3 agosto 2009

Gli appalti dei furbetti del quartierino

La crisi finanziaria ed economica in atto da tempo a livello mondiale, non poteva risparmiare la nostra già martoriata economia nazionale,appesantita oltretutto da un debito pubblico da record. Il Governo sembra impotente davanti a questa emergenza, anche se quasi tutti i giorni attraverso i media ci rassicurano,ci fanno sapere che stanno attuando interventi mirati e miracolosi per sollevare la nostra economia. Molto spesso queste manovre si rivelano solo dei palliativi, la situazione economica del nostro paese continua a peggiorare inesorabilmente. A pagare la crisi però sono solo le classi più deboli,in primis i lavoratori dipendenti (pubblici e privati) e poi man mano gli artigiani, le piccole imprese ecc.. Su tutti si abbattono, secondo i casi, tagli, stretta creditizia, una pressione fiscale che contrariamente a quanto veniva detto in campagna elettorale, non può essere alleggerita a causa del forte indebitamento pubblico, della diminuzione del gettito fiscale prodotta dalla perdita di posti di lavoro e dal crollo dei consumi. La conseguenza è una maggiore erosione dei già magri salari e utili di queste categorie. Di fronte a una così grave situazione, i cittadini sono coscienti dell’impossibilità di risolvere tutto e subito, ma sperano come minimo di vedere segnali di buonsenso da parte dei politici. Ad esempio, che facciano di tutto per razionalizzare le risorse, per eliminare gli sprechi, per diminuire le sperequazioni tra le fasce di reddito, per favorire l’incremento dei consumi che è condizione imprescindibile per una possibile ripresa. Invece???….. Si aiutano le banche, le società finanziarie, si protegge la classe dirigente che ha stipendi milionari, si tengono in vita le province, le 500 mila auto blù con annessi autisti e portaborse, ci onoriamo del parlamento più affollato d’Europa, si affidano in appalto servizi che per vocazione dovrebbero essere esclusivamente pubblici, a lobby privilegiate e a costi più alti di quelli che si sosterrebbero se questi fossero gestiti direttamente dallo Stato. Tutte pratiche di un sistema corrotto e clientelare. Come il caso degli appalti delle pulizie nella scuola, nei quali si utilizzano Ex Lavoratori Socialmente Utili, già presenti nella scuola da molti anni come collaboratori scolastici di serie B, sfruttati e sottopagati con sussidio inps e senza contribuzione. Dopo aver ovviato per anni a gravi carenze di organico, a un certo punto, invece di avere un riconoscimento per il servizio prestato a “buon mercato” ed essere stabilizzati dal Miur, indovinate cosa succede??…Arrivano i furbetti del quartierino che dopo aver fiutato il business, s’inventano una esternalizzazione di tutte queste persone con il “nobile” fine di ottimizzare i servizi nella scuola. Ma come si può immaginare, hanno ottimizzato solo i loro portafogli, a discapito dei lavoratori, sottomessi a una intermediazione di lavoro illecita, un vero e proprio caporalato legalizzato. La scuola per funzionare ha bisogno di personale interno,coordinato dal proprio Dirigente scolastico, il quale conosce meglio di chiunque le esigenze di ogni plesso. Ha bisogno di collaboratori scolastici che svolgano servizi a 360 gradi, dalle pulizie fino all’assistenza alla persona e all’handicap, quello che in realtà gli Lsu facevano prima di essere trasformati in dipendenti part-time di cooperative. Bisogna considerare inoltre, che per finanziare gli appalti di pulizia, la scuola deve privarsi del 25% dei bidelli, con le immaginabili conseguenze. Per curiosità,questi sono i dati ufficiali dell'anno 2005,che evidenziano quanto siamo bravi in Italia a sperperare il denaro pubblico: Se calcoliamo che gli Lsu attualmente sono circa 14.500 e che il costo medio di un coll. scol. sia aumentato nel frattempo a 20.000 euro, a scelta si potrebbero assumere altre 4.250 persone, oppure affrancare le povere casse dello Stato di 85.000.000 di euro l'anno. Vi pare poco??? L’ASSUNZIONE ATA DEGLI EX LSU(internalizzando il servizio di pulizia nelle scuole), SAREBBE QUINDI UN SEGNO DI COOERENZA rispetto ad una politica rivolta ad evitare gli sprechi per cercare di far fronte ad una crisi internazionale ed anche un segno di giustizia nei confronti di dipendenti che con il loro operato hanno contribuito a sanare l’economia Italiana dal 1996 al 2001. mimmo co-amministratore del blog

214 commenti:

  1. X il collega Laziale.
    Della riunione dell'otto luglio si è saputo solo che per l'ennesima volta è stato
    confermato il reperimento dei fondi per la prosecuzione delle attività Ex Lsu fino al 31-12-09, ma che in realtà dalle ultime notizie delle ditte, sappiamo che queste non hanno avuto ancora un centesimo. Per quanto riguarda il "tavolo tecnico" e il conseguente piano di ottimizzazione,che noi definiremmo piano
    "peggiorativo" non si è parlato(ufficialmente),quindi ne di 40 ore,ne di affiancamento ai bidelli.Sono solo le solite voci di qualche collega che abbonda di fantasia.Quello che si sa è che tutto è rinviato a settembre. Ma noi non andiamo in vacanza amici,crediamo che Governo e Sindacati non si faranno trovare impreparati all'appuntamento. Di sicuro stanno preparando qualche pietanza a noi sgradita.
    Compiliamo tutti il questionario!!. Al più presto speriamo di poter procedere col tentativo di conciliazione e con la lotta operaia e subito dopo,la battaglia legale.
    Chi non avesse ancora il questionario per compilarlo,ne faccia richiesta a:
    maurizionapoli1@live.it -oppure-
    mimmo_ju@hotmail.it

    ciao a tutti

    RispondiElimina
  2. Un milione di auguri a tutti i Gaetano, soprattutto a te Sciabica!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. ciao a tutti sono francesca auguro buone ferie a tutti e continuiamo a lottare tutti insieme

    RispondiElimina
  5. speriamo che domani arrivi lo stipendio di luglio..........incrociamo le dita........e apriamo gli occhi...buone vacanze a tutti i pulizieri....ciao Enzo da napoli.

    RispondiElimina
  6. RAPPRESENTANZE SINDACALI DI BASE
    Report della riunione sindacale del 07-08-2009
    Si è tenuta nella giornata di ieri 7 agosto, presso l’Hotel Rondò di Bari , la riunione sindacale convocata dalla Meridionale Servizi e, per affrontare e discutere le problematiche relative alle retribuzioni dei lavoratori ex lsu/ata.
    Alla riunione, presieduta dal dott. Palmulli e da un legale della Meridionale servizi, hanno partecipato le sigle sindacali delle regioni Puglia, Campania e Basilicata.
    Assenti i delegati di tutte le OO.SS. convocate della Campania, tranne i delegati RdB.Il Dott. Palmulli, in apertura di riunione ha evidenziato che la riunione si è resa necessaria , ancorché convocata in questo periodo feriale, per informare, in maniera univoca, i rappresentanti dei lavoratori, anche a seguito di esplicita e formale richiesta della RdB, che chiedeva informazioni concrete e circostanziate sulla questione stipendiale dei lavoratori visto le criticità oggettive che attualmente si riscontrano.Ha proseguito, informando i sindacati presenti, delle notevoli difficoltà nel tenere fede agli impegni contrattuali che regolano le controparti, poiché la Ditta vanta, nei confronti degli istituti scolastici dislocati nelle tre regioni, un credito di oltre 10 mln di euro, e pertanto, le banche che dovrebbero garantire il credito per il pagamento degli stipendi , non sono più disponibile ad anticipare la liquidità economica senza una garanzie di copertura dei crediti. Questo è uno dei motivi fondamentali per cui si è determinato questo impasse.Ha assicurato poi che , comunque, entro il 10 di Agosto provvederanno al pagamento delle spettanze del mese di luglio, in cui verranno effettuati anche i conguagli fiscali derivanti dall’elaborazione dei mod.730, dei dipendenti.Ha rimarcato, inoltre , ed è stata notizia appena ricevuta, peraltro non supportata da documentazione ma già esplicitata dalla RdB in altre circostanze, che è stato firmato il DPCM che trasferisce le risorse necessarie al MIUR per la continuità delle attività lavorativa per l’anno 2009. Per cui se questa notizia sarà confermata da atti formali tutte le difficoltà, ora rappresentate, cesseranno di esistere sotto ogni profilo.La folta delegazione RdB, rappresentata da delegati provenienti dalla Campania, Puglia e Basilicata - oltre ad aver stigmatizzato le disfunzioni nell’invio della comunicazione di invito alla riunione, o meglio l’erronea denominazione della sigla sindacale , atteso che l’odierna riunione si è resa necessaria proprio per espressa richiesta della RdB -
    CONTINUA........................

    RispondiElimina
  7. ha rimarcato che questo stato di cose non sono più accettabili, ne tollerabile sotto tutti i punti di vista, anche perché i lavoratori, ad oggi, assolvono alle proprie prerogative ed ai propri obblighi, garantendo il servizio di pulizie in questi plessi scolastici.
    Proseguendo nel suo intervento , la RdB ha inoltre rappresentato che fa molta difficoltà nel capire come si sono determinate queste situazioni, ovvero come mai questi istituti , nonostante il servizio reso, sono morosi nei confronti della Ditta, arrivando addirittura somme così ingenti.
    Ha chiesto, nello speicifico, al rappresentante della Meridionale Servizi se questi stessi istituti hanno mai, nel tempo, comunicato le proprie difficoltà nel tenere fede al pagamento delle fatture emesse e se la stessa Meridionale Servizi, in ottemperanza del rispetto delle clausole contrattuali, ha mai stigmatizzato questo comportamento, avanzando formale richiesta di pagamento delle fatture e/o ha mai diffidato questi istituti dall’ottemperare delle proprie responsabilità, poiché in una ottica generale si potrebbe ipotizzare anche un illecito arricchimento, visto l’omissione del pagamento di quanto dovuto in relazione ad un servizio, comunque, reso.
    Ovviamente, come presupponevamo tutto questo non è avvenuto, pertanto si presuppone che per una inerzia dovuta da entrambi le parti, nel richiamare al reciproco rispetto dei contratti, a farne le spese sono sempre i lavoratori.
    Abbiamo ribadito anche che in tutto questo si potrebbero celare diversi intendimenti, sia sotto il profilo economico che giuridico. La RdB ha rimarcato che in questa vicenda vi è anche una scorrettezza amministrativa, poiché nessuno dei partecipanti alla riunione Ministeriale dell’8 di luglio, tenutasi presso il MIUR tra rappresentanti dello stesso Miur, rappresentanti dei Consorzi e le sigle sindacali CGIL,CISL e UIL, hanno mai comunicato, formalmente, del contenuto degli accordi raggiunti dando direttive di un comportamento inequivocabile, ne ad oggi questi stessi signori, rappresentanti sindacali, si sono preoccupati di diramare notizie ufficiali dalle quali apprendere la situazione reale.
    CONTINUA...............

    RispondiElimina
  8. Essendo noi, da sempre molto diffidenti, abbiamo sollevato anche in questa sede dei dubbi sulla reale situazione, ipotizzando due aspetti:
    1 – o i soldi concretamente non ci sono;
    2 – o sotto sotto ci sono altri aspetti a noi oscuri.
    Data la particolarità della situazione in cui ci troviamo ad operare, essendo in periodo di ferie, abbiamo preso atto di quanto comunicato dalla Ditta, ed abbiamo ipotizzato che le probabili azione da mettere in campo in questo periodo feriale diventerebbe fine a se stesse. Pertanto abbiamo ribadito che, se in questo arco temporale perdura tale situazione di stallo, non ci resta altro che attivare le possibili azioni legali per il rispetto delle norme contrattuali, annunciando anche che attiveremo forme di protesta più incisive attraverso con lo sciopero bianco, garantendo solo ed esclusivamente i servizi minimi essenziali fino alla completa definizione della vicenda.

    Abbiamo chiesto, altresì, di acquisire formalmente la mappatura degli istituti morosi, in modo da attivare, fin da subito, nei confronti di questi istituiti scolastici, dell’Ufficio Scolastico Regionale di competenza e del MIUR, iniziative atte al rispetto delle clausole che regolano il rapporto tra le controparti, poiché da queste situazioni si determinano ,di conseguenza, criticità nei confronti dei lavoratori.
    Alla fine della riunione il dott. Palmulli, assistito dal Legale della Ditta, ha ribadito che le spettanze relative al mese di Luglio verranno erogate entro il 10 c.m. e la rimanenza della 14^ mensilità verrà erogata, fermo restando la comunicazione dell’avvenuto finanziamento da parte degli organismi competenti, a fine mese di agosto o al massimo ai primi del mese di settembre.
    La nostra posizione è stata quella che non entriamo nel merito di questi pseudo meccanismi poiché è evidente che a farne le spese sono sempre e comunque i lavoratori.
    Abbiamo preso atto di ciò e sicuramente come primo atto sarà quello inoltrare una missiva ai direttori Generali degli uffici scolastici Regionali ed al MIUR, chiedendo spiegazioni sul mancato pagamento delle fatture da parte degli istituti scolastici morosi nei confronti della ditta, essendo anche questa problematica che concorre a determinare l’attuale criticità.
    Benevento 08 agosto 2009
    RdB/CUB
    Giovanni Venditti

    RispondiElimina
  9. Buongiorno a tutti da Bari
    Finalmente 14^ pagata. Due le tranche: 1^ il 3 agosto e l'altra il 7. Lo stipendio invece non è stato accreditato, almeno per oggi.
    Saluti da Stella

    RispondiElimina
  10. Cara Stella noto con gran piacere il tuo entusiasmo nel divulgare la gran notizia, per il rimborso delle tue spettanze.Ma ora ti chiedo con tutta franchezza,non sarebbe opportuno prevenire tutti un'anime lottando per i nostri diritti, e nei tempi previsti per quanto ci spetta? Per quanto riguarda noi della prov . di Bari non ci e' stato ancora corrisposto nulla, cosa non piacevole in una grande famiglia dove vi si distinguono figli e figliastri. Man non me ne volere ,non sono invidioso per tutto cio', ma vorrei lanciare un appello ai miei colleghi che come me non hanno ancora ottenuto nulla , che uniti, e lottando per i nostri diritti tutto cio' potrebbe essere fattibile. Un caloroso abbraccio a te Stella ed un buon proseguio di ferie ai miei colleghi .Ciao

    RispondiElimina
  11. Tom, hai ragione sarebbe opportuno lottare tutti insieme non solo per questo, ma per qualsiasi problematica a noi inerente.
    A me dispiace che ci siano persone, sin noti bene che pur facenti parte dello stesso consorzio, che non hanno ricevuto la 14^ o addirittura lo stipendio di giugno. Almeno così mi è stato riferito.
    Bene, credo che se l'omertà e l'inerzia facciano parte della loro vita io non posso far nulla, se non quello di provare stimolare le coscienze.
    Io credo che "OGNUNO E' ARTEFICE DEL SUO DESTINO", quindi Tom non me ne volere ma è giusto che queste persone imparino ad affrontare la vita.
    Comunque se i tuoi colleghi non vogliono seguirti impara ad andare avanti e non voltarti mai dietro, non lo meritano!
    Ancora più calorosamente ti abbraccio Tom.
    Stella

    RispondiElimina
  12. Cari tom e stella sono proprio questi episodi che dovrebbero convincerci tutti a lottare per l' assunzione ata e liberarsi quindi di questi aguzzini che giocano sulla pelle degli operai. Mentre noi siamo qui a recriminare i nostri diritti, loro magari sono al mare a divertirsi alla faccia nostra, incuranti di noi e delle nostre famiglie.Non capisco inoltre l'indifferenza di questo Governo che predica bene ma razzola male,grida al risparmio, no agli sprechi, e paga gli appalti ai consorzi spendendo 85.000.000 di euro all'anno in piu' rispetto a una possibile nostra assunzione. Un Governo che a mio parere è chiaramente contro la classe operaia del sud vedi l'ultima proposta delle gabbie salariali. Permettetemi di dirvi colleghi che se non ci muoveremo tutti uniti a lottare per l'assunzione ata,se non cominceremo a protestare fisicamente sotto i ministeri ,sotto le prefettura denunciando materialmente l'ingiustizia di vivere una falsa stabilizzazione a differenza di altri nostri colleghi rimasti in forza ai comuni e alle regioni ci ritroveremo prima o poi ad essere realmente licenziati visto anche il Governo che ci troviamo.

    RispondiElimina
  13. dall'unione sarda. il segretario cisl scuola parlando di precariato scuola stato per la sardegna fa' queste considerazioni:questi precari verranno immessi in ruolo?-se così fosse saremmo i primi ad essere felici.Così purtroppo non e' in quanto la stabilzzazione del precario puo' avvenire solo con un concorso statale.Il pericolo e' che si vada verso una strada,NON DEL TUTTO POSITIVA, gia' percorsa con l'iniziativa dei LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI. Ora mi chiedo sono parole buttate cosi', oppure c'e' il pericolo concreto che si voglia continuare ad esternalizzare? paolo pilia ex lsu ogliastra

    RispondiElimina
  14. Ciao Paolo c'è da dire che quando si parla di precari non si parla di noi pulizieri (noi purtroppo risultiamo dipendenti privati) la politica ,alcuni sindacati e il miur sono tutti rivolti all' esternalizzazione del servizio, per convenienza, per evitare problematiche interne col personale scuola, per tutta una serie di motivi che possiamo immaginare.La nostra assunzione non necessita di concorso (quella è riferito agli insegnanti forse). I criteri ministeriali riconoscono aventi diritto di assunzioni in ruolo a chi ha prestato servizio di supplenze per 24 mesi (Collaboratori scolastici-1° fascia)periodo che noi abbiamo abbondantemente superato.
    Siamo consapevoli che il non riconoscerci l'anzianità di servizio prestato nelle scuole è un diritto che ci è stato negato, come sappiamo che per legge avendoci utilizzati per sopperire a carenze di organico comunale e regionale da LSU ci dava il diritto di pretendere l'assunzione in carica degli enti utilizzatori.
    Ora mi rivolgo ai colleghi a costo di diventare nioso , guardiamo ad esempio gli operai della fabbrica INNSE (Due operai della Innse, la storica fabbrica metalmeccanica di Milano, che per chiusura minacciava il licenziamento degli operai, sono saliti su una gru di almeno 20 metri all'interno dello stabilimento e minacciado di gettarsi se non arrivava una soluzione sono riusciti oggi a raggiungere il loro obiettivo) State certi colleghi che se avessero solo chiesto per cortesia fidandosi delle contrattazioni sindacali a quest'ora sarebbero già stati licenziati.Bisogna lottare per ottenere i propi diritti manifestando e anche facendo gesti eclatanti come quello dei due operai che sono saliti sulla gru rimanendoci per giorni.Ci sono tutti i pressuposti per ottenere quello per cui lottiamo ci serve solo il vostro aiuto, il vostro coinvolgimento alla lotta. Vogliamo sperare che a settembre siate più partecipi alle varie iniziative da noi proposte per il raggiungimento del nostro obiettivo.

    RispondiElimina
  15. Colleghi copiate tutti questa lettera scritta da Mimmo e inviatela a quante piu' Direzioni scolastiche potete.

    Alla cortese attenzione del Dirigente scolastico di.........................

    Siamo un gruppo organizzato,facente parte degli Ex Lsu Ata in servizio nella maggior parte delle Scuole dell’Italia centro meridionale(compresa la Vs)da circa tredici anni, dei quali, cinque come personale ata (LSU) fornito dagli Enti Locali, i restanti otto alle dipendenze di cooperative di pulizie. Vi scriviamo perché da tempo abbiamo dato corso a una campagna di sensibilizzazione riguardo alla nostra categoria che troppe ingiustizie ha dovuto subire in tutti questi anni. Giacché Sindacati confederali e Politici, per oscure ragioni, hanno sempre soffocato le nostre voci, abbiamo dovuto utilizzare altri mezzi di comunicazione (internet) per denunciare le condizioni indecenti in cui versiamo e gli stipendi da fame con i quali dobbiamo sopravvivere per via di una intermediazione illecita di manodopera a cui siamo sottoposti.
    Ci rivolgiamo a tutti i Dirigenti Scolastici che finora hanno dovuto tollerare la presenza delle cooperative nelle loro scuole, affinché denuncino in opportune sedi,questo spreco di denaro pubblico. Loro sanno quanto costa un collaboratore scolastico allo Stato, ma pagano anche le fatture delle ditte appaltatrici delle pulizie,quindi sanno sicuramente che un Ex Lsu Ata,dipendente dalle coop,costa allo Stato molto di più. E per giunta questi appalti rappresentano un vincolo sul numero degli addetti alle dirette dipendenze della scuola, che per questo motivo ha serie difficoltà di gestione. Noi stessi siamo molto spesso testimoni delle difficoltà incontrate dalle Vs Segreterie in casi di assenze per malattia del personale ata(coll.scol.). Allora noi chiediamo,perché non ci aiutate a farci riconoscere il diritto dell' assunzione ATA ,così da poter essere utilizzati tutti in modo omogeneo?...Questa noi la chiameremmo “OTTIMIZZAZIONE”. E non quei falsi criteri di efficienza e funzionalità dietro ai quali si nascondono solo dei loschi interessi, politici ed economici, ma che in realtà di funzionale non hanno proprio nulla. Se mai, vanno a intralciare le attività della Scuola che ha i suoi tempi,le sue esigenze,le sue autonomie. Non può essere assoggettata agli interessi di imprese private,imposte in maniera forzata al suo interno e che rappresentano delle vere e proprie note stonate.
    Possibile che a nessuno viene in mente di far funzionare meglio la scuola, risparmiando allo stesso tempo?
    A questo proposito Vi segnaliamo un sito, dove la giornalista Franca Corradini ha pubblicato in più occasioni le nostre lettere di denuncia, una in particolare parla proprio di sprechi. Con l'occasione inviamo cordiali e rispettosi saluti.
    Un gruppo di Ex Lsu Ata.

    http://ascuoladibugie.blogosfere.it/2009/07/gli-appalti-dei-furbetti-del-quartierino.html

    RispondiElimina
  16. Ciao , sono Tom dalla prov di Bari, invio ai miei colleghi un cordiale saluto. Vi volevo informare che dopo mesi di attesa, finalmente e' nata la nostra cara 14° mensilita' . Vorrei augurarvi ,che anche voi cari colleghi ,avete avuto la possibbilita',di parteciparvi a questo lieto evento.Ma il DOTTORE ,ha poi detto che per lo stipendio del mese di Luglio, la sua nascita e'ancora prematura e dobbiamo pazientare.Vi chiedo scusa cari colleghi per il mio modo di scrivere , ed impostare il mio commento, ma cerco di ironeizzare un po' la nostra situazione ,dandone un po' di informazione ad altri miei colleghi che vi sono al lavoro come me, ed altri che sono in ferie e vi hanno il modo di poter essere informati. Invio un saluto a voi tutti , in attesa di darvi altre notizie in merito., Ciao Tom

    RispondiElimina
  17. Caro Tom mi rallegro per te, e ti dico che anche per la nascita del mio stipendio dovrò ancora attendere. Eppure la mia nascita non è prematura ma sono fuori termine di 3 giorni dovrò aspettare ancora?
    Il fuori termine di solito incomincia a preoccupare la partoriente e l'ostretica, nel nostro caso preoccupa solo la partoriente.
    L'ostretica dorme sonni tranquilli: son tutti in ferie, a chi mai dovrebbero servire quei soldi?
    Un abbraccio Stella

    RispondiElimina
  18. Cari colleghi penso che vediamo le cose in modo differente Io personalmente ho molto riflettuto sul fatto che dovrebbe essere lo stato apagarci le nostre mensilita ,anoi andrebbe piu'che bene ma achi non andrebbe bene sono proprio quelli che gestiscono le scuole in mancanza di miele non si possono più leccare le dita e possiamo stare tranquilli che troppa gente mangia sopra di noi e sarà molto difficile che ci possono accontentare.NOIandiamo per logica ma acerta gente della nostra logica non gliene frega nulla.EX LSU LAZIO.

    RispondiElimina
  19. X L'EX LSU LAZIO
    Caro collega voglio solo chiederti e tu ti stai a preoccupare per chi non andrebbe bene?
    Io me ne infischio di loro.
    Io vorrei che quel miele lo leccassero da terra e non dalle dita. Evidentemente c'è qualcuno che ancora questo glielo permette.
    Alla fine abbiamo ciò che ci meritiamo, ricordalo! perchè le cose bisogna meritarsele anche lottando. Dice bene Maurizio: 2 operai della INNSE sono riusciti a cambiare il destino di uno stabilimento.
    Se avessimo la stessa determinazione, io credo che 16000 persone altro che le sorti degli LSU potrebbero cambiare. Nemmeno questo vi fa riflettere?
    BASTA SOLO VOLERLO!
    Con affetto Stella

    RispondiElimina
  20. si scrive solo mai fatti nn li fa nessuno,poi gli operai della INNSE nn sono stati assunti dal ministero,ma la loro sorte l'ha decisa un privato cosa piu' facile cara stella,se siete cosi' forti e sicuri fallo tu e il caro maurizio.

    RispondiElimina
  21. Noi almeno ci stiamo provando, con te, e non solo con te, di sicuro saremmo stati più forti.
    Vuol dire che andremo avanti per la nostra strada.
    Però ricordati un perdente trova sempre scuse per non agire, un vincente ci mette tutto il suo impegno.
    Tu a quale categoria credi di appartenere?
    Buona notte e continua ad usare la tua logica, avrai di che cibarti!

    RispondiElimina
  22. A modo mio ci provo anch'io,hai voluto tu cambiar strada e nn andare avanti tutti insieme,ricorda la causa si combatte insieme.Io ne ho passate una marea e ti assicuro appartengo alla categoria vincente,come spero tutti i miei colleghi exlsu.La logica la usi tu notte

    RispondiElimina
  23. Quante frasi sensa senso quanta ipocrisia in due soli commenti, ma che significa che gli operai della INNSE sono stati assunti da un privato, tu non cogli il messaggio! Hai visto il telegiornale? Il più anziano del gruppo (perchè erroneamente ho scritto due ma in realta' erano 4 ) sceso dalla gru' fu intervistato e disse poche parole , ma significative: "speriamo di essere stati di esempio a quanti operai si trovino nella nostra stessa situazione",ora rifletti se 4 operai sono riusciti a rendere la problematica di appena 40 operai un caso nazionale, noi che ne siamo 15.000 cosa potremmo fare!! Dici che stella ha voluto cambiare strada ma che significa... dici frasi sensa senso. Qual'è la tua strada... rischiare di rimanere con i consorzi con l'illusione di continuare a fare i propi comodi, perchè al momento hai una doppia attività? Sei incurante di chi vive con il solo stipendio dai consorzi!! La tua è solo ipocrisia, abbi il coraggio di dire le cose come stanno!!Ti sei accorto che ci sono colleghi che ancora non hanno ricevuto la 14°mensilità e lo stipendio di luglio? Ti sembra normale e rassicurante al punto da insistere a voler rimanere con i consorzi?
    Caro collega,la differenza fra noi e quelli come te è proprio questa, noi agiamo per il bene di tutti, tu per te stesso solo.
    Non ci sentiamo sicuri facciamo mille appelli tutti i giorni cercando di coinvolgervi nelle nostre iniziative, mai obbligando nessuno nemmeno a scrive sul blog ,quindi sei libero di perseguire il tuo obiettivo... ma abbi almeno l'inteliggenza di non sprecare tempo a cercare di coinvincere noi della tua tesi!!

    RispondiElimina
  24. ma xchè ve la prendete così,maurizio e stella,possibile che persone come voi non abbiano valutato che a scrivere è uno/a che non sa quello che dice.....i suoi testi sono incomprensibili nel vero senso della parola. Accusa stella di usare "la logica" come se questo fosse un fattore negativo!!!
    ma vi rendete conto con chi state sprecando il fiato???..vi voglio dare un consiglio: "fatevi due sane risate!!!".
    Consolatevi del fatto che i vostri colleghi x fortuna non finiscono qui.
    'notte,da bianca.

    RispondiElimina
  25. Ti ringranzio bianca ma noi non ce la prendiamo usiamo ogni commento per rinnovare l'invito alla lotta e alla riflessione.
    La speranza è di riuscire un giorno a far venire a tutti la voglia di lottare per i propi diritti, proprio come hanno fatto i 4 operai della INNSE, bentornata bianca.

    RispondiElimina
  26. Salve , voglio solo dire che dobbiamo continuare a lottare, con tutti i mezzi che abbiamo.
    Non aggiungo altro perchè ormai è stato tutto detto.
    Ciao da Mocetor, e buone vacanze a tutti.

    RispondiElimina
  27. Un grazie di cuore particolare a te Bianca, per l'appogio morale.
    Buonagiornata da Stella

    RispondiElimina
  28. Anche la vicenda CIM di Marcellina (RM) trova soluzione grazie all'accordo firmato in Prefettura.
    Dopo 2 anni di inutili peripezie gli operai son giunti a conclusione di non poter far altro se non quello di usare il proprio fisico come mezzo di contrattazione.
    Solidali, sono saliti e ci sono rimasti sino al raggiungimento dell'obiettivo, in cima alla torre di lavorazione alta 50 mt.
    Meditate gente!
    Stella

    RispondiElimina
  29. noi possiamo salire sopra un banco :)) scusate la battuta ..ma l'ho fatta perchè molti di noi credono che ancora gli asini volano..mi riferisco ai vali colleghi che credono ancora alla cigl e ai vari sindacati...se dovrei salire su una torre per far valere i miei diritti che ben venga sn il primo a salire e restare la anche mesi lasciando a casa due piccoli e la propria moglie.per dar un futuro a loro sarei disposto a tutto ..un'abbraccio salvo da ragusa

    RispondiElimina
  30. per il collega di ragusa che hai scritto a maurizio volevo informarti che ti ho aggiunto su msn visto che se della mia provincia aspetto che mi contatti

    linus6811@hotmail.com

    contattami cosi ci diamo da fare insieme

    ciao da salvo da rg

    RispondiElimina
  31. QUESTO DEI LAVORATORI DELLA CIM E' LA CONFERMA CHE LA CGIL NON SA FARE NIENTE .
    SE NON ERA PER IL CORAGGIO DI QUELLI OPERAI CHE HANNO FATTO DI TESTA SUA, ANCORA LA CGIL SAREBBE LI A "TRATTARE" CON LA CIM .
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  32. Caro amico acatalano96 non so se ti piace il mio nome ma non firmarti con nomi che non ti appartengono.
    MOCETOR (SICILIA)

    RispondiElimina
  33. Amici carissimi.
    Una volta per tutte,per togliere ogni dubbio agli scettici (e ai finti scettici che ci marciano)vorrei far notare che la nostra stabilizzazione è stata ostacolata SOLO dai Confederali e qui ce n'è una prova inconfutabile.Il Ministero aveva dato segni di chiara disponibilità..."carta canta!!!"

    MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER I SERVIZI NEL TERRITORIO DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E DELLA AMMINISTRAZIONE


    A conclusione dell'incontro svoltosi il 10 giugno 2003 tra le OO.SS. della scuola e dei servizi sui problemi occupazionali connessi agli appalti di pulizia nelle scuole
    Conferma
    Integralmente gli impegni assunti nel documento del 15 maggio u.s. ed in particolare:

    > Riconosce la necessaria contestualità tra l'attivazione della riserva del 30% sulle assunzioni e la stabilizzazione operativa dei lavoratori che rimarranno negli appalti derivanti dalla Convenzione-Quadro;

    >Acquisirà in tempi brevi dai competenti uffici del Ministero del lavoro,gli elenchi dei lavoratori e i criteri per formare le graduatorie finalizzate alle assunzioni,già utilizzati per le graduatorie dei disoccupati. Entro la fine del corrente mese di giugno emanerà le conseguenti istruzioni agli Uffici scolastici regionali per l'attivazione delle assunzioni nella riserva del 30% ai sensi della normativa vigente,a decorrere dal 1° settembre p.v.;

    >Aprirà,entro il corrente mese di giugno, un confronto con le Organizzazioni Sindacali e le ditte dei quattro Consorzi sulle modifiche del D.M. n. 65/2001 e ad un consistente incremento delle ore lavorative pro-capite,a partire dal 1° settembre p.v.;

    >Convocherà a tempi brevi una riunione con le Organizzazioni Sindacali della Scuola e degli Appalti, sui possibili interventi relativi al congelamento del 25% degli organici di collaboratore scolastico, in esecuzione del punto C1 del documento di impegni del 15 maggio u.s., al fine di migliorare le prospettive occupazionali anche per i precari delle graduatorie della Scuola;

    >Convocherà entro una settimana una apposita riunione sulla problematica dei co.co.co.;

    >Non appena saranno state completate le necessarie verifiche con le altre Amministrazioni in ordine alle risorse necessarie per garantire la continuazione ed il miglioramento operativo degli appalti di pulizia nelle scuole, ed in ogni caso entro il 15 luglio p.v.

    L'amministrazione convocherà le Organizzazioni sindacali della Scuola e degli Appalti per la prosecuzione del confronto.

    Roma,10.6.2003 Antonio Zucaro

    N.B. Il diritto all'applicazione della riserva restava in ogni caso permanente, vale a dire che ogni anno il 30% dei nuovi accessi sarebbero stati LSU.

    RispondiElimina
  34. Collega MIMMO hai fatto benissimo non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

    RispondiElimina
  35. COME IL CACIO SUI MACCHERONI - VI POSTO UN ARTICOLO PUBBLICATO DAL BLOG "ITALIANI IMBECILLI"

    Occupato il provveditorato di Agrigento: gli effetti delle bugie della Gelmini.
    Centinaia di operatori della scuola, tra insegnanti e personale ATA, non avranno più un lavoro a partire da settembre.
    Siamo ad Agrigento, la città di Alfano, una delle province più disastrate d'Italia, dove sarebbe auspicabile potenziare i servizi, anziché distruggerli. L'effetto-Gelmini si è abbattuto con estrema violenza anche qui e il personale ATA si è visto costretto a prendere possesso del provveditorato agli studi, per protestare e chiedere il sacrosanto diritto al lavoro. Sono quasi tutti precari, gli stessi che, nonostante le difficoltà quotidiane per raggiungere scuole lontanissime dalla loro residenza, hanno saputo garantire l'efficienza della scuola pubblica in questa provincia. Sono lavoratori con figli e mutui da pagare. Non è uno scherzo, anche se alla Gelmini, tutto questo, non fa nè caldo, nè freddo. Anzi, secondo la Gelmini il proprio operato è ottimo. Beh, secondo la linea liberticida e fascista del governo lo è senz'altro! Noi dobbiamo sempre tenere presente che quando un ministro di questo governo sostiene la bontà delle proprie idee, sta dicendo la verità, ma è una verità che corrisponde soltanto al loro scriteriato progetto di distruzione dello Stato di diritto.
    Noi crediamo che, dopo le proteste dell'Onda, a questo punto, si leveranno quelle più concrete dei lavoratori toccati più direttamente dalla 'riforma' Gelmini. Così come sta avvenendo nel campo metalmeccanico (INNSE, Manuli, NOVICO...), anche la scuola sta avendo i suoi 'eroi fai da te' (visto che i sindacati latitano). L'occupazione del provveditorato di Agrigento è già un segnale chiaro. Si attende l'effetto emulazione nel resto d'Italia.
    PS.SPERO CHE NE FACCIATE TESORO PER SETTEMBRE

    RispondiElimina
  36. ARTICOLO PRELEVATO DAL BLOG
    "ITALIANI IMBECILLI"

    domenica 16 agosto 2009
    La protesta dei docenti scalda già i motori e gli animi

    Si annuncia un settembre di fuoco nel mondo della scuola, completamente messo fuori gioco dalla criminale 'riforma' Gelmini. 42 mila persone senza lavoro non è uno scherzo. 42000 persone, con figli e mutui da pagare, eliminate con sadico cinismo, come fossero oggetti inutili. Saranno in totale 200 mila (!!!) i lavoratori della scuola disoccupati, entro qualche anno. E tutto per fare cassa, la loro cassa!
    In questi ultimi giorni di agosto gli USP (Uffici Scolastici Provinciali, cioè gli ex provveditorati) sono incaricati, come ogni anno, di nominare i supplenti per l'anno scolastico che si aprirà, seguendo il rigoroso ordine delle graduatorie. Avviene tutto in maniera pubblica e trasparente.
    Proprio in queste sedi partiranno le proteste degli insegnanti, i quali stanno già decidendo, provincia per provincia, la metodologia più aderente alle loro necessità e ai loro 'costumi territoriali'. Ad esempio, pare che ad Arezzo gli insegnanti prenderanno d'assalto il cornicione di una scuola (stile INNSE) e a Napoli, all'atto delle nomine presso gli USP, gli insegnanti chiamati al tavolo per firmare la nomina esprimeranno pubblicamente il loro dissenso verso la 'riforma' e la loro solidarietà in favore dei colleghi che, pur presenti in quella sede, non verranno chiamati, nè quel giorno, nè mai più.
    In questo contesto di reazione e di lotta, tutti gli insegnanti sono quindi invitati a prendere parte attiva alle proteste locali. Le iniziative, sul 'modello INNSE', vengono prese in piena autonomia e sganciate da decisioni sindacali (spesso filogovernative).
    A Salerno, la protesta -dice Alessandro D’Auria dei Cobas scuola- sarà durissima e verranno decisi interventi radicali.

    MODALITA'

    Il docente che vorrà gestire la protesta nel proprio territorio, potrà aprire un gruppo su facebook e raccogliere le adesioni, contattando i colleghi, i genitori, il personale ATA e, perché no, studenti e chiunque desideri aderire (a tal proposito, si rammenta che la scuola rappresenta il futuro di tutta la società).

    RispondiElimina
  37. Non sono riuscita ascrivere un commentosul blog degli ex LSU vorrei rispondere aquella brava persona che senza meno è una frustrata dove tratta tutti gli ex LSU DA LADRIcon accordi creati da politici e mafiosi ,per sapere bene queste cose a questa brava persona sivede che gli è andata male non ha saputo trattare .Midispice per LEI che non ha potuto far parte di questa cerchia.LAZIALE che lavora e lo stipendio se lo guadagna.

    RispondiElimina
  38. Che gli appalti siano stati una manovra politica che ha accontentato un po' tutti Sindacati-Politici-Consorzi non credo sia un mistero , da lì a dire che anche noi facciamo parte del pacchetto, significa essere ottusi e ignoranti!
    In ogni caso credo che il fatto che noi denunciamo tutti i giorni la voglia di essere internalizzati possa togliere ogni dubbio a tutti i malpensanti.

    RispondiElimina
  39. Intanto noi cerchiamo di capire cosa succederà a settembre c'è gente che si prende gioco di noi ci tratta anche da ladri e mafiosi,intanto pero' noi qui nel Lazio non prendiamo lo stipendio ogni mese è la stessa solfa ,le ditte non sono serie prendiamo bastonate da tutte le parti.Se ci sono situazioni analoghe alla nostra ci farebbe piacere saperlo.Noi abbiamo una ditta di Napoli ,è SEMPRE LA STESSA STORIA .Saluti a tutti

    RispondiElimina
  40. Laziale lascia il tuo contatto che a settembre proveremo a cambiare le cose, questo è il mio maurizionapoli1@live.it la lotta deve essere rivolta all'internalizzazione del servizio i consorzi devono andare a casa.
    Abbiamo contatti con altri colleghi della tua regione coordiniamoci insieme per settembre.

    RispondiElimina
  41. QUALCOSA STA CAMBIANDO

    Salve a tutti, secondo me hanno già fatto tutto perchè un bidello della mia scuola ha già saputo che a settembre incomincerà di nuovo a pulire le aule.
    Era molto incazzato visto che e dal 2001 che non puliva più e veniva a scuola in giacca e cravatta, adesso dovrà indossare il grembiule e mettersi al lavoro.
    saluti mario

    RispondiElimina
  42. Si devo confermare la notizia di Mario.
    Pare ci siano dei cambiamenti in atto.
    Un collaboratore mi ha riferito che in una scuola i pulitori (non facenti parte dei nostri consorzi) vengono mandati via e trasferiti in un altro plesso.
    All'erta ragazzi apriamo gli occhi!

    RispondiElimina
  43. Ciao,io penso che saremo tutti licenziati,questa è la mia idea.....spero di no.Io ho 3 figli piccolini da far mangiare........ciao a tutti.

    RispondiElimina
  44. Ciao anonimo delle 17.51 dal tuo post si nota che non hai mai lottato!!! io ho 3 figli come te e se mi dovessero licenziare mi devono sono mettere in carcere salirei sul sul prima palazzo e vediamo se licenziano..ma le tv non la vedi.. il sangue non ti ribolle???
    speriamo non accada mai..

    RispondiElimina
  45. Anonimo delle 17,51 - da come parli si capisce subito che sei un collaboratore scolastico, vai a farti un giro altrove!!!

    RispondiElimina
  46. anonimo delle 17,51, un consiglio inizia a far un po di pratica di come si pulisce una scuola e dal 2001 che non fate un ........ dimenticate giacca e cravatta, giornali, uncinetto, cruciverbe ecc ecc ecc ecc ecc la pacchia è finita hahahahhaahahhaha hahhahaahahahahahahahaha hhahahaahahahahahah saluti collaboratore dei miei stivali

    RispondiElimina
  47. VI E' QUALCHE FURBETTO CHE METTE STRANE VOCI DI LICENZIAMENTO A GENNAIO, FORSE PER FARCI PAURA E COSI FACENDO CREDONO DI METTERCI PAURA E FARCI INGOIARE LA SORPRESA DI SETTEMBRE. MA ORMAI QUESTI TIPI (CHE SAPPIAMO CHE SONO SICURAMENTE I CONFEDERALI)NON CI POSSONO IMBROGLIARE PIU' .


    P.S SAPPIATE CARI SINDACATI CONFEDERALI CHE QUESTA VOLTA NON SARA' COSI FACILE INGANNARCI, NON DIMENTICATELO.
    SALUTI MOCETOR (SICILIA)

    RispondiElimina
  48. Tutti parlano di cambiamenti, ma in sostanza sappiamo qualcosa di sicuro? la nostra esperienza ci ha insegnato che se la burocrazia è lenta, mettere in atto l'ennesima fregatura per noi ex lsu è spiccio.Cristina.Cagliari

    RispondiElimina
  49. A parte le voci di corridoio... sembra di sicuro.. di ufficiale per adesso non ci sia niente, ormai da settembre non siamo cosi lontani lo sapremo presto..
    un saluti a tutti
    buone vacanze (a chi le può fare)!

    RispondiElimina
  50. Sicuramente a settembre ci saranno numerosi episodi di protesta, anche perchè le procedure della Gelmini andranno in vigore prioprio in questo mese(riferimento ai precari, Insegnanti e ATa).
    Per quaquanto riguarda noi, come dice Antonio, ormai settembre è vicino e sapremo presto i frutti di quel falso tavolo tecnico che ad arte è stato evocato per fingere eventuali soluzioni alla problematica dell' appalto degli ex lsu- La verità verrà presto a galla e noi siamo pronti a combattere eventuali ingiustizie nei nostri confronti.Quindi direi di non farvi prendere in giro da commenti che senza alcun fondamento sparano cose al solo scopo di disorientare.

    RispondiElimina
  51. Sono la laziale che ancora questo mese non ha ricevuto lo stipendio non riusciamo acapire che giocostanno facendo queste ditte .Per settembre di voci ce ne sono tante comunque le cose cambieranno per noi.Riguardo i"Collaboratori scolastici" ,guai a chiamarli bidelli èuna categoria protetta che rubano veramente i soldi allo stato è quello che qualcuno ha scritto di noi che rubiamo i soldi ma siamo solo vittime della burocrazia .

    RispondiElimina
  52. Ciao laziale, anche qui in Puglia lo stipendio per molti di noi non è ancora arrivato. A me personalmente una piccola parte, ma ad altri ancora nulla.
    Mettiti in contatto con Maurizio e cerchiamo di capire cosa fare tutti assieme. Hai ragione, le ditte stanno giocando con noi. Proviamo a giocare anche noi con loro!
    Ciao un saluto e una buona domenica da Stella

    RispondiElimina
  53. Governo schifoso, nella mia provincia-Lecce- sono stati assunti 48 collaboratori scolastici dalle graduatorie del provveditorato; merda.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  54. ciao a tutti,sono vincenzo da napoli,vorrei solo dirvi che adesso inizia la vera lotta contro tutto e tutti......quindi avanti fino alla fine anche al costo di azioni clamorose.........

    RispondiElimina
  55. ciao a tutti, le ferie sono per molti di noi terminate. novita'? vincenzo ha perfettamente ragione, e' ora di svegliarci. ieri ho parlato con la solita sindacalista, la quale mi ha, per l'ennesima volta, ribaditto di scordarci di essere assunti come organico ata. ha aggiunto che noi non abbiamo niente a che fare con il miur, nella 1° gara d'appalto era una convenzione con essi, ma la 2° gara e' stata solo una gara aperta a tutti. dice che non siamo precari e che bisogna solo "aggiustare" la parte dei finanziamenti. le ho detto che c'e' in corso una bella rivoluzione contro i sindacati e mi ha risposto di fare quello che volevamo. sardegna

    RispondiElimina
  56. SONO la laziale oggi cari amici è un gran giorno ci hanno accreditato lo stipendio .I sindacati sanno che le scuole non pagano le ditte alle quali le banche non gli fanno piu' credito .I sindacati non sanno in che modo saremo gestiti a settembre dicono che ci sono molte voci ma non ci sono certezze .Spero che in puglia abbiano accreditato per STELLA EGLI ALTRI COLLEGHI .MI SEMBRA quasi di domandare la carita' dopo che uno si li è guadagnati questi soldi.Saluti atutti presto si ritorna nei nostri ranghi.

    RispondiElimina
  57. Angela mettiti in contatto con max70 dobbiamo organizzare riunioni per fine agosto/inizio settembre, ci sono tutta una serie di iniziative da attuare.
    Saluti

    RispondiElimina
  58. Cara laziale, è mai possibile che i sindacati non sappiano cosa bolle in pentola?Settembre è alle porte, possono mai decidere il giorno prima?
    Cmq son contenta per te riguardo oggi. Sì, pare dover chiedere la carità hai ragione.
    Alcuni nostri colleghi hanno riscosso ieri, la mia azienda non ha ancora deciso di farci grazia.
    Un abbraccio da Stella
    P.S. poi hai contattato Maurizio?

    RispondiElimina
  59. stassera verso le dieci mi collego su msn. chi vuole può contattarmi x discuttere delle iniziative.un saluto a tutti i colleghi

    RispondiElimina
  60. maX70, ci sentiamo stasera. credo che il sindacato ci voglia sviare da qualcosa che certamente sa'. informatevi se la storia che con il miur non abbiamo piu' niente a che fare e' vera. maurizio fatti sentire pure tu.sardegna

    RispondiElimina
  61. carissimi colleghi mi sembra che siamo tornati indietro di 10 anni,a settembre saremo gestiti da piccole imprese che appena le scuole non pageranno solo un mese di servizio loro non pageranno noi,io sono un collega di barcellona pg (messina)da8 anni siamo stati assunti dal gruppo gorla spa di milano fino ad ora mai un problema per i soldi sempre puntuali massimo 5 giorni di ritardo,ma dal 1 settembre passeremo con una srl ,assieme al nostro tfr maturato adesso mi domando e lo domando pure a voi quanto pensate può durare questa situazione?io personalmente penso poco anche perchè al primo ritardo di pagamento noi non faremo più pulizia già ci siamo riuniti e abbiamo deciso una linea dura anche al costo di perdere il posto di lavoro ,noi vogliamo essere sicuri fino a quando lavoreremo,e cosa essenziale la puntualità dello stipendio se cosai si può chiamare!!!se qualcuno di voi è nelle stasse condizioni mi faccia sapere .ciao alex

    RispondiElimina
  62. ciao a tutti colleghi scrivo da napoli...restiamo vigili okki aperti qualcosa succederà...ma noi nn resteremo inermi faremo di tutto x avere diritti e doveri non esisterà elemosinare ogni mese cosi non è vivere e nemmeno sopravvivere!!!se è necessario andremo in massa a roma ci stanno prendendo x il culo da troppo tempo vedi il tavolo tecnico...
    saluti
    Massimo

    RispondiElimina
  63. Dal Lazio giungono notizie che il sindacato non sa ancora "come saremo gestiti a settembre".
    Dalla Cisl siciliana invece giungono voci di "belle notizie per settembre".
    Spero solo non si tratti dello stesso sindacato?
    Capite come ci stanno depistando? Non sono nemmeno solidali sul come darci le fregature.
    Attenzione da bollino rosso ragazzi.
    Stella

    RispondiElimina
  64. Cari colleghi io penso che se questa nostra problematica di lavoro non viene messa in evidenza a livello nazionale (tramite per esempio la trasmissione televisiva striscia la notizia) noi solo parlandone fra di noi difficilmente risolveremo la questione e siccome di problemi ne abbiamo tanti aspettiamo il mese di settembre e poi facciamo scattare qualche buona iniziativa, ciao dalla sicilia sud.

    RispondiElimina
  65. Da Enrica,

    Infatti da noi si dice addirittura ke n si prevede nessun cambiamento, si riprenderà a settembre così come abbiamo lasciato prima delle ferie, comunque dal "Quotiidiano" 400 posti in meno x quanto riguarda il personale ATA x la prov, di Cosenza, dovranno andare a scegliere i 1 e 2 settembre !!!!!!!!!!!!!!

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  66. oggi siamo stati convocati dal dirigente del nostro istituto ,che non sa niente della nostra situazione sapete cosa ci ha detto?ragazzi per noi siete troppo importanti non solo per quello che fate ma per come lo fate ,visto che i coll.scol.che ho sono la maggiorparte tutti invalidi(sulla carta)e impossibilitati a salire scale a lavare a spostare banchi,l unica cosa che fanno il 27 vanno alla posta a prendere lo stipendio (rubato),mi fate la cortesia di provvdere nei vostri limiti a far funzionare i vari plessi scolastici!!!rendiamoci conto lo sanno pure loro che siamo indispensabili ,perchè allorea non ci assorbite ????ciao alex.

    RispondiElimina
  67. E no alex troppo comodo il ragionamento del tuo Dirigente.Che si facesse allora promotore anche lui del vostro inserimento nelle liste ata, anche i Dirigenti possono fare molto per la nostra causa,chiedigli di comunicare quanto vi ha chiesto per iscritto al Miur Regionale.
    Non credete che queste cose le dica solo il vostro Dirigente questa è una situazione diffusa in quasi tutte le scuole, motivo che rafforza la necessita di lottare per l'assunzione ata.
    Ti allego la lettera che avevamo postato sul blog da inviare ai Dirigenti ,stampatela e dagliela al tuo dirigente.
    Alla cortese attenzione del Dirigente scolastico di.........................

    Siamo un gruppo organizzato,facente parte degli Ex Lsu Ata in servizio nella maggior parte delle Scuole dell’Italia centro meridionale(compresa la Vs)da circa tredici anni, dei quali, cinque come personale ata (LSU) fornito dagli Enti Locali, i restanti otto alle dipendenze di cooperative di pulizie. Vi scriviamo perché da tempo abbiamo dato corso a una campagna di sensibilizzazione riguardo alla nostra categoria che troppe ingiustizie ha dovuto subire in tutti questi anni. Giacché Sindacati confederali e Politici, per oscure ragioni, hanno sempre soffocato le nostre voci, abbiamo dovuto utilizzare altri mezzi di comunicazione (internet) per denunciare le condizioni indecenti in cui versiamo e gli stipendi da fame con i quali dobbiamo sopravvivere per via di una intermediazione illecita di manodopera a cui siamo sottoposti.
    Ci rivolgiamo a tutti i Dirigenti Scolastici che finora hanno dovuto tollerare la presenza delle cooperative nelle loro scuole, affinché denuncino in opportune sedi,questo spreco di denaro pubblico. Loro sanno quanto costa un collaboratore scolastico allo Stato, ma pagano anche le fatture delle ditte appaltatrici delle pulizie,quindi sanno sicuramente che un Ex Lsu Ata,dipendente dalle coop,costa allo Stato molto di più. E per giunta questi appalti rappresentano un vincolo sul numero degli addetti alle dirette dipendenze della scuola, che per questo motivo ha serie difficoltà di gestione. Noi stessi siamo molto spesso testimoni delle difficoltà incontrate dalle Vs Segreterie in casi di assenze per malattia del personale ata(coll.scol.). Allora noi chiediamo,perché non ci aiutate a farci riconoscere il diritto dell' assunzione ATA ,così da poter essere utilizzati tutti in modo omogeneo?...Questa noi la chiameremmo “OTTIMIZZAZIONE”. E non quei falsi criteri di efficienza e funzionalità dietro ai quali si nascondono solo dei loschi interessi, politici ed economici, ma che in realtà di funzionale non hanno proprio nulla. Se mai, vanno a intralciare le attività della Scuola che ha i suoi tempi,le sue esigenze,le sue autonomie. Non può essere assoggettata agli interessi di imprese private,imposte in maniera forzata al suo interno e che rappresentano delle vere e proprie note stonate.
    Possibile che a nessuno viene in mente di far funzionare meglio la scuola, risparmiando allo stesso tempo?
    A questo proposito Vi segnaliamo un sito, dove la giornalista Franca Corradini ha pubblicato in più occasioni le nostre lettere di denuncia, una in particolare parla proprio di sprechi. Con l'occasione inviamo cordiali e rispettosi saluti.
    Un gruppo di Ex Lsu Ata.

    http://ascuoladibugie.blogosfere.it/2009/07/gli-appalti-dei-furbetti-del-quartierino.html

    RispondiElimina
  68. maurzio io la farò leggere anche se i dirigenti pensano ad altro pof-pon ecc...,quello che volevo mettere in evidenza se nessuna ci rappresenta a livello nazionale come facciamo a dialogare con il ministero?i sindacati che abbiamo per ora tirano per i consorzi non gli importa della nostra assunzione come coll.scol.!dovrebbero essere anche i provveditori regionali a farsi carico di questa nostra spinosa situazione!ciao alex

    RispondiElimina
  69. Alex lascia il tuo contatto dicci da dove digiti e ti mettiamo in contatto con i referenti di regione ,ci saranno una serie di iniziative da attuare vogliamo fasrti partecipe.
    Riscrivo il mio contatto come riferimento se non vuoi pubblicare il tuo contatto sul blog, spero ti faccia vivo, ciao.

    RispondiElimina
  70. PER ALEX contatto Maurizio:

    maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  71. ciao maurizio sono alex volevo sapere forse tu sei più informato ,oggi passiamo ad un altra azienda volevo sapere se il tfr maturato ci deve essere corrisposto o passa alla nuova azienda come si vocifera ,anche perchè i miei colleghi molti vicino a 60 anni lo vorrebbero !!!ciao a presto

    RispondiElimina
  72. inizia un nuovo anno scolastico con i nostri dubbi e paure pensando al nostro futuro.Si pensa ad un futro migliore, ma il futuro migliore dobbiamo cercare di costruircelo noi lottando con tutti i mezzi a nostra diposizione.Mi rivolgo ai colleghi che in tutti questi anni sono rimasti chiusi nel loro guscio,fatevi sentire uniti si puo' portare avanti la nostra lotta che e' quella dell'inserimento nel organici ata.Un saluto a tutti. paolo pilia ex lsu ata oglistra x maurizio ci sentiamo presto ciao

    RispondiElimina
  73. Ciao a tutti da Enrica,

    X Alex, il TFR passa automaticamente all'altra azienda in quanto nn c'è cessazione del rapporto di lavoro, cioè nn scatta il licenziamento, noi è la 4 volta che cambiamo azienda o ramo d'azienda.
    Ciao a tutti di nuovo

    RispondiElimina
  74. maurizio vorrei sapere con chi potrei parlare in sicila per incontrarci e preparare qualcosa!

    RispondiElimina
  75. vorrei sapere una cosa ho letto che qualcuno paga al 50% perchè non lo denunciate alla procura della repubblica ?isoldi fino a dicembre sono stati stanziati quindi denunciate o quanto meno non lavorate.fatevi sentire

    RispondiElimina
  76. Ma chi sei scusa collega della sicilia delle 21,22 metti una tua e-mail.
    E preparare cosa ? spiegati meglio scrivi a maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  77. cari colleghi non so se sapete che molti dirigenti scolastici stanno rinunciando ad avere il nostro servizio!!!!cosi possono riavere il 25%dei bidelli dinuovo siamo arrivati alla fine!!!!

    RispondiElimina
  78. la sinistra ci ha venduti e ora non sta facendo niente per aiutarci a loro va bene che ci diano un sussidio di disoccupazione e via!!!!!assassini!!!!

    RispondiElimina
  79. Quel 25% è nostro, nessuno lo può toccare, quindi che mandassero a fan....i consorzi perchè noi siamo stanchi, quindi Tremonti dopo tanto tempo sei arrivato alla conclusione che il posto fisso è sicurezza e armonia di lavoro e pagatezza di ogni famiglia per rilanciare i consumi e far decollare l'economia, perchè solo quando si è sicuri del lavoro si possono fare tante cose.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  80. Spero di cuore che le cose non stiano come stanno dicendo molti e che cioè non si sia davvero già deciso il nostro futuro spero anche che a Roma ci sia una forte rappresentanza di ex lsu e che sopratutto qualcuno di noi riesca prendendo la parola a far capire come stanno veramente le cose e ciò che vogliamo noi lavoratori anche se su questo ho molti dubbi visto anche quello che dice Bernocchi e cioè che con lo sciopero si terrà una lotta contro i tagli e per l'assunzione di tutti i precari cosa quest'ultima che rema contro a noi infatti la nostra stabilizzazione se mai possa avvenire dipende purtroppo anche dalla loro precarietà ata. Quindi il 24 dobbiamo attivarci da subito per inventare qualcosa che possa finalmente far parlare di noi e basta e quindi chiedere quello che solo noi vogliamo senza l'aiuto di nessuno. Vi saluto tutti e ricordate affinchè ciò che vogliamo si realizzi non basta scrivere sul blog cercate di interpellare quanti più politici possibile di qualsiasi colore l'importante è che si diano da fare capendo che la Gelmini ha ragione ma per far si che abbia ragione al 100% debba stabilizzare tutte le persone che con le ditte ci lavorano pur essendoci state costrette. Ah dimenticavo quello che io consiglio di fare a voi io già lo faccio da tantissimo tempo anche se come vedete ancora non ha fruttato tanto forse perchè bisogna che altri colleghi si attivino. Ciao a tutti e a presto.

    RispondiElimina
  81. Siamo stati traditi,sfruttati,precarizzati e ricattati.

    LA PERSONA, CON I SUOI VALORI E LA SUA DIGNITà AL CENTRO DELL'ECONOMIA.

    Lo dice il Papa e lo condividono un pò tutti i nostri governanti.
    Adesso vedremo se sono solo chiacchiere con cui si riempiono la bocca.

    RispondiElimina
  82. Cari colleghi, oggi sono stato all'INPS e ho appreso mio malgrado una notizia per niente piacevole!! mi si e stato detto che non mi si sono stati versati i contributi dal 2004 sino ad oggi , dalla mia bellissima Ditta , di cui io sono molto affezzionato!!!!!!!. La cosa strana , e che io non mi sono affatto meravigliato , forse sara' il fatto che ormai non mi sbalordisce piu' niente , visto come vanno per noi le cose. Comunque mi attivero' per vederci chiaro ( tanto ormai peggio di cosi ). ragazzi vi invito tutti di controllare la vostra posizione all'INPS .Tanto perche' voi stiate un po tranquilli.
    EX. LSU SALVO da PALERMO

    RispondiElimina
  83. carissimi colleghi ex lsu e fatta sono state rifinanziate le cop..oggi c'e stato l'incontro tra ditte e stato..cambieranno un po di cose ..l'orario sara x tutti di sei ore x sei giorni ..divisi -alle 11 fino alle17...con sempre nei circoli di appartenenza con firma in segreteria...e vero non sono cazzate ...

    RispondiElimina
  84. Caro/a collega delle 21;42 puo' darsi che quello che hai detto è giusto pero' se dici che dobbiamo lavorare sei giorni per 6 ore non èpiu' part-aime come facciamo ora bensi'ètempo pieno devono cambiare il contratto saluti

    RispondiElimina
  85. perche non lav su 36 ore gia e sei partaime ..non saprei cmq anche se faranno tempo pieno stiamo sempre inguaiati...

    RispondiElimina
  86. Collega delle 21.42 nn so chi ti ha dato sta notizia na oggi nn c'e stato nessun incontro ma ci sara' giovedi' cecate di nn scrivere notizie nn vere e x finere le cose nn stanno cosi c'e molto ma molto altro ma finche' nn so sicura nn scrivo niente ciao a tutti

    RispondiElimina
  87. Salve a tutti, sono un collega della provincia di Lecce. In questi ultimi giorni ho riflettuto molto sulla nostra situazione, ma confesso di non aver trovato una via d'uscita. Sono un iscritto CGIL, ma credo che chi rivendicava la nostra assunzione da parte del ministero fosse nel giusto fin dall'inizio, ci sono stati negati diritti sacrosanti. Ma cari colleghi bisogna guardare in faccia la realtà, sono stato assunto dalle cooperative 8 anni fa, ho 42 anni e sono tra i più "giovani"della mia scuola. La mia domanda è questa, se le ditte fossero "finalmente" fatte fuori dalla scuola come ha detto la Ministra, e noi però non fossimo assunti contestualmente dal ministero chi pagherà le rate dei nostri mutui? Io ho già compilato il questionario dell'avvocato Mantovani, ma le cause in Italia sono moto lunghe!
    Mi scuso se sono stato troppo lungo ma volevo esprimere il mio pensiero.
    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  88. Scusate una cosa o voi la buttate là cosi giusto per dire qualcosa perchè guardate sulla busta paga è scritto che lavoriamo part-aime l'87percento e poi anche l'orario dalle 11 alle 17 ,io lavoro all'elementari ed alla materna che escono alle 16 come farei ad andare via alle 17 mi sembra unpo' assurda questa cosa non so se puo essere credibile,anche questa sera hanno parlato di nuovo dei bidelli che non fanno le pulizie tutti i giorni si parla di questo ma di noi cosa potrmmo fare nessuno ne parla .saluti La laziale

    RispondiElimina
  89. Ciao anonim o delle 23:36, se sei un iscritto CGIL la prima cosa che devi fare per il nostro bene e toglierli la delega, perchè loro sono contro di noi fallo subito e credimi non sto dicendo bugie.
    ciao

    RispondiElimina
  90. Si è vero togliete queste tessere a questi sindacalisti venduti, lasciateli che si sbranino tra di loro, io solo una cosa dico, dal primo momento che siamo entrati è cioè nel lontano 1996 solamente la RDB lottavano per la nostra assunzione ma poveretti non avevano tanta voce in capitolo ora sì è lo stanno gridando sia per le ASL che per noi pulitori delle scuole, tutti gli altri stanno a guardare, ciao saluti.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  91. Buongiorno a tutti
    all'anonimo delle 23,36 dico che spero vivamente che le coop siano fatte fuori.
    Non me ne volere, ma per l'inerzia dei nostri colleghi credo che sia necessario un vero scossone affinchè possano a gire e prendere in mano il loro destino.
    Quando mi vien detto da un tuo compagno "aspettiamo a vedere cosa fa il governo" mi cadono le braccia.
    Forse nn siamo abbastanza consapevoli che le forze politiche vanno stimolate e pressate, solo così possiamo porre le condizioni alla soluzione del ns. problema. Per fare questo però necessita di un'azione corale.
    Questo è la funzione principale che il blog intende svolgere.
    Tranquillo cmq, nn permetteremo che ci buttino fuori senza soluzione alcuna.
    Un abbraccio caloroso a tutti i colleghi da Stella

    P.S. Chiedo a tutti di voler firmare i propri commenti. Credetemi è difficile potervi rispondere senza riferimento.
    Fiduciosa, auguro ancora una buonagiornata.

    RispondiElimina
  92. Anonimo
    anche se lavoriamo 36 ore alla settimana siamo party-time perchè noi siamo ingaggiati come operai e non come collaboratori scolastici. Gli operai nelle industrie fanno 40 ore settimanale, per questo motivo il nostro lavoro è party-time

    RispondiElimina
  93. In questi anni che lavoro con le cooperative mi viene di pensare come l’uomo è malvagio, bugiardo,vile, vigliacco e potrei continuare all’infinito. Questi signori che hanno architettato questo tipo di lavoro sfruttamento ne possono essere fieri della sua ingordigia. Questi Signori quando guardano i loro figli ben pasciuti e grassi e che non gli manca niente grazie al nostro sfruttamento, ci penseranno ai nostri figli che non hanno niente e magari neanche un futuro perché non possiamo mantenerli agli studi con lo stipendio che prendiamo? Questi Signori che vanno da una trasmissione TV ad un’altra dichiarando che gli altri sono i cattivi che sfruttano gli operai mentre loro sono bravi e buoni, la notte ci pensano e possono dormire di quello che hanno detto? Questi Signori che si sentono Comunisti oppure credenti in DIO, non pensano che non sono ne l’uno ne l’altro e che in quel momento stanno bestemmiando? Questi Signori quando la mattina si alzano e si guardano allo specchio non pensano che hanno offeso la nostra intelligenza? Questi Signori davanti ad un specchio non pensano se sono Uomini o Papparaqua ? Signori i veri uomini tacciono e se parlano, parlano per dire la verità e ammettere i propri errori, cosa che non fate voi, non siete neanche Uomini, ma Papparaqua e riuscite,(non merito vostro ma perché lo permette il sistema), a fare gli uomini con i più deboli. Se Dio esiste e un giorno saremo in un altro mondo più giusto, chissà, se le nostre sofferenze finiranno e incominceranno le vostre sofferenze per l’eternità.
    E solo uno sfogo

    RispondiElimina
  94. HAAHAH COLLEGA ALL' ANIMA DELLO SFOGO, MA COME TI CHIAMI E DA DOVE SCRIVI ?

    RispondiElimina
  95. x il collega dello sfogo

    DIO HA DETTO CHE UN GIORNO GLI ULTIMI SARANNO I PRIMI, SOLO CHE NON HA SPECIFICATO QUANDO.

    un abbraccio a tutti i colleghi.

    RispondiElimina
  96. ciao coleghi buonasera .ciao mauri''hai capito chi sono..oggi e venuto il nostro caro cordinatore con la notizia che hanno avuto un incontro con miur (scusa ma non so come si scrive)e hanno detto che le cose cambieranno sempre a nostro discapito si deve lav di piu perche hanno preso piu scuole in campania quindi i famosi 700m sono diventati di piu..e in poco tempo le cop devono presentare al governo un programma piu floido di quello che c'e .ilgoverno si sta ammorbidendo con le cop facendosi promettere piu controlli e piu produzione fatta nella massima pulizia ..cmq avremo sempre qualcuno che ci respira sul collo...poi se vuoi domani mi chiami e ne parliamo meglio o ci vediamo..mannaggia...

    RispondiElimina
  97. IO TI CHIAMEREI PURE MA MICA HO CAPITO CHI SEI !!

    RispondiElimina
  98. chi ti chiama in facebook ...mauri''''

    RispondiElimina
  99. RAGAZZI IL GRANDE GIORNO è ARRIVATO IL 23 ROMA DEVE TREMARE UN SOLO GRIDO UN SOLO URLO
    ATA ATA

    RispondiElimina
  100. Cara Ela, a te va bene sia la stabilizzazione, sia l'assunzione ata.
    MA SE MILITI IN UN SINDACATO MARCIO CHE CI HA SVENDUTI NEL 2001, CI HA IMBROGLIATI NEL 2003 OPPONENDOSI ALLA PROPOSTSTA FATTA DEL MIUR DI ASSUMERE IL 30 PER CENTO DI NOI, E CONTINUA ANCORA A RAPPRESENTARE I PADRONI CIOE' I CONSORZI,E NON LOTTA PER LA NOSTRA STABILIZZAZIONE ANZI L'OSTACOLA. COME PUOI DIRE (VERGOGNATI) CHE TU VORRESTI CON TUTTO IL CUORE LA STABILIZZAZIONE MA SE NON SI PUO' AVERE VA BENE IL RIFINANZIAMENTO, MA SE LA TUA CGIL NEMMENO LA CHIEDE LA NOSTRA STABILIZZAZIONE PERCHE' HA PAURA DI PERDERE I TESSERATI ATA.
    SE LA VORRESTI VERAMENTE INCOMINCIA AD ALLONTANARTI DA QUESTI IMBROGLIONI E CAMBIA SINDACATO. I CONFEDERALI CI HANNO MESSO IN QUESTO LIMBO VERGOGNATEVI.
    SEI IPOCRITA NEL SCRIVERE QUESTE PAROLE PERCHE' SE SARESTI COERENTE ALMENO NON DIRE NIENTE STAI MUTA E CAMMINA VERSO LA TUA STRADA ASSIEME A DEI DOPPIOGIOCHISTI .
    I CONFEDERALI HANNO FINITO DI IMBROGLIARE LA POVERA GENTE RICORDALO, E IO FARO' DI TUTTO PER FAR CONOSCERE, A CHI ANCORA NON LO SA , CHI SONO VERAMENTE I CONFEDERALI.
    PER CUI CARA ELA CON SCRIVERE CHE A TE PIACEREBBE LA STABILIZZAZIONE PERCHE SE COSI FOSSE NON FARESTI IL LUSTRASCARPE A QUESTI SIGNORI.
    SALUTI MOCETOR (SICILIA)

    RispondiElimina
  101. SCUOLA: OK GOVERNO A ODG PDL PER PROROGA CONTRATTI ATA EX LSU
    (AGI) - Roma, 22 ott - Il Governo ha dato parere favorevole all’ordine del giorno della parlamentare nazionale Gabriella Giammanco (Pdl), componente delle Commissioni Cultura e Lavoro della Camera dei Deputati, che impegna l’esecutivo a prevedere in tempi brevi la proroga, sino al 31 dicembre 2010, dei contratti di lavoro del personale ex LSU impegnato nelle scuole statali come assistente tecnico-amministrativo. ‘Il personale ex LSU con funzioni ATA - dice Giammanco - e’ divenuto difficilmente sostituibile avendo maturato negli anni grande competenza’. La parlamentare siciliana del Pdl spiega che ‘la situazione coinvolge quasi mille lavoratori e ben la meta’ di questi sono in Sicilia’. ‘Si tratta di gente che ha una professionalita’ di settore quasi ventennale, mi auguro che nel tempo si possa arrivare anche a una loro graduale stabilizzazione’ conclude la parlamentare.(AGI)

    Questo articole è stato pubblicato il Thursday, October 22nd, 2009 alle 5:17 pm ed è archiviato nella categoria 13 Puoi lasciare un commento.

    RispondiElimina
  102. Signor Mocetor o come ti chiami io non sono ELA o come si chiama questa persona ma per quello che scrivi te la prendi con questa persona o anche con altre perchè non ti puoi sfogare diversamente .Se sei cosi bravo a risolvere i problemi prima risolvi i tuoi e poi quelli degli altri e te lo dico io VERGOGNA attaccare cosi i colleghi che come te staranno in difficoltà ed in qualche modo cercano di mitigare questo periodaccio .Se hai cosi potere ad arrivare ad altre alternative te ne saranno tutti grati laziale.

    RispondiElimina
  103. MA SMETTILA LAZIAL..ELA

    RispondiElimina
  104. ALL'ANONIMO CHE HA SCRITTO CIRCA L'ODG DELLA PARLAMENTARE DEL PDL ON.GABRIELLA GIAMMANCO, TI SAREI GRATO SE MI PUOI INDICARE DOVE E' STATO PUBBLICATO QUESTO ARTICOLO DI CUI FAI RIFERIMENTO. (QUOTIDIANO.PAGINA WEB O ALTRO)
    TI SALUTO
    UN CO.CO.CO ASS. AMMINISTRATIVO

    RispondiElimina
  105. per il coc co che chiedeva la pagina web dell'onorevole giammanco ecco il link volevo precisare che il post in cui ti riferisci non lo fatto io ma ho trovato la notzia su internet ecco il link http://www.bagherianews.com/bnews/content/view/3314/208/

    RispondiElimina
  106. ma a noi possono metterci in cassa integrazione? se qualcuno lo sa dica qualcosa perchè immagino che vogliaono prendere una decisione simile facendoci piombare di nuovo nel precariato assoluto!!!

    RispondiElimina
  107. ciao maurizio scrivo da barcellona sono un collega il 31 agosto siamo stati licenziati dal gruppo gorla e il 1 settembre siamo stati assunti da un altra azienda oggi siamo al 3 novembre e ancora non abbiamo preso il tfr che sono circa 7000 euro è normale questo ,mi sembra di no!!li denunceremo a chi di dovere
    !

    RispondiElimina
  108. cari colleghi prevedo un natale amaro anche se rifinanziano i consorzi dobbiamo lavorare di più con lo stesso stipendio da fame ,basta diamo un taglio scioperiamo fino a quando non ci assumono nello stato,come hanno fatto con i nostri colleghi dei comuni province e regioni che almeno sono sicuri che a casa non li mandano più!!!

    RispondiElimina
  109. SIT-IN DAVANTI ALLA QUESTURA DI AGRIGENTO
    Si è svolto un sit-in davanti alla questura di Agrigento organizzato dalla CISL E CGIL per chiedere il rifinanziamento .
    Hanno aderito una ventina di persone,e quando
    hanno intervistato il delegato sindacale della CISL ha detto che ormai di bidelli ne sono rimasti pochi e che i consorzi sono diventati INDISPENSABILI PER LA SCUOLA.
    VERGOGNATI TU E L' ALTRO AMICO DELLA CGIL CONTINUATE A DIRE BUGIE MA UNA COSA E CERTA,LE DISDETTE CHE STANNO ARRIVANDO A QUESTI SIGNORI SONO IMPRESSIONANTI , E CON MOLTA SODDISFAZIONE POSSO DIRVI CHE MI CHIAMANO NOSTRI COLLEGHI PER ESSERE ISCRITTI CON GLI RDB, PERCHE' ORMAI TUTTI HANNO CAPITO I LOSCHI INTERESSI DEI CONFEDERALI, LI ABBIAMO SMASCHERATI.
    SALUTI MOCETOR (SICILIA)

    RispondiElimina
  110. e piantala una buona volta sempre il solito ma quale disdette quali iscritti rdb con questa crisi ringraziamo il DIO che un pezzo di pane hai nostri figli gli arriva

    RispondiElimina
  111. Carissimi colleghi
    permettetemi per una volta di fare una piccola considerazione politica....
    con l' eventuale reperibilità dei rifinanziamenti dell' appalto dallo scudo fiscale, ci useranno come alibi per giustificare la più grande cazzata che un governo di destra avesse mai fatto.
    Vi metto sotto il link suggeritomi dall' amico mocetor che in maniera ironica vi farà meglio capire con quali soldi dovremo EVENTUALMENTE campare le nostre famiglie.

    http://www.facebook.com/inbox/readmessage.php?t=178162452898

    RispondiElimina
  112. SONO QUELLI COME TE CHE OSTACOLANO LA NOSTRA LOTTA , MA CON IL TEMPO RIUSCIREMO A FARVI CAMBIARE IDEA PERCHE' SIETE TESTARDI COME I MULI, MA ANCHE LORO CON IL TEMPO IMPARANO I SENTIERI.

    MOCETOR

    RispondiElimina
  113. CORREGGO IL LINK DI MAURIZIO PER IL VIDEO
    CON QUESTO E' PIU' FACILE APRIRLO.
    http://www.youtube.com/watch?v=dQtWZVmOr_0

    RispondiElimina
  114. si si, io direi che a questi che riportano i capitali in italia, un regalino dobbiamo proprio farglielo, infondo se la nostra carriera continuerà è sopratutto grazie alla GENTE DI QUELLA SPECIE.

    RispondiElimina
  115. non ne posso più. Non posso viverre con questo stato di ansia e incertezza. Ho dato tutto al mio lavoro e in cambio cosa ricevo?

    RispondiElimina
  116. collega nn ti abbattere nn mollare mai
    stiamo tutti nella stessa barca dobbiamo
    remare nella stessa direzione tutti uniti
    se ti vuoi sfogare scaricati skype ke ne
    parliamo dei tuoi nostri problemi.......
    il mio contatto marcope67 ci sn tanti
    colleghi quarda scambiandoci 2 kiakkere
    vedrai ke ti viene un po di buonumore
    MARCO (Abruzzo)
    nb colleghi Abruzzesi se ci siete battete
    un....skype

    RispondiElimina
  117. BUONGIORNO A TUTTI ,SONO CONTENTA DI LEGGERE CHE SCRIVE UN'ABRUZZESE COME ME ,SIAMO MOLTI EX LSU IN ABRUZZO CHE CI OCCUPIAMO DELLA PULIZIA DELLE SCUOLE,MA IN QUESTO BLOG RARAMENTE RIUSCIAMO A SCRIVERE PER DIVERSI MOTIVI,MA COMUNQUE NON è MAI TROPPO TARDI!CARO COLLEGA POSSIAMO SCAMBIARCI MOLTE INFORMAZIONI E RICEVERE .E DARE SOSTEGNO A NOI E AGLI ALTRI.C'è MOLTA ATTESA PER L'INCONTRO DI LUNEDì, IO SINCERAMENTE SAREI PIù CONTENTA SE SI PRENDESSE LA STRADA DELL'INTERNALIZZAZIONE VISTO CHE DOPO TANTI ANNI IN SEVIZO NELLE SCUOLE ANCHE NOI COME I CO.CO.CO. ABBIAMO NOTEVOLE ESPERIENZA, NOI POSSIAMO GARANTIRE UN' OTTMA PULIZIA E ,SE CI DOVESSE ESSERE RICHIESTO,ANCHE UN'OTTIMA COLLABORAZIONE CON LE INSEGNANTI.NOI NON ABBIAMO PAURA DI LAVORARE, ANZI RENDEREMMO LA SCUOLA PIù EFFICENTE. COMUNQUE TORNIAMO CON I PIEDI PER TERRA E SPERIAMO CHE IL MIUR SI SVEGLI !A PROPOSITO COLLEGA ABRUZZESE, POSSO SAPER DI CHE PROVINCIA SEI? IO SONO DI TERAMO.CIAO A TUTTI.

    RispondiElimina
  118. Carissimo amico Marco, mi fa piacere notare che hai postato, però nn lasciare passare l'informazione che skype è una valvola di sfogo per gli ex lsu.
    Skype è per noi il mezzo per raccogliere informazioni, ma soprattutto ci dà la possibilità di confrontarci, fare gruppo, prendere decisioni e stimolare tutti coloro i quali vi accedono ad attivarsi.
    Lamentarsi soltanto nn porta a nulla, bisogna avere la capacità a mettere in campo azioni e trascinarsi dietro quanti più colleghi possibili. Costituire un movimentato fatto con le ns. forze perchè sono le più sicure ed affidabili.

    RispondiElimina
  119. Scusatemi, volevo augurare a tutti voi una buona e felice domenica.
    NON ABBATTETEVI MAI!!!!!
    Loro ci provano, ma noi saremo più forti.

    Un saluto personale all'anonima dell'abruzzo, quando entrerai a far parte del ns. gruppo saremo tutti ben lieti di accoglierti. Ciao a presto!

    RispondiElimina
  120. Cari colleghi vi scrivo dinuovo gli indirizzi per inviare lettere a richiesta dell'assunzione ata, potete benissimo anche copiare una lettera riportata sul blog stesso, se non volete scriverla voi.
    Per copiarla tasto sinistro del maus tenetelo premuto scendete giu' lungo tutta la lettera che si colorerà di blu, poi tasto destro del maus (oppure in alto cliccate la voce modifica) fate copia, aprite poi un documento word e dinuovo tasto destro maus (oppure in alto modifica) cliccate incolla.
    E' importante l'invio in massa:

    On.le Mariastella Gelmini
    Ministero dell’ Istruzione dell’ Università e della Ricerca
    FAX 06 58493811

    Dr. Giuseppe Casentino
    Capo Dipartimento per l’ Istruzione
    Ministero Pubblica Istruzione
    FAX 06 58493796

    Dr. Luciano Chiappetta
    Direttore Generale Personale Scolastico
    FAX 06 58492087

    P.S.
    UN SALUTO DA PARTE MIA ALL' ABRUZZO

    RispondiElimina
  121. A TUTTI I COLLEGHI.

    Cari colleghi,per l'ennesima volta la sig.ra Franca Corradini,ha pubblicato il nostro articolo sul suo blog e a breve lo pubblicherà anche su "A scuola di bugie", altro blog importantissimo. In occasione della sua comunicazione,fattami a conferma dell'avvenuta pubblicazione,la sig.ra Franca ci invita tutti a Roma il 5 dicembre per il NO BERLUSCONI DAY, di cui Lei è organizzatrice. Che ne dite, non vi sembra una buona occasione per farci "conoscere"? Probabilmente Lei stessa salirà sul palco a parlare.
    eccovi il link del blog e quello di Franca.

    http://laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com/2009/11/08/il-pianto-delle-cooperative/

    http://www.facebook.com/profile.php?id=1631614893

    RispondiElimina
  122. Per la collega dell' Abruzzo ti rispondo ke posto dalla città di Pescara
    X l'amica Stella condivido il tuo post
    nn volevo dare informazioni sbagliate su
    SKYPE mi sn espresso in quel modo x un
    collega ke aveva bisogno di conforto
    cmq grazie x la rettifica condivido
    appieno quindi amici se vi scarikate skype
    potete parlare kon il notro vostro gruppo
    di colleghi vi aspettiamo.
    Grazie Maurizio x il saluto all'Abruzzo
    Marco (ex lsu opereio fantasma)

    RispondiElimina
  123. per il collega di Agrigento se avete fatto un sitin davanti alla PREFETTURA SIGNIFICA CHE ANCORA NON SI SANNO LE COSE COME STANNO PER NOI PERO' I COLLEGHI CHE CONTINUANO ADIRE CHE I BIDELLI SONO POCHI ED ANCHE I SINDACATI è UNA STUPIDAGGINE PERCHè LORO HANNO LE LORO GRADUATORIE E FANNO PRESTO AD ESSERE INSERITIMA BISOGNA AVERE ANCHE UN Pò DI LOGICA NELLE COSE .PER QUELLO CHE HO SENTITO IO GLI INCONTRI CHE FANNO PER NOI NON DANNO NIENTE DI BUONO SOLO UNA LEGGERA SPERANZA DI RINNOVO MA NULLA DI CONCRETO SE VOI FATE CASO IN TUTTI GLI SCIOPERI CHE GLI EX LSU HANNO FATTO NESSUNO NE PARLA NON SIAMO CONSIDERATI PERCHè PURTROPPO QUESTI SCIOPERI SI FANNO CON I PRECARI DELLE SCUOLE E SONO QUESTE PERSONE AD ESSERE PRESE IN CONSIODERAZIONE.SALUTI ATUTTI.

    RispondiElimina
  124. QUESTE MENZOGNE, CHE I BIDELLI SONO POCHI, CHE I CONSORZI SONO INDISPENSABILI, E TANTE ALTRE C.......E, LE HA DETTO UN DELEGATO SINDACALE DELLA CISL ASSIEME AD UNO DELLA CGIL .
    LORO CHIEDONO IL RIFINANZIAMENTO E BASTA , INVECE NOI DOBBIAMO CERCARE DI SITEMARE LA SITUAZIONE IN MODO DEFINITIVO, (INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO)IN MODO DA NON DOVER RIVIVERE OGNI FINE ANNO QUESTO CALVARIO.
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  125. CHE FINE HANNO FATTO I COMMENTI INVIATI SUL BLOG DAL 03/11 AL 06/11/2009?? - PERCHE' SONO STATI RIMOSSI?? - ERANO COMMENTI INVIATI DA ALCUNI CO.CO.CO CHE PONEVANO DELLE QUESTIONI- QUESTO BLOG E' PER TUTTI GLI EX -LSU SI O NO?? - O C'E' QUALCOSA CHE NON VA' ?

    RispondiElimina
  126. Collega stai tranquillo che nessuno dei due amministratori ha cancellato alcun commento dei cococo,se l'avessimo fatto troveresti la traccia dove ci sarebbe scritto ( commento cancellato da uno degli amministrator del blog), evidentemente sono stati postati sotto una pagina diversa da quella "GLI APPALTI DEI FURBETTI DEL QUARTIERINO" per trovarli devi aprire la pagina dove hai postato i commenti.
    Se magari al prossimo commento ci dici pure chi sei e da dove commenti ci farai cosa gradita,ciao.

    RispondiElimina
  127. Salve a tutti. Ho appena saputo che per l' ennesima volta la Meridionale Servizi nn paga gli stipendi. Cosa dobbiamo fare? Dobbiamo sottostare anche a questi soprusi? Di quale lettera da inviare parlate? Dove la trovo?

    RispondiElimina
  128. Ma scusa ma chi sei...
    almeno presentati da dove scrivi (sei di napoli?),
    ma scusatemi adesso approfitto per riferirmi a tutti i colleghi che hanno preso il vizio di non firmarsi, ma a vostro parere dovremmo rispondervi senza che voi neanche vi degnate di dirci chi siete? Per quanto mi riguarda io da oggi in poi non risponderò più a nessun commento in anonimo.

    RispondiElimina
  129. Ciao Maurizio, sono Rosaria da Cosenza, il commento sul pagamento è il mio, avevo postato prima firmandomi ma nn lo ha pubblicato, poi ho riprovato in anonimo e lo ha fatto, scusa ma nn era mia intenzione nn presentarmi, anche perchè nn avrei motivi nel non farlo. Volevo solo sapere se anche a qualcun'altro è arrivata la voce! Grazie

    RispondiElimina
  130. Maurizio condivido quello che hai detto nel commento precedente.
    Io sono stufa di leggere commenti anonimi ed è da tempo che sto sollecitando alla firma.
    Basterebbe anche che usiate un nik di fantasia, ma almeno abbiate l'accortezza di usare sempre lo stesso e di riferirci da quale regione scrivete. Così facendo, e lo ripeto per l'ennesima volta, date a tutti noi la possibilità di avere dei riferimenti più precisi.
    Se ciò nn dovesse ancora accadere, propongo agli amministratori di poter predisporre l'accesso ai commenti previa registrazione.
    Grazie.

    RispondiElimina
  131. ciao mauri'' sono mariarosaria ennesimo controllo ..ormai siamo diventati dei sorvegliati speciali ..abbiamo le pattuglie di controllo ...mah..

    RispondiElimina
  132. Ciao Rosaria
    la lettera puoi copiarla dal blog va bene anche LETTERA APERTA ALLA GELMINI e inviala a mezzo fax agli indirizzi che ho postato ieri nel mio commento, per quanto riguarda i mancati pagamenti, aspettiamo le notizie della riunione di stasera ..... poi ci regoliamo di conseguenza.

    RispondiElimina
  133. Salve, sono la cococo (da Salerno) del post del 5 nov. che effettivamente non risulta più sul blog e neppure il post del collega che mi aveva risposto dalla provincia di Napoli, ho aperto tutte le pagine, ma non ci sono tracce, me ne dispiace, forse effettivamente sono stati rimossi. E' la seconda volta che scrivo su questo blog e dopo qualche giorno non trovo più il mio post; è accaduto anche qualche mese fa. Se c'è una spiegazione tecnica la gradirei, se invece c'è altro....ditelo chiaramente. Comunque, parlando della nostra situazione, stamane è arrivato una e-mail dalla cgil con cui ci invita ad uno sciopero a Roma per il giorno 14 p.v.; non l'ho ancora letto, so solo che è arrivato, ma non so cosa fare, se aderire oppure no. Davvero non si riesce di capire cosa stanno chiedendo per noi cococo e per i colleghi LSu dei consorzi. Io personalmente non so cosa augurarci, il rifinanziamento oppure scioperare ad oltranza fino all'assunzione, tutti gli LSU, siamo 16.000 e abbiamo diritto a questo lavoro, tutti indistintamente.
    X Maurizio: ho scaricato i modelli di adesione per la causa dell'avv. Mantovani, come ci dobbiamo regolare? Nella mia scuola siamo tre cococo e 8 ex lsu del consorzio. Vogliono aderire tutti; dammi indicazioni in merito. Grazie

    RispondiElimina
  134. non capisco perchè le riunioni importanti le fanno sempre la sera,cari colleghi.
    Enzo Sicilia.

    RispondiElimina
  135. Ascolta collega cococo ti ripeto che i commenti non sono stati rimossi da nessuno degli amministratori, anche perchè come ho già scritto nel commento precedente, se un commento viene eliminato compare comunque una scritta che dice che il commento postato in quella data è stato eliminato da uno degli amministratori del blog, devi guardare con attenzione sulle pagine del blog vedi anche quella che si sono collocate in archivio,tu dopo postati hai verificato se si erano pubblicati?
    Poi scusa in ogni caso a tuo parere MA PER QUALE MISTERIOSO MOTIVO AVREMMO AVUTO INTERESSI AD ELIMINARE QUESTI FANTOMATICI COMMENTI, cosa c'era scritto di tanto grave sedondo te da doverli eliminare? Per i questionari inviami il tuo cellulare per e-mail e vengo a prendermeli io........
    l'indirizzo e-mail è:
    maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  136. Ciao Maurizio è da poco che visito questo sito e lo trovo molto interessante, anche perchè forse è l' unico mezzo per poter esprimere le nostre opinioni e la nostra rabbia.
    è da 15 anni che faccio il collaboratore scolastico anche se sono un puliziere ex lsu.
    Spero che il ministro capisca...
    saluti a tutti gli ex lsu d' Italia.
    Enzo Sicilia

    RispondiElimina
  137. Benvenuto nel blog ad Enzo della Sicilia...
    vedete come è bello sapere con chi si parla e soprattutto da dove postano i colleghi?
    Per il cococo di salerno il tuo commento è sotto la lettera aperta alla Gelmini alla data 5 novembre, io l'ho trovato,controlla.

    RispondiElimina
  138. un collega ha datto notizia della riunione. sembra niente di fatto, s'impegnano a reperire i fondi per il triennio successivo. metteranno per iscritto il 17 novembre. l'hanno postato nell'altro blog.

    RispondiElimina
  139. Grazie Maurizio per il benvenuto vorrei condividere con tutti gli ex lsu che visitano questo blog tutta la nostra storia che è molto travagliata e stanca spero che tutto ciò si possa ora subito tramutare perchè è stato sempre un nostro diritto forse io sono il più giovane dei miei colleghi che conosco ma pensa tu a quei colleghi che hanno davanti una certa età e devono ancora oggi sopportare queste ansie per il loro futuro.
    un' abbraccio a tutti
    Enzo Sicilia

    RispondiElimina
  140. X IL COLLEGA SICILIANO, e un piacere avere nuovi colleghi nel blog.
    Io sono pure della Sicilia ,ti do il mio contatto MSN per organizzarci meglio se lo vuoi.
    mocetor@hotmail.it

    RispondiElimina
  141. carissimo collega non ho contatto msn lo devo fare al più presto se siamo vicini ci possiamo anche vedere io sono della pv di ag
    Saluti

    RispondiElimina
  142. ANTONIO DA NAPOLI10/11/09, 07:55

    PERDONATEMI...MI CHIAMO ANTONIO SONO IL CO.CO.CO. DI NAPOLI .. CHIEDO SCUSA AMMETTO IL MIO ERRORE ..HO TROVATO IL COMMENTO CHE AVEVO INVIATO ERA SU UN ALTRO BLOG COME DICEVA INFATTI MAURIZIO.. COME POTETE IMMAGINARE, FORTE E LA TENSIONE CHE VIVIAMO TUTTI QUANTI NOI QUANDO SI ARRIVA A FINE ANNO ..RESTANDO IN ATTESA DI UNA SENTENZA CHE CI FA' ASSOMIGLIARE A DELLE PERSONE CHE PUR SAPENDOSI INNOCENTI, VENGONO SOSPETTATI DI ESSERE DEI PRESUNTI DELINQUENTI..QUANDO POI NOI NON FACCIAMO ALTRO CHE RECLAMARE, CIO' CHE DI DIRITTO CI ASPETTA..UN LAVORO.
    UN COMPLIMENTO E' DOVEROSO NOTO, CON PIACERE CHE SU QUESTO BLOG, NON SI USA UN LINGUAGGIO SCURRILE. MA CORDIALE E AMICHEVOLI.. AVANTI COSI ..SPERIAMO CHE AL PIU' PRESTO ARRIVINO NOTIZIE POSITIVE.. UN SALUTO A TUTTI E ABBRACCIO FRATERNO

    RispondiElimina
  143. CO.CO.CO.ALFONSO ANGRI (SA) NON SAPPIAMO COSA SIGNIFICHI LA PAROLA TREDICESIMA E FORSE QUESTO NON SUONA A TUTTI INTANTO PRETENDONO LE SEI ORE LO STIPENDIO E' FERMO DA 10 ANNI DI QUESTO NON HO SENTITO PARLARE DA NESSUN SINDACATO.E CHE DIRE DEI CONTRIBUTI. SONO STUFO DELLA PROROGA A QUESTE CONDIZIONI UN APPELLO AI SINDACATI TUTTI SI DIANO DA FARE.

    RispondiElimina
  144. Caro Alfonso se continui ancora a fare appelli ai sindacati vuol dire che non hai ancora capito chi è la nostra rovina devi darti da fare in altro modo se vuoi tentare di sistemarti meglio (lavorativamente parlando) per cui se vuoi puoi inizziare a cancellarti dal tuo sindacato così forse se la tua mossa verrà seguita da altri colleghi capiranno (i sindacati) che stanno sbagliando tutto. Auguri x tutto e dai retta a me cancellati e aiuta gli altri a farsi cancellare affinchè i nostri obbiettivi si realizzano.ò ciao

    RispondiElimina
  145. MAGARI PASSANDO CON GLI RDB RISOLVEREMO TUTTI I NOSTRI PROBLEMI GLI RDB SONO GLI UNICI CHE CREDONO IN NOI HANNO BISOGNO DI NUOVI ISCRITTI IL PIATTO PIANGE AVANTI CON GLI RDB

    RispondiElimina
  146. Ciao colleghi, credetemi che saranno gli RDB ad aiutarci veramente, perchè fino ad oggi i CONFEDERALI ci hanno tagliato le gambe (ormai loro si occupano di politica vedi Cofferati cgil sindaco di Bologna, e bussines vedi Unipol ,tanto per fare un esempio ) .
    Appoggiamo questo sindacato in modo da farlo diventare un sindacato forte e di categoria, solo cosi potremmo ottenere e chiedere quello che noi vogliamo.
    Io non voglio essere retorico ma è la realtà.
    Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  147. Ministero dell’Istruzione dell’ Università e della Ricerca.
    Dipartimento per l’ Istruzione
    COMUNICATO

    In data odierna si è tenuto presso il MIUR un incontro tra rappresentanti dell’Amministrazione ed i Sindacati di categoria (FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UIL TRASPORTI UIL) - presente anche una rappresentanza dei lavoratori interessati - per questioni connesse alla terziarizzazione dei servizi di pulizia prestati presso le scuole da personale ex LSU, ammontante a circa 13.600 unità.
    Nel corso di esso è stato ribadito l’avvenuto reperimento dei fondi necessari per la regolare prosecuzione delle attività per tutto il corrente esercizio finanziario.
    Quanto sopra come assicurato nel precedente incontro presso questo ministero dell’ 8 luglio u.s.
    Successivamente - dopo ampia discussione sull’intera tematica di riferimento - si è convenuto di proseguire nel confronto già avviato, per il reperimento di soluzioni condivise dirette al migliore contemperamento delle esigenze di razionalizzazione ed ottimizzazione dei servizi, nell’ambito di una continuità occupazionale e reddituale dei lavoratori interessati, espressamente prevista dal regolamento sugli ATA.
    Tenuto conto che per la finalità di cui sopra, è già stato programmato un prossimo incontro con i Consorzi nazionali per il giorno 12 novembre p.v. - si è proceduto fin d’ora a fissare una riunione con i presenti per il 17 novembre 2009, ai fini della prosecuzione delle interlocuzioni proficuamente avviate.
    Roma, 9 novembre 2009

    RispondiElimina
  148. questa riunione di oggi dove ci a portato... sicilia

    RispondiElimina
  149. E’ dal 2001 che i confederali e altri organismi dimostrano di non recepire le varie esigenze di noi lavoratori: siamo i cosidetti ex lsu della scuola, che hanno deciso di opporsi a questo sistema politico-affaristico su cui e’ basata la “Convenzione Quadro”. Tale convenzione ha permesso ai Consorzi di entrare a gestire i servizi di pulizia nelle scuole, facendo “transitare” migliaia di lavoratori verso l’esternalizzazione delle pulizie con l’affidamento a quattro Consorzi Nazionali. Inoltre dava loro la possibilità di “intascare” gli sgravi fiscali e il “bonus” economico (circa 18 milioni di lire per il lavoratore assunto) e gli garantiva tra i 2.000 e i 2.300 euro procapite per ogni lavoratore impegnato a fronte di 800 euro mensili che gli stessi percepiscono. Lo Stato rinunciava quindi a gestire il servizio di pulizia utilizzando l’intermediazione di manodopera (di questo si tratta) dei Consorzi con le loro ditte e cooperative, utilizzando gli ex lsu gia’ presenti nella scuola da molti anni come collaboratori scolastici di serie B sfruttati e sottopagati con sussidio INPS e senza contribuzione.
    Dopo aver ovviato per anni a gravi carenze di organico, dall’ 1 Luglio 2001, invece di avere un riconoscimento per il servizio prestato a “buon mercato” ed essere stabilizzati al MIUR , arrivarono i furbetti che s’inventarono un’esternalizzazione di tutte queste persone con il “nobile” fine di ottimizzare i servizi nella scuola, naturalmente ottimizzando solo il loro portafoglio.
    Purtroppo ogni anno corriamo il rischio di essere licenziati per il mancato stanziamento dei fondi nella finanziaria. Siamo stanchi e sinceramente stressati, vivere nell’incertezza e’ la cosa peggiore

    RispondiElimina
  150. .eh si! Per avere la certezza dei finanziamenti, bisogna ricorrere puntualmente a scioperi e manifestazioni. E’ arrivato il momento di agire! Lo dobbiamo fare attraverso le carte bollate su cui abbiamo ragione da vendere, ma soprattutto lo dobbiamo fare fisicamente, prendendo esempio dai precari che in questi giorni sono balzati agli onori della cronaca per le loro azioni di lotta che in quasi tutte le province stanno conducendo, quasi sempre attraverso gruppi spontanei.
    Anche noi dobbiamo dire basta al rischio continuo di perdere il lavoro, basta allo sfruttamento da parte dei Consorzi, basta agli sprechi di denaro pubblico. E per raggiungere questi obbiettivi la strada e’ una sola: mobilitazione a tutti i livelli( legale e sindacale).
    L’ASSUNZIONE ATA DEGLI EX LSU , sarebbe un segno di coerenza, rispetto ad una politica rivolta ad evitare gli sprechi per cercare di far fronte ad una crisi internazionale e anche un segno di giustizia nei confronti dei dipendenti che con il loro operato hanno contribuito a sanare l’economia italiana dal 1996 al 2001.
    Dobbiamo lottare per l’assunzione ata, per cio’ che ci dovevano gia’ dal 2001, per il riconoscimento di un ruolo lavorativo che abbiamo dal 1995, per la sicurezza di non dipendere da questi giochetti politici-sindacali, per vivere senza ansia e con dignita’.
    Ci siamo ragazzi la scena si ripete, ripartono le lettere di avvio delle procedure di mobilita’ (ex art. 4 e 24 L. 223/90) da parte delle cooperative con lo scopo di ricattare il MIUR e spingerci ad andare a Roma e a lottare per i rifinanziamenti. Questo appalto e’ diventato una telenovela sembra di stare a BEAUTIFUL, sempre gli stessi attori, sempre lo stesso regista e noi la’ sullo sfondo che facciamo parte solo della scenografia. Noi a Roma andiamo solo per gridare ai signori del Ministero che siamo stufi di questa farsa, siamo stufi di essere ricattati da questi signori, stufi di essere trattati come pezze da piedi, GRIDEREMO FORTE L’ASSUNZIONE ATA DEGLI EX LSU, una volta tanto lotteremo per noi stessi. La nostra assunzione diretta con il MIUR produrrebbe un risparmio di ben 85 milioni di euro e garantirebbe l’assunzione di 4500 precari ata.
    Ora i 14.500 ex lsu rischiano di trovarsi in mezzo ad una strada, loro e le rispettive famiglie. Il Ministro Gelmini, a mezzo stampa grida allo “scandalo”, ribadiamo che il vero scandalo sta nel fatto di far sfruttare questi lavoratori da “imprenditori” solerti solo a batter cassa. Il vero risparmio e’ l’internalizzazione , che garantirebbe un rilevante risparmio in termini economici, pari al 40/50% in meno rispetto all’attuale costo dei servizi e darebbe anche serenita’ e sicurezza a migliaia di famiglie

    Sardegna 06 novembre 2009

    Cordiali saluti
    A nome di tutti i lavoratori
    Ex lsu ata della sardegna



    Seguono le firme di una rappresentanza di lavoratori

    RispondiElimina
  151. condivido a pieno angela dentro di noi ce tanta rabia speriamo che qualcono ci capisca se no si puo arrivare,,,,sicilia

    RispondiElimina
  152. allora questa e' stata un'iniziativa presa qui' in sardegna. e'stata spedita ltre ai vari ministri, anche ai sindacati confederali, al miur sardegna e al presidente della ragione sardegna
    colleghi io vi invito a fare altrettanto. non abbiamo nulla da perdere. dovete farla firmare a quanti piu' colleghi possibili. regione per regione. qui siamo riusciti a ottenere piu' di 100 firme
    certo non sono molte, ma anche noi non siamo tanti.

    RispondiElimina
  153. Saluti a tutti , e da tempo che non scrivo, ma vi seguo costantemente .
    Vedo con molto piacere che tante persone hanno capito da che parte stare.
    noi ci stiamo tesserando con gli rdb speriamo bene anche perchè se cosi non fosse toglieremo le deleghe pure a loro.
    Ma io credo che con questi rdb cambierà musica.saluto tutti i colleghi mario da sciacca

    RispondiElimina
  154. 100 firme sono tantissime confrontandole con l'indifferenza che c'era sino a pochi mesi fa'.speriamo che altre iniziative coinvolgano in futuro anche coloro che per paura ho menefreghismo si nascondono dietro coloro che lottano per un futuro migliore paolo ex lsu oglistra

    RispondiElimina
  155. ragazzi sono un vostro collega,ho sentito dire che con il nuovo contratto saremo organizzati in gruppi da lavoro ,non più come prima ognuno nella propria scuola !!ma per chi ci hanno preso?

    RispondiElimina
  156. SCUSATE SE VI DICO QUESTO ,VOI SCRIVETE , SCRIVETE ANCHE LUNGHE LETTERE QUI SUL BLOG MA NON SI CAPISCE NULLA SE SIAMO STATI RICONFERMATI SE DEVONO FARE ALTRI INCONTRI ,C'è CHI DICE CHE HANNO RIFINANZIATO SINCERAMENTE C'è UN GRAN CAOS FORSE QUALCUNO è CAPACE DI DIRE COME STANNO LE COSE IN QUESTO MOMENTO?SU QUALE SITO FANNO VEDERE IL DOCUMENTO FIRMATOPER IL RIFINANZIAMENTO? .VI RINGRAZIO DAL LAZIO

    RispondiElimina
  157. Collega se guardi bene piu' sopra di qualche commento lo trovi il documento che cerchi.
    saluti

    RispondiElimina
  158. abbiomo aspettato il governo di dalema poi quello berlusconi poi quello di prodi dinuovo berlusconi quale governo dobbiamo aspettare ancora per dare fine a questa agonia? sicilia

    RispondiElimina
  159. Caro collega, nn c'è governo che tenga.
    Noi siamo piatto appetibile per ogni coalizione.
    Dobbiamo solo aspettare che i nostri colleghi prendano atto di questa situazione, si uniscano a noi ed assieme lottare per un diritto negato da anni ormai.
    RICONOSCIMENTO DEL SERVIZIO PRESTATO

    RispondiElimina
  160. il contratto è stato rinnovato x tutto il 20010? o fino a dicembre 2009? NON ho capito niente....qualcuno mi può spiegare come stanno le cose??

    RispondiElimina
  161. COMUNICATO URGENTE A TUTTI I LAVORATORI ex LSU





    Con un messaggio indirizzato TUTTE le Organizzazioni Sindacali, nella tarda serata di ieri 09/11/2009, ore 19,47, alla stregua di quanto è avvenuto nel mese di ottobre, la Meridionale Servizi, Cooperativa impegnate nell’appalto di pulizia in alcuni Istituti scolastici nella provincia di Benevento, ha comunicato che “ stante il perdurare dei noti ritardi nei pagamenti da parte degli Istituti Scolastici, alla data odierna non è nelle condizioni di definire una data per il pagamento delle retribuzioni del mese di OTTOBRE”. Con la stessa nota si comunica altresì “Presumibilmente si provvederà all’erogazione delle retribuzioni entro il giorno 19 Ottobre c.m. in una misura compatibile con i flussi finanziari in arrivo”.



    COME A DIRE - SE CI SONO I SOLDI VI PAGHIAMO ALTRIMENTI CICCA!!!!!!-



    A questo gioco dello scarica barile i lavoratori ne hanno le scatole piene, per cui oggi più che mai si è arrivati ad una consapevolezza che bisogna rimboccarsi le maniche e scendere in campo, in prima persona, per difendere almeno i diritti e la dignità, richiedendo, con fermezza ed incisività, di andare oltre le Comparative, Ditte, ecc., o meglio che si è avvivati ad un bivio in cui pretendere di togliere di mezzo questi intermediai del lavoro.



    In questi lunghissimi 8 anni si è perpetrato solo sfruttamento dei lavoratori, gabbati con false stabilizzazioni a tempo, pagate a caro prezzo dallo Stato (accordo Consorzi-Ministero del 26 gennaio 2005 dove il Ministero evidenzia l’importo da versare ai Consorzi “costo mensile procapite per ciascun addetto exLSU da corrispondere… è di €. 2029.91.. da portare ad un massimo €. 2131.29” ) il tutto avallato dai sindacato confederali.



    Facciamo sentire la nostra voce,

    mettiamo in campo iniziative atte salvaguardare



    SALARIO – DIRITTI – DIGNITA’

    ATTRAVERSO LA REINTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI





    Benevento10 novembre 2009

    RispondiElimina
  162. "Avvenuto reparimento dei fondi necessari per la regolare prosecuzioneper tutto il corrente esercizio finanziario" vuol dire impegno a reperire i fondi sino a giugno 2010.
    Si noti bene "impegno" ma nn dicono da dove saranno attinti, quindi cari colleghi potremmo ancora avere problemi a riscuotere il nostro stipendio.

    RispondiElimina
  163. dicembre 2010 non giugno 2010

    RispondiElimina
  164. Buongiorno dall'Abruzzo ,ma nel comunicato riguardante l' esito della riunione di ieri sera ho letto che si assicurano i fondi per tutto il corrente esercizio finanziario che secondo me vuol dire che forse non vuole dire necessariamente fino dicembre 2010 ma se si contano i dodici mesi a partire da giugno 2009 si arriverà a giugno 2010.Tutto questo è solo un'ipotesi.ciao a tutti i colleghi ex lsu ata.

    RispondiElimina
  165. ANTONIO CO.CO.CO NAPOLI11/11/09, 12:27

    PER MAURIZIO....ANTONIO EX LSU CO.CO.CO NAPOLI.. IL FINANZIAMENTO DI CUI SENTO PARLARE PER IL 2010 RIGUARDA ANCHE IL RINNOVO DEI CONTRATTI CO.CO.CO ATA O E' SOLO PER LE DITTE DI PULIZIE?
    TI PREGO SE PUOI RISPONDIMI

    RispondiElimina
  166. nella finanziaria il ministero ha inserito attraverso il dispositivo legislativo un apposito fondo non limitato negli anni. le parti proseguono il confronto il 17.
    secondo voi cosa significa

    RispondiElimina
  167. --------------------------------------------------------------------------------




    11 Novembre 2009

    Incontro tra i sindacati e il Ministero dell’istruzione

    Si è svolto il 9 novembre l’incontro con il Ministero dell’istruzione per affrontare il tema della stabilizzazione dei lavoratori ex Lsu impegnati nei servizi scolastici tramite consorzi.
    Nel corso dell’incontro il Ministero dell’Istruzione ha ribadito la volontà di far svolgere i servizi di pulizie delle strutture scolastiche, alle società in appalto, confermando l’essenzialità del servizio per il funzionamento della scuola.
    Le organizzazioni sindacali hanno evidenziato i gravi ritardi del Miur rispetto le garanzie e l’avvio dei confronti stabiliti nelle intese; “è fondamentale” hanno dichiarato i sindacati il rispetto, da parte delle imprese e del Ministero, degli accordi sottoscritti, al fine di migliorare la qualità del servizio di pulizia nelle scuole e per garantire ai lavoratori occupazione e reddito.”
    Le organizzazioni sindacali hanno inoltre richiesto che i Consorzi e le loro imprese operanti provvedano a ritirare immediatamente le procedure di licenziamento collettivo e il Ministero provveda a garantire l’erogazione dei finanziamenti nei tempi dovuti.
    Il Miur nei prossimi giorni provvederà ad incontrare prima i Consorzi e poi, il 17 novembre prossimo, i sindacati anche al fine di verificare quanto concordato.



    FILCAMS-Cgil
    Federazione lavoratori
    commercio turismo servizi
    UFFICIO STAMPA

    RispondiElimina
  168. la meridionale servizi neanche questo mese ha rispettato il termine dei pagamenti tramite un fonogramma ha fatto sapere che gli stipendi li percepiamo il 19

    RispondiElimina
  169. x Angela:
    Ciao, volevo sapere da quale comunicato hai estratto quello che hai postato. Grazie!

    RispondiElimina
  170. Ai colleghi di TORRE DEL GRECO CHE STANNO CON LA MONDIAL AVETE RICEVUTO LO STIPENDIO? FATELO SAPERE SALUTI LAZIO.

    RispondiElimina
  171. Roma, 11 novembre 2009

    Oggetto: Servizi Pulizie nelle scuole tramite Consorzi ed ex LSU.
    Alle Filcams Regionali
    E Comprensoriali
    Loro Sedi

    Testo Unitario
    Care/i compagne/i,

    si è svolto il 9 novembre u.s. il programmato incontro con il Ministero dell’istruzione per affrontare il tema della stabilizzazione dei lavoratori ex lsu impegnati nei servizi scolastici tramite consorzi.
    L’incontro è stato effettuato a seguito delle richieste portate avanti dalle nostre Federazioni sindacali unitamente alle Confederazioni per garantire la continuità occupazionale dei lavoratori ed il conseguente finanziamento per gli anni 2010/2012.
    Nel corso dell’incontro il Ministero dell’Istruzione ha ribadito che, da apposita direttiva pubblicata in GU, risulta chiaramente deducibile la scelta da parte del Ministero di far svolgere i servizi di pulizie nelle strutture scolastiche da società in appalto e pertanto, ha evidenziato che tale servizio è essenziale al funzionamento della scuola.
    Secondo il Ministero, la conseguenza logica di questa impostazione determina due importanti conseguenze:
    •nelle direzioni didattiche, ove esistono servizi di pulizie forniti in appalto, la direzione didattica in assenza di tale servizio non può utilizzare altro personale al di fuori degli ex LSU,
    •l’indirizzo della direttiva, rende imprescindibile la copertura finanziaria per tali servizi, diversamente, le scuole non sarebbero in condizioni di funzionare;
    In merito all’effettivo stanziamento nella finanziaria delle risorse necessarie il Ministero ha informato le OO.SS. che nel dispositivo legislativo è previsto un apposito Fondo non limitato negli anni, predisposto per il finanziamento per le attività dei servizi scolastici, oltre che per altri aspetti che non riguardano il Ministero dell’’Istruzione;
    le OO.SS. hanno evidenziato i gravi ritardi del MIUR rispetto le garanzie e l’avvio dei confronti stabiliti nelle intese, riportate anche in un comunicato del MIUR stesso dell’8 luglio u.s .
    Le OO.SS. hanno ribadito al MIUR l’imprescindibilità del rispetto, da parte delle imprese e del Ministero stesso, degli accordi sottoscritti finalizzati alla garanzia per l’occupazione ed il reddito dei lavoratori interessati e ad un miglioramento della qualità del servizio di pulizia nelle scuole. Inoltre, a fronte di tali dichiarazioni, le organizzazioni sindacali hanno richiesto:
    a)che i Consorzi e le loro imprese operanti provvedano a ritirare immediatamente le procedure di licenziamento collettivo L.223/91;
    b)constatato il grave ritardo dei pagamenti che genera in molte imprese atteggiamenti inaccettabili di ritardato pagamento degli stipendi, che si provveda a garantire l’erogazione nei tempi dovuti da parte del Ministero e da parte delle Imprese delle spettanze dei lavoratori;
    le OO.SS., nel quadro del rispetto degli accordi sottoscritti da parte di tutti i soggetti coinvolti nella vertenza, hanno riaffermato la propria disponibilità ad un confronto sull’ottimizzazione del servizio finalizzata a migliorarne la qualità e la distribuzione quantitativa sul territorio;
    Il Ministero, a fronte delle nostre richieste, ha confermato l’indirizzo sopra espresso comunicando che nei prossimi giorni provvederà ad incontrare i Consorzi ed a fronte di tale verifica abbiamo concordato un successivo incontro per il giorno 17 novembre p.v.
    In allegato Vi inviamo copia del comunicato predisposto dal Ministero dell’Istruzione al termine dell’incontro.

    Cordali saluti.
    p. La Filcams Cgil
    C. Caravella

    RispondiElimina
  172. ciao spongano, ha risposto maurizio alla tua domanda di dove ho trovato cio' che ho postato. ciao

    RispondiElimina
  173. se avete 2 minuti a disposizione andate e leggete la risposta che ho avuto da franco martini http://www.contrattoseparato.com/2009/10/08/le-pulizie-delle-scuole-non-possono-essere-assegnate-ai-collaboratori-scolastici/#permalink

    RispondiElimina
  174. Grazie Angela e Maurizio e complimenti per la lettera a Martini!

    RispondiElimina
  175. X Antonio cococo
    Antonio al momento come puoi vedere dal documento Ministeriale ( che è poi quello attendibile perchè non viziato da correnti sindacali)non dice niente di piu' di quello che già si sapeva.
    Conviene quindi a mio parere aspettare le prossime riunioni per sapere concretamente la linea del Ministero. Posso solo dirti che fino ad oggi il rifinanziamento dell' appalto ha sempre compreso anche i cococo sembrerebbe strano se adesso non lo fosse più ma, in ogni caso , è necessario cmq aspettare la conclusione dei tavoli tecnici.
    E' chiaro che noi non siamo daccordo con le richieste confederali del rifinanziamento fino al 2012 (documento unitario sottofirmato da C. Caravella) e faremo di tutto per evitarlo.
    P.s.
    saluti a
    Mariarosaria di Torre del Greco

    RispondiElimina
  176. cari colleghi di chi si deve fidare... una volta ero il primo ha lottare con il sindacato poi le delusioni e le menzogne. QUESTO BLOG vorreri capire comè...SICILIA

    RispondiElimina
  177. Alla luce di quanto sta emergendo, già da molto tempo, leggendo i due blogs, si evidenzia quanto segue:
    1) evidente intolleranza verso i sindacati confederali
    2) la non sopportazione del “marchio” di ex LSU
    3) richiesta di stabilizzazione
    4) eventuale richiesta di iscrizione al sindacato RDB l’unico, a mio avviso, che da anni si è battuto e si batte ancora per la nostra stabilizzazione.
    Alla luce di quanto sopra propongo:
    che Maurizio metta sul blog la sua casella di posta elettronica, per chi ancora non la conosce, in modo che tutti quelli che volessero iscriversi al sindacato RDB possano dare la propria adesione, scrivendo tutti i dati per essere poi, eventualmente chiamati.
    Tutto questo avverrà nell’anonimato, sarà solo Maurizio a conoscere i nominativi, questo per evitare facili ritorsioni delle ditte di appartenenza o da…. altre persone. Credo che in questo modo si possa passare veramente dalle chiacchiere del blog a iniziare a contarci e capire su quanta forza possiamo contare per contrapporci ai sindacati confederali.
    Come tutti sappiamo, nei vari comunicati si legge sempre che solo i confederali si siedono al tavolo delle trattative, poi ci lamentiamo che propongono sempre il rinnovo dei contratti (è normale perché fanno solo i loro interessi).
    Ora, poiché tutti noi volgiamo solo la stabilizzazione, mi dite come possiamo ottenerla se siamo rappresentati da gente che non fa i nostri interessi?
    Date le adesioni, sarà premura del sindacato RDB di iniziare, (è il mio consiglio) provincia per provincia, a fare delle riunioni, nelle quali confermeremo la nostra adesione al loro sindacato. Solo in questo modo daremo forza contrattuale a coloro che sono nostri amici e che, sicuramente, si batteranno per i nostri interessi, cioè per la stabilizzazione.
    Vedete, io non scrivo quasi mai sul blog e, se scrivo, lo faccio solo per proporre, a mio avviso, cose rivolte ai soli nostri interessi. Finiamola con le chiacchiere e iniziamo, una buona volta, a lottare solo contro i nostri veri nemici che sono i sindacati confederali.
    A me non interessa vincere piccole battaglie mi interessa, invece, vincere la guerra, e la possiamo vincere solo se saremo tutti uniti e lottare per un solo scopo:
    LA S T A B I L IZ Z A Z I ON E
    Sapendo ormai tutti qual è il nostro nemico, agite di conseguenza, non è più tempo di chiacchere.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  178. Non so se è vero ma sembra che oggi ci sia una riunione al miur con le OO.SS. Se riuscite ad informarvi avvertiteci. Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
  179. credo che l'importante sia lavorare perchè da una certa dignità premesso questo proprio ieri ho visto una busta paga di un amico ata posizionato nello scaglione di anzianità che va dai 22 ai 27 anni di anzianità, la somma che percepisce non è molto lontana da quella che percepiamo noi detto questo io credo che si debba combattere per la stabilizzazione o al minimo per ottenere garanzie sicure e durature sia per quanto riguarda il lavoro e sia per quanto riguarda la modalità dipercepire quanto ci spetta nei tempi dovuti

    ferdinando salerno

    RispondiElimina
  180. Oronzino scrivo, come ho già fatto innumerevoli volte,il mio indirizzo di posta elettronica,mi rendo disponibile a raccogliere eventuali consensi.
    Colgo l'occasione anche per ringraziare tutti quei colleghi che con il loro contributo si adoperano al raggiungimento del nostro obiettivo.
    maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  181. faccio presente che oggi 12 novembre c'è un icontro tra miur e consorzi per ritirare le procedure di licenziamento

    RispondiElimina
  182. Buongiorno a tutti i colleghi, sono daccordo con il post di Oronzino,per coloro che vogliono iscriversi con gli RDB in provincia di Agrigento si possono rivolgere a me.
    Il mio contatto MSN mocetor@hotmail.it
    saluti Mocetor

    RispondiElimina
  183. Ferdinando
    ma tu vai a vedere solo i 150 euro di differenza tra la busta paga degli ata e la nostra? Non consideri i contributi, la dignità lavorativa,la sicurezza lavorativa del posto fisso e quindi non più soggetti a finanziarie e ad appalti, non più diretti da mille padroni,dove vuoi che sia questa dignità e sicurezza nelle cooperative. Allora ti dico una cosa: l'ottimizzazione dei servizi che vogliono attuare convaliderà l'applicazione del nuovo contratto che prevede un pagamento alle cooperative non più procapite, per ex lsu per intenderci, ma a metri quadro. Con questa attuazione è interesse delle cooperative avere a carico quanto meno personale possibile per guadagnare di più, quindi in questo caso sarà loro premura far si che questo si verifichi.
    La prima fase è la collocazione in pensione di circa 400 unità che hanno da tempo superato i limiti pensionistici, la fase successiva è tutta da scoprire diamo spazio all'immaginazione.
    Poi come si evince dal documento di C.Caravella seg. Generale cgil, nelle scuole si possono utilizzare solo gli ex lsu e non altro personale, significa quindi che nella spalmatura dei metri quadro effettivi che ci verranno attribuiti, ci troveremo la dove risulta un esubero di personale ad essere trasferiti anche in alri plessi o quantomeno verremmo utilizzati come trottole che andranno a pulire da un plesso all' altro.
    Ora ti chiedo ma perchè io a differenza di altri ex lsu che avevano le mie stesse caratteristiche, devo subire tutto questo? Perchè invece altri exlsu sono stati assunti direttamente dagli enti Provincia,Comune e Regione ??? E perchè se davanti a me c'è una minima possibilità di assunzione diretta dall'ente io non devo provare coglierla? Se mi spiegate questo mi fate un piacere perchè la cosa a me personalmente mi fa inc....re enormemente.

    RispondiElimina
  184. maurizio, io voglio( per l'ennesima volta) ripetervi che voi parlate del piano di ottimizzazione come qualcosa di inconcepibile, forse non attuabile. da noi RIPETO e' stato fatto 6 anni fa.ed e' come dici tu: trasferimenti in nuove scuole sino a 50 km., n° dei lavoratori in base alle superfici della scuola. quello che non capisco perche', a quanto pare, e' stato attuato solo in sardegna.

    RispondiElimina
  185. Ciao ragazzi, Cristina da Cagliari:Angela ha ragione, in Sardegna l'ottimizzazione è stata fatta da tempo.Da noi è partita nel 2002.Calcolato un rendimento pro capite di 120 metri quadri all'ora, quelli in esubero sono stati spostati dai licei ai circoli didattici. Anche io credevo fossimo già stati ottimizzati tutti. Noi siamo super strizzati :/

    RispondiElimina
  186. E dimenticavo i lavoratori di Assemini: loro sono stati spostati a Cagliari e Quartu, per mancanza di altre sedi nella loro città. Cristina

    RispondiElimina
  187. cristina, non solo: decimomannu, decimoputzu, villaspeciosa e san sperate
    tutti di assemini

    RispondiElimina
  188. Si lo so nel 2002 fu fatta una prima ottimizzazione del servizio che ha cominciato a distribuire il personale tenendo conto anche di altri appalti che già svolgevano il servizio di pulizia nelle scuole prima di noi "GLI storici", ma comunque fu rimasto personale in esubero sulle scuole che all' epoca non si volle o non si potette spostare (dato anche il grosso numero in esubero di personale). C'è da dire infatti che per voi in Sardegna è stato facile farla, in quanto siete molto pochi rispetto a noi ad esempio della Campania (circa 6000 unità).In ogni caso il numero degli ex lsu dal 2002 a oggi è chiaramente diminuito e con la distribuzione degli effettivi metri quadro i dipendenti in esubero,dei plessi interessati, verranno ridistribuiti sulle scuole dove necessita il nostro servizio.

    RispondiElimina
  189. anch'io ho ricevuto dal mio sindacato tutto il verbale d'incontro del 9/11.Si parla di un finanziamento fino al 2012 questo si potrà leggere sulla gazzetta ufficiale in quanto alla ottimizzazione anche da noi è stata fatta nel 2001 c'è gente che è stata mandata molto lontano personalmente io sono stata mandata da sola in una scuola dove c'è l'asilo e l'elementare un 120 bambini in tutto c'è di peggio invio saluti LAZIALE

    RispondiElimina
  190. scusate la mia disinformazione, ma non si può più impugnare quella decisione che non ci ha fatto godere di una sentenza del consiglio di stato?

    RispondiElimina
  191. ciao ragazzi io sono un vostro collega comunicazione per cetty billy ha scaricato skipe e desidera che lo inserite nei vostri contatti il mio contatto billyloia

    RispondiElimina
  192. salve a tutti io sono di ragusa vorrei iscrivermi a rdb e chiedo a maurizio come fare e vorrei aderire alla cauasa dell' avv. mantovani.

    RispondiElimina
  193. saluti a tutti lavoro come co.co.co nella scuola pubblica, io credo per quando riguarda il finanziamento per il 2010 non ci saranno problemi.
    il motivo non è perche tanti lavoratori rimarrebbero senza lavoro in mezzo alla strada ma semplicemente perchè questi consorzi hanno i vari presidenti, vice presidenti, direttori, vice direttori, segretari e quant'altro politici trombati che prendono lo stipendio per non fare nulla per gli ex lsu rimangono solo 630 Euro al mese (chi fa 30 ore) almeno questo hanno di stipendio quelli che stanno nella stessa scuola dove lavoro anch'io. Quindi per salvagurdare queste imprese il finanziamento ci sarà. io sono ormai rassegnato la stabilazzazione non ci sarà mai. solo annunci dichiarazioni smentite nulla di concreto. Quanti siamo i co.co.co. e quali sono le province interessate, brunetta aveva annunciato che avrebbe fatto il censimento ma quando mai
    scrivetemi igna.disa@hotmail.it
    ciao ECMOSEA

    RispondiElimina
  194. Buongirno a tutti i colleghi, ecco una prova inconfutabile (per chi ancora ha dei dubbi sugli RDB ) di chi ci difendeva già dal 2001 prima di firmare il contratto e cadere nella trappola dei confederali.
    Copiate questo link e vedrete con i vostri occhi.
    http://www.cub.it/article/?c=&id=4438&zem_contact_send_article=yes

    RispondiElimina
  195. Buongiorno, sono una collega ex lsu ata ,volevo farvi sapere che a proposito dell'incontro del 12\11\ tra consorzi e ministero non c'è stato nessun accordo definitivo .Prossimamente ci sarà di nuovo un incontro tra miur e sindacati.La fonte della notizia è certa.Spero di aver fatto informazione, dopotutto il blog serve anche a questo......un' abbraccio dall'Abruzzo.

    RispondiElimina
  196. exlsu di Ascoli Piceno
    Qualcuno di voi è andato alla manifestazione che si è tenuta a Roma oggi?
    Noi siamo stati avvisati soltanto ieri sera! in attesa di una risposta grazie!!

    RispondiElimina
  197. CATANZARO - Sabato 14 Novembre 2009

    ''I lavoratori precari ex Lsu e Lpu della regione Calabria, in agitazione per vedere riconosciuti i propri diritti, pesantemente calpestati, e disperati per il protrarsi di una situazione davvero insostenibile, hanno chiesto l'appoggio dei sindacati, appoggio che la sola RdB ha prontamente fornito''. Lo si legge in una nota del Sindacato Rdb- Cub.''Infatti, il nostro sindacato - continua Rdb - è, da sempre, particolarmente attento e sensibile a questa problematica: non a caso nell'assemblea che i lavoratori hanno tenuto l'altro giorno per strada, davanti la sede del Dipartimento dell'Assessorato regionale al Lavoro, la RdB è stata presente con i suoi massimi vertici nazionali, Paola Palmieri, della Segreteria Nazionale di RdB, e regionali, che hanno ascoltato i vari interventi sui disagi patiti ed hanno prospettato le strategie da seguire, con la creazione di un coordinamento, che prepari una grande assemblea regionale''.

    http://www.ilfattoonline.com/cronaca/13737-precari-rdb-sono-in-stato-di-agitazione-lavoratori-lsu-e-lpu

    RispondiElimina
  198. FRANCO MARTINI CGIL
    Il sistema degli appalti di servizi, caratterizza il settore delle pulizie ma in questa fase economica difficile, si sta trasformando in un escamotage aziendale per ridurre i costi; una corsa cioè al massimo ribasso. Le società e le cooperative che partecipano alle gare per il conferimento degli appalti, pubblici o privati che siano, fanno offerte economiche sempre più basse per aggiudicarsi le gare, con pesanti conseguenze per i lavoratori (diminuzione dell’orario di lavoro, precarietà economiche e riduzione degli stipendi).
    Diminuisce sia la qualità che la professionalità del lavoro e le imprese, attanagliate dalla crisi economica, puntano solo al contenimento dei costi, non tenendo conto delle conseguenze di alcune scelte poco attente al “dopo crisi”, poco lungimiranti.
    “La crisi si sta traducendo in un attacco a tutta la contrattazione di secondo livello” sostiene Martini “è il terreno sul quale le imprese cercano il contenimento dei costi”.
    “È il momento più importante” prosegue il segretario “è il momento in cui dobbiamo essere concreti per dare ai lavoratori delle risposte realistiche. Dobbiamo combattere la precarietà dei rapporti di lavoro, ma allo tempo stesso definire un nuovo modello organizzativo.

    BRAVI ,BRAVI , BRAVI, "UN MARTINI CON GHIACCIO O SENZA"
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  199. Gaetano come al solito predicano bene ma razzolano male
    parole,parole,parole.
    A sentirli parlare sembra quasi che siano sensibili alle nostre problematiche, ma a conti fatti e alla luce di quello che poi stanno proponendo al Ministero....è proprio il contrario.
    Io sai come interpreto questa lettera Gaetano?
    Come la volontà subdola da parte della CGIL di chiedere al Ministero non più gare qualitative a ribasso, ma gare con un budget tale da poter garantire Consorzi e Lavoratori.....volendoci far credere che la qualità salariale dipenda da quanti soldi ci siano in un appalto e non da una contratto di categoria fatto,discusso e firmato dai Confederali con i PIEDI!
    Considerate che la paga di un operaio pulitore di categoria a 40 ore arriva a superare di poco i 900 euro. Con la dichiarazione della Gelmini avevano la possibilità di chiedere l' assunzione ATA degli ex lsu, l’Onorevole gli aveva praticamente aperto la porta al Ministero e loro invece che cosa hanno fatto, hanno cominciato a piagnucolare che senza le cooperative non si poteva mandare avanti il servizio, che se andavano via le cooperative noi avremmo perso il posto di lavoro,ecc.
    I Confederali ci vogliono a tutti i costi rimanere legati ai Consorzi, non ho visto fare ai Confederali neanche il minimo tentativo di richiesta di internalizzazione del servizio degli ex lsu.
    Per questo sig. Franco Martini smettiamola di prendere per il sedere i lavoratori e abbiate il coraggio di ammettere che in questo caso voi Confederali state assumendo il ruolo di collaborazionisti delle cooperative e non dei lavoratori, se volete veramente darci qualità e dignità lavorativa allora richiedete per gli ex lsu L’ASSUNZIONE ATA!!
    Vi scrivo sotto il link del sito cgil dove troverete diverse considerazioni del sig. Martini e dei lavoratori: http://www.contrattoseparato.com/2009/10/08/le-pulizie-delle-scuole-non-possono-essere-assegnate-ai-collaboratori-scolastici/#permalink

    RispondiElimina
  200. IO INFATTI HO POSTATO QUESTO COMUNICATO PER FAR VEDERE COME ANCORA IL SIG. FRANCO MARTINI CI VUOLE PRENDERE PER IL C...O .
    MA NON CI RIUSCIRANNO MAI PIU'
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget