15 dicembre 2012

ATTI DEPOSITATI AL SENATO E ALLA CAMERA A RICHIESTA DELL' ASSUNZIONE ATA DEGLI EX LSU SCUOLA.



http://parlamento.openpolis.it
CLICCANDO SUL SITO OPENPARLAMENTO (VEDI LINK SOPRA) HO SCOPERTO CHE L’11 DICEMBRE 2012 E’ STATO PRESENTATO AL SENATO UN DISEGNO DI LEGGE CHE FA RICHIESTA DELL' ASSUNZIONE ATA DEGLI EX LSU SCUOLA.
CLICCANDO SU QUESTO LINK SOTTO E’ POSSIBILE ANCHE LASCIARE UN COMMENTO:
http://parlamento.openpolis.it/singolo_atto/99771
IL 21 NOVEMBRE 2012 INVECE E’ STATO PRESENTATO ALLA CAMERA
CLICCANDO SU QUESTO LINK SOTTO E’ POSSIBILE ANCHE LASCIARE UN COMMENTO:
http://parlamento.openpolis.it/singolo_atto/98621
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE
Atto a cui si riferisce:
S.0/03584/015/ ... [Stabilizzare i lavoratori Ex Lsu Scuola ]
 
 Atto Senato 
  
 Ordine del Giorno 0/3584/15/05 presentato da ADRIANA POLI BORTONE 
 martedì 11 dicembre 2012, seduta n. 819  
 Il Senato, 
 premesso che: 
 - 12.000 lavoratori in servizio nelle scuole del centro-sud con mansioni di pulizia, che a più di 15 anni dall'ingresso in questo ente, durante i quali sono stati soltanto oggetto di sfruttamento, privati dei più elementari diritti, stanno vivendo attualmente il momento più critico, perché si sta togliendo loro anche quel poco con cui sopravvivere; . 
 - gli Ex Lsu che nel corso del primo quinquennio di permanenza nella Scuola (96-2001) hanno svolto mansioni di vario genere, tutte assimilabili a quelle di collaboratore scolastico, denunciano tutte quelle Istituzioni che hanno ignorato, o peggio ancora violato, specifiche leggi che erano state varate a tutela dei lavoratori socialmente utili; 
 - l'anno 2001 ha segnato una tappa negativa, che ancora oggi è motivo di un forte rammarico per questi lavoratori, obbligati (pena l'estromissione dal progetto) a transitare dai Provveditorati Scolastici (attuali USP), alle aziende private, a seguito di un accordo truffa, detto "convenzione quadro" siglato pochi mesi prima dai Ministeri dell'istruzione, del lavoro, dell'economia, dai Sindacati Confederali (Cgli, Cisl, Uil), dai quattro grandi Consorzi di cooperative (Ciclat-ManitalMiles-Cns ); 
 - il "Libro Bianco 2011", documento tecnico attraverso il quale i c.d. Ex Lsu Scuola denunciano i Ministeri dell'istruzione, del lavoro, dell'economia e i Sindacati Confederali (Cgil, Cisl, Uil), dimostra, nero su bianco, tutti gli sprechi di denaro pubblico perpetrati nella Scuola dal 2001 a oggi. Lo fa con tanto di tabelle comparative e cifre che si potevano (e si possono) risparmiare con l'assunzione diretta degli Ex Lsu, da parte del Ministero dell'istruzione; 
 - a quanto pare, però, gli interessi di pochi furbi hanno la meglio su quelli di un'intera Nazione, se si persevera con gli sprechi. Uno Stato giusto e sensato non permetterebbe mai a un suo dicastero di commettere "errori" simili; 
 - di fatto gli Ex Lsu nel 2012 si sono visti ridurre ulteriormente il loro reddito annuo (giudicato già prima al di sotto della soglia di povertà) di circa 1.800 euro, per effetto della cassa integrazione. Contemporaneamente il Miur (cioè lo Stato) spende tra finanziamento appalti e cassa integrazione, 320 milioni di euro, ma se assumesse gli Ex Lsu come personale ATA, spenderebbe invece 260 milioni, risparmiandone 60 e avendo un servizio sicuramente migliore, 
 impegna il Governo: 
 a valutare la possibilità di stabilizzare i lavoratori Ex Lsu Scuola per ridare una speranza di vita alle 12 mila famiglie che percepiscono un reddito veramente ridicolo. 
 (0/3584/15/5) 

POLI BORTONE 
--------------------------------------------------
Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

Atto a cui si riferisce:
C.9/05534-bis- ... [Avviare la stabilizzazione dei lavoratori Lsu, Co.co.co e cooperative ex Lsu]
 
 Atto Camera 
  
 Ordine del Giorno 9/05534-bis-A/201presentato daSIRAGUSA Alessandratesto diMercoledì 21 novembre 2012, seduta n. 721  
 La Camera, 
 premesso che: 
 la stabilizzazione e lo stanziamento delle risorse necessarie alla prosecuzione delle attività svolte dai lavoratori Lsu, Co.co.co e cooperative ex Lsu, nonché dai lavoratori degli appalti storici, transitati dagli enti locali allo Stato, rappresenta una delle tante emergenze del settore della scuola; tali lavoratori svolgono compiti e funzioni Ata e sono indispensabili per il funzionamento di molti istituti scolastici; 
 la cessazione dei contratti di tali lavoratori comporterebbe un danno serio per le istituzioni scolastiche, che rischierebbero nella maggior parte dei casi anche la chiusura; 
 gli interventi approvati ad oggi dal Governo risultano inadeguati e non rispondono alle esigenze del settore,
 impegna il Governo
 a valutare la necessità di reperire, in sede di discussione del primo provvedimento utile, gli stanziamenti necessari ad avviare la stabilizzazione dei lavoratori Lsu, Co.co.co e cooperative ex Lsu, nonché per i lavoratori degli appalti storici, transitati dagli enti locali allo Stato ai sensi e per gli effetti della legge n. 124 del 1999. 
 9/5534-bis-A/201.
Siragusa, De Pasquale.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
COLLEGHI VI INVITO A LASCIARE UN COMMENTO SULLE PAGINE DI RIFERIMENTO- BASTA CLICCARE SUI LINK CHE VI HO EVIDENZIATO , SCRIVERE IL PROPRIO NOME , E-MAIL E NUMERO CODIFICATO CHE VI DA IL SITO E SCRIVERE POI IL COMMENTO NELLO SPAZIO PREVISTO...E' FACILISSIMO....ANIMO COLLEGHI !

11 commenti:

  1. Lavoratori Ex Lsu ce ne sono anche al nord con gli stessi problemi, perchè non valutare le stesse possibilità per tutti

    RispondiElimina
  2. se molti di noi si fanno pecore il lupo ci mangia a tutti ; lottiamo uniti per un lavoro dignitoso!

    RispondiElimina
  3. speriamo che sia la volta buona,e prossimi governanti pensano anche a NOI,non solo a loro e solo a loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I CO.CO.CO. E I LAVORATORI EX LSU DEVONO ESSERE ASSUNTI PRIMA DELLE ELEZIONI. QUESTI CI FREGHERANNO PER L'ENNESIMA VOLTA? MA COME CHIUDIAMO I 13 ANNI DI CO.CO.CO.VEDETE COMPAGNI SE COSI'SI PUO' DIRE LA SUTUAZIONE E DAVVERO COMPLESSA UN SALUTO A TUTTI

      Elimina
  4. Caro Maurizio, sai per caso qualcosa sulla cassa integrazione nel periodo giugno-luglio-agosto 2013, per noi socialmente utili? Grazie anticipatamente Antonio da Frosinone.

    RispondiElimina
  5. Riguardo ai pagamenti della cig della regione lazio ti posto quanto ha appena postato la Bonvino sul gruppo facebook:

    Carmela Bonvino Usb
    Vi informo in tempo reale su quanto comunicatoci poco fa dall'inps regionale Lazio in merito al pagamento cassa in deroga sett./dic.: "Stanno partendo tutti i pagamenti in data odierna. C’è solo un problema tecnico per l’azienda coop. Service AR per il mese di dicembre. E’ in corso di soluzione prossima settimana. Cordialmente". Vi prego di informare i colleghi interessati.

    RispondiElimina
  6. qualcuno sa qualcosa a riguardo i pagamenti della cassa integ. s ett. dic. della regione campania.per la mondial che a lasciato'

    RispondiElimina
  7. oggi la dirigente della scuola dove lavoro,ha detto, testuali parole, "non vedo l'ora che venga giugno, così dopo 16 anni vi togliete dalle scatole" quello che mi lascia allibito e che mentre un dirigente fa di queste affermazioni, d'altra parte " QUALCUNO" continua a dire che è tutto apposto, che con la consip riavremo le 36 ore, che lo stipendio non subirà riduzioni, anche se veramente per costoro non abbiamo subito nessuna riduzione di salario, quindi di che stiamo parlando? anzi con CHI vogliamo parlare?

    RispondiElimina
  8. ma secondo te anonimo delle 17'03,il tuo dirigente ha torto,io che sono uno di voi la penso come lui, anche se non è giusto prendersela con noi, ma è la pura verità.usb lo stà affermando e dimostrando con documenti alla mano che se ci avrebbero assunti come collaboratori la scuola funzionerebbe alla grande,con meno soldi lo stato avrebbe assicurato più servizi
    e non tutta stà speculaziona.spero che il tuo dirigente c è l'abbia con le aziende,con tutto il sistema e non con voi.

    RispondiElimina
  9. a prescindere che sono un iscritto usb da 3 anni, credo di non essere stato chiaro, non si tratta dell'affermazione del dirigente, di torti o ragione, volevo semplicemente evidenziare che tra i nostri colleghi si continua a negare l'evidenza, che anche sul'orlo del baratro in cui ci troviamo si continua a dare credito a chi ci ha condotti a questo punto, cioè i confederali.

    RispondiElimina
  10. è la paura di perdere anche questo,è la paura di essere isolati , è la consapevolezza di essere stati cechi,ma credimi,vedo ancora più ceco lo stato che difronte ai fatti penalizzerà noi non i veri colpevoli cioè i sindacati cgl. csl.uil e chi ne ha più ne metta.l'internalizzazione con la crisi c'e la sogniamo e per questo che la gente non ci crede più.non ci ha aiutato neanche la cassazione.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget