26 ottobre 2016

VERTENZA LAVORATORI PULIZIA E DECORO SCUOLA - LA USB INVIA UNA NOTA A PALAZZO CHIGI

OGGI LA USB IN OCCASIONE DELL'INCONTRO PRESSO PALAZZO CHIGI RIGUARDANTE LA VERTENZA DEI LAVORATORI ADDETTI ALLA PULIZIA E AL DECORO HA INVIATO QUESTA NOTA CON ALLEGATO IL LIBRO NERO.
NELLA NOTA SI EVIDENZIANO LE NUMEROSE AZIENDE CHE IN VARIE REGIONI D'ITALIA AD OGGI NON HANNO ANCORA RETRIBUITO LA MENSILITA' DI SETTEMBRE 2016 AI LAVORATORI E LA NECESSITA' DI DOVER METTERE FINE A QUESTO SISTEMA D'APPALTI E ATTUARE SOLUZIONI DIVERSE DALLA PROROGA CHE SERVE SOLO A TERGIVERSARE SUL PROBLEMA ...SOLUZIONI VERE CHE SALVAGUARDANO SOPRATTUTTO I LAVORATORI E LA SCUOLA.
L'ASSUNZIONE ATA !


La scrivente o.s. è a rappresentarvi quanto sta avvenendo negli Appalti MIUR al fine di un vostro intervento, si auspica immediato considerando anche gli incontri in corso, al fine di ripristinare quanto pattuito nelle varie sedi governative in merito al mantenimento dei livelli salariali.
In fatti registriamo in tante situazioni che le aziende consorziate e appaltatrici dei servizi in appalto scuole non hanno regolarmente erogato la mensilità di settembre e si lascia presagire che stessa situazione rischia di verificarsi anche nei mesi avvenire, in quanto - a dire delle aziende- non avendo potuto stipulare contratti con le scuole per i lavori di decoro e non avendo certezze sulla riassegnazione delle risorse rifiutate dai Dirigenti scolastici o non intendono erogare l'intera retribuzione in relazione all'effettivo lavorato senza utilizzare quindi la banca ore e corrispondendo salari fortemente decurtati o stanno erogando come anticipo una misera parte delle spettanze dovute per il concreto mantenimento del parametro orario degli addetti senza garantire se e quando verranno corrisposti i conguagli.
A titolo esemplificativo stanno agendo in tal senso le ditte Team service, Linda e Snam Lazio (basilicata e calabria), le aziende operanti nel lotto Sicilia e nel Lazio GR, Idea (che non ancora corrisposto altre due mensilità non pagate e che sta retribuendo solo il lavorato consip/pulizie parliano di 2,3 ore giornaliere- provincia di Rieti) e Vega (anch'essa in ritardo con altri pagamenti e in definizione in sede legale)solo per fare alcuni ma significativi esempi che oltre che venir meno agli impegni assunti e facendo pagare disfunzioni dovute agli altri soggetti stipulanti gli accordi ai lavoratori, gli unici che hanno ottemperato agli impegni loro imposti, stanno creando una situazione di estremo disagio per le famiglie degli addetti, per i lavoratori e per le scuole stesse in quanto a fronte di una retribuzione decurtata e a fondi rifiutati non potranno avere gli stessi livelli di servizio precedentemente garantiti. Ci riserviamo di indicarvi nel dettaglio ulteriori situazioni ove le riscontrassimo.
Tutto cio' premesso con la presente siamo a chiedervi di richiamare agli obblighi tutti i contraenti, valutare come evitare tali disfunzioni nel momento in cui si sta andando alla proroga di un sistema che ha molte incongruità e problematicità e che rischia di perpetuarle, e eventualmente procedere convolgendo per la loro responsabilità anche i Consorzi e ati mandatarie affinchè alle aziende che non adempiano si applichino tutte le sanzioni, anche di revoca degli appalti e loro sostituzione, previste dalla convenzione consip ma anche dalle leggi a tutela dei diritti dei lavoratori e in materia anche di appalti per mettere fine a questa davvero incresciosa situazione.

In attesa di un cenno di riscontro alla presente, si inviano distinti saluti
Per l'esecutivoNazionale Usb Lavoro Privato
Bonvino Carmela

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget