3 febbraio 2010

SOTTRAZIONE DEL PARAMETRO 115 IN BUSTA PAGA

Carissimi colleghi, come ben sapete il nostro contratto scaduto nel maggio 2005 è stato rinnovato nel dicembre 2007. Affinché l’accordo fosse raggiunto sono stati impiegati due anni e sette mesi. Tra gli accordi presi, che avrebbero dovuto cominciare a produrre effetti a partire dal 1° gennaio 2008, fu inserita una nota che impone l’applicazione di un nuovo Parametro.La norma sancisce che l’operaio comune addetto ad attività ausiliare di supporto in ambito scolastico e sanitario, sia inquadrato al secondo livello con parametro 115. I minimi tabellari da applicare sono i seguenti: Retribuzione tabellare 558,34 euro EDAR 10,55 euro dal 1/1/2008 Retribuzione tabellare 590,00 euro EDAR 15,83 euro dal 1/1/2009 Retribuzione tabellare 621,65 euro EDAR 21,11 euro dal 1/6/2009 Dopo un’attenta verifica abbiamo potuto notare che la stragrande maggioranza delle aziende continuano imperterrite ad applicare, erroneamente, il parametro 109 il quale riporta i seguenti minimi tabellari: Retribuzione tabellare 529,21 euro EDAR 10,00 euro dal 1/1/2008 Retribuzione tabellare 559,21 euro EDAR 15,00 euro dal 1/1/2009 Retribuzione tabellare 589,21 euro EDAR 20,00 euro dal 1/6/2009 Colleghi verificate l’importo della retribuzione tabellare nella vostra busta paga , sicuramente l’importo indicato è di 589,21 anziché 621,65 e un’ EDAR di 20,00 anziché 21,11. Possiamo quindi affermare che in busta paga risulta un ammanco mensile di 33,55 euro. Ora addizioniamo tutti gli ammanchi a partire dal 1° gennaio 2008, capirete quanto sino ad oggi le aziende ci hanno sottratto sotto il nostro sguardo indifferente. (clicca sulla tabella con il tasto sinistro del mouse per ingrandirla) Totale ammanco calcolato al 31/01/2010 euro 782,60. Se poi si considera che questi ammanchi influiscono anche sul calcolo del TFR, ferie , malattia ecc., l’importo tenderà a lievitare. Alla luce di quanto descritto cari colleghi pensate ancora di rimanere indifferenti? Per noi 782,60 euro rappresentano quasi uno stipendio e non è che uno degli elementi analizzati.Quindi vi esorto ad incominciare a pretendere ciò che è nostro, chiediamo ai sindacati che ci rappresentano di pretendere dalle aziende gli arretrati a noi sottratti e l’applicazione del giusto parametro. NELLA DENUNCIA DEL SINDACATO RdB, CHE VERRA’ PORTATA ALL’ ATTENZIONE MINISTERIALE, GOVERNATIVA E DEI MASS MEDIA, ABBIAMO GIA’ INSERITO TALE ANOMALIA, INSIEME AD ALTRE CHE ABBIAMO RISCONTRATO DALLE BUSTE PAGA DEI COLLEGHI DELLE VARIE REGIONI. E se questo non dovesse bastare allora vi esorto tutti ad agire legalmente per fare rispettare i nostri diritti. Incominciamo a dire BASTA ! …non vogliamo più che la nostra dignità di lavoratore sia calpestata. Uniamoci in queste piccole lotte, le Aziende e i Sindacati devono capire che ora siamo in grado di essere uniti, farci e darci forza per continuare, devono imparare a rispettarci. NON LO DESIDERATE ANCHE VOI? STELLA (Puglia)

5 commenti:

  1. Buongiorno a tutti,
    Nico, mi chiedi quale comportamento adottare per recuperare gli ammanchi relativi alla mancata applicazione del parametro 115.
    Posso solo dirti che per quanto concerne la Rdb, si è già attivata inserendo l'anomalia nella "denuncia tecnica" la quale sarà resa pubblica e sottoposta all'attenzione di Tremonti e di tutti i ministeri preposti, TV etc.
    Mentre per tutti i colleghi iscritti ad altri sindacati è necessario che pretendano da loro l'applicazione del parametro e se nn dovessero essere ascoltarti, rivolgersi ad un avvocato esperto nel diritto del lavoro.
    Credo di essere stata esaudiente ed aver fugato ogni dubbio.
    Colgo l'opportunità di augurare a tutti una serena giornata.

    RispondiElimina
  2. tutti insieme facciamo le disdette dai sindacati perche vogliono lasciarci come precari e in codizioni disumane.dopo aver assistito alla riunione che si e svolta a lecce ho avuto la conferma che vogliono lottare sempre x le ditte nn parlano mai di internalizzazione fanno pieta'sti pezzi di........ lsu lecce.

    RispondiElimina
  3. Sono un dipendente dell’EUROCOOP, in questi giorni è venuto il Sig. Golino a portarci le buste paghe e ci ha assicurato che il nostro contratto scade ad agosto 2012, non bisogna allarmarci perché fino a quella data l’EUROCOOP che opera in Sicilia ha un contratto, da rispettare, e da fare rispettare, con l’Ufficio Regionale Scolastico della Sicilia. In poche parole noi siamo immuni di essere licenziati il 30/06/2011, tesi che confermava e avvallava il nostro Segretario dì Istituto. Io a questo punto non ci capisco più niente, quelli che lavorano per l’EUROCOOP, e in Sicilia sono tanti, compreso Salvo da Ragusa, possono affermare questa tesi? E’ vero che noi continuiamo a lavorare senza nessuno problema fino ad agosto 2012? Oppure è una presa in giro per calmarci e dividerci gli uni dagli altri? Qualunque sia la verità l’unica VERITÀ VERA È QUELLA DI LOTTARE UNITI INSIEME A NOSTRI COLLEGHI PER L’INTERNALIZZAZIONE. CIAO A TUTTI

    RispondiElimina
  4. scusata ma cosa e il parametro 115 ,di cosa si tratta?

    RispondiElimina
  5. ciao sono un lsu di lecce voglio dire ai colleghi di nardo di mandare affanculo i sindacalisti perche' proprio loro vi ricordate nel 2001 quando si presentarono le coop per farci firmare il contratto sparirono tutti.Qui fecero la prima truffa su di noi io la chiamo cosi'.Chi nn firmava il cntratto veniva licenziato.Questo era studiato gia da prima .Mandateli a morire i sidacati.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget