29 novembre 2010

BASTA GIOCARE SULLA PELLE DEGLI EX LSU!

Ancora una volta si gioca sulla pelle degli ex-lsu nelle scuole! Ancora una volta I 4 Consorzi e le ditte usano il ricatto del licenziamento per terrorizzare i lavoratori e usarli come pedine per i loro interessi. Il 17 novembre 2010, dalla riunione avutasi presso il MIUR di Roma, escono a verbale rassicurazioni sui finanziamenti 2010 e 2011, sulla proroga di un mese per la Campania (allo scopo di allineare le scadenze degli appalti di tutte le regioni) e sulle revoche dei licenziamenti collettivi. In realtà noi siamo a conoscenza che nella riunione, sia chiaramente però trapelata l’intenzione del MIUR di voler effettuare, dal 01 gennaio 2011, una notevole riduzione del finanziamento che causerebbe il licenziamento di circa quattromila (4000) lavoratori ex LSU impegnati in appalto e che come specchietto per l’allodole ai poveri sventurati, si offrirebbe un salto senza paracadute, la possibilità di essere assunti sempre con ditte appaltanti dai comuni di residenza, con l’offerta di una somma “una tantum” ai sindaci, pur sapendo benissimo che nessun sindaco assumerebbe mai i mal capitati facendosi carico di tale situazione in un clima generalizzato di blocchi alle assunzioni e di tagli ai servizi. Ci chiediamo allora perché, dopo quell’incontro, nessun dirigente sindacale cgil,cisl e uil riferisce della discussione dei 4000 licenziamenti ai lavoratori ? E quale sarà la soluzione che proporrà cgil,cisl e uil per gli ex lsu davanti ad una necessità manifestata dal MIUR di ridurre il finanziamento ? La riduzione dell’orario lavorativo, periodi di cassa integrazione oppure iI piano d’ Ottimizzazione? Forse cgil cisl e uil credono che difendere le aziende sia difendere il lavoro? Ma il lavoro di chi???? Se i tagli ci sono è perché l’appalto costa troppo … ma a costare sono gli utili delle imprese e non l’onesto lavoro degli ex-lsu! Possibile che sindacati di tanta esperienza non lo capiscano? Forse invece non vogliono capire o forse ci sono altri interessi in gioco? E con questi presupposti quale sarà il futuro degli ex lsu ? Nella riunione tenutasi a Roma il 26 novembre sulle procedure di mobilità nazionale i Consorzi e le ditte non hanno voluto rinviare le procedure di mobilità a dopo l’approvazione della finanziaria, sia perché non vogliono rimetterci un euro se la finanziaria non viene approvata nei termini previsti, sia perché forse nemmeno quelli che erano all’incontro del 17 si fidano di quello che sottoscrivono e dell’onorabilità da parte del Governo degli impegni presi. Ancora una volta un verbale che è carta straccia, che non dice tutto e forse non dice niente. Tutto è il contrario di tutto! Noi chiediamo con chiarezza vere garanzie sul futuro degli ex lsu, e proponiamo che si individuino soluzioni migliorative per i lavoratori ex lsu, perché CREDIAMO CHE SI POSSA DIFENDERE IL LAVORO SENZA PER QUESTO DIFENDERE PER FORZA GLI INTERESSI DELLE AZIENDE e proponiamo ai lavoratori di dare forza alle nostre lotte per chiedere maggiori risorse ma spese bene, per: ■ l’ internalizzazione del servizio di pulizia attraverso l’assunzione diretta da parte del MIUR degli ex lsu perché la sua attuazione ammortizzerebbe i costi al MIUR (il risparmio economico che ne scaturirebbe pari a 74 milioni di euro annui, permetterebbe anche l’assunzione di 4000 precari ata), renderebbe il servizio degli ex lsu più funzionale eliminando l’intermediazione di manodopera e permetterebbe agli ex lsu di non dover subire più tentativi di licenziamento e di avere la sicurezza di uno stipendio dignitoso e puntuale !!!; ■ il prepensionamento del personale prossimo alla pensione. Perché a nostro parere, chiedere la revoca dei licenziamenti è “doveroso”, ma altrettanto doveroso è ridare “dignità lavorativa ed economica ai lavoratori ex lsu” che da troppo tempo subiscono scelte sbagliate Sindacali e Ministeriali. Riteniamo che sia ora che i lavoratori inizino a lottare per il loro futuro e quelle delle loro famiglie e non più per quello dei Consorzi ..è tempo di considerare le vere esigenze dei lavoratori e non sempre e solo quelle dei padroni. NOI PENSIAMO CHE IL DOVERE DEL SINDACATO SIA QUELLO DI DIFENDERE I LAVORATORI E OGGI AL MIUR CHE VUOLE RIDURRE I COSTI RISPONDIAMO CON LA RICHIESTA DI RENDERE PIU’STABILE L’OCCUPAZIONE. Perché difendere a tutti i costi il sistema degli appalti è come legare al piede del lavoratore una pietra proprio mentre le acque si agitano e si fa fatica a rimanere a galla! Per quanto sopra… Si invitano TUTTI I LAVORATORI EX LSU a partecipare ai PRESIDI che attueremo il 03-12-2010: NAPOLI: sotto la REDAZIONE del “IL MATTINO” in via Chiatamone, 65 – alle ore 09,30; PALERMO:sotto la PREFETTURA ore 09,00; POTENZA:di fronte redazione de "La Gazzetta del mezzogiorno", piazza Pagano 18 - ore 11.00; CAGLIARI:sotto la sede RAI in viale bonaria,124 ore 09,00; BARI:presso la redazione de "La Gazzetta del mezzogiorno", via Campione/ Piazza Giulio Cesare 10,30.

433 commenti:

  1. MANIFESTAZIONE E SCIOPERO LAVORATRICI E LAVORATORI PULIZIE DELLE SCUOLE
    .(EX LSU E APPALTI STORICI)



    Per garantire continuità nei servizi di pulizia delle scuole e assicurare l’occupazione e il reddito di tutti i lavoratori interessati, servono circa 570 milioni di euro, dei quali sino ad ora risultano disponibili soltanto 370.



    Nell’enunciare queste cifre, a margine della grande manifestazione svoltasi ieri a Roma, abbiamo rinnovato la richiesta al Governo di dare risposte concrete entro la fine dell’anno, per evitare non soltanto migliaia di licenziamenti, ma anche la chiusura di molti istituti scolastici impossibilitati altrimenti a garantire igiene e sicurezza ad alunni e docenti.



    Roma, 3 dicembre 2010

    Non facciamoci fregare un'altra volta! i soldi che mettevano per noi non erano 370 milioni? Perchè adesso ci uniscono agli appalti storici? Se lo Stato non metterà altri soldi li dovremo dividere con loro? Vogliono creare una guerra tra poveri!Io non ho niente contro di loro, ma a noi ci spettava per legge l'assunzione come collaboratori scolastici e visto in che condizioni lavorano,(più metri quadri dei nostri,in molto meno tempo!!!!) Non ci facciamo fregare di nuovo!!!! Lottiamo per la nostra internalizzazione, altrimenti ci faranno fare veramente una brutta fine!!!Ciao a tutti Lella.

    RispondiElimina
  2. ma di chi sono queste belle parole e dove l'hai letto dei 370 milioni?

    RispondiElimina
  3. carissimi colleghi,qui sto notando solo chiacchier,ma sti soldi ci sono o no,si puo sapere di che morte dobbiamo morire.

    RispondiElimina
  4. Dei 370 milioni dovete togliere i 110 che servono per coprire gli ultimi mesi di quest'anno. Infatti saranno versati di fatto a gennaio:

    RispondiElimina
  5. io ho una confusione tottale creata da sti anonimi.io non so a chi credere,un pò mi rallegro e un pò mi rattristo, dipende dai commenti ke leggo nel momento.IO MI RIVOLGO A TE MAURIZIO IL CREATORE DEL BLOG ASSIEME A MIMMO E STELLA,( IO VI AMMIRO è HO MOLTA STIMA DI VOI), MI DATE UNA SPIEGAZIONE GIUSTA DI TUTTO QUELLO CHE SI Sà SINO AD OGGI? perchè ogni giorno c'è nè una. vi saluto ciao a tutti. napoli

    RispondiElimina
  6. io sono con l'anonimo delle 08:58 ,questo blog sta peccanto di serieta,bisogna postate solo notizzie vere e non cavolate,un saluto a tutti i colleghi ,e sopratutto a maurizzio,stella,e mimmo,solo voi sapete come stanno le cose ciao.(foggia)

    RispondiElimina
  7. Già, solo maurizio...ecc...sanno come stanno le cose...lo sanno talmente bene che hanno bisogno dei comunicati degli altri per saperlo, beata ignoranza.
    I soldi non ci sono, l'avete capito o no?
    Solo chiacchiere!!!
    Ma un cervello per pensare ce l'avete?
    Continuiamo a dividerci, è quello che vogliono!!!

    RispondiElimina
  8. Per i colleghi veri e non i soliti ignoti che postano per creare le solite zizzanie.

    La situazione è quella che è riportata nel Post: "BASTA GIOCARE SULLA PELLE DEGLI EX LSU" basta leggerlo. I soldi in finanziaria basterebbero fino a giugno e forse anche meno ed è per questo motivo che i Consorzi non hanno ancora ritirato i licenziamenti collettivi anzi si continua nelle varie regioni a fare i verbali di mancato accordo a conclusione della prima fase prevista per legge. Il passaggio successivo, se non si riuscirà a trovare una soluzione con il MIUR, sarà l' invio delle lettere di licenziamento ai lavoratori. Vi informo poi che il MIUR stesso non parla più di 13.500 lavoratori, ma di 26.000...convengo quindi con il collega, hanno innescato una guerra tra poveri...di chi è la colpa ?
    A voi il giudizio!

    Invito gli ex lsu a non postare commenti contro i colleghi storici che non centrano niente ...sono vittime come noi nelle mani di sindacati senza scrupolo.

    saluti

    RispondiElimina
  9. Un carissimo buongiorno amici ex LSU, Maurizio mi rivolgo a te, fate attenzione quando salirete al Ministero per discutere dei nostri problemi, perchè non possono fare <chi figlio e chi figliastro<, mi spiego meglio ho saputo da fonti certe che dal prossimo anno scolastico cioè 2011/2012 i co.co.co cioè quel famoso 50% accantonato in quelle scuole dove il predetto personale fa servizio saranno assunti tramite un concorso di proforma, mi rivolgo a te caro Maurizio se cos'ì fosse incominciamo ad affilare i coltelli ciao a tutti.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  10. Da fonti, che dovrebbero essere, sicuri mi hanno detto che se ci saranno i famosi 4.000 licenziamenti, queste unità dovrebbero essere assorbiti in modo precario dai comuni di residenza. Mi rivolgo a Maurizio o agli ex lsu che sono informati di darmi una risposta. I co.co.co dovrebbero essere stabilizzati in base agli ultimi comunicati.

    RispondiElimina
  11. Rispondo all'anonimo delle 22,35 di ieri, dei 370 milioni li ho letti nel sito della UILTRASPORTI, puoi verificare, poi volevo chiarire che io non ce l'ho assolutamente con i lavoratori degli appalti storici anzi ho detto che lavorano in condizioni peggio delle nostre (grazie ai sindacati!), solo non vorrei che pure noi ex lsu facessimo la stessa fine loro. Se poi come ho letto negli altri messaggi dovessero assumere i co co co dovremmo veramente farci sentire pure noi perchè facevamo parte dello stesso progetto, loro come applicati in segreteria e noi come collaboratori scolastici. Ciao fatemi sapere Lella.

    RispondiElimina
  12. non si apre il post di maurizio,come mai?

    RispondiElimina
  13. salve stavo vedento il testo della finanziaria,volevo chiedere ma i soldi per noi ex lsu sono nella voce ammortizzatori sociali.

    RispondiElimina
  14. scusate ma noi non lavoriamo? perchè dovremmo essere considerati come sussidiati?

    RispondiElimina
  15. Avviso l'anonimo delle ore 8,17 e tutti i colleghi, che il blog ha un problema tecnico, di fatto molti commenti non riescono ad aprirsi, per cui se dovreste ancora riscontrare questo problema comunicatecelo tramite e mail. Grazie.

    RispondiElimina
  16. x Galatina

    Ti cito la parte di cui tu parli come da verbale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
    Il MIUR ha rappresentato l’avvio di un’iniziativa normativa, inseribile
    nell’emanando “Milleproroghe”, diretta alla stabilizzazione occupazionale del personale Co.co.co.
    Al riguardo ha evidenziato, tra l’altro, come per tale personale i corrispondenti posti di organico siano già accantonati e che, pertanto, la stabilizzazione non comporterebbe alcun elemento pregiudizievole per il restante personale ATA - né in servizio né aspirante allo stesso - ma anzi,
    ponendosi come consolidamento di situazioni già in atto, farebbe rientrare i relativi posti negli ordinari canali gestionali e, con la stabile e definitiva regolamentazione della posizione giuridica del personale in questione,verrebbe assicurata, nel contempo, una più regolare prosecuzione dell’offerta
    del servizio scolastico.
    Per quanto sopra, la stabilizzazione andrebbe effettuata su posto part time, fermo restando che, per motivi equitativi, la stessa interverrebbe con il riconoscimento dell’anzianità pregressa a decorrere dal 25 maggio 1999, data
    dalla quale i relativi contratti sono transitati dagli Enti locali allo Stato.
    saluti

    RispondiElimina
  17. A Rieti ci sara' una riunione con i sindacati venerdi' 10 dicembre per informazioni sul nostro futuro e per lo stipendio che la ditta MONDIAL non puo' erogare .Non sappiamo a cosa andiamo incontro passeremo un Natale senza retribuzione .Chi è interessato deve partecipare .

    RispondiElimina
  18. Quali sindacati? Gli stessi che si siedono a tavolino al ministero e ci vendono?

    RispondiElimina
  19. Se conosci altre soluzioni per la nostra causa ditele pure ma fino ad ora solo chiacchiere ,Purtroppo chi fa le trattative sono i sindacati e non chi si trincera dietro belle parole EX LSU Lazio .

    RispondiElimina
  20. Carissimi colleghi proviamo a scrivere di nuovo a chiunque e vediamo se riusciamo a smuovere qualcosa, vi posto sotto una lettera che ognuno di voi puo' ricopiare aggiungendo al posto dei puntini il destinatario, data e firma....TEMPESTIAMOLI DI FAX ED E-MAIL:

    RispondiElimina
  21. La ditta Intini spa Bari avverte le o.s. (rdb compresa) che i pagamenti del mese di novembre con la relativa 13ma subiranno dei ritardi per mancanza di fondi. Infatti la scrivente società nn riesce più ad addebitarsi tali spese così come fatto fino ad ora. Ricorda anche che la situazione riguardante il rinnovo per l'anno 2011 è drammatica per cui nei prossimi giorni alla già attuata mobilità seguiranno le lettere di licenziamento collettivo. Questo è ciò che succede mentre i nostri sindacati versano solo fiumi di parole e la rdb nn viene neanche ricevuta nella riunione programmata giorni fà. La sola colpa nostra sta nel nn riuscire finalmente ad organizzare qualcosa che faccia veramente i nostri interessi perchè fino ad oggi ci siamo sempre imbattuti in gente che parla solo ma nn fà. Pensiamo qualcosa che possa cambiare ciò, io ci penso da tempo a qualcosa fate lostesso pure voi e scrivetelo vedremo quale opzione possa andare bene. Un saluto a voi tutti.

    RispondiElimina
  22. INCOMINCIAMO A BLOCCARE SCUOLE E AUTOSTRADE VEDIAMO CHE SUCCEDE

    RispondiElimina
  23. Anche la MERIDIONALE SERVIZI, cosi come la INTINI SOURCE, avverte il sindacato USB che il pagamento delle retribuzioni della mensilità di novembre subirà variazioni nelle sue modalità.
    Sia l'ammontare che le modalità dei pagamenti verranno definite e comunicate solo in relazione agli approvvigionamenti accreditati.

    RispondiElimina
  24. TRASMISSIONI
    - Anno zero Fax. 06.68889111 e-mail: annozero@rai.it -Report (Raitre) Fax: 06/37516998 e-mail: report@rai.it -Rai uno Mattina (Raiuno) Fax: 06/37516195 e-mail: unomattina@rai.it
    - Cominciamo bene (Raitre)Fax: 06/86800481 e-mail: cominciamobene@rai.it
    - La vita in diretta (Raiuno)Fax: 06/3724991 e-mail: lavitaindiretta@rai.it
    - L'elmo di Scipio (ex Così va il mondo) (Raitre)Fax: 06/37411735 e-mail: elmodiscipio@libero.it
    - Diario italiano (Raitre) Fax: 06/3219328 e-mail: a.amendola@rai.it - Porta a porta (Raiuno) Fax: 06/3721910 e-mail: portaaporta@rai.it -Tg3 Primo Piano (Raitre) Fax: 06/33174472 e-mail: primopiano@rai.it -Radio anch'io Fax: 06/33172730 e-mail: radioanchio@rai.it - Striscia la notizia e-mail gabibbo@mediaset.it - Ballarò e-mail ballaro@rai.it - Mi manda Raitre e-mail mimandaraitre@rai.it - TG3 – FAX 06-33170147 E-MAIL tg3@rai.it
    GIORNALI
    -Il Tempo fax 06-6758869 e-mail direzione@iltempo.it - Repubblica fax 06-49822923 e-mail rubrica.lettere@repubblica.it - Il Manifesto fax 06-6892600 e-mail redazione@ilmanifesto.it - L'Unità fax 06-69646479 e-mail lettere@unita.it - Secolo d'Italia fax 06-6861598 e-mail segreteria@secoloditalia.it - La Stampa fax 011-655306 e-mail lettere@lastampa.it - Corriere della Sera FAX 02-62059668 E-MAIL lettere@corriere.it
    POLITICI
    - Gianfranco Fini fax 06-6990753 e-mail fini_g@camera.it - Pier Ferdinando Casini fax 06-6789139 e-mail casini_p@camera.it - Antonio Di Pietro fax 02/45498412 fax 06/97848355 E-mail: segreteria@italiadeivalori.it

    RispondiElimina
  25. LICENZIAMENTI COLLETTIVI PER 13.500 LAVORATORI EX LSU IN SERVIZIO NELLE SCUOLE DI TUTTA ITALIA.

    Spettabile ………………………………….
    Vi scrivo per comunicarle che causa la mancanza di fondi in finanziaria si sono attuate le procedure di mobilità (licenziamenti collettivi) ad opera dei Consorzi aggiudicatari dell’appalto pubblico di pulizia, per circa 13.500 lavoratori in servizio nelle scuole di tutta Italia. Il MIUR a riguardo rassicura, ma in realtà di fatto ci risulta che le risorse stanziate nella legge di stabilità in via di approvazione al Senato per i servizi di pulizia e segreteria nelle scuole per il 2010 e 2011 sono assolutamente insufficienti e ciò prelude comunque a licenziamenti di circa 4.000 lavoratori".
    Quella degli ex lsu ATA è la più grossa e la più inutile privatizzazione del mondo della scuola,ma anche la più sprecona! Abbiamo infatti dimostrato, dati alla mano, che l’assunzione diretta a tempo indeterminato del personale ex-lsu, oltre ai numerosi vantaggi da un punto di vista gestionale legati alla tipicità del lavoro nelle scuole, avrebbe comportato e comporterebbe un risparmio sugli attuali costi pari a 74 milioni di euro annui. che consentirebbe l’assunzione anche di altro personale precario, il tutto,semplicemente eliminando la costosa intermediazione di manodopera rappresentata dalle aziende aderenti ai Consorzi nazionali aggiudicatari dell’appalto. La politica governativa di tagli alla Scuola e la linea di Cgil Cisl e Uil che difende a spada tratta il servizio in appalto e gli interessi delle aziende a continuare a gestire questo affare di circa 400 milioni di euro, rischiano di diventare una formidabile pressa che schiaccerà i lavoratori anziché eliminare gli sprechi e dare stabilità al lavoro e qualità al servizio. I Lavoratori ex lsu ata si oppongono a questo scandalo e chiedono la revoca dei licenziamenti in atto e lo stanziamento di risorse adeguate per programmare la reinternalizzazione dei servizi con l’assunzione diretta nelle fila del personale ATA , eliminando così lo spreco degli appalti . La nostra è una richiesta così chiara e trasparente che fa alzare le spalle ai funzionari più disincantati e girare la testa a quelli più ottusi al MIUR, ma noi riteniamo che non sia giusto che siano i lavoratori a pagare i costi della crisi e della mala gestione . I lavoratori ex lsu ata protestano contro il patto di ferro Miur, cgil,cisl,uil, consorzi e ditte, che difendono non il lavoro e il servizio, ma gli interessi economici e gli equilibri sindacali , scaricando sulla parte più debole le contraddizioni dei tagli di risorse per i servizi pubblici. Come dire “in tempi di vacche magre qualcuno vuole continuare a ingrassare e per farlo toglie anche il tozzo di pane a chi già ne aveva poco. La cosa che mi sconcerta è che di fronte a tutto ciò il Sottosegretario alla Pubblica istruzione On. Pizza ed il Ministro Gelmini, preferiscono tagliare il lavoro e il servizio e difendere i buoni rapporti con le gerarchie sindacali e i potentati economici, anziché pensare alla collettività e ai lavoratori.
    Nella speranza di un Vostro interessamento vi porgo cordiali saluti.

    …………….. il ………………
    FIRMA
    …………………………..

    RispondiElimina
  26. INDIRIZZI UTILI....TEMPESTIAMOLI DI E-MAIL ALLEGNADO IL "LIBRO BIANCO"

    Presidente della Repubblica
    https://servizi.quirinale.it/webmail/missiva.asp?msg=1&t=12%2F9%2F2010+12%3A10%3A52+PM

    Corte dei Conti

    urp@corteconti.it
    urp@corteconticert.it
    miriam.pane@corteconti.it ufficio.stampa@corteconti.it


    Presidente della Camera

    http://presidente.camera.it/760

    Io ho incominciato da qui...passiamo pure a qualche Magistrato o altro, non fermiamoci.
    Saluti Mario

    RispondiElimina
  27. Ciao a tutti,confido nell'invio di questa lettera-denuncia,anche da parte di quei lettori ostinati a rimanere con i loro sindacati,questo è un atto di responsabilità per salvaguardare il posto di lavoro e migliorare il futuro della propria famiglia, F O R Z A senza timore,metteteci la firma sotto e mandatela a quanti più ne potete,poi se leggete i miei post precedenti RIBADISCO sempre di promuovere AZIONI legali,OVVERO...Andate al lavoro come sempre,MA SENZA pulire,NE chiudervi dentro le scuole NE ostruendo l'ingresso dei professori,NON potranno mai denunciarvi per ASSENTEISMO ne per INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO.......fate bruciare il cu.. al dirigente scolastico che a sua volta al provveditore e così via......le mamme quando vedono sporco a scuola cominciano a far correre quei bidelli che fanno lo shopping invece di espletare il loro dovere.Un abbraccio a tutti....Gigi

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. Salve a tutti, il seguente nome" MOCETOR" CON CUI POSTAVO PRIMA NON E' PIU' IL MIO .

    RispondiElimina
  30. ALTRI INDIRIZZI A CUI POTER INVIARE LA LETTERA:

    ITALIA SUL DUE
    italiasuldue@yahoo.it

    Tg2 DOSSIER
    tg2dossier@rai.it

    CHE TEMPO CHE FA
    Redazione speciali:
    raitre.chetempochefa@rai.it

    MATRIX
    dilloamatrix@mediaset.it

    POMERIGGIO 5
    pomeriggiocinque@mediaset.it
    info@barbaradurso.it

    MATTINO 5
    mattinocinque@mediaset.it

    MTV NEWS
    Eventi@mtvne.com

    STUDIO APERTO
    studioaperto@mediaset.it (specificare all'attenzione di siria Magri)
    alessandro.banfi@mediaset.it (condirettore della testata giornalistica Videonews diretta da Claudio Brachino. Siria Magri è il vicedirettore)

    LE IENE
    redazioneiene@mediaset.it

    RispondiElimina
  31. ragazzi,noi della meridionale servizzi abbiamo avuto il regalo di natale,tutti senza stipendi,si pensa a gennaio,perche noi non mangiamo a dicembbre,non paghiamo le case,e le bollette,e i piccoli non anno bisogno di manggiare perche si cibano di aria,io auguro a loro che tutto quello che noi stiamo subbento un domani si ritorcce su di loro,per fargli capire cosa significa,comunque vanno le cose vi auguro sempre un buon natale,pure a quelli che se lo possono permettere,vi saluto atutti ciao.

    RispondiElimina
  32. mauri,io ho già mandato a tutti una mail, vi prego a tutti voi colleghi, di mandare un mail a tutti i programmi citati da maurizio,ciao e dio c'è la mandi buona,a me stanno già facendo l'elemosina,mi hanno regalato un cesto pieno di pasta,olio,passato di pomodori ecc. eppure io nn l'ho detto a nessuno che siamo mal messi, forse hanno intuito la situazione.ciao ex lsu sicilia.(mandate l'imail)

    RispondiElimina
  33. per lamico elle 21:22 ti posso capire,pure io sono nelle tue condizzioni,io o 3 bambbini piccoli di 1-di 3 e di 7 anni,e quanto mi chiedono papa cosa ci porta babbo natale,io sto malissimo,e gli faccio capire che forsse babbo natale da noi viene in ritardo,non sapendo che o un mutuo semestrale con scadenza a dicembbre e non posso coprire,comunque vanno le cose il signore ci da la forzza di andare avanti,ciao amico tieni duro noi siamo le colonne portanti della famiglia.

    RispondiElimina
  34. Questo ultimo commento evidenzia le gravi difficoltà che molti di noi andremmo a vivere se dovessimo perdere questo lavoro o anche se dovessero decurtarci questo già misero reddito, ma a questi colleghi dico se dovesse essere cosi noi ci metteremo le tende al ministero!!! non è nostra la colpa di tutto questo sindacati e politici hanno messo noi in questa merda e loro devono tirarci fuori adesso e che non dimenticano che se c'è una parte di colleghi prossimi alla pensione c'è anche chi ha ancora figli piccoli un padre che vede il figlio chiedere e non può dare è disposto a TUTTO!!!
    ASSUMETEVI TUTTI LE VOSTRE RESPONSABILITA

    RispondiElimina
  35. Mandiamo le lettere a tutti, e facciamo in fretta...qualcuno dovrà notarci.

    RispondiElimina
  36. e da un anno che mandiamo fax email e tutto il resto con quali risultati? e ora di svegliarci la BEFANA NON ESISTE poi figurarsi in questo periodo se qualche politico ci prendera in considerazione troppo inpegnati per le loro tasche

    RispondiElimina
  37. ALLORA DACCI QUALCHE IDEA TU.... SAPINETONE DELLE 10:17.
    CRITICARE E' FACILE ,AGIRE E MUOVERSI IL CULO E' DIFFICILE...ALMENO PER QUELLI COME TE CHE ROVINANO LA CATEGORIA....!!!

    RispondiElimina
  38. Ha una mattinata che mando E-mail. Oltre alle E-mail che sono scritte sul blog, ne ho cercate altre sia di giornali, sia di trasmissione TV, sia politici. Spero che tutto quello che stiamo passando noi e i nostri figli lo passano loro con i loro figli, cioè, quei signori che ci hanno messo in questa situazione. BUON NATALE A TUTTI ESCLUSO AI NOSTRI CARNEFICI

    RispondiElimina
  39. raga nn esasperate gli animi ..mandare qualche emil vi ruba solo qualche minuto del vostro preziosissimo tempo nulla di piu!! avete il tempo per criticare e scrivere cazzate qua e non avete tempo per mandare qualche email?

    io suggerisco a tutti di mandare un'email al senatore
    LANNUTTI ELIO

    Gruppo: ITALIA DEI VALORI
    quest'uomo qua e una persona con le palle vedete il caso niki gatti

    e il caso di francesco carbone dipendente di una cooperativa come noi alle poste italiane..
    raga questo senatore aiuta molto cercate il suo indirizzo email e scrivete a lui nn vi costa nulla solo pochi secondi ..tra l'altro quello che dovete scrivere ve l'ha già postato maurizio
    ecco cosa ha fatto ils enatore per una sola persona ..pensate che noi siamo 14500 ci aiutera di sicuro leggete qua sotto il link
    http://www.facebook.com/note.php?note_id=133444706713925&id=100001254702771 o andate su google è scrivete senatore lannutti cosi leggete tutto cio che fà...ciau a tutti da salvo da ragusa

    RispondiElimina
  40. prima di tutto abassiamo il tono della voce caro mocetor, come al solito sempre ad aggredire ho semplicemente detto e che da 1 anno che mandiamo email con quale risultato? non sto criticando nessuno ho solo detto il mio parere non era mia intenzione fare polemica vuoi una mia idea? ANDIAMO DAVANTI AL MINISTERO CON LE RISPETTIVE FAMIGLE E MONTIAMO LE TENDE, RIPETO LA MIA NON ERA UNA POLEMICA HO SEMPLICEMENTE DETTO IL MIO PARERE che ci sta a fare se no il blog

    RispondiElimina
  41. LANCIO PURE UNA PROVOCAZIONE:
    MANDIAMO UNA PETIZIONE CON LE NOSTRE RICHIESTE D'ASSUNZIONE AL GOVERNATORE VENDOLA.
    AL CONGRESSO HA PARLATO DI LOTTA ALLA PRECARIETA' DEFINITO CANCRO SOCIALE. D'ALTRONDE RAPPRESENTA L'UNICO ALTERNATIVA AL GOVERNO BERLUSCONI.DIAMOGLI FIDUCIA.

    RispondiElimina
  42. Salvo da Ragusa ti conosco bene e di cazzate in questo blog ne hai scritto tante. Tutto quello che scrivi non rispecchia, mai, la realtà di quello che fai.Prima di giudicare gli altri pensa alle cazzate che hai scritto tu fino ad oggi. Fino ad oggi ho taciuto sulle tu cazzate, domani ad ogni cazzata che scrivi sarò pronto a sputtanarti.

    RispondiElimina
  43. X L'anonimo delle 10:59, scusami se sono stato cosi impulsivo, ma quando vedo scritte proposte come la tua ( GIUSTA E SACROSANTA ), mi saltano i nervi.
    Il perchè....te lo spiego subito, e non potrai contraddirmi.
    Ci sono stati due scioperi (anche se quello della USB era una manifestazione )sai quanti eravamo a palermo circa 60 persone.
    La CGIL e la UIL hanno manifestato ed erano circa 100 a palermo e circa 1500 a Roma (dico circa non vorrei sminuire i numeri potevano essere di più ).
    Ora dimmi tu come facciamo a portare le famiglie sotto il MIUR quando il 90% dei nostri colleghi non si sposta nemmeno di 20 chilometri...!!!
    Hai ragione nell'affermare che dovremmo fare questi presidi PERMANENTI , ma chi saremo.....Tu , Maurizio, Stella, Mimmo , io e qualche altro che adesso non ricordo....??
    Purtroppo molti nostri colleghi se non vedono veramente la LETTERA DI LICENZIAMENTO non ci credono, e forse solo allora si muoveranno in massa .
    Buona giornata

    RispondiElimina
  44. anonimo almeno metti il tuo nome

    almeno io le cazzate le sparo quindi qualcosa la faccio

    te nemmeno quello fai perche sei un parassita che vivi sulle spalle degli altri e ti prendi il merito(pirla)

    ciao da salvo da ragusa

    RispondiElimina
  45. ciao colleghi sono la perssona che a postato dei 3 bambbini,leggevo un po i vostri commenti,volevo dirvvi solo di mantenere gli animi calmmi ,e di essere uniti,non servve litigare siamo tutti nella stessa barca,per quanto riguarda la usb ,continuasse su questa strada qlmeno partecipiano agli scioperi nelle nostre citta,un salutone a tutti.

    RispondiElimina
  46. una parola la devo spendere per salvo perchè fino a mo nel suo piccolo se fatto sentire e si è dato da fare, ma te anonimo che hai fatto fino a mo? oltre a mettere zizzania sicuramente sei un confederale di merd------- che ha paura di perdere degli iscritti? e l'ultima arma che vi è rimasta e quella di buttare fango sulle persone? VERGOGNATEVI. hai fatto bene salvo a dare del pirla a quel demente che ha scritto prima
    ciao-------------

    RispondiElimina
  47. X Salvo hai tutto il mio appoggio.
    Immaggina che si sono APPROPRIATI del mio vecchio account MOCETOR .
    Sono nervosi i nostri "AMICI" ,censurano POST sconvenienti (nel blog nero) , post che documentano tutti gli imbrogli che sti signori hanno fatto dal 2001 ad oggi, ma GIUSTIZIA SARA' FATTA.
    Ciao Salvo hai tutta la mia stima

    RispondiElimina
  48. scusate ma chi è quella dodi che scrive di la? mi sembra la stessa che mette zizzania qua poi bhu forse mi sbaglio,ho letto tutti i suoi post mamma mia da brividi ,questa secondo me anche nella vita reale sarà così acida e meschina dio me ne scansi di avere certe conoscenze. ciao a tutti

    RispondiElimina
  49. dato che oggi e giornno di riscossione stipendi,qualcuno a qualche novita sui pagamenti stipendi della meridionale servizzi.

    RispondiElimina
  50. sono un dipendente della meridionale servizi,io ho avuto lo stipendio regolarmente.Ciao.

    RispondiElimina
  51. no la 13.ima ancora non lo avuta.

    RispondiElimina
  52. per il dipendente della meridionale,ma parli seriamente,di dove sei.

    RispondiElimina
  53. per la collega Stella ,dato che sei nella usb,potresti informarti se realmente la meridionale servizzi a gia pagato i stipendi e le trediceseme ad alcuni dipendenti.

    RispondiElimina
  54. anche io sono della meridionale servizi ancora non ci hanno pagato, ciao sono della provincia di Cosenza

    RispondiElimina
  55. All'anonimo delle ore 21,43
    A questo proposito avevo già dato comunicazione con il post del giorno 9 ore 11,51. In ogni caso per chiarire ogni dubbio vi posto la lettera inviata dalla MERIDIONALE SERVIZI.

    Prot.n°1446/2010

    Bari, 07/12/2010

    Oggetto: pagamento retribuzioni mese di novembre 2010

    Con la presente Vi comunichiamo che a seguito dei notevoli ritardi nei pagamenti
    (ritardi accumulato anche di 12 mesi) della maggior parte degli Enti nei quali siamo presenti, siamo costretti, ns. malgrado, a procedere nei pagamenti delle retribuzioni del mese di novembre 2010 nel seguente modo:

    - Per i dipendenti adibiti nelle strutture scolastiche ex Lsu il pagamento è previsto il giorno 15 dicembre con modalità da definire sulla base degli approvvigionamenti che sino a tale data ci saranno accreditati. Successiva ns. comunicazione chiarirà l’ammontare e le modalità dei pagamenti.

    - Per i dipendenti adibiti in altri enti pubblici e privati il pagamento è previsto per il giorno 13 dicembre.

    Distinti saluti
    MERIDIONALE SERVIZI Soc. Coop.

    RispondiElimina
  56. UDITE! UDITE!
    Il giorno 9 le OO.SS. Cgil e Uil avrebbero dovuto incontrarsi con Gianni Letta, sicuri di aver aperto un tavolo politico per la soluzione del nostro problema.
    Cosa è successo? NON SONO STATI RICEVUTI!!!
    Questa è la considerazione a loro prestata. La loro reazione?
    Aizzare i lavoratori ad attivare le procedure dell'art. 700 al fine di recuperare le retribuzioni arratrate.
    Certo!!! Tanto è quanto chiedono i Consorzi (attraverso il mancato pagamento) affinchè possano essere concessi altri finanziamenti e tanto è quanto stanno dando Cgil e Uil.
    Cari colleghi aprite gli occhi! Vi stanno strumentalizzando! E' una procedura già definita e decisa nella riunione alla Lega Coop il giorno 17 u.s.!
    Hanno perso i buoi ora cercano le corna!

    RispondiElimina
  57. la manuntencoop ieri ha pagato lo stipendio, per la 13m giorno 20 come sempre.TONI DA LAMEZIA

    RispondiElimina
  58. Ho l'ìmpressione che tutti gli utenti di blog sono tutti dei poeti del dolore e della sofferenza che significa siati ottimisti un ciaooo dalla sicilia e buoene feste.

    RispondiElimina
  59. TERENCE SCRIVE: LA Ditta La SUPERFULGIDA IN PROVINCIA DI TRAPANI NON PAGA GLI STIPENDI DAL MESE DI OTTOBREE SENZA FARCI AVERE ALCUNA COMUNICAZIONE,ALTRO CHE TREDISESIMA,PER 100 FAMIGLIE,NON SARA'1 BUON NATALE.SALUTI DA TERENCE EX LSU SICILIA

    RispondiElimina
  60. X Terence scusate ma dal mese di ottobre che non vi pagano e voi avete continuato a pulire e svolgere le stesse mansioni?

    RispondiElimina
  61. TERENCE:PER TUTTI VOI CHE AVETE SEMPRE LOTTATO PER QUELLI CHE LO FARANNO IN SEGUITO,PER I NOSTRI FORMIDABILI IDEATORI DEL BLOG.VI SEGUO DA QUASI 1 ANNO,STIAMO LOTTANDO CON TUTTE LE NS. FORZE STIAMO MOBILITANDO QUANTE PIU' PERSONE,ATTUANDO OGNI SERIE DI PROTESTE, A VOLTE STANDO IN SILENZIO SI RIESCE A FARE UN GRAN BACCANO,DESIDERIAMO FARE PARLARE I FATTI E NON LE CHIACCHERE.DA TERENCE EX LSU SICILIA

    RispondiElimina
  62. ragazzi siamo tutti colleghi ,e siamo tutti nella stessa barca,con tutti i vari problemi in famiglia lo so che per noi sara un brutto natale,ma non scoraggiamoci,prima o poi qualcosa si muovera,io capisco che per noi e un brutto periodo,poi si aggiunge il natale che porta un po di malinconia,ma ci passera,un salutone a tutti voi da luca.

    RispondiElimina
  63. Sono una dipendente della ditta Euroservizi di Bari, è dal mese di settembre ke non ricevo il MIO salario e come me altri 260 dipendenti.....Nonostante tutto ho sempre continuato a svolgere la mia mansione "gratuitamente" vista la situazione in cui ci troviamo.... Alcuni ci dicono di non sospendere la nostra attività perchè in quel modo potremmo essere licenziati.....altri invece affermano il contrario.....Insomma a ki dobbiamo dare ascolto e soprattutto cosa dobbiamo fare?????......Penso ke se i soldi ci sn per le altre ditte che fin ora hanno retribuito regolarmente i loro dipendenti sicuramente ci saranno anche per la nostra e allora questi soldi dove sono?????......Nessuno dà risposta alle mille domande ke abbiamo e nessuno ci pensa nemmeno i sindacati ke dovrebbero cm minimo interessarsi della situazione....Mi chiedevo se almeno voi colleghi ci potreste dare una mano visto ke ci troviamo tutti sulla stessa barca.....!!!!!!!!!!!1ciao

    RispondiElimina
  64. Andate sul posto di lavoro restateci per tutto il tempo che vi spetta ma non alzate una carta poi vedrete se qualcuno si muove o no!
    scusate ma è assurdo da settembre senza soldi e pulite i cessi? SVEGLIAAAAAAAA

    RispondiElimina
  65. Caro amico mocetor ti sei dimenticato un'altro punto importante di elencare ! Le visite mediche , che la maggior parte di noi non ha mai fatto , e che le ditte messe al corrente hanno fatto orecchie da mercante , io personalmente in tutti questi anni non o mai passato una visita medica!! e questo e molto grave .
    un abbraccio a tutti i colleghi
    ( IL SICILIANO )

    RispondiElimina
  66. Infatti hai perfettamente ragione ma non posso farlo solo io dobbiamo moblitarci tutti quanti e nn penso ke chiunque sia disposto a farlo vista la voce ke se nn facciamo il nostro dovere potrebbero licenziarci....a parte questo il nostro caro sindacato se ne sta frega....nn consigliandoci nemmeno

    RispondiElimina
  67. Io personalmente sono stato sempre pagato e quindi è mio dovere svolgere il mio lavoro,
    ma se mi dici che 260 persone lavorate da settembre senza soldi, questo è gravissimo
    se fate il vostro orario se restate fino all'ultimo minuto sul posto di lavoro nessuno potrà mai farvi niente! avete tutto il diritto di protestare a casa cosa portate ai vostri figli le chiacchiere? e se qualche vostro collega non vi asseconda allora alzatela ma mazza...

    RispondiElimina
  68. anche io senza stipendio da 2 mesi ci hanno comunicato che neanche la 13 ci daranno naturalmente anche la mensilita di novembre finora anche gli USB fanno solo parole fatti zero ne ho parlato con un delegato usb del nostro problema come vedete tutti uguali tutti interessati a portare acqua nel propio mulino, visto che gli usb tengono molto agli ex lsu che si inpegnassero a cose serie natale e alle porte e i soldi?

    RispondiElimina
  69. siamo all'esasperazione
    ci accusiamo a vicenda
    invece in questo momento dovremo essere tutti complici, fare in modo che veramente prendano in mano la nostra situazione. siamo sempre stati INVISIBILI ed e'giunta l'ora di mobilitarci.
    anche la maggior parte dei colleghi appartenenti ai confederali vuole l'internalizzazione, pero', restano radicati a questi sindacati perche' comunque alla fine sono "visti meglio" da parte delle coop(sappiamo il perche') non c'e' altra spiegazione.
    gennaio e' prossimo......
    ma veramente a quanti interessa il nostro posto di lavoro?
    siete disposti a farci ridurre le ore oppure far licenziare 4000 colleghi???
    potrebbe far parte della lista chiunque di noi..........
    poi, peggio ancora, riguardo le ditte che non pagano. questi consorzi dovevano avere tanto di requisiti e tra questi un capitale sociale abbastanza elevato da poter far fronte ad 3 anticipi di stipendi. controlli zero...e sordi ai solleciti di pagamento.. queste ditte dovrebbero essere buttate fuori.....poi, se ricordate il passaggio ai consorzi era una prova per 1 anno....invece ne sono passati 9 tra scioperi,
    manifestazioni e quant'altro per i vari finanziamenti
    continuano ad usarci, come ci hanno usato da lsu
    NON ARRENDIAMOCI!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  70. Buongiorno a tutti

    Ai colleghi tutti invito a non attribuire sempre e comunque la colpa ai sindacati ma piuttosto chiediamoci quanto siamo in grado di difendere i nostri diritti.
    E’ vero, in primis dobbiamo difendere il nostro (seppur misero posto di lavoro) però sfido chiunque a lavorare senza essere pagati. Ricordatevi colleghi della EUROSERVIZI che siete arrivati anche ad essere creditori di sei mensilità! Qual è stata la vostra protesta? Non vi siete presentati nemmeno ai presidi. Allora di cosa si parla?
    Si invita sempre di creare unione tra i lavoratori ma quando è stato proposto di recarsi al lavoro senza svolgere o svolgerlo in maniera parziale, molti si sono tirati indietro. Allora vi chiedo chi può difendere i vostri diritti se non voi stessi? Se per mancato svolgimento delle pulizie arrivassero le lettere di contestazioni alle sedi preposte (ditte, ufficio del lavoro e così via..), sfido chiunque a non difendere 260 lavoratori che non percepiscono stipendi da alcuni mesi. Personalmente farei addebitare anche le spese per danni morali perché molta gente è costretta a interrompere il mutuo, pagare interessi o peggio ancora a cadere in situazioni depressive e cosi via.
    AGITE!!! Solo questo vi può dar forza. Sono con Angela quando dice NON ARRENDIAMOCI...il futuro ci vedrà molto coinvolti.

    P.S. se lo desideri, mettiti in contatto con me anche attraverso e mail.
    Una buona domenica a tutti voi.

    RispondiElimina
  71. Scusatemi, l'invito era rivolto alla collega di ieri delle ore 22,04. Ciao

    RispondiElimina
  72. Naturalmente condivido quanto scritto da stella ed Angela e vi racconto un caso analogo...ci sono colleghi qui in campania in mancato pagamento da quasi 3 mesi ed io personalmente con USB ho proposto prima di recarci ad occupare l'ufficio dell'azienda, poi ho proposto l'agitazione dei lavoratori, successivamente ho proclamato lo sciopero e poi ho proposto ai colleghi di recarci nelle segreterie delle scuole, che erano causa dei mancati pagamenti alle aziende, a manifestare la nostra protesta con volantini e quant'altro, ebbene...in ufficio aziendale da un pulman che si doveva fare si è passati a due lavoratori, l'agitazione solo alcuni l'hanno fatta, lo sciopero me lo hanno fatto revocare e nelle segreterie non è voluto venire nessuno...detto questo allora ditemi cortesemente un sindacato cosa deve fare...è colpa mia e di USB ? O dei lavoratori ?

    RispondiElimina
  73. E inconcepibile la codardia della gente, ecco tutti pronti ad accusare questo o l'altro, ma come in questi casi quando non si riceve quel misero stipendio come si fa a fare finta che è tutto regolare? ma chi credete che venga a risolvere il vostro problema?
    guardatevi allo specchio e svegliatevi!
    a Napoli si dice che dell'erba molle....
    buona domenica a tutti

    RispondiElimina
  74. X Maurizio, pienamente daccordo con te.
    Sai cosa vogliono i nostri colleghi.....??
    Che il sindacato risolva tutto da solo i loro problemi, non hanno ancora capito CHE QUALSIASI SINDACATO SENZA GLI OPERAI DIETRO "FISICAMENTE" E NON SOLO CON LE TESSERE, E' PARAGONATO COME UN "GENERALE" SENZA SOLDATI IN UNA IPOTETICA GUERRA.
    SVEGLIATEVI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI
    SALUTI MARIO

    RispondiElimina
  75. maurizio ti ricordo che siamo tre mesi senza stipendio datti una mossa visto che siete i salvatori della patria vogliamo i fatti le parole ne abbiamo sentite parecchie

    RispondiElimina
  76. quindi maurizio dovrebbe darsi una mossa????
    ASSURDO!!!!!!!
    siete voi in primis che dovete trovare il coraggio di promuovere delle iniziative con il sindacato certo....
    maurizio vi ha appena raccontato cosa hanno fatto dei lavoratori che non percepivano lo stipendio.... hanno rinunciato a tutte le iniziative proposte....e tu magari eri e sei uno di quelli
    poveri noi.....un po' di vergogna noo???
    un lavoratore che non percepisce lo stipendio da 3 mesi, minimo fa un casino del diavolo....beato tu che resti beato e tranquillo.....ma, non e' che tu fai opere di beneficienza????
    dillo allora!!!!!!!

    RispondiElimina
  77. luigi taranto12/12/10, 18:39

    ciao,sono un dipendende dell'euroservizi,come gl'altri non ricevo lo stipendio da ormai tre mesi,quest'estate lo siamo stati per quattro mesi,alcuni per sette.si parla di fare delle lotte, si da la colpa ai sindacati.il sindacato siamo noi,a noi hanno tolto un diritto(lo stipendio),siamo noi che ci dobbiamo muovere.io lavoro a massafra(ta)nella mia scuola siamo cinque.a far casino siamo in due,gl'altri non se ne fregano niente (due prossimi alla pensione.l'altro da leone è diventato pecora,la moglie lavora un po di proprietà).in questi mesi ho cercato di spronarli,insultandoli, ferendo nell'orgoglio(non ne hanno).con chi la fai la guerra.

    RispondiElimina
  78. Al Segretario Nazionale e al Segretario Generale della FISASCAT-CISL voglio dire perchè non andate a rubare da qualche altra parte... ancora non vi siete stancati di rubare sulla pelle degli ex-LSU.

    RispondiElimina
  79. volevo fare una domanda ai due segretari cisl,perrche non vi unite al rdb,e una e chiedete una volta per tutte al ministero di assumerci,per una volta fate quello che il lavoratore vuole,e che dopo 15 anni sarebbe ore,aspetto una risposta da voi.

    RispondiElimina
  80. Sono disgustata dal commento del collega delle 13,59. Maurizio (e gli altri che lo affiancano) sta facendo tanto per la nostra causa, pensate che io circa un'anno fa o poco più, ho letto per la prima volta il blog, che lui ha creato, mi ci sono iscritta, all'epoca mi mandava un giornalino informativo tramite mail, poi mi ha rintracciata su facebook e attraverso quest'ultimo abbiamo cominciato ad avere un filo diretto.. dopo nemmeno 3 mesi era qua da noi (nella provincia di Roma) a fare un'assemblea, dopo un'altro mese circa eravamo tutti a Roma al Miur. Il sindacato al quale ero iscritta prima, non si degnava neanche di rispondere alle mie telefonate, quando nel 2001 stavamo per transitare nelle cooperative, era completamente latitante, non è stato nemmeno capace di indire uno sciopero.... Ora grazie a Maurizio conosco colleghi di mezza italia, con i quali mi tengo costantemente informata, ho notizie in tempo reale sulla nostra situazione, ho mandato petizioni, scritto appelli a giornali, politici e trasmissioni varie, ho voce in capitolo perchè se voglio posso proporre delle idee...non so proprio cosa volete di più...Ha ragione Angela, un pò di vergogna nò...e tu caro Maurizio secondo me se non ti organizzi anche per i miracoli, qui non si va avanti..
    Pina dalla provincia di Roma

    RispondiElimina
  81. ma perche avete cancellato il commento di prima della cisl? cioe giudicate l'altro blog perche cancella i post e poi lo fate voi? bella democrazia belle parole stella e maurizio complmenti

    RispondiElimina
  82. maurizio come ti possono credere le persone, hai cancellato il documento della CISL come se hai il carbone bagnato.

    RispondiElimina
  83. perche vogliono dare loro la notizia anzi sono sicuro che già hanno questa notizia solo che ci tenevano sulle spine

    RispondiElimina
  84. maurizio il tuo gesto meschino e poverile non merita nessun commento. Goti, o gotete che le persone soffrono. Quel documento serviva a rassenerare l'animo di disperazione che tante persone in questo momento hanno. Tra pochi giorni si saprà quale sarà il nostro futuro, nascondervi non servirà a niente.Per pochi giorni ancora fate i leoni dopo cadete nell'oblio

    RispondiElimina
  85. Anonimo delle 19,37 - 20,02 - 20,41
    O ci fai o ci sei!
    Che fai prima posti i commenti diffamatori accusando noi di aver cancellato un inprobabile commento della cisl e poi subito dopo lo posti ?
    Ti sei coordinato male dovevi prima postare il commento della cisl e poi dopo i commenti diffamatori!
    Fatti furbo sarà per la prossima volta!
    Ringrazio i colleghi per la solidarietà.

    RispondiElimina
  86. maurizio o ci fai o ci sei ma se l'ho postato 3 volte e 3 volte l'hai cancellato ma guarda te dove arriva la cattiveria delle persone che delusione

    RispondiElimina
  87. no maurizio sarà perche nel blog ci sara qualche problema tecnico come diceva giorni fa stella, ma in un primo momento il documento c'era dopo una 10 di minuti non c'era più, adesso vedo che c'e di nuovo

    RispondiElimina
  88. Salvatore dalla Sicilia12/12/10, 21:09

    Ecco scoperto il mistero Maurizio.
    C'è qualcuno nell'altro blog che cancella i commenti non graditi e allora siccome molti gli stanno facendo notare la cosa allarmati hanno subito montato ad arte in questo blog la storia del commento cancellato.
    Signori miei che gentaglia.

    RispondiElimina
  89. ecco vedi di nuovo cancellato

    RispondiElimina
  90. salvatore puoi avere ragione ma come vedi maurizio l'ha di nuovo cancellato quindi non è solo l'altro blog.perche lo cancella? quale è il suo fine per cancellarlo? perche non vuole che lo leggiate? rispondi a questo salvatore

    RispondiElimina
  91. si vero adesso e stato cancellato non si trattava di un errore tecnico del blog nel giro di 5 minuti sparito di nuovo

    RispondiElimina
  92. passiamo tutta la notte al pc perche lo rimetto

    RispondiElimina
  93. All'anonimo
    Se capita che il commento pur essendo presente nella colonna sulla destra ULTIMI COMMENTI cliccandoci sopra non si apre, dopo un po scompare da solo senza l'intervento di nessuno, Maurizio stesso ne è stato vittima per diversi giorni.
    Emilia Granata

    RispondiElimina
  94. signora emilia granata salve io capisco una volta due volte ma 5 volte? e poi cosa strana che il documento nn c'è più dopo che fai aggiorna page ed è una cosa molto ma molto strana ,prendo per buono l'errore quindi credo che non ci siano problemi se lo riposto dopo che non c'è più? grazie

    RispondiElimina
  95. emilia giorni fa segnalai io il problema nella colonna di destra appariva il commento ma non si riusciva ad aprire il commento tanto e vero che mi rispose stella disse che c'era un problema tecnico nel blog
    adesso però e diverso anche il commento del documento sparito dalla colonna di destra

    RispondiElimina
  96. Colleghi rimandatemelo per posta elettronica che ve lo riposto io, ci sono problemi tecnici e capita che si cancelli da solo è successo anche a me, poi
    che motivo avrei di cancellarlo, non siate ridicoli, è per caso un commento lesivo nei miei confronti ?

    maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  97. no maurizio ma tu prima hai detto che prima ho postato i commenti dove dicevo che cancellate e poi il documento cosa non vera perche prima e stato postato il documento tra l'altro non da me io lo solo copiato appena l'hanno postato e poi e scomparso quindi lo ricopiato piu volte ciao

    RispondiElimina
  98. cosa stà sucedendo?dove è stò documento che c'èra scritto?POSTATELO SICILIA

    RispondiElimina
  99. oggi reporter, parlerà di noi?

    RispondiElimina
  100. se vai indietro al

    12 dicembre, 2010 21:17

    vedi il documento postato ancora ora è la

    ciao

    RispondiElimina
  101. si quello e l'ultimo documento che e stato rimesso e stato cancellato per ben 8 volte

    RispondiElimina
  102. che casino!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  103. Anonimo delle 21,31 questo blog non ha moderazioni altrimenti il tuo commento non verrebbe postato immediatamente sul blog ma rimarrebbe in memoria in attesa di essere visionato dagli amministratori e poi successivamente postato dagli stessi sul blog.
    Se invece il commento che tu dici sarebbe stato cancellato da uno degli amministratori comparirebbe una scritta QUESTO COMMENTO E' STATO CANCELLATO DA UN AMMINISTRATORE DEL BLOG se invece a cancellarlo è lo stesso autore compare una scritta QUESTO COMMENTO E' STATO CANCELLATO DALLO STESSO AUTORE smettetela di gridare su entrambi i blogs "Al lupo al lupo" se non ne conoscete i meccanismi!
    Quando i commenti scompaiono senza che ne rimanga traccia è un problema tecnico che purtroppo per gli amministratori dei due blogs incontrollabile evidentemente attribuibile al server di blogspot.
    Quindi se ricapita tu ripostalo come ho fatto io tempo fa per diversi giorni.

    RispondiElimina
  104. Angela...non adirarti, tranquilla!! ( ho letto ora il tuo post delle 15.54) Non vedi? E' un meschino provocatore quello che scrive prima di te. Sono d'accordo con Antonio sulla codardia diffusa nella nostra categoria ma una richiesta come quella fatta dall'anonimo, è chiaramente provocatoria e diffamatoria. Colui che ha scritto, secondo me non è un nostro collega in pena per lo stipendio ma uno scagnozzo dei Confederali. Questi signori cominciano ad essere alquanto preoccupati, dopo aver ricevuto la porta in faccia a palazzo Chigi, giorno 9 u.s., temono che questa volta non sarà semplicissimo appianare i conti (visto che i soldi sono pochi) e quindi cercano di screditarci, in quanto, siamo quelli che li hanno smascherati e stiamo man mano facendo entrare molti colleghi nell’ordine di idee, che quei Sindacati non fanno i nostri interessi, bensì quelli delle Coop.
    Vorrei inoltre fare qualche domanda a chi dice che dopo aver parlato del problema dei mancati stipendi a un delegato usb, è giunto a conclusione che i Sindacati sono tutti uguali: Per prima cosa, quanto tempo è trascorso da quando hai parlato con questo delegato? Nell’arco di tempo trascorso da quando non prendi lo stipendio ad oggi, a quante manifestazioni di usb, tu hai partecipato fisicamente? Come credi che si possa ottenere ciò che vuoi, delegando il tutto a un rappresentante sindacale? Natale è vicino e questo lo sappiamo anche noi ma non ti sembra di essertene accorto un po’ tardi?.....Risponditi da solo a queste domande e vedrai che non avrai molto da recriminare!!

    RispondiElimina
  105. QUESTO E' L'ARTICOLO DELLA CISL CHE SI E' RINCANCELLATO VE LO RIPOSTO:

    Anonimo ha detto...
    Cari amici io sono per l’internalizzazione. Navigando su internet ho trovato questo documento che mi ha dato un po’ di serenità che voglio dividere con voi, o per lo meno per i meno informati, visto la disperazione che aleggia in questi giorni tra di noi.

    SEGRETERIIA NAZIIONALE FISASCAT-CISL Federazione Italiana Sindacati Addetti Servizi Commerciali Affini e del Turismo Aderente a UNI, UITA e ITF Via Livenza 7 – 00198 Roma Tel. 06.853597 – Fax 06.8558057 http://www.fisascat.it - e-mail: fisascat@fisascat.it
    Ufficio Sindacale/Servizi Roma 10 Dicembre 2010
    Prot..nn.. Circ. n.635/4890 GP/rp -20101210exlsu/stabilizzati appalti storici.-
    Oggetto Ex LSU stabilizzati ad appalti storici
    nell’ambito di pulizie nelle scuole.-
    ALLE STRUTTURE REGIONALI
    E TERRITORIALI FISASCAT
    LORO SEDI
    Cari amici,
    Vi informiamo che nella seduta del Senato della Repubblica del giorno 7 dicembre 2010, è stata approvata definitivamente la Legge di stabilità per l’anno 2011.
    Il Legislatore ha riconfermato ed incrementato i finanziamenti già previsti nella Finanziaria 2010 dalla Legge 191 del 23 Dicembre 2009, che erano e che sono finalizzati “alla proroga delle attività di cui all’art.78 comma 31 della Legge 23 dicembre 2000 n.388” (ex LSU stabilizzati).
    Pur essendo positivo che la Finanziaria abbia provveduto a stanziare le risorse, resta per noi aperto il confronto con il Ministero dell’Istruzione sulle tematiche degli ex LSU ed “appalti storici”, relativamente agli obiettivi già a suo tempo indicati e che hanno trovato riscontro nel verbale di incontro con il Sottosegretario On.le Giuseppe Pizza del 17 novembre u.s. e nei successivi incontri, quali:
    Sollecitare il pagamento dei corrispettivi d’appalto perché le risorse ci sono;
    prorogare gli appalti scaduti o in scadenza alle stesse condizioni, salvaguardando l’occupazione;
    difendere il principio degli accordi di stabilizzazione degli ex LSU così come previsti dalle attuali direttive tuttora in vigore;
    procedere nell’ottimizzazione degli ex LSU;
    contrastare i tentativi di ulteriore riduzione degli appalti storici, ripristinando le condizioni ante riduzione del 25%,
    contrastare il tentativo del ministero di effettuare le gare di appalto per singola scuola, e fissare il criterio della gara d’appalto con il sistema dell’offerta economicamente più vantaggiosa, con il vincolo della partecipazione di soggetti in grado finanziariamente ed organizzativamente di reggere i ritardi dei pagamenti e garantire la qualità del servizio.
    FISASCAT-CISL Federazione Italiana Sindacati Addetti Servizi Commerciali Affini e del Turismo Aderente a UNI, UITA e ITF Via Livenza 7 – 00198 Roma Tel. 06.853597 – Fax 06.8558057 http://www.fisascat.it - e-mail: fisascat@fisascat.it
    Vi informiamo inoltre che dopo diverse sollecitazioni la Commissione IX della Conferenza delle Regioni e PP.AA., ha convocato per il 15 dicembre p.v., un apposito incontro con le OO.SS. e le Associazioni datoriali per affrontare le tematiche relative alle difficoltà presenti negli “appalti storici”.
    Vi terremo informati sull’evolversi della vertenza.
    In allegato Vi inviamo copia della raccolta legislativa in materia di finanziamento e stabilizzazione ex LSU scuola.
    Cordiali e fraterni saluti. IL SEGRETARIO NAZIONALE Il SEGRETARIO GENERALE
    (Giovanni Pirulli) (Pierangelo Raineri)

    12 dicembre, 2010
    ---------------------------------------------

    QUESTO INVECE E’ IL TESTO DI LEGGE A CUI FA RIFERIMENTO L’ARTICOLO DELLA CISL

    http://www.fisascatpalermo.it/images/documenti/llss.pdf

    RispondiElimina
  106. ma quando cazzo ne pacane

    RispondiElimina
  107. La cisl dice nessun problema che il 15 la intini versa lo stipendio la cgil dice trovatevi un altro lavoro io penso che fra i 2 litiganti io e tutti i miei colleghi la prendiamo nel chiul quindi messaggio rivolto ai sindacati di tutte le sigle..................... ANDATE A FARVI FOTTERE

    RispondiElimina
  108. FIORELLO DELEGATO DELLA CISL LA SENTI QUESTA VOCCCCCCCCCCCCEEEEEEEEEEEEEEEE BASTA CON LE TUE CAZZATE MA VAFFFFFFANCCCCCULUUUUUUUUUU VA TANTO NON MI TESSERO MAI ALLA CISL FALSI ILLUDETE LE PERSONE CON LE VOSTRE CAZZATE......... PAZZO 2010

    RispondiElimina
  109. o letto ora il tuo commento pazzo 2010 quindi il sig Fiorello è venuto anche da voi? hai hai altre cazzate.

    RispondiElimina
  110. dattemi una spiegazione, x favore,il documento della cisl è credibile? se è cosi possiamo un pò stare tranquilli?,cia sici

    RispondiElimina
  111. grazie,da sici

    RispondiElimina
  112. per il momento posto l'articolo a presto daro delle risposte ai Leoni che sbraitano in questo blog. Da non censurare

    Il Sole 24 ORE
    L'abc della finanziaria 2011. Tutti i tagli e gli stanziamenti voce per voce
    Via libera definitivo del Senato alla Finanziaria e al ddl di Bilancio. L'Aula ha, infatti, approvato il ddl di stabilità con 161 sì, 127 no e cinque astenuti
    7 dicembre 201

    Fondo esigenze indifferibili e urgenti (articolo 1, comma 40). Viene incrementato di 924 milioni per il 2011 la dotazione del Fondo esigenze indifferibili e urgenti. Una quota di tali risorse, pari a 874 milioni, saranno ripartite con Dpcm tra le finalità contenute nell’elenco 1 della Finanziaria 2010 (legge 191/2009). Non rientra nel riparto il Fondo università che ha un finanziamento ad hoc, mentre rientrano i 25 milioni per gli atenei privati, i 245 milioni per il sostegno delle scuole paritarie e i 250 milioni per garantire i libri gratis alle elementari, la stabilizzazione degli Lsu (i Lavoratori socialmente utili) della scuola (Palermo-Napoli, in testa) e la partecipazione italiana a banche e fondi internazionali. Arrivano anche 100 milioni per i malati di Sla e 124 per interventi a sostegno del settore dell’autotrasporto. Taglio alle risorse per il 5 per mille, principale esempio di sussidiarietà fiscale vigente: si scende per il 2011 da 400 a soli 100 milioni.

    RispondiElimina
  113. rispondo anche qua questa circolare sulla stabilizazione degli lsu si riferisce a cococo non a noi ciao

    RispondiElimina
  114. rileggendo i commenti mi sono accorto che qualcuno parla di un altro blog.ma qual è quest'altro blog?

    RispondiElimina
  115. come fai a saperlo?

    RispondiElimina
  116. per l'anonimo che chiede dell'altro blog ecco il link: http://exlsuscuola.blogspot.com/

    RispondiElimina
  117. L'ultimo commento di Mimmo non si apre il blog ha problemi tecnici?

    RispondiElimina
  118. Lo scandalo che si perpetra nei confronti degli exlsu rimarrà nella storia per i posteri con la compacertazione dei vari funzionari delle istituzioni che non riescono a svincolare i contratti con le Cooperative.Saluti a tutti gli exlsu.

    RispondiElimina
  119. colleghi con la sinistra qualche speranza la potevamo tenere,ma con sto governno non andiamo da nessuna parte,si contiuna cosi.

    RispondiElimina
  120. sinceramente ci ha messo in questo casino la sinistra non vedo come cambiavano le cose se il governo cadeva.

    RispondiElimina
  121. Negli LSU ci ha messo la sinistra volevano fare come fanno in Russia o in Cina lavorare per lo stato .Ho detto ancora un'altra volta che Bertinotti quando stava al governo invece di farci rientrare come ata nelle scuole ci diceva di scioperare ,per non dire di DE Mauro che nel 2000 cedette le redini a BERLINGUER che l'ultima legge che fece approvare fu quella per noi di buttarci tutti dentro le cooperative ,legge approvata nel Febbraio del 2000.Ripensate a cio' non nominate piu' i politici.Sembra che dopo tutto l'allarmismo che c'è stato il governo ha finanziato anche per l'anno prossimo.EX LSU LAZIO

    RispondiElimina
  122. exlsu lazio non è che perche ci hanno rifinanziato hai da dormire sonni tranquilli e stata solo rimandata la nostra condanna fidati

    RispondiElimina
  123. Ma scusa ma quale finanziamento per l'hanno prossimo....gli ex lsu in appalto hanno bisogno di 370 milioni ogni anno per proseguire l'appalto e io onestamente non li vedo in finanziaria questi soldi. Se fosse come stai dicendo si sarebbero già revocati i licenziamenti collettivi, la finanziaria è stata approvata il 7 dicembre credo e oggi ne abbiamo 14 dicembre.

    RispondiElimina
  124. Esatto, non date queste mezze notizie se sapete cose certe e documentate ditele!

    RispondiElimina
  125. per i coleghi della meridionale servizzi, anno detto che giornno 16 pagheranno solo il 55% dello stipendio,parole dette da loro.

    RispondiElimina
  126. Benevento – lunedì, 13 dicembre 2010

    UNIONE SINDACALE DI BASE

    La falsa stabilizzazione in appalto degli ex-lsu delle scuole rischia di cadere come un macigno sulle spalle dei lavoratori. I tagli nel bilancio di previsione della Pubblica Istruzione metteranno nel 2011 a rischio i lavoratori, costretti a pagare con i licenziamenti e drastiche riduzioni orarie e salariali, addossando sulle loro spalle lo spreco delle esternalizzazione e i costi delle scelte scellerate dei sindacati concertativi. Il MIUR vuole ridurre i finanziamenti per gli appalti nel 2011, passarli alle singole scuole, ridurre la spesa per le esternalizzazioni ma senza incidere sugli utili delle aziende. Approvata la Legge di stabilità e il Bilancio di previsione del MIUR per gli ex-lsu la condizione non cambierà ma peggiorerà! Non facciamoci prendere di nuovo in giro dalle sirene dei sindacati e delle aziende, che in questi anni hanno solo preso dei lavoratori usandoli ma mai dato nulla nemmeno il dovuto.

    RispondiElimina
  127. rispondo all'anonimo delle 20:49 se è la sinistra ke ci ha messo nei casini come dici tu,c'è stato il tempo (e c'è ancora)x interessarsi a toglierci,invece nn è interessato nessun partito x noi,(ti faccio una domanda,in tutti questi anni ke c'è berlusconi cosa ha fatto x noi?)nn siamo mai stati presi in considerazione.ti saluto e buon natale

    RispondiElimina
  128. Nadia(LAZIO)15/12/10, 09:31

    APPELLO A TUTTI I COLLEGHI EXLSU ATA: VENERDI' 17 DICEMBRE SCIOPERO NAZIONALE -TUTTI A ROMA ALLE 9,30 SOTTO IL MIUR IN VIALE TRASTEVERE. NELLO STESSO MOMENTO IN CUI IL MINISTERO INCONTRA I CONSORZI E I CONFEDERALI PER DECIDERE I TAGLI CHE EFFETTUERANNO CONTRO DI NOI,E' IMPORTANTE ESSERCI PER ALZARE LA NOSTRA VOCE. Colleghi, vi chiamo tutti in un momento difficile a PARTECIPARE FISICAMENTE alle richieste che abbiamo IL DOVERE di GRIDARE sotto sto cavolo di ministero.I fondi approvati in finanziaria sono molti di meno, i confederali non chiedono nè i prepensionamenti e nè la nostra assunzione, e quindi continuano a mantenere nelle loro richieste GLI INTERESSI DEGLI APPALTI. Con meno soldi,se non tagliano i profitti delle ditte, è ovvio che IL 17 DICEMBRE si accorderanno su COME TAGLIARE NOI.E' MATEMATICO:si parla di un taglio fino al 50% dei posti di lavoro.Pensano di buttarci per un anno ai comuni per non essere loro i diretti responsabili dei licenziamenti. Si parla di tagli sulle ore, si parla di contratti direttamente nelle mani dei presidi.COLLEGHI IL 17 DICEMBRE LOR SIGNORI DECIDERANNO COME FARCI FUORI ALMENO PER UNA META' DI NOI, E PER L'ALTRA META'? INIZIERA' L'OTTIMIZZAZIONE: e quindi l'aumento dei carichi lavorativi così come il MIUR chiedeva:fino a triplicarci il lavoro.E TUTTO QUESTO PER SALVARE GLI INTERESSI DEI 4 CONSORZI. Colleghi, abbiamo il 17 l'occasione per rendergli tutto più difficile, ad obbligarli a fare i conti con NOI.Adesso basta lamentele, basta dubbi, basta CON LA NOSTRA INSICUREZZA FARE ANCORA IL LORO GIOCO. Ognuno di noi E'CHIAMATO A FARE LA PROPRIA PARTE, innanzitutto come persona che ha diritto a vivere con dignità attraverso il proprio lavoro.Ma soprattutto come exlsu, che dopo 15 di precariato, si ritrova oggi peggio di ieri.La nostra è stata una categoria che nei tavoli del ministero non ha mai ricevuto MAI il RISPETTO del LAVORO PRESTATO,anni e anni diservizio nelle scuole e nessuno,nè il miur e nè i confederali ad accordarsi per renderci il lavoro più sicuro,ognuno di noi ha sempre e solo RAPPRESENTATO IL PIATTO SICURO DEGLI APPALTI.OGGI UNA PARTE DI NOI STA RISCHIANDO LA DISOCCUPAZIONE TRA BREVE E UNA PARTE DI CONTINUARE, MA DOVENDO FARE ANCHE IL LAVORO DI CHI ANDRA' VIA:e noi? Non cominciamo per favore a dire E'VERO' NON E'VERO? Io sto come voi, e non c'è tempo per cazzeggiare con domande stupidamente pericolose:mentre noi dormiamo gli altri ci fanno fessi.Un saluto a tutti chiedendovi come prima cosa di PARTECIPARE E FAR PARTECIPARE TUTTI IL 17 DICEMBRE A ROMA.CIAO Nadia.

    RispondiElimina
  129. COME MAI ADESSO NON C'E NESSUN COMMENTO CHE INVITA GLI ISCRITTI DI CGIL CISL E UIL AD UNIRSI ALLO SCIOPERO DI USB?
    ALLO SCIOPERO CGIL E UIL TUTTI A CRITICARE E ADESSO COME MAI NON FIOCCANO CRITICHE?
    ALLORA HANNO RAGIONE MAURIZIO STELLA MIMMO QUANDO DICONO CHE NEI BLOGS CI SONO INFILTRATI SINDACALISTI MASCHERATI DA NOSTRI COLLEGHI.

    RispondiElimina
  130. carissimi colleghi, speriamo che il santo natale ci porti serenità e lavoro a noi tutti perchè ne abbiamo bisogno per le nostre famiglie

    RispondiElimina
  131. salve colleghi,sono di napoli e la prima volta che leggo questo blog lo trovo molto interssante,siamo anke noi in agitazione andiamo a scuola senza muovere una briciola.ovviamente non sono mancate le critiche della preside dicendoci se non dovete lavorare andatevene a casa .mi chiedo se a ragione la preside o noi ,cmq siamo rimasti.

    RispondiElimina
  132. il tuo preside a raggione,comunque lui non a colpa,noi continuiamo a fare il nostro dovere,aldi la di quello che si decide al ministero,anche per non metterci in cattiva luce con le scuole in cui prendiamo servizzio un saluto a tutti voi colleghi.

    RispondiElimina
  133. Buongiorno, anche se sono credente non credo che dobbiamo aspettarcelo dal santo natale qualcosa di buono, ma pensare che sono uomini e donne senza scrupoli che decidono per noi, e senza rinunciare alla loro parte di guadagni,ora abbiamo appreso che il giorno 17 dicembre decideranno cosa fare di noi la USB ha proclamato lo sciopero con presidio al MIUR ma credo che sia un giorno decisivo e faccio appello a tutti i colleghi che interessa veramente di non fare passi indietro o addirittura vedersi arrivare il licenziamento di partecipare, questo è il nostro sciopero noi ex lsu non confermiamo di essere come ci hanno definiti invisibili anche nelle manifestazioni ci incontreremo a ROMA faremo sentire forte la nostra voce!

    RispondiElimina
  134. Nadia(LAZIO)16/12/10, 10:40

    E che è successo colleghi? Dal post in cui vi ho comunicato lo sciopero del 17 mi aspettavo un bordello di commenti...avevo letto, in passato le proposte più ardite:perfino di andare sotto al Miur con famiglie e le tende.Fatemi capire se state preparando striscioni del tipo"TAGLIATORI DI TESTE SCENDETE GIU' TRA NOI"!!! Ragazzi e allora ? Dove stanno i padri di famiglia con 3000 problemi? Certo è che vi preferisco organizzati e decisi,sapendo che domani al MIUR decideranno COME TAGLIARCI SENZA AVERNE LA RESPONSABILITA' DIRETTA. In queste ultime 24 0re di autorganizzazione cerchiamo di costruire quel momento di protesta FORTE che serve domani a ROMA. DIAMO CIOE' SENSO A QUANTO DETTO E SCRITTO SU QUESTO BLOG DA SEMPRE: ESSERE INFORMATI CI DA UNA MARCIA IN PIU',MA TRA UN EXLSU INFORMATO E A CASA, E UN EXLSU INFORMATO E INCAZZATO A ROMA c'è una DIFFERENZA SOSTANZIALE. Un abbraccio a tutti NADIA.

    RispondiElimina
  135. SCIOPERO/PRESIDIO AL MIUR DI ROMA
    DEL 17 DICEMBRE 2010

    Ricevuti dal Miur ci sottoscrivono che per martedì ci comunicheranno per iscritto la revoca ufficiale dei licenziamenti e lo stanziamento delle necessarie risorse per il 2010 e il 2011 su tutte le scuole di ogni ordine e grado in cui ci sono gli ex lsu. Promettono poi di riceverci con il sottosegretario Pizza in tempi utili a discutere le problematiche degli ex lsu.

    NOI ED USB NUTRIAMO SERI DUBBI SU QUANTO PROMESSO !!!

    http://www.pane-rose.it/files/index.php?c3:o23196:e1

    http://www.romadailynews.it/2010/12/viale-trastevere-bloccata-da-oltre-200-lavoratori-ata-ex-lsu/

    http://www.corrieredelsannio.it/category/attualita/

    RispondiElimina
  136. Nadia(LAZIO)18/12/10, 16:08

    Un forte abbraccio a TUTTI I COLLEGHI PRESENTI ieri a Roma: un grazie per aver condiviso la lotta nonostante il freddo e la celere.Abbiamo saputo sfidare il Miur e occupando via Trastevere li abbiamo obbligati a scendere tra noi.NON CI RITENIAMO SODDISFATTI e abbiamo ribadito la nostra determinazione a tornare non solo come delegazione sindacale nell'incontro che dovrà fissarci Pizza,ma con i lavoratori che, come ho ribadito ieri,non sono i somari che loro pensano e sanno che ci saranno i tagli. ABBIAMO quindi dichiarato GUERRA AL MIUR, rischiando anche di essere caricati dalle forze dell'ordine.E' per questo che continueremo, insieme ai colleghi, a portare avanti la nostra battaglia. Se poi volessimo fare una riflessione sui 300 exlsu ata presenti ieri a Roma rispetto ai 14000 che stanno rischiando il posto di lavoro, troppo ci sarebbe da dire.Diciamo solo che con questi presupposti non si può vincere nessuna battaglia.Che ognuno di noi sappia perlomeno fare i conti ,domani, con se stesso.Abbiamo gridato ieri più volte la parola VERGOGNA contro il MIUR che ci sta togliendo il lavoro,ma dentro di noi sapevamo che la vergogna per quanto sta accadendo non è solo la loro.CIAO NADIA:

    RispondiElimina
  137. Cara Nadia io non ero a Roma ma in Cagliari al miur anche se sinceramente eravamo pochi.Per noi andare a Roma ci costerebe almeno 300 euro.Quindi lo capisci da sola.Ciao dal liceo classico di carbonia

    RispondiElimina
  138. Nadia(LAZIO)18/12/10, 17:24

    So dei colleghi della Sardegna e la loro lotta di ieri è stata comunque la stessa lotta, tanto da aver comunicato ieri la cosa al Miur.Voi della Sardegna avete sempre fatto la vostra parte e da quello che so anche bene.Rimane la delusione che in un momento di vero pericolo per tutti (e l'hanno capito tutti e 14000)siamo sempre troppo pochi gli exlsu che cercano di cambiare le cose.Se mettiamo che molti stanno anche senza stipendio è davvero patologica questa inettitudine dei nostri colleghi.Noto in alcuni post anche una vena mistica...in vicinanza del Natale qualcuno spera in un miracolo.Con tutto il rispetto per qualsiasi fede e religione penso però d'aver sentito da qualche parte "Aiutati che Dio ti aiuta", per la serie:stiamo a fa na figura di merda pure con nostro Signore" Ciao ai colleghi anche della Sardegna e quindi ad ANGELA.Nadia.

    RispondiElimina
  139. grazie nadia a nome di tutti noi della sardegna
    si.. questa volta non eravamo in tanti, ma quelli presenti eravamo tutti ben determinati.
    anch'io come te, non riesco a capire cio' che i nostri colleghi vogliono veramente: parlare e' molto facile, ma lo e' un po' meno agire.
    poi, quando ti raccontano la motivazione per cui non partecipano alle iniziative..
    allora le braccia, come si suol dire, ti cadono veramente...
    questa volta ha frenato il mal tempo.
    comunque cara nadia,
    a roma con voi, ci saremo voluti essere anche noi,e come hanno scritto i colleghi di carbonia, per problemi logistici economici non e' stato possibile.
    voglio dirti che il mio pensiero era per voi, per tutte le persone che hanno fatto dei sacrifici per ESSERCI e per i miei amici piu' cari...
    vorrei fare un APPELLO a voi tutti colleghi: non deve scoraggiarvi una giornata di sciopero in virtu' di quanto perderemo da gennaio prossimo, noi possiamo controbattere solo con queste forme di protesta.....
    RIFLETTETE!!!!

    RispondiElimina
  140. scusate colleghi mi levate una curiosita,ma chi sono sti storici,nella mia scuola stiamo noi ex lsu,e gli ata,poi di pomeriggio viene la dusman a pulire le aule in 3 ore.

    RispondiElimina
  141. Angela,cosi intendi quando dichiari che perderemo tante cose?? Gia abbiamo poco,ci possono togliere solo la dignità l'unica cosa rimasta. Colgo l'occasione per augurare a tutti Voi un buon Natale e sereno 2011.

    RispondiElimina
  142. All'anonimo delle 16,40 credo che tra le altre cose che potremmo perdere siano: riduzione orario di lavoro, licenziamento per molti di noi,essere gestiti dai dirigenti dei singoli plessi,ottimizzazione essere spostati a km di distanza e poi volevo aggiungere che almeno per alcuni di noi la dignità c'è ancora ed è pure tanta vedi a Roma 200 persone per bloccare una strada! ma tu fai qualcosa per non fartela togliere la dignità?

    RispondiElimina
  143. bene antonio, queste sono le altre cose anonimo....
    non e' poco!!!!

    RispondiElimina
  144. x Antonio io vivo in sardegna e spostarmi è assai danaroso per una persona monoreddito, se Tu pensi che la dignità consista in un viaggio a Roma, be rimango abbastanza deluso.

    RispondiElimina
  145. Cara Angela, poco ne sò se Ti chiami Angela veramente, anche io potrei firmarmi Costanza ma non penso che in un momento come questo ciò abbia molto peso. Vedo che anzichè scrivere cose concrete e anzichè cercare di essere almeno tra noi solidali cè qualcuno che fa dell'ironismo, beati Voi......

    RispondiElimina
  146. X Anonimo io so che anche da voi in sardegna c'è stata la manifestazione è non è la prima... se uno vuole qualcosa la fà la mia non vuole essere una critica ma se ognuno di noi secondo le proprie possibilità si muovesse non saremmo in queste condizioni sicuramente.

    RispondiElimina
  147. caro compa peppe...dopo nu paru d'anni vi scrivu ppi vi fa sapì ca iu staiu bonu ccussì speru i vvussignurìa...a famiglia cum'è? i criaturi criscianu?...ppi st'annu anu mangiato sapimu si l'anno ca vena mangiano ancora?...ccà a cumi dicianu na vidimu niura vussignurìa cchi dicia ci riuscimu a tirà st'atr'annu?...speriamo bene caro comba peppe ppi mo vi saluto e ni sintimu ara prossima aguri i bon natale a vua e a tutti i vostri e a tutti chiri ca scrivanu supa a stu blog...nu salutu particolare u vogliu fare a maurizio a stella e a mimmo...e auguri a tutti comba carmelo...i cusenza...

    RispondiElimina
  148. collega anche io non navigo in buone acque ma ero anche io a roma a prendermi gli insulti della gente incazzata perche abbiamo bloccato roma e nessuna auto poteva camminare e se devo dire il vero erano poche le persone che insultavano la maggiorparte erano solidali con noi.io sono monoreddito come te ma ero la alla faccia di qualcuno che e rimasto a piangere a casa mi riferisco a quel coglione che ma scritto che mi sputtana ma come vedi io ero la in prima linea a prendere le botte dalle forze dell'ordine e ci mancava poco che ci menavano quindi raga fate un piccolo sforzo e mandate a quel paese cgil e company e andate con chi fa i fatti con usb RINGRAZIATE NOI NON LA CGIL SE COLLEGHI CHE NON PRENDONO SOLDI DA MESI MO PER NATALE LI PRENDONO RINGRAZIATE NOI SE RITIRANO LE LETTERE DI LICENZIAMENTO NON LA CISL CIAO E AUGURI DI BUON NATALE A TUTTI
    CIAO DA SALVO

    RispondiElimina
  149. Ho risposto a Nadia sul suo post del 16, mi trovi perfettamente d'accordo. Giovedì 17 ho postato due righe di solidarietà verso tutti gli amici che si trovavano a Roma a scioperare per tutti noi e per esprimere la mia solidarietà. Questo mio post, presente venerdì, oggi lunedì non lo trovo più. Lo stesso venerdì a scuola è arrivato un comunicato dell'USB col quale informava non solo dello sciopero ma anche, purtroppo, di un nostro amico che, scioperando per tutti noi, non si è sentito bene ed è stato portato con l'ambulanza del 118. Nell'augurargli una pronta guarigione e nel ringraziarlo per quello che ha fatto per tutti noi mi chiedo e vi chiedo: è mai possibile che nessuno abbia scritto un rigo di solidarietà magari anche per chiedere delle sue condizioni e per ringraziarlo per quello che ha fatto e per ringraziare tutti gli altri che sono andati a Roma a scioperare, anche a rischio della loro incolumità.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  150. PER ORONZINO DA MAGLIE leggo ora per la prima volta la notizia del collega che non si e sentito bene il 17 credo che era doveroso per chi era presente a roma di dare la notizia, faccio i migliori aguri di una pronta guariggione al collega e che possa passare un FELICE NATALE insieme hai suoi cari.
    grazie oronzino per aver dato la notizia del collega
    L.A

    RispondiElimina
  151. Miei cari colleghi,se la volete sapere tutta la giornata del venerdì 17,eccola quà:siamo arrivati davanti al ministero,e il ragazzo si faceva sentire,suonava una trombetta ,ma quello che più si notava,gridava tutta la rabbia che aveva in corpo.Mentre si decise di bloccare le tre carregiate stradali,iniziò a nevicare,la polizia che incalzava, la gente che scendeva dai tram incazzatissima,in tutto questo trambusto il nostro collega é stato colto da malore.A me personalmente è capitato un episodio che si vede solo per tv,mentre stavo quardando verso il ministero,alle spalle mi sono sentito tirare la mia bandiera del "che"erano due provocatori di destra,che mi invitavano ad andare un pò più in là,che mi avrebbero piantato due coltellate.Io li corsi dietro,e colgo l'occasione di ringraziare Salvo Da Ragusa che è stato più veloce di me e li ha raggiunti proprio nei pressi di una pattuglia di polizia,alchè loro si sono messi ad inneggiare il duce.Detta così sembra una bazzecola,ma la giornata era ancora lunga,almeno per me,dopo aver ascoltato la delegazione che è stata ricevuta sono partito da Viale Trastevere alle ore 14,dopo è iniziato l'inferno dantesco.Avete sentito la televisione l'ingorgo sull'autostrada A1,dal ministero al casello dove siamo usciti dopo nove ore,fino a casa l'una di notte,in tutto undici ore.Certo che se eravamo di più facevamo più bella figura,ma non ci lamentiamo abbiamo fatto comunque la nostra "porca" figura,e ricordate che il problema non era di quelli che erano lì ma bensì di tutti.In quella confusione non ho avuto modo di salutare ,Stella,Maurizio,Mimmo,Nadia,Cettina,Salvo e mi scuso con tutti gli altri,vi abbraccio tutti quelli che erano presenti a Roma.Affettuosamente Giovanni.

    RispondiElimina
  152. non e stato cancellato nulla se vedete neanche il post di stella si legge ma sulla destra c'è ..quindi e solo un problema del blog nulla di piu

    ciao da salvo

    RispondiElimina
  153. penso che in tutta questa situazione siamo diventati la pedina debole della catena lavorativa. ci hanno tolto tutta la dignità e il valore umano per chi ogni mese deve affrontare le spese i mutui e prestiti finanziari e quantaltro.il governo attuale fa ricadere gli errori al vecchio governo di sinistra ma da noi ex lsu cosa vogliono in realtà, anche loro hanno le loro colpe per questa situazione.i sindacati non sono più uniti nel difendere i diritti dei lavoratori, noi lavoratori siamo stufi di questa situazione ogni anno sempre i finaziamenti non ci sono.ogni anno siamo sempre a fare scioperi manifestazioni per la stabilizazzione che non ci sarà mai. ma perchè tutto questo?c'è lo chiediamo e lo chiediamo al governo alle parti sociali. siamo stanchi di tutto questo,vogliamo una volta per tutte delle risposte e dei fatti concreti.perchè i tagli economici non se li fanno nelle loro tasche e pensino che tanti lavoratori possono portare a casa lo stipendio che possono vivere degnamente una vita

    RispondiElimina
  154. Ha vuoi una volta per tutte delle risposte e dei fatti concreti? ma tu ci sei stato il 17 a Roma davanti al miur a chiedere tutto questo? per avere delle risposte concrete bisogna fare delle azioni concrete.Giancarlo

    RispondiElimina
  155. Certo che alcune persone sono proprio curiose!! Non partecipano allo sciopero!! Questo significa che non glie ne frega niente se stiamo rischiando di perdere il lavoro o se c'è gente che non prende lo stipendio, altrimenti sarebbero stati a Roma in prima persona. Attenzione però, questi si preoccupano a tal punto del collega che si è sentito male (con tutto il rispetto del caso), che ci richiamano per non averli sufficientemente e tempestivamente informati. Ma vi rendete conto amici, di quale paradossale argomento ci tocca parlare? Alcuni di noi partiti da casa alle ore 22 del 16 e giunti il mattino presto del 17 a Roma, con freddo e neve che non vi dico, dopo essere stati una giornata all'addiaccio e dopo aver incontrato mille difficoltà, hanno dovuto affrontare a conclusione un viaggio di ritorno apocalittico, in autostrade sommerse da neve e ghiaccio. E dopo ore estenuanti, sono tornati a casa alle 05.30 del giorno dopo. Ebbene, secondo questi, il primo pensiero che avremmo dovuto avere appena giunti a casa, doveva essere di soddisfare la loro curiosità morbosa: perché di questo si tratta non è preoccupazione per gli altri. Smettetela di avere solo pretese assurde, muovete le chiappe dalla sedia, partecipate personalmente alle lotte, così vedrete coi vostri occhi ciò che accade. E poi ci fosse stato uno che abbia chiesto di come sono andate le trattative al Miur!! Se qualcuno non l'avesse ancora capito, questo è un sito che si occupa di lavoro e della difesa della nostra categoria non di cronaca.
    Colgo l’occasione per salutare Giovanni (anche da parte di tutti gli amici da lui menzionati), che coraggiosamente è partito da solo dalla sua zona andandosi ad aggregare su un pullman organizzato in un’altra Regione limitrofa. Se avessimo avuto tutti questa tempra, a quest’ora non saremmo più dipendenti di cooperative, è sicuro!!!
    Saluto anche tutti gli altri colleghi presenti a Roma, in particolare Antonio di Napoli e il suo compagno di lavoro, immancabili ad ogni manifestazione. Meriterebbero tutti di essere nominati, per il grande sacrificio affrontato in quella particolare giornata. Sia per le condizioni meteorologiche proibitive, che per la situazione di pericolo e di tensione che hanno vissuto. Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  156. Il commento che metto sotto il tratteggiato è stato postato il 18 dicembre 2010 alle ore 15,29..i link aprono su un articolo dove è ben riportata la notizia del collega che ha avuto un malore (collega che dopo poco mi risulta ci abbia raggiunti nuovamente al presidio in ottima forma).
    Riguardo ai post cancellati abbiamo detto milioni di volte che si cancellano per problemi tecnici....INFORMO I COLLEGHI CHE I DIPENDENTI DELLA GAMBA SERVICE HANNO GIA' AVUTO I PREAVVISI DI LICENZIAMENTO...ritengo quindi che non ci sia più spazio per inutili e stupide polemiche, auguro un in bocca al lupo a tutti i colleghi e ringrazio anche io tutti i partecipanti al presidio di Roma e della sardegna.
    saluti

    -------------------------------------

    SCIOPERO/PRESIDIO AL MIUR DI ROMA
    DEL 17 DICEMBRE 2010

    Ricevuti dal Miur ci sottoscrivono che per martedì ci comunicheranno per iscritto la revoca ufficiale dei licenziamenti e lo stanziamento delle necessarie risorse per il 2010 e il 2011 su tutte le scuole di ogni ordine e grado in cui ci sono gli ex lsu. Promettono poi di riceverci con il sottosegretario Pizza in tempi utili a discutere le problematiche degli ex lsu.

    NOI ED USB NUTRIAMO SERI DUBBI SU QUANTO PROMESSO !!!

    http://www.pane-rose.it/files/index.php?c3:o23196:e1

    http://www.romadailynews.it/2010/12/viale-trastevere-bloccata-da-oltre-200-lavoratori-ata-ex-lsu/

    http://www.corrieredelsannio.it/category/attualita/

    18 dicembre, 2010 15:29

    RispondiElimina
  157. Nadia(LAZIO)21/12/10, 11:13

    Speravo proprio in un commento di Mimmo.Ha la capacità più di tutti noi di dire essenzialmente il nostro stesso pensiero con un garbo che a me, in certi casi riesce proprio impossibile.E' vero, nessuno ci chiede cosa abbiamo ottenuto e anche saputo con l'iniziativa del 17.Personalmente ho problemi a comunicare con chi non ha partecipato.E' la prima volta in tanti anni di lotta che non me la sento proprio di far finta di niente:di parlare tranquillamente con chi il 17 è rimasto a casa lasciandoci soli e deboli. Ieri non ho risposto sul cellulare alle tante chiamate che ho avuto.So che la responsabilità sindacale mi aiuterà a superare questa mia reazione puramente soggettiva. Se ripenso al 17 riesco a rivederne alcuni flash indelebili: il freddo impossibile(-10 ad Anagni), 2 colleghe presenti nonostante il 1 di Gennaio vadino in pensione e l'assenza delle più giovani.Arrivati davanti al Miur pochi infreddoliti colleghi,praticamente quelli che non mancano mai,la stretta di mano di Giovanni e l'occupazione di Viale Trastevere.Pugliesi,calabresi,napoletani,laziali e siciliani.Abbiamo applaudito all'arrivo di 3 pulmini della polizia mentre Maurizio al microfono gridava"Ce le daranno ma gliele daremo pure noi, da qua non ci spostiamo!"La trattativa con il Miur c'è stata fino alle ore 13,59.Lo so perchè avevo appena firmato il documento con Maurizio nella segreteria di Pizza e il capo della polizia ha detto "Sono le 14 meno 1 minuto, bene,alle 14 vi facevamo sgomberare!!!" La neve ha fatto il resto,bloccati a 1 ora da casa,siamo riusciti a rientrare quasi a mezzanotte.So che in pochi siamo riusciti a fare tanto, ma perchè troppi colleghi riescono solo a digitare il tuo numero di cellulare il giorno dopo?Io me ne vergognerei.Ciao Nadia

    RispondiElimina
  158. Ancora una volta voglio dimostravi che trattasi di un guasto tecnico del blog e non di cancellazioni.
    Per cui vi consiglierei di salvare sempre in word i vostri commenti e qualora dovessero andare cancellati, ripostateli.
    Si tratta solo di avere un po' di pazienza. Ecco il mio commento di ieri...

    Stella ha detto...
    X tutti i colleghi
    Voglio comunicarvi che il collega che si è sentito male, ora sta meglio.
    E' vero, ci siamo spaventati tantissimo ma voglio fare i miei complimenti ai colleghi che hanno saputo dimostrare calma in un momento così delicato e preoccupante.
    L'organizzazione non è stata minata: mentre tutti gli altri proseguivano la loro lotta, i suoi colleghi lo hanno accompagnato e assistito in ospedale.
    Un grazie di cuore a tutti voi e un forte augurio a te caro collega.
    20 dicembre, 2010 17:07

    RispondiElimina
  159. ma certo ogni scusa e buona per creare polemiche mi dite voi che senso avrebbe cancellare i post? vi ricordo come diceva stella se un post verebbe eliminato apparirebbe il commento e stato eliminato da un'amministratore del blog e viceversa. Colgo l'occasione di agurarvi un FELICE NATALE e un BUON INIZIO 2011 AGURONI CARI COLLEGHI EX LSU ATA.

    RispondiElimina
  160. Ogni volta che c'è da fare una manifestazione un presidio pare che tutti vogliono spaccare il mondo, ma poi arrivato quel giorno ci ritroviamo sempre i soliti, ormai ci conosciamo uno per uno, questa volta la neve il freddo hanno sicuramente scoraggiato tanti colleghi, le altre volte il sole e poi ancora il vento... insomma non c'è mai il clima giusto per andare!
    come diceva la collega Nadia è deprimente vedere tra i colleghi presenti donne che sono vicinissime alle pensione li al freddo dopo ore di estenuanti viaggi e sapere di colleghi giovani a casa o meglio che si vanno guadagnare qualcosa da un secondo lavoro è una vergogna.Poi magari vengono qua per sapere o ti chiamano a tel. La sola cosa che mi gratifica è aver conosciuto persone che sono disposte a lottare per la propria dignità cercando di coinvolgere altri con non pochi sacrifici spero che questi colleghi non perdano mai la voglia e la determinazione

    un grazie a tutti voi con un Augurio di buon Natale

    Ps: X Stella e Mimmo avrei voluto salutarvi ma nella nevicata vi ho perso di vista x Nadia la prossima volta Spero di conoscere anche te

    RispondiElimina
  161. Per Oronzino da Lecce.
    A prescindere dal fatto che per sapere di essere stato chiamato in causa da un tuo post nel blog di Maria, mi ha dovuto telefonare un amico, altrimenti non l’avrei mai saputo, giacché non entro mai in quel sito, mi delude tantissimo la tua permalosità. E’ come se una persona, volendo parlare con te si recasse nella casa del tuo vicino e cominciasse a blaterare, pensando che prima o poi quello che dice arriverà a te. Comunque, lasciamo stare la forma. I contenuti sono ancora peggiori, se mi permetti: Il fatto di sentirti attaccato personalmente, è la sensazione più errata che tu potessi avere. Il mio post era molto generalizzato ed era rivolto a quella moltitudine di anonimi che sanno solo pretendere senza mai dare. Tanto è vero, che quando ho letto il tuo commento risentito, mi sono chiesto subito se anche tu nel post fatto qui in precedenza, avessi toccato l’argomento del collega che si è sentito male. Questo significa una sola cosa: Le mie parole non erano dirette a te personalmente. Però rileggendo il tuo post qui sopra, ho sentito il bisogno di fare delle precisazioni doverose: Eri meravigliato che nessuno avesse scritto due righe sull’accaduto e che nessuno si fosse preoccupato di chiedere di come stesse il nostro collega, oltre che nessuno avesse ringraziato i partecipanti allo sciopero. Ma Oronzino, possibile che non ti abbia nemmeno sfiorato l’idea che tutte queste cose, siano state fatte nella maniera migliore: Di persona a Roma? Per di più, con il nostro collega sfortunato, ho fatto tutto il viaggio di ritorno insieme, sullo stesso pullman e ti assicuro che grazie a Dio era in perfetta forma. Detto questo, se ritieni di essere stato offeso così irreparabilmente dalle mie parole non so proprio cosa aggiungere ancora, se non di augurarti un Buon Natale e un felice anno nuovo.

    RispondiElimina
  162. Se ricordo bene, Maurizio alcuni giorni fa aveva scritto che oggi ci doveva essere un incontro con l’on. Pizza. Se è possibile sapere se l’incontro c’è stato e di cosa si è discusso, oppure e stato tutto rimandato?
    Un Buon Natale a tutti gli ex lsu

    RispondiElimina
  163. per l'anonimo delle 19:31 ,io sapevo che oggi dovevano mettere per iscritto i sonvenzionamenti per il 2011 e la differenza per il 2010 in finanziaria,se potete confermmare,o mi sbaglio.

    RispondiElimina
  164. Ieri mi è arrivato un messaggio dal sindacato che diceva che erano stati convocati dal MIUR alle 16,30.
    Oggi mi è arrivato un altro messaggio sempre dal sindacato che dice purtroppo così:
    Ieri non è andata bene ma neanche male.....
    i soldi non ci sono ma c'è una proroga fino alla scadenza dei contratti.
    Voi cosa sapete in proposito? Io avendo dato la disdetta al suddetto sindacato non voglio
    chiamarli,perchè ci hanno solo rovinati, negandoci il passaggio alle graduatorie del personale Ata nel 2003 e di conseguenza l'as-
    unzione alle dipendenze dirette dello stato.
    Fatemi sapere,Ex lsu Lella.Comunque auguri di Buon Natale a tutti voi e alle vostre famiglie.

    RispondiElimina
  165. Carissima Lella,
    volevo suggerirti di metterti in contatto con noi. I mezzi utilizzabili e pubblicati sono molteplici tra e-mail, contatto facebook e contatto skype. Solo i numeri di telefono, che per ovvie ragioni non possono essere pubblicati, possiamo darti nel momento in cui ci contatterai.
    Spero che tu lo faccia al più presto donandoci il piacere di conoscere un'altra nuova collega.
    Auguro nel frattempo una buona giornata.

    RispondiElimina
  166. NAVIGANDO SU INTERNET HO INCONTRATO QUESTO DOCUMENTO, CREDO CHE RIGUARDA ANCHE NOI EX LSU

    MERCOLEDÌ 22 DICEMBRE 2010 16:28 CGIL AREZZO

    Raggiunto stanotte, a livello ministeriale, l’accordo sui cosiddetti “appalti storici” per le pulizie nelle scuole. “La mobilitazione sindacale di queste settimane – ricorda Marco Guadagni, segretario provinciale della Filcams Cgil – ha determinato un anno di proroga, alle stesse condizioni salariali, per tutti gli addetti interessati”.
    Un buon risultato, quindi, ma con due limiti: il rinnovo deve essere finanziato e, comunque, non si esce ancora dalla precarietà e si rimane al rinnovo di anno in anno.
    “Sul problema del finanziamento – ricorda Guadagni – sono stati interessati i parlamentari. Abbiamo avuto un colloquio con Donella Mattesini che già in passato si era occupata di questo problema. Insieme ad altri parlamentari presenterà quindi un emendamento al decreto Milleproroghe che sembra essere l’unica soluzione possibile in questa fase di emergenza”.
    Ricordiamo che nella sola provincia di Arezzo i lavoratori interessati, e che sarebbero stati licenziati il 31 dicembre, sono 80. E ben 1.222 in Toscana. Si tratta, soprattutto, di lavoratrici a part time con uno stipendio mensile tra i 400 e gli 800 euro al mese.

    RispondiElimina
  167. Cari colleghi speriamo che la notizia di proseguimento del lavoro sia veritiera, cosi possiamo passare un Natale più sereno con le nostre famiglie. All’anno nuovo dobbiamo essere tutti compatti, sia quelli del blog verdi, sia quelli del blog nero, non dobbiamo scannarci gli uni contro l’altri, dobbiamo essere uniti e solidali. Siamo consapevoli che la nostra disgrazia dipende sia dai confederali sia dai politici, per questo motivo dobbiamo trovare, unitamente, una strategia, senza insulti, senza peccare di narcisismo di essere gli unici eroi della situazione, gli unici depositari di verità che non corrispondono alla realtà, o che corrispondono solo in parte. Ognuno cercherà di fare la sua parte, anche se piccola, l’importante è partecipare. Non tutti possiamo avere le stesse risorse, intellettive, economiche, fisiche, esperienze di vere lotte politiche (anni 70/80). Quel si che erano vere lotte, dove molti di noi hanno pagato e stanno continuando a pagare un prezzo altissimo. Il gruppo si può creare se c’è una strategia comune, neanche io lo so da dove si può cominciare, per questo motivo siamo tutti indispensabili, tutti possiamo contribuire, grandi e piccoli, a trovare una soluzione comune. Spero di non essere frainteso con questo mio post e di non offendere nessuno.
    Auguro a tutti voi e famiglie BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO.

    RispondiElimina
  168. La Intini Source ancora non ha pagato stipendio di Novembre e tredicesima e non si riesce ad avere una data approssimativa di quando ritengono sia il momento di pagarci il dovuto. Colleghi ma è così ovunque? Collega calabrese

    RispondiElimina
  169. Allora la Intini Source da domani eroghera' il 60% dello stipendio e poi a seguire...

    RispondiElimina
  170. Se le scuole non si riorganizzano ,sono diventate un'armata brancaleone.Noi ex/lsu che lavoriamo dobbiamo prendere sia gli stipendi e la tredicesima a quando ci fanno la carità.Una cosa è certa se ci impostiamo in ogni istituto manderemo via sia le cooperative che ivari sindacati.Il M.I.U.R.manderebbe 50.000 ata al nostro posto.Da oltre 10 anni nei vari istituti arriva personale che non sà neanche firmare.Inoltre soltanto con la presenza devono prendere lo stipendio e contributi migliore di noi e già hanno preso stipendio e tredicesima per la nostra faccia....Buon Natale efelice anno 2011 atutti gli ex/lsu.

    RispondiElimina
  171. FEDERAZIONE ITALIANA LAVORATORI COMMERCIO TURISMO SERVIZI
    Roma, 22 dicembre 2010

    Oggetto: EX LSU – APPALTI STORICI

    Esito incontro Miur del 21.12.2010
    Alle Filcams Regionali
    e Territoriali
    LORO SEDI

    Care/i Compagne/i,
    come sapete si è svolto il 21 u. s. l’incontro urgente, richiesto dalle Organizzazioni Sindacali unitamente alle Associazioni Datoriali, con il Ministero dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Università per le vertenze Ex Lsu e Appalti Storici nelle persone del Dott.
    Biondi, Capo Dipartimento Bilancio e il Rag. Felisetti Direttore del Dipartimento stesso.
    L’esito dell’incontro, di carattere tecnico per la rappresentanza espressa dal Miur, è stato parzialmente positivo per l’aspetto della continuità dei contratti di appalto in essere fino alla loro scadenza naturale e la proroga degli appalti in scadenza alle attuali condizioni fino al completamento delle procedure di gara, con la relativa disposizione delle risorse necessarie.
    Quest’ultimo aspetto quindi prevede che per tutto il periodo intercorrente tra l’indizione delle gare, fino all’assegnazione del nuovo contratto di appalto, nonché l’effettivo subentro della nuova impresa aggiudicataria, verranno mantenuta la continuità occupazionale alle condizioni vigenti. Dalle indicazioni uscite dalla discussione, riteniamo probabile che trascorrano dai 4 ai 6 mesi prima dell’aggiudicazione dei nuovi contratti di
    appalto. La continuità e le proroghe verranno disposte con apposita Direttiva del Ministero entro il 28 dicembre 2010 che verrà inviata alle singole istituzioni scolastiche. Nell’ambito dell’incontro il Miur ha chiarito le effettive risorse finanziarie a disposizione per gli appalti scolastici degli Ex Lsu e gli Appalti Storici che ammontano a quelle
    contenute nel Fondo di Funzionamento del Ministero stesso.Fondo attraverso il quale il Miur sostiene le varie spese tra cui l’acquisto di servizi di pulizia, che corrispondono per il 2011 a complessivi 300 milioni di euro (iva compresa)da destinare alle terziarizzazioni senza più distinzioni tra Ex Lsu e Appalti storici.
    Sulla base delle affermazioni dei rappresentanti del Ministero, fermo restando che fino alle conclusione delle nuove gare di appalto restano in vigore gli attuali contratti, risulta evidente che le risorse a disposizione per l’avvio delle stesse sono di gran lunga inferiori alle necessità economiche atte a garantire le condizioni occupazionali e di reddito del personale impegnato ad oggi negli Appalti Storici ed Ex Lsu e soprattutto

    CONTINUA

    RispondiElimina
  172. non è come dici te collega dell'ultimo post lo stato intanto non puo mandarci via cosi come niente fosse tra l'altro faremmo causa collettiva per danni alla cgil per averci fatto perdere due occasioni di essere ata e di averci fatto licenziare ci sono documenti che lo provano,poi impugneremmo questo licenziamento perche noi abbiamo aquisito da tempo a essere ata ,quindi raga la speranza e ultima a morire ciao e buon natale e buon'anno a tutti

    RispondiElimina
  173. , se venisse
    confermato, che non vi sono più risorse ad hoc destinate per quest’ultimi.
    Relativamente alle risorse effettivamente a disposizione, risulta pertanto necessario un
    passaggio di chiarimento definitivo sul piano politico con le Istituzioni preposte, al fine di reperire i mancanti finanziamenti di spesa sulle iniziative legislative ad oggi ancora in discussione (maxi emendamenti, collegati alla legge di stabilità, ecc.). Fermo restando che è stato confermato il confronto sul piano tecnico/politico con il Sottosegretario On. Pizza il 20.01.2010 con all’ordine del giorno la discussione sulle modalità e la gestione delle nuove gare di appalto.
    Il suddetto incontro sarà determinante per risolvere le vertenze aperte, vista la
    riconferma da parte dei tecnici del Ministero dell’indirizzo di svolgere le gare di appalto a livello di singolo Istituto Scolastico. Sulla base delle questioni sopra esposte le Associazioni Datoriali hanno espresso grandi perplessità e preoccupazione circa le garanzie fornite nell’incontro, tali da non poter confermare la revoca delle procedure di licenziamento collettivo, tant’è che allo stato sono orientate alla sospensione delle procedure stesse ma non al ritiro. Comunque si sono riservate di dare una risposta definitiva sul proseguo delle procedure avviate dopo la riunione convocata per oggi con tutte le imprese coinvolte negli appalti, e non prima dell’incontro del 20.01.2010 quando dovranno essere chiarite le modalità di svolgimento delle nuove gare.
    I rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, diversamente, hanno ravvisato che le condizioni illustrate potessero permettere la revoca delle procedure e il ritiro dei licenziamenti già inviati esprimendo tale giudizio anche nel verbale di incontro. Pertanto, come potrete comprendere, per quanto riguarda la questione più imminente della proroga degli appalti alle condizioni odierne il risultato dell’incontro è stato positivo,avendo anche ottenuto un periodo di tempo che supera le imminenti festività natalizie per il proseguo del confronto, pur rimanendo aperti molti fronti su cui intervenire per
    avere risposte certe ed esaustive per la risoluzione complessiva delle vertenze.
    Visto che l’incontro si è concluso oltre le ore 21, non siamo stati in grado di inviarvi copia del verbale di incontro sottoscritto da tutte le parti intervenute, ma vi verrà trasmesso nella prima mattinata.
    Saluti
    p. La Filcams - CGIL Nazionale
    Elisa Camellini

    RispondiElimina
  174. AI vari sindacati ,perchè non fate decidere ai Dirigentti Scolastici per il personale con la flessibità turnistica tramite le esigenze della scuola.In poche parole noi L.S.U. le Cooperative o i Consorzi come li volete chiamare non li vogliamo e vorremmo che sia il Dirigente a gestire il personale della scuola.In una scuola pubblica queste schifezze dei funzionari del ministero ci dovevano capitare proprio a noi L.S.U.....Saluti e Buon Natale a tutti.

    RispondiElimina
  175. PER I CO.CO.CO SE NON VI TROVATE I CONTRIBUTI FATE QUESTA RACCOMANDATA

    ------------------------------------

    Raccomandata a/r

    Alla Sede INPS di _____________________


    Al Dirigente Scolastico dell’Istituto

    _________________________________________



    Oggetto: versamenti INPS Gestione Separata co.co.co. 2001/2010.
    Diffida e messa in mora.


    Io sottoscritto_________________________ Co.Co.Co.___________, nato a _____________ e residente in_____________ in servizio presso l’Istituto_________________________, ho riscontrato, tramite il mio l’estratto conto INPS, la mancanza di interi periodi di versamenti contributivi in conto scuola.
    Per tali motivi chiedo di provvedere urgentemente alla verifica e alla regolarizzazione della mia posizione contributiva dal 2001 al 2010.
    Faccio presente che la richiesta veste carattere di urgenza in quanto, come da Vs circolare, nel mese di Dicembre 2010 scadono i termini per la regolarizzazione dei versamenti INPS a Gestione Separata.
    La presente ha valore di impugnativa e di costituzione in mora anche ai sensi delle leggi vigenti.

    Certi di un Vs sollecito riscontro si ringrazia




    Citta…………., Data…………………………….

    In fede

    RispondiElimina
  176. colleghi contiamo con gli scioperi,e chiediamo l'assunzzione ata, per quanto riguarda gli appalti storici noi non abbiamo nien a che fare con loro,non mene vogliate male ma noi siamo una cosa e voi un altra,continuiamo la nostra guerra noi ex lsu,per quanto riguarda usb mantenete questa tesi,un augurone a tutti luca (fg)

    RispondiElimina
  177. Colleghi tutti,
    l’avvicendarsi di notizie e di cifre che stiamo vedendo in questi ultimi tempi non ha eguali in tutta la nostra storia di Lsu. Una strategia di confusione volutamente praticata dal Miur e da chi lo asseconda, con il chiaro intento di creare disorientamento: prima, agitando lo spettro dei licenziamenti spaventano i lavoratori, poi attraverso una lunga serie di incontri che definirei una sceneggiata, fanno passare per conveniente una delle più grosse fregature che ci potessero dare. So bene che scatenerò la reazione di quelli che adottano la filosofia del “meglio poco che niente” ma non riesco proprio a chiudere gli occhi e far finta di non vedere o ricordare che l’ammontare del solo appalto Ex Lsu Ata, fino al 2009 è stato di 375 milioni di euro, diventati 370 nel 2010. E udite…udite! Nel 2011, si vorrebbe finanziare gli appalti Ex Lsu e storici, solo con 300 milioni complessivi, quando prima il costo totale superava abbondantemente i 600 milioni. Se leggete il comunicato della filcams lo dice chiaramente: “il Miur sostiene le varie spese tra cui l’acquisto di servizi di pulizia, che corrispondono per il 2011 a complessivi 300 milioni di euro (iva compresa)da destinare alle terziarizzazioni senza più distinzioni tra Ex Lsu e Appalti storici”. Se permettete, io qui leggo il taglio della metà esatta delle risorse, che tradotto in parole povere, se non cambiano le cose o la metà di noi va a casa, oppure si deve vedere dimezzato il monte ore!
    Non voglio fare allarmismo e nemmeno imporre linee sindacali, le quali vanno decise in sedi opportune ma io credo che per tutelare entrambe le categorie (storici e ex lsu), sarebbe opportuno che ci battessimo per mantenere ognuno la propria identità. La scelta del Miur di accorpare le due categorie, ha il solo scopo di appiattire le cifre, in modo da spingere sempre più in basso il livello di spesa e indebolire ulteriormente i lavoratori, costringendoli a lavorare di più e guadagnare di meno. Il punto di partenza delle nostre lotte dovrebbe essere proprio il mantenimento della propria identità di categoria. E poi, concordo con ciò che dice Paolo dalla Sardegna: 4-6 mesi passano presto, cerchiamo in questo lasso di tempo di acquisire tutti la convinzione che l’unica strada risolutiva per noi, è farci riconoscere il servizio prestato da LSU ed entrare per diritto nell'organico Ata, impedendo nel frattempo che strappino l’ultima radice che ci lega a quella sigla e ai progetti Ministeriali da cui proveniamo.
    Colgo l’occasione per augurare a tutti voi Buone Feste.

    RispondiElimina
  178. mimmo siamo tutti con te

    RispondiElimina
  179. Se c'è qualche articolo della costituzione che può darci ragione, perchè non facciamo una causa colletiva ai confederali per essersi opposti alla nostra stabilizzazione.

    RispondiElimina
  180. sono completamente daccordo con te Mimmo,anche perchè oltre alla riduzione di orario già prevista dal MIUR e pavoneggiata dai confederali che la faranno passare come l'ennesima vittoria per non aver fatto i licenziare i famosi 4000 (ma tecnicamente le cifre di cui si è parlato al miur vanno molto oltre!!!!)si parla di una proroga fino a giugno per poi licenziare tutti e farci assumere con un nuovo contratto collettivo di categoria preparato ad hoc dai consorzi e il miur che di fatto ci costringerà a non avere nelle nostre mani atti impugnabili per eventuali riconoscimenti,e quindi verremmo assunti di nuovo a settembre anche con la spada di Damocle dell'ottimizzazione!!!!!Sti confederali ci stanno a preparà un bello scherzetto e come sempre ci diranno che la colpa non è la loro e che o si beve o si affoga.Saluto tutti i colleghi ed in particolar modo Mimmo che seguo da poco perchè da poco seguo il blog e lo ritengo nel caos che ho constatato una persona affidabile ciao a tutti i colleghi.

    RispondiElimina
  181. La Intini source aveva prima accennato che avrebbe pagato un anticipo pari al 60% dello stipendio relativo a novembre, come annunziato ieri dal collega MAURIZIO64, che ringrazio adesso per la notizia, ma pare che l'azienda abbia cambiato idea. Grazie alla Intini per il magnifico natale che ci farà passare. Collega calabrese

    RispondiElimina
  182. Carissimi colleghi della Intini di Lecce e provincia, spero che i dirigenti della Intini di Noci un Natale in sala rianimazione del policlinico di Bari questo è il nostro più caro augurio di un Natale pieno di lacrime per tutte le cazzate che hanno detto in questi giorni, ma la cosa più vergognosa e che quei signori Sindacalisti di tutte le sigle cavalcano il bisogno fomentando,la situazione anche a loro un Natale pieno di MEDICINE e che quel poverino di babbo natale porti a loro un bel mandato di cattura............ chiudo augurando a voi colleghi buon Natale di cuore.

    RispondiElimina
  183. La Intini Source non è la sola a non ottemperare al pagamento delle retribuzioni della mensilità di Novembre e della tredecisima mensilità.
    La TERMORAGGI GLOBAL SERVICE si unisce alla lotta con grande spirito di solidarietà!!!
    Ancora oggi nulla ci è stato accreditato.
    Nella speranza che, quanto ci accade non tolga a tutti noi la gioia del clima natalizio, auguro a tutti i colleghi e alle rispettive famiglie di vivere un felice Natale.
    BUONE FESTE A TUTTI!!!

    RispondiElimina
  184. mi assoccio all'anonimo delle 18:32,

    RispondiElimina
  185. a tutti i colleghi che sono senza stipendio do tutta la mia solidarieta,e vi auguro un buon natale a voi e tutte le vostre famiglie,e speriamo che a questi signori delle coperative prima poi si troveranno no come noi ma pegio di noi,la mano del signore e grante,la ruota prima o poi girera al contrario,di nuovo auguroni colleghi.

    RispondiElimina
  186. Nadia(LAZIO)24/12/10, 00:22

    Auguro a tutti i miei colleghi che questo Natale possa essere l'ultimo vissuto nell'incertezza, l'ultimo nelle ditte che neanche ci pagano gli stipendi,l'ultimo Natale precario.Per quanto ci è possibile cerchiamo comunque,anche nella difficoltà,di guardare lontano contando solo su di noi.Buon Natale a tutti,Nadia.

    RispondiElimina
  187. carissimi colleghi della intini vedi ke stamattina ci anno accreditato 500 euro okkio alle spese colgo l occasione di darvi gli auguri di buon natale x maggio informaziono kiamate al 3205635681 max

    RispondiElimina
  188. BUON NATALE ED UN FELICISSIMO ANNO NUOVO A TUTTI I COLLEGHI, CON LA SPERANZA CHE IL 2011 SIA VERAMENTE L'ANNO DELLA VERA STABILIZZAZIONE.

    RispondiElimina
  189. Comunico che, la ditta TERMORAGGI GLOBAL SERVICE ha provveduto al pagamento della retribuzione di novembre e della tredicesima.
    Rinnovo gli AUGURI DI BUONE FESTE a tutti voi ed in particolar modo ai colleghi della ditta EUROSERVIZI.

    RispondiElimina
  190. Natale, una parola con varie definizioni, amore, comprensione, felicità. Ricordiamo queste tre cose e vedrai che sara migliore. Buon Natale!
    BEPPE

    RispondiElimina
  191. AUGURO un felice natale ed un sereno anno nuovo a tutti i colleghi e alle loro famiglie

    RispondiElimina
  192. quando paga la intini il resto dello stipendio

    RispondiElimina
  193. Auguro a tutti Voi, e le Vostre famiglie, un sereno Natale e un esplossivo 2011.
    Da Carbonia - Liceo Classico.SARDEGNA

    RispondiElimina
  194. AUGURO UN BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO
    A TUTTI I COLLEGHI DEL BLOG

    RispondiElimina
  195. tantissimi auguri a tutti voi un abbraccio Grazia

    RispondiElimina
  196. Auguroni di buon natale a tutti e che sia un anno pieno di novità positive ANTONIO BARI

    RispondiElimina
  197. Per l'anonimo delle 16:04- Scusa collega ma anch'io sono un dipendente della Intini ma non abbiamo ricevuto nessun anticipo, di cosa parli?--Collega calabrese

    RispondiElimina
  198. Con quello che si sta'prospettando per il futuro cari amici,non è a me che penso,ma ai tanti giovani che ho conosciuto,anche nell'ultimo sciopero del 17 a Roma che erano sul pulman e in particolare quelli di S.Maria a Vico e Benevento.Ragazzi che vi devo dire,che Dio c'è la mandi buona,vi auguro a voi e alle vostre famiglie un felice Natale e buon anno a tutti,con affetto Giovanni.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget