24 ottobre 2010

VIVERE SOTTO PERENNE RICATTO!

Come avevamo preannunciato con lo sciopero dell’08 aprile 2010 attuato in Roma, la mancanza dei 110 milioni di euro in finanziaria ha provocato l’apertura, da parte dei 4 Consorzi, dei procedimenti di mobilità (licenziamenti collettivi) dei dipendenti ex lsu addetti alla pulizia in servizio nelle scuole. I Consorzi usano nuovamente gli ex lsu per ricattare il MIUR… O CI DATE LA RESTANTE PARTE DEI FINANZIAMENTI CON LA CERTEZZA DI CONTINUITA’ LAVORATIVA DEL 2011 O NOI LICENZIAMO GLI EX LSU! In questo gioco delle parti come al solito sono gli ex lsu a farne le spese, padri e madri di famiglia costretti a “VIVERE SOTTO PERENNE RICATTO” senza considerazione, umiliati e scippati della propria dignità. Lavoratori che,se lo Stato metterebbe i fondi, subiranno comunque inevitabilmente “Il piano d’ottimizzazione”, sottofirmato e condiviso dal Ministero,i Consorzi e i sindacati Cgil,Cisl,Uil, che ricordiamo, prevede aumenti ”scellerati” di metri quadri da pulire che vanno dai 1400 metri quadri a testa previsti per il 2010, fino ai 2100 metri quadri a testa previsti per il 2012, con conseguenti trasferimenti in altri plessi del personale considerato in esubero! Il tutto, chiaramente, a parità di salario. Piano ampiamente da noi contestato con la messa in atto di presidi sotto gli Uffici Scolastici Regionali e con l’attuazione di una “petizione nazionale” fatta sotto firmare dai lavoratori interessati. Il futuro degli ex lsu quindi, comunque vada, non è affatto roseo, e la considerazione che ci viene analizzando tali problematiche è per noi sempre la stessa…. INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI PULIZIA! Internalizzare il servizio di pulizia attraverso l’assunzione ATA degli ex lsu, renderebbe il tutto funzionale e ammortizzerebbe i costi di 74 milioni di euro all’anno e il risparmio che ne scaturirebbe, a nostro avviso, sarebbe più proficuo nelle casse dei Dirigenti scolastici, piuttosto che nei portafogli degli imprenditori proprietari dei Consorzi. Il 16 novembre, come è stato riferito dalla nostra collega Nadia, avremo un incontro al Miur di Roma con il Sottosegretario Pizza, cercheremo di capire come stanno realmente le cose e proveremo, se il tutto è realmente solo una questione di costi, a rispiegare le nostre soluzioni, cercando di delineare un percorso, anche a lungo termine, che porti all’ internalizzazione degli ex lsu. Invitiamo i colleghi a partecipare numerosi alle assemblee che i referenti di regione stanno organizzando per spiegare i fatti accaduti ed organizzare iniziative che scaturiranno nel caso in cui la riunione avesse un esito negativo, perché solamente con la partecipazione in massa dei colleghi possiamo sperare di cambiare le cose migliorando le nostre condizioni lavorative, proviamo per una volta tutti insieme a riacquisire una dignità lavorativa ed economica….ormai perduta!!!! PS: momentaneamente le comunicazioni della messa in mobilità, ovvero i licenziamenti collettivi , sono stati inviati solo ai sindacati, se poi successivamente non ci saranno accordi tra Miur,Sindacati e Consorzi, seguiranno gli invii delle lettere di licenziamento ai singoli lavoratori, in quel caso si invitano i colleghi a comunicarlo tempestivamente al proprio sindacato per l’impugnazione.

475 commenti:

  1. so che mercoledì scorso c'è stato un incontro a Roma e che i sindacati ancora non hanno messo in giro il verbale xchè l'incontro non è andato a buon fine e non sanno ancora il dafarsi almeno questo è quanto mi hanno detto alcuni rsa cisl qualcuno di voi sa qualcosa di più preciso?

    RispondiElimina
  2. L’On. Teresa Bellanova, Deputata del PD, ha deciso di interrogare il Ministro Gelmini, per chiedere chiarezza su presente e futuro di 1200 ex-LSU (lavoratori socialmente utili), impiegati nel servizio di pulizia delle scuole, e delle sei piccole imprese salentine titolari dell’appalto. Le aziende per le quali i lavoratori prestano servizio e che operano nella provincia di Lecce sono: Supernova, Euroservizi, IMT, Meridionale Servizi, Sitec e Manutencoop. Imprese queste che fanno capo ai Consorzi C.N.S., C.I.C.L.A.T., MANITAL e MILES.
    Con una lettera del 18.5.2010 queste imprese hanno già rappresentato al Ministero le enormi difficoltà che stanno incontrando relativamente alle spettanze dei lavoratori, poiché hanno già garantito il pagamento degli stipendi fino al mese di marzo 2010 senza incassare da parte del Ministero il pagamento di alcuna fattura in sospeso. Questa situazione ha portato le stesse imprese a dichiarare apertamente di non poter ulteriormente garantire la liquidazione degli stipendi con cadenza ordinaria come previsto dal CCNL, anche perché, come evidenziato nella stessa lettera, hanno accumulato ritardi nell’erogazione dei residui relativi al periodo 2008/2009.
    Il 16 aprile 2010 il Sottosegretario Giuseppe Pizza, in un incontro con le OO.SS., aveva “confermato il reperimento di una prima tranche di 260 milioni di euro, garantendo poi l’intervento del Governo per reperire ulteriori 110 milioni di euro propedeutici per un’idonea copertura dei servizi nelle scuole interessate”, come si può leggere sul verbale dell’incontro stesso. Ad oggi, però, questi lavoratori sono ancora in attesa di un seguito a questa promessa.
    “In questa vicenda” spiega l’On Bellanova, “è in ballo la sussistenza di 1200 famiglie, per lo più monoreddito, che campano con soli 750euro al mese”. “Provate soltanto ad immaginare cosa possa comportare un semplice ritardo per la vita di queste persone, o cosa possa produrre per sei piccole imprese salentine che vivono di queste commesse” conclude la Parlamentare del PD, “ed avrete ben chiara l’urgenza con la quale la questione va risolta”.

    RispondiElimina
  3. Non è più tollerabile che siano sempre i lavoratori l’ultima ruota del carro. Ci sono 25 mila lavoratori addetti al servizio di pulizia degli istituti scolastici in tutta Italia, 1200 solo nel Salento, senza stipendio e senza rinnovo del contratto. Persone già condannate a portare avanti le rispettive famiglie con soli 800 euro al mese.
    Il 5 luglio scorso avevo presentato un’interrogazione in merito, ricevendo il giorno dopo rassicurazioni dal sottosegretario Viespoli circa un positivo interessamento da parte del Governo al problema. Sono passati tre mesi da allora e questi lavoratori continuano responsabilmente ad assicurare il servizio senza aver ricevuto alcuna notizia. Era stata garantita la proroga dei contratti già scaduti o in scadenza fino al 31 dicembre 2010, ma nulla è stato fatto e oggi i Consorzi che si occupano del servizio in questione pare abbiano già attivato le procedure di mobilità per centinaia di questi lavoratori.
    È vergognoso che nessuno del Governo senta il dovere di dare risposte a tutte queste persone che si trovano in una condizione così drammatica, mentre dimostrano una sorprendente prontezza di riflessi quando si tratta, invece, di intervenire su altri temi che molto hanno a che vedere con gli “assetti” personali del sovrano.
    Raccogliendo l’appello del sindacato ho presentato oggi un’altra interrogazione su questa vicenda perché considero un atto di gravissima irresponsabilità da parte del Governo quello che sta per condannare 25 mila lavoratori, di cui 1200 salentini, all’inferno della disoccupazione. Con una situazione generale dell’occupazione già sconfortante per il Mezzogiorno d’Italia, questo Governo sta contribuendo colpevolmente a rendere ancor più esplosivo l’allarme sociale.

    RispondiElimina
  4. SegnalaEX LSU PULIZIE SCUOLE. Bellanova "I problemi del mondo del lavoro non sono nell’agenda di questo Governo"
    .pubblicata da Teresa Bellanova il giorno giovedì 21 ottobre 2010 alle ore 13.10.Dalla disoccupazione al lavoro, andata e ritorno. Si potrebbe tristemente sintetizzare così il calvario degli ex-lsu, impiegati oggi nel servizio di pulizie delle scuole.

    Strappati dal baratro della disoccupazione, illusi con contratti di lavoro, ma oggi, a quanto pare, rischiano di ritrovarsi nello stesso baratro da cui sembravano essere stati salvati. Questi lavoratori da mesi svolgono regolarmente il proprio lavoro pur non ricevendo stipendio, ed oggi non hanno nessuna considerazione da parte del Ministero, che continua a non esprimersi né sul loro presente né sul loro futuro.

    L’importante lavoro che svolgono quotidianamente queste persone è sotto gli occhi di tutti: studenti, genitori, direttori scolastici ed insegnanti. Si occupano di rendere igienicamente sani e vivibili gli ambienti in cui i nostri figli apprendono le conoscenze che dovrebbero aprirgli le porte verso una vita dignitosa. In molti casi gli si impone anche di aumentare i carichi di lavoro, in cambio del più totale disinteresse da parte di questo Governo. Tutto ciò è semplicemente vergognoso.

    Ed è ancora più vergognoso che il Governo non riesca a trovare il tempo di occuparsi di questi 25mila lavoratori in tutta Italia, di cui circa 1200 solo nel Salento, perché ad avere le priorità più alte sono gli appartamenti a Montecarlo, le ville ad Antigua, l’informazione e la magistratura “scomode”.

    Questa vicenda è emblematica del posto che i problemi del mondo del lavoro occupano nell’agenda di Governo. I problemi dei lavoratori sembrano essere le ultime delle preoccupazioni, quasi fossero una questione privata di qualche cittadino, mentre le questioni private di un solo cittadino diventano affari di Stato, fino a coinvolgere servizi segreti e Stati esteri.

    Sarebbe ora che qualcuno dei frequentatori di Palazzo Chigi tornasse ad occuparsi seriamente dell’attività di Governo del paese, a curare gli interessi di tutti i suoi cittadini, a dare qualche risposta ai quasi tre milioni di lavoratori inattivi, compresi queste 25 mila persone sfruttate e fin’ora completamente ignorate, invece di continuare a dedicare la totalità del proprio tempo ad uno solo dei cittadini della Repubblica Italiana.

    RispondiElimina
  5. MHA! Vorrei tanto sapere a chi dobbiamo credere, e poi si dice che diciamo sempre le stesse cose, o che non capiamo nulla.

    Vorrei capire, è stata firmata l'ottimizzazione o non ancora?.

    Nell'ultima assemblea dei confederali che sono stato, si è detti che la CISL e la UIL vogliono che si firmi l’ottimizzazione ( se non l’hanno gia firmata ) la FILCAS CGIL non ha voluto firmare e cosi le caccavelle si sono rotte.

    Tra l'altro nelle nostre zone, nella periferia di Napoli ci sono scuole che gia stanno chiamando gli ELS per aumentargli i carichi di lavoro e per gli spostamenti, questo sta succedendo nei plessi dove ci sono più donne, che per paura di essere licenziate accettano facendo accettare anche quei deboli e pochi uomini che lavorano con loro. Ho sempre detto che le donne non riescono ad imporsi, ma che per una buona volta stessero a sentire i loro colleghi uomini, CA.... e che miseria, vogliono mobilitarsi per fare scioperi contro le cooperative e consorzi e poi si abbassano le MU....... come appena vengono chiamati dai direttori e segretari delle scuole.

    Vorrei sapere se qualcuno di voi iscritto a qualsiasi sindacato sappia qualche cosa, e di farlo sapere tramite il blog.
    Speriamo vivamente che questa è la volta buona che i mangioni vadano a farsi fottere una volta e per tutto, io in questo caso sono pessimista proprio perché ho paura che i sindacati ci venderanno come fino ad adesso hanno fatto, e noi ci troveremo con un pugno di mosche in mano, dico questo perché so gia che a breve termine la FILCAMS ha un incontro con il provveditorato o con il MIUR non ho capito bene ma a mio avviso SPERIAMO BENE.

    Ragazzi vi terrò informati non appena saprò qualche cosa di preciso e sopratutto di buono.

    G.f. Napoli

    RispondiElimina
  6. 27/10/2010 :: 10:39:39
    Lavoratori ex Lsu/Ata: venerdì assemblea generale per ostacolare riduzione del personale


    A+A-









    Benevento
    Venerdì 29 ottobre alle 9,30 presso la sala conferenza della Provincia di Benevento, in Via Largo Carducci, si terrà un’assemblea generale dei lavoratori ex Lsu/Ata.

    “L’obiettivo – informa la nota dell’Usb (Unione Sindacale di Base) è quello di ostacolare soluzioni che vadano nella direzione di una riduzione del personale o dell'orario di lavoro e di chiedere che si proceda invece nella direzione del prepensionamento e della reinternalizzazione del servizio di pulizia tramite l’assunzione Ata degli ex Lsu”.

    RispondiElimina
  7. Bravo anonimo delle 17.54 del 27 Ottobre 20010.

    So che nella vostra provincia quei bastardoni dei sindacati confederali che tra l'altro fino ad adesso hanno mangiato alle nostre spalle adesso ci hanno tradito,hanno pienamente firmato l'OTTIMIZZAZIONE, dico solo a tutti voi opponetevi a questo sopruso perchè è arrivato finalmente di rivolgersi a qualche buon avvocato con le palle per fargli il culo come la stadio di San Siro, perchè non è giusto che dopo 15 anni di sfruttamento ci dovranno sfruttare ancora come dei marrocchini.

    G.f Napoli

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti ho letto un pò di post e con molti sono daccordissimo e invito Nadia del Lazio e gli altri colleghi di dire cosa ne pensano del commento del 27/10 delle ore 13,21 secondo me si può provare ciò.

    RispondiElimina
  9. Nadia(LAZIO)28/10/10, 10:17

    Ciao a tutti, intanto invito gli anonimi a darsi un nome per tanti motivi, ma soprattutto per facilitarci nelle risposte.Nel senso che dietro un nome che posta spesso s'identifica meglio un pensiero, il carattere della persona tanto da facilitare la conoscenza tra noi.Comunque rispondo a chi proponeva ai colleghi del Lazio uno sforzo in più rispetto iniziative di lotta direttamente a Roma.Sono d'accordo pienamente.Oggi c'è l'esigenza di andare oltre e noi del Lazio dobbiamo pensare di assumerci una responsabilità in più, proprio per la vicinanza geografica che abbiamo rispetto alle altre regioni.Diciamo che per molte cose questo già accade da tempo, voglio però proporre alle assemblee che andrò a fare su Roma la settimana prossima, ma anche su Frosinone proposte alternative allo sciopero che andremo a fare su livello nazionale dopo il 16 novembre.E' ovvio che vanno costruite le condizioni e soprattutto l'adesione dei colleghi.Per quanto mi riguarda cercherò di poter realizzare la cosa.Ciao Nadia.

    RispondiElimina
  10. BUONGIORNO a tutti,
    X G.f Napoli

    ti garantisco ke tra noi ci sn molte donne ke hanno più pa.... di molti uomini.Io ho partetipato a tutti gli scioperi,agitazioni dove lavoro a roma e altrove.Cosa ke nn hanno fatto i cosi detti uomini ke lavorano con me.Ognuno di noi ha sempre pensato ai cavoli suoi se fossimo stati uniti dall'inizio oggi nn staremmo in queste condizioni.Diamo la colpa hai confederali ma noi cosa abbiamo fatto?Abbiamo sempre detto si e accettato tutto passivamente. Ormai di ki è la colpa nn è più importante dobbiamo agire, ma insieme, siamo un esercito.Detto questo io so ke CISL e UIL hanno firmato o per lo meno hanno accettato l'ottimizzazione, la FILCAMS CGIL no xkè a detta loro vorrebbero far rispettare quello ke hanno firmato nel 2007 cioè ke quando ci sarebbe stata l'ottimizzazione saremmo arrivati a 40 ore e ke i soldi ke i consorzi continuano ad intascare x le unità ke sn andate in pensione e x quelle ke pultroppo nn ci sn più sarebbero state divise per noi.Ma i consorzi nn sn d'accordo. Nella mia ignoranza penso ke la cgil nn ha ancora avuto il suo tornaconto appena lo avrà farà come CISL e UIL.Tra oggi e domani dovrei sapere cosa dobbiamo fare se iniziare l'agitazione nelle scuole o altro.
    Buona giornata

    AC Pomigliano d'arco

    RispondiElimina
  11. ASSUNTA (AC) POMIGLIANO D'ARCO

    RispondiElimina
  12. Assunta di Pomigliano sei informata male, se vuoi ti inviamo noi il documento che a Roma tutti e tre i sindacati hanno sottofirmato Cgil-cisl-uil o forse tu ti riferisci alla firma regionale in campania ? E se è così,mi spieghi che senso ha firmare a roma e non in regione ? Dagli tempo Assunta si stanno preparando il terreno e fra poco ti diranno: PER NON FARCI LICENZIARE DOBBIAMO ACCETTARE IL PIANO DI OTTIMIZZAZIONE cercano il consenso degli iscriti, hanno capito di aver fatto una cavolata perchè rischiano con questa ennessima scelta sbagliata di perdere gli iscritti e cercano di metterci una pezza.
    Svegliatevi una buona volta ci stiamo incamminando in una via senza ritorno!!

    RispondiElimina
  13. Unione Sindacale di Base - Lavoro Privato

    SI RIAPRONO LE PROCEDURE DI LICENZIAMENTO COLLETTIVO PER GLI EX LSU

    Come da sempre abbiamo dichiarato il meccanismo dell’ appalto è tale da rendere i lavoratori ex LSU “precari” più che stabilizzati!!! E un’ennesima conferma viene dalla riapertura in questi giorni delle procedure per il licenziamento collettivo dei circa 15.000 ex-lsu nelle scuole. E’ ora di voltare pagina!
    Oggi i sindacati Cgil-Cisl-Uil piangono lacrime di coccodrillo, nascondendo le loro storiche responsabilità e fingendo di scandalizzarsi di fronte all'ennesima e, speriamo non definitiva , apertura delle procedure di licenziamento da parte dei Consorzi. Ci chiediamo: ma quando la USB, ad aprile, proclamava lo sciopero per la mancanza in finanziaria dei 110 milioni dell’ anno 2010 e dei fondi dell’anno 2011, perché, invece di chiamare alla lotta anche loro, minimizzavano, facendo intendere ai lavoratori ex LSU che il nostro era solo allarmismo ? Ci chiediamo: che sindacati sono quelli che, invece di lottare per migliorare le condizioni lavorative degli ex LSU, siglano l'accordo per la "Ottimizzazione del servizio" autorizzando un raddoppio dei carichi di lavoro a parità di salario (e questo mentre le ditte non erogavano gli stipendi). La USB lavoro privato, preoccupata che Lor signori stiano preparando anche per gli ex LSU dei 4 consorzi lo stesso destino dell’appalto degli "storici" che all’inizio dell’anno scolastico ha subito una decurtazione del 25% del finanziamento con conseguenti riduzioni di salario e licenziamenti per i lavoratori, ha già avviato le procedure per la proclamazione dello sciopero ed ha chiesto e ottenuto un'incontro con il Sottosegretario G. Pizza per il 16 novembre 2010 presso il MIUR di Roma. Il nostro obiettivo è quello di ostacolare soluzioni che vadano nella direzione di una riduzione del personale o dell'orario di lavoro, e di chiedere che si proceda invece nella direzione del prepensionamento e della reinternalizzazione del servizio di pulizia tramite l’assunzione ATA degli ex LSU.
    Le nostre richieste richiedono per diventare realtà, l’adesione e la disponibilità alla mobilitazione dei lavoratori: e’ ora di voltare pagina!
    Invitiamo i lavoratori ex LSU che oggi rischiano di pagare in prima persona le scelte sbagliate di Cgil-Cisl-Uil, dei Consorzi e Governi di centro destra e sinistra, a prendere coscienza della gravità dello stato dei fatti, oggi più che mai bisogna organizzarsi e mobilitarsi, schierandosi dalla parte di chi, da sempre, lotta per la vera stabilizzazione degli ex LSU e ostacolando ulteriori tentativi di peggioramento delle condizioni contrattuali, salariali e di carichi di lavoro.

    UNIONE SINDACALE DI BASE
    USB LAVORO PRIVATO

    RispondiElimina
  14. Ciao Maurizio
    sn informata ke hannno firmato a roma nn ho specificato x nn dilungarmi. firmeranno anche adesso ce lo hanno detto in modo pulito con una frase "NOI SIAMO X L' OCCUPAZIONE" IL VERO PROBLEMA siamo noi molti credono ke le cose sn come sempre nn capiscono la gravità della cosa e a cosa andiamo incontro, xkè il peggio deve ancora venire. Molti dormono ancora sugli allori.

    RispondiElimina
  15. p.s ac pomigliano d'arco

    RispondiElimina
  16. cari colleghi oggi o ricevuto una raccomandata con una busta gigantesca della mia coperativa "COOPLAT " dove mi si comunicava il mio successivo licenziamento , con una catasta di ducumenti con citati tutti i colleghi delle varie regioni d'italia che lavorano per la suddetta cooplat!! azz mi e venuto un colpo appena o letto che vi era citata la mia scuola e organico di 3 unita e io insieme ad altri 2 colleghi eravamo in esubero. che dobbiamo fare siamo a mare !!!! MAURIZIO diamoci una smossa sul da farsi. un saluto a tutti i colleghi. ( IL SICILIANO )

    RispondiElimina
  17. Se volete scrivere quacosa sul blog non scrivete una pagina intera e a sillabe o come alfabeto morse scrivete meno ma fatevi capire .Qui nel Lazio per il momento si parla solo che i soldi per gli stipendi non ci sono e si rischia molto Si andrà avanti forse fino a dicembre , per il 2011 è un punto interogativo. Saluti laziale

    RispondiElimina
  18. Da Enrica,

    Buongiorno a tutti,

    X il Siciliano,
    Gentilemente, vedi se riesci a pubblicare la lettera, xke da me c'e qualche collega che ancora nn crede a niente di tutto cio che sta accadendo, GRAZIE !

    RispondiElimina
  19. non ci capisco piu nulla.... puoi maurizio x favore fare un piccolissimo riepilogo x noi ignoranti

    RispondiElimina
  20. come diceva maurizio in un suo post che i confederali a roma hanno già firmato il famoso piano di ottimizazione vedrai che fra non molto lo firmeranno anche nelle regioni, e condivido la frase di maurizio quando dice:
    FARCI LICENZIARE DOBBIAMO ACCETTARE IL PIANO DI OTTIMIZZAZIONE alla fine firmeranno volevo chiedere a maurizio una volta che faranno partire il piano possiamo ribellarci attuando uno SCIOPERO BIANCO

    RispondiElimina
  21. salve a tutti, per quelli che ancora sono scettici...un documento pressochè identico a quello sopra descritto dal collega che si firma "il siciliano", è stato recapitato ieri a 2 mie colleghe che, in qualità di delegate sindacali (cgil e cisl), hanno dovuto prenderne visione e firmarlo, la mia ditta è di roma e si chiama manutecoop 2000...
    pina di roma

    RispondiElimina
  22. Io, non ci capisco più niente, in questo blog qualcuno soffre di protagonismo maniacale. Qualcuno scrive che i sindacati hanno già firmato il piano di ottimizzazione, qualcuno scrive che gli è arrivato la lettera di licenziamento, ma nessuno da delle prove concrete di quello che scrive. Scusate questo e maniacalismo vero e proprio di chi scrive queste cose in un momento cosi delicato e vitale per certe famiglie. In questo blog si è scritto di trovare delle strategie per essere alla ribalta medianica, qualcuno ha suggerito di scrivere a Saviani e di essere magari il nostro porta voce medianico. Perché non si prova con Saviani, visto che tutti gli altri mezzi o persone medianiche ci hanno ignorati
    Ciao a tutti Anonimo Siciliano

    RispondiElimina
  23. ci potete dire x favore l'incontro di oggi con i sindacati... . cosa hanno detto???noi non siamo stati convocati ancora come mai??la situazione non e' uguale d'apertutto???calabria saluti !!!! speriamo cose buoneeeeee:....

    RispondiElimina
  24. In riferimento alle lettere di licenziamento:
    credo che le lettere che hanno ricevuto i colleghi le abbiano ricevute in qualità di RSA sindacali..la Ditta infatti ne fa comunicazione al sindacato e alle RSA ....non mi risultano siano state inviate lettere agli operai, in risposta al siciliano poi voglio precisare che noi, come più volte abbiamo riferito, postiamo sul blog solo notizie documentate, mai per sentito dire e se facessero tutti come noi si eviterebbe tanta confusione sul blog. In ogni caso chiunque voglia ricevere il documento firmato dai sindacati cgil-cisl-uil sull'ottimizzazione puo' richiederlo a stella o mimmo, tramite e-mail... per chi conosce il blog sa che esso non permette di inserire documenti nella finestra commenti. Io non posso inviarli in quanto ho ancora problemi con il mio pc.....posto sul blog ogni tanto usando il pc di mia figlia e non posso accedere ai miei file in archivio.
    saluti

    RispondiElimina
  25. il sindacato stamani mattina ha chiamato la nostra responsabile di zona comunicandole che la ditta miorelli spa partira con le lettere di licenziamento se non verranno entro dicembre comunicazione di proroga 2011 poi che la ditta non h'avuto per'ora nessuna comunicazione proroga si avvia anticipatamente ad avviare lettere di licenziamento Roberta da firenze siamo rovinati!! dobbiamo muoverci per fare qualcosa

    RispondiElimina
  26. X ENRICA

    Leggo testo lettera inviatomi dalla mia coperativa :

    OGGETO: procedura di licenziamento collettivo per riduzione di personale ex art.24 legge 223\1991 - comunicazione ex art. 4 , comma e della citata legge.

    Ai sensi e per gli effetti della legge 23 luglio 1991,n 223 art. 4 comma 2 e 24 , si comunica che la scrivente societa' COOPLAT , e costretta ad avviare la procedura di riduzione del personale per numero 355 lavoratori dipendenti addetti al settore delle pulizie delle scuole ( ex lsu )situate nella regione campania ,Sardegna ,e sicilia provincie di napoli ,cagliari , carbonia ,iglesias ,medio campidano , palermo , enna , e siracusa (su un organico complessivamente di numero 2899 adetti )strutturalmente esuberanti rispetto alle esigenze produttive della medesima societa' lavoratori cui si applica il CCNL , multiservizi .

    colleghi questo e per chi e scettico e pensa che sia una delle tante volte che gia' c'e capitata una situazione del genere .
    un abbraccio a tutti ( IL SICILIANO )

    RispondiElimina
  27. PER L'ANONIMO DELLE 18:29 TI SEMBRA MANIACHISMO QUELLO CHE O POSTATO SOPRA LEGGI BENE E LA LETTERA IN TUTTE LE SUE PARTI!!!!!! ( IL SICILIANO )

    RispondiElimina
  28. oggi nell'unione sarda, c'è un'articolo che riguarda il nostro licenziamento,per chi ancora crede a babbo natale, dovvrebbe svegliarsi, ciao neanche mi firmo perche sono disperato,scusatemi,vostro amico lsu,SALUTI A TUTTI

    RispondiElimina
  29. Scuola: FILCAMS CGIL, in Sardegna a rischio 750 lavoratori delle pulizie

    29/10/2010 Rischiano di perdere il posto 750 lavoratori (ex lSU) che dal 2001 si occupano delle pulizie nelle scuole di tutta la Sardegna. I tre consorzi, che gestiscono gli appalti, hanno infatti avviato le procedure di licenziamento a causa dei tagli del ministero. A lanciare l’allarme è la FILCAMS CGIL che condanna la politica del governo nazionale, le pesanti ripercussioni sul sistema scolastico e le gravi ricadute sociali. “I lavoratori stabilizzati attraverso l’affidamento ai consorzi degli appalti di pulizia – ha denunciato la Segretaria regionale, Simona Fanzecco – oggi non hanno alcuna certezza sulla prosecuzione della loro prestazione, mentre i dipendenti diretti della Pubblica Istruzione, già vittime di pesanti tagli e attualmente sottodimensionati, rischiano un ulteriore appesantimento del carico di lavoro”. In effetti, i licenziamenti non verranno integrati con altro personale diretto che potrebbe garantire un servizio di qualità.

    Dopo i numerosi tagli avviati dal MIUR nei confronti del personale docente e ATA, il ministro Gelmini ha pensato di tagliare ulteriormente risorse economiche per il già difficile settore dei servizi di pulizia in appalto. “L’assenza dei finanziamenti per le pulizie non lascia presagire nulla di buono” – ha aggiunto Simona Fanzecco sottolineando che “l’unica certezza che abbiamo è che le imprese fornitrici dei servizi hanno attivato le procedure di licenziamento collettivo, per tutti i 750 lavoratori sardi”.

    La FILCAMS CGIL si rivolge alla Regione, affinché faccia pressioni sul ministero per risolvere il grave problema occupazionale e i disagi che seguiranno: “Questa situazione verrà pagata dalle famiglie, soprattutto dagli stessi alunni – conclude la Segretaria regionale - perché saranno costretti a frequentare scuole materne, elementari e superiori prive di un adeguato servizio di pulizia”.

    RispondiElimina
  30. VERGOGNA SI PERMETTONO DI FARE PURE VOLANTINI FINGENDO DI ESSERE PREOCCUPATI PER GLI EX LSU STI GRANDISSIMI PARACULI DI CGIL-CISL-UIL,STANNO FACENDO IL DIAVOLO A QUATTRO PER ELIMINARE L'ABBATTIMENTO DEL 25% CHE NOI DETERMINIAMO NEL SETTORE SCOLASTICO PER FAR ENTRARE I PRECARI ATA E ADESSO LANCIANO L'ALLARME, SONO SOLO SINDACATI DI FACCIATA
    NON SONO SINDACALISTI MA TEATRANTI.
    VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA.

    RispondiElimina
  31. l'articolo di oggi sull'unione sarda rispecchia la falsita' della cgil che non e' affatto preoccupata dei tagli agli ex lsuata,al contrario cercano di tutelare le coop loro amici.Come iscritto filcams mi appello a tutti gli ex lsu che pagano la tessera ai confederali,non cadete nel tranello che i nostri sindacalisti ci stanno preparando,rifiutatevi di aderire a qualsiasi forma di lotta che non sia stata concordata con gli ex lsuata.Dovete dir loro che la soluzione e' l'internalizzazione del servizio,non lo sfruttamento degli operai,dir loro che i sindacati sono nati per la tutela dei lavoratori non per favorire l'arricchimento dei "padroni" sfruttando la umile ma onesta categoria degli exlsuata paoloexlsu ogliastra

    RispondiElimina
  32. Sarà l'ennesima presa per il culo.

    2001....Fregati con l'assunzione nei consorzi.
    2003.....Fregati perchè ci hanno negato il 30% che il governo ci voleva riservare.
    2010....Fregati....ci stanno imponendo i 300 metri all'ora, ricattandoci con la mobilità.

    QUANDO CAPIRANNO I NOSTRI COLLEGHI ( CHE ANCORA PENDONO DALLE LORO LABBRA ), CHE I CONFEDERALI NON SONO NOSTRI AMICI, ANZI SONO COME LE ZECCHE CI STANNO ATTACCATI ADDOSSO PER SUCCHIARCI IL SANGUE.

    P.S LE ZECCHE ALMENO LO FANNO PER SOPRAVVIVENZA VOI CONFEDERALI LO FATE PER LE MAZZETTE...IMPICCATEVI....O QUALCUNO UN GIORNO VI POTREBBE AIUTARE A FARLO...!!!

    RispondiElimina
  33. IL NATALE E L'ANNO NUOVO CHE PASSIAMO NOI EX LSU,AUGURO CHE LO TRASCORRINO I CONFEDERALI,SENZA SAPERE COME FARE A SFAMARE I NOSTRI FIGLI,QUESTO è L'AUGURIO CHE LE FACIAMO PER ESSERSI COMPORTATI COSI NEI NOSTRI CONFRONTI.

    RispondiElimina
  34. Cristina da Cagliari30/10/10, 19:08

    Oltre alla lettera di licenziamento collettivo, causa termine appalto e nessuna proroga pattuita col MIUR, è arrivata una precisazione che dice che in Campania la scadenza è al 30 Novembre e in Sardegna al 31 Dicembre.Noi abbiamo già ricevuto la visita dei responsabili per attuare il piano ferie, in modo che la Ditta non si ritrovi a pagarle a fine rapporto. Considerando il preavviso di licenziamento di 15 gg in Campania arriveranno le lettere di licenziamento ai lavoratori entro metà novembre e nelle regioni a scadenza 31 Dicembre, entro metà Dicembre.

    RispondiElimina
  35. Cristina da Cagliari30/10/10, 19:38

    E poi diciamola tutta: si continua ad agitare lo spauracchio dell' ottimizzazione; ma chi ha veramente paura dell' ottimizzazione ?In Sardegna penso nessuno, noi siamo già stati ottimizzati nel 2003, e nemmeno credo quei colleghi che magari da soli si puliscono una scuola, proprio perchè non avendo fatto l' ottimizzazione nessun collega è stato spostato da loro per aiutarli.Abbiamo una situazione in cui pochi lavorano davvero e molti sono ancora accentrati nelle scuole di partenza a fare niente. Come possiamo chiedere l' assunzione ata su queste basi ? Ma neanche il proseguo degli appalti. Ho sempre detto e continuerò a dire che noi siamo danneggiati soprattutto da queste situazioni.Sono stanca di sentire favole; guardiamo in faccia finalmente la realtà.

    RispondiElimina
  36. E che sia la volta buona, però ho paura che a poco a poco i confederali si metteranno d’accordo come hanno sempre fatto.

    Il problema è che se hanno firmato a livello nazionale che poi tra l'altro quei grandissimi mangioni che vanno a sedersi a tavolino col MIUR, invece di parlare dei nostri veri problemi si prendono il caffè come se stessero a casa loro e poi dicono anche alla faccia degli EX LSU ATA, ma attenzione i regionali gia si stanno mobilitando per una mobilitazione per il 12 Novembre sotto la Prefettura di Napoli, ancora una volta insieme a quei cornutacci dei consorzi, ed ho proprio paura che sarà li che i confederali ci venderanno, proprio perchè in una riunione sindacale si è parlato proprio di voler per il momento accantonare l'ottimizzazione per far mettere la copertura per il 2010 e il 2011.

    Una volta fatto questo ce l'hanno messo nel cu....proprio perchè dopo si dovrà attivare l'ottimizzazione a breve termine.
    Rispondo anche a tanti di voi che scrivete sul BLOG, come fanno ad arrivare le lettere di licenziamento per esubero del personale? Se l’ottimizzazione prevede di far coprire altri 260 NUOVI PLESSI SCOLASTICI proprio perchè la Gelmini facendo tagli al personale della scuola, si è restati con tutti quei plessi da coprire, I MARROCCHINI SONO SALITI DI GRADO MENTRE NOI RESTEREMO SEMPRE L’ULTIMA RUOTA DEL CARRO.

    G.f Napoli

    RispondiElimina
  37. CIAO G.f Napoli

    Parli della riunione di ieri sera?

    AC pomigliano d'arco

    RispondiElimina
  38. Io ho paura Cristina... perchè tu ce la farai nel 2012 a pulire 2100 mq equivalenti a più di 50 aule a testa ? Fatti i conti un aula piu' grande è 6x7 = 42 mq , somma fino ad arrivare a 2100 mq e poi mi dici. E non dimenticare che oltre ai metri da pulire ci saranno anche i trasferimenti ...io considero l'ottimizzazione al pari dei licenziamenti perchè gli operai non riuscendo ad espletare il servizio subiranno le lettere di contestazione, che ripetute diverse volte li porteranno ugualmente al licenziamento. Poi Cristina tu sei stata ottimizzata nel 2003 ma mica su questi parametri ? Lo stato deveva compensare il mancato lavoro dei precari ATA che hanno lasciato a casa e hanno pensato che con l'ottimizzazione del nostro servizio potevano fare questo, forti anche della condivisione dei sindacati cgil-cisl-uil.

    RispondiElimina
  39. stancooooooooooooooooo di tuttooooooooooooooooooooooooe diiiiiiiiiiiiiii tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii blaaaaaaaaa blaaaaaaaaaaaaaaaaaaablaaaaaaa

    RispondiElimina
  40. Leggo con piacere che qualcuno sta' aprendo gli occhi..anche se si firma ancora con l'anonimato...sì purtroppo è così,i confederali hanno già giocata la loro carta a vostro sfavore,d'accordo con i consorzi,per portare voi e le mamme degli alunni a tenere sù questa situazione favorevole e lungimirante per LORO voi li pagate e le coop li sostengono....ancora per qualcuno reticente aprite gli occhi almeno con i 10 euro che date loro pagate una pizza in più ai vostri figli....un abbraccio a tutti......Mauri sono e Reggio Calabria da mio figlio appena torno mercoledi dammi il tuo pc che te lo aggiusto io.....Notte Gigi

    RispondiElimina
  41. Buogiorno, scusatemi ma se compriamo una pagina di un quotidiano fra i + letti in Italia e ci publichiamo la nostra situazione
    ke ne dite potrebbe essere un idea o no
    se ce qualcuno che sa come fare si faccia avanti lo so che è molto difficile perchè
    come facciamo a raccoglieri i fondi?
    Con uno sforzo di pochi euro a testa potremo tempestare i giornali di tutta Italia
    poi mi è venuta un altra idea cioè tipo elezioni attacare sui muri. Con volantini sparati dagli aerei ecc. ecc.
    MARCO

    RispondiElimina
  42. Buongiorno, trovo l'idea di Marco semplice ma geniale e forse nessuno l'ha mai pensato comprare una pagina di un giornale tre i più letti magari iniziando del lazio, per la raccolta fondi basta versare su una postpay si fa anche nelle ricevitorie del superenalotto
    cosa ne pensate?
    Antonio

    RispondiElimina
  43. Salve,l'idea di Marco ha una sola pecca, cioè con questa azione si informerà la gente che comprano i giornali .
    La gente ci vede come "parassiti" oppure come "ladri" perchè a loro dire abbiamo tolto il posto magari a un parente , o per colpa nostra (anche se sappiamo tutti che non lo è ), un bidello è stato trasferito. Almeno io parlo della mia Provincia credo che in altre sarebbe lo stesso.
    Chi leggerebbe la nostra pagina...???
    ( una pagina di un giornale costa circa dai 40.000 ai 80.000 Euro ).
    Cosa potrebbero fare coloro che la leggessero..??
    Certo se il contenuto sarebbe impostato come una DENUNCIA ,di tutti i soldi che hanno sprecato e che vogliono continuare a fare, denunciando l'operato dei CONFEDERALI, e anche dei GOVERNI...Prodi -Dalema 2001 e poi Berlusconi e Bossi.
    Tutta questa roba potrebbe interessare alla gente comune, e anche ai politici ,visto che siamo in una fase "delicata " politicamente parlando.
    Certo se pagherebbero tutti, (ho calcolato 14.000 persone ) ci costerebbe 5 Euro a testa... si potrebbe provare a denunciare tutta sta porcheria...!!!
    Una buona Domenica a tutti e un saluto a Marco.
    Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  44. Io sono d accordo con la proposta di Marco, così qualcuno dall'alto comincerebbe a vergognarsi per il fatto ke la verità verrebbe fuori più nitida. avevo già proposto una cosa simile tempo fa.saluto tutti i miei colleghi.

    RispondiElimina
  45. naturalmente il più indicato in assoluto x stendere l'articolo sarebbe Mimmo. ciao

    RispondiElimina
  46. X AC Pomigliano d'Arco

    Si, parlo proprio della riunione del 29 Ottobre, secondo te è giusto quello che ha detto Giovanni, sempre se eri presente, me ne sono accorto quando siamo andati via, e leggendo il volantino si notava che non parla neanche di un cazzo delle nostre problematiche di far valere i nostri diritti e di mandar via i consorzi. nel volantino si ribadisce come sempre che se noi andiamo via gli istituti scolastici dove operano gli EX LSU ATA resteranno in un degrado totale, che cazzo ce ne fotte dobbiamo pensare anche a questO? che li puliscono i bidelli tanto sono più bravi di noI a sentire tutti quelli della scuola, ed è la buona volta che si rendano conto DEL LAVORO E DELLE UMILIAZIONI CHE SI RICEVANO GIORNO PER GIORNO.

    Mi dici come lo dico ai miei compagni di lavoro, quando leggeranno il volantino preoccupandosi i confederali ancora una vola con la nostra mobilitazione cercheranno di far dare i soldi ai CONSORZI?.
    Ancora una volta credo che la polpetta è gia stata preparata, e così mangiarla con il nostro consenso per poi dire come hanno sempre fatto, " ECHE DOVEVAMO FARE FARVI MANDARE IN MEZZO AD UNA STRADA?.

    Effettivamente a mio parere se firmeranno il dovuto possiamo prenderlo nel didietro tutti gli LSU perche non ci sarà più modo di lottare ci terranno in catene come gli schiavi di un volta.

    G.f.Napoli

    RispondiElimina
  47. X G.f.Napoli
    forse ci conosciamo.

    io penso che i consorzi nn andranno mai via xkè è la politica.Riguardo alla riunione è sempre più una falsa,x me hanno già fatto tutto e tra poco ci daranno il ben servito. è mai possibile ke noi ke uniti siamo un esercito nn possiamo fare niente? Da mercoledì noi inizieremo a nn pulire ci stiamo mettendo d'accordo con acerra,marigliano,....
    BUONA DOMENICA
    AC pomigliano d'arco

    RispondiElimina
  48. Buondì, un altra idea potrebbe essere tappezzare di volantini sotto le sedi dei TG dei vari programmi di presunta protesta ecc.. poi contattare ki ne ha conoscenza di capi ultrà delle curve dei vari stadi in giro x l'Italia x far eporre striscini ed altro ke ne dite?
    MARCO

    RispondiElimina
  49. ragazzi dato che siamo tutti in aggitazzione,non puliamo piu facciamo solo la presenza,tanto dicono che dobbiano andar via dalle scuole,per quelli che anno paura di farllo si mettessero in malattia,siamo stanchi di stare sopra le spine ogni fine d'anno,andassero a quel paese tutti ,sincdacati,presidi,politici,e coperative,pensano solo alla tasca loro,vi auguro una buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  50. Mi verrebbe da chiedere a GF e Ac pomigliano se hanno mai contattato Maurizio visto che sono molto insoddisfatti dei sindacati che li rappresentano e di quello che ci stanno causando e visto che ne avrebbero la possibilità in quanto tutti Campani. Perchè parlare e lamentarsi va bene , ma se poi non si tenta di reagire come molti attivisti del blog stanno cercando di fare a che serve. E' normale che poi le cose non cambiano mai.
    Vanno bene le proposte e le lamentele,se a queste però seguissero anche i fatti.

    RispondiElimina
  51. salve a tutti,vedo che la fantasia corre velocissima ma mi chiedo se chi tira fuori certe idee abbia mai partecipato a un presidio o a una manifestazione. partecipazione ai presidi e scioperi da parte di tutti ecco cosa serve. giancarlo ( sardegna)

    RispondiElimina
  52. In questi giorni la TV si è interessata di un gruppo di 5 extracomunitari che erano saliti su una gru edile,per attirare l'attenzione dell'opinione pubblica perchè non gli è stato rinnovato il soggiorno. E noi, ITALIANI, in 15.000 unità non riusciamo ad avere nessuna attenzione dai media. Siamo veramente dei fantasmi. Proviamo la carta Saviani come ha scritto qualcuno in questo blog. Ciao a tutti

    RispondiElimina
  53. Qualcuno per favore mi dica se quante volte in tutti questi anni che lavoriamo nelle scuole ha sentito parlare in TV di noi che si faceva sciopero MAI. Si è fatto sciopero insieme al personale ATA e hanno sempre parlato di loro .I giornalisti di noi non ne parlano ,noi non contiamo

    RispondiElimina
  54. PER AC Pomigliano d'Arco.

    Di sicuro ci conosciamo per quel poco che riusciamo a stare nelle assemblee di Giovanni,
    ho bisticciato molte volte con Giovanni e l'ultima è stata la riunione di Venerdi.

    Se ha avuto modo di leggere il volantino come ti avevo gia scritto, ti renderai conto che è una farsa, comunque come dice giovanni dobbiamo lottare, si lottare per far dare i soldi ai consorzi ed è proprio a quello che ci si vuole arrivare, speriamo di no.

    Purtroppo vorrei che accadesse anche da noi quello che voi state organizzando e negli altri plessi dove siamo riusciti a portarceli dietro e fargli fare la delega con la FILCAMS ma, a lungo andare hanno perso la fiducia e quindi è difficile farli protestare perchè come ho sempre ribadito non credono più alle favole di Giovanni.

    Sprero che cambiano idea anche da noi cosi si avrà una massiccia adesione ma Giovanni che dice?

    Rispondo all'Anonimo delle 14:15 del 31 Ottobre, si certo che ho contattato Maurizio come credo anche AC, se no come facevo a bisticciare col mio responsabile di zona e sbattergli in faccia tutto quello che Maurizio mi aveva mandato tramite e meil, come facevo a dirgli che tutto quello che lui stava dicendo IO lo sapevo già da un anno, e non credere che non siamo combattivi e ti assicuro che se ci saranno i mezzi quelli di Terzigno saranno solo un ricordo da calendario.

    Saluto Ac e in Bocca al Lupo.

    RispondiElimina
  55. Bisogna fare come stanno facendo i cittadini di Terzigno,riguardo la vicenda dell'apertura della nuova discarica.Quelli si sono messi con le loro famiglie intere a manifestare contro il regime imposto dal governo x imporre la loro idea,ma stanno avendo serissimi problemi e nè avranno ancora di peggiori se non trovano delle soluzioni decisive.Quindi reagiamo anche noi una volta e x sempre a questi regimi che da anni ci impongono i loro ricatti e le loro schifezze,potrebbe essere la volta buona.Ma cmq tutti devono ribellarsi e dire che questi soprusi devono finire una vola x sempre,xkì non si può continuare a subire le loro malefatte e i loro atteggiamenti fascisti,e poi parlano di democrazia e di diritti dei lavoratori.Ma sbasta,devono pagare quello che ci hanno fatto nel passato,ora dobbiamo cacciare veramente le pa..e x combattere questa dura ma non impossibile battaglia che ci aspetta,già da domani dobbiamo iniziare a creare confusione nei plessi non pulendo e non facendoci intimidire,ora basta cacciamo un pò di dignità se ancora la abbiamo,lo dobbiamo fare x i ns. figli,xkè un domani sentiranno dirsi dagl'altri che un loro genitore non è stato capace di vincere una battaglia contro i soprusi e le malefatte degli.Saluti,Vincenzo.

    RispondiElimina
  56. speravo che facevo 6 al superenalotto,almeno sistemavo me e i miei colleghi ,solo cosi ci possiamo salvare!!!chissa se berlusconi come aiuta le belle ragazze non italiane aiutasse noi poveri italiani!!!prossimi a diventare barboni di ultima generazione?ciao santo.PA

    RispondiElimina
  57. Scrivete a tutti io lo fatto e continuo a farlo in modo che la nostra situazione venga alla luce...
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  58. Stò scrivendo da giorni. Speriamo

    AC

    RispondiElimina
  59. ciao mocetor e da più di un anno che scriviamo politici, giornali, televisioni, qualquno ha anche risposto ma senza il risultato che ci aspettavamo, secondo me nessuno parlera di noi anche se tutti conoscono la nostra DISSAVENTURA, ci resta da fare solo una cosa andare davanti al ministero MA NON X UNA SOLA GIORNATA stare li finche non abbiamo garanzie non a parole ma NERO SU BIANCO credimi mocetor solo cosi possiamo dare un po di fastidio ATTENZIONE PERò non bisogna andare a roma le solite persone ma tutti o quasi tutti e chi x motivi seri non si potrà spostare, andare a scuola ma senza pulire fare il famoso sciopero BIANCO.

    RispondiElimina
  60. Pubblicata la lettera di Mimmo con la nostra storia, al seguente sito http://www.pensieridemocratici.it/
    e pure su Facebook su Movimento Antiberlusconiano Italiano
    Stare con le mani in mano non aiuta a nessuno
    Saluti Gaetano

    RispondiElimina
  61. Sono d'accordo con quello che dice beppe le parole non bastano più e in questo momento i politici sono attenti sulla situazione politica che potrebbe avere diverse evoluzioni dobbiamo andare la sotto al ministero con le tende e restarci finchè non risolvono la cosa noi non abbiamo colpe
    saluti

    RispondiElimina
  62. perchè nn scriviamo ai programmi televisivi dovre pottrebbe ocuparsi della nostra situazione? io nn ho idee dove mandare un mail, se c'è qualcuno ke sa darmi qualche consiglio,oppure telefonare a(mattino,5)non sò,io sono uno di voi disperato ciao da inno

    RispondiElimina
  63. X Beppe, hai ragione che solo andando sotto il ministero si può risolvere la situazione con la promessa scritta nero su bianco.
    Ma tu e io sappiamo benissimo che a Roma saremmo sempre i soliti cioè 500 persone, ne ho esperienze personali di sit-in fatti per mancati pagamenti di 4 mesi e al sit-in si sono presentati 20 persone su 500.
    Cioè nemmeno dopo 4 mesi di mancato pagamento si sono smossi....allucinante.
    Io sto scrivendo un pò a tutti, sto preparando delle riunioni per coinvolgere più possibile i nostri colleghi coi PARAOCCHI o indifferenti a questi problemi come se la situazione non li riguardasse.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  64. la filcams sardegna interviene sul tg di videolina raddopiando il numero degli ex lsu ata.Mi chiedo non sara' che cosi facendo chiedeno il finanziamento per il 2011 con lo slogan: pagate per 340 (ex lsu ata in sardegna) loro lavoreranno con l'ottimizzazione per 750( numeri sbandierati sui tg e su i quotidiani).Sono talmente aggiornati che non sanno neanche quanti siamo,ma sono sicuro che quando si devono spartire le poltrone saranno sicuri di quante occuparne sopra la nostra pelle
    paoloexlsuata ogliastra

    RispondiElimina
  65. Stasera al tg ha fatto vedere i 5 (cinque) immigrati su una gru da diversi giorni protestano...forse
    dovremmo riflettere un po su questa notizia!!!
    buona serata a tutti

    RispondiElimina
  66. stabiliamo 2 giorni a livello nazionale e non facciamo pulizie!!!salvo (me)

    RispondiElimina
  67. ragazzi o saputo da un responsabile nostro,che a giornni arriveranno le lettere di licenziamento,e che da gennaio scatta la mobilita,chi mi sa dire qualcosa?

    RispondiElimina
  68. Per l'anonimo delle 14:21, siamo quasi licenziati e ancora non avete il coraggio di mettere un nome alla fine del commento....!!
    Chi è il tuo responsabile, puoi specificare gentilmente...!!
    Solo in questo modo puoi avere risposte certe, almeno per quanto mi riguarda.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  69. sempre per l'anonimo delle 14 22 eviterei questi commenti privi di fondamenta poi toglimi una mia curiosita tu hai scritto:

    da un responsabile nostro ma quanti responsabili tieni?

    RispondiElimina
  70. chi è il nostro responsabile?io nn riesco a capire. inno

    RispondiElimina
  71. ciao ragazzi,sono Luca da bari volevo sapere riguardante la riunione del 16 ,chi sara presente,e se ce pure uno sciopero.

    RispondiElimina
  72. ciao colleghi, volevo suggerire agli ideatori del bloog una cosa,mentre giravo sul sito di striscia la notizzia,vedevo che ce modo di fare delle segnalazzioni,suggerivo di fare una segnalazzione riguardante il nostro caso,chissa provvedono a fare qualche visita a chi di dovere,naturalmente ci vuole un gruppo unito,che spiega un po tutto,valutate ciao francesco da lecce.

    RispondiElimina
  73. è una bella idea quella di striscia la notizia, dobbiamo interessarci,organizza un gruppo e si fà la segnalazione,ma al più presto possibile,ciao da inno

    RispondiElimina
  74. Cercando su internet ho trovato una e-mail di Roberto Saviano a cui, tu Maurizio potresti mandare "il libro bianco" insieme ad una bella lettera riepilogativa di tutta questa situazione beffarda che viviamo sulla nostra pelle!! La e.mail è questa: info@robertosaviano.it

    RispondiElimina
  75. Ma che bravi..........

    leggetevi questo comunicato fatto pervenire oggi nelle scuole (a Ponticelli x la Sogea)


    Cgil cISL UIL
    Filcams FISASCAT TRASPORTI


    A SEGUITO DELLA MANCATA EROGAZIONE DEI FONDI
    RELATIVI AL SECONDO SEMESTRE 2010 E
    CONSIDERATA L'INCERTEZZA SUL FINANZIAMENTO
    PER L'ANNO 2011, LA TOTALITA' DELLE IMPRESE
    TITOLARI DELL'APPALTO DI PULIZIE DELLE
    SCUOLE DELLA REGIONE CAMPANIA HANNO INVIATO
    ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI LE PROCEDURE
    DI LICENZIAMETO COLLETTIVO.
    LA SITUAZIONE E ANCORA BEN PIU'GRAVE SE SI
    CONSIDERA CHE IN CAMPANIA L'APPALTO
    SCADRA' IL PROSSIMO 30 NOVEMBRE.
    ANCORA UNA VOLTA, PER COLPA DI UN GOVERNO
    CHE NON MANTIENE GLI IMPEGNI ASSUNTI,
    SI RISCHIANO DI PERDERE MIGLIAIA DI POSTI
    DI LAVORO IN UNA REGIONE GIA' COSI' COLPITA
    DALLA CRISI ECONOMICA E DA PERDITA
    DI POSTI DI LAVORO.

    LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI, REGIONALI E
    TERRITORIALI, SONO MASSIMAMENTE IMPEGNATE
    PERCHE' IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE
    RIsPETTI GLI IMPEGNI ASSUNTI PER IL
    FINANZIAMENTO RELATIVO AL 2010 E QUELLO
    RELATIVO AL 2011.

    PER QUESTI MOTIVI, PER SENSIBILIZZARE
    L'OPINIONE PUBBLICA SU QUESTA DELICATA
    VERTENZA ED AL FINE DI SENSIBILIZZARE IL
    GOVERNO E LE ISTITUZIONI LOCALI SUGLI
    EFFETTI GRAVISSIMI CHE POTREBBERO
    VERIFICARSI TANTO DAL PUNTO DI VISTA
    OCCUPAZIONALE CHE DAL PUNTO DI VISTA
    DELL'IGIENE E DELLA SALUBRITA' DEGLI
    ISTITUTI SCOLASTICI,
    FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL ED
    UILTRASPORTI UIL HANNO INDETTO
    UNA MANIFESTAZIONE REGIONALE DA SVOLGERSI
    A NAPOLI IL 12-11-2010 ALLE ORE 09.30
    PRESSO LA PREFETTURA DI NAPOLI
    IN PIAZZA DEL PLEBISCITO.
    TUTTI I LAVORATORI IMPEGNATI NEGLI APPALTI
    DELLE SCUOLE SONO INVITATI A PARTECIPARE
    PER UNA POSITIVA SOLUZIONE DELLA VERTENZA.

    RispondiElimina
  76. X Luca di Bari

    Buongiorno,

    come più volte evidenziato, il giorno 16, noi come sindacato USB, siamo stati convocati dal sottosegretario Pizza e sicuramente insieme ai membri del nazionale ci saranno rappresentanze del BLOG, di sicuro ci saranno Mimmo, Maurizio, Nadia ed altri. Da sempre abbiamo sostenuto che il nostro obiettivo è quello di presenziare ogni incontro ministeriale, all’interno del quale esporre le nostre proposte che sono sempre uguali: INTERNALIZZAZIONE e PREPENSIONAMENTI, alle quali si aggiunge il NO ai piani di ottimizzazione.

    RispondiElimina
  77. Chiedo scusa, prima dovevo dire buonasera. Aggiungo ancora:
    X Francesco di Lecce
    A “Striscia la notizia”, a “report” e non so’ a quanti altri programmi abbiamo fatto una miriade di segnalazioni, ma a quanto pare nessuno ci prende in considerazione. Se però tu riuscissi ad organizzare questo gruppo a noi starebbe più che bene; è giusto che chiunque di noi apporti il proprio contributo in maniera concreta e non demandi il compito ad altri. Siamo capacissimi di farlo, basta solo volerlo! Le battaglie si vincono solo quando sono tutti a partecipare!!!
    In ogni caso, chiedo a te Francesco e a Luca di mettersi in contatto con me essendo io stessa pugliese, così da poter avere scambio di informazioni.

    Anche a te anonimo delle 16.44: abbi il l'intraprendenza di scrivere personalmete a Saviano non vedo perchè deve farlo Maurizio o altri, sei abbastanza adulto per camminare da solo...non si può sempre dare ordini e gli altri devono eseguire, è troppo comodo!!! Gli altri potrebbero anche non avere il tempo necessario per occuparsi di tante cose, ti pare???

    RispondiElimina
  78. Questo, per chi lo ricorda, lo scrivevo molto tempo fa.
    Ecco l’intestazione del testo, oltre al testo che dovete aggiungere, che ho inviato alle seguenti testate giornalistiche:

    Gentilissimo Direttore Le invio questa mia lettera con preghiera di pubblicarla, aiutandoci nella nostra lotta per la difesa del posto di lavoro. Le scrivo a nome di migliaia di LSU e Co.Co.Co. presenti nelle scuole italiane.
    La informo che questa lettera è stata già inviata al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro Brunetta e al Ministro della Pubblica Istruzione.

    la repubblica: v.zucconi@gmail.com la stampa: lettere@lastampa.it
    il mattino: redazioneinternet@ilmattino.it il manifesto: redazione@ilmanifesto.it
    l’osseravatore romano: anet@ossrom.va l’avvenire: lettere@avvenire.it
    l’unita: direzione@unita.it la padania: info@lapadania.net
    il sole 24 ore: gruppo24ore@ilsole24ore.com quotidiano redazione@lecceprima.it

    Ora amici io ho fatto quello che al momento era nelle mie possibilità, se restate però a guardare e non fate tutti, dico e ripeto tutti, come io ho fatto, se la mia lettera resterà sola sulla scrivania dei potenti, allora il mio lavoro sarà stato tutto vano e, a quel punto, vi prometto che ci sentiremo a fine anno, quando ritornerete tutti a piangere, mi auguro che allora non sarà troppo tardi.
    oronzolecce@gmail.com
    dimenticavo una cosa: la stessa lotta la dobbiamo fare verso il sindacato di appartenenza. Questi signori dovranno capire e portare sul tavolo delle trattative, una volta per sempre, quello che diciamo noi e non quello che interessa a loro.

    Nonostante ciò continuate solo a piangere, a non firmarvi a non scrivere sul blog e, peggio, ancora leggo che nelle varie assemblee nemmeno partecipate, basta guardare quanti scrivono ogni giorno sul blog….. c’è da ridere……o forse da piangere).
    In ultimo mi rivolgo a tutti quelli che ancora oggi hanno fiducia nei confederali:
    possibile che non vi siete resi ancora conto che sono proprio loro il motivo per cui dite che facciamo la fame? E’ possibile che non vi rendete conto che al tavolo delle trattative si siedono solo loro?
    E’ vero che oggi siedono l’RDB, anche se a tavolo separato, ma posso garantirvi che saranno sempre miseri i risultati che otterranno perché noi non diamo loro la forza contrattuale (questa si può ottenere solo con i numeri, cioè con le tessere, cosa che a loro, e per colpa nostra, manca.
    E cosa credete che trattano i confederali….forse la nostra stabilizzazione?........o sicuramente lottano per stabilizzare i loro precari?
    Lascio a ognuno di voi la risposta.
    Ringrazio Maurizio Stella Mimmo Mocetor e quei pochi altri che non si sono stancati di lottare, purtroppo però non si rendono conto che sono seguiti da persone che hanno un unico motto che è questo: ANDATE AVANTI, IO VI SEGUIRO’ DOPO.
    No cari amici, così si va solo al licenziamento a fine anno.
    Maurizio tu lo sai che avevo deciso di non scrivere più, ma la situazione lo impone, se do fastidio ditelo (anche se il fastidio lo do solo ai confederali).
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  79. COMUNICATO PER GLI LSU DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO

    MARTEDI 09/11/2010 ALLE ORE 10:00 SI TERRA' UN'ASSEMBLEA DEI LAVORATORI LSU A CASTELTERMINI (AG) PRESSO IL LICEO SCIENTIFICO "MADRE TERESA DI CALCUTTA"
    VIA JOHN FITZGERALD KENNEDY 10

    PER DISCUTERE E DECIDERE SU:
    1)PROCEDURE DI LICENZIAMENTO IN ATTO (MOBILITA')
    2)SCIOPERO E INIZIATIVE DI LOTTA A SOSTEGNO DELLA VERTENZA
    3)COMUNICAZIONI VARIE

    SPERO IN UNA MASSICCIA ADESIONE
    Saluti Gaetano

    RispondiElimina
  80. Ciao Oronzino, sono pienamente d'accordo con te anche io nel mio piccolo secondo le mie possibilità ho cercato e cerco sempre di scrivere di spronare la gente a capire e soprattutto di trascinarli dietro nelle manifestazioni ma il fatto sta che questo tira e molla... che stiamo subendo dal 2001, infatti già nel 2001 dovemmo andare a Roma per il primo rifinianzamento
    molti tanti nostri colleghi pensano che sia la solita cosa bla bla e poi rimettono i soldi e cosi si andrà avanti. è questo potrebbe essere proprio il motivo di tanto menefreghismo qua la gente dice ma finché ci pagano di cosa dobbiamo preoccupaci? ma poi mi chiedo ma tutta quella gente che scriveva sul blog che fine ha fatto?
    saluti a tutti

    RispondiElimina
  81. X ORONZINO,capisco la tua rabbia e la condivido in pieno.
    In questi giorni vedo tanta gente (LSU) che al posto di essere preoccupata e mobilitarsi, sono tranquilli e sereni (anche iscritti del nostro sindacato USB), perchè i CONFEDERALI dicono loro, che non c'è da preoccuparsi, perchè è la solita cosa che succede ogni anno.
    MA LA COSA CHE MI FA PIU' RABBIA, E' CHE CI SONO ANCORA LSU ISCRITTI CON I CONFEDERALI CHE PUR AMMETTENDO CHE CI HANNO FREGATI NEL 2001 E NEL 2003, ANCORA RESTANO TESSERATI CON LORO E CONTINUANO A FIDARSI CIECAMENTE..... BEHH...O SONO STUPIDI OPPURE MASOCHISTI.
    Ciao Oronzino purtroppo la nostra rovina sono proprio questo tipo di colleghi.
    Ho apprezzato sempre quello che hai fatto e continui a fare per la nostra causa.
    Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  82. ragazzi so che stiamo un po tutti sulle spine,in questi tempi di crisi dobbiamo baciare a terra se riusciamo a mantenere il lavoro che abbiamo,che dio cela mandi buona, buona serata a tutti.

    RispondiElimina
  83. SUCCEDE ANCHE QUESTO:

    Vergognoso!!! In alcuni Comuni della regione Sardegna, succede che, hanno avviato progetti (simili ai nostri del 1997) definiti “ forme di assistenzialismo”, utilizzando mano d’opera destinata alle scuole Statali a sostegno dell’attività di pulizia per n:3 ore giornaliere, laddove i nostri colleghi sono numericamente pochi ed i bidelli si rifiutano di pulire.
    A loro infatti sono destinati spazi che per carenza di ex lsu dovrebbero poi rientrare tra quelli assegnati ai collaboratori ma che poverini sono così oberati di lavoro che non riescono proprio a pulire.
    Tutto quanto naturalmente è contro ogni regola: non può esserci intervento del Comune nella risoluzione di problemi che riguardano le scuole Statali, come non possono essere assunti altri operai in nostra sostituzione
    il nostro contratto prevede il raggiungimento delle 40 ore per completare gli spazi disponibili laddove un collega non e' piu' in forza lavoro
    Mi chiedo stanno già provvedendo alle nostre sostituzioni o cosa?

    RispondiElimina
  84. Nadia(LAZIO)06/11/10, 11:08

    Buongiorno a tutti.Ci stiamo preparando con le assemblee a costruire il prossimo sciopero che proclameremo dopo il 16 novembre.A questo incontro la delegazione oltre a presentare le proprie sacrosante richieste, alzerà un tantino i toni per preannunciare iniziative di lotta addebitando precise responsabilità politiche sia allo stesso sottosegretario, quanto alla Gelmini e a Tremonti.E' ovvio che gli interventi saranno totalmente volti a far capire la forte determinazione degli exlsu a fronteggiare duramente la posizione del Miur.Io penso solo che se qualcuno facesse leggere i post di autocommiserazione di quest blog al sottosegretario siamo fritti. Vanno benissimo invece le proposte, le informazioni, e le domande. Ma personalmente penso che scrivere sempre e solo che siamo pochi mi da il senso di una categoria rassegnata perchè non siamo tutti, ma proprio tutti consapevoli e battaglieri. Sta di fatto che questa battaglia non la possiamo perdere e vanno capitalizzate le forze. Intanto andiamo tosti,ancor più delle altre volte, a questo incontro e dopo giochiamoci ogni carta possibile:dobbiamo avere la capacità di metterli in difficoltà.L'USB sta informando tutti, e la funzione di questo blog è,per noi oggi, importantissima.Usiamolo anche per far capire che ci stiamo comunicando tra colleghi la volontà vera di ribaltare la situazione.Saluti a tutti da Nadia

    RispondiElimina
  85. complimenti nadia,siamo tutti con te,facciamoci tutti sentire e partecipiamo di massa agli scioperi,siamo stanchi di sta situazzione.

    RispondiElimina
  86. avviso a tutti i colleghi di taranto brindisi e lecce vi suggerisco anche se nn avrei mai voluto. percche nn sfruttate le telecamere che ci sono ad avetrana con dei cartelli dietro a tutti i collegamente per mettere in evidenza il vostro problema

    RispondiElimina
  87. idea grandiosa,complimenti!! per caso sei stato anche a Cogne? ciao a tutti Giancarlo

    RispondiElimina
  88. SALVE COLLEGHI ,OGGI IN PROVINCIA DI MESSINA E PRECISAMENTE A BROLO,GRAZIE AD UNA NOSTRA COLLEGA CHE SOLA E SOLO GRAZIE ALLE SUE CAPACITà HA SAPUTO ORGANIZZARE UNA ASSEMBLEA CON TELEVIONE E STAMPA,INVITANDO TUTTE LE SIGLE SINDACALI MA SI PRESENTAVA SOLO LA CGIL COL SEGRETARIO PROVINCIALE FILCAMS GARUFI,CHE CI HA ILLUSTRATO IL DRAMMA CHE STIAMO VIVENDO ANCHE SE GIA SAPEVAMO TUTTO,PURTROPPO PER NOI .DURANTE L INCONTRO CI SONO STATI ANCHE DEI MOMENTI ACCESI DELLA DISCUSSIONE,PARE CHE INSIEME A NOI CI SIANO GLI APPALTI STORICI CHE RECLAMO UN LAVORO,MA NOI CON LORO NON CENTRIAMO NON COSI PER I SINDACATI,O ANCHE PEGGIO QUANDO ANCORA CI SONO COLLEGHI CHE NON CAPISCONO CHE GLI EX CASSAINTEGRATI CHE POI SONO DIVENTATI EX LSU ATA COME NOI EX ART 23 SICILA,SONO AL 100% 100 COME NOI ANCHE SE SONO PIù IN LA CON GLI ANNI,TUTTI PERò ABBIAMO UNA COSA IN COMUNE LA SALVAGUARDIA PER IL POSTO DI LAVORO MA NON CON LA PISTOLA PUNTATA DEI PIANI DI OTTIMIZZAZIONE,ABBIAMO DECISO LA PROSSIMA SETTIMANA DI FARE QUALCHE GIORNO DI SCIOPERO DAVANTI AL MIUR DI PALERMO,FACENDO VALERE I NOSTRI DIRITTI E LA NOSTRA PROFESSIONALITà ACQUISITA DA 17 ANNI,VORREI RINGRAZIARE KATMAR PER QUELLO CHE HA FATTO E CI HA INSEGNATO ,CIOè SE NON CI MUOVIAMO IN PRIMA PERSONA SENZA DELEGARE NESSUNO ,NON SI VA DA NESSUNA PARTE MA TUTTI INSIEME POSSIAMO OTTENERE QUALCOSA MA ALMENO CI ABBIAMO PROVATO,GRAZIE KATMAR .CIAO SALVO

    RispondiElimina
  89. Da Enrica,

    Buongiorno a tutti !

    Al Governo c'e stato un cambiamento di rotta, in effetti, pare proprio che gli appalti delle pulizie nelle scuole vogliano metterle su libero mercato e cioe affidando i servizi di pulizie agli storici per il semplice fatto che loro svolgono lo stesso lavoro nostro in 2, 3 ore mentre noi ex lsu impiegamo 7 ore.
    Questione di risparmio.
    Ciao a tutti !

    RispondiElimina
  90. Salve, x Enrica gentilmente da quale fonte arriva questa notizia? è una cosa per sentito dire o cosa? perchè sinceramente la vedo un po strana gli storici sono un capitolo a parte noi siamo un altra realtà noi abbiamo fatto i collaboratori per anni in queste scuole e siamo stati (stabilizzati) anche se la vera stabilizzazione non c'è mai stata ora che vedano loro cosa fare ma noi a casa non torniamo di certo!!!

    RispondiElimina
  91. Buongiorno, oggi scrivo x reclutare colleghi Abruzzesi so ke siamo circa 700 allora vediamo quanti seguono il blog
    colleghi semplicemente voglio sapere quanti
    di noi sn a conoscenza del blog
    x favove alla fine se avete (paura)di lasciare il nome semplicemente lasciate
    almeno la provincia vi ringrazio

    Marco (PE)

    RispondiElimina
  92. x enrica gli appalti storci sono un capitolo x se nulla a che vedere con gli ex lsu ma dovresti sapere che loro stanno peggio di noi, poi un'altra cosa non in tutte le regioni esistono gli appalti storici quindi in un momento cosi delicato evitiamo di creare confusione c'e ne già parecchio

    RispondiElimina
  93. Prego Enrica e tutti i colleghi, come ho detto più volte, di postare sul blog solo notizie documentate.... evitiamo, per il bene della categoria, inutili allarmismi e sforziamoci di fare una sana e giusta informazione. Invito i colleghi ad attuare riunioni sulle scuole coinvolgendo la stampa e i sindacati come ha fatto la nostra amica e collega KATMAR per portare il più possibile la nostra problematica all'attenzione dell'opinione pubblica. Ricordo inoltre che il 16 novembre avremo un incontro con il sottosegretario G. Pizza e che il 17 novembre ci sara una riunione nazionale fra i Consorzi e il Miur di roma...è preferibile quindi, in attesa degli esiti di queste riunioni, di rimandare ogni considerazione a dopo queste date. Grazie.
    Un saluto a tutti e un plauso a KATMAR per la sua iniziativa.

    RispondiElimina
  94. Invito i colleghi Siciliani a partecipare alla riunione che si terrà Martedi 09/10/2010 a Casteltermini presso il Liceo Scientifico "Madre Teresa di Calcutta" ore 10,00.
    Si parlerà dell'apertura della mobilità degli ex LSU e ci si organizzerà nelle iniziative di protesta da mettere in atto.
    PARTECIPATE TUTTI DIVENTATE PROTAGONISTI DELLA VOSTRA LOTTA.

    RispondiElimina
  95. Questa volta devo spezzare una lancia a favore di Enrica!! Quello che dice Maurizio è verissimo: mai postare notizie se non si hanno certezze!! Ma Enrica stavolta le certezze le ha avute (anche se non in forma scritta), come le ho avute io personalmente. Giorno 2 c.m. è stata effettuata un'assemblea a Castrovillari (CS), da parte della CGIL. Quì si sono dette esattamente le parole citate da Enrica: "Vogliono farvi fuori perchè esistono appalti, tipo gli storici, che fanno il vostro stesso lavoro, con la metà del tempo". Ma non finisce quì: a distanza di due giorni, il 4 c.m., La CGIL ripete la stessa affermazione durante un'altra assemblea, che si è svolta a 30 km. di distanza, cioè a Trebisacce (CS), paesi questi, che si trovano vicino alla mia zona di residenza. Portavoce di queste belle notizie è stato il segretario provinciale Cgil, Vincenzo Laurito, il quale balza sempre agli onori della cronaca, ogni qualvolta c'è da manovrare i lavoratori e portarli davanti alla prefettura, apparentemente a reclamare un tozzo di pane ma in realtà lo scopo di questo signore, è la continuità degli appalti. Sono affermazioni palesemente intimidatorie, meschinità su meschinità, di cui questi sindacati confederali non vogliono proprio vergognarsi!! Noi non neghiamo che gli storici esistono e che hanno diritto al lavoro come tutti noi, ma è vero anche che loro svolgono quel numero di ore (ridotto) dal principio. Quindi chi ha accettato quel genere di lavoro e quel numero di ore, avrà fatto i suoi conti e ha deciso di prenderlo così com'era. Abbiamo sentito gli storici lamentarsi giustamente, solo nel momento in cui si sono visti ridurre anche quel poco!! Diversa invece è la nostra situazione: oltre a provenire da un progetto Ministeriale specifico, abbiamo svolto mansioni di collaboratore a tutti gli effetti. E poi, la nostra è stata sempre definita "stabilizzazione" a tempo indeterminato, per darci l'illusione di averci dato quello che ci spettava: L'assunzione Ata. Oggi invece viene rimesso tutto in discussione. Se potessero, ci toglierebbero anche questa miseria!!!
    ATTIVIAMOCI CON ASSEMBLEE; INFORMIAMO TUTTI...ROVESCIAMO LA TESI DI CGIL CHE VUOLE LA GENTE IMPAURITA E RASSEGNATA, TANTO DA ACCETTARE TUTTO, ANCHE QUESTI PIANI DI OTTIMIZZAZIONE, SEMPLICEMENTE DISUMANI!!! SPETTA SOLO A NOI REAGIRE UNA BUONA VOLTA...POTRA' SEMBRARVI STRANO MA ORA PIU' CHE MAI E' TEMPO DI VEDERE RICONOSCIUTI I NOSTRI PIENI DIRITTI E NON LA SOLITA ELEMOSINA CHE I CONFEDERALI VOGLIONO FARCI CHIEDERE. DISERTATE I LORO SCIOPERI E I LORO SIT-IN DAVANTI ALLE PREFETTURE, LO FARESTE SOLO PER LE COOP!!!
    BUONA SERATA

    RispondiElimina
  96. SERA !!! SN LA COLLEGA KATMAR VOLEVO RINGRAZIARE I COLLEGHI SALVO E MAURIZIO X CIO' KE HANNO SCRITTO SUL MIO CONTO, SN VERAMENTE FELICE D AVER TROVATO QUESTI POST QUESTA SERA DOPO L INCONTRO TURBOLENTO DI IERI SERA MI SERVIVA. GRAZIE GRAZIE GRAZIE DA KATMAR

    RispondiElimina
  97. Mimmo non metto in dubbio che Enrica abbia sentito questa notizia dai sindacati cgil-cisl-uil, ma quando noi chiediamo di postare notizie documentate ci siamo sempre riferiti inequivocabilmente a notizie documentate dal Ministero, l’ente preposto a ufficializzare notizie e decisioni…e non certo a considerazioni fatte da sindacalisti confederali, anche perché la storia di questi ultimi nostri 15 anni di lavoro, come da sempre noi dichiariamo, ci ha insegnato che al 99,9 per 100, tutto quello che ci viene riferito da questi sindacati, non corrisponde poi mai al vero ! Quello che posso riferire a riguardo, avendo partecipato personalmente ad alcune riunioni in occasione dei verbali di mancato accordo (in riferimento ai licenziamenti collettivi) in presenza sia delle aziende che di altre sigle sindacali fra cui anche Cgil-Cisl-Uil , è che si è deciso di sospendere la firma dei verbali in attesa di quest’incontri al MIUR con l’impegno di riconvocazione in data successiva al 17.
    Ribadisco quindi che, a mio parere, sia meglio evitare di postare notizie prima degli esiti delle riunioni.
    Saluti

    RispondiElimina
  98. Maurizio non è per contraddirti ma una dichiarazione fatta in una pubblica assemblea, da un segretario provinciale di un sindacato firmatario di contratto e guarda caso il maggiore tra tutti i confederali, credo non si possa trascurare solo perché in forma verbale e non scritta. E' vero che il più delle volte dicono bugie ma non significa che queste affermazioni non abbiano valore ufficiale, dette in quel contesto e da un importante esponente sindacale. D'altronde il Ministero quante volte non ha mantenuto ciò che aveva promesso, pur avendolo messo per iscritto nei vari comunicati ufficiali? Per me è tutto relativo! E non voglio certo fare allarmismo, solo prendere spunto da ciò che viene detto (o scritto) in forma ufficiale. Sarebbe stato diverso se si fosse trattato della solita “voce di corridoio”. Al punto in cui siamo, diffiderei sia dei documenti Ministeriali che delle dichiarazioni dei Sindacati: “meglio restare vigili non trascurando nessuna ipotesi”.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  99. NON COMMENT ??????

    RispondiElimina
  100. al punto in cui siamo non potremmo improntare una azione legale volta a far rispettare inostri sacrosanti diritti?

    ferdinando da salerno

    RispondiElimina
  101. Io sono d'accordo di rivolgerci a qualche legale per avviare causa per il riconoscimento dei nostri diritti e del lavoro fatto.

    RispondiElimina
  102. Ma colleghi in che senso scusate...cosa volete intendere quando dite di rivolgerci ad un legale per il riconoscimento dei diritti, vi riferite all' apertura dei licenziamenti collettivi ? Fateci capire bene cosa intendete!
    Saluti

    RispondiElimina
  103. Sono un exL.S.U. della provincia di Caserta e credo sia giunto il momento di essere tutti uniti contro le Cooperative in quanto è deplorevole che un Dirigente Scolastico non debba gestire il proprio Personale e far disperdere le risorse economiche e finanziarie di una Scuola Pubblica.

    RispondiElimina
  104. Condivido collega di caserta.
    Dobbiamo chiedere tutti l'assunzione di bidello.

    RispondiElimina
  105. Per Maurizio intendo fare causa contro il Provveditorato degli Studi della provincia di appartenenza per il servizio effettuato nella Scuola prima del passaggio con i Consorzi di Cooperative.

    RispondiElimina
  106. Ma collega lo abbiamo già fatto ...ma ci segui da poco ?? Ne abbiamo parlato molto sul blog...la causa la sta seguendo l'avvocato Mantovani di Latina.
    saluti

    RispondiElimina
  107. Si ma mentre facciamo l'azione legale ci hanno sbattuto fuori ma dopo a chi crediamo di di far paura? dobbiamo impedire questo a tutti i costi svegliaaaaaa dovete alzare i culi adesso e scendere a protestare e finita l'epoca di scrivere mail qua sono mesi anni che lo si fa senza ottenere niente!!!!
    aspettiamo l'incontro del 16 e poi tutti sotto al miur con le famiglie!!!!

    RispondiElimina
  108. Giusto Antonio io non andro' al presidio di CISL,CGIL,UIL in prefettura ma a quello che organizzerà il sindacato USB perchè sono per diventare bidello e non per farmi ottimizzare.
    Amici mandateli a quel paese i sindacati CISL,CGIL,UIL, si devono ritrovare da soli con le loro bugie e partecipiamo tutti a quello dopo il 16 novembre che organizzerà USB.

    RispondiElimina
  109. Collega veramente seguo da molto il Blog però sono le prime volte che scrivo per quando riguarda l'Avvocato Mantovani già da tempo ho il suo File scaricato ed io non ho dato mandato ancora all'Avvocato;Maurizio da quando leggo il Blog sei una persona degna di ogni Stima.Saluti e Buonanotte a tutti gli ex/LSU.

    RispondiElimina
  110. ciao colleghi fatecci sapere quando e la riunine sindacale a cagliari.... perche nn organizziamo di bloccare le scuole e facciamo veramnete lavorare questi bastardi di bidelli che nn fanno niente...

    RispondiElimina
  111. governo in crisi ,risorse che non ci sono , il veneto in ginocchio,la palestra dei gladiatori dopo 2000 anni si sgarrupa, l'europa che che ci esorta a rientrare dal debbito enorme contratto dalla prima republica, pena pagamento di sanzioni... dopo 30 anni di esperienza di lotta operaia stavolta la vedo davvero nera...speriamo,,,,, exlsu provincia di napoli

    RispondiElimina
  112. Certo che il tuo commento è davvero incoraggiante... grazie da tutti gli ex lsu che hanno ancora da fare tanti anni di lavoro!

    RispondiElimina
  113. purtroppo la situazione del momento e questa, e se non si sbroglia io sono troppo giovane per la pensione e troppo vecchio per un nuovo lavoro...lsu provincia di napoli

    RispondiElimina
  114. Amici di napoli non scoraggiatevi non e da voi,da una parte dobbiamo dire grazzie pure a voi che in questi anni vi siete fatti sentire dalle istituzzioni,non preoccupatevi dobbiamo essere ottimisti,le cose si sistemeranno un saluto da lsu Foggia.

    RispondiElimina
  115. rispondo all'anonimo delle 18/23,è vero che è il mese dei morti e che noi ex lsu siamo veramente messi male,ma leggendo il tuo commento è da depressione assicurata

    RispondiElimina
  116. per l'anonimo delle 21:05 ,devi pure capire ce gente che a famiglia e mutuo sulle spalle,e comprensibbile che sono preuccupati,pure io sono in queste condizzioni ma sono ottimista ciao.

    RispondiElimina
  117. Colleghi siamo in una situazione disastrosa abbiamo molte sanguisughe sulla nostra pelle.Siamo caduti in una formadi schiavitù che per salvarci ci vorrebbe un grande Presidente di tribunale;ricordate gli schiavi negri Americani che non avevano Diritti ebbene li emerse il GRANDE PRESIDENTE ........

    RispondiElimina
  118. Salve a tutti, con molta sorpresa mi capita di parlare con gente che pur ammettendo tutte le colpe e l'imbrogli fatti da parte dei confederali, ancora ne sono tesserati.
    Poi sono anche tranquilli perchè secondo loro l'essere in mobilità è diventata ormai una prassi che fa parte del nostro tipo di lavoro.
    La precarietà e l'insicurezza del nostro lavoro ormai per questi signori è diventata normalità.
    Ma dico....quando tireremo fuori gli artigli, quando ci sveglieremo in modo da cacciare coloro che ci hanno ROVINATO,quando impareremo a dire di NO,quando impareremo tutto questo e ci metteremo in prima linea a lottare per i nostri diritti, possiamo incominciare a parlare di internalizzazione come ATA.
    P.S Solo togliendo le deleghe ai signori confederali concquisteremo più libertà e sicurezza lavorativa.
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  119. Anke perkè qui non si tratta solo di tutelare il lavoro ma stiamo denunciando una truffa colossale in cui i governi si rendono complici dato la loro sordità alle nostre continue sollecitazioni. dovrebbero far fronte comune con noi sia i dirigenti che comunque sono al corrente della truffa e tutte le persone ke credono ancora nell'onesta e trasparenza. saluto tutti i miei colleghi. ciao mocetor

    RispondiElimina
  120. 300 mlioni di euro x gli alluvionati,mutui sospesi ecc..ecc....,bene, povera gente che anno perso tutto,giusto cosi,nn mi vorrei al loro posto,ma noi vi credete che siamo messi bene,ci sono persone che lavorano a scuola marito e moglie,se ci licenziano che fine faremo? anche noi faremo parte dei terremotati,il mutuo a noi lo sospendono?che aggevolazioni avvremo?,nessuno parla di noi eppure siamo 14000,non è giusto che non ci nomina nessuno,come faciamo? ciao a tutti ex lsu,inno

    RispondiElimina
  121. A TUTTI I COLLEGHI DELLA SARDEGNA
    sabato 13 novembre

    ASSEMBLEA USB presso DIREZIONE SCOLASTICA
    1° CIRCOLO ASSEMINI(CA)ore 9.30

    siete invitati tutti iscritti e non


    PER DISCUTERE:
    1)PROCEDURE DI LICENZIAMENTO IN ATTO (MOBILITA')
    2)SCIOPERO
    3)COMUNICAZIONI VARIE

    SPERO IN UNA MASSICCIA ADESIONE

    RispondiElimina
  122. MOBILITIAMOCI CONTRO I LICENZIAMENTI E PER LA VERA STABILIZZAZIONE

    La riapertura, in questi giorni, delle procedure di licenziamento collettivo dei circa 14.000 ex LSU nelle scuole è la conferma, come da sempre dichiariamo,che il meccanismo dell’ appalto è tale da rendere i lavoratori ex LSU “precari” più che stabilizzati!! La crisi economica nazionale, le difficoltà dello Stato a reperire i fondi per il finanziamento, evidenziano ancor più il fallimento della linea sindacale di Cgil – Cisl – Uil che, anziché chiedere una vera stabilizzazione degli ex LSU, puntano al raggiungimento delle 40 ore settimanali in regime d’ appalto. Ma come si può pensare di aumentare la spesa per un appalto che ogni anno ha difficoltà di rifinanziamento? Anche perché il cosiddetto “sistema della banca ore”, che doveva servire a distribuire ai dipendenti in servizio le ore dei colleghi che a vario titolo cessavano di lavorare nell’appalto (allo scopo di raggiungere le 40 ore) è di fatto da anni “fallito”. In nove anni infatti (2001-2010) si è riusciti a distribuire agli ex LSU appena un’ ora settimanale in più e solo nella Regione Campania, costringendo così i lavoratori a dover sopravvivere, in questi anni, con stipendi da fame di 800 euro al mese. Oggi questi sindacati piangono lacrime di coccodrillo, nascondendo le loro storiche responsabilità e fingendo di meravigliarsi di fronte all'ennesima e, speriamo non definitiva, apertura delle procedure di licenziamento collettivo da parte dei Consorzi. Ci chiediamo: ma quando la USB, ad aprile, proclamava lo sciopero per la mancanza in finanziaria dei 110 milioni dell’ anno 2010 e dei fondi dell’anno 2011 perché, invece di unirsi alla lotta anche loro, sdrammatizzavano tranquillizzando i lavoratori, facendo intendere loro che il nostro era solo allarmismo ? Ci chiediamo poi come sia stato possibile che Cgil – Cisl – Uil invece di lottare per migliorare le condizioni lavorative degli ex LSU, abbiano siglato a Roma l'accordo per la "Ottimizzazione del servizio" autorizzando un raddoppio dei carichi di lavoro a parità di salario (e questo mentre le ditte non erogavano gli stipendi). La USB lavoro privato in riferimento ai licenziamenti collettivi ha già avviato le procedure per la proclamazione dello sciopero ed ha chiesto e ottenuto un' incontro con il Sottosegretario Giuseppe Pizza. Il nostro obiettivo è chiedere la revoca dei licenziamenti collettivi e di procedere poi nella direzione del prepensionamento e della reinternalizzazione, tramite l’assunzione diretta da parte del Ministero della Pubblica Istruzione degli ex LSU (assunzione come collaboratore scolastico). Perché in virtù di una crisi economica nazionale è l’unica soluzione che permetterebbe allo Stato di fare cassa, risparmiando ben 74 milioni di euro all’anno e garantendo, allo stesso tempo, il recupero di una dignità lavorativa ed economica degli ex LSU . Invitiamo pertanto i lavoratori ex LSU a prendere coscienza della gravità dello stato dei fatti, oggi più che mai bisogna organizzarsi e mobilitarsi, schierandosi dalla parte di chi, da sempre, lotta per la vera stabilizzazione degli ex LSU. Rimanere ancora schierati nelle file di Cgil-Cisl-Uil servirà solo,secondo noi, a continuare con l’agonia degli appalti e ad avere la stessa sorte dei cosiddetti appalti "storici", che all’inizio dell’anno scolastico hanno subito una decurtazione del 25% del finanziamento con conseguenti riduzioni di salario per i lavoratori.
    PARTECIPIAMO TUTTI IL 18 NOVEMBRE ALLE ORE 09,30 AL PRESIDIO SOTTO LA PREFETTURA DI NAPOLI SITA IN PIAZZA DEL PLEBISCITO
    CONTRO I LICENZIAMENTI E OGNI TENTATIVO DI PEGGIORAMENTO DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI ,SALARIALI,DI AUMENTO DI CARICHI DI LAVORO E PER LA VERA STABILIZZAZIONE DEGLI EX LSU: L’ASSUNZIONE ATA!

    Unione Sindacale di Base

    RispondiElimina
  123. eravamo in centomila divisi fra progetti regionali ,provinciali e comunali la maggior parte di questi ,comunali , sono stati stabilizzati con assunzioni mentre i fessacchiotti sono stati stabilizzati con una forma di precariato.Visto che eravamo tutti lsu non avevamo gli stessi diritti? A questo mi riferisco quando dico di avviare un'azione legale, credo che ci sia tata un sperequazione nel trattare i diversi progetti per portare tutti i soggetti ad una stabilizzazione, la nostra di certo non lo è

    RispondiElimina
  124. ferdinando da salerno

    RispondiElimina
  125. Cari colleghi qui nel Lazio la ditta ha preso nelle scuole le planimetrie per adottare i famosi 1000 mt.quadri a persona , anche bisogna dire che oltre al carico di lavoro in piu' che ci vogliono dare abbiamo come capetti qui da noi delle care colleghe (CAPO')ruffiane che fanno le terroriste nei nostri riguardi che fanno le cosiddette REFERENTI .,ma che devono pregare solo IDDIO che resti la stessa ditta ,altrimenti dovranno fare armi e bagali ed andare all'estero ,La nostra situazione è molto critica stanno facendo di tutto per farci stancare psicologicamente Un saluto EX LSU Lazio

    RispondiElimina
  126. anche in puglia sta succedendo la stessa cosa con dei nostri ex colleghi che ora sono dei veri e propri capi e in questi giorni stanno facendo delle riunioni per dividere il futuro lavoro ( secondo loro sicuro ed elevato di moltissimi metri) tra noi comuni loro schiavi. Ma io mi chiedo e vi chiedo si potrà un giorno se la nostra vita lavorativa continuerà far tornare alla propria origine tutti questi ex colleghi LECCHINI-E che oggi non fanno che malparlare sopratutto di questo nostro blog inutile secondo loro perchè lotta per l'internalizzazione che loro inquanto comandanti non vogliono. Aiutiamoci a farle ritornare a pulire.

    RispondiElimina
  127. anche in calabria alqune ditte stanno venendo a scuola per farsi dare le planimetrie delle scuole ma a cosa gli serve se come dicono loro a gennaio siamo tutti a casa? la cosa mi puzza un po

    RispondiElimina
  128. NON SI CHIAMA "PUZZA ", MA "L'ENNESIMO RICATTO" STUDIATO CON ARTE DAI NOSTRI AMICI CONFEDERALI.
    La cosa che mi dispiace di più,e che ci ricascheremo nella loro trappola come dei polli.
    Oppure facciamogli vedere chi siamo diventati con il passar del tempo, facciamogli vedere che adesso siamo organizzati, svegli e appoggiati da un VERO SINDACATO USB, che non permetterà l'ennesima presa in giro sulla nostra pelle.
    Saluti Mocetor (Sicilia)

    RispondiElimina
  129. sarebbe troppo bello

    RispondiElimina
  130. Nadia(LAZIO)11/11/10, 15:49

    Ciao a tutti.PER GLI EXLSU ATA DELLA PROVINCIA DI FROSINONE: PARTECIPIAMO TUTTI,IL 18 NOVEMBRE AL PRESIDIO SOTTO LA PREFETTURA DI FROSINONE ALLE ORE 9,30 PER CONTRASTARE OGNI FORMA PEGGIORATIVA DELLE CONDIZIONI LAVORATIVE,PER SUPERARE LA LOGICA DEI LICENZIAMENTI O DEL PRECARIATO PERENNE E CHIEDERE LA VERA SOLUZIONE:ASSUNZIONE NEL PERSONALE ATA. Colleghi c'è e continuerà ad esserci almeno fino la fine dell'anno la massima confusione di notizie sul nostro futuro. Gli amministratori del blog,come sapete, vi comunicheranno solo notizie certe e documentate.per il resto prendiamo tutto con le pinze.I confederali allertano i lavoratori, ma continuando a volerci negli appalti indeboliscono la nostra posizione.E' da un anno che lo ripeto:con questa crisi economica, i precari(loro tesserati)che premono per entrare al posto nostro,la crisi di governo che porta la Gelmini a riconquistarsi qualche consenso che aveva perso con i tagli sugli organici...insomma se il quadro generale è questo NOI DOBBIAMO SAPER USCIRE FUORI,PUBBLICAMENTE,CON LE NOSTRE INIZIATIVE DI LOTTA:IN UN'UNICA RICHIESTA -ASSUNZIONE- Dopo 15 anni di perenne ricatto il nostro BASTA deve saper superare tutte le cavolate che ci diranno. Se metteranno i 110 milioni che mancano per ancora il 2010 a noi non ci cambia niente:e il 1 di gennaio?Che si fa? Se ci sentiremo dire OTTIMIZZAZIONE e Finanziamenti fino giugno, dobbiamo preoccuparci perchè se restiamo legati ai COSTI degli appalti non renderemo mai sicuro il nostro futuro. Se,peggio ancora, ci sentiamo dire"andiamo alla regione per risolvere il problema,bè preoccupiamoci davvero.Alla regione ci vanno i lavoratori che il lavoro lo hanno perso e magari vanno a chiedere qualche ammortizzatore sociale,ma in un momento di recessione cosi forte,oltre a non essere sicuro, costituirebbe la nostra fine:se usciamo dalle scuole,magari con chi ci"tranquillizza" con la promessa di stare 1 anno sotto cassa integrazione, STIAMO FUORI. Altri entreranno al posto nostro e dopo? Sto, in questo momento, solo ragionando con voi sulle varie ipotesi che si sentono in questi giorni.Nessuna mi tranquillizza, il 18 Novembre diverse prefetture del centro-sud ci vedranno presenti a DENUNCIARE LA NOSTRA ESASPERAZIONE rispetto anni e anni di sfruttamento e incertezze.Che dirvi? Sto incazzata...ciao Nadia

    RispondiElimina
  131. Ciao a tutti,nelle scuole di Napoli gira voce che adesso dal 1/2011 "ci metteranno in mobilita' x 2 anni" dicono che i sindacati sono d'accordo,e che molti colleghi gia' si sfregano le mani pensando di prendere lo stipendio da una parte e lavorare a nero da un'altra, come vedi cara Nadia,finchè ci saranno queste persone dove vogliamo approdare,quale manifestazione,quale compattezza,aspetto notizie certe da qualcuno del blog se sono fondate o no queste affermazioni.Un saluto a tutti Lsu

    RispondiElimina
  132. per l'anonimo delle 18:16,pure a foggia i confederali fanno girare la voce della mobilita,ma questa e una cosa molto grave,perderemo il 20% sullo stipendio,e poi alla fine della mobilita ci metteranno fuori piu facilmente,noi vogliamo solo lavorare non vogliamo nessuna elemosina lottiamo per non perdere il posto e l'iternalizazzione del servizzio un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  133. caro collega delle 15,48 io sono napoletano ,mi devi solo spiegare se ci mettono in mobilita'chi pulira' le scuole di napoli e provincia ? i bidelli non anno nemmeno la forza di alzarsi dalla sedia,tanto sono anziani e sofferenti,e acciaccati..lsu provincia di napoli

    RispondiElimina
  134. la mobilità è l'anticamera del licenziamento è questo che vogliamo? il lavoro nero? ma dove stà sto lavoro? e non tutti c'è l'hanno dobbiamo lottare per non perderlo questo lavoro non esiste che dopo 15 anni torniamo indietro di nuovo peggio di come stavamo.per il collega di napoli e queste voci che girano non vi fanno incazzare? non mandate affanculo sti sindacati di merda?

    RispondiElimina
  135. Non preoccupatevi quello che i confederali stanno facendo è metterci della paura addosso, perchè hanno gia definito tutto. Mi sapete spiegare ,il perchè le cooperative come dicono altri XE LSU ATA stanno prendendo i parametri per accollarci i famigerati 1400 mq a testa??, e perchè stanno riempendoci di detersivo ed altro (questo nel mio caso dove io lavoro)se a Novembre finisce tutto??.
    Poi se nel caso dovremmo andare in mobilità che venga con piacere ma solo per vedere quelle merdacce dei bidelli pulire come una volta, che dal momento che ci stiamo noi sono diventati dei veri professori perchè hanno preso la laurea di nullafacente, e poi si permettono di dire insieme a tutte quelle T....... delle professoresse che NOI RUBIAMO LO STIPENDIO, lo stipendio poi..... quei miseri 800,00 euro che ci danno al confronto che loro senza far niente prendono dai 1200,00 ai 1400,00.... e poi siamo noi i PARASSITI hai capito niente, bhe!! non voglio prolungarmi peraltro ci vorrebbe un'intera giornata per scrivere di quei GRANDISSIMI STR......,a presto.

    G.f Napoli

    RispondiElimina
  136. chi mi sa dire il perche non riesco ad aprire gli ulttimi commenti?

    RispondiElimina
  137. All’attenzione dei colleghi ex LSU della Regione Puglia

    In concomitanza con i presidi in tutta Italia e per sostenere le richieste dei lavoratori nell’incontro che si terrà a Roma al Ministero del Lavoro tra USB e MINISTERO DELL'ECONOMIA e CONSORZI, la federazione Regionale comunica che il presidio è programmato per
    Giovedi 18 Novembre alle ore 10,
    presso la PREFETTURA di BARI sita in Piazza Libertà.
    PARTECIPIAMO NUMEROSI!!!
    Ostacoliamo con forza, ogni licenziamento o tentativo di peggioramento delle condizioni contrattuali, salariali e di aumento dei carichi di lavoro aderendo alle mobilitazioni della Unione Sindacale di Base.

    RispondiElimina
  138. PREFETTURA
    PIAZZA PALAZZO
    CAGLIARI
    giovedi 18 novembre presidio ore 9.00
    dobbiamo partecipare NUMEROSI
    contro i licenziamenti e per vere stabilizzazioni
    in concomitanza con i presidi in tutta italia e per sostenere le richieste dei lavoratori nell'incontro che si erra' a roma al ministero del lavoro tra USB, MIUR e ECONOMIA E CONSORZI

    RispondiElimina
  139. Per Maurizio,
    posso garantirti che le mie idee sono molto chiare, ti invito a leggere il mio post.
    1) veramente hai creduto che io potessi aver cambiato idea, dopo quello che ho sempre scritto?
    2) ho letto i commenti, hai notato quanti hanno risposto?
    3) ora ti chiarisco il senso del mio post precedente
    Se non ve ne siete accorti, da molto tempo, sul blog si scrive solo per lamentarsi o per chiedere il parere su eventuali manifestazioni, occupazioni, salite sui tetti ecc. ecc. Non ho mai letto di qualcuno che, invece di parlare, abbia agito, dando il via e il buon esempio a tutti gli altri. Altra cosa che mi fa pensare molto, quanti scrivono sul blog e quanti,ancora oggi, scrivono nell'anonimato. Risultato delle mie riflessioni: gli ex LSU al mattino, invece del caffè, bevono cloroformio. Si cari amici, siamo tutti cloroformizzati, me compreso.
    Allora ho pensato: poichè tutti parlano di stabilizzazione, vuoi vedere che se inizio a parlare di cose che vanno contro i loro interessi si svegliano? Credevo di ricevere parole di disprezzo, molti vaffa... e altro. Sarei stato contento, perchè sarei riuscito nel mio intento: cioè darvi la sveglia. A quel punto avrei risposto così: bravi,visto che le p... le avete, perchè non le usate partecipando a tutte le lotte che SDB ha fatto e sta facendo per tutti noi? Come vi siete incazzati con me allo stesso modo perchè non vi incazzate con i confederali mandandoli definitivamente a quel paese? Invece caro Maurizio il risultato che ho ottenuto è alla luce di tutti: silenzio totale (eccetto qualcuno che ringrazio e saluto), totale oblio. Io da parte mia ho fatto quest'ultimo tentativo, ma qui si continua a dormire.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  140. Oronzino sono daccordo cone te, la gente parla, parla, parla! Di fronte a problemi reali come la mancanza di stipendi, la perdita del posto di lavoro, gli aumenti di carichi di lavoro è li che fa i conti con se stessa. Alla fine sai cosa decide? Di abbassare il capo ed accettare ogni cosa. Mi vergogno di far parte di questa categoria. Padri senza dignità. Padri che insegnano ai propri figli la sottomissione. Padri che non sanno conquistarsi nulla. Padri che non sanno difendere nemmeno quello cha hanno già. Spero che il mio commento adesso li svegli come tu volevi! saluti

    RispondiElimina
  141. Lultimo commento è proprio straordinario questa persona parla di dignita' che non hanno persone che lavorano ma che non si battono chissa' poi per cosa e che inchinano il capo .Non so chi sei ma ti posso dire che queste persone che lavorano è proprio per assicurare un pezzo di pane ai propri figli e scioperando che non si arriva a nulla tolgono a queste persone quel pezzo di pane per i figli .Oggi come oggi che c'è questa crisi si fa presto a non avere piu' nulla ,nemmeno i soldi per il pane Gli sbrasoni lo possono fare solo chi ha il sedere parato.

    RispondiElimina
  142. Non sono uno sbrasone ma una persona che ai suoi figli vuole assicurare il pane come te, ma con la differenza che io vorrei dargli anche la sicurezza di quel pane anche per domani. La tua precarietà diventa anche la loro ricordalo.
    Ora che hai il lavoro devi pensare a farti riconoscere quanto ti è dovuto. Domani potresti essere occupatao a cercare un lavoro.

    RispondiElimina
  143. COMUNICAZIONE PER TUTTI I COLLEGHI DI AGRIGENTO E PROVINCIA

    GIOVEDI 18 NOVEMBRE ALLE ORE 9:00 PRESIDIO DAVANTI ALLA PREFETTURA DI AGRIGENTO.

    VI INVITO A PARTECIPARE NUMEROSI
    CONTRO I LICENZIAMENTI
    CONTRO I PIANI DI OTTIMIZZAZIONE
    E PER LA VERA STABILIZZAZIONE,
    in concomitanza con i presidi che si terranno in tutta Italia, e per sostenere le richieste dei lavoratori nell'incontro che si terrà a Roma al Ministero del lavoro tra USB, MIUR e ECONOMIA E CONSORZI

    RispondiElimina
  144. ancora non lo avete capitooooo...nesuno di noi ex lsu ha voce in capitolo su questa situazione che stiamo vivendo ;sono gente molto in alto,piazzate bene che comandano che comandano su di noiiiii...come gli va bene il loro reso conto; nel blob prima era "contro il piano d" lo avete rimosso ora non lo sostenete piu'???che cosa state sostenemdo il licenziamento di tutti noi?? noi dobbiamo presidiare i plessi scolastici dove lavoriamodi ocupare le scuole fino a Ntale cosi faremmo il Natale tutti insieme... se ci licenziano e' mi auguro che non avvenga maiiiii... almeno gli abbiamo reso la situaziona dificile a qualcuno ....

    RispondiElimina
  145. ragazzi capisco l'area che gira tra di noi,ma non e il momento di dire ca.....,l'unica cosa e di essere unitie partecipare agli scioperi,e poi come va va limportante che ci riassicuriamo lo stipendio cosa che di questi tempi non e facile ,che dio ce la mandi buona.(francesco)Ba

    RispondiElimina
  146. Scrivo per conto di mia moglie avete fatto tanti scioperi senza che nessuno si accorto di voi perchè non fate azione eclatanti come stanno facendo gli extracomunitari a Brescia sulla gru. Solo attirando i media potrete avere una voce in capitolo. Buona fortuna a tutti

    RispondiElimina
  147. POSSIAMO SALIRE SULLA GRU BLOCCARE STRADE INCATENARCI NELLE SCUOLE DI APPARTENENZA MA NESSUNO SI ACCORGERA DI NOI DIAMO TROPPO FASTIDIO

    RispondiElimina
  148. per l'anonimo delle 20:20,non si preoccupi,che chi sta a capo sanno che siamo una mina che pripa o poi puo esplodere,e per questo che trovano sempre la soluzzione,e credimi pure questa volta le cose si aggiusteranno,dobbiamo essere piu positivi sulla nostra situazzione,e dal primo anno che siamo entrati da lsu che ci devono cacciare,eppure sono 15 anni che siamo nelle scuole,forzza e coraggio colleghi che le cose si sitemano,un salutone a tutti voi.

    RispondiElimina
  149. COLLEGHI VI INVITO A PARTECIPARE AI PRESIDI REGIONALI NUMEROSI....SALUTI

    RispondiElimina
  150. Di voci ne girano tante ma qual'è la verità? Fino a venerdì ci è stato detto ke se lo sciopero del 22 nn viene revocato significa ke le cose stanno prioprio male e ke arriveranno le lettere di licenziamento a fine novembre.Poi nella tarda serata di venerdì hanno detto ke le ditte ke nn stanno pagando lo devono fare xkè i soldi li avevano,ke la mobilità è stata bloccata e ke a voce e nn nero su bianco la copertura 2011 c'è.Oggi alle 14 mi chiama una collega la cui sorella lavora in una segreteria scolastica e dice: stamattina è arrivato un fax a scuola ke diceva le ditte morose devono pagare, i licenziamenti sono stati revocati la copertura c'è.Cosa dire nn lo so? appena ho il fax lo posto.

    RispondiElimina
  151. Nadia(LAZIO)15/11/10, 21:18

    comunicazione Bioclean A TUTTO IL PERSONALE LSU prov. Frosinone e Pescara. Oggetto:RETRIBUZIONI OTTOBRE 2010 La presente per comunicarvi che, a seguito di ritardi nei pagamenti da parte degli istituti scolastici, la sottoscritta Società potrà effettuare i pagamenti delle retribuzioni del mese di OTTOBRE 2010, data entro la quale ci è stato promesso il pagamento delle competenze arretrate da parte di numerosi istituti interessati. Ci scusiamo per il disagio arrecato, non dipendente dalla nostra volontà. ORA,SE DOBBIAMO DIRLA TUTTA,I LAVORATORI HANNO GIA' SUBITO QUEST'ANNO 6 MESI DI MANCATO PAGAMENTO DEGLI STIPENDI.6 INTERMINABILI MESI!!! Comunque dal Prefetto, il 18 Novembre andremo a DENUNCIARE anche quest'ennesima beffa.SALUTI NADIA

    RispondiElimina
  152. X anonimo 20,52
    Cioè fammi capire i licenziamenti sono stati revocati prima ancora del 17 novembre ?
    Ma chi cavolo ti ha detto questa cretinata.
    Allora fatti inviare per iscritto il ritiro dei licenziamenti e se non lo fanno (perchè non hanno ritirato proprio niente) mandali a fare ..........Smettiamola di farci prendere per i fondelli da questi sindacalisti da strapazzo.
    LEGGI STI STRONZI COSA SCRIVONO OGGI

    15 novembre 2010

    Scioperano i lavoratori degli appalti di pulizia degli istituti scolastici
    (LSU stabilizzati e lavoratori cd “appalti storici”)

    A rischio 25mila posti di lavoro in tutta Italia
    Drammatica la situazione per circa 25mila lavoratrici e lavoratori degli appalti di pulizia degli istituti scolastici (LSU stabilizzati e lavoratori operanti nei cd “appalti storici”), a causa della mancanza di fondi di finanziamento e dei tagli previsti dal Ministero dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Università (MIUR).

    La Filcams Cgil ha più volte lanciato l’allarme: “Siamo fortemente preoccupati per il destino di tutte le lavoratrici e i lavoratori di questi appalti, ad oggi, non si hanno notizie di eventuali proroghe o l’avvio delle gare.”

    È per questo che la Filcams Cgil ha indetto lo sciopero nazionale per il 22 novembre prossimo, che revocherà solo nel caso in cui nell'incontro previsto per il 17 novembre, con il sottosegretario del Miur, arrivino al sindacato garanzie forti per il futuro e il completo ritiro delle procedure di mobilità aperte.

    “Nonostante gli incontri svolti con gli uffici scolastici regionali” prosegue la Filcams “ durante i quali sono state fornite rassicurazioni sul proseguo dei contratti di appalto, abbiamo ricevuto notizie di una circolare emessa dal Miur da pochissimi giorni, che prevede ulteriori e pensanti tagli.”

    Per gli LSU (ex lavoratori socialmente utili) sono già 22 le ditte che hanno inviato alle organizzazioni sindacali la comunicazione dell’apertura delle procedure di mobilità, corrispondenti alla totalità della mano d’opera impiegata - quasi 14mila addetti - nelle pulizie delle scuole di ogni ordine e grado.
    Stanno vivendo la stessa situazione altri 12mila lavoratrici e lavoratori impiegati negli appalti servizi di pulizia e attività ausiliarie (sorveglianza, custodia) cd “ appalti storici” impiegati anche nei nidi d’infanzia e scuole materne. Sono giunte in questi giorni le aperture delle prime procedure di mobilità. Per gli “appalti storici” la condizione è resa ancora più grave perché a partire dal 1 gennaio 2001 sono stati effettuati tagli del 25% sui contratti di appalto in essere da parte del Ministro dell’università e della Ricerca, tagli per i quali durante tutto il corso della primavera si sono tenute manifestazioni e scioperi territoriali e nazionali che avevano portato come risultato le proroghe dei contratti fino al 31.12.2010 e l’impegno da parte del Miur di attivare fin da luglio incontri per discutere le nuove gare di appalto che garantissero la continuità lavorativa e l’occupazione.

    RispondiElimina
  153. Chiedo se qualcuno ci può illuminare in questo comunicato si parla di una circolare emessa dal Miur da pochissimi giorni, che prevede ulteriori e pensanti tagli di cosa si tratta perchè tutti questi misteri? ma chi aspettiamo ad andare la e fare una guerra civile? incominciando a buttare dai balconi i vari sindacalisti?

    RispondiElimina
  154. Verbale d'incontro tra il direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Dott.Pietro Esposito e i rappresentanti sindacali di Cgil-Cisl-Uil.
    L'incontro avvenuto il 12/11/2010 per discutere circa le problematiche afferente ai contratti in scadenza per il 30 novembre e delle lettere di licenziamento a carico dei lavoratori da parte delle cooperative.
    Al riguardo il D.G,dopo aver interessato il sottosegretario al MIUR On.Pizza ha rassicurato le OO.SS. che nessun lavoratore sarà licenziato e che tutti saranno regolarmente retribuiti.
    Il D.G. si impegna ad intervenire per la risoluzione delle problematiche.

    Io aggiungo lennesima presa per i fondelli e i lavoratori che sperano che non cambi nulla abboccano come stupidi

    RispondiElimina
  155. X Oronzino
    Caro collega ma non pensare che la lotta si debba fare nel blog.... strumento utilissimo a divulgare notizie e scambiarci opinioni, ma come ho sempre detto, non determinante per risolvere i nostri problemi. E’ chiaro che i colleghi sono poco reattivi , alcuni completamente estraniati da tutto cio’ che li circonda,come se non facessero parte di quest’ appalto,questo lo sapevamo già prima ancora del tuo esperimento, ma ritengo anche sia compito di chi come te, riconosce la necessità di impegnarsi a migliorare le nostre condizioni lavorative a cercare di attivarli, ad insegnare loro a ragionare con la propria testa e non con quella dei sindacati….bisogna che i colleghi imparino a guardare più in là del loro naso e che prendano consapevolezza dei pericoli che minacciano l’appalto. Questo Oronzino però non lo si puo’ fare in 20 mesi di nostra attività…e soprattutto non lo si puo’ fare rimanendo al computer, c’è bisogno di tempo e sacrificio da parte nostra,c’è necessità di promuovere riunioni fra i lavoratori per spiegare loro fino alla nausea cosa bisogna fare per uscire da quest’inferno. Percio’ comprendo gli sfoghi per la delusione della poca partecipazione dei colleghi, ma poi a mio parere bisogna andare oltre, non possiamo rassegnarci a quello che verrà, anche perché al momento non c’è niente di buono nel nostro futuro lavorativo!
    Ti saluto con un invito a tutti i colleghi : PARTECIPATE ALLE INIZIATIVE DI LOTTA PERCHE’ QUESTO E’ L’UNICO MODO CHE PUO’ PERMETTERCI DI MIGLIORARE LE NOSTRE CONDIZIONI LAVORATIVE!!
    Saluti

    RispondiElimina
  156. Costi o risparmi?

    Il ministro Gelmini ha sempre giustificato la politica fin qui praticata dal Governo adducendo motivi di incompatibilità economica e di risparmio... ma è davvero un risparmio per lo Stato nominare personale a tempo determinato fino al 30 giugno?

    La risposta è no. Lo Stato risparmierebbe esattamente nel caso contrario.

    Facciamo due esempi:


    Collaboratore scolastico con contratto al 30 giugno
    Collaboratore scolastico
    con contratto al 31 agosto
    Differenza

    Costo
    21.552 euro
    (comprensivo di stipendio, 27 giorni di ferie, TFR e disoccupazione mesi luglio agosto)
    21.020 euro
    532 euro





    Docente di scuola secondaria di primo grado con contratto
    al 30 giugno
    Docente di scuola secondaria di primo grado
    con contratto al 31 agosto
    Differenza

    Costo
    30.286 euro
    (comprensivo di stipendio,
    27 giorni di ferie, TFR e disoccupazione
    mesi luglio agosto)
    29.580 euro
    706 euro


    Al costo vivo vanno aggiunte le spese di gestione per effettuare le nomine che vanno dal costo del lavoro del personale impegnato nella chiamata dei supplenti a quello relativo alle strumentazioni necessarie e al costo dei telegrammi.

    In conclusione tra le due tipologie di contratto lo Stato risparmierebbe circa il 2,5% con le assunzioni al 31 agosto.

    Stabilizzare fa comunque risparmiare lo Stato

    Premesso che lo Stato non ha nessuna convenienza economica a tenere in servizio alcune decine di migliaia di docenti ed ATA nominati fino al 30 giugno, vogliamo dimostrare che in ogni caso lo Stato risparmierebbe nel caso in cui questo personale fosse assunto a tempo indeterminato.

    Consideriamo che nei prossimi tre anni andranno in pensione all'incirca 70 000 docenti con una fascia retributiva media di 28/35 anni. Il loro costo si aggira sui tre miliardi circa. Se al loro posto fossero assunti corrispondente numero di docenti con relativa ricostruzione di carriera, il costo sarebbe di 2 miliardi e mezzo con un risparmio comunque per lo Stato di 500 milioni di euro.

    Cosa chiediamo

    La FLC CGIL chiede quindi al Governo un tavolo di confronto per:

    •definire un intervento straordinario di immissioni in ruolo a partire dal mese di giugno;
    •stabilire un piano pluriennale di stabilizzazione per dare prospettive certe a tutto il personale abilitato o che intende abilitarsi e che attualmente risulta escluso da tali procedure e al personale ATA inserito nelle graduatorie permanenti;
    •incentivare la formazione del personale per favorire la valorizzazione delle prestazioni e la partecipazione al progetto di istituto.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  157. Nessun cenno agli EX lsu CGIL di merda ti odio.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  158. Ma se è un comunicato della Cgil scuola noi che c.... ci azzecchiamo?
    Forse non abbiamo capito che noi con le scuole non c'entriamo? Continuate nel frattempo a fare i favori ai vari presidi e direttori amministrativi...

    RispondiElimina
  159. non capisci niente anonimo delle 12.01 non sono sempre soldi che lo stato toglie? ragazzino
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  160. CIAO COLLEGHI.... COSA DOBBIAMO FARE???? SPERANZE????

    RispondiElimina
  161. ragazzi o letto il nuovo testo della finanziaria,ma soldi per noi non sene parla proprio,la vedo proprio male.

    RispondiElimina
  162. all'anomimo delle 13,45 che non avevano messi soldi nella finanziaria per noi lo sapevamo infatti e per questo che siamo allarmati se non lottiamo speri che li porti babbo natale? ma se ci facciamo sentire li mettono li aggiungono li fanno uscire cmq almeno spero

    PARTECIPIAMO AI PRESIDI ALLE MANIFESTAZIONI CERCHIAMO TI TIRARCI DIETRO CHI NON HA MAI ALZATO IL CULO SOLO COSI OTTERREMO QUALCOSA
    NON ABBASATE LA TESTA!!!!

    RispondiElimina
  163. LA NOSTRA VERA ROVINA SONO I CONFEDERALI E NOI STESSI.
    Certamente non è una novità, ma non riesco a capire quando certi nostri colleghi si mobiliteranno...????
    Io credo che ancora tanti non capiscono
    LA GRAVITA' DELLA NOSTRA ATTUALE SITUAZIONE,
    NON CAPISCONO CHE UN SINDACATO COME LA USB CHE HA BISOGNO DI PARTECIPANTI ALLE VARIE MANIFESTAZIONI , PER OTTENERE O CAMBIARE LEGGI IN NOSTRO FAVORE, COME PER ESEMPIO "IL PIANO D'OTTIMIZZAZIONE.
    MA DICO QUANDO CAZZO LO VOLETE CAPIRE.....QUANDO, QUANDO SARA' TROPPO TARDI E VI TROVERETE A CASA PER SEMPRE...???
    SE VOLETE TENERE IL LAVORO, RENDERLO STABILE, E DIRE BASTA AI VARI SOPPRUSI, ALLORA TOGLIETE IL CULO DALLE SEDIE E PARTECIPATE ATTIVAMENTE E PERSONALMENTE AI VARI PRESIDI , RIUNIONI, E SCIOPERI CHE CI SARANNO E SI ORGANIZZERANNO, SOLO COSI POSSIAMO OTTENERE QUELLO CHE CI SPETTAVA E CI SPETTA TUTT'ORA.
    SVEGLIA....ESSERE IN PRIMA LINEA E' UN'ONORE, ESSERE UN CODARDO/A E' UNA VERGOGNA.

    RispondiElimina
  164. salve sono alex da palermo,ma oggi non ci doveva essere l incontro rdb con il miur?

    RispondiElimina
  165. RINVIATO AL 3 DICEMBRE (MI PARE)

    RispondiElimina
  166. VORREI CHIEDERE A TUTTI I COLLEGHI ANCORA ISCRITTI CON LA CISL MA NON VI CHIEDETE COME MAI IL VOSTRO SINDACATO NON A PROCLAMATO LO SCIOPERO COME GLI ALTRI? EPPURE LA SITUAZIONE E DRAMMATICA QUA NON C'E CHE DIRE PERCHE CONTINUATE A DARE SOLDI A QUESTA GENTE? CHE DI NOI NON SE NE FREGA NIENTE? CHIEDETELO AI VOSTRI RAPPRESENTANTI COME MAI LO SCIOPERO E STATO PROCLAMATO SOLO FA FILCAMS CGIL E UIL TRASPORTI? LORO COSA ASPETTANO?
    QUESTO SI CHE SI DEVONO VERGOGNARI E POVERI STUPIDI VUOI CHE SIATE ANCORA LORO TESSERATI!!!

    RispondiElimina
  167. per i colleghi di palermo giorno 18 giovedi presidio davanti prefettura mi raccomando di esserci numerosi , no come al solito, e un momento importante per noi facciamo sentire che ci siamo !!!!! mi raccomando ragazzi !!!! un abbraccio a KATMAR .
    (IL SICILIANO )

    RispondiElimina
  168. La CISL non dimenticarlo anonimo delle 20:08, che è il sindacato più tesserato della scuola per cui ha interesse come ha fatto fino ad adesso a far entrare nelle scuole i suoi tesserati e cioè i precari, facci caso che quando i confederali fanno sciopero per gli EX LSU ATA vanno a chiedere per i loro precari ma non per noi anzi di noi si dimenticano perchè siamo l'ultima ruota del carro. Per noi di Napoli e provincia ci hanno dato un altro pò di ossigeno, hanno raccimolato un'altro mese così si sono messi la coscienza aposto per farci fare il Natale in grazia di dio e all'anno nuovo iniziare un bellissimo 2011.

    G.f Napoli

    RispondiElimina
  169. Mi scuso con l'Anonimo delle 20:08, rispondo all'anonimo delle 20:06.

    G.f Napoli

    RispondiElimina
  170. Volevo chiedere se qualche collega ha partecipato al presidio del 12 a napoli, se si è accorto che ad un certo punto è nata tra i lavoratori una forte discussione per la presenza di un documento della cgil,cisl,uil in cui era scritto che si stava trattando per unificare gli appalti storici con quelli degli ex lsu e se ne sarebbe parlato proprio il 17 a roma. Tanta l'agitazione dei lavoratori anche di quelli che facevano parte del coordinamento sindacale che ad un certo punto il documento fu fatto scomparire e io non ho potuto leggerlo. Faccio appello a qualche collega che ne sia venuto in possesso di postarlo sul blog. L'unificazione dell'appalto sarebbe l'ennesima fregatura per noi ex lsu. NON DOBBIAMO PERMETTERGLIELO.

    RispondiElimina
  171. non esiste!! nessuna unificazione gli storici già facevano meno ore di noi hanno avuto un ulteriore taglio del 25x100 e non provengono come noi da un progetto ministeriale questa cosa sarebbe gravissima!!! se è una cosa veritiera è da fermare assolutamente!!!

    APRIAMO GLI OCCHI !!!

    RispondiElimina
  172. Sono daccordo no all'unificazione degli appalti, ci vogliono costringere a fare la guerra fra poveri.

    RispondiElimina
  173. PRESIDIO DAVANTI ALLA PREFETTURA DI AGRIGENTO

    DOMANI 18 NOVEMBRE 2010 ALLE ORE 9:00
    PRESIDIO DAVANTI ALLA PREFETTURA DI AGRIGENTO,CONTRO I LICENZIAMENTI O TENTATIVO DI PEGGIORAMENTO DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI, SALARIALI E DI AUMENTO DEI CARICHI DI LAVORO.
    CONTRO LA PRECARIETA' DEL NOSTRO LAVORO UNIAMOCI TUTTI ADERENDO IN MASSA, E' IN GIOCO IL NOSTRO FUTURO LAVORATIVO.

    RispondiElimina
  174. ragazzi dalla riunione fatta stammattina,non anno concluso niente,il ministero ha detto che non anno i fondi per farcci proseguire ,e che per loro le ditte possono preseguire pure con le lettere di licenziamento,ci siamo fatti buttare fuori come niente fosse,Luigi da ROMA.

    RispondiElimina
  175. Ci è giunta notizia che proprio in questo momento le os sono sotto il miur in attesa di una loro chiamata. Nn sappiamo se è vero ciò ma invitiamo qualcuno di Roma se può andare a vedere com'è la situazione. Sembra pure che stiano aspettando un comunicato da parte del miur che sembra nn essere del tutto positivo per noi anzi si preannuncia negativo. Se qualcuno sà qualcosa lo scriva grazie.

    RispondiElimina
  176. Si e' vero sono in attesa della firma del verbale.

    RispondiElimina
  177. Confermo si attende giu' una risposta dal MIUR per il proseguo.... ma tira brutta aria.

    RispondiElimina
  178. Ragazzi in merito all'incontro con sottosegratio Pizza avete notizie come e andata finire. ditemi.......

    da Palermo

    RispondiElimina
  179. ragazzi ma sono ancora in riunione,insomma non si sa ancora di che morte dobbiamo morire.

    RispondiElimina
  180. Ma qui qualcuno ha già scritto che ci hanno fatto fuori!Ma è vero?Qual'è la situazione reale al momento?

    RispondiElimina
  181. QUELLO CHE E' VENUTO FUORI DALL'INCONTRO A CUI PIZZA NON HA PARTECIPATO E' TUTTO A NOSTRO SVANTAGGIO. RAGAZZI DOMANI CASINO OVUNQUE VOGLIONO FARCI FUORI!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  182. Senza leggere il verbale da quello ke hanno detto in breve la copertura 2011 c'è ma adesso si deve andare avanti con l'ottimizzazione. Non sono saliti neanche i regionali solo i nazionali. ma se non vediamo il verbale sono altre parole.

    RispondiElimina
  183. Allora raga'!!!! Ho notizie "quasi ufficiali"..
    Il sottosegretario Pizza ha garantito la copertura per il 2011....Dovrei avere il verbale a minuti poi ci sentiremo..
    Poi vorrei richiamare "all'ordine" LUIGI DA ROMA...PRIMA DI DIRE DELLE "STRONZATE"...collega il cervello al resto del corpo e poi posta!!! OK????

    RispondiElimina
  184. x Maurizzio mi era satato riferito cosi.

    RispondiElimina
  185. Maurizzio e l'otimizzazione il probblema (francesco di bari)

    RispondiElimina
  186. Appello a tutti i colleghi non abbassiamo la guardia nessuna copertura per il 2011 per il prosieguo e tutto da vedere ancora ma per adesso non c'è niente di certo ne niente di firmato!!!
    penso che hanno solo preso altro tempo.

    VOGLIAMO VEDERE IL VERBALE FIRMATO
    E VOGLIO CHE RITIRINO LE PROCEDURE DI MOBILITA

    ALTRIMENTI SONO SOLO PAROLE DETTE RESTIAMO ATTIVI PARTECIPIAMO AD OGNI INIZIATIVA AD OGNI PRESIDIO E SCIOPERO

    RispondiElimina
  187. manteniamoci aggiornati

    RispondiElimina
  188. chi sa qualcosa ce lo faccia sapere. grazie

    RispondiElimina
  189. Maurizio se sai qualcosa di certo facci sapere.

    RispondiElimina
  190. per l'anonimo delle 20:47 volevo dirle di stare traquillo,perche Maurizzio non dice stronzate,dai il tempo di postare il verbbale.

    RispondiElimina
  191. eppure certi commenti hanno degli errori che secondo me sono fatti di proposito ma... sbaglierò!

    RispondiElimina
  192. AVVISO x I COLLEGHI DI PALERMO

    Domani 18 novembre 2010 alle ore 9:00 Presidio davanti alla Prefettura di Palermo Via Cavour. Contro i licenziamenti o tentativo di peggioramento delle condizioni contrattuali, salariali e di aumento dei carichi di lavoro. Contro la precarietà del nostro lavoro uniamoci tutti aderendo in massa, è in gioco il nostro futuro lavorativo.

    RispondiElimina
  193. Colleghi per il finanziamento c'è una semplice rassicurazione lo stesso vale per la revoca dei licenziamenti, per iscritto non c'è niente SOLO RASSICURAZIONI, anche perchè la finanziaria uscirà il 15 dicembre, poi c'è la proroga di un mese per gli appalti con scadenza novembre. Però colleghi anche se nel verbale non c'è scritto, noi siamo a conoscenza che nella riunione con i Consorzi si è parlato di licenziamenti di 4000 unità per il 2011, perchè il MIUR vuole ridurre il finanziamento a 260 milioni di euro.BISOGNA MOBILITARSI TUTTI ALTRIMENTI CI FREGANO VI ASPETTIAMO DOMANI AI PRESIDI SOTTO LE PREFETTURE E POI SCIOPERO A ROMA.

    RispondiElimina
  194. la nostra direzione ha avuto altri finanziamenti fino a giugno per gl'appalti però con 20.000,00 euro meno cavolo ci vogliono propio tirare il collo!!!Roberta!

    RispondiElimina
  195. Come dice Maurizio per il 2011 ci saranno 4.000 licenziamenti. Vorrei sapere con quali criteri sarà la selezione di questi 4.000 lavoratori che dovranno essere licenziati? Io spero che continuiamo a lavorare tutti. Ciao a tutti gli ex LSU ATA d’Italia

    RispondiElimina
  196. Non potete pubblicare una copia del verbale di ieri?

    RispondiElimina
  197. il verbale non parla di 4.000 LICEZIAMENTI.

    RispondiElimina
  198. FILCAMS CGIL, 22 novembre sciopero lavoratori degli appalti di pulizia degli istituti scolastici
    " Ora che cari colleghi ci uniranno insieme agli storici penso che per noi la situazione è veramente finita. Quindi bisogna fare molta attenzione affinche noi si rimanga il numero giusto cioè solo quello degli ex lsu altrimenti è la FINE "
    15/11/2010 Condividi su:
    Drammatica la situazione per circa 25mila lavoratrici e lavoratori degli appalti di pulizia degli istituti scolastici (LSU stabilizzati e lavoratori operanti nei cd 'appalti storici'), a causa della mancanza di fondi di finanziamento e dei tagli previsti dal Ministero dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Università (MIUR). La FILCAMS CGIL ha più volte lanciato l’allarme: “siamo fortemente preoccupati per il destino di tutte le lavoratrici e i lavoratori di questi appalti, ad oggi, non si hanno notizie di eventuali proroghe o l’avvio delle gare”.

    È per questo che la FILCAMS CGIL ha indetto lo sciopero nazionale per il 22 novembre prossimo, che revocherà solo nel caso in cui nell'incontro previsto per il 17 novembre, con il sottosegretario del Miur, arrivino al sindacato garanzie forti per il futuro e il completo ritiro delle procedure di mobilità aperte.

    “Nonostante gli incontri svolti con gli uffici scolastici regionali” prosegue la FILCAMS “durante i quali sono state fornite rassicurazioni sul proseguo dei contratti di appalto, abbiamo ricevuto notizie di una circolare emessa dal Miur da pochissimi giorni, che prevede ulteriori e pensanti tagli”.

    Per gli LSU (ex lavoratori socialmente utili) sono già 22 le ditte che hanno inviato alle organizzazioni sindacali la comunicazione dell’apertura delle procedure di mobilità, corrispondenti alla totalità della mano d’opera impiegata - quasi 14mila addetti - nelle pulizie delle scuole di ogni ordine e grado.

    Stanno vivendo la stessa situazione altri 12mila lavoratrici e lavoratori impiegati negli appalti servizi di pulizia e attività ausiliarie (sorveglianza, custodia) cd 'appalti storici' impiegati anche nei nidi d’infanzia e scuole materne. Sono giunte in questi giorni le aperture delle prime procedure di mobilità. Per gli 'appalti storici' la condizione è resa ancora più grave perché a partire dal 1 gennaio 2001 sono stati effettuati tagli del 25% sui contratti di appalto in essere da parte del Ministro dell’università e della Ricerca, tagli per i quali durante tutto il corso della primavera si sono tenute manifestazioni e scioperi territoriali e nazionali che avevano portato come risultato le proroghe dei contratti fino al 31 dicembre 2010 e l’impegno da parte del Miur di attivare fin da luglio incontri per discutere le nuove gare di appalto che garantissero la continuità lavorativa e l’occupazione.


    CARI COLLEGHI SVEGLIAMOCI E CERCHIAMO D'INVENTARE QUALCOSA DA SOLI ALTRIMENTI SE DOBBIAMO DIPENDERE DAI SINDACATI MORIREMO PIANO PIANO. NN LEGGO PIU' POST DELLA SINDACALISTA DI ROMA ALMENO TU CHE SEI IN ZONA FACCI SAPERE QUALCOSA SE NN SBAGLIO TEMPO FA' HAI SCRITTO CHE STAVATE TENTANDO DI FAR ARRIVARE LA NOSTRA SITUAZIONE TRAMITE DEI SITI-IN DAVANTI AGLI STUDI DEI PROGRAMMI TV. COME è ANDATA A FINIRE SECONDO ME SI SCRIVONO COSE GIUSTO PER SCRIVERE FORSE COME FACCIO ANCH'IO MA SPERO DI SBAGLIARMI.

    RispondiElimina
  199. Allora raga'!!Ho nelle mani una copia del verbale, il tempo di scannerizarlo e Ve lo postero'!!!
    Tranquilli!!!!

    RispondiElimina
  200. GRANDE MAURIZIO 64

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget