14 aprile 2015

24 APRILE 2015 SCIOPERO NAZIONALE - LAVORATORI EXLSU ADDETTI ALLA PULIZIA E AL DECORO NELLE SCUOLE

NE’ BUONA  NE’ BELLA  LA SCUOLA

PER I LAVORATORI ADDETTI ALLA PULIZIA E AL DECORO

La gara Consip e il progetto Scuole Belle scaturito dall’accordo del 28 marzo 2014,  nonché gli accordi di gestione del 5 maggio 2014 e del 15 gennaio 2015, hanno  di fatto reso invivibile la quotidiana condizione lavorativa degli ex LSU e scaricato sui lavoratori, andando quotidianamente a ledere i loro diritti e la loro dignità, tutte le disfunzioni, i ritardi e le anomalie legate alla gestione degli appalti e dei cantieri.
Si è utilizzato  il ricatto occupazionale e lo strumento della “Banca ore” per costringere  lavoratori ultrasessantenni a svolgere attività di decoro, con continui e           improvvisi spostamenti in sedi operative distanti anche oltre i 50 km, sottoponendoli a  flessibilità selvaggia, spesso con disposizioni aziendali che non rispettano      neanche i tempi di preavviso previsti dai citati accordi e che di fatto stanno provocando una riduzione del salario e negando ai lavoratori lo svolgimento e l’organizzazione di una propria vita privata e sociale.
Si stanno inoltre costringendo gli addetti alle pulizie a svolgere carichi di lavoro       insostenibili che causano, volendo le aziende capitalizzare i profitti tagliando ulteriormente sul costo del lavoro, spesso disservizi nelle scuole e che gettano sulla categoria un marchio infamante di “fannulloni” e scatenando una guerra tra poveri inaccettabile. 
Per non parlare dei continui ritardi di pagamento delle aziende che tutte le volte causano notevoli disagi ai lavoratori costringendoli a continue azioni di protesta per il recupero del proprio salario dopo un mese di lavoro.
Il tutto nella più completa e inaccettabile incertezza del futuro lavorativo dal 2016  in poi, quando finiranno le risorse per i lavori di “scuole belle” e si ripiomberà al di   sotto dei minimi contrattuali causati dalla gara consip, e nell’ attuale incertezza       lavorativa degli ex LSU in servizio nelle scuole della Campania e della Sicilia in         regime di proroga fino a giugno 2015. Infine diventa sempre più probabile la             sospensione   lavorativa del personale addetto alla pulizia nei mesi di giugno-luglio e agosto.
Visto  che  non  c’è  alcuna  volontà  da  parte  delle  aziende  e  dello  stesso  MIUR  di  voler  risolvere tali disagi e di tener conto delle esigenze vere dei lavoratori e della stessa scuola e contro tutto questo
nella Giornata di sciopero generale della scuola USB INVITA TUTTI I LAVORATORI ADDETTI ALLA PULIZIA E AL DECORO NELLE SCUOLE A PARTECIPARE allo
SCIOPERO NAZIONALE il 24 APRILE 2015  con
 PRESIDIO ORE 10,30 a ROMA  SOTTO IL MIUR
 IN VIALE TRASTEVERE 

Partecipiamo NUMEROSI e manifestiamo in piazza il nostro malessere e malcontento, rendiamo visibile il nostro disappunto la nostra esasperazione per quanto stiamo subendo chiedendo concreti cambiamenti, mostriamo la nostra voglia di rivendicare un miglioramento lavorativo e avere scuole veramente buone, pulite, belle e    sicure, chiediamo la reinternalizzazione dei servizi e dei lavoratori vera       garanzia occupazionale, di risparmio e di qualità del servizio..
UNITI  E INCAZZATI SI VINCE / tutti a Roma.

2 commenti:

  1. SE SIETE STUFI DI ELEMOSINARE TUTTI I MESI IL NOSTRO SACROSANTO STIPENDIO ALLE AZIENDE. SE SIETE STUFI DELLA BANCA ORE, DEI CONTINUI TRASFERIMENTI SENZA ALCUN CRITERIO LOGICO E SENZA ALCUNA CONSIDERAZIONE DELLE EFFETTIVE DISTANZE DA AFFRONTARE E DEI GRAVI DISAGI ECONOMICI CHE I LAVORATORI DEVONO AFFRONTARE VISTO CHE I PRIMI 20 KILOMETRI SONO A CARICO DEGLI EXLSU E NON DELL'AZIENDA.
    SE SIETE STUFI DI SUBIRE...ALZATE LA TESTA E SCIOPERATE CON USB !
    RICORDIAMOCI CHE PIU' LAVORATORI ARRIVERANNO A ROMA E MAGGIOR CREDITO DARANNO AL NOSTRO SCIOPERO E A QUANTO RIVENDICA DA ANNI LA USB

    RispondiElimina
  2. I SINDACATI SONO LA NOSTRA ROVINA, CI HANNO VENDUTI E NOI RESTIAMO A DORMIRE! LA COSA KE MI FA PIU RABBIA E KE CI LAMENTIAMO, CI LAMENTIAMO E MAI CI DECIDIAMO A SCENDERE IN GUERRA, IN PRIMIS CON CGIL, CISL E UIL. STIAMO SOTTO LA DITTATURA! CIAO CARI COLLEGHI.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget