30 agosto 2009

IL RAGAZZO DI TIENANMEN

Quattro carri armati, un esile e coraggioso ragazzo parato davanti con l’intento di fermarli. Simbolicamente io vedo i quattro Consorzi Nazionali di Cooperative, rappresentati dai carri armati e gli Ex Lavoratori Socialmente Utili della Scuola, incarnati da quel ragazzo dall’aspetto così gracile. Questa purtroppo è la proporzione reale, tra lo strapotere che è stato dato ai Consorzi e la voce degli Ex Lsu. Ma come quel ragazzo ostacola il cammino dei mezzi militari , così noi dobbiamo opporci a questo sistema politico-affaristico su cui è basata quella scellerata “Convenzione Quadro” che ha permesso ai Consorzi di entrare e gestire i servizi di pulizie nelle scuole. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo. Da questo mese di settembre in poi dobbiamo scrollarci di dosso l’apatia e l’immobilismo. Non è più tempo di attendere. Le ultime vicende dei precari,sia docenti che ata, non ci dicono niente di buono. E noi non saremo certo immuni da quelle misure sconvolgenti che si stanno abbattendo sulla Scuola, ne è la prova il menefreghismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che trattiene ancora le somme che decine di volte il Miur ha promesso a copertura dell’anno 2009. Con quest’aria che tira, come poter pensare di stare tranquilli per il 2010, anzi da ora, visto che tanti colleghi non hanno avuto le loro spettanze nei termini stabiliti. E’ arrivato il momento di agire, lo dobbiamo fare attraverso le carte bollate su cui abbiamo ragioni da vendere e stavolta forse abbiamo finalmente individuato il percorso giusto e corretto, ma soprattutto lo dobbiamo fare fisicamente, prendendo esempio proprio dai precari che in questi giorni sono balzati agli onori della cronaca per le loro azioni di lotta che in quasi tutte le province stanno conducendo, quasi sempre attraverso gruppi spontanei. Anche noi dobbiamo dire basta al rischio continuo di perdere il lavoro, basta allo sfruttamento da parte dei Consorzi, basta agli sprechi di denaro pubblico. E per raggiungere questi obiettivi, la strada è una sola: mobilitazione a tutti i livelli (legale e sindacale), appoggiata da un sindacato attento alle problematiche dei Lavoratori, caratteristica che i Sindacati Confederali hanno perso da tempo. Mobilitazione che dovrà essere anche autogestita se occorrerà. Bisognerà convocare assemblee nei posti di lavoro, presiedute da operai Lsu che si offrono come referenti di zona sia per la diffusione che della raccolta dei questionari dell’adesione alla causa legale generale che si sta prospettando, ma anche per organizzare manifestazioni che saranno sicuramente necessarie. La soluzione del nostro problema è a portata di mano,basta crederci, non è una missione impossibile, lo Stato avrebbe solo da guadagnare internalizzandoci. E poi, se quattro operai, con la loro determinazione hanno salvato il destino di altri quaranta colleghi (vedi Innse), noi che siamo migliaia dovremo a tutti i costi trovare un numero soddisfacente di persone disposte a lottare. Lo dovremo fare per noi,per i nostri figli e non potremo delegare a nessuno questo compito. Ognuno combatte la propria battaglia. Mimmo, co-amministratore del blog Ex Lsu Ata -

101 commenti:

  1. ciao,sono bianca e vi seguo con affetto.le vacanze sono terminate,abbiamo ripreso il lavoro con la speranza che il nuovo anno scolastico sia sereno, capisco che voi tutti dovete condurre una battaglia importante...siate uniti e coerenti.mi congratulo con mimmo per come conduce la causa.un saluto a stella. in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  2. ciao alex,sono rosaria,una collega della tua zona,parlo anche a nome di altri colleghi,sarebbe opportuno che ci contatti per cominciare a fare riunioni per meglio organizzarci prima che cominci la scuola,la mia email è as.64@live .it

    RispondiElimina
  3. Ciao Bianca,
    ringrazio e ricambio i saluti. Colgo l'opportunità per augurare anche a te un buon inzio di anno scolastico. E' importante per noi sapere che ci sono persone come te sensibili al nostro problema. Con l'auspicio che veramente unione e coerenza la facciano da padroni; crepi il lupo!!!!
    Stella


    P.S. Per noi lo stipendio di luglio è arrivato solo ieri.

    RispondiElimina
  4. cari colleghi oggi ufficialmente siamo passati ad altra azienda ,il nuovo datore di lavoro ci ha subito detto ,dimenticatevi di fare i bidelli d ora in poi saremo organizzati a squadre più o meno 3-4 persone per pulire le scuole che ci appartengono e sppratutto entreremo nelle scuole solo quando sono tutti usciti ,senza avere nessun tipo di rapporto ne con i coll.scol. ne con i docenti ,dice che il nuovo contratto si basa sulla ottimizzazione del lavoro e del personale usato miratamente dove cè bisogno in modo da garantire la pulizia anche in assenza di colleghi.IO per quanto mi riguarda vedo questo come l ulteriore spinta che ci fa capire che non siamo più ex lsu ata,e che il nostro passaggio con il ministero rimarrà un miraggio,ormai ci dobbiamo rassegnare al fatto che siamo dei pulitori privati che sono estranei alla scuola e se un giorno al ministero si svegliono e dicono questo servizio è troppo esoso ,perchè non lo facciamo fare ai nostri bidelli ,noi siamo a CASA sono sicuro.ciao alex

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con te Alex condivido pienamente il tuo punto di vista, ci tagliarono fuori nel 2001 grazie anche ai nostri sindacati corrotti ma NOI SIAMO TANTI E CE LO SIAMO (LEGATI AL DITO).
    Un saluto agli amministratori del blog un grazie speciale per l'impegno che dimostrate nel portare avanti la nostra causa.
    sig.G

    RispondiElimina
  6. Ti ringranzio signor G
    ma l'impegno purtroppo se non viene rafforzato dall' intervento Regionale dei colleghi nel divulgare e organizzare riunioni e prendere contatti con il maggior numero dei colleghi, sarà tutto inutile!
    E' nostra intenzione organizzare ed emulare gli operai che attualmente stanno protestando per i propi diritti, sono 3 mesi che operiamo e credo che adesso sia il caso di vedere qualche frutto, quindi ci tengo a lanciare un messaggio chiaro da parte mia ai colleghi.
    Non è assolutamente mia intenzione rimanere sul blog a discutere ulteriormente di questa o quell' altra notizia sentita dal sindacato o dai dirigenti , o da qualunque altra fonte, di ascoltare solo lamentele o giudizi che esprimono chiara rassegnazione, se questa è vostra intenzione allora mi dispiace ma abbiamo obiettivi diversi, c'è un tempo per ogni cosa e adesso a mio parere è tempo di muoversi tra i colleghi nelle scuole è tempo di mettere in atto quanto ci siamo detti in questi mesi.
    Pertanto, o si fa' quello che va fatto, o altrimenti io vi salutero' e continuero', per quanto mi sarà possibile, da solo per la mia strada.
    Con affetto Maurizio

    RispondiElimina
  7. PER IL SIGNOR G, NON CREDO CHE AL MINISTERO SI SVEGLIERANNO E DIRANNO CHE LE INPRESE NELLE SCUOLE SONO UN LUSSO E LO SAI PERCHè ANCHE LORO HANNO IL LORO MAGNA MAGNA INSIEME HAI SINDACATI, INVECE SAREBBE UN SOGNO LASCIARE PER UN PO IL BLOGS E FARE UNA MARCIA SU ROMA DA SOLI SENZA I VARI SINDACATI E TI ASSICURO CHE NON SI LIBERERANNO FACILMENTE DI 15.000 LAVORATORI CON LE RISPETTIVE FAMIGLIE. TI SALUTO MISTER G

    RispondiElimina
  8. Faccio un appello ai napoletani contattatemi sono disponibile a venire nelle scuole a discutere di persona con voi delle varie nostre iniziative, aspetto vostre comunicazioni, tenete conto che l'avvocato Mantovani l'11 settembre verrà a Napoli quindi sarebbe opportuno vederci quanto prima, per avere il tempo necessario alla compilazione dei questionario, spero di ricevere vostre e-mail.
    Ripeto per l'ennesima volta il mio indirizzo e-mail
    maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  9. Un grazie di cuore ai colleghi che oggi, attraverso il loro impegno hanno reso possibile una bella assemblea.
    Grazie, confido ancora in voi.
    Oggi ho toccato con mano come può essere possibile raggiungere un obiettivo tenedosi per mano.
    Un saluto affettuoso da Stella

    RispondiElimina
  10. X Alex.
    Più che direttive di lavoro,quelle che vi ha impartito il vs nuovo datore di lavoro,a me sembrano più ordini di un maresciallo delle SS al tempo di guerra. E non solo...appena lo rivedi,vuoi chiedergli gentilmente come farà a farvi entrare nelle scuole solo dopo che saranno tutti usciti??....a meno chè non voglia darvi una nuova qualifica : quella di "pulitori di notte"!!! cortesemente digli da parte mia di non dire stronzate (scusate l'espressione ma quando ci vuole ci vuole). Piuttosto bleffate anche voi come bleffa lui, perchè di questo si tratta,di un bleff vero e proprio. Se lui vi dice che potete dimenticarvi di fare i bidelli, voi rispondete che questi appalti hanno i giorni contati. Le vostre parole avrebbero lo stesso valore delle sue. Per finire vorrei fare una considerazione: noi tutti ormai, chi piu chi meno, abbiamo avuto modo di commentare e di trattare abbondantemente la problematica Ex Lsu su questo e l'altro blog, ora dopo mesi di allenamento, sarebbe tempo come dice anche Maurizio, di passare alla vera partita, la battaglia sul campo. Perchè vedete ragazzi (posso chiamarvi così credetemi), se continuiamo a postare solamente senza agire, si crea un circolo vizioso...un commento può accendere l'entusiasmo, un altro lo può atterrare. Questa altalenanza rende il blog uno strumento sterile, incapace di dare i frutti desiderati. Noi non volevamo restare nel virtuale, l'obiettivo era quello di conoscersi ma soprattutto organizzarsi, per poi al momento opportuno passare all'azione. Questo è uno di quei momenti. Oltre alla voce degli Ata annuali devono sentire anche la nostra, se no rischiamo di essere veramente dimenticati da Dio e dagli uomini. Checchè ne dicano questi pseudo datori di lavoro, il bersaglio su cui miriamo, era e deve restare, LA STABILIZZAZIONE.

    RispondiElimina
  11. Salve a tutti, dopo una lunga e faticosa vacanza sono di nuovo con voi.
    Le parole di Mimmo e Maurizio non hanno bisogno di ulteriori commenti, per cui prepariamoci alla vera battaglia e non facciamoci intimorire dai nostri avversari che ormai sapete bene chi sono.
    Saluti Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  12. ave colleghi,siamo arrivati ai tempi dei romani ,dove un imperatore comandava,fate questo fate quell altro,oggi sono arrivati i nuovi coll. scol.nella scuola dove opero io ,sapete che domanda mi hanno fatto ?ma la squadra di pulizie a che ora arriva?allora ho risposto :io sono la squadra delle pulizie vuoi giocare nella mia squadra?e lui mi fa ,io ho scelto questa scuola perchè so che non devo fare le pulizie ,quindi te la devi vedere tu solo.A quel punto gli ho risposto educatamente se per cortesia mi diceva quale era il suo compito ,sapete cosa ha risposto aprire la porta e vigilare.adesso traete le conclusioni,se gia al provveditorato gli dicono la ci sono gli ex lsu che puliscono e fanno tutto fai la pacchia .SIAMO ARRIVATI AL MASSIMO DELLA SOPPORTAZIONE la prossima volta che lo sento parlare di squadre di pulizie penso che lo mandero in pensione anticipata per causa di servizio praticamente la scopa glie la rompo addosso.scerzo il pezzo di sotto della scopa glie lo levo lo colpirò solo con il bastone!!!ciao alex

    RispondiElimina
  13. la musica non cambia anche da noi i collaboratori stanno litigando tra di loro per accaparrarsi le scuole dove opera l'inpresa di pulizia, a quanto pare la frittata e fatta altro che tavolo tecnico,

    RispondiElimina
  14. ciao sono cristina da cagliari. capisco perfettamente il tuo stato d'animo. tempo fa un ragazzo del mio liceo vedendo la bidella del piano sempre e solo seduta a leggere le ha rivolto questa domanda :" signora bidella ma perchè lei non fa mai nulla ?" e lei con tanto di risolino ha risposto:"ma perchè io non sono una bidella, sono un collaboratore scolastico e quindi non faccio le pulizie, ho altri compiti." incalza lo studente:" esempio ? "e lei:" fare la sorveglianza ". per niente soddisfatto il ragazzo insiste:" ma signora 'bidella' come fa' a fare la sorvegianza se sta sempre seduta col libro davanti? non ha visto i bagni con le porte distrutte ? quindi lei è pagata per fare niente!". purtroppo è questa la verità. le scuole dove noi operiamo sono state il miele che ha attirato i maggiori scansafatiche.

    RispondiElimina
  15. Per Maurizio: Ho visto il questionario che avete formulato.Si adatta perfettamente alla situazione mia dei miei colleghi: ordini di servizio scritti, copertura di posti vacanti, apertura e chiusura scuola con tenuta delle chiavi,integrazione salariale della provincia e nel mio caso specifico incarichi particolari quali:assistente nei laboratori di informatica e scienze, tenuta dell'archivio studenti,inventario,fotocopie, fax richieste preventivi,convocazioni telefoniche ai docenti sostitutivi,elaborazione liste libri di testo, inventario,collaborazione in tutte le attivita' di segreteria ed assistente del vicario e via dicendo , oltre naturalmene il mio compito di collaboratore scolastico. tempo fa' ho consegnato un po' di carte al mio avvocato per una valutazione ma non mi ha dato ancora risposte. voi come siete organizzati?pensate di fare un unico ricorso? bisogna considerare che la class action è stata rinviata.io sono in contatto con la maggior parte dei nostri in sardegna e siamo tutti pronti e decisi per un ricorso legale. cristina

    RispondiElimina
  16. Cristina il nostro intento è quello di fare una causa collettiva se sei interessata puoi contattare max il nostro referente della sardegna ecco l'indirizzo e-mail
    max7009@live.it
    max è in contatto con altri tuoi colleghi incontratevi di persona e attuate le varie iniziative, come ho già detto faremo poi venire l'avvocato nella vostra regione, ciao.

    RispondiElimina
  17. per Cristina. Il 10 settembre a Isili c'e' un incontro con l'RDB dove si parlera' del ricorso legale.Se ho capito bene sei di Cagliari, potresti rivolgerti per informazioni all'RDB di Cagliari chiedendo di Federico Paolo Pilia ex lsu ogliastra

    RispondiElimina
  18. ex lsu reggio c05/09/09, 16:45

    cortesemente sapete dirmi quando l'avv mantovani sarà in calabria? credo che dovra fare delle riunioni provincia per provincia esempio cosenza catanzaro vibo reggio calabria
    ex lsu reggio

    RispondiElimina
  19. Mettiti in contatto con Mimmo lui ti terrà informato è anche lui della Calabria:
    mimmo_ju motta

    RispondiElimina
  20. Amico della calabria,l'avv. Mantovani non visiterà tutte le province della nostra regione,sarebbe impossibile. Pensa se dovesse fare questo in tutte le regioni, quanto ci vorrebbe x preparare la causa? Purtroppo noi non abbiamo molto tempo a disposizione, gli eventi incalzano, quindi dovremo scegliere un punto strategico,dove si raccoglieranno il maggior numero di adesioni (questionari compilati). Il problema grande x noi in calabria è che non ci sono stati colleghi che si sono offerti come referenti del blog e della causa. Personalmente mi occupo della provincia di Cosenza,versante centrale e Jonico, non riesco a fare di più. Credo pertanto che l'assemblea si farà da queste parti, è qui che abbiamo raccolto tante adesioni. Ad ogni modo se ti interessa contattarmi x informazioni ed eventuale richiesta del questionario, il mio indirizzo di posta è...mimmo_ju@hotmail.it
    Approfitto x fare un appello: se c'è qualche collega che abbia voglia di aiutarmi nelle province piu a sud della calabria, si faccia avanti, forse facciamo ancora in tempo a salvare il salvabile!!!...buona notte a tutti.

    RispondiElimina
  21. caro mimmo,il fatto di fare una causa collettiva è molto importante,ma penso debba essere una cosa collettiva di tutte le regioni dove vengono utilizzati ex lsu ata,perchè non incarichiamo questo avv.mantovani o altro avvocato capace di portare avanti questa battaglia a livello nazionale per i soldi non penso che mettere 50 o 100 euro per una giusta causa sia un problema l importante che ci rappresenti uno o più avvocati per tutta l italia,noi siamo della sicilia precisamente provincia di messina ,fatemi sapere qualcosa,ma sarà dura.ciao alex.

    RispondiElimina
  22. Alex è bello partecipare alle discussioni sul blog , però se poi non si leggono i commenti tutti i giorni si rischia di dover essere ripetitivi, come sono costretto io adesso a fare per rispondere al tuo commento.
    L' avvocato Mantovani è già stato incaricato a livello Nazionale in tutte le regioni dove sono gli ex lsu, l'abbiamo detto tantissime volte, scusami non è per farti un richiamo ma se è vero che sei interessato ti abbiamo pregato in precedenti commenti di metterti in contatto con me o con il nostro referente della Sicilia, ma non abbiamo ancora ricevuto risposta da te.....Sei in possesso del questionario e del giornalino di categoria ? L'hai richiesto? Non sappiamo niente di te solo che ti chiami Alex e solo oggi che digiti dalla Sicilia, ciao.

    RispondiElimina
  23. Scusate, ma a parte la causa...che comunque c'è chi ha i requisiti e chi no per farla..credo che si dovrebbero preparare altre iniziative...
    appello a chi è di napoli vagliù faciteve viv!
    saluti
    Antonio Napoli

    RispondiElimina
  24. Ciao a tutti ha ragione Antonio,dobbiamo muoverci anche x il resto,propongo a tutti i colleghi exlsu di organizzare una manifestazione a Roma a nostre spese,un pulman da ogni regione ci costera' 10 euro a testa e cerchiamo di iniziare a creare problemi x l'inizio della scuola,voi nn vi rendete conto che i precari e gli annuali ce l'hanno con noi ma noi nn dobbiamo demordere dobbiamo combattere tutti uniti ok?????????? sono stata accusata di pensare al sindacato ma nn e' vero e questo lo dimostra iniziamo a m uoverci da soli bacio a tutti,chi e' interessato mandi un mess a max 70 ed io vi contattero'.Buona domenica

    RispondiElimina
  25. C'è una sola verità. Ed è che fino a ieri chi si sente accusato ingiustamente di essere filo-confederali, diceva "SENZA SINDACATI NON SI VA' DA NESSUNA PARTE". L'unica cosa che non mi fa difetto grazie a Dio è la memoria.Comunque non nascondo che mi fà piacere questo ravvedimento,benvenga. Spero ce ne siano tanti. E poi se leggiamo attentamente l'articolo ultimo del blog,si parla chiaramente della volontà di procedere sia x via legale, ma soprattutto " FISICAMENTE" e la mobilitazione dovrà essere anche autogestita se occorrerà. Secondo voi questo cosa significa?...O forse non siamo in grado di spiegarci abbastanza?. Meditiamo amici,meditiamo.

    RispondiElimina
  26. Forse io sono mal capita io parlavo degli scioperi che da soli nn possiamo fare,caro mimmo,ma ho sempre detto ormai da 8 mesi con chiunque io abbia parlato al cell e possono confermartelo di alzare il culo dalla sedia e di fare casino a roma okk? Io nn mi sono ravveduta purtroppo nella mia vita incontro sempre xsone che mi parlano alle spalle e l'ho incontrate anche sul blog,ma io sono tosta e nella mia citta' sono l'unica che si muove x gli exlsu e ne sono fiera e devi sapere che mi muovo anche senza sindacati,io faccio quello che mi pare me nn mi comanda nessuno okk? x la memoria nn ricordi bn,le bugie hanno le gambecorte e vengono a galla,chiudo qua e pensiamo a fare qualcosa lo ipeto x l'ennesima volta ci sono xsone che nn sanno del questionario quindi fate girare la voce e x una manifestazione facciamolo servira' sicuramente.ciao a tutti

    RispondiElimina
  27. Cara Ela, lo sò che per innescare una polemica con te basta poco, vuoi sempre dire l'ultima parola, anche a costo di negare l'evidenza. Quindi ho iniziato a ballare e ormai mi tocca finire, sapendo di correre questo rischio. Ti faccio notare che i fatti tangibili sono quelli che si possono documentare, non le telefonate private che puoi avere o non aver fatto. Non rappresentano comunque un dato di fatto dimostrabile. Lo sono invece i commenti che hai lasciato durante questi mesi di permanenza sulla scena del blog. Ti assicuro che con tutta la mia buona volontà,non sono riuscito a trovare un solo post tuo che parlasse di alzare il culo dalla sedia e di andare a Roma da soli. Eri troppo presa dal tuo sindacato. Poi non dare giustificazioni puerili, non esiste alcuna differenza tra lo sciopero,che secondo te abbisognava per forza della presenza dei sindacati e la manifestazione autonoma alla quale ci inviti alla fine del tuo commento. Quello che si può fare adesso si poteva fare anche allora e viceversa. Non ci sono scuse che tengano. Piuttosto mi fai pensare ad un ravvedimento forzato. Forse la tua CGIL ti ha stracciato in faccia il nostro questionario che tu diligentemente gli avevi portato e magari ti hanno detto che di questa causa a loro non glie ne può fregar di meno? Se è così, vieni pure tra noi,revoca la delega alla CGIL, sii coerente con te stessa e con gli altri una buona volta. Abbandona il tuo orgoglio ostinato. Se avrai il coraggio e la forza di fare questo, ti accoglieremo a braccia aperte e potremo tornare ad essere gli amici di prima, per lottare finalmente insieme.
    buona notte a tutti.

    RispondiElimina
  28. Ma è possibile che al 7 settembre ancora non abbiamo preso lo stipendio di luglio?
    Vergogna cooperative arricchite sulle spalle dei lavoratori;
    vergogna scuole che prima degli ex lsu erano piene d merda;
    vergogna sindacati corrotti, falsi e bugiardi...
    CHE SCHIFO!
    (Luciano da Matera)

    RispondiElimina
  29. Fai un'esposto alla Procura della Repubblica segnalando tutte le malefatte e per conoscenza alla Corte dei Conti, devono sapere tutti quanti soldi si stanno fregando questi vigliacchi ciao
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  30. mimmo io lottero' lo stesso anche nn insieme a te le decisioni le prendo io nn le faccio decidere agli altri che posso dirti continua cosi' sei grande va bn? l'importante e' che ho rispetto e solidarieta' dai miei colleghi nel mio paese.

    RispondiElimina
  31. Buongiorno, scusate se m'intrometto tra Mimmo ed Ela, questi diverbi non servono.. adesso è opportuno organizzarci tutti insieme e scendere in strada manifestare fisicamente,ognuno potrà avere le proprie idee ma alla fine arriviamo tutti ad un unico e solo punto!!!
    ciao Antonio Napoli

    RispondiElimina
  32. x luciano da Matera e il collega da Galatina
    Mettetevi in contatto con noi e cerchiamo di cambiare le cose insieme, in puglia sono già in atto alcune iniziative x matera c'è da lavorare ,fatevi sentire però, siate protagonisti, solo cosi' usciremo da questa situazione, ciao

    maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  33. Buongiornop a tutti. Ciao Luciano, credo tu sia il Luciano che spesso ha provato a contattare. Se così fosse non esitare a metterti in contatto con me, posso metterti al corrente sulle iniziative che stiamo mettendo in atto.
    Saluti da Stella

    RispondiElimina
  34. P.S. Luciano credo che tu faccia parte del mio stesso consorzio.
    Stella

    RispondiElimina
  35. E ORA DI METTERE DA PARTE IL PASSATO E CERCARE DI COSTRUIRE QUALCOSA DI POSITIVO SOLO SE RESTIAMO TUTTI UNITI POSSIAMO ARRIVARE ALL'UNICO OBIETTIVO BASTA POLEMICHE

    RispondiElimina
  36. Caro anonimo delle 12.02 sono Tom dalla prov. di Bari , giusto lasciar perdere il passato ma scusami tu caro collegha cosa stai progettando per il tuo futuro ? Gradirei una tua risposta, grazie..........

    RispondiElimina
  37. CARO COLLEGA TOM DOMANI MATTINA INIZIAMO A FAR CASINO SOTTO IL PROVVEDITORATO GIOVEDI SIAMO DAVANTI ALLA PREFETTURA TI SALUTO

    RispondiElimina
  38. DIMENTICAVO TOM, NOI SIAMO STANCHI DI SENTIRCI DIRE CHE ABBIAMO RUBATO IL LORO POSTO DI LAVORO TI DICO CHE SONO NELLA SCUOLA DAL 1995 E DI ESPERIENZA NE O DA VENDERE A QUESTI SIGNORI CHE ORA SI FANNO CHIAMARE COLL SCOL CHE FINO A IERI NON AVEVANO VOCE IN CAPITOLO E MAGARI CON DOPPIA ENTRATA IN FAMIGLIA, NELLA MIA FAMIGLIA LAVORO SOLO IO E CREDIMI CON IL NOSTRO MISERO STIPENDIO NON E FACILE, AFITTO DA PAGARE 4 BAMBINI IL PIU GRANDE 17 ANNI ECC ECC

    RispondiElimina
  39. Caro collega dei posts precedenti, la vs. iniziativa può essere lodevole ma non servono manifestazioni a macchia di leopardo, non sortiscono l'effetto che vorremmo.
    Anzi a volte sminuiscono la ns. causa.
    Noi ci stiamo organizzando per un'iniziativa che faccia veramente rumore. Capisco la tua rabbia che poi è anche la nostra ma non agite d'impulso. Conosci il blog, unisciti a noi e partecipa alle ns. iniziative, non chiediamo altro.
    Siamo una famiglia in continua crescita, AGGREGATI!
    Una cortesia però ti chiedo: di firmarti, o per lo meno di indicare la zona da cui fai i tuoi commenti. Ti indicheremo la strada da intraprendere.
    Puoi contattare gli amministratori del blog o i refererti di zona.
    Un a risentirci da Stella

    RispondiElimina
  40. per la collega stella se non mi firmo o i miei validi motivi se usi msn lascia un tuo contatto per quanto riguarda le manifestazioni (personalizzate)sappiamo benissimo che non producono i frutti sperati avevamo chiesto aiuto ai rdb della nostra zona sai quale stata la loro risposta? aspettiamo che decide il governo poi ci muoveremo secondo me quando uscira qualcosa di ufficiale sarà troppo tardi ricorda siamo soli contro tutti

    RispondiElimina
  41. come volevasi dimostrare tutti i sindacati sono uguali. tutti fasulli aspettano che i giochi siano fatti e tanti saluti a tutti.

    RispondiElimina
  42. Collega delle 17,51 comprendo i motivi per cui non puoi firmarti e non sei l'unico.
    Un consiglio però te lo vorrei dare, se permetti, datti un nome di fantasia e noi sapremo a chi far riferimento.
    Io non mi sento sola contro tutti, adesso ho un bel gruppo intorno a me che come ti ho detto è destinato a crescere.
    Se ne vuoi far parte o vuoi avere uno scambio di opinioni chiedi a Maurizio il mio contatto sarà per me un piacere.
    Stella

    RispondiElimina
  43. Caro collegha delle 13.35 sono Tom dalla prov. di Bari.Te ne rendo grazie per avermi risposto , e nel leggere il tuo post condivido fraternamente i tuoi disagi economici ,che come me capofamiglia e monoreddito stiamo attraversando.Mi avrebbe fatto piacere sapere la localita' in cui manifesterete , ma sappi pero'che anch'io come te sin dal lontano 1999 sono ad operare nella scuola ( per sfortuna ) e posso tranquillizzarti che noi ,non abbiamo rubato niente a nessuno ,in quanto quel misero stipendio che percepiamo noi almeno lo sudiamo.Ne sarei onorato che tu ti mettesti in contatto privato com me ,basta chiederlo ai responsabili del blog , in modo da poterci fraternizzare e nel contempo esserne aggiornati ma sopratutto condividere le idee per poter portare a fine il principio della nostra causa .CIAO TOM.

    RispondiElimina
  44. Da Enrica

    Invito alla riflessione :

    Paolo Borsellino e il Giudice Falcone,
    Uno era di sinistra l'altro era di destra, eppure insieme erano una squadra, lottando per la stessa causa.
    Provate ad immaginare un attimo se uno dei due avesse intimato all'altro : ritira la tessera dal partito e saremo amici così combatteremo insieme..............

    Notte a tutti

    RispondiElimina
  45. RIFLETTETE QUELLO CHE HA SCRITTO ENRICA UNA SEMPLICE FRASE MA GRANDE NEL SIGNIFICATO.

    RispondiElimina
  46. Per combattere insieme bisogna avere lo stesso obiettivo che per noi è l' ASSUNZIONE ATA!
    Non ci interessa altro......e per arrivare a questo riteniamo sia utile anche togliere potere ai confederali i veri artefici di questo imbroglio.
    Detto questo che si sperava essere chiaro a tutti, ritengo non sia più il tempo per inutili chiacchiericci sul blog ,ma sia tempo di mettere in pratica quanto ci siamo detti in questi mesi.
    A nulla servono gli slogan e gli incitamenti se poi le stesse persone che lo fanno trovano mille scuse per non prestarsi per la causa,cerchiamo di essere coerenti con quanto scriviamo e smettiamola di essere ipocriti........o si è daccordo con quanto diciamo o non lo si è , ma se non lo si è...
    è inutile gridare all'unione e ad incitare a lottare insieme non credete?
    Colleghi io non mi ritengo migliore di nessuno, sono uno di voi che sta cercando di cambiare il proprio futuro e per questo vi dico se anche voi volete lo stesso allora attivatevi... organizzate riunioni, create contatti con i colleghi, proponetevi come referenti di zona e permettetevi di dirvi.... smettetela di fare demagogia il troppo stufa.

    RispondiElimina
  47. Ho accolto l'invito a riflettere e sapete cosa ne deduco?, che quì ogni occasione è buona per mettere il bastone tra le ruote a chi vuole veramente difendere i propri diritti,la propria dignità. Per farlo si arriva a tutto, persino a tirare in ballo accostamenti improbabili alla storia di due uomini che avevano VERAMENTE un unico obiettivo, quello di sconfiggere la mafia. Ma quì amici miei io vedo solo opportunismo, strumentalizzazione,il non voler riconoscere o accettare che alcuni colleghi senza avere alle spalle lo stesso GRANDE SINDACATO che hanno loro, forse stanno riuscendo a piccoli passi e con tanti sacrifici, a raggiungere una briciola di risultato.
    Siate onesti, fate un esame di coscienza. Dite se il vostro sindacato ha lo stesso obiettivo che abbiamo noi o piuttosto quello di perseverare nel proteggere i Consorzi. Questo me lo chiamate lottare per la stessa causa?.....E poi smettetela di fare il teatrino...dove c'è chi recita e chi applaude. Ricomincia la storia??? a buon intenditor poche parole.

    RispondiElimina
  48. Co.co.co ex LSU impiegati nelle scuole: prorogati i contratti fino al 31 dicembre 2009
    08-09-2009 | Scuola

    Il Miur ha comunicato con la nota 12985 del 3 settembre scorso la proroga fino al 31 dicembre 2009 dei contratti dei lavoratori co.co.co (ex LSU) delle scuole.

    La nota fa seguito alla precedente proroga ottenuta dopo la mobilitazione dei lavoratori interessati dello scorso anno.

    Resta ancora irrisolta l'anomalia di questa forma contrattuale per la quale è necessario procedere tempestivamente alle procedure di stabilizzazione per non lasciare nell'incertezza centinaia di lavoratori.

    Roma, 8 settembre 2009

    ____________________

    Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
    Dipartimento per l'Istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico
    Ufficio VIII

    Nota prot. 12985

    3 settembre 2009

    Oggetto: Personale ex LSU titolare di contratti di collaborazione coordinata e continuativa nelle istituzioni scolastiche (co.co.co.). Proroga al 31.12.2009.

    Si fa seguito alla precorsa corrispondenza in materia ed, in particolare, alle note 22/12/2008, n. 20522 e 31/3/2009, n. 4248,di pari oggetto.

    Al riguardo, si rappresenta che con D.P.C.M. 16/7/2009, debitamente registrato dagli organi di controllo il successivo 3 agosto, è stata assicurata la copertura finanziaria per tutto il corrente esercizio 2009 delle attività svolte nelle istituzioni scolastiche dal personale in oggetto.

    Pertanto, in applicazione della complessiva normativa di riferimento, i dirigenti scolastici degli istituti presso i quali detto personale presta attualmente servizio cureranno di procedere - qualora non si fossero già attivati in tal senso - alla corrispondente proroga, senza soluzione di continuità, dei relativi contratti fino al 31/12/2009.

    IL DIRETTORE GENERALE
    Luciano Chiappetta

    RispondiElimina
  49. Gelmini: il boia della scuola italiana
    L’illusionista Tremonti le ordina di tagliare 140000 posti di lavoro nella scuola e lei esegue usando la mannaia del boia: 42.100 insegnanti in meno da subito. Stessa cosa per 15 mila Ata (di cui 10 mila bidelli).
    Al termine del triennio il risparmio complessivo sarà di 87 mila docenti e 44 mila Ata. Nei prossimi due anni la scuola perderà altri 20mila docenti e 15mila Ata. Risultato: cattedre vuote e sforbiciate di bidelli, meno materie e taglio di ore. La campanella non è ancora suonata per tutti i 6 milioni di alunni, ma lunedì, quando succederà, troveranno tante novità. Come non mai la scuola riapre nel caos. Le graduatorie sono pronte ma la nomine dei docenti in molte città sono ancora in corso. Per alcune cattedre ( ad esempio insegnanti di sostegno) c’è il rischio che la copertura slitterà a ottobre. Classi-pollaio, con un numero di alunni di gran lunga superiore a quello stabilito. Ovunque meno ore di lezione con i docenti costretti a distribuirsi su più classi. Dall’altra parte 25000 precari privati del loro lavoro. Per loro un accordo con l’Inps, che erogherà la metà degli stipendi, mentre l’altra metà sarà pagata dalle Regioni (già 10 hanno accettato) che impegneranno i lavoratori rimasti disoccupati (coinvolgendo gli insegnanti precari in progetti di rafforzamento dell’offerta formativa attraverso i piani di finanziamento Pon e Por). Alla fine della fiera perciò i contribuenti, invece di pagare tasse per avere una scuola composta da classi di 20 alunni, con insegnanti di sostegno che non cambiano ogni anno, pagheranno per avere classi di 40 alunni, insegnanti di sostegno ogni anno diversi, ed altri impegnati in lavori non ben precisati. In conclusione se esistesse il reato di “strage scolastica” il tribunale non potrebbe che dichiarare “l’imputata colpevole del reato ascrittogli”. Per la condanna ci piacerebbe che potesse essere, in luogo della pena detentiva, l’obbligo di rifare il percorso scolastico nel suo sistema educativo, dalle elementari all’università. Ma.... con esame di stato di avvocato da sostenere a Brescia (e non, con la truffa della finta residenza, a Catanzaro). Essendo il reato citato un reato virtuale, possiamo però presentare una denuncia per “interruzione e turbativa di pubblico servizio e violazione delle norme in materia di numerosità della classi scolastiche”. Come è stato recentemente chiarito dalla Cassazione infatti “è sufficiente che l'entità del turbamento della regolarità dell'ufficio o l'interruzione del medesimo, pur senza aver cagionato in concreto l'effetto di una cessazione reale dell'attività o uno scompiglio durevole del funzionamento, siano stati idonei ad alterare il tempestivo, ordinato ed efficiente sviluppo del servizio, anche in termini di limitata durata temporale e di coinvolgimento di uno solo settore”. E ci pare, che su questo, non vi siano dubbi. Italia dei Valori presenterà la denuncia ed inviterà tutti coloro che vogliono sottoscriverla a farlo

    RispondiElimina
  50. Italia dei valori o chiunque tu sia sappi che a noi interessa questo ma sopratutto altro per cui se vuoi interessarti a noi ammesso che tu sia in grado, fallo denunciando gli sprechi, facendo sapere che mentre molte di quelle persone che tu inviti a firmare la tua denuncia erano in vacanza ad agosto in quel di Matera c'era e c'è tuttora una massiccia categoria di ex lsu senza soldi perchè le ditte di cui tu nella tua denuncia nn parli nn pagano i miseri 750 euro che toccano a noi poveri Cristi, facendo sapere che lo stato con l'internalizzazione di questi ex lsu risparmierebbe più di 100.000.000 di euro l'anno, facendo sapere che vi sono ditte che nn comprano i prodotti utili x le pulizie, facendo sapere tante altre cose che tu se hai mai letto sul nostro blog SAI. Se poi sei pure tu uno di noi preso in giro dal politico di turno, dì a lui quello che io ho detto a te fallo se vuole, agire ed allora anche noi firmeremo la tua-sua denuncia. STAMMI BENE CIAO.

    RispondiElimina
  51. Mi riferisco all'anonimo delle 21,59.....per favooore!!!! non ritiriamo in ballo i politici buoni e i politici cattivi...la campagna elettorale falla altrove e preoccupati delle nostre questioni (ammesso che tu sia un ex lsu). Anche i politici "buoni" hanno governato prima dei "cattivi" ma a me sembra che nn ci siano state differenze sostanziali nei nostri riguardi... Parliamoci chiaro... sembra proprio che il nostro problema se lo palleggino un po' tutti a suon di proroghe e prese per il c..o senza mai risolvere.
    saluti a tutti i colleghi.

    RispondiElimina
  52. Salve a tutti, è da un pò che non lascio un mio commento qui sul blog, ma ogni qualvolta entro e leggo i post ho l'impressione di attarversare un campo di battaglia, dove però i morti ed i feriti non sono antagonisti, ma sono uomini che fanno parte dello stesso battaglione, ma che per ignoranza continuano a combattere l'uno contro l'altro come dei veri nemici. Smettiamola con tutte queste situazioni assurde, sembriamo dei bambini che bisticciano per avere una fetta di torta e guarda caso tutti vogliono quella più grande, qui nn ci sono medaglie nè onorificenze, c'è solo una causa comune da combattere per ottenere ciò che in realtà chiediamo perchè è giusto che ci venga dato, una causa che dovrebbe unirci perchè solo così, unendoci, saremo una grande forza atta a combattere il vero nemico.
    P. S. chiedo a mocetor di mettersi in contatto con me e se è possibile anche a tutti i colleghi siculi, chiedete a mimmo o a maurizio come contattarmi, e ricordate è l'ora di procedere nel nostro cammino. Ciao a tutti da cetty

    RispondiElimina
  53. Salve a tutti,come dice Cetty e ora di reagire e finirla con le chiacchiere inutili.
    Passiamo ai fatti e muoviamoci subito, il tempo e a nostro svantaggio.
    Ciao a tutti i colleghi da Mocetor

    RispondiElimina
  54. lottiamo tutti uniti per l'assunzione di collaboratore scolastico io sto facendo girare il giornale e il questionario del blog credo in quello che fate e vi ringranzio.

    RispondiElimina
  55. salve cari colleghi sono alex dalla Prov. di messina,purtroppo non ho sempre la disponibilità del PC per potermi fare sentire ,io sono uno che per carattere non si rassegna mai ,e insieme combatteremo questa guerra ,ma mi domando se dopo quello che sta succedendo in questi giorni con i precari della scuola docenti e personale ata che dopo più di 10 anni non sono stati stabilizzati e ora li lasciano pure a casa ,ho un amico in questa situazione che ha una famiglia e non sa dove sbattere la testa,allora dico che l unica possibilità che ci sarebbe per noi è quella che cambi il governo attuale ,ma mi pare che passerà tempo,speriamo bene .ciao

    RispondiElimina
  56. Alex e meno male che non sei un tipo che si rassegna.

    RispondiElimina
  57. alex, se loro sono precari da 10 anni, noi lo siamo ancora di piu. prima usati come lsu, sfruttati e stipendiati con il cosidetto " sussidio "; poi stabilizzati rettrocedendo al lavoro da lsu e in balia a finanziamenti annuali ......che forse arriveranno........sardegna

    RispondiElimina
  58. la strada più facile per far conoscere a tutti i collegghi della causa che volevamo fare era che i rdb di ogni regione doveva avvisare le scuole dove operano gli ex lsu con un semplice fax fare delle assemble, per due semplici motivi 1) in breve tempo tutti sapevano la strada che volevamo percorrere 2) non c'era bisogno dei referenti non tutti hanno il tempo per andare in giro nelle varie scuole ma la mia proposta e stata subito bocciata ancora non o capito il motivo io rimango sempre del parere che devono intervenire i rdb di ogni regione, e chiaro e solo una mia convinzione, la mia era solo una idea la cosa che ci manca e il dialogo tra noi buona giornata

    RispondiElimina
  59. Collega in alcune regioni tipo la sardegna è stato fatto questo se non erro la zona dov'è grazia e paolo ne hanno fatto richiesta e rdb ha inviato i fax come tu dici, ma poi scusa chi ti ha bocciato la proposta ? Il problema che non si è ancora capito però, nonostante sia stato spiegato bene nel blog con tanto anche di vignette, è che i referenti non servono solo per la divulgazione del questionario ma anche e sopratutto per la divulgazione delle altre iniziative del blog, e questo certo non è competenza di rdb .Noi appoggiamo la causa rdb ma poi abbiamo inziative del blog da divulgare, abbiamo la necessità di prendere contatto con i colleghi questo è fondamentale se si vuole successivamente oraganizzare una manifestazione a roma o mettere in atto altre iniziative collettive a livello nazionale.
    Per questo vi consiglio di farvelo uscire il tempo per attuare le varie iniziative, altrimenti saremo sempre in balia dei consorzi e di alcuni sindacati senza scrupolo e per finire poi ti dico che il problema non è il dialogo fra di noi ma l'apatia e l'ignoranza che non porta ad agire e a comprendere la differenza tra chi vuole effettivamente cambiare le cose e chi invece vuole continuare a speculare sulla nostra pelle.

    RispondiElimina
  60. ciao sono carmelo vorrei mettermi in contatto con mocetor per chiarimenti per quanto riguarda la causa con l'avv. mantovani siamo un gruppo di 45 lavoratori di milazzo mandatemi il suo indirizzo

    RispondiElimina
  61. Questa è la e-mail di mocetor Carmelo.

    mocetor@hotmail.it

    RispondiElimina
  62. Alcune ditte lamentano la mancata retribuzione da parte dei Consorzi e ad oggi non hanno ancora pagato la mensilità agli ex LSU. A questi opereai mi sento di consigliargli uno stato di agitazione sul luogo di lavoro cioè la non garanzia dell'intero servizio di pulizia. Contestate poi ai sindacati la mancata applicazione della procedura di raffreddamento che dovevano scattare dal 10 del mese e attivatevi in un movimento di protesta non rimanete inermi alla situazione e sopratutto denunciate ai dirigenti e al Ministero l'accaduto per iscritto.

    RispondiElimina
  63. si ma cosa aspettate? continuate a pulire senza essere pagati? ma cosa portate ai vostri figli SVEGLIAAAAAA !!!!

    RispondiElimina
  64. Buongiorno a tutti
    Carissimo Maurizio il tuo intendo di smuovere le coscienze è veramente nobile, ma credo che alla MASSA OPERAIA MERIDIONALE poco importa.
    Assistiamo giornalmente a continui sorprusi da parte delle aziende, non ultimo quello della frammentazione, dello stillicidio del nostro già misero stipendio.
    Allora mi chiedo come si può avere tanta forza nel sopportare tutti questi atteggiamenti e non avere la stessa forza per poterli combattere?
    Non è umiliante centellinare il pane ai nostri figli, ai quali già non possiamo dare molto, e continuare a dire "SI PADRONE"
    E' giunto il momento di richiamare le proprie forze, il proprio coraggio (perchè credetemi se facciamo questo ne abbiamo)e dire ADESSO BASTA! Incominciamo ad agire!
    Il mio lavoro vale ed esigo che la MIA ricompensa venga data nei termini prestabiliti e in una sola volta. Non posso e non devo aspettare che mi venga data 20 giorni, 1 mese o addirittura 3 mesi dopo.
    SVEGLIATEVI COLLEGHI CARI!!!!!!
    Un saluto da STELLA

    RispondiElimina
  65. Rifacciamo la richiesta di una verifica delle buste paga in tutte le regioni, crediamo che ci siano variazioni da regione a ragione sui seguenti punti:
    -MINIMO TABELLARE
    -LA PAGA BASE
    -L' EDAR
    -SCATTI DI ANZIANITA'
    -PARAMETRI
    vi chiediamo quindi di inviarci le buste paga per e-mail al seguente indirizzo:
    maurizionapoli1@live.it
    oppure potete darle ai referenti di zona della vostra regione se mi scrivete vi do i nominativi e il loro telefono, sulla busta paga se volete potete cancellare anche il vostro nominativo e la vostra matricola basta che rimaniate solo l'azienda come punto di riferimento.
    E' importante effettuare questa verifica per mettere fine a queste irregolarità create ad hoc dai consorzi a discapito degli operai.

    RispondiElimina
  66. Comunico ad Orazio e ad Rosaria che le buste paga mi sono pervenute, ci sono delle anomalie che dettaglieremo al piu' presto dopo averne raccolte altre per la verifica,grazie.

    RispondiElimina
  67. Bari – domenica, 13 settembre 2009
    Il Tribunale di Latina sezione Lavoro con due sentenze emesse il 15 maggio 2009, ha riconosciuto il rapporto lavorativo di fatto a 26 LSU per il periodo dal 30.06.1998
    al 30.06.2001Riconoscendo, cosi, ai lavoratori-ricorrenti le mansioni di collaboratore scolastico (inquadrabili nella categoria A 3 del CCNL di settore), condannando gli Enti utilizzatori (in questo caso i Comuni di Sezze e Sonnino) in solido con il Ministero Pubblica Istruzione alla corresponsione delle conseguenti differenze contributive e retributive maturate.
    Per la prima volta in Italia viene
    riconosciuto il rapporto di lavoro di fatto
    e finalmente si fa giustizia a quei lavoratori che sono stati utilizzati supplendo i vuoti organici degli enti; sono stati sottoposti ad ordini di servizio, a sanzioni disciplinari,hanno svolto attività estranee ai progetti, determinando l’instaurarsi di un vero rapporto di lavoro subordinato con gli enti utilizzatori.
    Le RdB sosterranno, con il proprio Studio Legale, tutti i lavoratori che ricorrendone le condizioni sopra citate vorranno presentare ricorso.
    Per impostare la causa per il riconoscimento di fatto del lavoro subordinato a servizio dei plessi scolastici, chiediamo ai ex LSU interessati, di partecipare all’Assemblea per impostare le azioni legali partendo dal tentativo di conciliazione alle Direzioni Provinciali del Lavoro di appartenenza.

    VENERDI’ 18 settembre ore 10:00

    BARI - Sala DOPOLAVORO FERROVIARIO

    Sottopasso Quintino Sella (sopra il cinema Royal)
    ASSEMBLEA dei LAVORATORI ex LSU

    All’Assemblea parteciperanno i Legali Nazionali delle RdB

    L’Assemblea servirà per fare il punto della vertenza ex LSU, anche alla luce della copertura economica fino al 31/12/2009.
    Bisognerà mantenere alta l’attenzione e rilanciare le mobilitazioni in attesa di atti concreti e soluzioni adeguate ed esaurienti che vadano verso la “vera” internalizzazione del servizio.

    Altrimenti il 31 dicembre è troppo vicino!

    PUGLIA - Coord. Reg. RdB Privato e Servizi

    RispondiElimina
  68. ciao ragazzi come me ...pulitori x 830euro..piu volte lo sgomento e nel credere che nonostate varie lotte e varie intossicate come si dice a napoli...non cambiera' mai niente ...sto' lottando da 30 e piu anni x la mia dignita' lavorativa e piu lotto e piu mi trovo in basso ..ero una professionista e mi sono trovata con una ramazza a oulire i cessi ..anche quelli dei bibelli ..bho'''mi sono sritta a tutti i sindacati ma ...sono ancora con ramazza nei cessi e con metri in piu da pulire e sempre con 830 euro..meditate gente meditate-

    RispondiElimina
  69. sono maria rosaria da torre del greco autrice del link sopraelencato

    RispondiElimina
  70. rosy finalmente una che scrive quello che bisogna fare mi spiego meglio organizzare assemble con rdb in tutto il territorio dove operiamo noi ex lsu, questa e la strada che bisogna fare tramite i rdb con le loro assemble che faranno tutti i colleghi saranno avisati se ti leggi il mio post del 14 settembre ore 08,32 piu o meno si ricollega al tuo post se riusciamo ad organizzare assemble in tutto il territorio arriveremo al nostro risultato sono mesi che lo predico che bisogna fare delle assemble in tutto il territorio, sara cura degli rdb avvisare tutte le scuole dove operano gli ex lsu coraggio siamo sulla strada giusta uniti si vince.
    saluti
    F.G

    RispondiElimina
  71. Maria Rosaria stringi i denti e abbi fiducia , partecipa alle nostre iniziative e proviamo insieme a cambiare le cose, per la ramazza però niente da fare da bidella la userai lo stesso, ma in compenso avrai acquisito dignità e non è poco!
    Sei una persona in gamba ti conosco ce ne vorrebbero di colleghi come te, le troppe delusioni di questi anni hanno reso le nostre menti sterili di iniziative ma con la buona volonta tutti insieme io dico che le cose possono cambiare,ciao.

    RispondiElimina
  72. Comunicato RdB – sindacato di base.

    Dopo mesi di Mobilitazione, proteste e Lotte:
    Arrivano i Soldi! Ma questo NON risolve il problema, anzi, Io rinvia al 31 dicembre 2009.
    II 24 agosto scorso Berlusconi e Tremonti hanno firmato il Decreto che riguardava la "copertura finanziaria per il 2009". Nel Decreto sono stanziati i 260 milioni di euro che con i 110 concessi a novembre 2008 coprono il costo storico dell'Appalto (370 milioni di Curo l'anno).
    Il finanziamento, sicuramente, è uno dei risultati dell'ostinazione dei lavoratori e delle numerose mobilitazioni costruite in questi "difficili" mesi in tutte le Regioni dal Sindacati di Base RdB ed Sdl. Tuttavia questo stanziamento, che ribadiamo assicura solo la continuità lavorativa per il 2009 (31/12/2009), NON da risposte chiare e concrete sui futuro delle migliaia di Lavoratori ex LSU. Anzi negli incontri tra il Ministero e i 4 Consorzi, di fronte al taglio degli organici ATA, si vuoi far ricadere sugli ex LSU carichi di lavoro maggiori. Alle migliaia di tagli alla Scuola Pubblica (di risorse e di Personale) si vuole far fronte utilizzando i Lavoratori ex LSU. I verbali Ministeriali di luglio (presenti anche i sindacati "amici") iniziano con "la volontà dì proseguire al fine di individuare soluzioni Idonee e condivise" {per garantirsi le risorse economiche per continuare a "gestire" l'esistente perché nulla cambi) fanno scomparire il tavolo tecnico per internalizzare il servizio (ricordate i comunicati del Sottosegretario Pizza? ), è finiscono con frasi che dal 2001 ci vengono ripetute: "OTTIMIZZAZIONE DEI SERVIZI" e «RAZIONALIZZAZIONE. Parole che non lasciano possibilità di lettura diverse ma significano solo maggiori servizi, maggiori carichi di lavoro, nuovi parametri e nuovi servizi. Per questo bisogna rilanciare sull' intera vertenza chiedendo da subito:
    1) al Ministero dell'Istruzione di aprire velocemente 11 "tavolo tecnico” cosi come annunciato dallo stesso Ministero nei vari comunicati, un tavolo "vero" che preveda l'internalizzazione del servizio (ASSUNZIONE ATA) ed il risparmio di migliaia di euro;
    2) agli Uffici Scolastici Regionali di "vigilare" sulla gestione delle Ditte/Coop, attraverso una azione di
    monitor-Bigio e valutatone per migliorare i servizi e garantire diritti eguali ai lavoratori;
    CONTINUA ..........

    RispondiElimina
  73. 3) che si verifichino le reali metrature delle aree scolastiche assegnate alle Ditte/Coop. tenendo conto della particolarità delle istituzioni scolastiche (materne, elementari, superiori, ecc.), della quantità dei plessi e della complessità delle operazioni di pulizia (trattandosi in ogni caso di aree piene e non di aree vuote);
    4) si rendano obbligatorie le sostituzioni del personale assente per vario titolo (ne! casi di malattie, infortuni, fermo riposo) e venga attuato un meccanismo di liquidazione delle fatture di pagamento a consuntivo, basato anche sulla certificazione da parte delle aziende appaltataci dell'effettiva presenza delle unità sulla base delle quali viene calcolata i compenso base da erogare o, laddove vi siano assenze a qualsiasi titolo, come l'azienda ha provveduto alle sostituzioni (ore aggiuntive per gli addetti in servizio e/o unità in sostituzione a tempo determinato).
    Oggi l'internalizzazione del servizio (l'assunzione ATA) la vera stabilizzazione, resta l'unica possibilità di economizzare i costi 375 milioni di euro all'anno alle Ditte a fronte di 850 euro al mese ai Lavoratori ed inoltre riconoscere le professionalità acquisite e le mansioni effettivamente svolte in tanti anni come collaboratori scolastici. Insomma ci sarà ancora bisogno di tutto il vostro impegno perché tante sono le insidie che ci aspettano per prima cosa bisognerà evitare che sulla pelle del lavoratori ci siano accordi scellerati. Per questo, nonostante le tante parole rassicuranti e la copertura economica per il 2009, confermiamo la necessità di mantenere alta l'attenzione e rilanciare le mobilitazioni in attesa di atti concreti e soluzioni adeguate, esaurienti che vadano verso la internalizzazione del servizio (l’ ASSUNZIONE ATA).
    Altrimenti il 31 dicembre è troppo vicino!
    RdB Coordinamento Regionale ex lsu - Puglia.

    RispondiElimina
  74. A MOLTI COLLEGHE/I PIACE COSI.
    Secondo me (mio modestissimo parere) a molti nostri colleghi piace questa situazione di anarchia ,cioè tu non mi controlli ed io non faccio casino.
    Per cui fare una battaglia senza esercito dietro, diventa difficile.
    Chi vuol capire , capisca.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  75. ti sbagli collega mocetor, i controlli ci sono e come se ci sono da noi in una settimana sono venuti 2 volte i tempi sono cambiati non e come tu dici non credi che molti pensano che e inpossibile cambiare questa situazione almeno per il momento c'e ne dobbiamo fare una ragione

    RispondiElimina
  76. Collega tu sei liberissimo di fartene una ragione di questa situazione forse per mancanza di carattere o per convenienza,
    ma non cercare di trasmettere agl' altri la tua rassegnazione.
    Per fortuna esistono colleghi di carattere che non si arrendono senza lottare ed è su loro che puntiamo non certo su persone come te.

    RispondiElimina
  77. Cari colleghi ,da quello che scrivete sembra che vorreste spaccare il mondo ma con le chiacchierenon succede nulla qui da noi le cose stanno da schifo ,abbiamo continui controlli ed ultimamente lettere di richiamo da parte della ditta (che non ci paga)abbiamo una referente che è una collega che faceva lo stesso lavoro nostro non so se si èmontata la testa sta di fatto che ha creato un brutto ambiente .Gli stipendi ritardano sempre non so se ci nascondono qualcosa quello che sappiamo che lo stato ha finanziato fino adicembre 2009.LAZIALE

    RispondiElimina
  78. CARI COLLEGHI E VERO I NOSTRI REFERENTI NON SOLO SI SONO MONTATI LA TESTA MA SONO DIVENTATI I RUFFIANI .SPIONI E LECCHINI DELLA DITTA E SE CI SONO CONTROLLI SONO LORO CHE X RAGIONI DI COMODO LI CHIAMANO O RICATTANDOCI DI FARE SOSTITUZIONI ..CHE SCHIFOOO..RAGAZZI E ORA DI FINIRLA CON RICATTI ..E PRESE X I FONDELLI.SIOMO UOMINI O CAPORALI...MARIAROSARIA DA TORRE DEL GRECO

    RispondiElimina
  79. Salve a tutti, il mio post di prima non era "di rassegnazione" anzi, ma più un messaggio a queste persone che credono che sarà sempre cosi questo lavoro.Non sanno che se faranno una legge ad hoc per farci rimanere per sempre con le coop saremmo rovinati, perchè poi ci sfrutterebbero il doppio di ora.
    Per cui lottiamo e continuiamo con più forza e grinta, per raggiungere il nostro obbiettivo ATA.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  80. approvata la finanziaria vista la somma esigua tre miliardi e quattrocento milioni mi domando oltre a tutti i problemi a cui hanno pensato chissà se hanno pensato anche a noi ex lsu per il triennio 2010-2012 tempo di durata della finanziaria ferdinando salerno

    RispondiElimina
  81. buongiorno...non credo proprio Ferdinando che abbiano pensato a noi! anzi da qualche voce che ho sentito.. nemmeno l'ombra per noi...in compenso hanno messo il restante dei fondi per il 2009...se non andiamo a roma non si ricordano nemmeno della nostra esistenza!
    saluti a tutti
    Antonio

    RispondiElimina
  82. buon giorno dicono di aver approvato la finanziaria ne tagli e via dicendo qualcuno puo spiegare meglio antonio dice che di noi neanche l'ombra ma se non ci sono tagli dovremmo esserci anche se non e questo che noi chiediamo noi non ci stancheremo mai di dirlo pasaggio ata e un nostro sacro santo diritto buona giornata

    RispondiElimina
  83. Hai detto bene Maurizio sono tutti dei parassiti delle zecche che si sono attaccate alle nostre carni e non ci vogliono mollare facendoci vivere una vita di sofferenza e ingiustizie. Condivido in pieno la lotta e mi impegnerò nei limiti delle mie possibilità nel cercare di convincere gli amici ad unirsi a noi.

    RispondiElimina
  84. Non voglio raggiungere l'immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo.
    Woody Allen

    RispondiElimina
  85. Noi,ex lsu siamo stati venduti, da un governo di centro sinistra,( governo Prodi 1996/2001),con la complicità dei sindacati ai consorzi. Perchè litigare tra noi quando sappiamo di chi è la colpa politica della nostra disastrosa stuazione

    RispondiElimina
  86. ci spiegate cortesemente quanto dobbiamo pagare per fare causa? come la storia delle 200 250 euro?non erano solo 100 euro?
    attendiamo spiegazioni

    RispondiElimina
  87. SALVE A TUTTI , COME DICE WUOLF SAPPIAMO ORMAI TUTTI DI CHI E' LA COLPA, PER CUI CONCENTRIAMO LA LOTTA CONTRO DI LORO.
    FACCIAMO QUESTA CAUSA E SECONDO ME ,DOVREMMO DENUNCIARE TUTTO E TUTTI .
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  88. Purtroppo ci sono persone nella categoria che sono buone solo a criticare qualsiasi cosa si cerchi di fare perché a loro fa comodo che la situazione rimanga comè, altrimenti queste persone avrebbero proposto delle soluzioni alternative alle nostre, invece come vedete niente, solo ingiurie e diffamazioni.
    Per mesi abbiamo chiesto idee, soluzioni invano, poi quando finalmente ci siamo scorciati le maniche io e Mimmo e abbiamo cominciato a mettere in pratica le idee che avevamo, a cominciare dall’ apertura di questo blog, subito queste persone allarmate hanno messo in atto le critiche. Se questo non è un atteggiamento di chi non vuole che le cose cambino che cos’è ?
    Chi ritiene che le soluzioni che un qualsiasi collega propone non siano valide, se è in buona fede, deve confrontarsi con contenuti, proponendo alternative non creando disgregazione, deve cercare di convincere come facciamo noi che la loro tesi è fattibile e soprattutto che è quella giusta.
    Ma le uniche proposte sentite sono state LOTTIAMO PER LE 40 ORE e quindi per far si che tutto rimanga comè e non mi sembra il caso per rispetto a chi a differenza di chi fa 30 minuti di lavoro e va via invece è costretto a turni come quelli dei siciliani 11,00 / 18,00 senza avere neanche il diritto di mangiare, oppure proposte tipo ANDIAMO TUTTI A ROMA, solita frase di circostanza utile solo a incitare pochi sul blog, forse perché chi la propone ha la consapevolezza che attualmente non sia possibile, altrimenti manco la direbbe. Cari colleghi si sta cercando di far credere che le nostre iniziative siano limitate solo alla causa Mantovani, cosa assolutamente non vera, abbiamo invece ben specificato che noi lo riteniamo un percorso parallelo alla lotta non il solo. L’ obiettivo primario per noi rimane sempre la lotta operaia e per fare questo non servono parole ma fatti , serve girare fra i colleghi conoscerli e divulgare il messaggio di lotta, scambiarsi recapiti telefonici e prepararsi ad una mobilitazione di massa.
    Chi addita soltanto senza dimostrare soluzioni concretamente alternative alle nostre è solo un disonesto che per conto dei sindacati corrotti e dei Consorzi mira a far sì che le cose rimanghino come sono, alla faccia di colleghi che ad oggi sono 3 mesi che non ricevono lo stipendio, allora vi dico ma non vi vergognate un po’ ?
    Volete farci credere che siete convinti che la soluzione migliore per la categoria è subire in silenzio e rassegnarsi al proprio destino?

    RispondiElimina
  89. Io sono apolitico, però come dice Wuolf perchè non cerchiamo di colloquiare con il centro sinistra, visto che per causa sua ci troviamo in questa brutta situazione. Se il centro sinistra si rifiuta di colloquiare con noi peggio per loro, ci rivolgeremo ad altre forze politiche di aiutarci, denunciando i COMPAGNI di merendina. Noi siamo quindicimila EX LSU che se riusciamo tramite denuncie pubbliche a coinvolgere parenti, amici, conoscenti e sensibilizzare parte dell’opinione pubblica,potremmo diventare un bel serbatoio di voti e in certe circostanze potremmo essere il perno della bilancia nelle prossime elezioni. Il centro sinistra è già in difficoltà verso l’elettorato dei lavoratori per tanti motivi. Sta a noi saper impostare la cosa, noi uniti rappresentiamo una forza politica da poter incutere timore, in senso di voti, a qualsiasi uomo politico. Se voi sarete d’accordo ognuno tramite il blog potrà dire la sua e cercare una strategia in comune. Secondo un mio parere se non coinvolgiamo i politici onesti e alcuni giornalisti chiamati d’assalto, (Santoro, Travaglio, ecc), nessuno saprà della nostra situazione. Nel mio paese mi trovo a parlare con certe persone che sono dell’aria di centro sinistra e filo sindacalista non mi credono che un partito di sinistra e i sindacati che dovrebbero proteggere i lavoratori aiutano i Suoi COMPAGNI di merenda a sfruttare i lavoratori come nel nostro caso. Provateci anche voi, sarete isolati nessuno vi crederà.

    RispondiElimina
  90. Lo abbiamo già fatto abbiamo interpellato tutti i politici quelli di SINISTRA, CENTRO, DESTRA, SANTORO, TRAVAGLIO, BEPPE GRILLO, FRANCA RAME,MAURIZIO COSTANZO, REPORTER, LE IENE, STRISCIA LA NOTIZIA , IL PRESIDENTE NAPOLITANO, numerose testate giornalistiche, TUTTO FATTO.... ABBIAMO RICEVUTO SOLO COMUNICAZIONI DI RICEZIONE NIENT' ALTRO.Tu hai ragione perchè il problema è politico ma questi purtroppo fanno orecchie di mercante. Solo gesti eclatanti come quelli degli operai di INNSE potrebbe attirare l'attenzione dei politici.
    Il 23 c'è un sciopero nazionale scuola a ROMA organizzato da RdB se vogliamo provarci possiamo anche andarci meglio pochi ma buoni, possiamo mirare ad attirare l'attenzione inventandoci qualcosa sfruttando le altre categorie per fare massa, se c'è qualcuno che vuole partecipare si faccia avanti, che proviamo ad organizzarci con RdB,quantomeno servirebbe per incontarci di persona, si potrebbe fare del volantinaggio sul posto non lo so, noi sicuramente ci andremo, saremo lì in prima linea.

    RispondiElimina
  91. Buona sera a tutti i colleghi, io sono APOLITICO da quando ho capito che cos'è veramente la politica.
    E' un mondo a parte lo definirei parallelo al nostro, dove non ci sono regole , e non vi e onestà.
    Un mondo fatto di imbrogli ,di inciuci , e dove vince il più forte nel senso di chi ha più voti, (non il più capace ointelligente ).
    Per cui io credo solo nella lotta operaia perchè è libera da ogni condizionamento non so se mi capite,spiegare o far capire certe idee o pensieri scrivendo e difficile.
    Io quello che posso fare lo faccio nei mie limiti, e invito tutti a seguire la battaglia intrapresa da Maurizio e Mimmo , perchè solo loro ci porteranno sicuramente a dei risultati positivi.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  92. provate a sensibilizzare anche i vs. colleghi che a lavorare non ci sono mai andati,nell'indifferenza dei consorzi, che non hanno mai avuto un reale interesse a far funzionare l'appalto, ed ora rischiano insieme ai lavoratori di rimanere a casa, perchè questo appalto è considerato, e spesso a ragione, una forma di assistenzialismo.

    RispondiElimina
  93. ATTENZIONE A TUTTI I COLLEGHI DI OGNI REGIONE E SCHIERAMENTO SINDACALE HO APPENA SAPUTO CHE STANNO PARTENDO LE LETTERE DI MOBILITA' PER TUTTI NOI EVIDENTEMENTE VOGLIONO SBATTERCI FUORI AL 31 DICEMBRE METTETE DA PARTE OGNI PREGIUDIZIO RAGAZZI E ORA CHE SERVE TUTTA LA NOSTRA FORZA!!! DOMANI POMERIGGIO CI SARA' UN INCONTRO A ROMA... NON HO SAPURO ALTRO PER IL MOMENTO...,
    CI AGGIORNNEREMO...
    SALUTI
    ANTONIO

    RispondiElimina
  94. Dovete scusarmi,sono un APOLITICO, ma secondo un mio parere su questo blog a scrivere sono di più gli infiltrati della triade sindacalista, (CGIL, CISL, UIL), che dei veri ex lsu ATA. Questi signori scrivono delle cretinate, ( come alla fine dell’anno tutti a casa, oppure sono pochi quelli che hanno il desiderio di passare ATA, ect...), offendono la nostra intelligenza. Come tutti sappiamo noi siamo una fonte di guadagno per le coop, ma uno spreco, ma nel medesimo tempo siamo una fonte di risparmio per lo Stato. Noi rappresentiamo il 25% dell’organico del personale ATA. Infatti, ognuno di noi fa il lavoro di pulizie di 2 bidelli e mezzo. La Gelmini entro il 2011/2012 deve fare un taglio di 32.000 bidelli, in più come ho capito vuole levare gli incentivi dei lavori, di manutenzione o ex collaborativi che i bidelli fanno durante l’anno, facendo cadere tutto il lavoro su di noi, magari portando le ore lavorative a 40 ore, con un aumento di 100€ in più il mese. Come vedete la Gelmini e company hanno un bel risparmio, i consorzi guadagnano fior di € e noi continuiamo a morire di fame. Perché se ci sono dei rientri i 100€ il mese in più non, ci bastano neanche per la benzina. Certo che i signor politici, ( che hanno un nome un cognome e un partito d’appartenenza), con le leggi, del 25% del personale, e che i nostri anni di servizio non fanno punteggio, ci hanno venduto e hanno fatto un bel regalo agli amici dei consorzi. Secondo me non ci licenzieranno fin, quando uno di noi è abile al lavoro, siamo un bene comune e nazionale per le tasche di qualcuno. Se riflettete si parla sempre di un nostro licenziamento, quando c’è un governo di centro destra, non certo amico di certi sindacati. Infatti, nessun ministro parla in modo specifico di licenziamento ma di costi elevati degli appalti. Caso strano alla fine trovano un accordo e noi continuiamo ad essere sfruttati come al solito. I sindacati della triade dove appartengono i consorzi ci mettono paura mettendo in giro la voce che saremo licenziati, per coinvolgerci e rinegoziare di nuovo gli appalti a loro favore ma mai in nostro favore. Noi come lavoratori non siamo né carne né pesce. Ho pensato perché non scriviamo il nostro caso a Feltri il direttore del quotidiano “ Il Giornale”, forse l’unico giornalista che sia nel bene che nel male negli ultimi tempi ha dimostrato di avere delle PALLE
    Buona fortuna a tutti che ne abbiamo tanto bisogno

    RispondiElimina
  95. ciao a tutti sono Isabella della provincia di cagliari, voglio farvi i miei migliori auguri di un buon 2010,e che sia come come lo desideriate, con tutto cio'che che il vostro cuore desidera.tanti tanti auguri.

    RispondiElimina
  96. Cristina da Cagliari31/12/09, 15:25

    Tanti tanti auguri anche a te Isabella e a tutti i nostri colleghi sparsi in giro per l'Italia.AUGURIOS DE CORU

    RispondiElimina
  97. E da parecchio che non scrivo, ma non dimentico tutti i colleghi e ciò che tutti noi abbiamo passato e stiamo passando. Auguro a tutti un 2010 pieno di salute e felicità, che questo nuovo anno porti a tutti noi delle ottime novità. Buon anno a tutti i colleghi. Max70.Un augurio in particolare agli amministrattori dei blog.

    RispondiElimina
  98. TAGLI ALLE SPESE - Il 2010 sembra prioro che riserverà alle scuole le stesse limitazioni economiche attuate negli ultimi due-tre anni: quando i finanziamenti per il funzionamento ordinario, quelli che servono ai presidi per la manutenzione, per acquistare beni di prima necessità (come gessetti, fotocopie, toner e carta igienica) hanno subito un drastico ridimensionamento. Per quanto riguarda l’anno passato, il Miur ha inviato delle quote forfettarie (tra i 4 e i 10mila ad istituto euro, a seconda del numero di studenti iscritti), ma per il passato rimane una quota complessiva di arretrati mai corrisposti che secondo alcune attendibili stime supererebbe il miliardo di euro complessivi (pari ad oltre 95mila euro in media ad istituto). Su quest’ultimo credito, i dirigenti scolastici hanno più volte reclamato gli arretrati spettanti, ma da viale Trastevere non arrivano risposte. E con il passare del tempo risulta sempre difficile che i fondi vengano sanati. Anche perché l’aria che tira non sembra proprio delle migliori: pochi giorni fa, il 14 dicembre, il ministero ha inviato agli istituti una nota, la n. 0009537, che anche per l’anno scolastico in corso continuerà a non garantire le risorse finalizzate al funzionamento didattico e amministrativo. Nella stessa comunicazione però il Miur, preoccupandosi di non privare gli allievi del loro diritto allo studio previsto dalla Costituzione, autorizza i dirigenti, per i mesi restanti dell’anno scolastico in corso, quindi da gennaio a giugno, e non badare a spese per le supplenze. La nota contiene, inoltre, l’indicazione di ridurre del 25% la spesa per gli appalti: ciò significa le scuole dovranno limare i contratti, anche quelli già stipulati, con le ditte esterne (ad iniziare da quelli per le pulizie dei locali fino all’assistenza ai macchinari per le esercitazioni, come i computer e le lavagne multimediali). Il ridimensionamento delle spese, almeno nelle intenzioni dell’amministrazione centrale, produrrà anche dai maggiori controlli del personale malato: la recente introduzione di 7 ore al giorno di verifica della presenza nel proprio domicilio in caso di malattia, voluta fortemente dal ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, a seguito dell’innalzamento delle assenze (coincidente con il passaggio da 11 ore di reperibilità alle tradizionali 4), va proprio in questo senso. L’anno passato la `strettà sui controlli delle malattie comportò un risparmio per le casse dello Stato (derivante dalle aggiori presenze in servizio ed il calo delle supplenze) pari ad oltre 200 milioni di euro.ATTENZIONE A CIò CHE SI PROSPETTA.....LEGGETE ATTENTAMENTE L'ARTICOLO,èDELLA FINANZIARIA 2010 UFFICIALE.MI PREOCCUPA QUEL TAGLIO DEL 25% PER SPESE APPALTI PULIZIE PLESSI............AUGURI DI BUON ANNO COLLEGHI TUTTI.....VINCENZO DA NAPOLI.

    RispondiElimina
  99. CIAO ENZO QUESTO ARTICOLO L HO PRESO DA UN ALTRO SITO
    13.Riduce del 25% la spesa per gli appalti, costringendo le scuole a ridurre il servizio e ad aumentare i carichi di lavoro del personale dipendente dalle ditte di pulizia e degli stessi collaboratori scolastici. Tutto ciò a partire dalla previsione che nel 2010 occorrerà una diminuzione della prestazione. Ecco la conferma della volontà politica di ridurre drasticamente e con tutti i mezzi il servizio scolastico.

    RispondiElimina
  100. caro vincenzo non provochiamo allarmiinutili
    inutili perche come sicuramente tu sai
    oltre agli ex lsu ci sono gli appalti storici
    e dopo gli appalti storici ci sono gli appalti dei servizi di pulizia sono questi gli apalti da tagliare non i tuoi
    sono coperti da contratti d appalto validi fino al 31 dicembre 2010 fini a quelladata nessuno puo tagliare un bel niente per il resto il taglio dei gessetti
    o materiale didattico era il momento che arrivava
    perche nella mia scuola che faccio pulizia ci sono tutti i giorni delle tonnellate di gessetto
    schiacciato sotto i piedi
    percio immagini un po
    lo devono toglire propio
    cosi imparono ciao saluti e buon anno a tutti rambo

    RispondiElimina
  101. Ti ringrazio per i documenti che mi hai inviato e ti auguro una buona giornata ciao Massimo

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget