7 gennaio 2010

APPELLO AI COLLEGHI EX LSU ATA

Cari colleghi, le disposizioni dell’attuale governo di effettuare dei tagli sugli appalti storici (25% di riduzione sul budget di rifinanziamento) deve per noi essere l’ennesimo campanello d’allarme. Gli appalti storici, oggetti di questo “taglio”, sono presenti nella scuola da molto prima di noi e sono appalti meno costosi dei nostri, in quanto i nostri colleghi non sono impegnati come noi per 7 ore al giorno, ma per circa la metà. Eppure, nonostante questo, lo stato non li ha risparmiati e non è certo difficile prevedere come si ripercuoterà sui colleghi tale decurtazione (licenziamenti o riduzione dell’ orario lavorativo). Per quanto riguarda poi la nostra situazione, sembra che i 370 milioni di euro che andrebbero a finanziare il nostro appalto, si debbano spartire con gli LSU e con i co.co.co.. Se questo risultasse vero, non credo che la cifra che rimarrebbe a disposizione della nostra categoria sarà sufficiente a garantire la copertura finanziaria per tutto il 2010. Tutta colpa della crisi? Come quotidianamente leggiamo e vediamo in televisione? La crisi ormai sta diventando per questo Governo l’alibi per giustificare tagli e licenziamenti collettivi nel nome della lotta allo spreco, si guardi ALITALIA, FIAT POMIGLIANO, ecc. Nessuna categoria lavorativa è esclusa da tali operazioni, e allora vi chiedo, come facciamo noi a credere e ad essere certi che con questi presupposti e con le dichiarazioni di alcuni Ministri (Gelmini - Calderoli) noi si esca incolumi da tutto questo? Davanti a questo scenario mi domando con quale coraggio i sindacati CGIL-CISL-UIL continuano a rassicurare gli ex LSU e riferire loro che tutto è a posto, quando peraltro, ci sono aziende che ad oggi non assolvono ai pagamenti delle mensilità dei colleghi o addirittura non versano i contributi! Come possiamo, cari colleghi, credere ciecamente a tali rassicurazioni! Come possiamo credere a quegli stessi sindacati che nel 2001 ci rassicurarono, come fanno oggi, convincendoci a firmare i contratti e a passare con le cooperative, mettendoci nella situazione in cui ci troviamo oggi, senza una “vera stabilizzazione”! Quegli stessi sindacati che nel 2003, quando il governo di allora voleva iniziare il processo d’internalizzazione del servizio degli ex LSU, si opposero con un documento unitario rassicurandoci che era la cosa migliore da fare per noi. Cari colleghi sono otto lunghi anni che ci affidiamo alla CGIL-CISL-UIL e con quale risultato ? Costretti a sopravvivere con ottocento euro al mese!.....ma per voi è vivere questo? Come possiamo rimanere impassibili a tutto questo…… ai continui ritardi di pagamento delle aziende, come se noi avessimo di conseguenza la possibilità di ritardare le nostre scadenze e quindi adeguarsi ai continui ritardi retributivi. Come possiamo rimanere impassibili alle continue minacce di licenziamenti senza farci prendere dall’ansia e dalla depressione. Come possiamo rimanere impassibili davanti all’incertezza del nostro futuro e dei nostri figli? Cari colleghi voglio indurvi ad una riflessione che io ormai faccio da anni: per quale motivo noi, pur essendo stati LSU, a differenza di nostri colleghi che hanno avuto cmq la stabilizzazione, non siamo stati assunti dagli enti utilizzatori? Perché i nostri colleghi LSU che lavoravano presso le Province, i Comuni, le Regioni, oggi sono dipendenti Statali e noi no? Perché si sono verificate stabilizzazioni degli LSU di serie A e di serie B ? Per questi motivi colleghi e per l'incoerenza della situazione che viviamo, voglio fare a voi l’ennesimo appello: Uniamoci ed organizziamoci in azioni di lotta che mirano all’assunzione ATA degli ex LSU ! Prendiamoci quello che ci hanno negato nel 2001, ci sono tutti i presupposti per farlo! Il nostro appalto è realmente uno spreco di denaro pubblico, la nostra assunzione diretta al MIUR porterebbe nelle casse dello Stato un risparmio di 85 milioni di euro l'anno! Dobbiamo costringere il Ministero ad aprire un tavolo tecnico sull’inizio del processo d’internalizzazione del servizio di pulizia nelle scuole tramite l’assunzione ATA degli ex LSU e questo possiamo farlo solo se avremo la possibilità di andare al MIUR a discutere direttamente. Ma i sindacati confederali non ce lo permetteranno mai e allora vi chiedo di DISDETTARE LE LORO DELEGHE IN MODO DA TOGLIERGLI POTERE DI TRATTATIVA AL MINISTERO! Fin quando saranno loro a salire al Ministero non parleranno mai della nostra assunzione ATA. Vi chiedo di RAFFORZARE QUEI SINDACATI CHE LOTTANO PER IL NOSTRO STESSO SCOPO, PER L’INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO DEGLI EX LSU! Siamo stati otto anni con i confederali per trovarci alla fine in questa triste situazione, allora perché non provare a cambiare, perché non provare a dare credibilità a quest’altri sindacati ?....Cosa ci costa? I sindacati che lottano per l’assunzione ATA sono: RdB – SDL – Cobas. Bisogna, inoltre, convincersi che per smuovere le acque e far sentire la nostra voce servono scioperi e grosse manifestazioni nazionali, sopratutto a Roma! Se ci spaventa perdere per lo sciopero la retribuzione di una giornata lavorativa, allora vi chiedo: è meglio rimetterci questo o rischiare di rimanere prima o poi senza posto di lavoro? COLLEGHI ALZIAMO LA TESTA E IMPARIAMO A LOTTARE PER NOI STESSI!

259 commenti:

  1. certamente caro amico hai ragione ci vorrei provare ha crederti ma trovo un po troppa confusione in questo blog ,troppo bisticci tra voi gia tesserati evidentemente cè qualcosa che non funziona. vi leggero con pazienza ,cosa vi ha scatenato tutti contro questo billy non capisco sinceramente cosa abbia fatto ho controllato quel blog ma non esite come mai certamente non riesco acapire ciao per il momento non mi firmo perche non mi fido ma vi controllero per vedere se erasolo un caso

    RispondiElimina
  2. Te lo dico io cosa ci ha scatenati tutti contro questo Billy:
    1 Abbiamo già sopportato un personaggio simile che a quanto pare "se ne andato fuori dai blog " forse .
    Non abbiamo intenzione di cominciare con un'altro giullare che si passa il tempo a mettere zinzzanie nel blog.
    Per cui se con quel personaggio abbiamo avuto pazienza , a tutto c'è un limite e la pazienza è finita.
    TOLLERANZA ZERO PER CHI OSTACOLA IL NOSTRO LAVORO.
    CAPITO BILLY O COME TI FAI CHIAMARE.
    acatalano96

    RispondiElimina
  3. PERCHE NON TI FIRMI COL TUO VERO NOME A CATALANO 96 DAL MOMENTO CHE SEI CONOSCIUTA

    RispondiElimina
  4. Anonimo delle 23,04 acatalano96 è Mario della Sicila lo conoscono tutti in chatt e sul blog non è una donna.

    RispondiElimina
  5. a.rita cagliari16/01/10, 20:49

    mettete da parte litiggi e stupidaggini varie.stiamo rischiando tutti di perdere il posto di lavoro, percio' cerchiamo veramente di prendere la situazione fra le mani e fare seriamente.

    RispondiElimina
  6. ragazzi la situazione è seria davvero,restiamo uniti e non ci perdiamo in chiacchiere.Quì bisogna essere davvero una voce sola.Vincenzo da napoli.

    RispondiElimina
  7. annarita, un benvenuta nel blog

    RispondiElimina
  8. sono filomena e mi sto tesserando al sindacato RDBcub perchè effettivamente si occupa della nostra dignità di lavoratori.insieme riusciremo
    a ottenere giustizia, finalmente.

    RispondiElimina
  9. Ciao colleghi nelle scuole qualcuno a novita di questo mese se i fondi ci sono o no e come stiamo messi vi saluto.

    RispondiElimina
  10. io sono infuriata, non tanto con le coop. quanto con chi, a loro, ha aperto la porta.

    RispondiElimina
  11. a.rita cagliari21/01/10, 23:03

    tutti i colleghi sardi sono invitati ad una riunione che si terra'sabato alle ore 10'30 a ,al liceo scientifico pacinotti in via liguria,sara'ospite Maurizio di Napoli.Si parlera'del nostro lavoro,del nostro futuro...teniamo duro e stiamo uniti.l'unione ci da' la forza.

    RispondiElimina
  12. a.rita cagliari21/01/10, 23:08

    grazie angela x il benvenuto al blog.

    RispondiElimina
  13. x MAURIZIO NON DICEVI CHE I TAGLI INTERESSAVANO SOLO GLI APPALTI STORICI???
    COME MAI NON TI FAI PIU SENTIRE, NON HAI NIENTE DA DIRE?????
    CIAO, SONO UN EX LSU

    RispondiElimina
  14. Caro collega delle 12,35 (anonimo)
    se ti vai a leggere a ritroso i commenti vedrai che ne ho parlato già cento volte di questo argomento, anche nel post principale intitolato APPELLO AI COLLEGHI EX LSU ATA.
    Il taglio del 25% riguarda solo gli appalti storici per il momento.
    Volendo credere che il commento sia senza malizia, invito il collega e tutti i lettori del blog a leggere il post principale e i commenti dei giorni precedenti sempre prima di commentare, altrimenti rischiate di essere ingiuriosi senza motivo e, chiedendo cose poi già dette,di riportare la discussione sempre al punto di partenza.
    Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  15. gabriele Roberto22/01/10, 14:10

    Caro Maurizio mi hai preceduto nel rispondere all'anonimo delle 12,35 infatti e come hai detto tu anche se non e una cosa giusta e se hanno toccato loro che sono prima di noi quanto prima tocchera a noi e poi?Poi devo dire che mi hanno contattato e mi hanno assicurato che i soldi per noi (come gia sapevo sono nella finanziaria ma ricordiamoci che sono soldi ipotetici non reali,ma queste non sono i problemi che dobbiamo affrontare ma solo l'internalizzazione .un saluto

    RispondiElimina
  16. x Gabriele sono Lanonimo delle 12 35 il nostro referente continua a dirci che il taglio del 25 x100 e anche x noi ex lsu. Un saluto sperando che abbi ragione tu

    RispondiElimina
  17. X L'ANONIMO POST ORE 19 11 UNA DOMANDA MI E OBBLIGO FARTI, PER CASO IL TUO REFERENTE E UN DELEGATO SINDACALE? OGGI COME OGGI IL 25% NON RIGUARDA NOI EX LSU MA C'E DA RIFLETTERE E SE DOMANI TOCHEREBBE A NOI?

    RispondiElimina
  18. x l'anonimo no!!! non è per noi per il momento almeno... ma mi spaventa questa tua rassegnazione ma insomma questo lavoro lo volete difendere o no? solo lottando potremo spuntarla siamo da 14 anni nelle scuole credi che accettiamo un taglio dell'orario senza batterei ciglio?
    P.S. firmati magari con un nome di fantasia è già un inizio..
    saluti da Napoli

    RispondiElimina
  19. cari colleghi, di solito navigo diversamente con la fantasia, ribadisco che oggi il nostro referente ci ha dato notizie poco confortevoli, vedrete che domani Maurizio scriverà diversamente da oggi visto che lo incontreremo a Cagliari. Vi siete interessati con le vostre segreterie? A noi lo ha comunicato la segretaria che aveva appena ricevuto il fax. Io non sono affatto abbattuto, anzi, sono piu incaz... che mai sperando che Voi abbiate ragione vi auguro una buona serata.

    RispondiElimina
  20. Cari colleghi vorrei invitarvi ad una riflessione,questo taglio del 25% rappresenta la realizzazione di quel "decongestionamento" del bacino lsu che non era chiaro cosa significasse? Mi domando inoltre,questo taglio è stato deciso unilateralmente dal governo? Oppure(sono malpensante)molto probabilmente,è stato concordato tra confederali,coop,e miur per tenere in piedi questi appalti?Non ho sentito i confederali protestare per questo taglio,vuoi vedere che si sono "venduti" un po' di operai degli app. storici pur di favorire le coop?Non si erano fatti scrupoli nel 2001 quando per far partire gli appalti, non hanno protestato granchè per i tagli del 25% ai bidelli precari! collega calabrese

    RispondiElimina
  21. certo che non si puo essere piu teste dure come gia detto piu volte da maurizio i tagli del 25 per cento non sono per noi ma per gli storici ,itagli agli storici sono avvenuti tramite questo art 11, comma 3, del R.D.
    2440/1923.perche questo art
    perche lo stesso esiste anche nei nostri contratti normativi dei contratti d appalto del miur è piu esattamente come gia detto dalla sig. stella in un commento precedente nel art 5 degli stessi dice che assuntore in questo caso i consorzi non possono diminuire in nessun modo il minimo delle ore minime di 35 ore ma il contraente che sarebbe il miur puo applicare il famoso art 11 gia applicato per gli storici . ma per il momento non ci sono tAGLI in futuro come avvenuto per loro puo succere anche a noi, Il Contraente, pertanto, potrà richiedere
    all’Assuntore di incrementare l’importo contrattuale stesso fino a concorrenza
    del limite di 1/5 (un quinto) alle stesse condizioni,cosa significa che puo aumentare i lavoro per un quinto,e piu esattamente da 800 scenderemmo a 600euro con piu lavoro da effettuare perciommi viene spontanio di essere d accordo con maurizio una buona volta ho dentro ho fuori una buona volta per tutto basta con questo stress tutti gli hanni andiamo pure ala fine del mondo blocchiamo tutto ho ci assumano per lo stato non abbiamo altre possibilita se siamo uniti c è la faremmo è voglio vedere senza di noi come faranno perche sicuramente la ministro gelmini non chi manda le scuole avanti veramente.i bidelli dove sono i bidelli ?per rispondere a quell anonimo delle 19.27 sono io quel delegato che ti riferivi?io la mia risposta è d obbligo.

    ex lsu della campania

    RispondiElimina
  22. A TUTTI I COLLEGHI EX LSU DELLA SARDEGNA

    Voglio ringraziare di cuore a nome mio, di Maurizio, di Stella e di tutto il blog, tutti i colleghi che stamane hanno partecipato alla riunione che si è tenuta a Cagliari. Ho appreso da Maurizio con grande soddisfazione, che erano presenti numerosi Ex Lsu. Per la cronaca, questa è la seconda riunione che si organizza grazie ai contatti coltivati attraverso questo blog (la prima venne fatta a Lecce e fu altrettanto riuscìta). Ora se tutto va bene, si dovrebbe organizzarne un'altra a breve in Sicilia, dove abbiamo numerosi amici (colleghi). Questi avvenimenti mi fanno pensare a quando, ignari dei risultati ci incamminammo in questa scommessa con noi stessi: creare un sito dove tutti gli Ex Lsu che sentivano calpestati i loro diritti, si ritrovassero e facessero gruppo. Amici, a distanza di una decina di mesi vi dico che questo grande risultato non ce lo saremmo nemmeno sognato: arrivare al punto di venire a trovarvi (invitati da voi),è la cosa che ci gratifica maggiormente. Per noi questo non è un punto d'arrivo ma di partenza. Le ultime vicende che ci riguardano, a livello di futuro lavorativo, ci impongono di essere sempre più compatti e sempre più numerosi... siamo sulla strada buona...non molliamo!!!
    Grazie ancora.

    RispondiElimina
  23. Facendo seguito al messaggio di ringraziamento di Mimmo, che mi ha preceduto, voglio ringraziare personalmente i colleghi della Sardegna per avere aderito numerosi alla riunione del 23 gennaio a Cagliari e per aver condiviso l’importanza di perseguire l’obiettivo dell’ assunzione ATA.
    Un ringraziamento particolare va a ANGELA, SONIA E MARIA per aver organizzato una così ben riuscita riunione.
    Un grazie di cuore a GRAZIA, PAOLO, PIETRO, GIANCARLO, ANGELA e PINO per la meravigliosa accoglienza ricevuta e per la disponibilità mostratami.
    A STELLA che, come sempre, si è tanto impegnata seguendo e sostenendo i colleghi affinché tutto procedesse per il meglio.
    Cari colleghi, l’esito positivo di questa riunione ci incoraggia a proseguire questo giro nelle varie regioni d’Italia , e di estendere l’invito non solo, come giustamente ha detto Mimmo, alla Sicilia, ma anche al Lazio, alla Calabria e a tutte le Regioni dove sono presenti degli ex lsu,
    con la speranza, naturalmente, che tali riunioni abbiano lo stesso esito positivo della Sardegna e della Puglia.
    Nell’incontrare personalmente i colleghi delle varie regioni, stiamo constatando, con piacere, che questo obiettivo comune sta facendo nascere tra di noi preziose amicizie.
    P.S. un grazie anche a CRISTINA

    RispondiElimina
  24. Mi scuso il nome della collega che ha organizzato la riunione non è maria ma anna
    grazie ancora.

    RispondiElimina
  25. Un ringraziamento è doveroso anche da parte mia a tutti coloro i quali hanno collaborato per il buon esito di questo incontro.
    Ricambio i saluti a voi tutti e ci tengo a puntualizzare che, anche se nn sono stata con voi fisicamente, lo sono stata mentalmente e seguendovi in tempo reale.
    GRAZIE ancora

    RispondiElimina
  26. Carissimi colleghi dell'Abruzzo, vi invito a programmare incontri da tenere nelle vostra regione affinchè possiamo discutere sulle problematiche inerenti alla nostra situazione.
    Per poter coordinare questi incontri vogliate contattarmi al seguente indirizzo e mail stellafm@hotmail.it o su msn.

    RispondiElimina
  27. buongiorno e un caro saluto a tutti i colleghi ex lsu. la riunione di cagliari è stata fantastica perchè ci ha dato l'opportunità di incontrarci e parlare dei problemi che ci affliggono. ora alle parole devono seguire i fatti e ognuno di noi può farlo ogni giorno coinvolgendo i colleghi che ancora nn conoscono a fondo i problemi e che danno tutto per scontato. dobbiamo essere uniti nel lottare per il ns futuro e delle ns famiglie. mi rivolgo ai colleghi di oristano e provincia: vi prego contattatemi anche a scuola il pomeriggio per parlare della riunione di cagliari e delle cose che ci riguardano. un abbraccio a Maurizio Stella Mimmo, alle colleghe tutte di Cagliari per l'affettuosa accoglienza. Grazie a Paolo Pietro Giancarlo per la disponibilità e la pazienza che ogni giorno dimostrano. ciao grazia

    RispondiElimina
  28. l'ogliastra piccola provincia della sardegna ha 11 exlsu che lavorano nelle scuole .5 hanno fra di loro un filo diretto e' sono attenti ai problemi che ogni giorno assillano la categoria 6 invece non partecipano e' si disinteressano di tutto.A questi io chiedo perche' non vi fatte sentire, non vi ponete il problema che ogni giorno che passa per noi e' sempre piu' difficile andare avanti.Non bisogna rimanere chiusi in se stessi, bisogna confrontarci per portare avanti la lotta che e' quella dell' inserimento negli organici a.t.a. Se da parte vostra c'e' disponiblita' contattate le vostre colleghe cosi' da poterci incontrare e' insieme discuttere della riunione svoltasi sabato 23 a Cagliari dove grazie alla diponibilita' di Maurizio ,angela,giancarlo.e dei colleghi tutti(che ringrazio e saluto ) siamo stati informati dei fatti che riguardno la nostra situazione . Aspetto da voi un caloroso interessamento, un saluto a tutti gli ex lsu paolo ex lsu ogliastra

    RispondiElimina
  29. lettera aperta alla Gelmini;
    Mmmh ba'ba... la ca...

    RispondiElimina
  30. ok quello che ha scritto prima è sardo.Ciao Maurizio, sono Filomena. per ora ti scrivo solo per salutarti, sono un po stanca, sto sostituendo da un po un mio collega in malattia, fino a che non si sa.

    RispondiElimina
  31. ciao a tutti, finalmente sono nuovamente in possesso di un pc. colgo l'occasione per contracambiare i ringraziamenti a maurizio, il quale si e' distinto per la riuscita della riunione tenutasi a cagliari, suscitando curiosita' e interesse per la nostra problematica. hai avuto consensi da parte di tutti e la tua esposizione dettagliata del nostro percorso lavorativo e' servita ad aprire gli occhi a coloro che in tutto questo periodo si stavano adagiando per rassegnazione. pino ti saluta e come dice giancarlo si e' sentito anche lui uno di noi. un augurio che posso fare e che queste riunioni proseguano in tutte le regioni, perche' hanno dimostrato di essere costruttive: un confrontarsi tra di noi nelle varie realta'.... un apporto d'informazioni diretto..... un chiarimento di dubbi.... e semplici curiosita'.
    colleghi uniamoci per vincere la nostra battaglia: internalizzazione ATA

    RispondiElimina
  32. Cristina da Cagliari27/01/10, 23:43

    Ciao Maurizio anche io come Angela problemi col pc oltre che con la testa.Mi è molto dispiaciuto non essere con voi sabato sera, avrei voluto continuare con te certi discorsi.Dal numero di partecipanti alla riunione ho appurato che stiamo riuscendo a tessere una fitta rete tra noi tutti colleghi sardi, è da tempo che viaggiamo in quella direzione.Quel che si deve capire è che a prescindere dal colore politico o sindacale abbiamo tutti la stessa bandiera, EX LSU SCUOLA, e che tutti dobbiamo apportare idee ed energie per la lotta che ci accomuna.Io penso sempre che le differenze arricchiscano perchè danno più spunti.Dobbiamo giocarci tutto in questi 11 mesi rimasti; se quest'anno riusciremo a mantenere le ore ac.quisite sarà un miracolo, ma di sicuro nel 2011 non avremo più nessuna chance.Un saluto anche a Stella e Mimmo.

    RispondiElimina
  33. sig cristina ho ben capito lei spera di mantenere le ore acquisite ??????praticamente lei spera di continuare cosi come siamo oggi con le coop gentilmente sarei lieto se si spiegasse bene grazie .non la prende come una polemica ma mi incuriosiva io credo che unendo le nostre forze e lottando per cacciare le cooop per una assunzione ata anche io non ho pobblemi colpc ma sicuramente ho pobblemi alla testa come lei e mi trova d acrdo su un altro punto abbiamo solo 11 mesi per lottare pe l assunzione ata ciao cristina ex lsu napoli

    RispondiElimina
  34. Ciao Cristina
    condivido il tuo pensiero
    l'unificazione della lotta (chiaramente se i confederali te lo permetteranno) è fondamentale.
    L'assunzione ata deve essere "obiettivo comune".

    RispondiElimina
  35. Ciao a tutti sono Maria dall Abruzzo e sono nuova del blog...
    ne approfitto per ringraziare Maurizio che mi ha contattato proprio oggi.
    Sono venuta a conoscenza di numerose informazioni che qui nella Marsica(AQ) erano sconosciute...
    Martedì parteciperò ad un'assemblea sindacale dove sicuramente ci rassicureranno, perchè secondo loro va sempre tutto bene...ne approfitterò per informare colleghi (circa 100) Ex LSU-ATA della realtà di questo blog e purtroppo delle sempre cattive notizie che ci riguardano...

    Grazie ancora a Maurizio e buona serata a tutti.

    RispondiElimina
  36. Maria è con grande piacere che ti accogliamo in questa grande famiglia.
    Mimmo, Maurizio ed io vogliamo darti il BENVENUTO e ti ringraziamo per aver accolto il nostro invito ad organizzare riunioni nella tua regione.
    Vorrei inoltre invitarti a comunicarci la tua e mail affinchè possiamo inviarti mensilmente il giornale di categoria e i documenti inerenti la nostra situazione.
    Se nn vuoi renderla pubblica, inviala a maurizionapoli1@live.it.
    Ciao e a risentirci presto

    RispondiElimina
  37. vi scrivo da una provincia del Lazio .Oggi sudi ungiornale locale si parlava di noi dove dice che si prospetta una diminuizione delle ore e già in altri enti pubblici oltre le scuole lo hanno ridotto ma ritorna sempre a bomba il fatto della Gelmini che vuole le pulizie fatte dalle bidelle .Dico veramente non se ne puo' piu' con questi tira emolla si decidessero una volta per tutte a fare chiarezza saluti .

    RispondiElimina
  38. Cara collega del Lazio
    l'appello lo rivolgiamo anche alla tua regione riunitevi in assemblee e invitateci... non serve solo lamentarsi bisogna attivarci e subito.
    Aspetto tue notizie la mia e-mail l'ha già pubblicata stella nel commento precedente, ti informo poi che abbiamo inviato anche un comunicato sulle scuole della vostra regione.
    Colleghi riuniamoci in assemblee e organizziamo un'azione e un gruppo di lotta !!
    INVITATECI NELLE VOSTRE REGIONI:
    LAZIO-ABRUZZO-SICILIA-CAMPANIA-CALABRIA

    RispondiElimina
  39. giovanni delisa ex lsu della campania vuole sapere che fine farà

    RispondiElimina
  40. CHI? SPIEGATI

    RispondiElimina
  41. resterete tutti senza lavoro,i collaboratori scolastici vi hanno fatto le scarpe.....

    RispondiElimina
  42. al anonimo delle 16:29 volevo dirgli che noi ex lsu e da quasi 13 anni che siamo nelle scuole e la gente a sempre vociferato che ci dovevano sbattere fuori,invece ne abbiamo visti bidelli entrare e uscire dalle scuole,e ti garantisco che ne vedremo ancora,non so chi sei tu pensso che sei un bidello o quasi bidello,percio qui non sei gradito perche siete una massa di infami.

    RispondiElimina
  43. COLLEGA NON OFFENDERE NON SI CHIAMANO PIù BIDELLI MA COLLABORATORI SCOLASTICI (MANGIA PANE A TRADIMENTO) MA ANCHE PER LORO LA PACCHIA STA FINENDO

    RispondiElimina
  44. ALLA COLLABORATRICE SCOLASTICA DELLE h.16,29 rispondo io che nel nostro novero di ex lsu ci sono persone che hanno le palle e che io stesso ho fatto rimuovere una vostra collega perchè si vantava del fatto che lei non doveva fare nulla poichè si dia il caso che noi lavoriamo eda cittadini onesti paghiamo le tasse anche per dare lo stipendio avoi Quindi attenzione perchè le cose si possono ripetere

    RispondiElimina
  45. Se reagireste alle inziative che proponiamo come reagite alle stronzate che commenta una presunta "collaboratrice" avremmo già risolto i nostri problemi.

    RispondiElimina
  46. Cristina da Cagliari30/01/10, 09:26

    Per Maurizio; scusa Maurizio ma perchè ogni volta che si parla di fare e lottare tu dici se i vostri sindacati Confederali ve lo permetteranno?I nostri sindacati non sono i nostri padroni e noi non agiamo e parliamo per voce loro; siamo tutti, grazie a Dio, dotati di cervello e libero pensiero e credo che ciò sia stato ampiamente dimostrato con la riunione di Cagliari.Voglio rispondere al lavoratore di Napoli che mi ha frainteso:quando io parlo di lotta è chiaro che mi riferisco alla reinternalizzazione ATA.Ma tutti dobbiamo capire che questa passa per il proseguo degli appalti.Se vogliamo tirare i remi in barca ci dobbiamo stare sopra, se ci buttano giù siamo finiti.Perciò quando ho parlato di ore ridotte da quest'anno e di mancanza di chance per l'anno prossimo è perchè, come tutti ormai sappiamo, dal prossimo anno i finanziamenti per le cooperative saranno quasi azzerati, perciò saremo fuori e questo si traduce nel fatto che abbiamo solo 11 mesi per la nostra lotta comune ,l'assunzione ATA.

    RispondiElimina
  47. Cristina da Cagliari30/01/10, 09:36

    Noi in Sardegna ci stiamo attivando per portare la nostra voce e la nostra protesta a tutti gli Amministratori locali, a partire dai Sindaci, vai per Presidenti della Provincia fino al Governatore della Regione.Interesseremo i quotidiani, chiederemo incontri con il Direttore Scolastico Regionale,affinchè tutti capiscano che in una terra già falcidiata dai licenziamenti e dalla cassa integrazione non ci si può permettere di perdere altri preziosi posti di lavoro e che nella posizione in cui oggi siamo i nostri posti sono già persi. Buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  48. Per Cristina
    dico questo perchè so che i confederali sul ministero a parlare dell'internalizzazione del servizio e dell'assunzione ATA degli ex lsu non ti ci porteranno sicuro.
    Sul Ministero sale solo chi la pensa come loro e chi dirà quello che loro vogliono dire. Assolutamente Cristina non voleva essere un'offesa personale ti ho conosciuto di persona e ho constatato che sei persona valida anzi resto in attesa di quel piacere che ti ho chiesto. Noi , come vi ho riferito anche alla riunione, ci contentiamo anche se ci seguite solo nelle azioni di lotta, a noi interessa solo arrivare all'obiettivo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  49. Maurizio te sai che i bidelli(collaboratori scolastici)vi hanno fatto le scarpe,in quanto dal prossimo anno sarete tutti in mezzo alla strada a boccheggiare.Quindi è inutile che lotti xkè avete già perso.Le coop vi scaricheranno appena non ci saranno + fondi....cioè tra poco.Siete al capolinea ormai,I collaboratori ritorneranno a fare le pulizie in nome di un economia di scala.Non raccontare chiacchiere ai colleghi,lì fai solo illudere,ormai siete fragati.

    RispondiElimina
  50. PER LA PRESUNTA COLL SCOL NE SEI COSI SICURA CHE I COLL SCOL MEGLIO LA TUA CATEGORIA CI AVETE FATTO LE SCARPE? VEDO CHE SEI INFORMATA MOLTO MA MOLTO MALE DICI ANCHE CHE L'ANNO PROSSIMO RESTEREMO IN MEZZO AD UNA STRADA A BOCCHGGIARE PER ORA VOI CI AVETE PRECEDUTO E FINIAMOLA UNA VOLTA PER TUTTI DI FARCI LA GUERRA TRA POVERI

    RispondiElimina
  51. per la bidella che gira nel blog non ci sperare che siamo fuori sono 13 anni che ci vogliono mettere fuori e nessuno lo fa,per ora siamo noi che vediamo i bidelli in graduatoria fuori,vi dovete accontentare di fare qualche suplenza cara ne dovete fare ancora di strada per entrare di ruolo ciao bella.

    RispondiElimina
  52. ben detto sono loro ke devono andare a casa..noi ex lsu ata abbiamo tt i diritti a restare e resteremo alla faccia di ki vuole il contrario...Marina da salerno

    RispondiElimina
  53. fuori gli ata dal nostro blogs

    RispondiElimina
  54. AVETE MAI SENTITO DEL SIGNORAGGIO BANCARIO?
    SE SI ALLORA LA PRESUNTA BIDELLA NON SI DIA PENA
    PER LE NOSTRE ILLUSIONI,A QUALE CETO SOCIALE APPARTERRA' UNA BIDELLA? DALLA PRESA PER I FONDELLI SONO ESCLUSI SOLO QUELLI DEI PIANI ALTI,
    NOI POVERI LAVORATORI TIRIAMO LA CARRETTA PER SOPRAVVIVERE E PER ESSERE CONTINUAMENTE SPREMUTI DAI CAPOCCIONI.DETTO QUESTO TENIAMO FUORI DAL BLOG TUTTO QUELLO CHE NON RIGUARDA
    IL NOSTRO OBBIETTIVO. DOBBIAMO CREARE UNIONI
    TRA DI NOI.I BIDELLI LASCIAMOLI DA UNA PARTE
    NON C'ENTRANO IN QUESTA NOSTRA FACCENDA.
    FILOMENA DALLA SARDEGNA

    RispondiElimina
  55. Cari colleghi,
    perchè perdiamo tempo a dare importanza nel rispondere agli ATA che commentano nel nostro blog? Lasciamoli perdere!
    Noi andremo avanti per la nostra strada e le cose seguiranno un proprio percorso nel quale ci vedranno tutti uniti magari sotto i ministeri.
    Una cosa sola è sicura: il nostro lavoro nn lo perderemo mai!!!
    Abbiamo tutte le ragioni per essere dentro e, come dice giustamente Cristina da Cagliari, 11 mesi per lottare. Puntiamo all'obiettivo e nn lasciamoci distrarre da stupide polemiche.
    Aggreghiamoci e desteremo paura. Siamo un esercito volete capirlo!!

    RispondiElimina
  56. Salve, forse non avete capito che i bidelli sono vittime del sistema come noi.
    Detto questo lascio a voi immagginare il resto.
    saluti Mocetor

    RispondiElimina
  57. Buongiorno a tutti i colleghi Ex lsu il commento di Stella dovrebbe chiudere questa discussione con questa persona che si dice "collaboratrice" con una riflessione, non accettiamo le provocazioni ma andiamo per la nostra strada il blog è uno strumento validissimo per le informazioni lasciamole fuori queste persone
    saluti

    RispondiElimina
  58. FILOMENA ,Cabras31/01/10, 09:57

    AVETE RAGIONE, O QUEST'ANNO O MAI PIù. A TUTTA DRITTA,SIAMO NEL GIUSTO, ED è LA RAGIONE CHE CI DARà TUTTA LA FORZA PER RIMETTERE LE COSE AL GIUSTO POSTO.

    RispondiElimina
  59. buon giorno a tutti gli ex lsu ata non culliamoci che abbiamo davanti 11 mesi passeranno velocemente bisogna attivarci subito nel nostro piccolo complimenti per i colleghi dalla sardegna per la riuscita della riunine tempo fa vedevo le cose diversamente, volevo dire solo grazie a quella persona che in questi ultimi giorni con la sua pazienza mi sta facendo capire alcune cose che prima da solo non c'ero arrivato detto questo solo uniti e compatti si arriva al nostro obiettivo.

    RispondiElimina
  60. ANONIMO SICILIANO

    Al signor ATA che si augura con piacere che gli ex lsu l’anno prossimo saranno fuori, non sa che per sfortuna pur troppo sia per lui, (bidello), che per noi, ( in modo più grave), noi siamo protetti dai poteri forti che ci sono in Italia. Se la Gelmina è costretta a fare dei tagli drastici , con conseguenze finanziare e lavorative che ricadono anche sui bidelli, sui nostri, (anche tuoi), figli che frequentano una scuola disagiata, per colpa di questi poteri forti che vengono foraggiati tramite i tagli fatti nella scuola. Signor bidello non hai niente da cantar vittoria, dimostri solo di essere un meschino, ottuso e ignorante da lasciarti in considerazione, mi dispiace solo che io ed alcuni amici ex lsu ti abbiamo dato l’importanza di risponderti. Un saluto a tutti gli ex lsu e a tutti quelli che si trovano nelle stesse condizioni da sfruttati

    RispondiElimina
  61. Lavoro:valore fondamentale che qualifica la forma di Stato e che impone il perseguimento
    di una politica di difesa sociale,tesa ad eliminare le disuguaglianze ed i privilegi economici, attraverso la promozione e la tutela
    di ogni attività lavorativa.
    (ogni tanto qualcuno se ne dimentica)
    Filo, Sardegna

    RispondiElimina
  62. Gabriele Roberto31/01/10, 20:14

    ma perche gli date tanta inportanza a parlare di questi bidelli se per noi neanche esistono ,perche rispondere a personeche non ci sono .

    RispondiElimina
  63. We! Bidello!...o Bidella!
    Quando e se faranno fuori gli ex lsu, voi sarete già alla ricerca di un altro lavoro!
    O sei giovane oppure hai poca memoria...
    Quando gli ex lsu sono entrati nelle scuole, tanti anni fa, hanno trovato posti dove da anni non si puliva...adesso che ci sono gli ex lsu vi fregate tra voi stessi al momento di scegliere le sedi! Perchè la maggiorparte di voi sceglie le sedi dove già lavorano gli ex lsu? Vi piace stare a guardare gli altri che lavorano al posto vostro, eh! Bravi! Furbacchioni! ...SCANSAFATICHE!
    Lo so che quando state con le mani in mano vi fermate ad osservare gli ex lsu che oltre alle pulizie, fanno vigilanza, fotocopie, manutenzione...Voi dite sempre che certi lavori non vi competono! Bravi! Ma che volete fare da grandi? Volete continuare a riscaldare le sedie? Oppure volete continuare ad uscire a fare la spesa?
    Nella maggiorparte delle scuole, senza ex lsu ci sarebbe la sporcizia che vi arriverebbe alla testa! E voi SCANSAFATICHE pur di non far nulla...perchè a voi STATALI (ahahah!) non vi compete...vi fareste sommergere da tanta vergogna! Attenzione!
    Tra gli ex lsu ci sono persone che hanno superato i 30 anni di contribuzione...e non hanno nulla da imparare da voi bidelli! Pensa bene! 30 anni di lavoro sulle spalle...e non 4-5 anni tra legge 104, recuperi e tante risposte "a me non compete!"
    Datevi da fare e guardate nelle vostre cose!
    Almeno quando state a riscaldare le sedie, leggetevi qualche libro su come si rispetta il lavoro degli altri! Ne avete tanto bisogno!
    (Luciano)
    Saluti!

    RispondiElimina
  64. E STATE PROPIO APPOSTA CARI COLLABORATORI SE USCIAMO NOI PERCHE TI SEI DIMENTICATO
    CHE LA FINANZIARIA HA BLOCCATO LA TUE ASSUNZIONI PER 3 ANNI SI FINO AL 2012 A ME FAREBBE PIACERE VEDERTI PER UN Attimo a fare quello che facciamo noi la fai propio bella la figura dove sono io due col a mala pena 14aule con le mattine e pomeriggi sai che divertimento io dovrei starti dietro te piaciuto è dai solo per farti vedere che finita la pacchia adesso vi stancate di stare seduti senza fare nulla gelmini le pulizie le fanno i bidelli e dove chi la visto bisognerebbe andarli a cercare forse ha dim dei tagli che ha fatto
    ciao a tutti ex lsu napoli

    RispondiElimina
  65. ciao collega, non te la prendere. tutti a scioperare il 5 a Cagliari.ci vediamo salvo cambio di programma. Maurizio ci confermi?

    RispondiElimina
  66. Collega delle 11,28
    ma cosa devo confermare......il 5 febbraio c'è lo sciopero degli LSU e LPU noi cosa centriamo?

    RispondiElimina
  67. lo sciopero del 5 febbraio in sardegna e' uno sciopero generale, quindi di tutte le categorie. saluti

    RispondiElimina
  68. NON ESATTAMENTE ANGELA E' UNO SCIOPERO GENERALE CHE RIGUARDA TUTTE LE CATEGORIE IN CUI PERO' SONO IMPEGNATI GLI LSU E LPU TI INCOLLO SOTTO IL COMUNICATO.....
    --------------------------------------------
    SCIOPERO GENERALE LSU/LPU VENERDI’ 5 FEBBRAIO

    CON PRESIDI PRESSO LE SEDI DELLE REGIONI

    (CONTATTA LE SEDI PROVINCIALI RDB PER INFORMAZIONI SULL'APPUNTAMENTO NELLA TUA REGIONE)
    Un altro anno di precarietà che non lascia presagire nulla di buono.
    Prorogati i pagamenti dall’Inps fino a febbraio ma restano da firmare le convenzioni tra Ministero e Regioni per i finanziamenti del 2010!!!! Addirittura nei giorni scorsi, si è deciso con un botta e risposta stravolgente (note Ministero del Lavoro del 22.12.09 e risposta Inpdap del 23.12.09), di richiedere agli enti la restituzione dell’incentivo statale alle assunzioni!!!!!!!!!!
    Mentre i lavoratori fanno i conti solo con la condizione di precarietà e non hanno nell’immediato prospettive di superare lo svantaggio economico e sociale, il dibattito politico si arena sulle discussioni interne alle coalizioni …….per restare sulle poltrone. In questi anni, nessuna regione, si è davvero fatta carico della stabilizzazione dei lavoratori se non mettendo in campo incentivi per gli enti locali, derivanti da trasferimenti statali, per assunzioni part-time, per bassi profili, ma senza assunzioni dirette a creare occupazione nei settori e negli enti di competenza regionale.
    Di fronte alla ripresa di coscienza della propria precarietà e delle lotte che i precari hanno fatto scegliendo di battersi per l’assunzione invece delle proroghe-contentino ricattatorie, dobbiamo registrare il disimpegno delle regioni e la totale ostilità del Governo. Ne’ possiamo aspettarcelo spontaneamente dal Governo Berlusconi, (che vuole incrementare i lavori socialmente utili, gratuitamente, con l’utilizzo dei carcerati) ma dipenderà soprattutto dalle azioni che sapremo mettere in campo, con il Governo e con le Regioni.
    Vogliamo ancora assistere allo stillicidio delle promesse preelettorali, degli annunci di assunzione, che in passato e da 15 anni hanno significato solo rinvio della stabilizzazione di migliaia di lsu/lpu?
    Così nelle regioni di centro sinistra, incartate sui problemi interni alle nomine dei candidati anziché assumersi le responsabilità degli atti mancati per risolvere il lavoro nero pubblico, così come il candidato calabrese Scopelliti del centro destra, fallimentare sull’impegno assunto a favore dei lsu/lpu il 18 dicembre 09, al pari del Governo che non vuole sentire le ragioni e le proposte per la contrattualizzazione e il riconoscimento d’ufficio dei contributi per la pensione,la verità è una sola: i lavoratori precari storici lsu/lpu non sono nell’agenda politica dei governi.
    RdB denuncia l’oscenità che viene consumata sulle vite dei lsu/lpu e non risparmia critiche a chi governa per aver trascurato o ignorato l’opportunità di sanare il lavoro nero.E così all’appuntamento con le prossime regionali rimettiamo al centro le nostre rivendicazioni e arriviamo compatti alle mobilitazioni regionali: per i lsu/lpu devono diventare occasioni di lotta e di riscatto e non il solito ritornello delle promesse. NON PERDIAMO L’ULTIMO TRENO !!!!!!
    Rappresentanza sindacale di base RdB
    di lunedì, 01 febbraio 2010

    RispondiElimina
  69. ciao maurizio, io mi riferivo allo sciopero generale per il 5 febbraio in sardegna da parte della cgil-cisl-uil contro la crisi e lo sviluppo.
    abbiamo capito che sono 2 scioperi. ciao

    RispondiElimina
  70. ciao maurizio sono anna dalla provincia di sassari anche io sono una di voi condivido le vostre idee e ora di lottare veramente ciao

    RispondiElimina
  71. Lascia la tua e-mail Anna di Sassari ti metto in contatto con i nostri referenti in sardegna, se non vuoi pubblicarla scrivi a questa e-mail :

    maurizionapoli1@live.it

    saluti e benvenuta nel blog.

    RispondiElimina
  72. anna ciao la mia e-mail e questa annamondo@hotmail.it

    RispondiElimina
  73. email inviatami dall' ONOREVOLE SIRAGUSA ALESSANDRA.


    Inviato: mercoledì 3 febbraio 2010 16.27.36
    A: pinoimperatore@hotmail.it

    Gentili signori,

    la Finanziaria 2010 (art. 2 comma 250) individua la copertura economica per il proseguo del servizio, per il solo anno corrente, in 370 milioni di euro. Lo stanziamento effettivo è rinviato ad un apposito DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri). Il DPCM con l’erogazione dei fondi deve essere inviato, con gli schemi esplicativi delle risorse che si impegnano, alle Commissioni parlamentari. Sui tempi, purtroppo non so dirvi nulla al momento. Vi comunico anche che in sede di approvazione del Bilancio il Governo ha accolto come raccomandazione un mio ordine del giorno in cui chiedevo la vostra stabilizzazione. Continuerò a seguire la vostra vicenda.

    Cordialmente

    RispondiElimina
  74. Ciao Beppe volevo chiederti ma per i pagagamenti di gennaio ci saranno problemi visto i tempi tecnici,sai abbiamo famiglie con bimbbi e ci preoccupiamo ciao ti saluto.

    RispondiElimina
  75. L'assemblea di martedì purtroppo ha avuto poca partecipazione è stato affrontato il problema delle pensioni,comunque anche i sindacati confederali sono molto preoccupati perchè dopo i tagli agli storici sicuramente toccherà anche a noi.

    Mi associo a Luciano in quanto anche noi nella Marsica abbiamo trovato sporcizia in tutte le scuole,ma dopo tanti contrasti siamo riusciti a far pulire i cosidetti "bidelli" perchè la direzione li ha obbligati in quanto è previsto dal contratto, quindi puliamo tutti insieme... anche se in tante scuole i "bidelli" non fanno niente...

    P.S.:I collaboratori scolastici non sono tutti uguali...

    Volevo sapere se Maurizio aveva ricevuto la mia mail...?

    Buona serata a tutti

    RispondiElimina
  76. Buona sera a tutti,
    voglio rivolgere un invito a tutti i colleghi dell'Abruzzo affinchè si facciano partecipi nell'organizzare delle riunioni richieste nella loro regione.
    Vogliate supportare i colleghi della regione e poi contattateci per coordinare il tutto. Un invito particolare rivolgo alla partecipazione di Titty della quale nn ho alcun contatto. Per ogni riferimento potete contattare me o Maurizio ai seguenti contatti:
    maurizionapli1@live.it
    stellafm@hotmail.it.
    Chiedo poi a Maria di voler cortesemente reinviare la sua e-mail .
    Lascio un abbraccio e una buonaserata a voi tutti

    RispondiElimina
  77. ciao a tutti. e' opportuno che vengano organizzate riunioni in tutte le regioni nelle quali siamo presenti. queste riunioni sono di fondamentale importanza, in quanto servono per avere l'unita' e agregazione tra tutti noi ex lsu. chi si occupera' di presenziarle sara' maurizio, ma sta a voi organizzarle. credo sia arrivata l'ora di smuovere le acque. ma, e' mai possibile che a voi stia bene una situazione cosi' incasinata, elemosinando in continuazione, a destra e a manca, la disposizione di fondi per permetterci di continuare il nostro lavoro? in sardegna ci siamo smossi tutti per fare in modo che la riunione potesse avere successo. anche da voi dovrebbe avvenire la stessa cosa, non aspettate che si muovano gli altri colleghi per voi, collaborate tutti assieme. proviamoci

    RispondiElimina
  78. IL SOLE 24 ORE DI VENERDI' 5 FEBBRAIO 2010

    Ieri c'era un articolino che parlava di noi ex lsu dicendo che vi erano 2500 posti di pulitori delle scuole a rischio e di ciò si lamentava la legacop e cgil cisl uil. appena avrò una copia vi scriverò tutto l'articolo.

    RispondiElimina
  79. I 2500 posti, per l'ennesima volta lo dico, riguarda gli appalti storici.
    --------------------------------------------
    Pulizia nelle scuole: a rischio di immediato licenziamento 2.500 lavoratori

    2.500 posti di lavoro a rischio nel settore delle pulizie nel corso del 2010 con pericolose ricadute sui livelli igienici, sulla manutenzione ordinaria e sulla sicurezza delle scuole. Sono queste le conseguenze negative della Direttiva (Direttiva MIUR 9537) emanata nel dicembre scorso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca denunciate stamane nel corso di una conferenza stampa congiunta, dalle Associazioni datoriali Ancst-LEGACOOP, Federlavoro-CONFCOOPERATIVE e FISEAnip/CONFINDUSTRIA, congiuntamente alle Organizzazioni Sindacali dei lavoratori del comparto Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltrasporti-UIL.
    La Direttiva ministeriale prevede una diminuzione del 25% del finanziamento per gli appalti di pulizie e altre attività ausiliarie (i cosiddetti appalti storici), non fondata su reali esigenze di servizio, ma esclusivamente su ragioni di taglio indiscriminato della spesa pubblica e con effetti immediati.
    Di conseguenza, le aziende coinvolte, imprese industriali e cooperative, si vedranno costrette nei prossimi giorni ad attivare procedure di riduzione del personale, innescando un conflitto sociale che potrà avere conseguenze preoccupanti, soprattutto a Sud.
    Sono infatti circa 2.500 gli addetti che perderanno il proprio posto di lavoro a causa di questa riduzione. Va ricordato che questo settore è sprovvisto di ammortizzatori sociali (a differenza degli operai dell’industria), fatte salve le misure eccezionali e provvisorie varate dal Governo (la cosiddetta “Cassa in deroga”), comunque limitate nel tempo e presumibilmente insufficienti a far fronte all’emergenza che si sta determinando.
    Le procedure di licenziamento avranno quindi inevitabilmente gravi conseguenze sociali, riguardando per lo più personale con rapporti di lavoro spesso a part time, prevalentemente donne e con nessuna specializzazione lavorativa, la cui ricollocazione sul mercato nell’attuale fase congiunturale sarà difficile, se non impossibile. Senza contare che in molti casi, la riduzione delle prestazioni avrà forti conseguenze negative sui livelli igienici e quindi sulla tutela della salute degli alunni e degli insegnanti, sulle manutenzioni ordinarie e sulla sicurezza nelle scuole, visto che i tagli dei corrispettivi prescindono da qualsiasi valutazione dei servizi minimi essenziali che devono essere garantiti.
    Associazioni datoriali e Organizzazioni sindacali chiedono l’apertura di un tavolo di confronto con la Conferenza Stato-Regioni data la competenza in materia, oltre che rivendicare dal Ministero dell’Istruzione la revoca della Direttiva MIUR 9537 del 14 dicembre 2009 e la sospensione immediata della stessa, in attesa di una pronta soluzione della vertenza.
    CON LA SPERANZA CHE SIA L'ULTIMO CHIARIMENTO SU QUESTO ARGOMENTO.

    RispondiElimina
  80. buon fine settimana a tutti gli ex lsu ata

    RispondiElimina
  81. anche a te collega di sventura

    RispondiElimina
  82. ciao colleghi ex lsu scuole avete informazzioni sul pagamento di giorno 10, la voce che si dice in giro e che non ci pagano io sono della meridionale servizzi se qualcuno sa dirmmi qualcosa ciao grazzie.

    RispondiElimina
  83. grazie collega del post delle ore 17 15

    RispondiElimina
  84. MA QUESTO MESE CI PAGHIAMO REGOLARMENTE?

    RispondiElimina
  85. A tutti i colleghi che hanno scambiato il blog per l'ufficio informazioni più vicino a casa:
    per voi la notizia più importante è sapere se questo mese ci pagheranno puntuali? Perchè nn vi preoccupate di ciò che accadrà fra qualche mese o l'anno prossimo?
    La situazione in cui riversano gli storici vi lascia indifferenti?

    RispondiElimina
  86. Purtroppo nella nostra categoria ci sono molte persone che non credono al miracolo se non vedono il santo.
    Queste persone sono quelle che pensano solo al prossimo mese se ci pagano o se ci sono finanziamenti etc., ma non muovono il culo per la minima cosa.
    Ha ragione Stella nell'affermare che questo non è l'ufficio informazioni.
    Svegliatevi e fate anche nel vostro piccolo la qualsiasi cosa anche passare parola dell'esistenza di questo blog e invitare questa gente a visitarlo.
    In modo da creare un' unione più capillare della nostra categoria.
    Saluti Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  87. ma scusate, cosa vuol dire:"questo mese ci pagano regolarmente?".NOI CI STIAMO UNENDO PERCHè CI RICONOSCANO FINALMENTE I DIRITTI SACROSANTI DELLA NOSTRA COSTITUZIONE ITALIANA, VISTO CHE SIAMO CATTADINI ITALIANI, E NON UNA SOTTOSPECIE.stiamo denunciando un'ingiustizia e un abuso, subiti nel 2001.c'è bisogno della collaborazione di tutti, ma se qualcuno sta bene nella situazione attuale, amen.cercherò un avvocato in gamba e a costo di rimetterci
    farò valere i miei diritti. questa schifezza deve finire nel 2010.ciao a quelli che la pensano come me.

    RispondiElimina
  88. X stella e macetor volevo dirvvi che qua nessuno ha preso questo blog come ufficio informazzioni,ma semplicemente ce gente che vive con questo misero stipendio,e se non lo prende si preoccupa perche ci sono spese e figli sulle spalle,ora al dila della stabilizazzione se verra o no o pure i licenziamenti, l'oro anno fatto solo una domanda,poi non so se ce qualcuno che a altre entrate,e se ne frega, ora parliamo di questi mesi,e poi mano mano le cose si sistemeranno,colgo l'occasione di salutare tutti i colleghi ex-lsu d'italia ciao.

    RispondiElimina
  89. predica della domenica.07/02/10, 12:45

    è vero, ad esempio io col mio stipendio mantengo
    me e tre figli.non ho altre entrate.Ma il passaggio alle coop.l'ho subito come una pugnalata a tradimento. la ferita è ancora aperta e fa male.abbiamo tutte le carte in regola per ottenere quello che ci spetta, non vorrei che la paura bloccasse alcuni ex lsu. ricordate che se abbiamo paura ci possono far chinare la testa.(come hanno fatto fino ad ora)un saluto a tutti, anche a quelli che non la pensano come me.proviamo a fare una cosa che non si usa più, proviamo a volerci bene, saremo più forti.

    RispondiElimina
  90. Gabriele Roberto07/02/10, 15:14

    purtroppo leggendo queste cose mi viene spontaneo rispondere e vero che dobbiamo lottare per la stabilizzazione ma e pure vero che se alla fine del mese non entra anche se misero quello stipendio che ci danno parecchie e dico non parecchie ma molte sono rovinatissime per che molti hanno dei mutui hanno delle scadenze che si sono fatte per sopravvivvere non per agiare nel lusso e allora non gli e ne diamo colpa per me se c'è un blog aperto e che ognuno esprima quello che pensa e dire i dubbi che ha sperando che qualcuno sapendo gli possa rispondere se poi il blog e diventato da parte di qualche sindacato che si dica facendo in modo che si sappia e non se ne parla piu.Io penso che siamo tutti sulla stessa barca e a fine mese ognuno di noi a bisogno di quei 4 soldi che ci danno e non ne possiamo fare a meno ,io faccio un secondo lavoro ma ho pure tre figli la piu grande 27 anni e che non lavorano e se anche lotto per la stabilizzazione non nascondo che di quelli1000 euro non ne posso fare ameno spero che mi capite quello che ho detto Ciao.

    RispondiElimina
  91. Ciao Gabriele sono l'anonimo che a posto sul blog alle ore 12:07 vedo che la pensi come me e ti do perfettamente raggione, e sembra che per qualcuno possiamo fare almeno dello stipendio delle coop e combattere per la stabilizzazione,ma ora ci servve lo stipendio e poi si vedra come si mettono le cose,ora io dico per quanto riguarda gli storici non e un problema nostro loro di noi non sene fregano nulla,la lotta la dobbiamo fare noi x noi no per gli altri da che mondo e paese e cosi, allora ripeto se qualcuno a delle informazzioni e giusto che si divulgano e ci teniamo informati io sono della meridionale servizzi se sapete divulgate ciao.

    RispondiElimina
  92. Per il collega della Meridionale Servizi e per il collega Gabriele.
    ------------------------------------------
    Vi prego di risparmiarci ridicole morali, se lo stipendio serve a voi che avete il doppio lavoro figuriamoci a noi che non l'abbiamo. I colleghi Stella e Mocetor volevano in pratica dirvi che non serve a un cavolo preoccuparsi se si viene pagati in tempo lo stipendio se poi non ci si lascia coinvolgere nelle iniziative nostre o vostre che mirano ad un miglioramento lavorativo e alla garanzia del posto di lavoro. Aspettare affidando il tutto alla divina provvidenza in un clima simile, è da stupidi e incoscienti. Per quanto riguarda gli storici noi abbiamo detto che quello che gli è capitato ci preoccupa in quanto si ha timore che potrebbe capitare, se non ci attiviamo,anche a noi una cosa simile nel 2011.

    RispondiElimina
  93. Sono d'accordo con i colleghi Maurizio,Stella Mocetor ed altri che si stanno battendo per tutti noi,riguardo al fatto che dobbiamo impostare un cammino comune che ci porti verso un reale miglioramento della nostra situazione lavorativa e soprattutto alla garanzia del posto di lavoro che abbiamo per ora......non ci perdiamo in inutili discussioni sterili sul fatto del pagamento,vi invito tutti a divulgare il materiale tipo giornalino e tutte le info inerenti ai traffici loschi perpretati dalle coop e dai compari di avventura chiamati confederali.....Mandateli a quel paese mettendoli davanti ai loro sabotaggi fatti in questi anni sulla nostra pelle fottendoci l'anima e tutto il resto.......saluti a tutti i colleghi.Vincenzo da Napoli.

    RispondiElimina
  94. Cari amici, per capire un pò meglio quali sono le forze che regolano la vostra vita andate su questo link:

    www.youtube.com/watch?v=KtUmc1Z6f_8

    sono tre video: 1/3 - 2/3 - 3/3, sto parlando di tutti tutti i lavoratori purtroppo che vengono portati a dividersi in ex lsu e tante altre categorie giusto per essere più controllabili... buona fortuna a tutti...

    RispondiElimina
  95. CARI COLLEGHI IO INVECE VI DICO DI VEDERE QUESTO SITO CHE MI HA IMBARAZZATO NON POCO: "scuola magazine "/ appalti di pulizie .Dice che anche per noi cè la riduzione del 25% ddel lavoro ma che si arriva al licenziamento in questo anno in corso deciso da una circolare ministeriale l'8 gennaio 2010 cosa ne sapete voi ? Vi risulta?Saluti ex lsu del Lazio.

    RispondiElimina
  96. Buongiorno a tutti, all'anonimo di ieri 22,22 guarda collega che per l'ennesima volta stai parlando dell articolo che riguarda gli storici, come è già stato ribadito più volte non ci riguarda direttamente anche se suscita in noi molta preoccupazione spero di ever chiarito
    saluti

    RispondiElimina
  97. BUON DI,o ci siete o lo fate il taglio del 25%, PER ORA NON RIGUARDA NOI EX LSU, PARECCHI COLLEGHI LO HANNO PIù VOLTE RIPETUTO se poi volete scrivere nel blogs tanto X creare confusione evitate. saluti BEPPE

    RispondiElimina
  98. Cristina da Cagliari09/02/10, 21:51

    Ciao Maurizio, purtroppo anche io come tanti di noi sono costretta ad arrotondare il nostro misero stipendio con altri lavori, 3 figli e una casa da mantenere pesano assai quando si è da soli, perciò non ho ancora avuto il tempo per mettermi al pc e fare quello che mi avevi chiesto.Cercherò di mantenere la mia promessa il più presto possibile. Saluti a tutti

    RispondiElimina
  99. Non ci sono problemi Cristina è comprensibile
    aspettiamo tue comunicazioni,ciao.

    RispondiElimina
  100. scusate la mia ignoranza in materia ma nella mia busta paga(emessa da intini source)viene così riportato:Minimo di retr=515,56//Anz.Forf.Settor=30,09//edar=17,50--Non so cosa si intende per minimo tabellare,se mi potete aiutare vi ringrazio anticipatamente. collega calabrese

    RispondiElimina
  101. quelle cifre amico corrispondono alle tabella 109 del contratto collettivo della nostro settore gia ripartite partime al 87.50 per cento che corrispondono a 35 ore settimanale ciao

    RispondiElimina
  102. A CHI LAVORA CON LA MONDIAL P. VORREI DIRE CHE ANOI NEL LAZIO NON PAGA LO STIPENDIO VORREI SAPERE ACHI NE Fà PARTE SE PER VOI è LA STESSA COSA .SIAMO SEMPRE ALLE SOLITE GRAZIE.

    RispondiElimina
  103. Gabriele Roberto10/02/10, 06:36

    La Coop2001 ha pagato lo stipendio di gennaio,stamattina l'ho trovato accreditato.Ciao

    RispondiElimina
  104. http://nuovosoldo.wordpress.com/category/scuola-e-universita/

    RispondiElimina
  105. Carissimo collega della Intini Source
    per minimo tabellare s'intende ogni importo minimo della retribuzione (es. nel tuo caso 515,56; 30,09 ect) stabilito per legge attraverso il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) che un'azienda è tenuta a corrispondere al proprio dipendente, al di sotto del quale nn può andare.
    Se un'azienda dovesse applicare importi al di sotto dei minimi è soggetta a denuncia. Si intuisce che, un'azienda ha la facoltà di corrispondere un trattamento di maggior favore per il dipendente (cifre più alte) ed è riconosciuto legalmente.
    Ora, le cifre da te indicate corrispondono a quelli riportati dal parametro 109 ma rapportati alla percentuale del tuo part-time ossia 87,50.
    Nello specifico il parametro 109 del nostro contratto riconosce un importo di 589,21 per coloro che effettuano le 40 ore. Rapportandolo all'87,50 viene fuori la cifra di 515,56 da te indicato, così lo scatto di anzianità e così via
    (589,21 x 87,50): 100 = 515,56
    ( 34,39 x 87,50): 100 = 30,09
    Auguro a tutti voi una buona giornata

    RispondiElimina
  106. qualcuno sa dirmi se la meridionale servizzi a pagato gli stipendi grazzie ciao.

    RispondiElimina
  107. CARI COLLEGHI COME VEDETE IL SINDACATO RDB HA VINTO LA BATTAGLIA DELL'INTERNALIZZAZIONE IN PUGLIA......BASTA CREDERCI VI ALLEGO SOTTO L'ARTICOLO IN QUESTO CASO RIGUARDA LA SANITA'.
    ---------------------------------------------
    OBIETTIVO RAGGIUNTO

    Approvate dal Consiglio Regionale le norme per il passaggio automatico alle “Società in house” dei Lavoratori delle Ditte e Cooperative in appalto. Nella serata di Martedì 9 febbraio 2010, dopo quattro giorni di ininterrotta mobilitazione e presidi dentro e fuori la Sede del Consiglio Regionale della Puglia che ha visto centinaia di Lavoratori lottare fianco a fianco con le RdB ed altre organizzazioni di base, sono stati approvati gli articoli del “Decreto Omnibus Sanità” che segnano un passaggio fondamentale per il proseguimento del percorso di reinternalizzazione dei servizi nella Sanità pugliese. La dimostrazione più evidente di come una vertenza, iniziata da oltre 2 anni ed estremamente complessa e difficile sia per l’elevato numero dei soggetti coinvolti (oltre 8.000 operatori) e sia per gli enormi interessi economici in gioco (il ricchissimo e ghiotto sistema degli appalti), si può vincere con la forza, la determinazione, la compattezza, i sacrifici e la passione che i Lavoratori hanno messo in campo.Come RdB esprimiamo grande soddisfazione per il risultato raggiunto.
    Un risultato affatto scontato ed ottenuto grazie anche alla capacità di aver saputo gestire dall’inizio alla fine le numerose iniziative sviluppate in questo lungo periodo in tutti i territori provinciali, al senso di responsabilità ed equilibrio riscontrato soprattutto nei momenti e nelle situazioni di più forte tensione e preoccupazione, di essere riusciti ad imporci come i veri rappresentanti dei lavoratori e come seri e credibili interlocutori con le Istituzioni politiche e le Direzioni Generali delle ASL e Aziende Ospedaliere.E tutto questo,nonostante i tantissimi tentativi di ostacolarci con ogni mezzo e dovendo contrastare e superare le difficoltà frapposte dalle potenti “lobby politiche-affaristiche” e finanche da quei sindacati (confederali e autonomi) i quali in questa vertenza si sono distinti per la loro “totale latitanza”, salvo poi presentarsi ai lavoratori “a giochi fatti”, senza aver sprecato “una sola goccia di sudore” e magari attribuirsi pure i meriti.
    Per quanto riguarda gli articoli approvati, va sottolineato che sono state recepite le modifiche e le integrazioni presentate dalle RdB e Cobas sui seguenti punti:
    -garanzia del passaggio automatico alle Società in house di tutti i Dipendenti delle ditte e cooperative “esternalizzate”;
    -La possibilità per il Personale di ruolo in Strutture sanitarie di altre regioni e che svolgono incarichi TD presso le ASL pugliesi di essere inserito negli organici di queste ultime;
    -stabilizzazione dei Lavoratori ex LSU che sono stati impegnati anche attraverso “piani di impresa” nelle ASL della Puglia.
    La partita ora si sposta ai tavoli di confronto con i Direttori Generali di ogni ASL affinché si avvii, laddove non è ancora partito, e si proceda in tempi rapidi ad effettuare i previsti ed ulteriori passaggi per completare il percorso di internalizzazione.
    Come RdB, ora più che mai, unitamente alle altre organizzazioni di base ed ai Lavoratori, rafforzati dal Decreto approvato dal Consiglio Regionale non daremo nessuna tregua nel caso in cui dovessimo registrare ingiustificati ed inaccettabili “ritardi o rallentamenti”.
    LA LOTTA CONTINUA E SI CONCLUDERÀ SINO A QUANDO L’ULTIMO DEI LAVORATORI DELL’ULTIMA ASL DELLA PUGLIA SARÀ INTERNALIZZATO

    RispondiElimina
  108. Grazie Stella per la dettagliata risposta,farò presente in ditta dell'ammanco.Sono pronto ad iniziare qualsiasi forma di lotta per difendere i nostri diritti,certo che non perdono occasione per fregarci! Collega calabrese

    RispondiElimina
  109. QUANDI PROFESSORI SCUSATE DI QUALE AMMANCO PARLI NON HAI CAPITO QUELLO CHE HA DETTO STELLA E QUELLO CHE TI HA GIA DETTO L ANONIMO PRIMA DI STELLA L ANONIMO TI AVEVA GIA SPIEGATOSOLO CHE STELLA ESPRESSO MEGLIO PER FARTI CAPIRE MA TU ANCORA NON HAI CAPITO QUELLO CHE TU PERCEPISCI IN QUESTO MOMENTO è GIUSTOCOME PARMETRO 109, SE CI DOVREBBE ESSERE UNI AMMANCO COL PARAMETRO 115 è UN ALTRA DISCORSO COSA DA VERIFICARE CON I SINDACATI O CON UN AVVOCATO. SPERO CHE SIA STATO PIU CHIARO IN QUESTO SENSO BUON NOTTE

    RispondiElimina
  110. Risposta all'anonimo delle01:01- Se si scrive che ci compete il parametro 115 vuol dire che il 109 che attualmente ci è corrisposto, è sbagliato quindi cosa devi controllare ancora? Collega calabrese

    RispondiElimina
  111. Cari colleghi oggi nella mia città si è tenuta una riunione sindacale,presenti per L RDB li segretario regionale SICILIANO PAOLO DI GAETANO PER IL CONSORZIO il dott MAURO ,ED una delegaziona di dipendenti.La riunione aveva come ODG i continui rit nei pagamenti ,la possibilità deln full time ed altre importanti questioni.DOPO ampia discussione il rappresentante del consorzio si è impegnato nella puntualità dei pagamenti mentre nulla (per ora) si può fare per il full time.

    RispondiElimina
  112. Ringrazio il segretario regionale per la SICILIA dell RDB PER averci dimostrato come si fà sindacato, Esorto tutti i colleghi a partecipare alle riunioni sindacali(sopratutto quelli tesserati con i confederali) affinchè possano trarne le dovute riflessioni.Saluti A TUTTI

    RispondiElimina
  113. BUON SAN VALENTINO A TUTTI GLI EX LSU D'ITALIA.

    RispondiElimina
  114. scusate...ma dell'incontro con L'On. Pizza previsto per fine gennaio 2010 si è saputo qualcosa?

    RispondiElimina
  115. Martedì, 19 Gennaio, 2010
    E' stata inviata una nota unitaria al sottosegretario Pizza per ricordargli dell’impegno preso a ragionare entro fine gennaio sull’apertura di un percorso di stabilizzazione dei co.co.co. ex LSU.
    Nella nota unitariamente inviata, chiediamo anche garanzie rispetto alla regolarità dei versamenti dei compensi ai lavoratori per evitare i problemi sorti lo scorso anno in assenza di chiarezza.

    RispondiElimina
  116. ovviamente.. tutto tace...

    RispondiElimina
  117. Ringrazio i colleghi della Sicilia per la meravigliosa accoglienza e partecipazione, il vostro COINVOLGIMENTO ci incoraggia a proseguire il giro delle regioni.
    Un ringraziamento particolare va agli organizzatori delle riunioni che con il loro operato hanno permesso tutto cio’:
    - CALOGERO,MOCETOR,ROSALBA (Porto Empedocle)
    - CETTY,GAETANO,FRANCESCA (Enna)
    - MARCO ( Avola)
    - CATENA,MARIELLA,SALVATORE (Capo D’Orlando)
    - FRANCAVILLA,ELIO,CALANDRINO,FRANCESCO (Monreale)
    Ringrazio come sempre poi STELLA per la collaborazione.
    Carissimi, il coinvolgimento dei colleghi Siciliani è la conferma che le cose stanno cambiando, è la conferma che c’è voglia di reagire e questo chiaramente deve invogliare tutti noi a divulgare ognuno nelle proprie regioni lo stesso messaggio la lotta all’ ASSUNZIONE ATA.
    Consiglio ai colleghi che sopra ho citato, di girare in questi giorni nelle scuole e riunirsi in assemblee per divulgare quanto vi ho riferito nelle riunioni a tutti quei colleghi che non erano presenti. Grazie ancora.

    Invito ora tutti i colleghi del LAZIO a contattarci per organizzare insieme riunioni nella vostra regione vi ricordo di scrivere a :
    maurizionapoli1@live.it oppure stellafm@hotmail.it

    Ricordo che alla fine del giro delle riunioni sarà organizzata una manifestare a Roma per chiedere al Ministero l’apertura di un tavolo tecnico per l’internalizzazione del servizio di pulizia nelle scuole tramite l’assunzione ATA degli ex LSU.
    RICORDATE …….INSIEME POSSIAMO FARCELA

    RispondiElimina
  118. Ciao a tutti amici sono Tom dalla prov. di Bari. Al risveglio stamane , ho letto una bella notizia sul nostro blog . Le assemblee tenute da parte del nostro collega Maurizio da Napoli in Sicilia hanno ottenute risultati a dir poco soddisfacienti.Bene amici , sappiate che in me e' scaturita una grande gioia , direi che finalmente quasi in tutte le regioni dove vi sono ex lsu che operano nelle scuole qualcosa di buono si sta muovendo , non crediate che sia giunto il momento di dire basta a questo sfruttamento da parte di quei Signori che stanno lucrando sulla nostra pelle ? Vorrei anche complimentarmi con i colleghi che hanno dato supporto alla buona riuscita di tutto cio'.Immaginate amici miei, se sin dall'inizio tutti noi avevamo solo ed esclusivamente un unico filo conduttore avremmo avuto innanzitutto una nostra maggiore dignita'di operai e inoltre ci avrebbero corrisposto nelle dovute spettanze.Ma malgrado cio' sono ottimista e fiducioso in questo ,a volte la vita non ci da mai quello che al momento vogliamo ,credo che i colpi di scena arriveranno se siamo tutti uniti credetemi.Ribadisco ancora una volta che solo ed esclusivamente noi con la nostra unione potremmo programmare una vita soddisfacente e dignitosa .Fiero dell'evento vi auguro un buon inizio settimana a tutti voi ed un caloroso abbraccio TOM....

    RispondiElimina
  119. Ciao a tutti, l'importanza del blog è stata ed è di primaria importanza gli incontri per le varie regione ad opera di colleghi come
    Maurizio con la partecipazione di stella Mimmo e tutti gli altri colleghi che si prodigano per portare avanti la nostra sacrosante e giusta causa deve spronare tutti noi nel nostro piccolo a divulgare a informare chi non sa le cose come stanno come dice Tom finalmente si vede qualcosa solo la nostra unione potrà portarci ad una vita dignitosa
    un caro saluto Antonio

    RispondiElimina
  120. Ringrazio anch'io di cuore tutti i colleghi sopra citati che hanno collaborato con noi alla programmazione di queste riunioni. Se nn ci fosse stato il vostro aiuto nn saremmo giunti ad una buona riuscita.
    Confido ancora su voi per la divulgazione del messaggio sul territorio.
    Mi auguro inoltre che l'iniziativa venga emulata anche da altri colleghi.
    Un abbraccio caloroso a tutti voi e auguro una buona giornata.

    RispondiElimina
  121. ciao a tutti. sono felicissima nell'apprendere dell'esito positivo delle riunioni svoltesi in sicilia. questo ci fa capire che le acque si stanno smuovendo.finalmente la nostra problematica sta diventando un interesse comune.e' giusto, aspirare a cio' che ci e' dovuto: internalizzazione ata. colleghi ora dobbiamo fare in modo che queste riunioni continuino
    e come dice maurizio poi tutti a manifestare a roma. grazie colleghi della sicilia e naturalmente a maurizio

    RispondiElimina
  122. Mi congratulo pure io per la riuscita della riunione in sicilia, non appena tutto è pronto si parte ciao a tutti
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  123. Salve a tutti,come già sapete Maurizio è stato in Sicilia e il fatto che è ritornato sano e salvo a casa dimostra che la Sicilia non è come molti l'immagginano.
    A parte gli scherzi,la riunione che abbiamo fatto con Maurizio è stata molto costruttiva , e ha aperto gli occhi a molti colleghi.
    Ma come diceva Maurizio adesso tocca a noi organizzarci e fare delle riunioni in modo da portare la verità della nostra situazione dove è stata nascosta dai confederali.
    Un'altra cosa importante che ha puntualizzato Maurizio nella riunione, e quella di registrarsi nel blog come "lettori fissi" in modo tale da far vedere ai "SIGNORI DELLA POLITICA CHE CI SEGUONO " quanti siamo realmente.
    Saluto tutti i colleghi invitandoli a essere più partecipi nel blog, strumento e arma potente nelle nostre mani, per raggiungere l'obbiettivo credo da tutti sperato L'INTERNALIZZAZIONE.

    Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  124. Saluti a tutti ringrazio Maurizio ,Stella e Mimmo per l impegno e la tenacia dimostrata nel far sì che le riunioni svolte nelle varie reggioni abbiano sempre esito positivo.Come già saprete si sono svolti in Sicilia diversi incontri che sono serviti a far conoscere a molti l importanza della nostra lotta per il raggiungimento dell internalizzazione ma sopratutto servono a farci svegliare,farci conoscere e farci unire.Esorto anche io tutti i colleghi a divulgare il blog e diventare dei lettori FISSI DEL BLOG.

    RispondiElimina
  125. Ciao Stella ho visto pocanzi che per te sull'altro blog c'è una domanda se puoi rispondi anche a me qui, il mio quesito è lo stesso e quindi vorrei sapere anch'io come bisogna comportarsi per gli ammanchi relativi ai parametri ti ricordo che per i sindacati è tutto ok. GRAZIE

    RispondiElimina
  126. INCONTRO AL MIUR
    FINANZIAMENTI ALLA SCUOLE

    E’ proseguito, nella serata di ieri, 16 febbraio 2010, il confronto relativo al finanziamento alle scuole e alle istruzioni operative per la predisposizione del programma annuale 2010, il cui termine è stato prorogato al 1° marzo p.v., così come concordato nella riunione del 10 febbraio u.s., tra organizzazioni sindacali ed amministrazione.
    L’Amministrazione era rappresentata dal Direttore Generale per la politica finanziaria e il bilancio, Dr. M. Filisetti. Per la UIL scuola ha partecipato Pino Turi.
    Preliminarmente, si è condivisa l’esigenza di inviare alle scuole i finanziamenti per le ore eccedenti e per gli incarichi specifici, secondo i seguenti parametri:
    - ore eccedenti (28, 5 ml.ni) sulla base dei docenti in organico di diritto, della scuola primaria (32%) e per la secondaria di primo e secondo grado (68%);
    - incarichi specifici del personale ATA (circa 30 ml.ni ), per le scuole che hanno risposto al monitoraggio, sulla base del personale in organico di diritto detratti i posti delle seconde posizioni economiche;
    - per le altre che non hanno risposto al monitoraggio ( 1040), sempre sulla base del personale in organico di diritto e in misura proporzionale rispetto al totale delle risorse stesse.
    Nel merito del confronto per la predisposizione del programma annuale e le relative istruzioni operative, finalizzate a definire i chiarimenti alla circolare del 14 dicembre, si sono affrontati i problemi relativi a:
    - finanziamento delle supplenze;
    - spesa per la fornitura dei servizi di pulizia;
    - indicazioni contabili circa la gestione dei residui e l’utilizzo dell’aggregato Z.
    Relativamente al primo punto, si è discusso di un sistema di finanziamento che consenta alle singole Istituzioni scolastiche la possibilità di ricevere periodicamente (anche ogni mese) un’integrazione, rispetto alle risorse finanziarie assegnate inizialmente, sulla base del fabbisogno 2010, desumibile dai “flussi finanziari” relativi all’aggregato di spesa per supplenze brevi (sia docenti che ATA); nel caso il fabbisogno fosse particolarmente elevato, ben oltre la media della spesa per supplenze delle altre scuole dell’analogo settore, il MIUR provvederà, previa verifica, all’erogazione delle somme necessarie, fermo restando la necessità di assicurare l’ordinato svolgimento delle attività didattiche, secondo la normativa vigente.
    Sul secondo punto, l’amministrazione, nell’ambito della riduzione complessiva dei finanziamenti del 25%, ha confermato solo che garantirà alle scuole somme pari al costo del personale che si sarebbe avuto in servizio in assenza del servizio di appalto;
    Sul terzo punto, fermo restando l’esigenza che i bilanci devono rappresentare la situazione finanziaria reale (occorre impegnare sempre le spese, anche quando non siano erogate), abbiamo chiesto che, nelle istruzioni operative, risulti chiaro che i fondi contrattuali del FIS, non devono essere ” distratti” per scopi diversi dal pagamento del salario accessorio del personale e che le somme non spese (economie) vadano ad incrementare le risorse del FIS dell’anno successivo.
    La UIL Scuola, pur valutando positivamente il lavoro sul piano tecnico, ritiene insufficienti le risorse destinate alle scuole e si riserva una valutazione complessiva, nella misura in cui il MIUR darà garanzie circa il funzionamento delle scuole sotto il profilo della qualità dell’azione didattico – educativa.

    RispondiElimina
  127. cari colleghi, non molliamo uniti c'è la faremo

    RispondiElimina
  128. vota e commenta il post di Mimmo su La Conoscenza rende liberi

    RispondiElimina
  129. un grazie di cuore a tutti i colleghi che si stanno impegnando,restiamo uniti e pronti x qualsiasi evenienza,anche se io personalmente sono molto negato nel postare ,vi posso garantire che collaboro .un grazie a maurizio,mimmo,stella x la loro superdisponibilità ciao antonio bari.

    RispondiElimina
  130. SI ARRANCIANO I PEZZENTI , SI ARRANCIANO I BORCHESI, SI ARRANCIANO I MARCHESI CERCANN'E FATICHA'... MA CI SARA' PER NAPOLI UN ALTRA VIA D'USCITA: MA' SE'PO' FA' STA VITA SULTANT'PE' CAMPA'...

    RispondiElimina
  131. Ciao a tutti amici sono Tom dalla prov Bari. Vorrei commentare qualcosa in merito al nostro amico Anonimo che ha posto il suo diciamo commento alle ore 17,33. Innanzitutto caro amico sono molto desolato per il tuo anonimato , sappi che siamo nell'anno 2010 e giocare ancora per l'ennesima volta a nascondino credo che non sia poi tanto piacevole . Come secondo punto credo che tu stia facendo o per meglio dire valutandoci in due categorie cioe'hai fatto due pesi e due misure , perche' non e' solo la regione della Campania a doverci essere in questa turbolente e schifosa situazione in cui tutti noi ci siamo dentri fino al collo e percepire lo stipendio che malgrado cio' non ne arriviamo a fine mese ad affrontare le nostre spese dovute per il fabbisogno familiare . Come terzo punto caro amico anonimo vorrei chiederti tu ... come uomo cosa stai facendo o cosa suggerisci agli amici che stanno lottando per la nostra giusta causa ? Non me ne volere caro amico ma ti chiedo di contribuire assieme agli altri amici colleghi , credo che questo sia il farmaco per poter prevenire in altre circostanze ancora peggiori di quanto stiamo attraversando .Auspico a tutti voi di non postare mai piu' in anonimato , credo sia arrivato il momento di esporci in primis senza dover aver timore di nascondere il propio nome o cognome , cercando di poter affrontare con grinta la nostra lotta . Vi auguro un buon proseguio di serata e vi saluto fraternamente Tom..

    RispondiElimina
  132. SI, Tom, anche io penso che non c'è alcun motivo x nascondere la nostra identità. ciao collega.
    Sardegna

    RispondiElimina
  133. Buongiorno a tutti, sul fatto dei post anonimi concordo con Tom e Filocanu, ma i post anonimi non sono il solo problema che abbiamo.
    Bisogna far sapere a tutti che cosa hanno fatto i Confederali contro di noi, perchè vi è tanta gente che ancora non lo sa.
    Quando abbiamo fatto la riunione con Maurizio, ho fatto vedere dei documenti che dimostravano come nel 2001 RDB e COBAS ci mettevano in guardia di non firmare i contratti perchè era un'inganno ma nesssuno ci ha creduto,e poi la cosa che ha stupito molti è stato il documento che prova la responsabilità dei Confederali (si sono opposti alla riserva del 30% che il governo era disposto a concederci nel 2003).
    Ora magari qualcuno penserà che sono retorico, ma vi posso garantire che molti nostri colleghi appena hanno visto questi documenti hanno disdetto con i Confederali e si sono iscritti con RDB, l'unico sindacato che ci sta aiutando per davvero, per cui fatelo anche voi passate parola il più possibbile perchè la verità deve essere saputa da tutti i colleghi.
    P.S ricordo di nuovo a tutti i colleghi di iscriversi fra i lettori fissi del blog, facciamoci vedere quanti siamo veramente.

    RispondiElimina
  134. È da un po’ che non scrivo, ma tanto è il rammarico, la delusione che è in me, che mi porta a scrivere ancora una volta.
    E’ assurdo che ancora oggi continuate a scrive sul blog, sperando che qualcuno possa prendersi cura di noi, (se poi noi rimaniamo seduti comodamente a casa) babbo natale non esiste, svegliatevi,……. e mi spiego.
    Sono pienamente d’accordo sull’ammirevole lavoro che stanno svolgendo gli amici Maurizio, Mimmo, Stella e altri, ma non basta.
    Se al tavolo delle trattative si seggono poi i sindacati confederali, la volete capire che è tutto inutile?
    Voi non immaginate nemmeno il lavoro svolto nel 2009 dagli amici della Sicilia, con i quali sono stato e sono continuamente in contatto, hanno smosso tutti i parlamentari e politici dell’isola, hanno coinvolto parlamentari a Roma e, purtroppo, non ci sono riusciti, colgo l’occasione per ringraziarli pubblicamente e invitarli a continuare nella lotta per la nostra stabilizzazione.
    Sapete perché? Abbiamo sempre contro i sindacati confederali, purtroppo questa è la realtà.
    Ora, finchè al tavolo delle trattative si siedono solo loro, per tutti noi è solo tempo perso.
    Finchè dura questa situazione, finchè ancora oggi molti si contentano del rinnovo (perché svolgono un secondo lavoro in nero), finchè c’è gente che ha paura anche a scrivere sul blog, cosa pretendete.
    Siamo oltre 15.000 ebbene, quanti hanno mai partecipato a una riunione, quanti hanno mai scritto sul blog, quanti hanno ancora la tessera dei sindacati confederali e quanti ancora oggi, purtroppo, li difendono, sicuramente tanti.
    Allora meritiamo la nostra situazione.
    Io credo, da buon padre di famiglia, che tutti dovrebbero fare salti mortali per difendere e procure il pane per i propri figli, ma addirittura continuare a pagare la tessera, a pagare persone che da anni lottano solo per i loro precari, che per anni non si sono mai preoccupati di noi, che per anni hanno fatto e stanno facendo fare la fame ai nostri figli,
    scusatemi se ve lo dico in modo volgare:
    mi fanno schifo tutte quelle persone che accettano questa situazione e che pagano i loro nemici.
    Non faccio l’interessi dell’RDB, sono uno di voi, sono uno che si è sempre firmato e che ancora oggi ha il coraggio di firmarsi col nome e paese di residenza, lo ripeto per l’ultima volta, se al tavolo delle trattative continueranno a sedersi i sindacati confederali, è inutile fare qualsiasi proposta, qualsiasi riunione, stiamo perdendo solo tempo e stiamo facendo il loro gioco.

    RispondiElimina
  135. scusatemi, per la foga non mi sono presentato:
    Oronzino da Maglie (LE)

    RispondiElimina
  136. Caro Oronzino parole sante.....
    quelle poche volte che scrivi riesci a fotografare sempre al meglio la realtà,
    spero che al piu' presto i colleghi si rendano conto e si attivino a riguardo e colgo l'occasione per fare un' invito ai colleghi cococo della sicilia ad unirsi a noi e a mettere in atto insieme iniziative anche perche' la denuncia tecnica che abbiamo fatto ed ogni inziativa che noi facciamo riguarda anche i cococo.
    Ciao Oronzino a presto, se tutto va come deve andare alla fine delle riunioni nelle regioni spero di incontrarti a Roma.

    RispondiElimina
  137. ciao oronzino, su molti aspetti non la penso come te. non credo sia inutile scrivere su questo blogs, e poi' perche' mai non sperare in qualcosa? il blogs comunque e' sempre un punto di aggregazione tra noi', al di la di tante cose, possiamo sempre confrontarci e scambiarci opinioni e notizie (quando ce ne sono).hai perfettamente ragione che al tavolo delle trattative si siedono i confederali ed e' giusto prendere una posizione' se continuare a "tenerli in vita" o annullarli. siamo tanti!!! pero', oggi, stiamo lottando per noi, e questo nessuno ce lo deve togliere. le riunioni servono, eccome se servono! per aprire gli occhi alla gente, per far capire che solo cambiando potremmo averla vinta.per il momento gli esiti delle riunioni fatte sono piu' che positi. forse questo vorra' dire qualcosa? si comincia a cambiare.....? concordo che il lavoro serve a tutti noi, ogni famiglia ha i suoi problemi , le sue esigenze, su questo non entro in merito. pero' arrenderci.....?!!!!no questo mai!!!!

    RispondiElimina
  138. Angela io ho colto il messaggio di Oronzino in maniera diversa, credo che Oronzino voglia dire che bisogna andare oltre il blog cercando di partecipare alle varie iniziative, molti hanno preso il blog come un passatempo scrivono ogni tanto commentando e giudicando ma poi altro non fanno. Credo, come Oronzino, che fin quando permetteremo che i confederali, grazie anche alle deleghe, facciano loro le trattative al Ministero, dell'assunzione ATA non se ne parlerà mai. E la citazione dei cococo siciliani credo sia stata fatta per far intendere la difficoltà di raggiungere il nostro obbiettivo. E su questo Oronzino vorrei fare una considerazione che nel commento precedente non ho fatto: io credo che la linea dei cococo Siciliani sia stata sbagliata fin dall'inizio, si è creduto infatti che estraneandosi dal gruppo dei pulizieri si avesse poi maggiori possibilità di essere assunti e poi, cosa piu' grave, si è chiesto aiuto ad un sindacato confederale. Questa emarginazione spontanea dei cococo dai pulizieri credo sia stata una mossa sbagliatissima, l'unica cosa che puo' portarci all'assunzione ata è solo l'unione, piu' siamo e piu' voce grossa abbiamo.
    Ciao ad Angela ed Oronzino

    RispondiElimina
  139. Salve a tutti, avete ragione sul fatto dei confederali che siedono al tavolo delle trattative, ma se noi vogliamo possiamo farli alzare.. anzi mandarli a casa a calci in culo.
    Diamo forza all'RDB iscrivetevi a questo sindacato , per chi è iscritto con i confederali fate le disdette e vedrete che al tavolo delle trattative i confederali non ci saranno più.
    Invito tutti a farlo , e poi chi ha più tempo e capacità può fare delle riunioni nei paesi vicini in modo da far conoscere il nostro sindacato a più persone possibbili.
    Io lo sto facendo e nel mio piccolo ho già fatto circa 25 deleghe per RDB, se tutti si attivassero in questo modo io credo che i confederali rimarrebbero con i soli RSA.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  140. Vorrei fare una breve considerazione sull'orientamento degli ultimi post. E' vero, siamo tutti coscienti dell'ostruzionismo dei Confederali nei nostri confronti,lo abbiamo scritto per centinaia di volte da quando è stato fondato questo sito : abbiamo la certezza che esistono delle collusioni di natura economica e politica, tra loro, i Consorzi e il Ministero della Pubblica Istruzione. E fin qui siamo tutti d'accordo. Ma non possiamo dire che siamo inermi e aspettiamo che i commenti del blog facciano "il miracolo" e qualcuno si accorga di noi. Mi pare che noi Ex Lsu siamo passati già da un pezzo alle azioni concrete, mettendo in secondo piano (senza abbandonarli) i contatti con i politici. Tutto il fermento che si è venuto a creare intorno alle assemblee tenute già in tre regioni, i tentativi di conciliazione che si stanno presentando in tutte le province, lo scambiarsi opinioni e informazioni personalmente, l'aver prefigurato con determinazione lotte imminenti, mi sembrano elementi sufficienti per ritenerci abbastanza soddisfatti (solo un anno fa, eravamo a zero). Dobbiamo nel contempo essere anche realisti : Non potremo far alzare dal tavolo delle trattative, quei sindacati che hanno così tante adesioni, è semplicemente utopistico. Se mai è qui che bisogna lavorare sodo, togliendo loro più consensi possibili. Solo in questo modo potremo sperare, non dico di toglierli dal tavolo delle trattative, ma almeno sederci accanto per poter dire la nostra.
    Un doveroso cenno va ai co.co.co., che noi abbiamo sempre ritenuto compagni di sventura e messi al nostro fianco dal primo giorno che è stato avviato il blog : Sono d'accordo con Maurizio, è stato commesso qualche errore ma non è mai troppo tardi, possiamo camminare insieme da oggi in avanti (se lo vorranno).Da parte nostra, riteniamo la loro presenza più che necessaria per il raggiungimento dei comuni obiettivi.

    RispondiElimina
  141. Per Stella e gli amici del blog:
    innanzitutto chiarisco un concetto,
    non è mia intenzione parlare male di quelli che scrivono sul blog, sarei uno stupido, e non lo sono.
    Al contrario, sono stato, sono e sarò sempre favorevole e d’accordo con tutti gli amici che, attraverso il blog, hanno modo di “conoscersi”, comunicare e scambiare reciproche esperienze. Ho già detto, e lo ripeto, è una cosa ammirevole quello che Mimmo, Maurizio, Stella, Mocetor e altri sono riusciti a fare. Vi rendete conto che hanno messo in contatto amici di tutte le parti d’Italia?
    Credo che se questo non è un miracolo, poco ci manca, e io dovrei essere contrario? Mi sembra impossibile, dopo quello che ho sempre scritto, non vi pare?
    Evidentemente il senso è tutt’altro. Il mio invito, il mio incitamento è rivolto solo a quelle persone, e purtroppo sono tante, che usano il blog solo per carpire informazioni e, soprattutto, per sapere del rifinanziamento, perché fanno lavoro in nero dop, qualsiasi cosa accade, per loro va sempre tutto bene.
    Ribadisco, se mai ce ne fosse bisogno, che è ammirevole, encomiabile (tutto quello che volete) il lavoro svolto sin qui, e mi trovate sempre con voi.
    In riferimento al lavoro svolto dagli amici siciliani, posso dirvi solo questo: se non sono riusciti è solo perché hanno avuto fiducia nei sindacati che pensavano li stessero rappresentando a Roma, così non è stato (avevano i loro precari a cui pensare).
    Dovete sapere che i co.co.co. ata sono solo 970 e i politici non li hanno mai presi in considerazione,
    volete che prendono in considerazione 15.400 ex lsu? Non vi sembra un po’ difficile se non impossibile? Questo perché, se ancora non volete capirlo, hai sindacati confederali non è mai importato di lottare per la nostra stabilizzazione. Ecco il perché del mio scritto, del mio invito continuo a farci rappresentare da un unico sindacato, quel sindacato che non ha il problema dei precari, quel sindacato che sicuramente lotterà per la nostra stabilizzazione.
    Finchè non entra in testa in tutti noi questa realtà, qualsiasi altra forma di lotta sarà, purtroppo, inutile. Possiamo fare centomila riunioni, milioni di scioperi, anche della fame se occorre, ma alla fine dovrà esserci qualcuno che si dovrà sedere al tavolo delle trattative, noi non siamo in grado di farlo e secondo voi chi si siederà? Meditate amici……
    Maurizio, puoi scrivere tutto quello che vuoi sul giornale, non ho problemi,perché dico sempre la verità, spero solo che sia stato più chiaro questa volta, e che queste mie poche righe facciano il miracolo che da tempo aspettiamo.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  142. Ciao Oronzino, io ti ho capito benissimo,senza difficoltà perchè è precisamente quello che ho sempre pensato io.detto questo vorrei chiedere a chi sta dando modo ai confederati di avere voce in capitolo sulle nostre sorti:"perchè sono nati i sindacati?".Con lavoratori come noi, così evidentemente offesi nella dignità, privati dei diritti elementari di cittadini italiani, davvero non potevano fare qualcosa di meglio che dire:"ormai non c'entrate più niente con gli lsu, siete dipendenti delle coop.almeno avete un lavoro,non vi potete lamentare, c'è chi sta peggio".
    credetemi, abbiamo dato forza alle persone sbagliate!!!.A quelli che ancora li difendono dico:"li abbiamo pagati perchè ci difendessero,non per difendere il loro esemplare operato".potevano fare peggio di così???

    RispondiElimina
  143. eh...predica del lunedì... come dice Maurizio,
    vogliamoci bene

    RispondiElimina
  144. A conferma di quanto detto prima e per chi ancora si ricorda:
    ho inviato lettere a tutti i politici, al Presidente della Repubblica, a tutte le testate giornalistiche, compreso l’osservatore romano, ho inviato lettera a striscia la notizia, alla trasmissione anno zero, al giornalista Marco Travaglio, e molte altre ancora, ho postato copia delle lettera sul blog con preghiera a tutti voi di inviarle come ho fatto io. Il risultato che ho ottenuto è stato solo il silenzio, nessuno mi ha risposto, nessuno si è interessato della nostra situazione. Ora, pensate per un momento, se al posto della mia sola lettera ne fossero arrivate 15.400, non credete che qualcuno si sarebbe mosso? che qualcuno si sarebbe sentita tremare la poltrona sotto il culo?Se a trattare per quel 30% ci fossimo trovati noi e le RdB, pensate che oggi saremmo ancora in questa situazione? Credo, se veramente vogliamo risolvere il problema, che dovremmo dare la nostra adesione in almeno 15.000 alle RdB, siamo in grado di farlo? Altrimenti finiamola di piangere. Io non sono in grado di fare miracoli, però c’è un proverbio che tutti noi conosciamo molto bene:

    AIUTATI CHE DIO TI AIUTA

    Quando ognuno di voi leggerà queste righe, è libero di scegliersi il futuro che vuole, certamente io, per la mia famiglia, ho scelto la strada, anche se piena di buche che, quanto meno, mi da la speranza della stabilizzazione in un prossimo futuro.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  145. X ORONZINO E TUTTI I COLLEGHI
    Sono daccordo con Oronzino,molte persone non muovono il culo dalla sedia finchè non gli brucia il fuoco sotto e scrivono sul blog solo per sapere novità o criticare inutilmente.
    Io come te ho scritto a quasi tutti i ministri compreso "Schultz al parlamento europeo " , ho contattato Le Iene, ho scritto a varie testate giornalistiche risultato....!! NIENTE, siamo come la Peste tutti ci evitano e nessuno parla di noi, sai perchè....!!!!Noi LSU siamo come una BOMBA DA DISINNESCARE e nessuno vuole rischiare a metterci le mani , solo noi con il nostro impegno, con le varie denunce che stanno presentando l'RDB e con l'impegno ammirevole di Mimmo, Maurizio, e Stella possiamo disinnescare sta BOMBA.
    Per cui caro collega Oronzino hai già fatto molto e questo ti fa onore ma non dobbiamo arrenderci perchè troveremo una breccia per abbattere questo muro di omertà.
    Saluti Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  146. Mimmo, sei una forza, onorata di averti con noi.

    RispondiElimina
  147. Ragazzi non scordate che:
    Quando una porta si chiude, subito se ne apre un'altra; ma spesso restiamo incantati a guardare la porta chiusa, e non ci accorgiamo di quella aperta.
    Entriamo nella porta aperta e uniamoci in questa lotta per reclamare i diritti che ci sono stati sottratti.

    RispondiElimina
  148. ciao sono augello da palermo aggiungi i puntini su palermo grazie poi ti scriverò un commento sui bidelli annuali dove nelle convocazioni non si ricoscono fra loro e per non andare a fare servizio a ustica litigano fra loro.

    RispondiElimina
  149. ciao a tutti. vi seguo sempre con affetto. in bocca al lupo. bianca.

    RispondiElimina
  150. Maurizio io sto cercando di iscrivermi come lettore del sito ma non riesco a registrarmi. riproverò ancora...ciao

    RispondiElimina
  151. il 31/12/2009, e scaduto il contratto nazionale di pulimento (per quanto riquarda la parte economica) il suo rinnovo e la strada piu fattibbile e logica per incrementare il nostro misero stipendio ma vedo che nessuno ne parla, ne i lavoratori, ne i sindacati di categoria...

    RispondiElimina
  152. Allora non hai capito che siamo in trappola, anche l'aumento retributivo nel contratto di categoria è affidato nelle mani dei Confederali. Pensa che le 3 trance applicate nel 2007 di 30 euro ciascuno è stato un trionfo per loro....
    Quindi stai sicuro che quando si decideranno di lottare per un aumento salariale sarà solo per un pezzo di pane, poco più di una trentina di euro....l'unica strada collega è uscire da questo letamaio prima che sia troppo tardi, almeno noi che abbiamo uno spiraglio davanti per farlo..... si vocifera che la Gelmini sia intenzionata ad applicare anche sul nostro appalto l'abbattimento del 25% (niente di ufficiale solo voci) ma se accadesse come pensi si comporterebbero le Ditte ? Hai presente quello che è già successo agli storici ? Anche se il rinnovo del contratto ti porterebbe un aumento retributivo, con l'applicazione da parte delle ditte di una decurtazione del monte ore,come hanno già fatto agli storici, cosa cambierebbe per te ? O credi che nel contratto ti aumenterebbero di 300/400 euro ?
    Ecco perchè parliamo solo di Internalizzazione del servizio e di assunzione ata. Conosciamo i nostri polli!!

    RispondiElimina
  153. sono un lettore fisso del blog dei mitici
    EX LSU.
    un grazie di cuore a Maurizio, Mimmo, Stella,e a tutti quelli che non si sono arresi. grazie per quello che avete fatto fin quì, mi auguro di arrivare al traguardo tutti uniti e a testa alta. grazie.

    RispondiElimina
  154. Quando si comincia a vociferare è chiaro che qualcosa è in movimento, se permetteremo una eventuale decurtazione dell'orario questi signori ci schiacceranno, in breve tempo non esisteremo più dopo 15 anni passati nella scuola ci buttano via come carta straccia si spegneranno le nostre speranze, ora mi chiedo ma quando vogliamo aprire gli occhi? quando la smetteremo far finta che tutto va bene...sono fiducioso in queste riunioni nelle regioni che stanno diffondendo informazioni facendo conoscere la verità ringrazio ancora una volta tutti quelli che si stanno prodigando in tal senso
    un saluto a tutti
    Antonio

    RispondiElimina
  155. Ciao coleghi volevo chiedervi una cosa, nella mia scuola siamo 3 unita ogniuno di noi copre circca 700 metri,e vero che quanto uno e in malattia gli altri 2 devono coprire il lavoro di quella perssona.

    RispondiElimina
  156. E' vero, ma nulla vieta che tu possa chiedere che ti venga pagato lo straordinario, molte aziende già lo fanno. Altrimenti potresti anche rifiutarti.

    RispondiElimina
  157. per l'amico delle 21:18 mi sai dire la vera metratura che dobbiamo fare a perssona.

    RispondiElimina
  158. Chiedo scusa se mi intrometto negli ultimi 2 post,volevo suggerire per i 2 colleghi "Anonimi"
    possibilmente datevi un nome magari di fantasia ma firmatevi risulterà utile per tutti, oltre a rendere il blog migliore grazie
    Antonio

    RispondiElimina
  159. ciao sono augello da palermo devo mandare un messaggio ai colleghi di siracusa.Non devono firmare nessun contratto solo perchè gli aumentano le ore lavorative da 30 a 32 ore i confederali vogliono questo se vi unite a noi le cose cambiano adesso la rdb sta aprendo un ufficio a siracusa ed enna contattateci.A noi spetta la stabilizzazione a 36 ore lavorative settimanali.

    RispondiElimina
  160. Lina da Salerno
    Salve,in qualche post ho letto che state preparando un riepilogo della nostra situazione lavorativa sottolineando i punti più "illegali", vorrei suggerire di trovare il modo, magari anche attraverso qualche avvocato, di far arrivare il tutto alla Comunità Europea,alla Corte di Strasburgo. La nostra situazione, quella in cui ci hanno messo i confederali e i politici degli ultimi dieci anni, qui in Italia, non credo che cambierà perchè ci sono grossi interessi in ballo a cui, nè politici e nè sindacati, vogliono rinunciare. Questo è il motivo per cui nessuno si interessa di noi ex lsu ata!!!

    RispondiElimina
  161. Cari colleghi mi fate ridere per il modo come volete far valere i vostri diritti non fate altro che parlare male dei sindacati e con questo sarei di accordo anche io ma vi state esaltando un po' troppo nel convincervi e convincere gli altri che l'unico sistema per arrivare a qualcosa è iscriversi tutti all'RDB poveri illusi ma cosa volete che faccia pure questo sindacato?Non ha voce in capitolo. Qui da noi sappiamo che questo mese non prenderemo lo stipendio perchè le scuole non hanno pagato la ditta, ci sono tante ingiustizie che fanno oltre a non pagare .C'è chi schiatta di lavoro e chi non fà nulla e questo nè alla ditta nè ai sindacati gliene frega nulla anche se si reclama nessuno ti ascolta.ROMANA vi saluta.

    RispondiElimina
  162. Cara Romana in una società dove si da tutto per scontato.e la fine. "Quando si guarda la verità solo di profilo o di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia" non sono mie parole ma di Gustave Flaubert. Se il terreno ti scivola sotto i piedi perchè non ti aggrappi al vicino che vuole aiutarti anche se a prima impressione pensi che non sia in grado di aiutarti , ma potresti rimanere sbalordita dall'efficacia della sua forza.Quando sarai grande e avrai dei nipoti puoi raccontare che hai fatto qualcosa nel tuo Io per il loro futuro.
    Non essere negativa nel pensare, fai esaltare i colleghi, almeno vivono in una speranza,( cioè vivi)
    Se il sindacato che paghi non fa nulla, almeno paga un sindacato che ti fa sognare una speranza di miglioria.Auguri

    RispondiElimina
  163. Appello alla Romana
    potresti cortesemente tu che hai, a quanto sembra, una preparazione e una visione molto piu' realistica di noi tutti( dovuta evidentemente ad un'intelligenza superiore ) indicarci tu la strada ?
    In attesa di tue comunicazioni permettimi di farti un solo appunto:
    non credi di essere stata un po semplicistica nel descrivere ciò che il blog propone ? Hai ridotto il lavoro di un anno ad una campagna di iscrizione sindacale ad RdB !
    Napoletano ti saluta

    RispondiElimina
  164. SOGNATE PURE AUGURI ROMANA

    RispondiElimina
  165. X LA ROMANA, per primo ti posso dire che dopo 9 anni i confederali non hanno fatto un c...o .
    Poi se mi permetti attraverso questo blog ci stiamo unendo sempre di più e grazie a persone capaci come Mimmo e Maurizio
    "che non sanno solo lavare cessi" io sono sicuro che cambieremo tutto il sistema corrotto che c'è intorno a noi e dando fiducia all'RDB sindacato che già ci ha dato molte soddisfazioni e che denuncierà tutto il sistema corrotto dei consorzi, sindacati confederali e politici che si spartiscono questa enorme torta chiamata LSU, ci riprenderemo quello che ci hanno RUBATO .
    Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  166. filocanu, Sardegna05/03/10, 11:50

    la ROMANA non so chi sia, ma di certo so che non ci vuole bene. ce ne faremo una ragione.
    ciao Mocetor, hai tutta la mia stima.

    RispondiElimina
  167. Molte soddisfazioni? Di cosa parli caro Mocetor? Descrivi qualcuna.
    Non rispondono mai a nessuno!

    RispondiElimina
  168. caro mocetor se te ne stai buono buono gli ex lsu ci guadagano ogni tuo post ripeti sempre la stessa cosa sei monotono seccante

    RispondiElimina
  169. LA RIPETERO' QUANTO MI PARE, SARO' MONOTONO MA CONTINUERO' A FARLO PERCHE' C'E' SEMPRE GENTE NUOVA CHE VISITA IL BLOG E PER QUESTO OGNI TANTO BISOGNA RIPETERE .
    POI CORTESEMENTE FIRMATI
    NON RISPONDERO' PIU' A POST ANONIMI
    MOCETOR

    RispondiElimina
  170. Io credo che non sia monotono Mocetor ma piuttosto voi (Romana e compani)che da anonimi sapete solo criticare, senza mai dare un proprio parere o una soluzione al problema. I vostri commenti sono palesemente di parte è chiarissimo ! Volete solo demoralizzare tutto quà, altrimenti avreste indicato, dall'alto della vostra intelligenza, un percorso a vostro parere più fattibile per la risoluzione del nostro problema, invece no solo critiche.
    Noi cara Romana ci proviamo e credo che neanche tu possa smentire il nostro impegno.Per quanto riguarda RdB al momento ci sta mettendo la faccia nella denuncia e non è poco visto che sta dichiarando in poche parole che per quanto gli riguarda le ditte possono andare anche a casa (cosa che altri sindacati non possono fare, visto la complicità che hanno con le ditte)poi si vedrà collega. Noi non illudiamo nessuno la nostra è una lotta , l'abbiamo sempre detto , non ci siamo mai permessi di dire che era una passeggiata, il napoletano ti saluta.

    RispondiElimina
  171. mocetor bellissimo questo sito ti ringrazio per avermi consigliato ciao da roberta ti volevo chiedere cosa ne pensi dello sciopero di domani7\6\2010 servira a qualcosa

    RispondiElimina
  172. per la romana noi sogniamo tu neanche quello sai fare

    RispondiElimina
  173. TESTO DELLA RISPOSTA. Il sottosegretario Laura RAVETTO risponde all'interrogazione dell'on. Bellanova.



    L'On.le Bellanova, nell'atto ispettivo che passo a discutere, nel richiamare l'attenzione sulla situazione dei lavoratori addetti al servizio di pulizia degli istituti scolastici, nella provincia di Lecce, chiede l'attivazione di tutte le iniziative necessarie a reclutare risorse indispensabili per il prosieguo della loro attività lavorativa.Per quanto riguarda l'erogazione dei fondi che possano consentire il pagamento delle mensilità arretrate in favore di questi lavoratori, comunico che il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, a seguito della legge finanziaria per il 2007 corrisponde, direttamente alle scuole, le risorse necessarie per la copertura finanziaria delle convenzioni e che gli obblighi retributivi con i singoli lavoratori sono in capo direttamente alle società consortili.Per quanto riguarda la situazione relativa all'anno in corso, alle scuole sono state trasferite le risorse necessarie a consentire il pagamento di tutte le fatture emesse dai Consorzi in questione fino al mese di agosto.Infatti, in attuazione della legge finanziaria per il 2010 (articolo 2, comma 250), con DPCM del 19 marzo 2010 è stata assegnata, a fronte della necessità complessiva di 370 milioni di euro per la copertura dell'intero fabbisogno annuale, la somma di 260 milioni di euro, consentendo, in tal modo, il pagamento dei contratti di pulizia dei locali scolastici per i mesi da gennaio ad agosto.Come più volte assicurato nel corso dei frequenti incontri con le organizzazioni sindacali di categoria, il Ministero dell'Istruzione è impegnato costantemente a reperire, presso il Ministero dell'economia e delle finanze, tutte le risorse necessarie per far fronte agli impegni assunti. A tal fine, il 24 settembre scorso, con una propria nota il Ministro Gelmini ha espressamente richiesto al Ministro dell'economia le risorse finanziarie occorrenti a garantire il regolare proseguimento dei servizi alle scuole fino al 31 dicembre 2010.Segnalo, inoltre, che il disegno di legge del bilancio di previsione per il 2011 prevede una disponibilità finanziaria sufficiente a coprire l'acquisto dei servizi che non possono essere prestati dal personale scolastico (collaboratori scolastici ed assistenti tecnici-amministrativi).In conclusione, viene riferito dal ministero del lavoro e delle politiche sociali che, per il 3 dicembre 2010, è già in programma un incontro tra il Sottosegretario di Stato all'istruzione On.le Pizza e i rappresentanti del Ministero del lavoro e delle Organizzazioni sindacali nell'ambito del quale verranno affrontate le problematiche dei lavoratori addetti al servizio di pulizia degli istituti scolastici nella provincia di Lecce, con l'auspicio che in tempi rapidi si possa giungere alla definizione della questione, individuando ogni possibile soluzione diretta ad assicurare la prosecuzione dei rapporti di lavoro e a tutelare la posizione dei lavoratori e delle loro famiglie.

    RispondiElimina
  174. REPLICA DELL'ON. TERESA BELLANOVA



    Teresa BELLANOVA (PD), non potendo che dichiararsi insoddisfatta della risposta del rappresentante del Governo, si domanda se si sia realmente compreso il tenore del suo atto di sindacato ispettivo, dal momento che non è stata prospettata alcuna soluzione alla problematica descritta, nonostante gli impegni assunti dal Governo sull'argomento in occasione dello svolgimento di una precedente interrogazione vertente sul medesimo oggetto: sembra quasi, a suo avviso, che il Governo si sia limitato a rispondere proprio ai quesiti posti nel precedente atto di sindacato ispettivo. Nell'evidenziare il processo di decadimento a cui è stata costretta la scuola italiana a causa delle politiche del Governo, paventa il rischio che i lavoratori in questione rimangano senza stipendio ancora per molto tempo, nonostante essi continuino responsabilmente ad assicurare il corretto svolgimento delle attività di pulizia negli istituti scolastici.Preannunziata l'intenzione di presentare un ulteriore atto di sindacato ispettivo, al fine di ottenere finalmente una risposta convincente sull'argomento, invita il Governo a farsi carico di tale problematica e a intraprendere tutte le iniziative necessarie per il proseguo dell'attività lavorative di tali persone, nel rispetto di precisi impegni assunti in sede parlamentare.

    RispondiElimina
  175. L'ultima st...... della cisl : leggo testo volantino : ( da premettere che non hanno aderito a nessun sciopero ) Giorno 16 NOVEMBRE alle ore 10:30 effettueremo una manifestazione presso la Direzione Regionale di via Praga n 6 a Palermo ,
    Si specifica che potranno partecipare esclusivamente Componenti di Segreteria ,dirigenti,RSU\RSA , poiche' questo non e un sit-in che coinvolgera' direttamente i lavoratori. Vi informiamo che , contrariamente ad altre sigle sindacali , riteniamo piu' utile riservarci la facolta' di proseguire le azioni di rivendicazione dopo l'esito dell'incontro del giorno 17. fIRMATO CISL

    booooooooooooo colleghi a voi il commento!!!
    non ci sono parole!!!!!!!

    Un abbraccio ( IL SICILIANO )

    RispondiElimina
  176. Si poi andiamo a mangiare a casa loro Svegliamociiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  177. A SCANSO DI EQUIVOCI!
    La USB nel volantino dichiara che dobbiamo batterci per i finanziamenti ,ma poi dobbiamo incamminarci verso una stabilizzazione piu' sicura, rimanere nelle coopertive è un suicidio annunciato, bisogna trovare forme di assunzione diretta con il ministero. Ai sindacati cgil-cisl-uil invece importa rimanere a galla il piu' possibile,parcheggiandoci in un appalto truffa anche a rischio di farci subire licenziamenti,riduzione di orario di lavoro o aumenti di carichi di lavoro....tutto pur di non fare incacchiare in loro iscritti precari ata.

    RispondiElimina
  178. per chi non è a conoscenza:
    i precari delle asl della Puglia non verranno stabilizzati (Vendola è costretto dal governo a fare marcia indietro). Cosa voglio dire:
    se questi precari non verranno mai più stabilizzati, quando ormai le procedure per la loro stabilizzazione erano pronte, mi domando, vi domando e soprattutto domando a Maurizio: come potremmo essere stabilizzati nella nostra situazione, dove nessuno ci ha mai considerati dove nessuno......? La mia proposta è questa: non sarebbe meglio mirare ad un rinnovo, ma a certe condizioni che sono:
    1) rinnovo con garanzia di copertura economica
    2) rinnovo non più per un anno ma per 3 -5 anni, teniamo conto che nessuno ha ottenuto mai un mutuo o un piccolo prestito anche perchè il contratto è stato sempre per un anno.
    3)copertura prevista in finanziaria e non nelle mille prologhe ( cioè il contentino per un anno)
    E' evidente che per quest'anno ormai è troppo tardi, ma ottenuta la copertura per fine anno, pensate se dall'anno prossimo e sino alla finanziaria lottassimo tutti insieme per cose che probabilmente sono molto più alla nostra portata e probabilmente più realizzabili.Caro Maurizio, so che non sarai d'accordo con quello che scrivo, ma al mio paese c'è un detto: meglio ferito che morto.
    Sono ormai 15 anni che l'RDB lotta per la nostra stabilizzazione e, putroppo, i risultati sono sotto gli occhi di tutti (certamente anche per colpa nostra)ma la realtà è questa.
    Forse per qualcuno sembrerà che vado controcorrente, ma se mi avete capito sono uno molto realista e, purtroppo, a mio avviso, la situazione, molto grave, mi porta a scrivere in questo modo.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  179. Nadia(LAZIO)12/11/10, 11:04

    Buongiorno a tutti,per Oronzino,scusa se ti rispondo intanto anch'io,ma è sempre interessante scambiare le opinioni tra noi.Sono 15 anni che lottiamo, è vero.I governi di allora però ci hanno sempre visto come una spina nel loro fianco.Ti posso dire,con l'esperienza personale di chi, ha organizzato per anni occupazioni, blocchi stradali e manifestazioni (solo 30 in 3anni e mezzo)e che ha partecipato a tutte le delegazioni, una mezza idea di come si muovono i politici e i confederali me la sono fatta.Questi volentieri farebbero a meno delle nostre proteste.abbiamo conquistato davvero la possibilità di non farci sbattere fuori gia dal 1999 quando gli lsu in Italia erano 170mila, un numero che avrebbero voluto azzerare senza grossi problemi.Ora, da sindacalista ti dico che le richieste devono sempre essere di alto livello:per tanti motivi.Intanto per quello che ci riguarda dobbiamo chiedere l'assunzione perchè ne abbiamo diritto, le condizioni ci sono (ci risparmierebbero),se CHIEDESSIMO di meno non ci calcolerebbero proprio.Tanto dipende da COME FAREMO LE NOSTRE RICHIESTE.Quanti saremo? Il conflitto sarà alto? Nessun ministero vuole casini,soprattutto oggi.Sono convinta quindi che non dobbiamo assolutamente abbassare il livello delle richieste (ci penseranno loro) cerchiamo invece di alzare la capacità renderle FORTI attraverso iniziative partecipate e conflittuali.Ciao Nadia.

    RispondiElimina
  180. Carissimo Oronzino da Maglie, io non ricordo se ti conosco , ma vorrei dirti che se io ero di Maglie, la prima cosa che facevo era quella di andare a casa di Fitto a dire di gioire per questi pochi mesi che gli sono rimasti, (devono andare a casa) perchè dopo siete solamente degli imbecilli per chi dovesse nuovamente votarlo, scusa che ti rispondo cos'ì ma sono incazzato nero a sentirti dire certe cose, Oronzino caro spaccategli il culo a quel signorino perchè non ha fatto niente per il salento.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  181. ciao Nadia, non so da quanti anni fai la sindacalista, credo comunque che probabilmente sono un pò "più vecchio" e con molta esperienza in materia. Ti posso garantire che negli anni di fabbrica, da rappresentante, non ho mai chiesto la luna nel pozzo, solo quello che si poteva chiedere (ed ottenere). Ti garantisco che con questa politica, ho ottenuto sempre quelo che volevo. Sei certamente molto preparata e di esperienza, proprio per questo ti invito e invito il tuo sindacato a smetterla di illudere tutti noi. Sapete che nelle difficoltà in cui siamo è molto facile illudere, però lo sapete anche voi che la realtà è tutta altra cosa.
    Propongo che sia il blog a esprimersi sulle due posizioni e chiedo a tutti quelli che leggono di dare il loro parere. Non pensare che a me dispiace se ci stabilizzassero, solo sono con i piedi per terra.
    Cia alla prossima da Oronzino

    RispondiElimina
  182. Caro Oronzino mi sorprendi ...
    Tu credi sia possibile che questo governo che in pratica ha dichiarato che NON HA SOLDI e non solo per finanziare il nostro appalto… ma in generale, un governo che rischia seriamente di fare la fine della Grecia e prima ancora dell'Argentina, possa prendersi l'impegno di coprire il finanziamento dell’appalto addirittura per tre o cinque anni..???????? Noi oronzino lo abbiamo spiegato tantissime volte nel blog, la nostra richiesta d' internalizzazione è maturata non solo per la voglia di riscatto di un ingiustizia subita, ma anche per aver constatato un effettivo spreco di denaro pubblico che in questo momento è incoerente con le esigenze del paese.
    Noi non abbiamo mai detto che è cosa facile e permettimi poi di fare una distinzione fra 15 anni fa ed ora..oggi c’è una crescita di consensi differente in USB grazie al nostro operato, stiamo costruendo una realta nazionale di categoria che certamente 15 anni fa non cera.
    Oronzino poi onestamente, ma te lo dico senza polemica...prendi una decisione definitiva... e tu non puoi pensarla un giorno in un modo e il giorno dopo in un altro e pretendere che io rifletta sulla mia posizione di lotta per un tuo problema caratteriale. Se tu sei un indeciso e non hai le idee chiare o tendi a scoraggiarti facilmente, permettimi di dirti che io non ho questo problema… ci tengo poi a chiarirti che la scelta di lotta dell’internalizzazione non è un mio fatto personale, è una lotta condivisa da un organizzazione sindacale e da tanti colleghi.
    Oronzino ti prego di credermi che con questo commento non ho intenzione di offenderti, ma cerco, a mio modo, di spiegarti che la profonda convinzione che abbiamo in quello che facciamo forse ci permette, a differenza tua, di non farci facilmente influenzare da episodi circostanti.
    Per finire poi ti chiedo: ritieni che le richieste degli operai della puglia, sono maturate ugualmente anche su una ingiustizia subita, che per quanto ci riguarda, ha dato facoltà alla categoria di inoltrare una causa contro lo Stato ?
    Forza Oronzino , capisco il momento, ma non dobbiamo abbatterci… ora chiederemo i finanziamenti e la revoca dei licenziamenti e poi bisogna che continuiamo tutti insieme .. è l’unica strada che ci garantirà il lavoro in futuro.
    saluti

    RispondiElimina
  183. ciao oronzo ,la penso come te,possiamo pure continuare a batterci per internalizzare il servizzio,ma da gennaio dobbiamo cercare di contianuare a prenderci lo stipendio cosa che di questi tempi e difficilissimo ,un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  184. per Maurizio.
    Risponderò al tuo commento lunedì, dopo aver letto cosa ne pensano i colleghi. Spero solo che almeno su quanto scritto possano dire la loro opinione sul blog e non solo a limitarsi a leggere.
    Oronzino

    RispondiElimina
  185. Sono d'accordo con voi chiedere il finanziamento ma con il fine di puntare a una vera stabilizzazione e non come è successo fino ad ora che una volta messi i soldi ci si adagia fino al prossimo esaurimento di fondi, e poi credo che un prepensionamento forse sarebbe la soluzione migliore per proseguire qualsiasi percorso verrà!

    RispondiElimina
  186. Ciao a tutti,credo di essere il secondo ad esprimere il mio pensiero
    1° Oronzino giustamente guarda allo stipendio
    cosa che oggi è difficile mantenere.
    2° Rispondo dicendo...tutte le lotte che si
    fanno e si faranno propendono proprio a far
    sì che siano di lunga durata e quantomeno
    per chi ha pochi anni di servizio di vedersi
    un futuro magari da dipendente Miur.
    3° Maurizio nell'ultimo post sopra evidenzia
    proprio questo (assicurare lo stipendio
    cercando di ottenerne uno migliore di
    diritto acquisito fino ad ora.

    Questa non è una competizione tra sindacati ma prospettare una strategia migliore per un futuro migliore degli lsu. Come sempre a scanso di equivoci,Sono un già pensionato,ma mia moglie dopo tanti di lavoro si ritrova come voi nelle scuole,con quattro soldi di stipendio,e visto che scrivo io sul blog appoggio l'iniziativa di Maurizio e di altri,nel migliorare una futura posizione lavorativa.Come sempre un abbraccio a tutti
    e forza con la compattezza.Gigi

    RispondiElimina
  187. qualcuno diceva che i sindacati sono d'accordo alla mobilitazione è vero ???? perche se cosi fosse stiamo inguaiati altro che stabilizzazzione.fatemi sapere qualche notizia.

    RispondiElimina
  188. da napoli manifestazione tutto bene....eravamo quasi 800 persone una partecipazione del 70% accordo per il 17 novembre di un tavolo di trattative per il sonvenzionamento 2011.se non ce accordo tutti a ROMA PER UN GRANDE SCIOPERO NAZIONALE IL GIORNO 22 NOVEMBRE 2010
    PARTECIPIAMO TUTTTI O SARA LA FINE
    .

    RispondiElimina
  189. A Napoli eravate in 500 massimo 600 persone, con voi erano presenti anche gli appalti storici e parenti annessi, morale: visto il numero degli iscritti che ha la cgil e la cisl è stato un fiasco totale, credo neanche il 10% abbia partecipato. Per quanto riguarda la riunione del 17 quella era già programmata prima del vostro presidio. Non lo dico perchè sono contento che gli operai non abbiano protestato con voi lo dico solo perchè è giusto dire la verità, le bugie non servono.

    RispondiElimina
  190. Caro Oronzino,io ho molti anni di sindacato alle spalle,e posso assicurarti che nelle migliaia di vertenze che ho partecipato(facevo parte del direttivo FLAI CGIL)ai tavoli con funzionari governativi e non,si chiedeva sempre la luna,per poi raggiungere il nostro obbiettivo prepostoci .Se noi partiamo già con le braghe in mano,e facciamo già intendere che ci accontendiamo di poco,stai ben certo che tu non otterrai neanche quel poco.Poi puoi notare che non appena tu hai finito di scrivere già sono arrivate risposte di adesione alla tua tesi,che anche io appoggio,chi è che rinuncia allo stipendio.Non si tratta di illudere,come dici tu,ma questa situazione è voluta proprio per tenere la gente sempre sul chi va là,se facessero gli stanziamenti più dilazionati 3-5 anni al rinnovo che dicevi tu cadrebbe tutta la teoria.Per la nostra stabilizzazione non ci dobbiamo preoccupare noi,non si può fare il paragone con quelli della tua regione,che fanno parte della sanità,mentre noi del MIUR.Mi auguro caro Oronzino di proseguire con questo domanda e risposta,ma che sia costruttivo e con una dialettica consona a persone civili,auguriamoci tutto il bene nelle prossime settimane e per il futuro.Un caro abbraccio Giovanni.

    RispondiElimina
  191. Ciao Giovanni mi avevi fatto preoccupare era da un po che non postavi e mi mancavano le tue considerazioni...ben tornato.
    ciao Gigi..vajò spero che tu e tua moglie possiate essere presenti in prefettura il 18 novembre ore 9,30....così potremo finalmente conoscerci. Se ci fai poi pure un po di volantinaggio sulle scuole , visto che sei in pensione hahahaha...ci fai cosa gradita.
    ciao vajò

    RispondiElimina
  192. Vorrei entrare in punta di piedi, per non disturbare questa vivace combriccola ma ho un grosso difetto: ricordo per filo e per segno, tutta l'acqua che è passata sotto i ponti e non posso soffocare tante verità che reclamano di essere evocate. In qualità di co-amministratore di questo blog, a distanza di 20 mesi dalla sua nascita, devo esprimere purtroppo il rammarico di non aver realizzato appieno quello che mi auguravo (penso anche Maurizio) anche attraverso il titolo del primo articolo che scrissi “ E’ l’alba di un nuovo giorno”. Non si può negare che è stato un grande strumento di aggregazione: ci ha fatto conoscere colleghi di mezza italia, che poi sono diventati amici fraterni, siamo riusciti a mettere su uno sciopero l’8 aprile u.s., che sembrava impensabile, abbiamo ottenuto risultati sindacali che 20 mesi fa sembravano semplice utopia. Ma pensavamo altresì, che con lo scambio di opinioni e con il ragionamento, si potesse giungere ad una maturazione delle coscienze ed a una unità di intenti tale, da capirci con un solo cenno. E soprattutto che man mano, si scrivesse di meno ma si agisse di più. Invece, leggo gli stessi commenti letti un anno fà di questi tempi e magari scritti dalle stesse persone. Mi chiedo se ha un senso scrivere ancora!!! Volete fare una prova? Andate a leggere i commenti che precedevano i rifinanziamenti, troverete gli stessi dubbi amletici di oggi: chiedere i finanziamenti oppure la stabilizzazione? Scusate la mia ignoranza ma se chiedessimo direttamente la stabilizzazione non implicherebbe automaticamente la garanzia dello stipendio? Sono stato sempre convinto che parlare di rifinanziamento, avalla ciò che chiedono i Confederali e le coop.
    Infine, una piccola precisazione: in un post dell’ 8 novembre ’10 alle ore 07,26 affermai di dover diffidare sia delle dichiarazioni verbali di chiunque, che dei documenti scritti, perché anche il Ministero a volte scrive delle bufale pazzesche (e per questo sono stato quasi deriso). Neanche a farlo apposta, è arrivata subito la conferma a ciò che ho detto allora. Il MIUR aveva convocato per iscritto USB, sin dal 19 ottobre, per un incontro da tenersi il 16 nov. p.v. a Roma. Ebbene questo incontro è stato annullato e rinviato al 3 Dicembre , rinvio che mi pare strategico e fazioso, perché adesso dovremo correre ai ripari per non essere in ritardo per qualsiasi forma di lotta.
    Queste cose bisogna avere il coraggio di dirle!

    RispondiElimina
  193. Salve, da quanto si evince dal commento di Mimmo l'atteso incontro tra MIUR e USB che doveva esserci il 16 novembre è stato spostato al 3 dicembre, ma allo stesso tempo le gare di
    appalto in alcune regioni come la Campania scadono il 30 novembre. ora resta l'incontro che si terrà il 17 novembre con i sindacati confederali che da come ho capito la filcams
    cgil ha già proclamato lo sciopero a Roma per il 22 novembre.Ora mi chiedo e vi chiedo in una situazione cosi disastrosa dove questa barca sta per affondare non sarebbe opportuno
    coalizzarci tutti in una stessa data per andare a Roma magari tutti il 22 e dico tutti indipendentemente dalla sigla sindacale o dall'obiettivo prefissatosi e per prima cosa
    salva guardarci il posto di lavoro per poi prendere successivamente iniziative per ottenere una stabilizzazione?
    credo che per ogni lavoratore la priorità sia quella di non essere licenziato allora perché non remare tutti insieme per tornare in acque più tranquille?
    solo se saremo uniti possiamo farcela non c'è il tempo materiale per organizzare lotte separate ora come ora non interessa più se la colpa è stata di questo o dell'altro adesso siamo dove siamo credo che ci convenga salvare il salvabile
    un abbraccio
    PINO

    RispondiElimina
  194. Ciao Maurì,il volantinaggio già fatto,2 mesi fà dagli ultimi incontri-scontri fatti a Roma tu x i tuoi io x i miei,portai a conoscenza di questa situazione attuale i colleghi di mia moglie (molti Confederali) rispondendomi "poi si aggiustera' tutto" ora anticipando tutte le stronzate che gli hanno detto i loro delegati,mi hanno dato ragione chiedendomi "che fine faremo" addirittura qualcuno diceva speriamo che ci mettono in cassa integrazione,con queste prospettive Mauri' Mimmo e tante Altre vs colleghe,NON demordete, e se, si sparla sul blog è bene fare anche questo,perchè sicuramente qualcuno prenderà coscienza e contribuirà alla riuscita della lotta, il resto spero di dirtelo di persona.Un abbraccio a tutti.Gigi

    RispondiElimina
  195. buon giorno !!vedo che postate cose tutto al negativo x noi ex lsu scuola...il licenziamento di massa detto dalla cgl..non sappiamo se e' vero oh falsa? la cgl tutela ha noi ex lsu e all'incontri parla degli appaldi storici edella lista deg'iatta che sono fermi,,le date di incontri che si stabiliscono scivolano ...a noi non ci tutela come un dato di fatto che stiamo vivendo questi giorni cosi complicate?x la cgl mi pare che la situazione x loro e tutta scontata invece di lottare con noi fare scioperi locali ,greare disaggio a tutti hai proveditarati almeno a quelli del sud dItalia...che siamo i + abbandonati....io scrivo dalla calabria "cs" dove lavoro .. al mio comune siamo in tre, ognuno ai mostri plessi ,chi lavora insieme a tanti coleghi nello stesso conume che sono in tanti? io propongo a questo punto sempre se la situazione x noi e' messa male veramente :::di sceglere un plesso scolastico; ci stabilizziamo dentro..ci rimaniamo ..lo occupiamo .. non x un giorno, x tanti giorni tanto nelle scuole si sta bene "" non come quelli poveretti della gru..."" a questo punto le scuole, i proveditorati devono prendere provedimento almeno x loro di fare attivita' scolastica.. ? che cosa ne dite?

    RispondiElimina
  196. E da tempo ormai che in questo blog si è preso le distanze da tutto ciò che nn è RDB e questo se ricordo bene nn era lo scopo iniziale. Infatti ricordo gli inizi quando per Maurizio era giustamente un vanto nn appartenere a nessuna sigla sindacale. Poi è cambiato tutto e anche lui è diventato cugino involontario di CGIL CUSL UIL nn capendo forse o secondo me capendo ma facendo finta di nn capire che purtroppo al suo sindacato nn dà peso nessuno perchè in Italia funziona così purtroppo quindi da persona inteliggente deve capire anche lui che deve invitarci a diversificare la forma di lotta che magari prima si era prefisso perchè come qualcuno dice nn funziona e sicuramente nn per colpa sua o del blog. Si perchè ha ragione Pino quando dice che noi dovremmo tutti insieme tirare acqua al nostro mulino senza preoccuparci molto delle altre categorie in qualsiasi modo e con lo scopo di essere quanto prima internalizzati perchè così conviene a noi ma conviene sopratutto all'intera collettività. Invece ci troviamo a dover scegliere quando conviene scioperare perchè i sindacati tutti, che nn la pensano allo stesso modo proclamano scioperi o manifestazioni in giorni diversi con il risultato che le manifestazioni nn riescono mai bene e servono anzi a dividere sempre di più i poveri lavoratori. Secondo me oggi vista la situazione conviene prendere, lottando naturalmente, quello che meglio si prospetta per noi operai con lo scopo però di agire subito dopo cercando di costruirci il castello da soli sapendo già che nessuno ci aiuterà in questo cammino e quando dico nessuno includo anche RDB che magari per motivi nn suoi non riesce ad aiutarci infatti nn è normale che venga per esempio cambiata la data della riunione e anzi fatta dopo che tutto è avvenuto oppure che quando avviene finalmente questa riunione si scriva ogni volta sul comunicato, nel prossimo futuro poi parleremo dell'argomento dell'internalizzazione, tutto ciò nn e giusto per il sindacato di base ma nn è giusto sopratutto per noi che nn possiamo fiancheggiare purtroppo un sindacato che nn viene preso in considerazione. E penso che forse questo voleva dire Oronzino che essendo cococo però nn pensa che a noi fra poco ci tocca grazie ai sindacati di m.... fare 15 aule al giorno e forse, di più istituti, anche lui così come dobbiamo fare noi pensa a se stesso. Io invito anche lui che su qualche aspetto può avere pure ragione a pensare a qualcosa di diverso e sopratutto utile per la nostra internalizzazione. Dobbiamo finalmente capire che nessuno ci ha mai aiutato e mai nessuno lo farà per diversi motivi chi per convenienza chi perchè nn ha carte in regola chi perchè nn viene preso in considerazione ed io nelle mie righe proprio per questo ho scritto un sacco di volte purtroppo perchè ho sempre condiviso quello che dice rdb ma ho chiuso capendo che nn ci può essere d'aiuto.

    RispondiElimina
  197. Sono pienamente d'accordo con il commento dell'anonimo delle 12.50 anche se a mio parere
    l'RDB ha sempre denunciato le cosa sbagliate fatte dagli altri sindacati, purtroppo non ha voce in capitolo. Lo spostamento della data prima fissata al MIUR per il 16 novembre, e poi spostata al 3 dicembre, fa intendere la poca considerazione che ha. Maurizio, Mimmo e gli altri colleghi sono da elogiare sicuramente per la determinazione, l'impegno e lo spirito di scarificio che mettono ogni giorno in questa nostra triste causa, come dicevo siamo arrivati alla frutta e mi auspico che, dopo il 17 se le notizie che arriveranno
    non saranno positive, di concentrarci tutti per la manifestazione del 22 insieme agli altri sindacati. Magari ognuno sotto la propria bandiera o striscione. Dobbiamo unirci e dare un segnale forte, mi permetto di dire che se cosi non fosse succederà che da una parte si indebolirà ulteriormente la partecipazione del 22 e dall'altra la successiva manifestazione del sindacato di base da solo sarebbe poco cospicua
    saluti
    PINO

    RispondiElimina
  198. Mi scuso anticipatamente se mi dilungo, ma i numerosi commenti me lo impongono: quello che dice mimmo in parte lo condivido ...è vero che a distanza di 20 mesi sul blog ci ritroviamo a spiegare e ad affrontare sempre le stesse cose, non siamo riusciti ad imprimere un nuovo modo di pensare e di affrontare i nostri problemi, non siamo riusciti a fare uscire, alcuni colleghi, da una logica di pensiero prettamente confederale….e questo però non penso per nostro demerito, ma per una capacità di plagio effettiva di questi sindacati.
    Molto prima che si aprissero le procedure di licenziamento,infatti, abbiamo chiesto sul blog aiuti e suggerimenti per attuare azioni di protesta, ma a parte salvo, NESSUNO si è degnato di esprimere un parere o di accennare un coinvolgimento, oggi invece, trovandoci con l’acqua alla gola, siamo tutti reattivi, tutti pronti a proporre, a consigliare,a giudicare…. di fatto quindi,nonostante il nostro sforzo, non siamo riusciti a far scattare una REAZIONE DEI COLLEGHI non conseguente ad una mancanza di finanziamenti, come è sempre stato dal 2001 ad oggi.
    Ed è per questo che oggi siamo costretti a chiedere i finanziamenti anche noi, essendo ormai come al solito con le spalle al muro. Riguardo poi alla legittimità dei documenti Ministeriali … io personalmente farei una distinzione fra una promessa di incontro del Ministero e una disposizione Ministeriale che decreta, non credo possano essere messe sullo stesso piano…ma non credo sia il caso divulgarmi sull’argomento.
    Mi spiace poi che la notizia del rinvio della riunione del 16 novembre sia stata data cosi da Mimmo sul blog, avrei preferito spiegarla con un commento che stavo appunto preparando…mi sembrava doveroso! Voglio aggiungere che con la riunione all’ufficio provinciale del 18 a Roma e con i presidi alle prefetture si chiederà anche un anticipo dell’incontro al Ministero per motivi di scadenza d’appalto di alcune regioni e se non lo faranno attueremo azioni di protesta già previste.

    Da Pino vorrei sapere come mai si chieda sempre a noi di unificarci ai confederali e mai ai confederali di unificarsi a noi…ma non sforzarti di rispondermi so già cosa mi scriveresti.
    Non so se sai poi che il 22 lo sciopero lo ha proclamato solo la Cgil e la Uil la Cisl non ha aderito.

    All’anonimo delle 12,50 che ci segue dall’inizio….dico che hai omesso un passaggio che ci scagionerebbe, e scusa la mia mala fede, ma credo che tu lo abbia fatto volutamente. Il passaggio in Rdb è nato da una riflessione dei referenti del blog di allora (chiamo max della sardegna a testimoniare) essendoci noi resi conto di non essere nella possibilità , da gruppo autonomo, di riuscire a farci convocare dal MIUR e ad aprire un tavolo di confronto con Pizza, si decise di affiancarci ad un sindacato. A suo tempo facemmo addirittura un appello sul blog a tutti i sindacati che volessero battersi per l’internalizzazione…l’unico che ci diete spazio fu RdB oggi USB.
    Oggi in questo sindacato abbiamo la possibilità di decidere insieme le azioni da intraprendere e di confrontarci con Pizza al Ministero…nessuno ci impone niente, siamo noi caso mai che imponiamo al sindacato, per la prima volta siamo liberi di lottare per quello che a noi interessa e non per quello che interessa a cgil-cisl-uil .
    Infine, non credo che non ci sia considerazione di USB, perché altrimenti neanche ci avrebbero convocati al MIUR , c’è piuttosto molta pressione dei sindacati cgil-cisl-uil che spesso crea difficoltà allo stesso Ministero. Bisogna quindi NECESSARIAMENTE continuare in quello che stiamo facendo…la USB è l’opposizione di cgil-cisl-uil …senza la USB questi sindacati sarebbero liberi di decidere del nostro destino senza neanche essere contrastati.
    Vi saluto rinnovando l’invito a partecipare ai presidi del 18 novembre sotto le prefetture regionali per chiedere la revoca dei licenziamenti.

    RispondiElimina
  199. X pino
    scusami ma mi è saltato un pezzo del commento che erroneamente ho cancellato:

    Credo che anche noi il 22 attueremo azioni di protesta...forse presidi per poi scioperare anche noi successivamente...e in ogni caso anche se in date differenti mantengono ugualmente alta la tensione...ti farò sapere dopo il 18 novembre.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget