2 luglio 2014

2 LUGLIO 2014 - RIUNIONE PRESSO L'UFFICIO SCOLASTICO DI NAPOLI FRA LA USB CAMPANIA, CONSORZI MANITAL E CICLAT E USR.


Oggi in Campania si è svolto l'incontro tra il sindacato USB, i Consorzi Ciclat e Manital e la segreteria USR.
I Consorzi ci confermano un periodo di cig a zero ore per circa 20 giorni....il tempo necessario per svolgere i corsi di formazione e permettere che l'approvazione del CIPE sia convalidata dalla pubblicazione della Gazetta Ufficiale. Subito dopo i 20 giorni di cig in deroga dovrebbe poi partire la manutenzione ordinaria sulle scuole.
I consorzi dichiarano però che sono provati economicamente dall'anticipazione di cassa in deroga di questi due mesi e vincolano quindi l'anticipazione di Cassa del terzo mese alla retribuzione immediata delle fatture anche pregresse ad opera dei Dirigenti scolastici che a detto del MIUR di Roma hanno ricevuto i soldi utili venerdi scorso. Il Direttore Generale si è preso poi l'impegno di comunicare a tutti i Dirigenti scolastici di retribuire le fatture nell'immediato.
NATURALMENTE QUESTO VINCOLO CI PREOCCUPA NON POCO E OGGI LO ABBIAMO MANIFESTATO SIA AI CONSORZI CHE E AL DIRETTORE DEL'USR IN QUANTO NON SIAMO AFFATTO SICURI DEI TEMPI BREVI DI RETRIBUZIONE DELLE FATTURE E DEGLI EFFETTIVI VERSAMENTI DEI FLUSSI SU TUTTE LE SCUOLE ....PER NON PARLARE POI DI QUEI 67 DIRIGENTI SCOLASTICI CHE NON HANNO ANCORA VOLUTO STIPULARE (a torto o a ragione) ALCUN CONTRATTO CON I CONSORZI.
Vi comunico poi che la USB è stata convocata presso il MINISTERO DEL LAVORO di Roma Venerdi' per firmare e discutere di questi 20 giorni di cassa.
Dal verbale in allegato si riscontra inoltre che in Campania sono stati programmati un' incontro con i Consorzi l' 8 luglio e uno con l' USR il 18 luglio.
DETTO QUESTO SINCERAMENTE DEVO DIRE CHE RIMANIAMO SEMPRE PIU' PERPLESSI SULLA ATTUAZIONE DI QUESTA MANUTENZIONE SCOLASTICA E SULLA CONVENIENZA DELLA GARA CONSIP E NON CREDIAMO POI CHE QUESTI 20 GIORNI DI CIG SIANO SUFFICIENTI SIA ALLA PUBBLICAZIONE DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL CIPE CHE ALLA REALIZZAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE.....MA COME DICEVA TOTO'IN UN NOTO FILM.......VOGLIO VEDERE DOVE VOGLIONO ARRIVARE !!!!

1 commento:

  1. Maurizio sono Ciro commento qua perché non tutti quelli che ci “seguono” hanno FB. Nel giro di pochi giorni sono stato a 4 riunioni della cgil e ogni volta dovevano essere comunicate notizie importantissime riguardanti l' evoluzione della nostra situazione. Alla prima riunione a cui ho partecipato si era messo in evidenza che in base all'accordo “Ministeriale” del 28 Marzo, nonostante le lettere di messa in sospensione dal lavoro, NOI SIAMO IN UNA BOTTO DI FERRO (non è un errore di battitura il personaggio parla proprio così) anche se in CIG in deroga devono comunque garantirci il 100% dello stipendio!!! Poi si evidenziava l'imminente partenza dei corsi, il TFR prossimo a essere corrisposto, alla VITTORIA ottenuta per il piano di manutenzione nelle scuole, alla GRANDO VITTORIA dello stanziamento dei fondi della C.E. per questo scopo e bla bla bla. Ma la cosa che poi puntualmente viene rimarcata, e che comunque da adesso i lavoratori devono convincersi che devono fare il proprio dovere, che le manutenzioni devono essere fatte e fatte bene, perché altrimenti nel 2016 potremmo non usufruire più di questa opportunità che “ci è stata concessa” dobbiamo poi convincerci che il piano di ottimizzazione, con tutto quello che comporta, è inevitabile, perché il governo ha capito che costiamo troppo, (AZZZ l'hanno capito adesso?). E che quindi devono meglio distribuire il personale sui territori. E come intervengono? Io attraverso un periodo molto delicato della mia vita, difficoltà che quando capitano impongono sacrifici e rinunce, altrimenti non si andrebbe avanti, e allora i miei figli non hanno potuto proseguire gli studi, ho rinunciato all'auto, non ho telefono fisso e potrei proseguire, ma credo che il concetto sia chiaro: basare le spese in base alle entrate. Invece questi geni dei nostri politicanti cosa fanno? Si “accorgono” che come categoria costiamo troppo e invece di attuare il piano più logico (eliminare L'INTERMEDIAZIONE DI MANODOPERA) per risparmiare, riversano nell'appalto (quindi in tasche amiche, se non proprie) altri soldi per la manutenzione, più quelli per la CIG, insomma è come se io per superare la mia crisi personale avessi mandato i figli all'università, comprato un SUV, un televisore 3D, ecc. ecc. Veramente sono sempre più demoralizzato nel vedere i nostri colleghi accorrere ad ascoltare un'accozzaglia di idiozie dette in rapida successione con l'arroganza di non volere essere nemmeno interrotto, nonostante la valanga di cazzate che si dicono. Mentre io di fuori la sala facevo partecipe alcuni colleghi su quale fosse l' unica nostra vera via d' uscita, proiettata questa si al futuro, dall'interno sentivamo applaudire, quando ho chiesto a chi usciva a quale illuminato intervento fosse dovuto quell'applauso...NESSUNO SAPEVA PERCHE' si era applaudito, noo ACCUSSI' (così) ci hanno risposto. Allora noi ACCUSSI' meritiamo di stare, forse peggio, perché se si applaude un intervento che meriterebbe che tutti i presenti si alzassero e andassero via (a voler essere civili) e invece si applaude accussì... stamm nguaiat!!! Più che il grande TOTO' ci vorrebbe D'orta: NOI SPERIAMO CHE CE LA CAVIAMO!!!

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget