1 marzo 2010

CALMA APPARENTE

Da qualche mese nel nostro ambiente di lavoro e cioè quello degli appalti di pulizia nelle scuole, regna una sorta di torpore, una specie di limbo dove il tempo scorre come ovattato e silenzioso. Gli animi si sono acquietati. Forse dopo gli ultimi sussulti di amor proprio, consumati nei mesi che precedevano l’appostamento in finanziaria delle risorse per la continuità dei suddetti appalti, una volta ottenuta una piccola promessa (370 milioni di cui non si ha certezza se dovremo o meno dividere con altre categorie), ci siamo sentiti subito appagati e meritevoli di un degno riposo, come se avessimo raggiunto chissà quale traguardo. Non ci hanno nemmeno sfiorato o insospettito i ritardati pagamenti delle spettanze da parte di alcune aziende, i tagli agli storici e quant’altro…no noi siamo tranquilli non ci sono problemi, ce lo dicono anche i responsabili aziendali! Ma soprattutto ce lo dicono i sindacati confederali! Colleghi, cosa vogliamo di più , noi siamo a posto, siamo intoccabili!!! Persino il Miur sembra contagiato da questa tranquillità. Ultimamente non si esprime nei nostri confronti, non parla più di “tavolo tecnico” di “piano di ottimizzazione”. Niente. Sembrerebbe che tutto possa continuare così in eterno. Sapete invece cosa pensiamo noi, cari colleghi? Che “le acque chete non fanno rumore ma rompono i ponti”. Ora più che mai dobbiamo alzare la guardia: ci stanno preparando qualche piattino dei soliti. Tanto per cominciare abbiamo giocato di contropiede: con il sostegno e la collaborazione del sindacato di base RdB, abbiamo già preparato un documento di denuncia che verrà a breve ufficializzato a livello Nazionale e presentato a tutte le Istituzioni coinvolte, alla stampa e ai vari organi di informazione. Questa denuncia attraversa tutta la nostra storia dal principio fino ad oggi, toccando tutte le tappe più importanti a cominciare dall’utilizzo improprio che gli Enti locali hanno fatto di noi Lsu Ata, facendoci colmare vuoti di organico tra i collaboratori scolastici, alla mancata applicazione della sentenza del Consiglio di Stato che voleva riservare il 30% dei posti vacanti in questa categoria agli Lsu, il passaggio forzato alle cooperative. In questo documento si denuncia inoltre, lo spreco di denaro pubblico che si verifica esternalizzando questi servizi, documentato da tanto di tabelle comparative. E tutte le anomalie e le inadempienze contrattuali delle aziende, dalle più banali alle più importanti, come il calcolo errato del parametro 109 invece del 115 e via dicendo. A tutto questo dobbiamo aggiungere il lavoro che si sta facendo attraverso l’organizzazione e l’attuazione di assemblee in tutte le regioni (e di questo dobbiamo ringraziare tutti quelli che si sono prodigati e si prodigheranno per la loro riuscita), per portare a conoscenza di un numero sempre maggiore di colleghi, che tutti i Governi che si sono succeduti, il Miur, i Sindacati Confederali, le cooperative, in questi anni non hanno fatto altro che beffarsi di noi. Infine un breve riferimento ai tentativi di conciliazione che in questo momento continuano ad essere presentati in tutte le province del centro e del sud, per l’ottenimento della contribuzione e della differenza retributiva, perdute negli anni fino al 30/06/2001. Secondo il nostro modesto parere, questi rappresenteranno una spina nel fianco per il Ministero della P.I. e per gli Enti locali (comuni e province). Il nostro obiettivo è quello di rendere possibilmente più incisiva la battaglia che da tempo combattiamo, accrescendo sempre più il numero dei sostenitori, in modo da giungere preparati nei prossimi mesi a probabili rivendicazioni che dovremo affrontare e per avere un ruolo più rilevante nella concertazione. Vale a dire che noi tutti saremo rappresentanti di noi stessi, è l’unica strada che può portarci alla stabilizzazione Ata, visto che quelli che dovevano rappresentarci non hanno mai voluto che ciò accadesse. (mimmo)

54 commenti:

  1. È meglio sopprimere del tutto i discorsi che non conducono ad alcun tipo d'azione.

    RispondiElimina
  2. E' imminente l'inizio delle nostre assemblee nella regione Lazio.
    Vorrei, ancora una volta, formulare il mio invito personale ai colleghi laziali affinchè ci aiutino a stabilire le sedi dove convocarle e sollecitare il maggior numero di ex lsu a parteciparvi.
    A tal proposito vi indico gli indirizzi e mail ai quali rivolgervi: maurizionapoli1@live.it e stellafm@hotmail.it.
    Colgo l'occasione per augurare a tutti voi una buona domenica.

    RispondiElimina
  3. ciao stella sono franca, grazie x tutto ciò che fatte per noi,io vi ammiro perchè siete coragiosi e mettete tutto il vostro impegno per lottare anche per le persone che la pensano come la ROMANA. un saluto a te, a MIMMO, e a MAURIZIO,ciao franca

    RispondiElimina
  4. filocanu, Sardegna07/03/10, 09:40

    predica della domenica"dalla seconda lettera di S.Aiutati che Dio ti aiuta apostolo agli ex lsu" fratelli, sento che ci sono dei disaccordi fra di voi, ma io vi esorto alla concordia fraterna per il bene comune, così che non si possa dire che in noi non c'è ferma volontà d'intenti, La sola cosa che ci può nuocere è la nostra insicurezza e null'altro. non becchiamoci come galline in un pollaio, sennò facciamo ridere i polli."

    RispondiElimina
  5. Filocanu ti sei dimenticato di concludere con....VOGLIAMOCI BENE ! ahahahah

    RispondiElimina
  6. filocanu, Sardegna07/03/10, 10:32

    stavo per scriverlo.ti ricordi, l'hai detto tu il giorno della riunione.ci siamo conosciuti, sono Filomena.ciao Maurizio, un abbraccio

    RispondiElimina
  7. filocanu, Sardegna07/03/10, 10:59

    continua...c'è fra voi chi dice"meglio un uovo oggi che una gallina domani"e c'è chi invece dice"no, meglio una gallina oggi che un uovo domani". ma io dico"perchè non una gallina ovaiola?"così che potremmo avere sia uova che galline per il nostro sostentamento".
    Mah...oggi mi scappa di essere un po ironica.
    ciao a tutti e come dice Maurizio...vogliamoci bene

    RispondiElimina
  8. a parole e facile dire voliamoci bene basta guardare i post di prima sempre acontinuare a non rispettare le idee degli altri questo significa pure voliamoci bene

    RispondiElimina
  9. filocanu, Sardegna07/03/10, 12:24

    ciao,mi dispiace che ti senta offesa, io sono una di voi, non è mia intenzione offendere nessuno cerco solo di scherzare un po.ho aderito a questo blog perchè rispecchia tutto quello che penso riguardo al lavoro. credo che se dici le tue idee tutti debbano rispettarle. Ma quando si dice che sogniamo non è educato nei confronti
    di chi sta lottando x noi ed è bene farglielo sapere. vogliamoci bene vuol dire anche"non lasciamo che continuino a trattarci da lavoratori apolidi". mi farebbe piacere se ti unissi a noi.ciao

    RispondiElimina
  10. Per anonimo delle 11,37
    Rispettare le idee significa per te deridere le nostre ?
    Io dico vogliamoci bene.... ma se poi il mio pensiero viene deriso o diffamato ci metto un attimo a ripagarti con la stessa moneta!
    Non sono un santo e manco un fesso!
    Accetto il confronto con tutti ma a condizione che sia basato su fatti e documenti provabili e non su chiacchiere, quelle al mio paese le mangiamo a carnevale.
    Tanti saluti a Filomena.

    RispondiElimina
  11. Ciao Filo, ricorda, qualsiasi lotta è la partenza di un sogno,( vuoi chiamarlo pensiero?? ) che poi si tramuta in realtà. Se sogni puoi lottare per quell'ideale, se non sogni in che cosa lotti.
    Il sogno è la speranza della materializzazione del penziero
    La stabilizzazione e il sogno di tutti, e per quel sogno dobbiamo lottare uniti.Ciao..

    RispondiElimina
  12. più fesso che santo

    RispondiElimina
  13. Ciao Anonimo delle 19.08 sempre costruttivi i tuoi commenti complimenti!

    RispondiElimina
  14. ciao sono anna leggere questi commenti mi fa pensare che ci sono coleghi che vogliono solo la papa pronta come al solito,cosi non si riesce a lotare ,ciao dalla sardegna.

    RispondiElimina
  15. Nascondersi nell'anonimato è segno di debolezza, il debole è l'essere frustrato dalla sua stessa convinzione

    RispondiElimina
  16. Ciao sono Cetty, vorrei porre una domanda al nostro caro anonimo. Vorrei saxe da te qual'è il significato ke dai e kosa vuoi veramente dire con la frase ke hai scritto nel tuo post delle 11,37. Pensi ke tu stia rispettando le idee e gli spazi altrui?? Ricordati ke il blog è km la nostra casa dove si raccolgono tutti i familiari davanti al focolare, nessuno è obbligato nè a stazionarci nè tantomeno ad esprimersi, se questa casa ti sta stretta e vuoi continuare a sparlare ki sta aiutando (anke te) ad uscire dal ghetto, ricorda, la porta è sempre aperta è la stessa da dove 6 entrato/a. Ah dimenticavo l'anonimato serve solo a nn dare il volto o il nome ad una xsona vigliacca ke ha timore......pensa bene prima di scrivere. ! salutone speciale a Mimmo, Maury e Stella

    RispondiElimina
  17. all'anonimo imbecille che ha scritto alle 19,o8
    "vai altrove a sfogare le tue frustrazioni represse.la gente come te non merita nessuna considerazione.maleducato"

    RispondiElimina
  18. Abbi cura delle donne che ti circondano, perché la bellezza risplenda in ogni loro semplice sorriso. Ricorda uomo, che il dono più bello e caro che ti è stato fatto, è lo splendore di questa miriade di fiori.
    DEDICATA A TUTTE LE LOLLEGHE EX LSU AGURI
    BEPPE

    RispondiElimina
  19. filocanu, Sardegna08/03/10, 09:33

    ...e splendidi sono gli uomini che lo riconoscono. Grazie Beppe.

    RispondiElimina
  20. Ancora x l'anonimo delle ore 11,37 e 19,08 di ieri.
    Hai dato lezione di rispetto ma nn sei stato in grado di attuarlo. Complimenti!!! Sei un soggetto tutto da emulare.
    Sappi che "RISPETTO" significa sentimento di stima o di considerazione, astenendosi dall'offendere la dignità altrui. Per cui il rispetto al quale tu inneggi, nn hai dimostrato di saper di dare. Dal canto nostro, abbiamo sempre cercato di rispettare le idee di ognuno ma ahimè nn può indurci per forza di cose a condividerle.
    Se le condividessimo saremmo necessariamente costretti a rinnegare le nostre, a nn dover rispondere liberamente ad ognuno perchè nn potremmo contraddire nessuno. A NOI NN STA BENE! e lo gridiamo forte.
    Ora, poichè dalle idee scaturisce un diverso "obiettivo da raggiungere" se ritieni opportuno perseguirlo saremo ben lieti di accoglierti tra noi, qualunque sia il tuo colore di provenienza. Ma prima di farlo devi chiederti veramente cosa vuoi fare da grande. NOI ABBIAMO GIA' DECISO.

    RispondiElimina
  21. Salve a tutti, con questo mio post voglio intanto fare gli auguri a tutte le donne, e poi ricordare per chi non l'avesse ancora fatto di iscriversi nel blog fra i lettori fissi.
    Buona giornata, Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  22. oggi è la festa delle donne?????????
    AUGURI A TUTTE LE DONNE

    RispondiElimina
  23. date un occhiata sul sito inps: www.inps.it
    in basso a dx leggete l'ultima circolare sul riscatto del lavoro LSU. fatemi sapere cosa ne poensate.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  24. filocanu, Sardegna08/03/10, 13:30

    ciao Gianni, sei il filosofo del blog.è vero, tutto quello che c'è nasce col pensiero.

    RispondiElimina
  25. ciao sono anna sapete niente dello sciopero del 12 mar zo dobbiamo aderire fatemi sapere ciao buona giorata.

    RispondiElimina
  26. ciao a tutti,una domanda ai colleghi che nn percepiscono lo stipendio da mesi: perchè nessuno di voi si mette sul cornicione della scuola? forse perchè pensate che prima o poi lo stipendio arriverà? se stiamo ancora tutti con le mani in mano forse fra qualche mese nn arriverà più per nesuuuno. grazia

    RispondiElimina
  27. sul cornicione delle scuole ci dovremmo salire tutti quanti non solo quelli che non percepiscono lo stipendio da mesi solo cosi si accorgeranno che gli ex lsu esistono FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE.
    BEPPE

    RispondiElimina
  28. D'accordissimo!

    RispondiElimina
  29. x stella sentenza vinta sul paramtro 115 agiorni cisara altra causa ma si da xvinta

    RispondiElimina
  30. sul cornicione porterei certi sindacalisti che credevo amici per buttarli giu' dal punto piu' alto,cosi' che cadendo passasse nei loro pensieri tutto il male che hanno fatto. scusate lo sfogo paolo ex lsu ogliastra

    RispondiElimina
  31. sono daccordissimo con l'amico delle 17:52, e pure ce gente che dopo 14 anni e ancora iscritta e vanno li a sentire le chiacchiere di questi ciarlatani come cgil e cisl sono solo corrotti dalle coperative ragazzi fate le disdette non dategli retta che questi ci stanno portando alla rovina.

    RispondiElimina
  32. se ti serve una mano d' aiuto.....

    RispondiElimina
  33. X ORISTANO NON TI CONVIENE CIAO

    RispondiElimina
  34. Le tariffe faciamo l'altalena

    RispondiElimina
  35. Un grazie all'amico delle ore 12,32, sapevo che la tua causa sarebbe andata a buon fine aspettavo solo questo momento.
    Ora finalmente "più nessuno" potrà permettersi il lusso di raggirare i colleghi dicendo loro che il parametro 115 nn riguarda noi.
    E' il primo passo per la rivendicazione dei nostri diritti.
    Sbaglio o hai ancora in piedi altre 2 cause?
    Fammi sapere poi come vanno anche queste. Ciao

    RispondiElimina
  36. a quello delle 20:13,non ti conviene ciao...e poi? sarebbe gentile da parte tua spiegarti, sembra che hai qualcosa da dire, sennò mi fai capire che sei un sindacalista confederato.
    oppure un socio di coop.in subappalto. AVANTI!!

    RispondiElimina
  37. se qualcuno ha risultati certi sul parametro 115...cortesemente potrebbe fornire tutti i dati ad ognuno di noe ..in modo da poter agire verso le coop di appartenenza?...grazie

    RispondiElimina
  38. ehhhhh ma quante adesioni al cornicione, io sempre pronta a farlo con altri colleghi stufi delle prese per i fondelli, e gli altri tredicimila? cucù! grazia

    RispondiElimina
  39. concordo con te grazia noi del blogs tutti pronti ma in quanti saliremo il cornicone delle scuole? 50 massimo 100 persone il resto dove?
    beppe

    RispondiElimina
  40. Abbi Fiducia e potrai cantare vittoria.
    Non guardate chi sta indietro ma chi sta d'avanti.
    Se tutti guadassimo avanti non ci accorgeremmo di chi sta indietro, perche son quelli che ti fan restare lì fermo ad aspettare.
    Lo so che i nullatenenti sono un peso da sopportare, e che prenderanno i meriti delle nostre lotte.
    Ciao.

    RispondiElimina
  41. Per tutti i colleghi
    Chiedo cortesemente che i vostri commenti possano convogliare su questa pagina.
    L'altra pagina ha esaurito il suo spazio, ragion per cui diverebbe difficoltoso leggere gli altri commenti.

    RispondiElimina
  42. Vi scrivo dalla Puglia. Ieri durante los ciopero NON ci è stato permesso di salire in delegazione al ministero.
    come il solito si parla tanto ma poi i soliti gestiscono il tutto... ne il sindacato ne iol blog ci rappresentano.

    RispondiElimina
  43. x l'anonimo della Puglia
    guarda bene che della Puglia c'era ampia rappresentanza.
    Lo sciopero nazionale di categoria è stato indetto dalla Rdb e dal blog, allo stesso vi hanno partecipato colleghi provenienti da tutto il centro-sud Italia.
    Alla riunione ministeriale vi hanno 12 persone tra rappresentati di sindacato, del blog e dei lavoratori.
    Nello specifico, della Puglia c'era 1 iscritto rdb, 1 rappresentante del blog e 1 lavoratore.
    A me nn risulta che ci sia mai stato un numero così ampio a rappresentarci oppure vogliamo un plebiscito?

    RispondiElimina
  44. ho notato, che solitamente le persone che lamentano un qualcosa si firmano anonime.
    questo dimostra semplicemente la "paura" di esprime il proprio pensiero e posizione nei confronti del lettore
    all'anonimo della puglia, credo che sia piu' che normale che alla riunione ministeriale abbia partecipato solamente una delegazione selezionata e da quanto leggo, strutturata in maniera piu' che corretta. secondo te avrebbero dovuto sorteggiare tra i presenti? la puglia ha avuto i suoi 3 rappr. (di tutti voi). ma volevi salire tu?

    RispondiElimina
  45. 8 aprile 2010 - Ansa

    SCUOLA: MANIFESTAZIONE PERSONALE ATA DAVANTI MINISTERO

    (ANSA) - ROMA, 8 APR - Manifestazione stamani, davanti al ministero dell'Istruzione, del personale impegnato nelle attività di pulizia e segreteria nelle scuole. L'azione di protesta è stata organizzata dalla Rdb che ha proclamato per oggi anche uno sciopero nazionale della categoria. Al presidio di stamani hanno partecipato lavoratori provenienti da Campania, Puglia, Calabria, Basilicata e Lazio. Sciopero e manifestazione sono stati indetti - spiega la rappresentanza di base in una nota - «contro il taglio di risorse e servizi da cui deriver… la perdita di 5.000 posti di lavoro; contro i continui ricatti ai lavoratori e contro le esternalizzazioni; per lo stanziamento di risorse adeguate, per la reinternalizzazione e per la vera stabilizzazione di tutti gli ex-Lsu attraverso l'assunzione diretta negli organici Ata». L'adesione allo sciopero del personale addetto alle pulizie e alle segreterie delle scuole è stata, secondo la Rdb, alta. «Molti i lavoratori - informa la rappresentanza sindacale di base - precettati dalle ditte e cooperative. Buona anche la partecipazione alla manifestazione di Roma davanti al Ministero della Pubblica Istruzione, dove sono giunti circa 500 delegati da Campania, Puglia, Calabria, Basilicata e Lazio, e ai presidi sotto le direzioni scolastiche regionali di Cagliari e Palermo». Nel corso della manifestazione romana una delegazione RdB e SdL ha incontrato funzionari del ministero ai quali hanno espresso le loro richieste: garanzia di continuità lavorativa per tutti i precari a rischio licenziamento; revisione dell'attuale sistema di gestione dei servizi con la reinternalizzazione e l'assunzione di tutti gli ex-Lsu negli organici Ata. Il ministero ha preso atto delle istanze sindacali e, secondo quanto riferisce la Rdb, ha fissato un incontro per il prossimo 16 aprile con il sottosegretario Pizza, in cui verranno considerate le eventuali forme di internalizzazione. RdB e SdL mantengono, comunque, la mobilitazione «fino all'ottenimento di riscontri oggettivi» e indicono per il 16 aprile un'altra giornata di mobilitazione nazionale dei lavoratori Ata, con presidi di fronte alle Prefetture.



    --------------------------------------------------------------------------------

    RispondiElimina
  46. MA POSSIBBILE CHE STIAMO SEMPRE A LAMENTARCI NON C'E NE VA BENE UNA ADESSO LITIGHIAMO ANCHE PER CHI DOVEVA SALIRE, SONO CONVINTO CHE CHI E SALITO AL MINISTERO ABBIA FATTO PIU DEL PREVISTO, QUINDI COLLEGHI RINGRAZIAMO QUESTI COLLEGHI CHE METTONO A DISPOSIZIONE IL LORO TEMPO, VI CHIEDERETE MA TU A ROMA C'ERI? NO MA CI DOVEVO ESSERE PER MOTIVI DI SALUTE E SALTATO TUTTO.

    RispondiElimina
  47. NON HA IMPORTANZA CHI SALE AL MINISTERO.
    L'IMPORTANTE E' ,CHE CHI SALE CI RAPPRESENTI "VERAMENTE",E CHE SIA UNO DI NOI....CIOE' EX LSU-ATA .
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  48. SALVE mi chiedo come mai non ci siamo mai preoccupati di chi saliva prima al ministero?ADESSO che abbiamo smascherato i signori (si fà per dire)confederali cominciamo a farci la guerra fra noi? Dovremmo cercare di essere tutti uniti ed avere fiducia nei colleghi che stanno lottando anche per quelli che sono rimasti a casa giorno 8 , casomai è verso questi che dovremmo arrabbiarci ciao

    RispondiElimina
  49. Salve, Ci illudiamo di essere moderni, tecnologici.più intelligenti, più colti, ma non è così, perchè l'uomo fa sempre i soliti discorsi, da Caffè?? da Taverna?? da Piazza???
    Chiamateli come volete!!!!

    RispondiElimina
  50. Per max :
    Ciao conosco benissimo la tua problematica max e sai che sei una persona che io stimo
    ma in questo momento però dovremmo sforzarci di non far distogliere l'attenzione dalle situazioni che dobbiamo affrontare. Il 16 abbiamo un incontro che per noi segna l'inizio di un percorso, concentriamoci su questo, l'essere riusciti ad ottenere un tavolo politico per discutere della possibilità di internalizzare il personale ex lsu è già per noi un piccolo traguardo.
    Abbiamo molte volte chiesto il confronto e finalmente lo abbiamo ottenuto !
    Altra cosa importante da non sottovalutare è l’aver ottenuto che il confronto si avesse nella stessa giornata dei confederali per non essere sentiti a cose ormai fatte, e a garanzia di questo, si è preteso un comunicato ministeriale unico da produrre solo alla fine dei due confronti.
    Questo sarà anche utile a smontare quelle subdole strumentalizzazioni confederali che convincevano i colleghi a non aggregarsi a RdB (sindacato non firmatario di contratto) e a loro dire non presente ai tavoli politici. Bisogna adesso partecipare ancora più numerosi alle successive iniziative. Abbiamo intenzione infatti, per rafforzare il confronto del 16 c.m., di attuare dei presidi in prefettura nelle varie regioni interessate, sarebbe utile quindi parlare di questo e organizzarci a riguardo. SE AVREMO LA CAPACITA’ DI RIMANERE UNITI E COINVOLGERE SEMPRE PIU’ COLLEGHI ALIMENTEREMO QUESTA PICCOLA FIAMMELLA….. LA SPERANZA E’ CHE DIVENTI PRESTO UN INCENDIO.
    Saluti

    RispondiElimina
  51. Ciao maurizio,i miei erano solo commenti x far capire che (chi piu chi meno) siamo tutti nella stessa barca. Come ben sai sono tesserato con la cgil ma non x questo mi sono tirato indietr, ne io ne altri colleghi. se ci sarà da combattere guarderò solo la nostra bandiera di ex LSU. Un saluto a tutti i colleghi.

    RispondiElimina
  52. gabriele roberto10/04/10, 14:00

    Ciao a tuttu gli exlsu,io purtroppo per motivi personale(che ho spiegato a Mimmo),non son potuto essere a roma ma non per questo lo stesso mi sono assentato dal lavoro facendo lo sciopero,io penso che a noi ex lsu(questa denominazione mi fa saltare i nervi)non ci possa rappresentare solo che un altro ex lsu perchè un'altra persona qualsiasi se ne fregherebbe di tutti noi e non c'è nessuna persona che si preoccuperebbe per noi ma solo per motivi personale lascitevelo dire da uno che nella cisl ha vissuto per 25 anni ma che adesso ha perso la fiducia con tutti e solo chi e nella stessa m..... puo conoscere i problemi reali di noi ex lsu.

    RispondiElimina
  53. Per Paolo e tutti i colleghi SARDI:
    la correzione sul sito RdB è stata fatta
    fra i presidi ora risulta CAGLIARI.

    http://www.assuntidavvero.rdbcub.it/index.php?id=20&tx_ttnews[tt_news]=16688&cHash=4c0853b4c1&MP=63-629

    RispondiElimina
  54. La riunione ministeriale del 08 aprile 2010 si è svolta alla presenza del dott. Felisetti D.G.Bilancio , del dott. Marco Romano e del dott. Di Costanzo,in rappresentanza del Miur.
    La rappresentanza dei lavoratori era composta dai sindacati Rdb e Sdl, dai rappresentanti del blog ex lsu ata e da una delegazione di lavoratori.
    Gli argomenti trattati hanno riguardato soprattutto la decurtazione dei 110 milioni di euro dai 370 originari e della necessità di reperire nel minor tempo possibile questa somma sottratta. Il MIUR afferme che i 260 milioni di euro potrebbero essere disponibili non prima di due mesi a causa dell'iter burocratico.
    A tal proposito noi, unitamente alla rappresentanza dei lavoratori abbiamo chiesto che il Miur si impegnasse a comunicare ai Dirigenti Scolastici di attuare l'anticipo di cassa per i pagamenti onde evitare ulteriori ritardi degli stipendi agli operai e di verificare inoltre, anche in futuro, quali sono le scuole che non adempiono ai pagamenti.
    Abbiamo chiesto poi che venisse aperto un confronto politico sull'argomento che ci sta più a cuore ossia l'INTERNALIZZAZIONE, presentando il LIBRO BIANCO nel quale sono spiegate dettagliatamente le ragioni di questa richiesta. Solo dopo lunghe trattative i rappresentanti del MIUR ci hanno accordato un ulteriore incontro per il 16 aprile p.v. in presenza del sottosegretario on. Giuseppe Pizza nello stesso giorno fissato per i confederali.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget