16 maggio 2009

Lettera spedita all' on. Giuseppe Pizza

===LETTERA APERTA ALL’ON.GIUSEPPE PIZZA==== Illustr.mo On. Pizza,è da un po’ di tempo che corre voce di un imminente avvìo del “tavolo tecnico congiunto”,annunciato dalla S.V. il 9 marzo c.a.,in occasione dell’incontro tra le Organizzazioni Sindacali Cgil Cisl Uil e il MIUR, riguardante la questione dei rifinanziamenti per i 15.000 Ex Lsu Ata,dei quali una parte consistente (circa 14.000 addetti) è impegnata negli appalti delle pulizie,l’altra(circa 1.000 co.co.co) nei servizi amministrativi della scuola. Nel corso di quell’incontro,oltre ad assicurare l’impegno del Governo a reperire i fondi per la regolare prosecuzione delle attività,Voi avete dichiarato che,una volta risolto il problema contingente legato all’anno 2009,si sarebbe costituito un tavolo tecnico presso il Ministero dell’istruzione,con il compito di elaborare una serie di ipotesi volte ad assicurare la soluzione in via definitiva del reperimento delle risorse necessarie e della conseguente “stabilizzazione” del suddetto personale,sia ex lavoratori socialmente utili che co.co.co.. Ora,a distanza di due mesi si riparla di questo tavolo tecnico che per tutti i lavoratori rappresenta la chiave di volta di una storia infinita di precarietà. Ma c’è un piccolo problema però,si và consolidando sempre più l’ipotesi di mettere a “regime” i finanziamenti,che significherebbe per tutti i lavoratori essere sfruttati a vita da intermediari che nulla hanno a che fare con la scuola,se non per fare profitti. Se così fosse,i lavoratori vogliono sapere una volta per tutte se è il Governo a volere questa assurda situazione o piuttosto i Sindacati,già colpevoli di avere ostacolato nel 2003, l’applicazione della riserva del 30% dei posti Ata che spettavano per legge ai Lsu e che il Governo era disposto a concedere. Si vocifera inoltre di un eventuale affiancamento dei Lsu agli Ata, per compensare carenze che i recenti tagli causeranno. A questo proposito vorrei dire che in tantissime occasioni,grazie alle anomalie e alla forzata collocazione degli appalti nella scuola,abusivamente questo viene già fatto. Troppe volte gli orari dei lavoratori socialmente utili coincidono con le attività scolastiche. I lavoratori non vogliono più essere sottoposti a questa ibridazione. Non è giusto da parte del Ministero dell’istruzione,accettare la presenza delle cooperative e lo sfruttamento di questi dipendenti che dopo 13 anni,si sentono parte integrante della scuola. On. Sottosegretario,questa volta Vi assicuro che non sarà così facile ingannare i lavoratori,le bugie hanno le gambe corte e i Sindacati in questi anni ne hanno dette parecchie. Per il bene della scuola,dei contribuenti,dei lavoratori…Vi chiedo di mettere fine a questo spreco di danaro pubblico,fate in modo che il tavolo tecnico dia l’esito che tutti aspettiamo: “la vera stabilizzazione”. Mimmo co-amministratore del blog.

197 commenti:

  1. intervento del Sottosegretario G. Pizza, congresso nazionale della cisl scuola 12 maggio 2009. parla anche di noi: se finora siamo riusciti concretamente, a contenere e a orientare positivamente i problemi delle decine di migliaia di lavoratori che, pur essendo dipendenti di Consorzi esterni, operano nel campo dei servizi all'interno delle strutture scolastiche, lo dobbiamo in gran parte alla capacita' di dialogo espresse dalle sigle sindacali e, in particolare, dalle Confiderazioni cisl, cgil, uil e, tra queste, in primo luogo, dalla cisl. sardegna

    RispondiElimina
  2. salve voglio raccontari una cosa accadute a me personalmente: mia figlia frequenta la 1 media in una scuola della calabria (lamezia t.) ieri è tornata a casa con una lettera che raccontava la storia degli ex lsu alcuni vostri colleghi avevano fatto volantinaggio me la sono letta e mi chiedevo come era possibile quello ch c'era scritto nella lettera, non contenta oggi sono andata ad accompagnare mi figlia a scuola cosi c'era un signore che io credevo fosse un bidello che faceva sorveglianza hai ragazzi gli o chiesto se potevo parlare con qualche ex lsu lui mi dice uno sono io non volevo credere questo signore ogni mattina fa sorveglianza hai ragazzi medie ed elementari cosi abbiamo aprofondito il discorso e mi ha detto che c'erano anche 2 blogs sugli ex lsu mi sono fatta dare gli indirizzi e come vedete sono qua a dare la mia testimonianza,ho mandato anche una email a pizza come diceva la lettera portata a casa da mia figlia non so quanto potrà servire vi saluto non mollate mai noi siamo con voi peccato che abbiamo conosciuto solo ora la vostra storia.
    cordiali saluti un genitore

    RispondiElimina
  3. MMMMMM la cosa mi puzza molto.......

    RispondiElimina
  4. Grazie per l'interessamento della nostra causa al genitore anonimo.
    Ci dica gentilmente da che parte d' Italia ha commentato ci interessa sapere fino e dove è arrivata la notizia dell' esistenza dei due blog.
    GRAZIE ancora e non si meravigli facciamo questo e non solo da piu' di 12 anni.

    RispondiElimina
  5. maurizio giusto nella mia letera lo scritto da dove digito lamezia terme stamattina conosco tutta la vostra storia un vostro collega mi ha raccontato x filo e x segno stavo pensando di portare questo problema al consiglio di istituto visto che ne faccio parte come genitore ecco perche ho scritto peccato conoscere solo ora la vostra storia un saluto a tutti gli ex lsu x noi genitori non siete invisibili

    RispondiElimina
  6. SE QUALCHE COLLEGA E NELLE VICINANZE DI ROMA LO DICA VEDIAMO COSA POSSIAMO ORGANIZZARE PER IL 21 MAGGIO SPERANDO CHE LA DATA ARRIVI DA FONTE SICURA ORGANIZZIAMO UN SITIN DAVANTI ALLE RISPETTIVE PREFETTURE DI APPARTENENZA FACCIAMOCI SAPERE CHE CI SIAMO PRONTI A FAR GUERRA IN CASO DI RISPOSTE NEGATIVE, INVITO TUTTI AD INFORMARSI SE LA DATA 21 MAGGIO CORRISPONDE A VERITA E POI ORGANIZZIAMOCI VOGLIO RICORDARVI CHE MANCANO SOLO 4 GIORNI SCENDIAMO IN CAMPO ABBIAMO BISOGNO DI NOTIZIE VERE
    TONY

    RispondiElimina
  7. GRAZIE SIGNORA DONATELLA DA LAMEZIA è STATO UN PIACERE TROVARE DEI SUOI POST NEI NOSTRI BLOGS ANCORA GRAZIE
    GIUSEPPE

    RispondiElimina
  8. GRAZIE GIUSEPPE TROPPO GENTILE COME SEMPRE ECCO LA MIA EMAIL CHE O MANDATO GENTIL PROF PIZZA SONO UN GENITORE DI UN ALUNNA DI UNA SCUOLA DEL LAMETINO VOLEVO RACCOTARLE UNA COSA CHE MI E ACCADUTA TRA IERI E OGGI. MIA FIGLIA IERI SE NE ARRIVA A CASA CON UNA LETTERA FATTA DAGLI EX LSU CREDO CHE ERA RIVOLTA A LEI LA LEGGO ATTENTAMENTE E MI CHIEDEVO CHE NON POTEVA ESSERE VERO POI STAMATTINA ACCOMPAGNO MIA FIGLIA A SCUOLA E CHIEDO A UN SIGNORE CHE FINO A STAMATTINA CREDEVO CHE ERA UN BIDELLO INFATTI OGNI MATTINA STA ALLA PORTINERIA DELLA SCUOLA A FARE SORVEGLIANZA HAI RAGAZZI DELLA SCUOLA ELEMENTARE GLI CHIEDO SE POTEVO PARLARE CON QUALCHE EX LSU E CON GRAN STUPORE MI SENTO DIRE IO SONO UN EX LSU COSI INCOMINCIAMO HA PARLARE MI DICEVA CHE VENGONO CONSIDERATI,LAVORATORI INVISIBILI SECONDO ME GLI INVISIBILI SONO I BIDELLI NON LI TROVI MAI AL LORO POSTO CHIEDO A NOME DI TUTTI I GENITORI DELLA SCUOLA DI MIA FIGLIA UN PO DI RISPETTO PER QUESTI LAVORATORI DOPO 12 ANNI DI CALVARIO CREDO CHE SE LO MERITANO UN PO DI TRANQUILLITA.

    RispondiElimina
  9. A nome di tutti gli LSU d'Italia per l'interessamento e la sua sensibilità. Io personalmente lavoro in Puglia e vorrei dirle che molte volte siamo stati scambiati per bidelli e noi li a spiegare la situazione che di per sè è molto incarbugliata , figuriamoci poi per chi non vi è dentro. Sino al 2001 il mio l'ho definito "lavoro nero legalizzato".

    RispondiElimina
  10. LEONI FACCIAMO QUESTO FACCIAMO QUELLO MA QUANDO ARRIVA IL MOMENTO DI MOSTRARE LE PALLE CI NASCONDIAMO MI RICORDA UNA FRASE MA A CHI FACCIAMO PAURA VE LA RICORDATE AMICI ORA LA FRASE SI è INVERTITA ABBIAMO PAURA EVIDENTEMENTE VI STA BENE QUESTA SITUAZIONE A ME NO IO CONTINUO DA SOLO LA MIA BATTAGLIA
    TONY

    RispondiElimina
  11. Da Enrica,

    Buon giorno a tutti,

    Mi fa piacere constatare ke qualche genitore da qualche parte in calabria ci rispetti, magari fossero tutti come questa mamma !
    xke da noi succede l'esatto contrario, noi x buona parte di loro dovremmo uscire fuori xke siamo visti come quelli ke lavorano a vita mentre si potrebbe fare guadagnare a turno il pane ai disoccupati del paese (mentalità oblige)
    Anke se ultimamente qualcuno sta incominciando ad aprire gli occhi.
    Ma. Xche c'è un ma : tante volte si verifica un cosa direi poco pulita, sono proprio le scuole a nascondere e a coprire queste situazioni. Esempio se un genitore va a lamentarsi xche il bidello non fa il suo dovere, fa prima a stare zitto xche la sua lamentela viene archiviata per direttissima.
    Detto questo sono convinta che dobbiamo continuare la nostra battaglia e non demordere.
    Uniti vinceremo

    El pueblo unido jamas sera vencido

    Buona girnata e buon lavoro a tutti

    Ciao

    Enrica

    RispondiElimina
  12. Da Enrica

    rispondo a orizzontionline del 17 maggio

    Berlusconi 14.532.538 €
    Tremonti 4.536.164 €
    G.Letta 1.154.962 €
    Bertolaso 1.013.822 €
    La Russa 490.188 €
    Rocco Crimi 473.198 €
    Brambilla 311.499 €
    Stef Craxi 270.794 €
    G.Miccichè 228.696 €
    Brunetta 228.313 €
    Veltroni 477.778 €
    Franceschini G. 220.419 €
    Di Pietro 218.080 €
    Casini 142.000 €
    Bossi 134.450 €
    Fini 105.633 €

    RispondiElimina
  13. volevo dare un cosiglio alla signora enrica, provate come hanno fatto i vostri colleghi nella scuola di mia figlia fate del volantinaggio mettendo i link dei blogs vedrai che capiranno leggendo i vostri blogs sto riuscendo ha capire moltissime cose lunedi portero il problema nel consiglio di istituto invitando anhe un vostro collega giuseppe voglio capire il rapporto con la scuola e i lavoratori delle inprese, anche se oramai l'anno scolastico e alla fine.

    UN GENITORE DONATELLA

    DIMENTICAVO NON SO SE POSSO SCRIVERE SUL VOSTRO BLOGS SE NON POSSO PERDONATEMI

    RispondiElimina
  14. ciao enrica i dati che hai messo sono da tenere sempre presente quando si affrontano i problemi che affligono l italia a partire dal nostro. giancarlo ex lsu prov. cagliari

    RispondiElimina
  15. HANNO SCOPERTO L'ACQUA CALDA

    CARI COLLEGHI COME PENSO ABBIATE SENTITO DAI VARI TG ,GLI ITALIANI HANNO UNO STIPENDIO TRA I PIU' BASSI D'EUROPA. AZZ L'ANNO SCOPERTO DA UN'INDAGGINE FATTA NEL 2008 , BRAVI FINALMENTE QUALCUNO HA SCOPERTO CHE SIAMO RIDOTTI ALL'OSSO.

    W L'ITALIA
    SALUTI MOCETOR DIO VEDE E PROVVEDE

    RispondiElimina
  16. Da Enrica

    X Donatella

    Permettimi di darti del tu e anke te nn chiamarmi signora, chiamami direttamente per nome. Purtroppo nel mio paese la situazione è un po balorda, qui la gente nn legge, punto primo, poi di blogs e pc nn ne parliamo, punto secondo, punto terzo, noi come lavoratori nn siamo visti di buon occhio appena avrò l'occasione di conversare cn Beppe, ti illustrerà lui un po la mia situazione.
    Buona notte, però ripeto mi fa piacere trovare persone come te.

    notte

    Enrica

    RispondiElimina
  17. maurizio e mimmo, perche' non inviare la "nostra" lettera a carmelo caravella cgil, perche' sicuramente anche lui sara' presente al tavolo tecnico del 21? dicendogli che secondo i risultati dell'incontro ci cancelleremmo in massa dal sindacato.sardegna

    RispondiElimina
  18. x anonimo delle 13,16 Sardegna
    Sia io che Mimmo non siamo iscritti con la cgil, sarebbe opportuno che chi è iscritto con la cgil facesse la lettera che tu dici.
    Potreste copiare anche quella che Mimmo a scritto all' On. Pizza ,gli cambiate l' intestazione e alla fine poi gli aggiungete che se l'esito del tavolo tecnico sara' altro che non sia la stabilizzazione ATA voi vi cancellerete in massa.
    Va benissimo come iniziativa fatelo.
    Un caloroso saluto alla Sardegna.

    RispondiElimina
  19. grazie mimmo. so che non siete iscritti alla cgil, ma avete dimestichezza nello svolgere certe cose con il computer. forse bisogna provarci anche se non sono cosi' pratica. sardegna

    RispondiElimina
  20. io nn riesco a capire siamo tutti nella stessa barca e parlate di iscritti e nn iscritti mi sembra piu' na cosa politica che aiutarci a vicenda vi ringrazio xche' mi avete fatto capire con chi sto parlando da mesi ciao ela

    RispondiElimina
  21. hai ragione ela anch'io mi sono fatto una mezza idea... ma chi se ne fotte a quale sindacato appartenete? qua è in gioco il nostro futuro le nostre vite..mi sto limitando a leggere qualche post..ed ogni volta vedere cose cosi è sempre una delusione
    buonanotte

    RispondiElimina
  22. lasciamo perdere i sindacati,ora si deve spargere la voce dei blogs dobbiamo trovare piu colleghi possibili volevo chiedere a maurizio o chiunque possa rispondere come possiamo fare x sapere le scuole che operano gli ex lsu? se si riuscibbe a troavare questo elenco delle scuole sarebbe piu facile, trovare colleghi vi spiego se sapremmo le scuole anche telefonando potremmo parlare con colleghi io stamattina ci provo in provincia di catanzaro siamo solo 185 anche di meno ma io ne conosco solo 13 gli altri? a quale citta paese lavorano? io ci provo trovero nell'elenco telefonico trovero piu istituti possibili e farò un giro di telefonate poi la boletta telefonica gli e la mando a ela hihihihihih, e che dio c'e la mandi buona.
    ex lsu beppe
    dimenticavo x maurizio stamattina mettero nella bacheca della scuola il tuo volantino visto che anche noi abbiamo dei colleghi che spiegandolo a voce non ci vogliono sentire chi sa leggendo il miracolo si avvererà

    RispondiElimina
  23. Beppe a quale volantino di Maurizio di riferisci? Comunque ci tengo ad esprimere la mia opinione: penso che l'idea di dover minacciare i sindacati per quanto riguarda l'esito di domani è moto valida. Però, 1) bisogna che, la persona che tra noi ha più dimistichezza lo faccia, naturalmente con il consenso degli iscritti 2) occorre che al primo segnale negativo seguano disdette di Dobbiamo fargli capire che le cose devono cambiare!!!

    RispondiElimina
  24. Buongiorno amici lsu, in risposta a Beppe per quanto riguarda la presenza di lsu nelle scuole, trovati su ogni regione "Ufficio scolastico regionale" vai a bandi di gara pulizie scuole, capitolato tecnico è sai in quella regione quanta di quella gente lavora, e capirai quanto di quel denaro pubblico si stanno mangiando queste merde di cooperative ciao
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  25. X BEPPE
    Se tu chiedi alla segreteria della tua scuola sicuramente li hanno.
    Il miur della tua regioni avra certamente inviato al dirigente della tua scuola in questi sette anni qualcosa.
    Ciao e buon lavoro beppe.
    Per Galatina
    è un volantino che spiega cosa stiamo cercando di fare ai colleghi , se mi dai un tuo recapito te lo invio. ciao

    RispondiElimina
  26. buongiorno Maurizio sono Stella, Il mio indirizzo lo conosci potresti cortesemente inviarmi il volantino di cui si sta parlando. Avrei voglia di farlo visionare ai colleghi della mia zona ancora scettici o addirittura rassegnati al loro ruolo.
    grazie mille

    RispondiElimina
  27. non si e' parlato di sindacati per far nascere discussioni tra di noi. purtroppo loro domani saranno seduti a quel tavolo a parlare contro i nostri interessi. si, sono state inviate lettere ai politici, pero' se lo stesso sindacato che ci deve tutelare non lo fa' cosa interessa ad un certo On. Pizza la nostra situazione? e per questo che ho chiesto l'aiuto materiale per inviare la lettera a Caravella perche' generalmente lui e' sempre presente agli incontri con il miur. bisogna entro oggi tempestarli indistintamente di lettere. purtroppo l'unica arma che abbiamo contro di loro e' la cancellazione di massa dal sindacato. sardegna

    RispondiElimina
  28. si maurizio, ecome dici tu anche la scuola a gli elenchi delle scuole dove operiamo noi stmattina a scuola ne ho parlato con un applicato di segrteria e mi ha dato l'elenco con i rispettivi numeri telefonici nella provincia di catanzaro siamo 150 lvoratori comunque grazie
    per l'amico anonimo del post ore 8.43 parli di disdette tessere in caso di risposte negative dal tavolo tecnico volevo solo dire che io nn o di questi problemi visto chela mi disdetta lo fatta nel 2001, data indimenticabile x noi ex lsu, per quanto riguarda il tavolo tecnico non penso che il 21 definiranno subito la nostra siuazione.
    ex lsu beppe

    RispondiElimina
  29. DACCORDO, A DOVERE DI CRONACA
    Naturalmente non ci sono documenti di quello che vi dico, sono voci che riusciamo a carpire con l'aiuto di alcuni nostri collaboratori.
    Si vocifera che il tavolo tecnico del 21 sia l'inizio di una serie di riunioni che il MIUR farà, sia con i consorzi che con i sindacati.
    Si discutera' dell' organizzazione del servizio di settembre e di tutte le problematiche innerenti al nostro appalto.
    Non appena avremo documentazione di questo , lo pubblicheremo sul blog.
    Ciao

    RispondiElimina
  30. CERCASI DISPERTAMENTE EX LSU DELLA PROVNCIA DI CATANZARO. SE QUALCUNO FA VISITA IN QUESTO BLOGS ECCO IL MIO INDIRIZZO PINOIMPERATORE@HOTMAIL.IT MI TROVEREE ANCHE SU MSN VI ASPETTO NUMEROSI
    EX LSU BEPPE

    RispondiElimina
  31. x Beppe
    sono l'anonimo del post di stamane. Naturalmente quando parlavo di disdette non mi riferivo a te personalmente, non volevo essere fraintesa piuttosto voleva essere un invito ai colleghi tutti per dire: incominciamo a mettere in atto delle azioni che diano forza alle ns. intenzioni. Noi ci siamo. Dobbiamo farci sentire e lo dobbiamo fare ogni volta in maniera più forte ed unita. Incominciamo da qui.

    RispondiElimina
  32. mi riferisco sempre all'anonimo del post
    15,59 tranquillo non ti ho frainteso ma non hai capito il mio post ora te lo spiego: parlavo di disdette se tutti e dico tutti la facevamo nel 2001 secondo me a questora non stavamo qui ci avrebbero fatto la stabilizazione solo questo intendevo dire io, poi un consiglio la prossima volta firmati anche con nome falso e piu facile rispondere i post.
    ex lsu bebbe

    RispondiElimina
  33. IO L'HO DETTO TANTO TEMPO FA

    CARI COLLEGHI IL VERI NEMICI DA COMBATTERE SONO I SINDACATI, IO LO RIPETO PER L'ENNISIMA VOLTA SONO STATO ATTACCATO PER QUESTA MIA OPINIONE MA IL TEMPO MI STA DANDO RAGIONE E SPERO CHE QUELLO CHE USCIRA' DA QUESTO TAVOLO TECNICO NON SARA' UN VOMITO DEI SINDACATI, COOP E GOVERNO.
    IO HO SEMPRE DETTO CHE I SINDACATI REMANO CONTRO DI NOI ( TRANNE QUALCHE SIGLA TIPO COBAS O RDB) CHE NEL 2001 CI AVEVANO MESSO IN GUARDIA , TUTTO CIO' E DOCUMENTABILE E SE VOLETE VI POSTO GLI ARTICOLI CHE HANNO SCRITTO LE DUE SIGLE SOPRA INDICATE DOVE CI GRIDAVANO DI NON FIRMARE IL CONTRATTO DEL 2001 ETC ETC .
    MA ORMAI E ACQUA PASSATA CONCENTRIAMOCI SU QUELLO CHE ACCADRA' DOMANI E NEI GIORNI CHE SEGUONO NON ABBASSIAMO LA GUARDIA SE NO CI FREGANO DI NUOVO.
    IO NON APPARTENGO A NESSUNA SIGLA SINDACALE VOGLIO SOLO QUELLO CHE PENSO TUTTI VOGLIAMO LA STABILIZZAZIONE .
    RICORDATEVI CHE LA FORZA E' QUELLA OPERAIA NOI DOBBIAMO DECIDERE SUL NOSTRO FUTURO E NON LORO.
    SINCERAMENTE , MOCETOR

    RispondiElimina
  34. SECONDO ME ANCHE I COBAS E RDB SE SI TROVASSERO NELLE CODIZIONI DEI NAZIONALI SI COMPORTEREBERO ALLO STESSO MODO CON NOI C'E TROPPO UN MAGNA MAGNA SOLO CHEI RDB E COBAS SONO DEI PESCI TROPO PICCOLI E FANNO TUTTA QUESTA MESSA IN SCENA SE SI TROVEREBBERO ALLE CONDIZIONI DEI NAZIONALI NON PENSO CHE CHIEDEREBBERO LA STABILIZAZIONE IL VERO SINDACATO SIAMO SOO NOI EX LSU CHE TIRIAMO L'ACQUA PER IL NOSTRO MULNO
    EX LSU BEPPE

    RispondiElimina
  35. ciao a tutti x prima volevo rispondere all'anonimo delle 9,51 la lettera a Caravella l'ho mandata io x seconda rispondo a Mocetor la dovete finire di attaccare i sindacati nn mi venire a dire che x noi nn hanno fatto mai nulla xche' nn l'accetto io ho rispetto x i Cobas e Rdb come tu ed altri dovete avere rispetto x Cgil,Cisl e Uil facendo cosi' il blog si dividera'la stabbilizzazione la vogliamo tutti senza dividerci x categorie se su questo blog volete solo i Cobas e Rdb o i nn iscritti io sono la prima a dover andare via io.Vi auguro una bella serata la mia sicuramente sara' speciale.Peppe la bolletta me la puoi dare la faro' pagare dal mio sindacato. ciao a tutti Ela

    RispondiElimina
  36. maxx dalla provincia di bari
    per macetor e un po per tutti io penso che se fate le disdette ai sindacati gli date una grossa mano perchè loro comunque ci rappresentano in tutti i tavoli di trattativa e durante ogni rinnovo di contratto sia se siamo tesserati ma anche se non tesserati la miglior cosa sarebbe combatterli dallinterno
    cioè essere più che presente e con forza falli navigare secondo la nostra volonta
    ciao a tutti maxx

    RispondiElimina
  37. X BEPPE E MAXX DALLA PROVINCIA DI BARI E LA CARISSIMA ELA

    IO NON VOGLIO DIVIDERE NESSUNO IO HO DETTO SEMPLICEMENTE CHE NEL 2001 SE IO ASCOLTAVO I COBAS CHE DICEVANO DI NON FIRMARE, IL CONTRATTO ,FORSE SAREBBE CAMBIATO TANTO NELLA MIA VITA.
    AVETE RAGIONE IN PARTICOLARE BEPPE, DI AFFERMARE CHE SENZA I SINDACATI NON SI VA DA NESSUNA PARTE PURTROPPO, MA LORO SEGUONO LA CATENA ALIMENTARE IL PIU' GROSSO E FORTE MANGIA IL PIU' PICCOLO.
    CERTO NON SAPREMO MAI " COME DICE BEPPE" SE A QUEL TEMPO C'ERANO I COBAS COME SINDACATO CON PIU' TESSERATI COME SAREBBE ANDATA A
    FINIRE MA E ANCHE VERO CHE COME DICE L'ANONIMO CHE MI CHIAMA "MACETOR" , IL SINDACATO BISOGNA COMBATTERLO DALL'INTERNO
    MA IO CREDO SEMPRE AL POTERE OPERAIO, E COME L'AMORE NESSUNO PUO' SCONFIGGERLO.

    SALUTI MOCETOR
    TUTTI ABBIAMO UN PENSIERO ,E UN PENSIERO PUO' ESSERE DI TUTTI.

    RispondiElimina
  38. ciao a tutti volevo dire anche io la mia se mi è permesso. si continua ad avere discussioni, sindacato si ,sindacato no. possibile che non si sappia fare altro? proviamo a muoverci noi prima del sindacato allora .proviamo noi ad organizzarci a fare un sciopero in una data qualunque (sceglietela voi) e dopo tiriamoci appresso i vari sindacati.anche io sono un tesserato come tanti altri, ma ciò non vuol dire che di loro sono contento anzi. decidiamo una data prima che lo facciano loro (che sarebbe come minimo ad ottobre x loro) tutti insieme presentiamoci a ROMA, siamo quasi 15.000 ci devono ascoltare x forsa con o senza sindacati. se continuiamo di questo passo non andiamo da nessuna parte lo vogliamo capire?vi chiedo anticipatamente scusa ma questo e il mio pensiero.saluti a tutti

    max70

    RispondiElimina
  39. X maX70 sono d'accordissimo con te, aldilà delle belle parole scritte e le utilissime mail inviate ai vari politici ecc..(nel mio piccolo l'ho fatto anch'io)credo sia il caso di fare vedere che questi fantasmi hanno un corpo oltre che l'anima..ritengo i blogs utilissimi ma credo che serva anche una mobilitazione fisica.. dovremmo cercare di organizzarci e fare vedere che esistiamo!
    saluti a tutti

    RispondiElimina
  40. Un grande saluto a tutti amici LSU, io non mi stanco mai di dirlo il problema serio è che c'è gente che non riesce ad arrivare a fine mese, si sente sempre dire che stiamo in piena crisi e che sicuramente la lascieremo alle spalle molto presto, intanto le nostre care aziende continuano ad ingrossarsi alle nostre spalle, perchè il mio datore di lavoro è amico dell'onorevole di turno, stesso discorso per gli altri miei colleghi sparsi in tutta Italia, ma dite secondo Voi possono togliere queste ditte? secondo me nò. Amici carissimi io Vi posso giurare su i miei figli ho scritto Al Presidente del consiglio più di un mese fà, ma scritto con raccomandata e ricevuta di ritorno, pregandolo di vero cuore di darmi una risposta, oggi abbiamo 20 Maggio e della risposta nemmeno l'ombra, quindi immaginate lo stato di nervosismo che sto attraversando, perchè gli ho spiegato per filo e per segno come stanno le cose con queste ditte, che si stanno arricchendo alle nostre spalle, dovremmo andare a Montecitorio e legarci tutti, solo cos'ì gli Italiani capirebbero quanto denaro circola in mezzo a noi, grazie amici se mi sono sfogato ma non ce la facevo più.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  41. x maxx della provincia di bari. credi di avere la forza per combattere i sindacati dall'interno. Per poterlo fare devi avere innanzittuto notizie veritiere e fondate, la capacità di ponderare quali mezzi usare per agire, un gruppo attivo che ti segua sempre ed ovunque, senza pensare ad oggi ma che guardi in prospettiva. siamo capaci?
    x mocetor invece vorrei dire che pur essendo iscritto a rdb, nessuno nel 2001 mi ha mai detto di non firmare, anzi il contrario perchè sarei rimasto fuori mi dicevano. Ancor oggi mica fanno molto RDB e COBAS per noi. Comunque il 2001 è andato da parecchio, focalizziamo l'attenzione alle azioni future.

    RispondiElimina
  42. Da Enrica

    X Galatina

    Berlusconi, purtroppo, in questo momento ha altri gatti da pelare : Mils ?????

    Ciao a tutti

    buona notte

    Enrica

    RispondiElimina
  43. "una sentenza a favore degli LSU delle scuole: condannati i comuni in solido con il Ministero Pubblica Istruzione alla corresponsione delle conseguenti differenze contributive e retributive maturate".

    Questo è quanto afferma un articolo di ieri pubblicato da rdb. La sentenza,in questo particolare momento di polemiche e accuse nei confronti di chi nutre dei dubbi legittimi sull'onestà dei sindacati confederali,assume una connotazione di giustizia Divina. Come se qualcuno più in alto di tutti noi,avesse deciso di far capire anche ai più riluttanti,chi ci difende veramente e chi ci rema contro.
    Verificate voi stessi,questa sentenza ripercorre passo x passo la lettera da noi inviata alla Sig.ra Franca C.,neanche se l'avessimo fatto a posta!!!


    http://assuntidavvero.rdbcub.it/index.php?id=20&tx_ttnews[tt_news]=19581&cHash=54f09f13fd&MP=63-629

    RispondiElimina
  44. per l'anonimo del post 23,46, volevo solo confermare quanto dice io il contratto con la ditta lo firmai un mese dopo ci chiamarono i sindacati e ci dissero se non firmavamo eravamo fuori nche dai lavori socialmente utili ma e inutile piangere sul latte versato erano altri tempi ora organizziamoci per il futuro il sindacato lo dobbiamo fare noi, buona giornata.
    ex lsu beppe

    RispondiElimina
  45. ciao galatina a me il premier ha risposto ecco la sintesi: gentilissimo mister b. sono una bella e affascinante giovane fanciulla che lavora nelle scuole come ex lsu,gradirei avere l onore della sua persenza al mio compleanno. Mister B.:Sarò onorato di partecipare alla sua festa vedrò di rimandare qualche impegno per essere presente,e mi raccomado non dica nulla a Noemi

    RispondiElimina
  46. Buongiorno a tutti amici, carissimo Orizzonte io ho fatto il mio dovere di spedire la raccomandata e dico raccomandata non email,purtroppo si sa in Italia siamo fatti cos'ì, sia destra che sinistra, essi con queste cooperative ci mangiano se vengono meno che mangiano?
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  47. buon giorno entro per la prima volta in questo blogs faccio anche io parte del battaglione delle pulizie digito dalla calabria lamezia terme il link del blogc ci è stato segnalato da un collega ha distribuito dei volantini ne parlava sempre del blogs ma devo dire che lo trovo molto interessante fatte le presentazioni vorrei die anchela mia se posso leggo che chi e favorevole hai sindacati e chi no, sappiamo benissimo che loro sono stati in prima fila che ci hanno venduto (con gli sconti) a devo anche dire che solo loro siedono al tavolo delle trattative, e organizzano gli eventuali scioperi per quanto riguarda i cobas e i rdb loro chiedono la nostra stabilizazione solo x che nelle trattative loro non ci sono se ci fossero non so se chiederebbero la nostra stabilizazione c'e troppo un giro di quattrini
    vi saluto colleghi

    RispondiElimina
  48. scusami spero non te la sei presa,ma non volevo prenderti in giro era solo una cosa scherzosa nei confronti del nostro presidente,anchio ho spedito diverse email e non mi hanno risposto,ma e importante inviarle per fargli sentire il fiato sul collo a questa gente. ciao da giancarlo ex lsu prov.cagliari

    RispondiElimina
  49. X l'anonimo di Lamezia Terme...
    Innanzi tutto ti dò il benvenuto nel blog. Poi se ti è possibile mettiti un nome qualsiasi per essere individuabile senza dover fare riferimenti vari.Detto questo,sento l'obbligo di fare una piccola precisazione.Non è per fare l'avvocato difensore di rdb,ma per un dato di fatto inconfutabile,quello che tu dici non è del tutto esatto.Questo sindacato non è accettato al tavolo delle trattative,certo non per sua volontà,ma perchè è scomodo,sia per i confederali che per il governo.Ad ogni modo gli incontri,anche se in sede separata,come in occasione del 10 marzo scorso,rdb insieme a cobas e sdl,li hanno lo stesso.Buona giornata e cominciamo a prendere in seria cosiderazione il ricorso che i colleghi della provincia di Latina hanno vinto nei riguardi degli enti locali e del Ministero dell'Istruzione.Guarda caso a fare questo è proprio lo studio legale di rdb.

    RispondiElimina
  50. Ma figurati, il problema vero ormai lo conosciamo benissimo, tutti conoscono la situazione, ma la cosa che fa rabbia sapete qual'è? che quando un sindacato dice....guarda cara ministra Gelmini se tu assumi queste persone, primo risparmieresti tanti soldi, secondo con quei soldi risparmiati(che sono tanti)potresti dar da mangiare a tante altre famiglie, vedete è facile ma purtroppo i soldi vanno ad alimentare sempre altri soldi cioè loro i nostri tanto amati Onorevoli.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  51. Mimmo condivido quando mi dici che gli incontri comunque rdb li ha in sede separata. Ma spiegami a cosa servono? Il 9 Marzo ad es. c'era l'incontro con i confederali, il 10 con Rdb cosa poteva fare se tutto ormai era stato deciso? Che funzione poteva svolgere? quella di constatare che una decisione era stata presa?
    Grazie non mi serve. Non è così forte da pilotare le decisioni, non lo ha fatto nemmeno quando ha potuto (con Bertinotti al governo)

    RispondiElimina
  52. PER MIMMO E MAURIZIO
    SU EX LSU SCUOLA NUNZIO SE O LETTO BENE DICEVA DI LASCIARE DEI NUMERI TELEFONICI DELLE SCUOLE DOVE OPERIAMO, COE IDEA MI SEMBRA CHE NON E DA SOTTO VALUTARE ANCHE PERCHè SIAMO SICURI CHE CHI SCRIVE SONO DEI EX LSU VISTO I POST ANONIMI, MA LA DOMANDA E UN'ALTRA IN QUANTI SAREMO A LASCIARE I NUMERI TELEFONICI? SECONDO ME NON ARRIVEREMO NEANCHE A 10 PERSONE SE ABBIAMO PAURA DI FIRMARE ANCHEUN BANALISSIMO POST? ALLORA MIMMO E MAURIZIO VOI CHENE PENSATE
    EX LSU BEPPE

    RispondiElimina
  53. ho saputo che l'incontro di oggi e' tra miur e consorzi, domani con i sindacati. io non ho problemi a lasciare il n° di telefono. firmo sempre sardegna, anche se quando avete chiesto ho scritto il mio nome: Angela. sardegna

    RispondiElimina
  54. salve a tutti
    ex lsu beppe

    RispondiElimina
  55. Si Angela anche noi sappiamo che oggi la riunione è fra Consorzi e Miur, per quanto riguarda i numeri di telefono ,ritengo non sia necessario pubblicarli sul blog, fate piuttosto gruppo fra di voi nella stessa regione scambiandovi fra voi i numeri di telefono e poi al momento opportuno ci metteremo tutti in contratto.ciao

    RispondiElimina
  56. roberto minieri21/05/09, 19:26

    x mimmo hai ragione non mi sono firmato ma o detto la mia citta essendo la prima volta che entro nel blogs penso che on sia un dramma anche perche vedo che alcuni colleghipiu veterani di me nel blogs non dicono neanche da dove digitano dimenticavo,un'altra volta il mio nome roberto minieri, faccio i complimenti a mimmo maurizio maria per aver trovato questa idea dei blogs sarà la nostra arma vincente.
    per angela dalla sardegna se sai qualcosa della riunione la metti nel blogs? grazie

    RispondiElimina
  57. purtroppo della riunione non so niente. la notizia che oggi non ci sarebbe stato il sindacato alla riunione lo avuta direttamente da Caravella tramite una mia collega alla quale ho chiesto di chiamarlo(ha il n° di cell. Gli ha detto anche cosa vogliamo e la nostra decisione di cancellarci in massa e non solo, gli ha anche parlato di questo blog, consigliandogli di darci un'occhiatta.per quanto riguarda formare un gruppo qui a cagliari e dintorni sono quasi tutti informati, non scrivono sul blog perche' non sanno navigare su internet. sardegna

    RispondiElimina
  58. roberto minieri21/05/09, 19:45

    angela ciaosono roberto potresti lasciare un contatto msn?
    roberto minieri

    RispondiElimina
  59. roberto, anche io non sono emh....molto pratica di computer.se mi dai il tuo contatto, cerco di risponderti. grazie sardegna

    RispondiElimina
  60. X ANGELA E COLLEGHI
    VI ANNUNCIO LA NASCITA DI UN GIORNALINO DI CATEGORIA, CHIUNQUE VOGLIA PRENDERSI L'IMPEGNO DI DISTRIBUIRLO AI PROPRI COLLEGHI PUO' LASCIARCI L'EMAIL O UN NUMERO DI FAX. L' ESIGENZA DI CREARE ANCHE UN GIORNALINO DI CATEGORIA E' NATA , PROPRIO PER ARRIVARE ANCHE ALLE TANTE PERSONE CHE NON SONO CAPACI O NON HANNO LA POSSIBILITA' DI NAVIGARE IN INTERNET.
    E' DI FONDAMENTALE IMPORTANZA , AI FINI DI EVENTUALI AZIONI DI PROTESTA, CHE VI PRENDIATE L' IMPEGNO DI DISTRIBUIRE AI VOSTRI COLLEGHI IL GIORNALINO.
    CI ASPETTIAMO CHE IN TANTI VI PROPONIATE COME NOSTRI REFERENTI DI REGIONE.
    VI LASCIO IL MIO CONTATTO MSN PER OGNI EVENIENZA maurizionapoli1@ive.it

    RispondiElimina
  61. ok angela ecco il mio contatto robertominieri@live.it

    RispondiElimina
  62. ciao maurizio questa e una grande notizia,finalmente dopo la rete ci evolviamo attraverso la divulgazione di un giornalino in modo che la stragrande maggioranza di noi possa venire a conoscenza del gruppo che si e creato attorno al blog,sara un piacere distribuirlo ai nostri colleghi. Un caro saluto ad Angela Anna Sonya e tutti i colleghi di cagliari

    RispondiElimina
  63. Ti ringrazio ORIZZONTIONLINE SPERIAMO CHE ALTRI COLLEGHI LA PENSINO UGUALE.
    NOI CE LA STIAMO METTENDO TUTTA, MA DA SOLI NON ABBIAMO SPERANZE DI VINCERE.
    MI AUGURO CHE SERVA AD UNIRE I COLLEGHI DI TUTTA ITALIA E A CREARE FINALMENTE UN FRONTE DI LOTTA OPERAI CHE ABBIA UN SOLO E UNICO OBIETTIVO "LA STABILIZZAZIONE ATA". CIAO A TUTTI

    RispondiElimina
  64. Ringrazio infinitamente la Sig.ra Franca Corradini per aver pubblicato sul suo blog la lettera aperta,da noi inviata all'On.Giuseppe Pizza. Dando ancora prova della Sua sensibilità per le questioni sociali,in particolare della scuola. Avere la fortuna di essere presenti nel suddetto blog,oltre ad inorgoglirci,ci rende molto più "visibili" agli occhi di tante persone.

    RispondiElimina
  65. ciao a tutti, per la divulgazione del giornalino, Max 70 si e' adoperato a farcelo avere quanto prima. ci incontreremmo presto un bel gruppo(spero) di colleghi. grazia se potete venire a cagliari datte la disponibilita' e noi ci adegueremmo. per orizontionline, ricambiamo i saluti. sardegna

    RispondiElimina
  66. ciao sono grazia, ci siamo sentiti con max ci accorderemo per incontrarci magari a metà strada se ci sono novità fateci sapere baci a tutti

    RispondiElimina
  67. Perche non fate in modo che il gionalino possa venire visionato e stampato da questo blog?
    ciao a tutti dal signor G

    RispondiElimina
  68. COMPLIMENTI A MIMMO E MAURIZIO PER IL GIORNALINO E PER L'IMPEGNO E IL TEMPO CHE METTONO A NOSTRA DISPOSIZIONE.
    UN GRAZIE DA PARTE MIA E CREDO ANCHE DI TUTTI I LETTORI DEL BLOG.
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  69. Un saluto a tutti da LIsa della sardegna!
    Ci sono novita?

    RispondiElimina
  70. Mimmo
    nulla, anzi scusa del ritardo, ma in questi giorni sono molto presa da una vicenda/scandalo dei certificati falsi
    Per farmi perdonare la lettera è su 3 blog,a a breve ritornoad occuparmene e.., forse ,con novità interessanti
    un caro slauto a tutti i navigatori

    RispondiElimina
  71. grazie signora franca gentilissima come sempre
    ex lsu beppe

    RispondiElimina
  72. Ciao sono Tom dalla prov. di Bari chiedo scusa se non lo ho fatto prima ma volevo complimentarmi con Maurizio da Napoli per la nascita del giornalino.Sinceramente questa idea mi era venuta tanto tempo fa (potete visionare l'altro blog) ma alcuni colleghi con le loro ironie e battute mi avevano fatto passare la voglia di farlo. Anche perche' nella mia citta' vi sono tanti colleghi che non hanno la possibbilita' di poter avere un compiuter.Ancora una volta ringrazio Maurizio per il suo splendido operato. Ciao da Tom ...

    RispondiElimina
  73. tom credimi per molti di noi dl gionalino del blogs delle giornaliste e tutto il resto non gli e ne freaga niente la maggioranza di noi aspettano olo la penzione delle nostre lotte non gli e ne frega niente fidati un giorno mi darai ragione
    tony

    RispondiElimina
  74. roberto minieri22/05/09, 20:29

    complimenti maurizio per il giornalino ma da noi per molti colleghi non gli interessa come dice toni aspetta solo di andare in penzione iuseppe ti spieghera, ringrazio anche io la signora franca corradini per il suo inpegno verso di noi e a dire quando me lo diceva giuseppe gli rievo in faccia e gi dicevo figurati se lei si occupera di noi giuseppe ti faccio le scuse pubblicamente avevi ragione grazie giuseppe grazie come la chiama giuseppe dott franca corradini.
    roberto

    RispondiElimina
  75. caro toni sono TOM digli ai colleghi che non la pensano come noi che la verita' invece e' un'altra.Vorrei capire come fanno a pensare alla pensione con i contributi previdenziali che le nostre ditte versano.Beati loro che non sanno quel che dicono.OK IN BOCCA AL LUPO TONI.ciao TOM

    RispondiElimina
  76. CARO TOM MI DICI SECONDO TE IN QUANTI SIAMO CHE PRATICHIAMO I VARI BLOGS?
    TONI

    RispondiElimina
  77. SALVE A TUTTI. OGGI HO PROVATO UNA GRANDISSIMA SODISFAZIONE, HO SPEDITO IL GIORNALINO A 5 SCUOLE E CREDETEMI QUESTA E LA VERA LOTTA CHE DOBBIAMO INTRAPRENDERE E SONO SICURO CI PORTERA' ALLA META DA NOI PREFISSA.
    SALUTI MARIO

    RispondiElimina
  78. Caro tony ti faccio notare che noi siamo operativi da poco piu' di un mese, non essere pessimista,abbi fiducia e sopratutto dacci tempo.
    Proponiti piuttosto come divulgatore del giornale.
    Ci lamentiamo di continuo e invece di incoraggiare chi cerca di cambiare le cose , lo scoraggiamo con il nostro pessimismo,ma cosa credevate che era una passeggiata? Attiviamoci, siamo sempre in attesa di colleghi che vogliono impegnarsi alla divulgazione del blog.

    RispondiElimina
  79. x roberto minieri, forse i suoi colleghi all informazione che gli riguarda preferiscono pararsi gli occhi e sognare ad occhi aperti guardando le reti mediaset dalla mattina alla sera, tv che in italia ha fatto dei danni incredibili, ma che si sono tramutate in un consenso enorme verso il suo padrone consentendogli di prendersi anche il potere politico

    RispondiElimina
  80. ciao a tutti e da un pò che vi seguo complimenti x il blog e veramente una buona iniziativa. vorrei far presente, visto che sono una persona di una certa età, che il governo e le imprese ci hanno tolto un bel paio di anni di contributti e visto che dobbiamo lavorare sempre non vedo perchè noi di una certa età non dobbiamo combattere x la STABILIZZAZIONE che ci spetta x diritto. visto che un anno lavorativo corrisponde a 52 settimane, ora come ora ce ne contano solo 41. quindi in 8 anni lavorati con le coop abbiamo perso circa 2 anni di contributi x poter arrivare alla pensione, in questo tempo dovremmo lavorare tutti sino a 80 anni. scusate se mi sono permesso.
    sono di Sant' Antioco un collega di MAX70 e mi chiamo ALFO 51

    RispondiElimina
  81. dimenticavo che il giornalino è una ottima iniziativa e ci potrebbe portare a ottimi risultati.

    RispondiElimina
  82. BENVENUTO ALFO 51,
    HAI PROPRIO RAGIONE CI SPETTA DI DIRITTO, C'E' PERSONALE ATA CHE NON HA L'ESPERIENZA E GLI ANNI CHE NOI ABBIAMO DI SERVIZIO NELLE SCUOLE.
    VOGLIO RICORDARLO , E' DAL 1995 CHE SIAMO IN SERVIZIO NELLE SCUOLE
    CIAO

    RispondiElimina
  83. Ciao a tutti come sapete gia' il 21 e' iniziato il tavolo tecnico che proseguira' x tutto giugno e poi continuera' a settembre.Avevo detto che ci sarei andata,ma i sindacati nn c'erano,ho saputo che ci sara' una nuova gara d'appalto e che i finanziamenti ci sono fino a dicembre,quindi da gennaio e' garantito che x noi ci saranno dei cambiamenti e naturalmente speriamo tutti che saranno cambiamenti positivi.Vi prometto che vi terro' informati ma chiedo a tutti voi di far girare il giornalino e dove nn potete, mandatelo x email o x fax e cerchiamo tutti insieme di essere compatti lo chiedo anche a chi e' prossimo alla pensione,nn e' giusto essere egoisti e pensare a se stessi.Buon fine settimana a tutti.Ciao stupidotto Ela

    RispondiElimina
  84. Un grazie personale a Franca Corradini per aver pubblicato nuovamente un ns. articolo, ci resti sempre a fianco; come le ho già detto non ci fa sentire più soli.
    Maurizio grazie anche a te per avermi inviato il giornalino che mi impegno a divulgare dove possibile. Beh a tutti voi colleghi dico forza mettiamocela tutta! Stamane ho chiamato in Sicilia, ci sono delle proposte valide. Proviamoci! Non diamo per scontato nulla l'importante è agire tutti insieme. Un abbraccio a tutti Stella

    RispondiElimina
  85. CON VERO PIACERE LEGGO UN POST DELLA NOSTRA ELA, COMPLIMENTI PER IL TUO LAVORO CHE FAI NON E FACILE TROVARE QUESTE NOTIZIE CHE TU CI DAI TUTTI DOVREMMO FARE COME TE INVECE MOLTI DI NOI ASPETTIAMO,NOTIZIE BELLI COMODI SEDUTI TROPPO FACILE COSI PRENDIAMO ESEMPIO DA ELA ELA SEI LA NUMERO 1 LA MIGLIORE
    EX LSU BEPPE

    RispondiElimina
  86. per ela,un'altra gara d'appalto non mi sembra positivo sperando noi nella stabilizzazione. sei sicura che i finanziamenti ci saranno sino a dicembre? prima era cosi'. ho sentito diversamente(speriamo non sia vero). la somma destinata non era solo per noi ma anche per il g8, poi e' successo il terremoto. ....sardegna

    RispondiElimina
  87. ciao angela lo so che la somma nn e' stata versata tutta ma fino a dicembre andra' cosi credimi riguardo la gara d'appalto e' una proposta del miur e' tutto d vedere nn corriamo tutti con la fantasia speriamo x il meglio ok ciao ti mando il mio contatto elamonella69@hotmail.it ciao ela

    RispondiElimina
  88. speriamo bene ela, ci sentiamo ciao. sardegna

    RispondiElimina
  89. angela fidati se lo dice ela, vai sul velluto ok
    beppe

    RispondiElimina
  90. Per quanto concerne l'avvìo del "tavolo tecnico" mi sembrava che fosse già noto (come si può vedere nella lettera all'on.Pizza)che non era prevista la partecipazione dei sindacati ma che si trattasse di un lavoro dei tecnici del Ministero,che dovevano elaborare delle soluzioni definitive al ns problema e che non si sarebbe potuto farlo in pochi giorni.
    Se mai i sindacati saranno interpellati nel momento in cui saranno pronte delle proposte del Ministero. E' per questo che noi riteniamo necessario tenere alta l'attenzione in questo periodo. Le più grandi fregature,noi le abbiamo ricevute sempre d'estate,(vedi la firma del primo contratto con le coop)quando cala l'attenzione perchè il caldo fa sì che il tempo libero lo trascorriamo più volentieri al mare o in piscina,piuttosto che occuparci dei problemi di lavoro.
    Un'altra cosa: Pensando agli articoli pubblicati su Current,mi viene in mente il detto,"passato il Santo,passata la festa". Solo una quindicina di giorni fà eravamo tutti quì a gridare al miracolo per aver visto apparire su un sito così importante,uno scritto che parlava di noi. Da tre giorni ne abbiamo un'altro di articolo su Current,ma nessuno dice una sola parola...abbiamo già metabolizzato tutto,non ci basta mai niente. IL dott.Morsello,la sig.ra Corradini,Gap,Italiani imbecilli,Current,il giornalino...a noi tutto è dovuto,salvo poi aspettare sulla nostra seggiola,davanti a uno schermo,notizie (le più fresche possibili) che sempre gli altri devono darci. Sveglia!!!
    siamo ancora per poco in prima pagina su Current,andate a votare l'articolo,lo vogliamo capire che l'unico modo di risolvere il nostro problema,è farlo conoscere agli altri?... e distribuite il giornalino...farete del bene a voi stessi!!!

    RispondiElimina
  91. grazie maurizio domani la tua lettera la faro leggere ai miei colleghi....ci sentiamo...LORENZO (Lecce)

    RispondiElimina
  92. volevo sapere un chiarimeto alla riunione al MIUR ROMA di oggi 16 giugno.

    RispondiElimina
  93. grazie aspetto vostre notizie.

    RispondiElimina
  94. OGGETTO: ATTIVATEVI TUTTI I CO.CO.CO. D'ITALIA PER IL RICORSO

    La sola proroga dei Contratti di Collaborazione Coordinata e Continuativa nelle istituzioni
    scolastiche non basta dopo anni di lavoro prestato duramente e mai riconosciuto, come Amministrativo Statale, pur non avendo un regolare contratto statale, ma svolto a tutti gli effetti.
    L’osservanza di un orario predeterminato, la continuità della prestazione lavorativa, il possesso degli ordini di servizio, i recuperi effettuati, le firme su appositi registri, i cedolini degli stipendi, e per ultimo il tesserino per timbrare l’entrata e l’uscita dal posto di lavoro, prova di aver svolto questo lavoro da anni; da premettere che molti Dirigenti Scolastici hanno comunicato per iscritto al MIUR di Roma , che questo personale non può essere sostituito dopo anni di esperienza lavorativa.

    Il processo di stabilizzazione è stato bloccato sia dai Sindacati Scuola, sia dal Miur , ignorando sempre l’evidenza dei fatti; si precisa inoltre che la Corte di Cassazione distingue il lavoro subordinato da quello autonomo, e parecchie sentenze lo dimostrano, trasformando i contratti del tutto generici in contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato fin dalla data di costituzione
    del rapporto.
    Distinti saluti

    F.to Il Coordinamento Interregionale CO.CO.CO. SCUOLA

    RispondiElimina
  95. Coordinamento Interregionale CO.CO.CO. SCUOLA17/01/10, 21:38

    La sola proroga dei Contratti di Collaborazione Coordinata e Continuativa nelle istituzioni
    scolastiche non basta dopo anni di lavoro prestato duramente e mai riconosciuto, come Amministrativo Statale, pur non avendo un regolare contratto statale, ma svolto a tutti gli effetti.
    L’osservanza di un orario predeterminato, la continuità della prestazione lavorativa, il possesso degli ordini di servizio, i recuperi effettuati, le firme su appositi registri, i cedolini degli stipendi, e per ultimo il tesserino per timbrare l’entrata e l’uscita dal posto di lavoro, prova di aver svolto questo lavoro da anni; da premettere che molti Dirigenti Scolastici hanno comunicato per iscritto al MIUR di Roma , che questo personale non può essere sostituito dopo anni di esperienza lavorativa.

    Il processo di stabilizzazione è stato bloccato sia dai Sindacati Scuola, sia dal Miur , ignorando sempre l’evidenza dei fatti; si precisa inoltre che la Corte di Cassazione distingue il lavoro subordinato da quello autonomo, e parecchie sentenze lo dimostrano, trasformando i contratti del tutto generici in contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato fin dalla data di costituzione
    del rapporto.
    Distinti saluti

    F.to Il Coordinamento Iterregionale CO.CO.CO. Scuola

    RispondiElimina
  96. ma perchè prima di postare non controllate i commenti del blog
    evitereste di postare comunicati già presenti sul blog

    RispondiElimina
  97. Un buongiorno a tutti
    E' con immenso piacere che vedo finalmente unirsi a noi il Coordinamento Interregionale CO.Co.Co. Scuola.
    Lo scambio di informazione nn può essere che costruttivo e rafforza la nostra lotta.
    Do' quindi il mio BENVENUTO al quale, son certa, si uniscono gli amministratori del blog con l'augurio che la nostra unione possa sempre più consolidarsi.

    RispondiElimina
  98. CO.CO.CO. SCUOLA18/01/10, 10:53

    SE SARANNO TUTTE LE REGIONI AD ATTIVARSI PER IL RICORSO CONTRO IL MIUR DI ROMA, SI RAGGIUNGERA' L'OBIETTIVO DELLA STABILIZZAZIONE.
    VI INVITO AD ESSERE UNITI.

    RispondiElimina
  99. Naturalmente anche noi siamo disponibili ad unificare le iniziative, insieme possiamo essere più forti. La denuncia che stiamo presentando, come vi avrà annunciato stella, è anche a favore dei co.co.co. il blog stesso è impostato sull'unificazione della lotta fra ex lsu e co.co.co.
    Speriamo che nella manifestazione che dovremmo organizzare a Roma siate presenti anche voi.
    Sarà nostra cura informarvi al momento opportuno , saluti.

    RispondiElimina
  100. ANTONIO CO.CO.CO SCUOLA19/01/10, 08:57

    MI RIVOLGO AL COORDINAMENTO REGIONALE CO.CO.CO. SCUOLA ...VOLEVO NOTIZIE CIRCA IL RICORSO DA PRESENTARE..COME MUOVERMI E A CHI RIVOLGERMI, DATEMI INDICAZIONI..SONO DI NAPOLI MA FACCIO L'ASS.AMM. CO.CO.CO IN UNA SCUOLA DI SAN GIUSEPPE VES. DA 15 ANNI..INCONTRIAMOCI.
    ANTONIO CO.CO.CO

    RispondiElimina
  101. ciao colleghi ex-lsu nelle scuole volevo un informazzione,siccome il dirigente della nostra scuola non vuole firmare piu i contratti con le coperative che ci gestiscono perche levando noi possono richiedere i bidelli, che gli fanno tutto anche la sorveglianza cosa che a noi non la fanno fare,e mi chiedevo che fine faremo noi ciao un salutone a tutti voi.

    RispondiElimina
  102. Sono Bruno un cococo di Napoli, mi associo a quello che dice Antonio. Informateci.

    RispondiElimina
  103. Sono un ex lsu che lavora nella coop.lat.IN datta odierna la segretaria della scuola dove prestiamo il nostro servizio di pulizie ci ha comunicato di un taglio del lavoro del lavoro del 25x100.Tutto questo nostante non facciamo parte degli storici.Vorrei sapere se qualche altro collega a ricevuto nottizie simili.Attendendo qualche notizia in piu da qualche collega vi saluto dalla sardegna

    RispondiElimina
  104. Forlì, scuola: 500mila euro in meno per le pulizie nel 2010
    Commenta (2) | Voto: 18 gennaio 2010 - 10.37 (Ultima Modifica: 18 gennaio 2010)

    FORLI' - Il 25% in meno per ogni istituto in materia di costi per le pulizie nel Forlivese significa un taglio di almeno 500mila euro. Da Roma, la scure del ministero guidato da Mariastella Gelmini è approdata in tutte le scuole il 7 gennaio con la circolare sugli appalti per la pulizia nelle scuole, che prevede il ritorno del ruolo dei bidelli. Ridimensionato il ruolo dei collaboratori scolastici e, ad ogni istituto, la propria autonomia su come ridurre le spese pubbliche.



    Insomma, ridurre le spese per gli appalti delle pulizie e, più in generale, tagliare del 25% in ogni scuola, nel 2010, ritornando alla figura dei bidelli come addetti alle pulizie. Un miliardo e 500milioni di risparmio a livello nazionale, almeno 500mila euro nel Forlivese.
    18 gennaio 2010

    RispondiElimina
  105. Ragazzi quello che sto notanto che un po alla volta ci stanno mettento fuori, senza che noi ce ne accorgiamo e i bidelli ci ridono sopra senza guerra non si ottiene niente svegliamoci prima che e troppo tardi ciao alla prossima.

    RispondiElimina
  106. Sono un ex lsu che lavora nella provincia di Napoli,anche noi oggi abbiamo ricevuto dalla segreteria della scuola dove prestiamo il nostro servizio di pulizie un comunicato che parla di un taglio del lavoro del 25x100.Ma non erano gli storici,questa cosa inizia a scottare penso che vogliano farci fuori elegantemente....altrimenti non si spiegherebbe tutto sto silenzio.....se non organizziamo azioni eclatanti non ne verremo mai fuori.............

    RispondiElimina
  107. Ragazzi ho una brutta notizia,volevo dirvi che sono partite di nuovo le lettere di licenziamento...i sindacati negano me io lo saputo in altro modo da un dipendente di una coop di bologna.Ragazzi chiamiamo i sindacati e diciamo che se non fanno gli uomini noi facciamo succedere la guerra nella scuole........bloccando tutti i servizi........svegliamoci ormai siamo al capolinea.

    RispondiElimina
  108. volevo dire al colega delle 18.41 che gli do perfettamente raggione qui siamo al capo linea siamo con un piede dentro e uno fuori, ma questa volta per sempre percio muoviamoci facciamo capire a questi sindacati che e ora di muoverssi si devono svegliare e uscire dal letargo e pure tutti i colleghi che non si lamentano percio svegliamoci e ribbeliamoci.

    RispondiElimina
  109. Appello a tutti i colleghi massima allerta in questo momento postiamo tutte le notizie certe restiamo uniti e pronti a muoverci...vogliamo certezze non permetteremo di buttarci fuori ci hanno messo loro in questa condizione!

    RispondiElimina
  110. · la spesa per i contratti di fornitura dei servizi di pulizia ed altre attività ausiliarie di cui alla
    direttiva del Ministro n. 68/05 (c.d. ex appalti storici) deve essere prevista nella misura max del
    75% del corrispettivo pattuito nel contratto in essere. A questo proposito si ricorda che ai sensi
    dell’art. 11 del R.D. 2440/1923, qualora nel corso di esecuzione del contratto occorra una
    diminuzione della prestazione, l’appaltatore è obbligato ad assoggettarsi nella misura max del 20%.
    Oltre detta percentuale l’appaltatore, laddove non si avvalga della risoluzione del contratto, è
    obbligato ad assoggettarsi all’ulteriore riduzione. Pertanto a fronte dell’ottimizzazione del servizio,
    la spesa per tale voce va ridotta del 25% rispetto a quella dell’anno in corso.
    La rimanente somma è destinata alle spese per supplenze, funzionamento ed esami di Stato.

    RispondiElimina
  111. Colleghi a noi risulta che il taglio del 25 % dell'appalto non riguardi noi.
    Non vorrei che il segretario del collega abbia fatto un poco di confusione.
    Come abbiamo detto nell'articolo in prima pagina, abbiamo notizia che il taglio riguarda gli appalti storici, ma in ogni caso non riteniamo questo sia un segnale positivo da parte del governo e
    quindi siamo cmq molto allertati.
    Tutto questo colleghi spero convincerà tutti che negli appalti non c’è futuro e che mai come adesso nasce l’urgenza di lottare per l’assunzione ATA.
    Come vedete il processo di internalizzazione il MIUR, a modo suo, lo sta attuando,
    anche se in modo negativo.
    E’ nostro compito adesso essere più incisivi e determinati , cercando di imporre la nostra assunzione. Da parte nostra oltre alla denuncia stilata, stiamo attuando dei sopralluoghi nelle regioni a cercare di coinvolgere e trasmettere il messaggio del blog a quanti più colleghi.
    Sabato mattina saremo in Sardegna con precisione a Cagliari,
    invito quindi tutti i colleghi a partecipare in massa.
    Serve creare unione tra di noi in modo da poter attuare azioni di lotta in contemporanea in tutte le regioni interessate.

    Mi rivolgo adesso ai cococo di Napoli se volete fare il ricorso mettetevi in contatto con me scrivendo al mio indirizzo e-mail ( ci scambiamo i numeri di telefono ) saluti.

    maurizionapoli1@live.it

    PS. firmate i commenti indicando la provenienza cortesemente

    RispondiElimina
  112. Cristina da Cagliari19/01/10, 21:28

    Stiamo tutti a preoccuparci di una possibile riduzione del 25%,quando non abbiamo neanche la sicurezza della riconferma oltre il 31 Gennaio.Noi siamo in attesa delle lettere di licenziamento.Qualcuno ha un comunicato del ministero in proposito ?

    RispondiElimina
  113. x la collega Cristina se dovessero toglierci il 25% significherebbe la nostra fine e noi assisteremmo inermi a questo? no non credo proprio per il finanziamento oltre il 31 gennaio non è un problema quello avremmo gia avuto il licenziamento in quel caso..
    saluti da Napoli..

    RispondiElimina
  114. non faciamo confusione il 25%,non riguarda noi ma gli storici detto questo non e che noi siamo sul velluto per il post delle 1816 anche da noi come in tutte le scuole è arrivata la circolare del taglio del 25% che riguarda gli appalti storici domani fate un aggiornamento della situazione nella segreteria della vostra scuola ditegli che gli appalti storici non sono gli ex lsu

    RispondiElimina
  115. Cristina da Cagliari19/01/10, 22:22

    Ho cercato notizie su noi su tutti i siti dei vari sindacati, Uffici Scolastici Regionali e MIUR. Tabula rasa; le ultime notizie sono ferme alla richiesta di Pizza a far slittare i licenziamenti al 31 Gennaio in attesa di trovare i fondi necessari.Non c'è niente o nessuno che dica che i fondi ci sono.I preavvisi per essere in regola dovevano partire entro il 17 Gennaio, oggi è 19; possono essere ancora in viaggio.I nostri Dirigenti e i DSGA delle scuole in cui operiamo Hanno confermato l'assoluta mancanza di notizie riguardo al proseguo del nostro appalto

    RispondiElimina
  116. Cristina da Cagliari19/01/10, 22:27

    Per Maurizio; stiamo facendo girare la voce per la riunione di Sabato a Cagliari.Speriamo di essere in tanti.

    RispondiElimina
  117. Ragazzi, amici, colleghi: stiamo attraversando un periodo difficile, uno dei tanti periodi che ci fà pensare che ne sarà di noi? Vi chiedo solo una cosa ne vale per il nostro futuro, Maurizio nel presentare una bella relazione al MIUR specificando ai nostri cari politici quanto denaro risparmierebbero se venissero messe da parte queste benedette ditte e venisse attuato un piano di internalizzazione. Maurizio che io ho conosciuto sta girando tutta l'Italia in lungo e in largo per farci capire come stanno le cose, tra poco ci sarà una manifestazione a Roma Vi prego siamo uniti e compatti perchè solo stando uniti dimostreremo al nostro governo che noi non ci stancheremo mai di gridare che l'assunzione nelle scuole è un nostro diritto che abbiamo maturato da tanti anni e che nessuno ci può negare, non ci costa niente perdere un giorno di lavoro, ci può servire per tutta la vita, ciao amici riflettete è arrivato il momento di dire basta siamo veramente stanchi, tutti uniti ce la possiamo fare GRAZIE A TUTTI.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  118. dell’art. 11 del R.D. 2440/1923, Qualora, nel corso di esecuzione di un contratto, occorra un aumento od una diminuzione nelle opere, lavori o forniture, l'appaltatore è obbligato ad assoggettarvisi, alle stesse condizioni, fino a concorrenza del quinto del prezzo di appalto. Al di là di questo limite egli ha diritto alla risoluzione del contratto.

    In questo caso sarà all'appaltatore pagato il prezzo delle opere, dei lavori o delle forniture eseguite, a termini di contratto.

    L'aumento entro il limite del quinto della somma preventivata non rende, in verun caso, necessario il parere del Consiglio di Stato.
    art 5 dei contratti attativi5. L’importo contrattuale, fatte salve le eventuali modifiche derivanti
    dall’attuazione di quanto previsto ai successivi punti rimane fisso ed
    invariabile per l’intera durata del contratto anche in presenza di variazione del
    numero di lavoratori. Le ore erogate infatti non subiranno variazioni in
    diminuzione. Tale importo non deve considerarsi comunque garantito per
    l’Assuntore stante la facoltà per il Contraente di avvalersi di quanto stabilito
    dall’art. 11 R.D. n. 2443/1923. Il Contraente, pertanto, potrà richiedere
    all’Assuntore di incrementare l’importo contrattuale stesso fino a concorrenza
    del limite di 1/5 (un quinto) alle stesse condizioni, termini e corrispettivi del
    presente Contratto normativo e del Contratto attuativo. Allo stesso modo il
    Contraente ha facoltà di dichiarare risolto il Contratto attuativo da esso
    stipulato con l’Assuntore nel caso in cui abbia consumato i 4/5 (quattro quinti)
    dell’importo contrattuale senza alcun obbligo di risarcimento e/o indennizzo a
    suo carico in virtù di quanto previsto dall’art. 11, comma 3, del R.D.
    2440/1923.io non ci ho capito molto amici ma 25 è er cento di riduzione è applicabile anche hai ex lsu ?

    RispondiElimina
  119. salve qualcuno potrebbe spiegare il post delle 23:08 del 19 gennaio? e la 2 volta che lo scrivono e facile incollare articoli secondo me ci vorebbe anche un riassuntino, credo che con il 25% dei tagli per gli appalti storici si sta facendo un sacco di confusione questa ovviamente e solo una mia inpressione. Buona giornata colleghi ex lsu

    RispondiElimina
  120. Buongiorno a tutti i colleghi ex lsu troppo silenzio se qualcuno ha notizie certe le posti cortesemente ma ripeto solo se sono documentate non scriviamo su voci sentite creiamo solo confusione cosi
    GRAZIE

    RispondiElimina
  121. Da Enrica,

    Buongiorno a tutti,

    Anche dalla nostra segreteria si è fatta un po di confusione, addirittura si diceva che noi ex lsu avremmo subito un taglio del 25 % dallo stipendio !!!!!!!!!!!!!!!
    Figuriamoci !!!
    Ma sti presidi o segretari che scuola hanno fatto ?
    Ah un'altra cosa è ovvio che se noi venissimo internalizzati lo Stato ci risparmierebbe, ma quant'è che lo Stato incomincerà a risparmiare per conto suo ?
    Quest'anno sappiate che Sono stati assunti 1.400 dipendenti in più al governo e considerando gli stipendi che loro percepiscono è una bella somma.
    E noi poveri operai di qualsiasi categoria dovremmo sempre subire ?
    Detto questo confermo che il 25 % riguarda gli appalti storici, comunque sia nn è giusto, sarà un altra fetta di operai a perdere il posto di lavoro.

    Nonstante tutto buona giornata a tutti !

    RispondiElimina
  122. Ragazzi volevo dirvvi che la vedo nera,ieri la segretaria della mia scuola mi a detto che gli sono arrivati tutti i soldi per i vari pagamenti, e mi a detto che per noi non sono arrivati soldi prccio siamo alle solite con gli stipendi, e ce quacosa che non quadra in poche parole fondi non sene vede l'ombra ciao atutti coleghi.

    RispondiElimina
  123. Aule più sporche per tutti. In 4 mila rischiano il posto
    L'Unità (20/10/2010)



    Qualcosa come 4mila lavoratori che rischiano il posto, e centinaia di migliaia di bambini delle scuole elementari e medie d’Italia che rischiano di avere una scuola meno pulita e meno «sicura». Queste le conseguenze di una circolare ministeriale che fa capo a Mariastella Gelmini, datata 14 dicembre e inviata alle scuole il 22 (ultimo giorno prima delle vacanze natalizie), e che in sostanza impone un taglio del 25%alle spese di pulizie e sorveglianza a tutte le scuole di primo e secondo grado, a partire dal primo gennaio, anche in presenza di contratti d’appalto già in corso e in scadenza tra giugno e dicembre 2010. Con la stessa nota, peraltro, vengono ridotte anche le spese per le supplenze e i costi amministrativi. Quanto alla scuola, insomma, l’unico aumento sembra proprio essere quello degli stipendi dei professori di religione.
    E, per il resto, è un florilegio di riduzioni. «Tagli che si sommano a quelli che abbiamo già avuto negli anni passati - spiega Elisa Camellini della Filcams Cgil nazionale - Stiamo parlando di persone, per lo più donne, che già lavorano da 2 a un massimo di 5 ore giornaliere, con contratti part-time: ridurre ulteriormente significa lasciarle a casa». Per contrastare le direttive, che interessano circa 10mila lavoratori del settore, ieri mobilitazione sindacale a Taranto, domani sciopero delle aziende di pulizia interessate a Firenze.
    PULIZIA A GIORNI ALTERNI
    Ma è soprattutto dai confronti già aperti con le Regioni (sono loro a gestire la partita degli appalti) che Cgil, Cisl e Uil sperano di trovare una soluzione al problema. Che, però, sembra ancora lontana. Nei giorni scorsi il direttore dell’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia Romagna, Luciano Fanti, ha inviato una nota ai dirigenti scolastici per fornire loro un «consiglio» su come ovviare al taglio di un quarto del budget ministeriale: «Per quanto riguarda aule e servizi igienici, che come noto comportano un costo più rilevante - ha scritto – la pulizia potrebbe essere fatta a giorni alterni, anziché quotidianamente».
    Pronta la replica della Flc-Cgil locale: «Oltre alla qualità della scuola, con queste linee di indirizzo si mette addirittura in discussione la salute degli alunni e del personale che opera nella scuola: è chiaro che aule e bagni vanno puliti tutti i giorni, il suggerimento è inapplicabile». Al di là dei singoli casi, le critiche della Flc Cgil sono rivolte alla circolare nel suo complesso: «Ridurre del 25%la spesa per gli appalti – dice una nota - vuol dire costringere le scuole a ridurre il servizio e ad aumentare i carichi di lavoro del personale dipendente dalle ditte di pulizia e degli stessi collaboratori scolastici. Tutto ciò a partire dalla previsione che nel 2010 occorrerà una diminuzione della prestazione».

    RispondiElimina
  124. CARI COLLEGHI HO RICEVUTO COMUNICAZIONE DAL SINDACATO CGL CHE IL NOSTRO APPALTO EX LSU X IL MOMENTO E IN ESSERE SINO AL 31 GENNAIO. ABBIAMO MOTIVO DI PREOCCUPARCI PIU PER LE LETTERE DI LICENZIAMENTO CHE PER I TAGLI DEL 25%. SE NON CI MUOVIAMO TUTTI UNITI E DICO TUTTI, QUESTA VOLTA SIAMO VERAMENTE FUORI. LA NOSTRA SEGRETARIA CI HA CONFERMATO CHE STANDO COSI LE COSE DAL 1 FEBBRAIO SIAMO A SPASSO. CIAO DALLA SARDEGNA.

    RispondiElimina
  125. ANONIMO DELLE 8.05 E 8.09
    IO CREDO CHE èARRIVATO IL MOMENTO DI STARE TUTI UNITI E LOTTARE INSIEME PERCHE QUELLA LEGGE CHE HA COMUNICATO L 'ANONIMO DELLE IL 23.08 PER IL MOMENTO è PER GLI APPALTI STORICI MA QUESTA CRAUSULA ESINTE ANCHE NEI CONTRATT NORMATIVI EX LSU NOSTRI E IN QUALSIASI MOMENTO PIO ARRIVARE ANCHE PER NOI ART 5 DEI CONTRATTI NORMATIVI PARLA CHIARO ANCHE SE CONFUSO PERCHE DA UNA PARTE DICE CHE IN NESSUN MODO SI PUO AVERE UNA RIDUZIONE DELL ORARIO EPOI DICE CHE IL CONTRAENTEPUO APPLICARE IN QUALSIASI MOMENTO ART 11R.D. n. 2443/1923. CIAO EX LSU

    RispondiElimina
  126. All'anonimo della sardegna delle 12,10 dico bravo, perchè la sua preoccupazione è concentrata più alle lettere di licenziamento che nn della riduzione del 25%.
    Mi chiedo come mai nn avete mai la capacità di guardare al di là del vostro naso?
    Sinceramente sulle lettere di licenziamento sarei più ottimista, i consorzi farebbero di tutto per nn uscire dagli appalti. Ci metteranno in allarme e noi a testa bassa lotteremo per i loro rifinanziamenti.
    Vi siete invece chiesti se dovesse passare la riduzione del 25% cosa significherebbe per tutti noi?
    I consorzi accetteranno comunque anche se avrebbero la facoltà di recedere dall'appalto e noi di anno in anno potremmo vederci decurtare il nostro già piccolo stipendio. Signori nn so se mi spiego, le 800 euro mensili di quest'anno potrebbero diventare 600 l'anno prossimo e poi ancora 450, vi può star bene?
    Non è una situazione impossibile, nn siamo immuni dall'applicazione dell'art. 11 del Decreto Regio n.2443/1923

    RispondiElimina
  127. Buonasera a tutti volevo farmi sapere che in questi giorni la mia coop sta facendo il giro x cercare di fare accettare a qualcuno di noi la cassa integrazione,hanno detto che stiamo in esubero,ma chi e' che accetta ciao ela

    RispondiElimina
  128. ELA SEI SEMPRE LA N 1

    RispondiElimina
  129. E tu se sempre il num.2

    RispondiElimina
  130. COMUNICAZIONE PER GLI LSU DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO PER CHI VOLESSE PARTECIPARE
    Sabato 23/01/2010 alle ore 9:00 verrà ,il Segretario regionale Paolo Di Gaetano .
    Appuntamento a Porto Empedocle in via Roma vicino a Bellavia .
    Sarà presente pure il Presidente della Coop Sicula Ciclat per risolvere il problema dei pagamenti in ritardo.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  131. Grazie MOCETOR

    Sono in Prov. di CL ma verrò. Potresti essere più preciso: Via Roma N.??

    Grazie

    Morrang

    RispondiElimina
  132. X MORRANG via Roma è la via principale di Porto Empedocle non puoi sbagliare, e poi il punto di ritrovo e affianco a Bellavia è un grandissimo negozio d'abbigliamento.
    Non ti puoi sbagliare
    Ciao ci vediamo Sabato

    RispondiElimina
  133. ciao ela, bentornata fra noi

    RispondiElimina
  134. Ciao colleghi volevo dirvvi che da qualche giornno una bidella e in infortunio,e arrivata una della graduatoria per lavorare un mese,lei non sapeva che io sono un ex lsu e mi a chiesto se sapevo del fatto se e vero che vogliono assumere gli lsu nelle scuole come collaboratori,questa si preoccupava per lei che sta in graduatoria,in poche parole celanno tutti con noi sempra che noi leviamo il pane da bocca alla gente dopo tanti anni cosa dobbiamo sentire ciao colleghi che dio cela mandi buona speriamo di uscire da questo tunnel lungo.

    RispondiElimina
  135. Comunico a tutti gli ex lsu della coop meridionale servizzi che i stipendi sono stati pagati regolarmente ciao

    RispondiElimina
  136. veramente "sono stati pagati"..un tubo...ho saputo che ci sono stati gli accrediti x chi c'è l'ha...ma x gli altri , devono prima trovare qualcuno che porti gli assegni....senza fretta...tanto non muore nessuno.....

    RispondiElimina
  137. qualche dipendente della Meridionale servizzi sa dirmmi se anno pagato gli stipendi.

    RispondiElimina
  138. aumenti programmati: le ditte dal primo gennaio riceveranno un aumento programmato in fattura dalle scuole, alla faccia degli operai che non gli viene riconosciuto il vero salario vedi parametro 115 ecc ecc meditiamo cari colleghi meditiamo

    RispondiElimina
  139. Rappresentanze Sindacali di Base Federazione del pubblico impiego,servizi,industria e settore privato.
    Aderente alla Confederazione Unitaria di Base

    A tutti gli ex-lsu delle scuole

    OGNI LIMITE HA UNA PAZIENZA!!!

    Non è una situazione comica alla Totò ma ormai una farsa: anche quest’anno gli ex-lsu ata rimangono appesi al filo dell’incertezza!
    Siamo a Marzo e ancora non sono stati stanziati i soldi per la prosecuzione degli appalti e dei contratti co.co.co. degli ex-lsu delle scuole.
    E’ quanto emerso nell’incontro tenutosi il l’8 marzo u.s. al Ministero del Lavoro tra MIUR e RdB per discutere la situazione degli ex-lsu degli appalti e co.co.co. e, basta vedere il verbale della riunione che vi inviamo, per capire che siamo alle solite e che c’è poco da continuare a tener china la testa aspettando la manna dal cielo! C’è poco da star tranquilli in questo continuo scarica barile! Continua, anche quest’anno, il balletto delle lettere tra MIUR e Ministero dell’economia per ottenere le risorse necessarie mentre i lavoratori ex-lsu continuano a pagare sulla loro pelle l’indifferenza e l’inefficienza della politica e la disastrosa scelta di esternalizzare i servizi e precarizzare il lavoro. Ecco il bel risultato ottenuto dai sindacati concertativi, che – ancora oggi – continuano a far finta che sia tutto sotto controllo e in regola e a tenere buoni i lavoratori “bevendosi” e facendo bere ai lavoratori le continue promesse di miglioramento di una situazione ormai intollerabile: altro che tavoli tecnici! Continuano l’incertezza sulla durata dei contratti co.co.co., ritardi nel pagamento degli stipendi, minacce di non garantire gli stipendi da parte delle aziende, da un lato, continui ricatti, sanzioni disciplinari, aumento dei carichi di lavoro, dall’altra. In realtà è grazie al lavoro degli ex-lsu che oggi si mantiene il servizio nelle scuole non ostante i continui tagli agli organici e le continue sopraffazioni dei diritti dei lavoratori.
    E’ necessario sostenere le nostre rivendicazioni e i ricorsi legali avviati in tutta Italia con forti iniziative di lotta. Bisogna uscire dallo stato di rassegnazione e continua incertezza e ricatto a cui ci vogliono costringere Miur, ditte, capi d’istituto e sindacati concertativi e compiacenti. Basta all’esternalizzazione, alla guerra tra poveri, ai contratti precari e senza futuro!
    Per chiedere e ottenere:
    -la reale stabilizzazione delle
    risorse e del lavoro
    -l’accesso alle graduatorie e
    l’assunzione nei profili ATA
    -il rispetto dei nostri diritti e
    del nostro lavoro

    BISOGNA DIRE BASTA!
    RILANCIAMO LA MOBILITAZIONE GENERALE DEGLI EX-LSU ATA - COSTRUIAMO INSIEME UN FUTURO SENZA SCADENZE!! contatta le nostre sedi !

    Roma,12/03/2010

    RispondiElimina
  140. Amici ex lsu fra un mese molti di noi andranno a votare, e sarà un’occasione da sfruttare e fare fronte comune a non votare nessuno schieramento politico? Inutile prendercela con i sindacati confederati, che non sono altri dei burattini dei politici. A capo dei consorzi ci sono gli amici o i parenti dei politici e non i sindacati. Chi ha fatto la legge sulla nostra esternalizzazione, è stato un governo formato da uomini politici che hanno un nome è un partito a cui appartengono. Come si può vedere non sono i sindacati la causa della nostra rovina, che loro hanno un po’ contribuito per favorire i suoi amici politici. Nel 2003 quando la Moratti voleva regolarizzare la nostra posizione, nessun politico dell’opposizione ha detto una sola parola a favore nostro. Mentre adesso vanno in giro, mano nella mano, in piazza o in tv a dire che è una vergogna che gli operai non riescono ad arrivare alla fine del mese con una paga mensile di 1.100-1.300, mentre loro non si vergognano di se stessi, mentre i suoi amici si arricchiscono su di noi che grazie a loro noi guadagniamo 700,00 € il mese. QUESTA E’ DOPPIA VERGOGNA SIG; SINDACATI E SIG; POLITICI CHE FATE PARTE DI UN SCHIARAMENTO POLITICO CHE DOVREBBE ESSERE VICINO AI LAVORATORI. Io fino al 01/07/2001 sono stato un attivista, impegnato politicamente, dopo sono diventato un qualunquista. Lottate contro i sindacati, ma lottate di più contro certi politici che dovrebbero stare dalla nostra parte. Ricordativi che i sindacati sono forti grazie al numero dei tesserati, mentre i politici sono forti grazie ai nostri voti, che non meritano il nostro voto
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  141. Da Enrica,

    Scusate se nn mi faccio sentire più come prima, ma oltre al lavoro che ti suchia mezza giornata, ci sn tantissimi altri impegni, tra i quali anche quelli politici.
    Anch'io avevo deciso di nn andare a votare, ma in questo caso NESSUNO dovrebbe andare a votare, xke se parte di noi andrà e l'altra parte nn andrà a votare, ci ritroveremo, purtroppo, malgrado noi, a fare il gioco del non voto utile, rafforzando così il potere a chi sta già giocando troppo con e su di noi, la basse classe sociale !!!

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  142. Buongiorno a tutti, secondo la mia modestissima opinione NON DOVREMMO ANDARE A VOTARE , perchè ne il Governo di sinistra ormai caduto anni fa, ne quello attuale di destra,hanno fatto qualcosa per noi.
    La verità è una...!! SOPRA DI NOI CI MANGIANO TUTTI, questo ormai lo sanno tutti per cui il messaggio che dovremmo dare A QUESTI SIGNORI e proprio quello di NON ANDARE A VOTARE OPPURE VOTARE PER LA LEGA NORD COSI CAPIRANNO QUANTO SIAMO INCAZZATI.
    Saluti Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  143. Reggio, De Gaetano (Prc): "Ex Lsu della scuola, per questi lavoratori serve una soluzione seria"
    Venerdì 12 Marzo 2010 15:31
    Di seguito la nota diffusa da Nino De Gaetano segretario regionale di Rifondazione comunista


    “Del precariato storico annidato all’interno della pubblica amministrazione rappresentano una delle categorie più trascurate, mai destinataria di un serio progetto di stabilizzazione che potesse mettere fine ad una situazione professionale di incertezza. Quella degli ex Lsu della scuola, impiegati dal ministero dell’Istruzione con contratti co.co.co presso le segreterie scolastiche e ogni anno appesi all’esile filo della Finanziaria, è una condizione ultradecennale che grida giustizia. Anche tra i precari, a quanto pare, sembrerebbero esistere “figli di un Dio minore”. Nel corso degli anni, infatti, gli Lsu impiegati presso altri ministeri (Giustizia, Uffici tecnici erariali, Inps) e in buona parte delle Regioni sono stati assunti, così come molti Lsu sono stati stabilizzati dai Comuni. Per gli ex Lsu della scuola, invece, non si è mai riusciti ad andare oltre la logica dell’emergenza. Al momento, superata l’urgenza di riottenere lo stanziamento dei fondi previsti per il 2010, questi lavoratori co.co.co vivono una situazione resa più “buia” dalla cancellazione da parte dell’Ufficio scolastico regionale della riserva dei posti in organico loro riservati. Eppure questi contratti, scaturiti nel 2001 da un accordo con i ministeri del Lavoro e delle Finanze, dovevano, nelle intenzioni, servire ad accompagnare i lavoratori in un percorso di stabilizzazione. Nei fatti, invece, la loro condizione è rimasta immutata come il loro compenso, sempre identico dal 2001 a prescindere dall’aumento del costo della vita. Rifondazione comunista ritiene che a dieci anni da quei contratti non sia più rinviabile una discussione seria sul loro futuro, puntando ad un meccanismo di accompagnamento per coloro che sono già vicini alla pensione e ad una stabilizzazione degli altri all’interno del Miur (o ad una eventuale mobilità verso altri Ministeri o verso altri Enti), anche attraverso l’indizione di eventuali concorsi. Per quanto tempo il ministro Gelmini potrà ancora fingere di non vedere e non conoscere la loro situazione?”.





    Nino De Gaetano

    segretario regionale di Rifondazione comunista

    RispondiElimina
  144. Angela non dimentichiamoci che tra poco si vota questa e pubblicita per accaparrarsi un po di voti visto che solo noi ex lsu siamo 13.500 circa, mi chiedo come mai non ne hanno parlato prima? saluti

    RispondiElimina
  145. si cio' che dici e' vero: periodo di elezioni. in effetti anche io non avevo mai letto un articolo di rifondazione comunista(magari mi e' sfuggito). pero' cio' che c'e' scritto e' vero. sta a noi non cadere nella trapola, di un qualunque partito provenga.
    non mi pare sbagliato decidere, di non andare a votare. e' un gesto di protesta!!!!

    RispondiElimina
  146. BEPPE HAI PIENAMENTE RAGIONE.....!!!
    MOCETOR

    RispondiElimina
  147. e se raccogliessimo 13.500 schede elettorali e le faremmo recapitare al presidente della replubbica? dicendo che gli ex lsu x protesta non voteranno?

    RispondiElimina
  148. siete fantastici!!! Ma la storia non è questa gli L.S.U di cui state parlando derivano da una graduatoria appositamente stilata.

    RispondiElimina
  149. Amici non facciamo sempre i soliti errori. Anche se è vero che il PD è il partito di riferimento delle coop cosiddette "rosse" esistono le coop "bianche" vicine al PDL( vedi Formigoni). La lega poi è un partito che si batte per uno stato "leggero", quindi sarebbe contraria ad assumere 13500 persone nello stato. Rifondazione e PDCI sono stati sempre dalla nostra parte, perchè contrari a queste collusioni tra politica ed affari. SVEGLIAMOCI non vedete che cercano di farli scomparire apposta? Collega calabrese

    RispondiElimina
  150. Salve a tutti,ancora con rammarico leggo un vecchio slogan degli anni 70" Lavorare tutti lavorare meno," aprite gli occhi,per ogni tesserato ad un sindacato pagate due ore di lavoro sulle vostre spalle,NON hanno nessuna intenzione di far cambiare questa situazione,figuriamoci patteggiare per voi,l'unica via d'uscita è protestare forte direttamente e con la vs presenza dal Ministro di turno che vi dia garanzie serie e a corto lasso di tempo,ancora una volta sacrificate un giorno alla famiglia e recatevi a roma a proprie spese,senza rappresentanti sindacali,tutti voi una sola voce,se NON vogliono ascoltarvi allora chiudetevi nelle scuole finche' non verranno loro da voi....i genitori dei bambini capiscono questo disagio,sono tutti con voi,marzo sta' finendo ..pure i soldi...e a destra o a sinistra non frega a nessuno la vostra condizione.....allora fate sentire la vostra voce specialmente ora sotto le elezioni.Un abbraccio a tutti...Gigi

    RispondiElimina
  151. parole parole parole.....................................................................................solo parole

    RispondiElimina
  152. Io sono d’accordo con Mocetor meglio votare lega, per protesta, è l’unico partito che si lotta per gli OPERAI ITALIANI. E’ vero che su di noi ci mangiano tutti, ma è anche vero che la legge sulla nostra esternelizzazione è stata fatta dal governo di centro sinistra, (Prodi, D’Alema, D’Amato1996/2001). La sinistra ed il centro sinistra sono i veri colpevoli, hanno elaborato una legge cosi perfetta su di noi che nessun tribunale può farci assumere dallo Stato, noi possiamo liberarci dalle coop solo se andiamo in pensione o ci licenzieremo, hanno fatto un bel regalo ai suoi amici. Nel 2003 il centro sinistra e la sinistra non hanno speso neanche una parola sulla riserva del 30% che la Moratti voleva applicare. Signor Nino De Gaetano nell’ultimo governo di centro sinistra ( 2006/2008) il suo partito si lottava ed elaborava leggi, sacrosante, per i lavoratori stranieri e non per i lavoratori italiani, alcuni di noi ex lsu hanno scritto agli On. del suo partito, ma nessuno di voi ha dato una risposta, tranne Caruso per poi scomparire anche lui. Il suo partito di cui ero attivista e tesserato, mi ha deluso troppo e molti la pensano come me, dovete ascoltare e stare più vicini alla base. La lega sta prendendo il vostro posto, io mi auguro che riflettete e ritornate ad essere più realistici verso i più deboli.

    RispondiElimina
  153. avviso agli ex lsu scuola,ex dipendendenti eurocoop di portotorres per pasqua proviamo a regalarci un "COLOMBO" da mettere in gabbia

    RispondiElimina
  154. Oggi non ci sono partiti che lottano per l'operaio ma partiti che lottano solo per i propri interessi.non illuduamoci, sono persone che vivono nella loro idolatria,( il denaro )
    sono persone che giocano a doppia faccia, ti dicono che faranno qualcosa per te, mentre sanno che non la faranno.Sai peche non la faranno??? perchè in fondo sanno che sei un debole, un credulone, la pecora dell'ovile.Svegliamoci, non solo con le chiacchiere ma con i fatti,usciamo da questo individualismo che ci è stato inculcato per separarci uno dagli altri, cerchiamo di essere una sola forza e non lasciare soli chi lotta realmente per noi e per i nostri figli.

    RispondiElimina
  155. Ringraziamo la collega Pina e la collega Laura per aver organizzato la riunione di Artena (Roma). Raccomandiamo ai colleghi del Lazio di essere più partecipi alle proposte che mirano ad un miglioramento lavorativo, visto anche i numerosi disagi riscontrati in particolar modo in questa regione (ritardi di pagamento che si prolungano da mesi, applicazione dell' orario frammentato, sostituzioni anche oltre i metri quadro spettanti, ecc),perchè cari colleghi il piangersi addosso non serve a niente !! Bisogna provare ad uscire da questa situazione, bisogna necessariamente reagire...aiutati che Dio ti aiuta!

    RispondiElimina
  156. Giovedi 18 marzo 2010 alle ore 10,00 presso l'aula Farnese del comune di Poggio Mirteto in provincia di Rieti, si svolgerà una riunione degli "ex LSU ata" promossa dal sindacato RdB per discutere delle problematiche riguardanti la categoria e l'appalto.

    RispondiElimina
  157. Mi domando come si può votare lega sapendo che è il partito che propugna il federalismo fiscale, ve ne accorgerete di cosa significa per noi del sud. E poi sarebbe un partito vicino agli operai? Ma se è un partito che difende il liberismo in ogni sua forma,si interessa degli operai italiani solo su argomenti razzisti. La sinistra radicale ha commesso degli errori, si è snaturata per non far cadere il governo Prodi, ma rimangono gli unici che hanno a cuore i nostri interessi. Collega calabrese

    RispondiElimina
  158. Ma scusate ma avete preso il blog per tribuna politica ??? Va bene uno/due commenti ma il troppo stroppia !!

    RispondiElimina
  159. Signori miei! Aprite gli occhi!
    E' aperta la campagna elettorale, eh! E' dal 1995 che fate i lsu...E' dal 2001 che lavorate per le coop...
    Dal 1995 ad oggi quanti governi sono cambiati? Si sono alternati destra e sinistra...e voi? Cosa è cambiato per voi? A me sembra che non sia cambiato nulla! E voi lì, a consigliare di votare quel partito al posto di quell'altro! Ma dai! Non avete che scrivere! Dal 1995 ad oggi, se non vi siete recati sul posto di lavoro, avete avuto lo stipendio regalato, per caso? Quale partito vi ha regalato l stipendio? Ditelo...aspetto una risposta seria e concreta! Avete avuto in dono qualche lira prima o euro adesso, oppure vi siete fatti il mazzo per guadagnarvi lo stipendio?
    E basta politica! Tanto a quelli che stanno sulle poltrone, di voi, non se ne fregano nulla! Lo volete capire, oppure no? Appartengono ad un mondo diverso! Stanno li, soltanto perchè tanti imbecilli (non prendetelo come insulto, vi prego!) che si fanno il mazzo tutti i giorni, hanno voglia di perdere quei due minuti della propia vita per mettere una croce su un nome che quando avrà fatto i c... suoi se ne fregherà di tutto e di tutti...e guarderà solo il suo conto in banca aumentare di giorno in giorno!
    E voi...con il conto in banca in rosso, con il mazzo tanto dal lavoro che vi scornate per loro!
    E fatela finita!
    Un affettuoso saluto a tutti i forniti di cervello da Luciano. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  160. tifiamo x le nostre idee, invece che x i partiti. concordo con Luciano. andiamo noi personalmente dal capo dello Stato.

    RispondiElimina
  161. Mi meraviglio solo di una cosa:
    siete tutti molto bravi a compiangervi, ma in concreto cosa ha fatto sino ad oggi ognuno di voi?
    Fate attentamente l’esame di coscienza, poi ognuno darà a se stesso la risposta.
    Credo che nessuno di voi è al corrente che a fine marzo i soldi finiranno, che il 24 marzo c’è una manifestazione a Roma, magari organizzata dai confederali, ma c’è. Ricordatevi una cosa:
    chi andrà a Roma non andrà solo per i propri interessi ma, anche, per rappresentare gente che come voi non fa altro che lamentarsi e basta. Finchè non entra in testa a tutti noi che non dobbiamo partecipare solo per fare gli interessi di questo o quel sindacato, ma per fare anche, e soprattutto, i nostri interessi, quando i signori sindacati capiranno che per difendere e rappresentare i lavoratori non serve sedersi alla poltrona delle trattative solo per scaldarla, ma serve unirsi tutti insieme sotto un’unica bandiera (che è quella del lavoro e della nostra stabilizzazione), quando questi signori, di qualunque colore politico, non solo si siederanno al tavolo delle trattative, per difendere i loro precari, ma capiranno che esistiamo anche noi, capiranno il male che ci hanno fatto sino ad oggi, quando al tavolo delle trattative si uniranno tutti insieme e diranno: finchè non risolveremo definitivamente, e quindi stabilizzeremo tutti gli ex LSU, non ci alzeremo da questo tavolo, ebbene noi faremo sempre la fame.
    Rivolgo a tutti voi una domanda: poiché i confederali, al tavolo delle trattative difenderanno sempre e comunque i loro precari, quando mai lotteranno solo e soltanto per la nostra stabilizzazione?
    E se, ancora oggi, nonostante tutto, c’è gente tra di noi che addirittura li paga, mi dite come e quando potremo risolvere il nostro problema? Se voi foste al posto loro, non vi comportereste allo stesso modo? (tanto mi pagano di sopra). Ultima domanda: se per motivi personali abbiamo bisogno
    di un buon avvocato, non andiamo a cercarci il migliore, anche se molto caro, ma con la certezza che in tribunale farà sicuramente solo e soltanto il nostro interesse?
    E allora?......................
    Ora il mio invito lo rivolgo a tutte le sigle sindacali:
    basta lotte tra di voi, basta falso slogan solo per le prossime votazioni, basta fare solo i vostri interessi, almeno per una volta unitevi (lo stesso invito che fate continuamente a noi lavoratori), sapete benissimo che l’unione fa la forza, organizzate urgentemente (ma tutti uniti) una grande manifestazione di tutti gli ex lsu a Roma, non frammentate la nostra e la vostra forza, solo così a Roma si accorgeranno finalmente di noi. Pensate a quanti precari avete sistemato dal famoso 30% e quanti di noi non si sono stabilizzati per colpa vostra. Ora è giunto il momento di pensare anche a noi, se avete un po’ di coscienza fatelo, fateci andare tutti insieme a Roma per gridare e chiedere ai politici la nostra stabilizzazione.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  162. Un appello ai colleghi ex LSU .Se vi ricordate un paio di anni fa la ditta ci fece firmare un foglio per il TFR se versarlo all'IMPS o lasciarlo alla ditta poi l'avrebbero dovuto rinviarlo timbrato .La ditta lo ha rinviato achi si a chi no sapete dirmi voi che importanza puo' avere questa cosa se avoi lo hanno ridato o bisogna fargli scrivere da un avvocato?Le cose qui da noi si mettono male .LA Laziale.

    RispondiElimina
  163. Scusate se ho scritto di votare Lega, ma è una provocazione che anche gli operai delle industrie del nord hanno votato. La mia famiglia mi ha insegnato che le conquiste dei diritti degli operai si ottenevano con i sindacati aiutati dalla sinistra, cosa che in questo periodo non esistono né gli uni né gli altri. Noi siamo 13.500- 14.000 persone che se coinvolgeremo alla nostra causa parenti, amici, conoscenti, possiamo diventare 100.000 e più, una bella fetta d’elettorato da far gola a qualsiasi schieramento politico, sta a noi saperci organizzare. Perché tutti scrivono di essere uniti contro i confederali e non essere uniti anche politicamente. Maurizio il nostro lavoro dipende dalle decisioni dei politici e non solo dalle lotte sindacali. Visto che nessun governo di destra che di sinistra ha fatto niente per noi, perché noi dovremmo andare e fare votare i nostri parenti? Scusate ma sono incazzato nero

    RispondiElimina
  164. E chi di noi non lo è?

    RispondiElimina
  165. Nessuno vuole stravolgere la funzione di questo ottimo blog, caro Maurizio, ma sei troppo intelligente e preparato per farti sfuggire che l'aspetto politico non è secondario. Oramai è chiaro che gli operai tendono a risolvere i problemi con azioni che superano la normale trattativa tra le parti sociali, ma con azioni decise e risolute(salire sui tetti e quant'altro) prendono in mano la situazione forzandone la soluzione. Però non si può negare che storicamente gli operai hanno vinto grandi battaglie, molti anni fa oramai, perchè accanto a loro c'erano movimenti politici che li sostenevano. Insomma esternalizzazioni, privatizzazioni selvaggie, svuotamento della presenza dello stato nell'economia, sono figlie di un impoverimento dei movimenti politici che storicamente difendevano per "ideologia" operai e primato dello stato sugli interessi economici di pochi. Forse sarò presuntuoso ma credo che se cambiamo la situazione politica possiamo creare un ambiente migliore per la nostra battaglia di ex lsu. Collega calabrese

    RispondiElimina
  166. Parlate di politica e di cambiare le situazioni di governo.Avete dimenticato che quando c'erano quelli che dite voi al governo tipo Bertinotti che invece di fare qualche legge a nostro favore ci diceva di scioperare? Se questi non sanno governare figuriamoci gli altri............

    RispondiElimina
  167. X il collega calabrese
    Collega calabrese che la soluzione della nostra problematica sia politica è chiaro anche ad un bambino e quindi discutere di un percorso che riesca a coinvolgere la politica sarebbe sicuramente costruttivo (è quello che cerchiamo di fare da mesi), trovo semplicemente assurdo e ridicolo invece che si possa credere che per risolvere la nostra problematica basti incitare i colleghi a non votare.
    Personalmente penso che in questo momento la soluzione per noi non è ne di destra e ne di sinistra (se vogliamo considerare il PD come tale).

    RispondiElimina
  168. X Maurizio--Infatti io sono contrario al non votare, non considero il PD di sinistra e voterò per la sinistra radicale, ciò detto continua così che stai facendo ottime cose e lottiamo uniti per i nostri diritti. Collega calabrese

    RispondiElimina
  169. Ds Enrica,

    Buongiorno a tutti, a ritroso mi sn accorta del post di Ela, in effetti, cara Ela, mi sa che le cose si mettono un pò maluccie, da te stanno girando per proporre la cassa integrazione, per ragioni di forze, le aziende hanno già stipulato su carta il nuovo piano di ottimizzazione, basta presentarlo alle istituzioni scolastiche e il gioco sarà fatto !!!!!!!!!!!

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  170. Bravo Oronzino
    sono d'accordo chi se ne importa dei sindacati e di che colore sono.....venite a roma il 24 ogni manifestazione va bene se è un modo per farci notare, per far parlare di noi, io vorrei snobbare i sindacati ma purtroppo la legge dice che loro hanno potere di trattative, allora facciamo pressione anche su loro, questi hanno interesse innanzi tutto per gli ata della graduatoria provinciale perchè hanno più voti e la vera funzione sindacale, quella della tutela del lavoratore è solo finta è solo strategica, di potere: "questi sono più appetitosi quindi faccio finta di tutelare questi" i loro giochetti li abbiamo scoperti, però il Ministero non si muove senza il parere sindacale.....ma vi rendete conto? il Ministero è paralizzato perchè appena si sente odore di assunzione arrivano i volponi (sindacati) e bloccano tutto. Chi c'è dietro le multiservizi? chi ci mangia? tenendo i lavoratori "appesi" si dovrebbero vergognare tutti: i sindacati, i politici, chi governa il ministero.
    caterina

    RispondiElimina
  171. ragazzi non so se sapete l'ultima da ieri nella nostra scuola anno ridotto le aule alle imprese di pulizzia, e ora si ricomincia a vedere i bidelli con pezza e secchio che puliscono le aule,e sbraitano contro di noi perche pensavano che quel lavoro rimasto scoperto dovevamo farlo noi invece sono rimasti fregati finalmente lavorano.

    RispondiElimina
  172. magra consolazione collega delle 15,53

    RispondiElimina
  173. Al collega delle 18:08 non puoi imagginare come e brutto la mattina quanto noi puliamo i corridoi e loro seduti alla scrivania che ti guardano apresso apresso e qualche volta ruffianavano in segreteria che non pulivamo bene,quanto venivano le perssone specificavano quelli sono lsu,e venivano a lavorare con giacca e gravatta ora non lo possono fare piu perche devono (puloire)capisci perche tutto questo,dopo 14 anni permetti che vedere queste cose ti gira lo stomaco.

    RispondiElimina
  174. Non so da dove scrivete che dite che i bidelli puliscono ma a me questo non risulta anzi ti dicono pure di non iniziare a pulire dove stanno loro perchè sono allergici alla polvere.Comunque a noi gli stipendi non ce li danno poichè il ministero non ha versato alle scuole e le ditte non possono piu'avere dei crediti con le banche ;forse sarà per la fine del mese .Comunque il NON ANDARE A VOTARE è UN GRAVE ERRORE è L'UNICA ARMA CHE ABBIAMO

    RispondiElimina
  175. visto che è tempo di elezioni e di promesse, perchè non insistiamo sul nostro caso portandolo magari alla ribalta su qualche tribuna elettorale?

    RispondiElimina
  176. Caro collega delle 09,12 (poi vorrei capire perchè non vi firmate manco stessimo scrivendo in una setta segreta ai tempi del Kgb) va bene la proposta, per quanto mi riguarda tutto va bene basta che si fa qualcosa però, non serve solo proporre , prova a fare quello che dici mettilo in pratica, coinvolgi i colleghi della tua regione (le elezioni sono regionali) perchè vedi fin quando ci limitiamo a dirlo nel blog serve a ben poco, come ormai abbiamo detto da mesi è tempo di muoversi e di mettere in pratica ogni iniziativa possibile basta con solo affermazioni " e se facessimo questo ? " FATELO ! QUALSIASI COSA ...MA FATELO !
    Sul blog avete numerosa documentazione da poter scaricare e portare all'attenzione di chi volete, a breve vi invieremo anche il libricino di denuncia che abbiamo fatto in collaborazione con RdB "IL LIBRO BIANCO" che potete portare a visione di chi volete (sindaci,politici, dirigenti della scuola, ecc ) chi volete. DOVETE SOLO ATTIVARVI OGNIUNO DI VOI HA LE POTENZIALITA' PER FARLO.

    RispondiElimina
  177. Da Enrica,

    Non sottovalutiamo il blog, xke anke se nn ci sembra ma è un arma per noi e anke un mezzo d'informazione, visto che ci hanno tolto anke i talk show per questa campagna, xke nn approffittarne, ma va benissimo anke il fatto di muoverci a livello regionale e come !!!!!!!!!!!!!
    Ciao a tuti

    RispondiElimina
  178. Il blog è un arma sicuramente per la diffusione di informazioni... ma come dice giustamente Maurizio finchè le facciamo restare qua le proposte siamo come quei cani che abbaino ma non mordono... per quanto riguarda le elezioni ormai manca poco tempo personalmente non credo si riesca a fare qualcosa in pochi giorni
    saluti a tutti

    RispondiElimina
  179. Enrica ma fammi capire mi vieni a dire a me di non sottovalutare il blog ???
    Non crederai mica però che sia la soluzione di tutto !! Sarebbe troppo comodo..bisogna Enrica che vi alziate dalla seggiola del PC e cominciate a dare un contributo, anche di divulgazione dello stesso blog, va bene cmq, ma bisogna cominciare a fare qualcosa..tu ad esempio hai promosso riunioni sulla tua zona di colleghi ? Ti sei attivata oltre a commentare sporadicamente sul blog a cercare di coinvolgere altri colleghi ? Ricordi le parole di oronzino ? Con questo non volevo dire che il blog non è importante altrimenti non l'avrei aperto insieme a Mimmo.

    RispondiElimina
  180. Da Enrica

    X Maurizio, mi dispiace sinceramente che per l'ennesima volta tu non abbia capito quello che intendevo io, punto primo.
    Punto secondo, io dalla seggiola davanti al PC ci sto poco, sempre di fretta in furia, xke ho TANTE altre cose da fare, mi sn mossa anch'io, nel mio piccolo, facendo recapitare lettere a mano nn x posta ad assessori regionali e provinciali, nn è colpa mia purtroppo se nn ho ottenuto risposte.
    Punto terzo, purtroppo promuovere cn le colleghe nn è affatto facile, xke purtroppo io sn sola, nel senso che nessuno mi asseconda o mi da ascolto, c'è un apatia dalle mie parti incredibile.
    Caro Maurizio, purtroppo da me si va avanti cn il ragionamento del "se la barca affonda, affonda per tutti" Capisci quello che intendo, ovviamente spiegarlo così su un blog, nn se ne percepisce la profondità.
    Detto questo faccio gli auguri al blog che se nn sbaglio ha compiuto un anno o starà per compierli.
    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  181. Enrica risposta facile la tua.
    ok , preferisco non commentare la prima parte del tuo commento perchè dall'andazzo potresti pensare o fare pensare che ce l'ho con te e onestamente non mi va di ricominciare la pubblicazione di inutili commenti di contenuti personali e non di categoria.
    (fidati che non ce l'ho con te)
    è solo cara Enrica che non c'è più tempo per scuse, bisogna combattere contro l'apatia e sopratutto non illudersi che basti una lettera spedita per aggiustare le cose (magari). Il percorso è molto difficoltoso e ci vuole pazienza e sacrificio, c'è bisogno dell'impegno di quanti più colleghi , cosa credi che io non incontri l'apatia ? Ma vado avanti Enrica non mi fermo, non rimango nel mio paese vado oltre in cerca di altri colleghi che la pensano come me e poi anche io nella mia regione sono solo proprio come te. Io da solo però ho coinvolto al momento 200 persone nella mia regione e non sai quanti comuni ho girato per fare questo, ora immagina però se in ogni regione ci fosse un bel numero di colleghi a prodigarsi, sicuramente saremmo riusciti ad oggi a coinvolgere molti più colleghi non credi.
    Siamo sinceri….

    RispondiElimina
  182. Più che del pane, il proletariato ha bisogno del suo coraggio, della fiducia in se stesso, della sua fierezza e del suo spirito di indipendenza.
    K.Marx

    RispondiElimina
  183. filo Sardegna21/03/10, 10:41

    Io ho consegnato il percorso storico dello scritto di Mimmo"la conoscenza rende liberi" al dirigente e alla segretaria della mia
    scuola. hanno letto con molta attenzione confermando il contenuto. ritengo importante divulgare il documento per meglio far capire a più gente possibile le ragioni della nostra lotta. buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  184. ciao' vorrei rispondere al collega anonimo del16/3 ke cerca il (COLOMBO)X ingabbiarlo,anch'io lo cerco come te(forse siamo nella stessa barca)ma lo cerco x tirarle il collo(sempreX pasqua

    RispondiElimina
  185. MA PER FAVORE DOVE VOLETE ANDARE ANCORA CON LE VOSTRE TEORIE PARLATE DI PROLETARIATO NON SO SE VOI PARLATE DI QUEL PROLETARIATO CHE I RUSSI PER CAMPARE METTEVANO AL MONDO TANTI FIGLI PER MANDARLI A LAVORARE E LE CASE ERANO FATTE DI PAGLIA E STERCO DI CAVALLI E DI MARXCOME SE OGGI VOLETE PARAGONARE L'ESISTENZA A PIU' DI CENTO ANNI FA'OGNUNO HA I PROPRI IDEALI MA COSI STIAMO UN PO' FUORI DAL MONDO

    RispondiElimina
  186. Ex Lsu della scuola «Così perderemo dieci anni di lavoro»
    la Nuova Sardegna — 20 marzo 2010 pagina 05 sezione: NUORO

    NUORO. Sembra non avere fine l’odissea degli ex lsu (lavoratori socialmente utili) della scuola di Nuoro, Ogliastra e Sassari. Mai stabilizzati nelle graduatorie del personale Ata, spesso considerati “abusivi” e per di più con stipendi risibili, da quasi un anno vivono con il terrore di non vedersi riconosciuti gli ultimi dieci anni di lavoro. Una beffa per una cinquantina di persone, monoreddito e con figli, distribuite nelle scuole superiori delle tre province sarde. Tutto ha inizio il 15 maggio 2009, quando viene a cessare il rapporto di lavoro con la Eurocoop di Porto Torres, che durava dal 2001. Anni difficili per gli ex lsu della settore scuola, caratterizzati da contrasti con l’impresa, ma che comunque avevano garantito, tra alti e bassi, uno stipendio e un minimo di sicurezza. Con il passaggio alla nuova società, i lavoratori contavano di incassare da Eurocoop quanto gli spettava per il lavoro svolto: a cominciare dal Tfr (trattamento fine rapporto), compresi tredicesima, quattordicesima, ferie e permessi. Non cifre astronomiche, certo, ma il tanto per fare alcuni piccoli progetti di vita, che dovrebbero essere un diritto per tutti. Così alcuni lavoratori hanno chiesto piccoli prestiti alle finanziarie o la cessione del quinto dello stipendio, rassicurati dalla Filcams che, trascorsi i tempi tecnici (60 giorni) dalla cessazione del rapporto di lavoro, avrebbero ottenuto quanto gli spettava. Ma i pagamenti non sono arrivati a luglio, né nei mesi successivi. «Il sindacato non ha tenuto un comportamento corretto - attaccano i lavoratori esasperati -, ogni volta c’era una scusa diversa». «Annunciavano - spiegano ancora - il pagamento come imminente e poi accadeva qualcosa che lo rinviava, compreso un presunto alluvione nel nord Sardegna che avrebbe mandato in tilt i terminali». Questa situazione è andata avanti fino a novembre, quando la Filcams si è finalmente decisa a mettere a disposizione un avvocato. I lavoratori sospettano che in questi mesi in cui avrebbe tergiversato, il titolare della Eurocoop abbia pensato solamente a sistemare la sua impresa. Nel frattempo il suo telefono è muto e sembra impossibile contattarlo. I circa cinquanta ex lavoratori socialmente utili di Nuoro (molti dei quali lavorano al Liceo scientifico Enrico Fermi), Ogliastra e Sassari adesso hanno paura. Già è difficile - spiegano i diretti interessati - sopravvivere con uno stipendio di circa 850 euro al mese (fanno 35 ore settimanali per un part time dell’87 per cento), spesso unico reddito per famiglia, ma non vedersi riconosciuti anche tutti i precedenti anni di lavoro li fa piombare in un incubo che non ha fine. Anche perché alcuni di loro nel frattempo si sono indebitati con prestiti e finanziarie, che l’Eurocoop non ha pagato, pur facendo regolarmente le trattenute in busta paga. - Gianluca Corsi

    RispondiElimina
  187. E POI MI VENGONO A DIRE CHE LA FILMCAMS DIFENDE I LAVORATORI,secondo me sono scappati con il MALLOPPO assieme alla Coop.
    Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sui confederali, beh con la tua triste testimonianza adesso non li ha più.
    P.S MI DISPIACE PER LA VOSTRA SITUAZIONE, VA DENUNCIATA ALLE AUTORITA' COMPETENTI E MI FA INCAZZARE ANCORA DI PIU', CHE QUEI FARABUTTI DELLA FILMCAMS VI HANNO FREGATO DI NUOVO.
    Saluti Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  188. per mocetor.hai pienamente ragione per l'ennesima volta sono e' siamo stati fregati,colpa nostra che ci siamo fidati non della filcams,ma di una persona che credevamo amico, invece si e' rivelato buon amico dell'eurocoop come da articolo sulla nuova sardegna.Non e' a oggi che i sindacati confederali fanno gli interessi loro e dei loro amici, ma nel momento di difficolta' ci siamo aggrapati a loro .ora ne paghiamo le conseguenze

    RispondiElimina
  189. oronzino ha detto... caro Maurizio, leggendo i vari blog, è evidente a tutti che siamo una bomba pronta ad esplodere. Ebbene, cosa aspettano le RDB a farla esplodere e mi spiego, a scanso di equivoci:è evidente, da quello che scrivono, che tutti sono pronti a marciare su Roma o, addirittura, salire sui tetti ecc.
    allora, cosa aspetta il sindacato a dare il via a questo stato di agitazione che è in tutti noi. Non accetto quando ci dici: cosa aspettate, organizzatevi e fare qualcosa. No caro Maurizio, a mio avviso questo è troppo comodo e facile per il sindacato. Azioni singole non portano a nulla, ma azioni di tutti noi possono portarci alla ribalta nazionale, d'altronde è quello che tutti noi vogliamo, o sbaglio. Allora la mia proposta è questa: finiscila di girare da solo, a mio avviso ti stanno usando come Don Chisciotte contro i mulini al vento (e quando il vento si fermerà). Non possiamo permettere che il vento si fermi e allora: fai muovere a tutti i livelli, nazionali, regionali e provinciali l'RDB, fai che inizino a far parlare di noi sia a livello televisivo che cartaceo. Prepara una piattaforma di rivendicazioni per tutti noi, fai organizzare uno sciopero a livello nazionale con ritrovo a Roma, a quel punto vedremo, sia quanto vale il sindacato ma, soprattutto, possiamo contarci a Roma, in modo da decidere se è il caso di proseguire, se saremo in molti o invece, se saremo in pochi...........
    Come vedete, cari amici, io sono un realista, se continuiamo a piangerci sopra, e siamo molto bravi a farlo, saremo sempre quì a raccontarci storielle, che faranno solo felici i sindacati confederali. A questo io dico, come ha già detto un precedente presidente della Repubblica:
    NO IO NON CI STO.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  190. Rappresentanza Sindacali di Base RdB

    COMUNICATO URGENTE a TUTTI gli ex – LSU/ATA

    Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (n.195), in via di emanazione, che doveva stanziare le risorse per il finanziamento delle attività degli ex-LSU Scuole, appalti e Co.Co.Co., all'art.1 comma 8 prevede lo stanziamento di 260 milioni di euro, anzichè i 370 che occorrerebbero per garantire il mero mantenimento delle attuali condizioni lavorative gia’ precarie!!!
    Stanzieranno 110 MILIONI DI EURO IN MENO: un TAGLIO SECCO DEL 30% DELLE RISORSE CHE RISCHIA DI COMPORTARE UN TAGLIO pari a un terzo DEI SALARI/ORARI (da 35 ore a circa 20) O DEGLI ADDETTI. E' un fatto grave che avrà pesanti ripercussioni sul servizio e, soprattutto, sulle condizioni materiali di 15.000 Lavoratori e delle loro famiglie proprio in questo periodo di crisi!!
    Un taglio che va ad aggiungersi a quelli già operati l'anno scorso al 25% delle risorse per gli appalti c.d. storici e del 30% agli organici del Personale ATA decisi nella Finanziaria di due anni fa, incidendo pesantemente anche sul servizio.
    I Consorzi mettono le mani avanti e si prospetta l’avvio delle procedure per il licenziamento di 5.000 dei 15.000 ex-LSU: un terzo della forza lavoro in servizio!! Ovviamente fanno prima a tagliare il personale piuttosto che i loro profitti !! E che fine faranno i Co.Co.Co. gia oggi rinnovati solo per alcuni mesi?
    Il sistema degli appalti nelle scuole costa 75 milioni di euro in più rispetto all’assunzione diretta di tutti gli ex-LSU. Allora chi bisogna tagliare?
    La riduzione dei posti di lavoro ma anche dell’orario e salario è insostenibile per gli ex-LSU (che comunque dovrebbero rinunciare a un terzo del loro già misero stipendio, facendo fronte ai maggiori carichi di lavoro, già elevati, in minor tempo) che rischiano di diventare ancora più precari, poveri e senza diritti e prospettive per il futuro.
    Dobbiamo bloccarli!!
    E’ necessario lanciare subito una mobilitazione forte e generale che blocchi i tagli e dica basta allo scandalo dell’esternalizzazione, alla guerra tra poveri, ai contratti precari e senza futuro!
    Cosa ci racconteranno ora CGIL,CISL e Uil dopo aver concordato nel 2000 l’esternalizzazione dei servizi, costretto i Lavoratori a firmare contratti precari e avallato l’esclusione dalle graduatorie del personale ata con la sospensione delle riserve per gli ex-LSU ?
    E’ necessario sostenere rivendicazioni giuste per salvare realmente il posto di lavoro nelle scuole con forti iniziative di lotta ma con obbiettivi chiari. Bisogna uscire dallo stato di rassegnazione e continua incertezza e ricatto a cui ci vogliono costringere MIUR, Ditte, Capi d’Istituto e Sindacati concertativi e compiacenti che ci hanno portato a queste condizioni.
    Le RdB, che avevano già lanciato l’allarme all’emanazione della Finanziaria 2010 e chiamato i Lavoratori alla massima allerta avviando le procedure per lo stato di agitazione, invitano tutti i lavoratori alla mobilitazione immediata per bloccare i tagli
    "Venerdì 2 aprile" giornata di lotta con assemblee regionali di presentazione del libro bianco (libro di denuncia che dimostra numeri alla mano l'effettivo risparmio nell'assumere gli ex lsu ATA) contro le esternalizzazioni e presidi sotto le prefetture delle principali città(indicheremo date e luoghi precisi con successive comunicazioni )
    "GIOVEDI’ 8 APRILE" SCIOPERO NAZIONALE DI TUTTI GLI EX-LSU ATA CON MANIFESTAZIONE A ROMA

    contro il taglio di risorse e servizi, contro i continui ricatti e contro le esternalizzazioni
    per lo stanziamento delle risorse adeguate, la reinternalizzazione e la vera stabilizzazione di tutti gli ex-LSU

    Partecipiamo alle iniziative e coinvolgiamo tutti i Colleghi/e. contattate le sedi RdB per informazioni e adesioni

    Roma, 22/03/2010

    RispondiElimina
  191. volevo sapere se ce una sede rdb a foggia dove poter parlare grazzie.

    RispondiElimina
  192. SEDE SINDACALE RdB di Foggia
    via Montegrappa, 29 cap. 70100 Tel.0881.568436
    info@foggia.rdbcub.it

    RispondiElimina
  193. Tirocini dopo l'indulto: 330 assunti come giardinieri, operai e addetti alle pulizie
    http://italia-lavoro-news.mag-news.it/nl/a.jsp?p6.bA.GLw.R.I.suxx

    Mi chiedo...e se per essere assunto regolarmente come addetto alle pulizie compiessi un reato da indulto?
    ahahah!
    Beati loro!
    (Luciano)

    RispondiElimina
  194. ma che ti ridi Luciano mai hai capito cosa ci sta succedendo questi ci riducono alla FAME

    RispondiElimina
  195. ma la risposta alla lettera inviata aal'on. Pizza dove la trovo????

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget