24 marzo 2011

PUBBLICAZIONE DEL COMUNICATO SINDACALE USB - REPORTER RIUNIONE DEL 22 MARZO AL MIUR DI ROMA

IL TAVOLO TECNICO DEL 22 u.s. TENUTOSI AL MIUR, al quale Consorzi, cgil,cisl e uil hanno fino all’ultimo impedito alla USB di partecipare, si è concluso con qualche concessione alle aziende ma con nessun beneficio per i lavoratori ai quali si chiede di pagare tutti i costi dei tagli e dello spreco delle esternalizzazioni. In particolare il tavolo ha deciso: -confermate le proroghe degli attuali appalti fino a giugno c.a. a parità di salario. -confermata la sospensione dei mesi di luglio e agosto senza copertura finanziaria. -confermata l’applicazione della direttiva 103 del 30 dicembre 2010 che comporterà un taglio secco degli orari di lavoro con differenze di entità a seconda dell’esubero rispetto ai posti accantonati con il 25% in ciascuna scuola e in alcune situazioni territoriali anche tagli di posti di lavoro. Le scuole utilizzeranno per 2011/2012 la forma di gara del “cottimo fiduciario” cioè chiederanno preventivi a diverse ditte (comprese quelle attuali e di rilevanza almeno provinciale, come richiesto dai Consorzi) e dovranno chiedere preventivi che prevedano l’applicazione del CCNL delle imprese di pulimento e multi servizi come base di calcolo anche del costo orario (come chiesto dai Consorzi per garantirsi rispetto alla concorrenza al ribasso). - l’applicazione del CCNL delle imprese di pulizia con l’art.4 (c.d. Clausola Sociale) comporterà che l’azienda subentrante dovrà rilevare l’attuale personale ma, visto che si tratterà di un appalto al ribasso, con orari ridotti in proporzione alle risorse disponibili (tagli variabili fino al 50% degli attuali orari), in alcuni casi si verificheranno comunque esuberi e licenziamenti. - il MIUR convocherà un tavolo con il Ministero del Lavoro e Il Ministero dell’Economia per avanzare la richiesta che vengano attivati ammortizzatori sociali volti alla copertura dei mesi di fermo estivo, all’accompagnamento alla pensione e all’incentivazione per gli Enti pubblici e locali che volessero farsi carico degli esuberi I consorzi e cgil, cisl e uil hanno discusso sul tavolo su come applicare la Direttiva Gelmini e difendere gli attuali appalti a inevitabile danno dei lavoratori, visto che difendendo i consorzi e le esternalizzazioni hanno di fatto consentito al MIUR - conseguentemente ai tagli - di emanare le imminenti circolari attuative della direttiva Gelmini, e ne sono usciti senza un verbale solo per non perdere la faccia. Come USB abbiamo invece convocato un presidio di protesta sotto il MIUR per chiedere l’assunzione diretta e il prepensionamento, tagliando lo spreco dell’utile delle aziende – una inutile “tangente” che pagheranno ancora una volta i lavoratori che vedranno dimezzati i loro stipendi e addirittura licenziamenti e mobilità. A seguito del presidio la Usb con una delegazione di lavoratori è stata ricevuta dai tecnici del Ministero che hanno dovuto ammettere che la esternalizzazione e il mantenimento del regime di appalto tanto difeso dai consorzi e dai sindacati concertativi comporterà di fatto tagli pesantissimi. Con la reinternalizzazione i tagli non sarebbero necessari, come abbiamo dimostrato presentando una nostra proposta. Infatti le attuali risorse disponibili, seppur ridotte, consentirebbero l’assunzione negli organici ata gia’ accantonati (e agli attuali orari) di 18.000 addetti alle pulizie e di tutti i co.co.co., il rinnovo dei contratti senza ulteriori decurtazioni per gli appalti non ex-lsu e il prepensionamento di 5.000 unità. PER QUESTI MOTIVI NOI NON CI FERMEREMO CON LE MOBILITAZIONI e con INIZIATIVE SEMPRE più FORTI PER DIFENDERE SOLO I LAVORATORI E IL SERVIZIO PER DIRE CHIARO ALLA POLITICA DI FARE UN SCELTA DIVERSA E DIRE BASTA ALLA DIFESA DEGLI INTERESSI PRIVATISTICI SULLA PELLE DEI LAVORATORI E DEI CITTADINI. L’ASSUNZIONE E’ L’UNICA SOLUZIONE PER DIFENDERE I SERVIZI E I LAVORATORI!! Ai Sindacati concertativi che il 22 non hanno volutamente mobilitato i lavoratori e che oggi a cose fatte fanno finta di “cadere dalle nuvole” indicendo manifestazioni che hanno il sapore della beffa diciamo: fatela finita di usare i lavoratori come merce di scambio! Cambiate rotta e difendete il lavoro! Smettetela di chiedere soldi per le imprese e solo elemosine per i lavoratori!! Ai lavoratori ex-lsu diciamo: non fatevi strumentalizzare, la lotta e la mobilitazione devono continuare fino a quando:I TAGLI NON SARANNO I LAVORATORI A PAGARLI! DENTRO I LAVORATORI FUORI LE DITTE!SI AD ASSUNZIONI come personale ata sui posti accantonati E AI PREPENSIONAMENTI NO A RINNOVI DEGLI APPALTI che tagliano salari e posti e aumentano precarietà e sfruttamento. Ex-LSU partecipate alle assemblee che sui territori USB terrà per organizzare le prossime mobilitazioni

494 commenti:

  1. X Nadia
    Si cara collega compagna di lotta...noi fino ad adesso abbiamo portato i lavoratori allo sciopero a fare le gite...mica perchè eravamo nella merda...NOOO!
    ADESSO CHE LO DICONO I CONFEDERALI LE COSE NON STANNO BENE...MA PRIMA ERANO SOLO NOSTRE INVENZIONI.. al miur il 22 Marzo ho parlato con un collega che io stimo molto di Napoli e gli ho cercato di spiegare che ci stanno facendo lo stesso scherzetto del 2001. ANGELO spero che ti convinca anche tu di mandare a casa i Consorzi...colleghi come te possono fare molto per la categoria…saluti.

    RispondiElimina
  2. X TUTTI GLI UTENTI DEL BLOG
    scrivete su questa pagina e vedrete che i commenti si aprono con più facilità;

    per problemi tecnici le pagine raggiunto i 200 commemnti si aprono con una doppia operazione:
    dovete prima cliccare sul commento e poi giu' in basso su la voce NUOVI e vedrete che vi permetterà di leggerli....saluti.

    RispondiElimina
  3. occhio siamo tutti controllati se rispettiamo gli orari non scherzano

    RispondiElimina
  4. X Maurzio x Angelo credo che a questo punto solo se uniremo le nostre forze potremo arrivare a qualcosa oppure affonderemo tutti... decidiamo cosa vogliamo ???

    dobbiamo chiedere il ritiro immediato della direttiva 103

    questo vuol dire via le ditte o se qualcuno può suggerire altre vie lo faccia!


    il mantenimento occupazionale e la vera sacrosanta stabilizzazione
    carmine ex lsu napoli

    RispondiElimina
  5. sono rino chiediamo il ritiro della 103 e apriamo una trattativ a di una nuava forma di internilizzazione, facciamo creare dalla miur una soceta denominata ex lsu ,responsabilizzando le scuole sia con materiale sia il controllo delli stessi operatori e le buste paghe come eravamo socialmente utili,si rispiarmierebbe 90 miglioni di euro ,perche non mangerrebbe italia lavori consorsi e coperative questo e il sistema di una nuova forma di interilizzazione.

    RispondiElimina
  6. Carissimo Carmine ho già parlato con Angelo e molti altri colleghi che hanno seguito sindacale ...ho spiegato che sono disponibile ad unire le lotte… ma a farlo per i lavoratori e non per i consorzi ..i padroni

    IO SONO PER IL RITIRO DELLA DIRETTIVA 103 E L'INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO ATTRAVERSO L'ASSUNZIONE ATA DI TUTTI GLI EX LSU SCUOLA, E SONO PER IL PREPENSIONAMENTO...NON SCIOPERERO' MAI PER LA CONTINUITA' DELL'APPALTO , MAI PER FAR RIMANERE I CONSORZI....MAI!!!!

    IO DICO FUORI LE DITTE E DENTRO GLI EX LSU!!!!

    CONVENGO CON CARMINE PERO’ CHE UNITI SI VINCE E QUINDI CONFERMO LA MIA DISPONIBILITA' AD UNIFICARE LA LOTTA ALLE CONDIZIONE SOPRA ESPRESSE...saluti

    RispondiElimina
  7. Pina Nadia e tutti i colleghi Laziali io forse più di voi sono sempre stato contrario ai confederali perchè basta avere un poco di cervelletto per capire che ci hanno sempre incul... fottendosene di noi ma vi prego voi che siete di Roma o molto vicini alla nostra capitale manifestate perfavore il nostro disappunto vicino a qualche organizzazione politica, vicino a qualche studio televisivo dove registrano qualche programma famoso ecc. ecc. Personalmente penso che questo se fatto bene valga più di 1000 scioperi o manifestazioni vicino al miur. Spero che anche voi anzi sono sicuro che anche voi la pensate come me, basta che inizi a organizzare il primo. Il mio sia chiaro nn è un armiamoci e partite anzi io sarò il primo ad intervenire insieme ad altri colleghi affinchè ciò che affermo abbia successo ma sono sicuro che anche voi farete di tutto per contribuire ad organizzare ciò nella città dei comandi. Secondo me visto i frutti delle altre battaglie questa sarà una delle ultime carte che possiamo giocarci perchè è sicuro che a chi ci comanda nn fa piacere che le sporche manovre siano sulla bocca di tutta l'opinione pubblica però dobbiamo farlo quanto prima, nn contribuiamo anche noi, come voi dite, a far aumentare il numero di pecoroni. Spero che anche Stella, Maurizio, Mimmo e gli altri la pensino come me e si attivino specie i Laziali affinchè ciò ci faccia vincere la nostra guerra. Aspettando quanto prima vostre risposte vi saluto. Ciao.

    RispondiElimina
  8. L'idea dell'anonimo delle 11:43 è eccellente. Non riesco a capire i vari giornalisti impegnati come Santoro, Ruotolo, Lerner, Saviano ect. e uomini politici nei vari talk show TV hanno a cuore il dramma degli immigrati e ignorano il nostro dramma. Tutti gli uomini politici del sud che si erano offerti di aiutarci che fine hanno fatto? Possibile che i politici del sud sono solo capaci di farsi comprare e corrompere, per salvare il culo a quelli del nord. A questi signori del sud i voti glielo abbiamo dato noi.
    Giuseppe

    RispondiElimina
  9. Colleghi come volevasi dimostrare...PARTONO I LICENZIAMENTI COLLETTIVI ...la pole position va alla SUPERFULGIDA!!

    RispondiElimina
  10. SI SPRECANO 350 MILIONI PER DUE TORNATE ELETTORALI MA SI NEGANO 150 MILIONI PER MANTENERE IL POSTO DI LAVORO
    PER 13.500 EX LSU ADDETTI ALLE PULIZIE DELLE SCUOLE

    Mentre Tremonti e la Ministra Gelmini, con la scusa di ridurre i costi, hanno tagliato i finanziamenti per le pulizie delle scuole di circa 150 milioni di euro, decretando di fatto la diminuzione di circa 10.000 posti di lavoro, il Ministro Maroni decide di non accorpare le elezioni amministrative con il voto per i referendum, fissato per giugno, nel tentativo di impedire che per questi ultimi si raggiunga il quorum.
    Si andrà così a votare due volte a breve distanza l’una dall’altra : questa scelta comportera' una spesa aggiuntiva per le casse dello stato e per le tasche dei cittadini di 350 milioni di euro. Come USB diciamo: vergogna!
    ….e se Toto' diceva che e’ la somma che fa il totale
    noi diciamo basta con gli sprechi e con i tagli.

    Con quello che il ministro Maroni vuole sprecare si potrebbero evitare
    i tagli ai posti di lavoro agli ex-Lavoratoti Socialmente Utili,
    impiegati nelle pulizie delle scuole, assumendoli direttamente.

    La reinternalizzazione dei servizi di pulizia e l’inserimento degli ex-lsu negli organici ata tra l’altro permetterebbe un netto risparmio per le finanze pubbliche, con l’eliminazione del costo dell’ intermediazione delle imprese che oggi li gestiscono, nonché un netto miglioramento sia della qualità del servizio stesso che dei diritti e della dignità dei lavoratori addetti.

    Per questo diciamo ai ministri: basta demagogia e opportunismo politico, basta speculare sulla crisi per mantenere intatti gli interessi privati a discapito dell' utilita' pubblica, del lavoro e dei cittadini.

    Accorpiamo elezioni amministrative e referendum e garantiamo i posti di lavoro!

    Ai lavoratori diciamo: uniamoci nella lotta contro i tagli
    e per la vera stabilizzazione degli ex-lsu.

    L’assunzione e' giusta e possibile. Basta volerlo e lottare per ottenerla!

    Unione Sindacale di Base

    15 marzo 2011

    RispondiElimina
  11. una delle tante cose che non capisco....ci sono colleghi che già 10 anni fà, chiedevano la nostra assunzione (come nostro diritto)a personale ATA...be'..all'epoca si sono sentiti rispondere da molti di noi..testuali parole.." e che? mica sono scemo che mi faccio assumere come bidello , che poi devo stare a scuola 6 ore, mentre adesso lavoro un'ora e vado via a fare un'altro lavoro"...adesso cosa credete che chi governa, queste cose, non le sa'????quindi....

    RispondiElimina
  12. io mandavo tutti i giorni un messagio x donare 5 euro hai bambini morti di fame dell'altro mondo!!!! e i miei figli chi me li dà da mangiare? poveri noi, giulio

    RispondiElimina
  13. X antonio guarda che prima cosa se sei cosi gentile da cambiarti il nome perchè con il nome antonio c'è gia la mia registrazione che credo risalga prima della tua. Poi se mi avessero chiesto se volevo essere assunto come bidello avrei vinto una specie di lotteria visto lo stress che siamo sottoposti ormai da una vita, con il rischio di perdere il lavoro continuo, il secondo lavoro non tutti hanno la possibilità di farlo e per utimo ti assicuro che c'è che l'orario lo fa chi si sposta per raggiungere il posto di lavoro se tu sei uno di quelli che fa un ora e va via parla per te e non venire a scrivere queste stronzate qua
    Antonio da Napoli

    RispondiElimina
  14. per antonio delle 13 e 31 ti consiglierei di cancellare dalla tua bocca e dalla tua mente da fannullone e poltrone, l'idea del NON FAR NIENTE.Io mi sento di dirti che il mio stipendio me lo sono sempre guadagnato a sudore e se la sera ritorno a casa col mal di schiena un motiovo ci sarà ,non credi???e se c'è gente che la pensa come te statevene pure a casa,meno siamo meglio stiamo!!!!!

    RispondiElimina
  15. hai perffettamente raggione collega delle 14:16,io lavoro di mattina e facciamo le 7 ore complete,putroppo la rovina nostra sono queste perssone che lavorano un oretta al giornno,e ci fanno prendere una brutta nominata,sarei molto condento se fanno una selezzione,almeno fanno a fare solo il loro secondo lavoro,ci stanno rovinando.

    RispondiElimina
  16. antonio...25/03/11, 14:59

    ...be...posso tranquillamente dire che se lavorate come scrivete...allora siamo a posto....giusto x la cronaca...sono stato uno dei primi, se non il primo a contestare quasta situazione...ho rimesso soldi di tasca mia x fare denuncie ho fatto raccomandate a ministeri a dx e a manca x denunciare questa situazione...be ..da parte di chi gli stava bene quella situazione, mi prendevano x il culo...dove saremmo andati a finire, lo avevo detto molti anni fà...adesso che ci siamo arrivati, posso solo dire.."attaccatevi al tram"....poi per il nome..non ho cambiato nulla..sempre disponibile ad un confrono...vediamo chi in questi anni ha fatto di più'....

    RispondiElimina
  17. Smettetela di parlare di trasmissioni televisive che sono di sinistra con tutto il rispetto per chi la pensa in questo modo ,posso dirvi solo che Santoro RAI.. tre etc....devono solo pensare a quello che fa Berlusconi e tutta la sua truppa ,se vanno a prostitute o a trans NON POSSONO INTERESSARSI di NOI devono fare Gossip .(LAZIO)

    RispondiElimina
  18. antonio..quello di prima25/03/11, 20:30

    BARI: IRREGOLARITA' SU ORARI LAVORO, DENUNCIATI 7 DIPENDENTI DITTA PULIZIE ASILI
    Bari, 24 mar. - (Adnkronos) - Attestavano falsamente di stare sul luogo di lavoro ma, in realta', si trovavano altrove. Cosi' sette dipendenti di una ditta, con sede a Bari, che si occupa di garantire le pulizie negli asili nido di Casamassima, sono sta...ti denunciati in stato di liberta' dai carabinieri alla Procura della Repubblica del Tribunale del capoluogo pugliese. Per giorni i militari hanno osservato e annotato i loro orari di ingresso e di uscita dal posto di lavoro, riscontrando sempre irregolarita'. Infatti, sebbene avessero dovuto svolgere il loro servizio per sette ore giornaliere, le loro prestazioni erano sempre di molto inferiori, addirittura meno della meta' di quella stabilita dal contratto stipulato con il Ministero dell'Istruzione. Cosi' ieri, i militari hanno posto fine all'attivita' truffaldina, denunciando i sette dipendenti della ditta appaltatrice e sequestrando i fogli di presenze sui quali venivano riportati gli orari di lavoro falsificati: dovranno rispondere di truffa in concorso continuata e falsita' ideologica. Nel corso delle verifiche i carabinieri si sono avvalsi anche della collaborazione dei colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Bari per gli accertamenti specifici di loro competenza.

    RispondiElimina
  19. Sono certo che se i controlli fossero fatti a tappeto, ci troveremmo nella lotta per la internalizzazione una marea di colleghi. Vivere con soli 800 euro non è facile, perciò mentre si firma da una parte si lavora anche dall'altra.

    RispondiElimina
  20. collega delle 23 56 quello che tu dici e vero non si puo vivere con 800 euro ma neanche e legale quello che e sucesso a CASAMASSIMA, si deve fare una scelta o continuare come ex lsu oppure trovare un'altro lavoro quello che e sucesso e una cosa grvissima e adesso gioca tutto a nostro SFAVORE dando ragione che costiamo troppo e che non rispettiamo le ore

    RispondiElimina
  21. ma scusate... fermo restando che quello che è successo è sbagliato ma su 13500 persone che tanti e tanti si fanno un culo e fanno i loro dovere dove li mettiamo? e poi in ogni categoria è presente questo fenomeno il caro ministro brunetta agli statali ha dato una bella tirate d'orecchie non capisco perchè venga messo così in luce questo singolo episodio e poi che li facessero i controlli e contestino quando trovano irregolarità le cooperative loro nemmeno questo fanno!!!!

    RispondiElimina
  22. Nadia(Lazio)26/03/11, 10:28

    Le aule sporche, che la Gelmini denuncia su RAI 3, i 7 licenziati per truffa sull'orario di lavoro, è la costruzione ad arte di un'opinione pubblica contro la nostra categoria. Niente sta succedendo proprio adesso per puro caso...Di fronte a tali comportamenti, sventolati sulle reti nazionali, CHI si sentirà indignato nel momento in cui ci massacreranno o con i licenziamenti o con la riduzione d'orario? Chi ci appoggerà nella lotta, nella rivendicazione del nostro posto di lavoro? Siamo diventati, nel giro di un mese, TROPPI,FANNULLONI e TRUFFALDINI...non so se ci sarà ancora fango per noi...Ma so che il loro sporco mestiere lo sanno fare bene...e non vogliono rischiare il malcontento subito dopo giugno.

    RispondiElimina
  23. Nella scuola dove lavoro io tutti i bidelli e gli assistenti sia amministrativi che tecnici fanno doppio lavoro anche durante l'orario di servizio.E tutti fanno finta di non vedere.

    RispondiElimina
  24. Concordo appieno con quello che dice Nadia,
    questi preparano sempre il terreno prima di
    mettere in atto le loro porcate,vedi la campagna fatta contro Pomigliano(inproduttività,false malattie,doppi lavori e quntaltro)mai nessuno che metta in risalto
    i FIUMI di denaro che questi"SIGNORI"intascano sotto le più svariate forme di aiuti che gli piovono addosso dai vari governi che si succedono.
    Questa è la loro abilità,capitalizzano i profitti e socializzano le perdite con l'aiuto di una classe operaia ormai diventata apatica e rassegnata.
    Ciro da Napoli

    RispondiElimina
  25. Operai o impiegati che sono stati denunciati per abbandono di lavoro non si trovano solo nella nostra categoria. Si trovano in tutta le parti d’Italia e in tutte le categorie, la cronaca né piena. Dalle mie parte sono stati denunciati: impiegati comunali, provinciali, regionali, statali dipendenti delle AUSL, operai ecologici, ect. Non c’è niente da scandalizzarsi, molti sono quelli che ci precedono nella classifica.
    Piero

    RispondiElimina
  26. Piero hai dimenticato i DEPUTATI...solo che quelli non vengono denunciati.W l'ITALIA.
    Ciro

    RispondiElimina
  27. sono rino .visto l,accordo di collborazione siglato 11 marzo 2010 tra ministero dell;istruzione ,dell;universita della ricerca e la consip socetà p.a con lobiettivo di svillupare iniziative per render piu innovativi i processi di acquisto del ministero medesimo e del sistema scolastico nel suo complesso:.CONSIDERATA L.ISTRUZZIONE DI UN GRUPPO DI LAVORO COMPOSTO DA MEMBRI DEL MINISTERODELL,ISTRUZIONE,E DELL,UNIVERSITA E DELLA RICERCA NONGHE DELLA CONSIP SOCETàPA COL FINE DI INDIVIDUARE ED AVVIARE URGENTEMENTE LA PROCEDURA DI GARA PIU IDONEA,TRA QUELLA PREVISTA DAL CITATO DECRETO LEGISLATIVO 163 --- 2006 PER LAQUISTO,DAPARTEDELLE SCUOLE,DEI SERVIZI DI PULIZIZ ED ALTRE ATTIVITA AUSILIARIE.

    RispondiElimina
  28. Hai ragione Ciro,mi erano sfuggiti quelli che hanno adottato i famosi pianisti della Camera e del Senato. Come vedeti amici siamo in buona compagnia i fanulloni esistono ovunque e in tutte le categorie. Ciao da Piero

    RispondiElimina
  29. MI SEMBRA UNA FORZATURA LA DENUNCIA DEI 7 BARESI VISTO CHE ESSENDO DIPENDENTI PRIVATI DOVREMMO RISPONDERE DEL NOSTRO OPERATO ALL'AZIENDA E NON ALLO STATO SEMMAI DOVEVA ESSERE DENUNCIATA L'AZIENDA DI APPARTENENZA DEI 7
    FERDINANDO VALLO DI DIANO

    RispondiElimina
  30. RINO, qual'è il significato del tuo post, e da quali fonti ufficiali l'hai preso? Per favore cosa significa tutto questo, spiegati meglio. Ciao
    Giuseppe

    RispondiElimina
  31. ciao rino ci spieghi meglio il tuo post, e poi perche i confederali e usb conpresi non hanno detto niente? saluti e grazie x la risposta

    RispondiElimina
  32. io del post di nino nn ho decifratto nessun dialogo,o sono io che nn capisco oppure!!!!!!!!!!! ciao gianni

    RispondiElimina
  33. sono rino .il mio post lo preso nella direttiva della 103 ,adesso vi scrivo un pezzo della direttiva gelmini,-considerata.altresi l,opportunità di omeogenizzare nei termini di decorenza gli appaldi di servizio presso le istizioni scolastiche statali, per l,esternalizzazione di funzioni riconducibili a quelli dei collaboratori scolastici ata.visto il contratto colletivo nazionale del comparto scuola ,che disciplina le predette funzioni. ,i sindacati anno solo parlato di licenzizamenti in massa ma il discorso vero e che devono eliminare i consorsi e italia lavoro e le loro cop associate ,ma bisogna andare aroma non per salvare il culo alle cop per la proroga guaedate la 103 che la gelmini amana e gia legge adesso ci vuole il consenzo della corte dei conti ,poi ci vuole sei mesi dall,attuazione a sentite a fine settimana sono stati convocati tutti i prisidi dai proveditori per la direttiva 103 parlerannodi noi informatevi un po noi abbiamo chisto se si puo sboccare il 50 x cento di quella famosa legge .

    RispondiElimina
  34. la direttiva 103 e un modo per buttarci fuori,x chi non la letta ,e meglio che non la legge gli viene lo sconfforto,vi garantisco che nessuna scuola fa gara di appalto singola,non si prendono questo fastidio,preferiscono tenere poco perssonale,andiamo a roma e spacchiamo tutto.

    RispondiElimina
  35. Scusa Rino, io non voglio offenderti, ma se leggi come scrivi credo che hai capito ben poco della Direttiva!

    RispondiElimina
  36. La vigliaccheria di certi utenti del blog è infinita...tu invece ANONIMO DELLE 19,04 TU PERSONA COLTA CHE SI SENTE SUPERIORE OFFENDENDO CHI PALESEMENTE E' MENO COLTO DI LUI ...COME SE FOSSE UNA COLPA...TU CHE COSA HAI CAPITO DELLA DIRETTIVA 103, SPIEGA A RINO COSA DICE LA DIRETTIVA MA NON OFFENDERE FINGENDO POI DI NON ESSERE TUA INTENZIONE FARLO.. RINO NON STA ATTACCANDO NESSUNO, E' SOLO PREOCCUPATO...GIUSTAMENTE...PER L'APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA!!!

    RispondiElimina
  37. maurizio, x favore mi puoi spiegare cosa vuol dire direttiva 103? la verità, io non ho capito.saluto a tutti gli ex lsu, inno

    RispondiElimina
  38. Le scuole dove lavoriamo sono statali ,se non si pulisce non si adempiono certi doveri .Mie' successo che mi hanno sostituito solo per 4 giorni e' successo un pandemonio .Alle persone che sono andate al mio posto gli e' stata fatta la lettera di richiamo poiche' ci sono bambini piccoli ,figuriamoci se c'e gente che non ci va per nulla a pulire .Pero' bisogna dire che e' una vergogna ,come si fa pretendere i nostri diritti .Puoi fare i paragoni che vuoi ,ma ognuno e' responsabile delle proprie azioni .EX LSU LAZIO

    RispondiElimina
  39. per l'anonimo delle 9.20 e altri in precedenza
    ma siete veramente ns colleghi o intrusi che vogliono screditare l'intera ns categoria???!
    a me non risulta che nelle scuole dove LAVORIAMO noi le stesse siano sporche semmai questo. accade dove non puliamo noi.Io pulisco 700mq ogni giorno e non ho avuto (fino ad adesso) mai richiami nè verbali nè scritti.Tantomeno ne hanno avuti i colleghi della mia zona.
    Buona domenica a tutti.
    P.S.In ogni gregge c'è una pecora nera.
    Arturo della prov. di SA.

    RispondiElimina
  40. Ho aperto il blog e mi aspettavo un sacco di commenti alla mia del 25 marzo ore 12:46 ma nulla anche se la mia domanda o meglio la mia proposta era riferita sopratutto ai colleghi responsabili del blog nulla........
    e allora ho capito che i pecoroni, (così come vengono chiamati da Nadia alcuni colleghi che nn fanno niente per la nostra causa) sono sempre anticipati dai CAPOGREGGE.
    Arrisentirci.

    RispondiElimina
  41. e la prima volta in vita mia, che sento di carabinieri che controllono l'orario di lavoro del'operaio di una azienda privata. qualsiasi azienda e libera di far lavorare il lavoratore per 4 ore al giorno e pagargliene 10 i soldi sono suoi e puo fare quello che vuole...i carabinieri potrebbero dire: ma questo e un apalto statale e sento odore di brogli. ma allora e l'azienda che deve essere cacciata a calci nel cu..e denunciata non certo i lavoratori ..lsu provincia di napoli

    RispondiElimina
  42. antonio..quello di prima...27/03/11, 12:25

    come al solito non avete capito un ca......
    ma se è stata l'azienda a chiamare i carabinieri per fare un controllo . visto che l'azienda non puo' controllare tutti...in questo modo l'azienda ha tutti i motivi per levarsi dalle balle le persone che in questi anni si sono cullati a non fare niente convinti che si potava fare i porci comodi loro... ci vuole tanto a capirlo???????

    RispondiElimina
  43. Salve, scusate l'intrusione sn un ex collega in pensione da un anno ho sentito dire che il santo padre va dicedo che i precari sono da difendere e non da licenziare anzi vuole che questo dramma per le famiglie italiane venga risolto dal governo detto questo pensavo cari ex colleghi di attivarvi presso le varie comunità religiose mi sembra una buona idea o no?
    Poi se non ricordo male circa 2 gioni fa ho letto ricorsi vinti dai precari cira una trentina causa vinta in 2 anni dalla UIL che potrebbe scatenare e mi sembra gia in corso altri ricorsi non so se potreste rientrare anche voi cari colleghi.
    Se gentilmente l'amministratore del blog si può informare su questa causa vinta dalla UIL un saluto a voi tutti e un grande AUGURIO
    Mi firmo EX LSU

    RispondiElimina
  44. Già fatto ex lsu delle 13,05 si sono anche fatti i ricorsi con la causa mantovani ,ne abbiamo ampiamente parlato mesi fa..riguardo al commento del leccese
    già fatto anche quello in tutte le regioni nn solo a Roma, compreso lo scrivere a tutte le trasmissioni tv e a tutti i giornali possibili e immaginabili...mi verrebbe da chiederti tu che chiami pecoroni noi cosa stai facendo ...noi sono due anni che ci facciamo il mazzo in tutta italia fra riunioni e organizzazioni di scioperi, presidi, cause, ricorsi e quant'altro.....e tu ???

    RispondiElimina
  45. X INNO e rino
    La direttiva 103 prevede l'avvio di una gara
    provvisoria si dice con sistema COTTIMO FIDUCIARIO ...significa che i Dirigenti scolastici, in attesa della gara Consip del 2012, bandiranno in ogni circolo didattico le gare a partire da settembre 2011...la gravità di queste gare provvisorie consiste dal fatto che i fondi non verranno dati più per il numero effettivo dei lavoratori addetti ai servizi di pulizia (storici ed ex lsu) pari a 25000 persone , ma verrranno dati sul numero dell'accantonamento dei posti ata (il 25%) pari a 11800 posti...cioè se prima davano 600 milioni per l'esternalizzazione del servizio adesso ne danno 300 milioni, questo determinerà una riduzione del salario degli ex lsu (pressapoco 25 ore settimanali). In più i dirigenti hanno facoltà di appaltare o decidere anche di non farlo preferendo di pagare lo straordinario agli ata (anche se filisetti e pizza ci riferivano che loro non lo permetteranno, ma cmq di fatto nella direttiva ai dirigenti viene data anche questa facoltà) senza contare poi che da giugno nei due mesi estevi non vi è alcuna copertura finanziaria....saluti

    RispondiElimina
  46. x antonio scusa non avevo capito chi a mandato i carabinieri....ma comunque mi sembra strano, perche la ditta in questo modo a perso 7 galline dalle uova d'oro..si puo spiegare solo con il fatto che armai le ditte stanno agli sgoccioli..ex lsu provincia di napoli

    RispondiElimina
  47. purtroppo la ditta non ha perso le 7 galline perheloro continuao a prendere i soldi per i 14000 mila unita di 10 anni fa che dovevano ripartire nel futuro monte orario ma fatto anche se adesso siamo 11800 percela societa dee sempre provvedere a pulire quei locali

    RispondiElimina
  48. anonimo del 26 marzo delle ore 19:04
    Inutile che dici: Scusa non voglio offenderti, che prendi pure per il culo, scusa per la parola..Se siamo dei pulitori un motivo ci sarà..molti come me non hanno neanche frequentao la scuola media perche già da piccolo andavo a lavorare perchè i soldi a casa erano pochi e non mi vergogno a dirlo..
    è inutile che quindi insulti e dici questo alla gente perchè se avevi studiato non ti trovi di certo adesso a fare il pulitore..a tei professò. ciao và
    mino

    RispondiElimina
  49. grazie maurizio x l'informazione, tu sempre
    gentile e chiaro nelle spiegazioni,
    speriamo che non permettano una cosa del genere da parte del governo,io sono del parere che vada a buon fine quello che proponette voi rdb. ciao, inno

    RispondiElimina
  50. circola voce che faranno dei controlli in tutte le scuole dove operano l'inprese di pulizie mandati dal m.p i., voi ne sapete niemte? occhio rga sono tutti contro di noi la nosta cara amica vuole dimostrare con i fatti che aveva ragione in guadia

    RispondiElimina
  51. Si è molto probabile che li faranno i controlli dopo 10 anni mi sembra giusto adesso cercano di trovare qualsiasi cosa contro di noi! ma i controlli li facciano su tutto non solo sull'orario che vedano tutte le irregolarità che spesso non dipendono da noi operai....

    RispondiElimina
  52. Sono la persona che ha scritto sul blog alle h.9,20 .Sono una ex LSU del Lazio ,non voglio screditare nessuno probabilmente sulle persone di cui sto parlando e so che leggono sul blog si riconoscono .Vi dico che lavoro sola in una scuola dove c'e' una elementare ed una materna ,le persone che mi hanno sostituito (3 ) neanche i banchetti della materna hanno pulito ,ma questo in modo da creare un po' di casino e vi diro' di piu' che hanno cercato di far ricadere la colpa sopra di me .Purtroppo le carogne stanno in tutti i settori e lavori .Vi posso altrettanto dire che qui ci sono scuole che le colleghe hanno ripulito in modo eccellente ,ci puoi anche mangiare per terra ,quello che non succederebbe con le tanto decantate bidelle.E' vero c'e' qualche pecora nera e so anche che sono controllate poiche' hanno creato disagi .Adifferenza di quella mamma che ha scritto sul blog che era contenta che ci mandavano via ,ho parlato con genitori che sono molto preoccupati se ci mandano via ,perche' sanno che tornano indietro con le bidelle che non puliscono .EX LSU LAZIO

    RispondiElimina
  53. a napoli il 29/03 20011 c'e una manifestazione chi vuole partecipare ........e' alle dieci a piazza garibaldi ....a dimenticavo se la cosa non si aggiusta ce ne andiamo tutti in libia

    RispondiElimina
  54. No se la cosa non si aggiusta qua diventa come la libia al sud già sopravviviamo a stento se licenziano altre 13500 persone non so che succede ognuno si assuma le proprie responsabilità "Mors tua vita mea"

    RispondiElimina
  55. Io vi manderei in libia a tutti voi dei confederali IO NON SONO NAPOLETANO MA SE LO FOSSI NON CI SAREI VENUTO LO STESSO IL 29 CON UN BRANCO DI VENDUTI E ANCORA CI ANDATE A FARE GLI SCIOPERI ?
    MA CI ANDATE PERCHE' COSTRETTI O COSA ? NON CAPISCO, VI ACCOLTELLANO MA VOI SEMPRE AL LORO FIANCO!!!
    O SIETE MASOCHISTI O STUPIDI!

    RispondiElimina
  56. Io ai Confederali gli requiserei le loro Sedi che sicuramente sono ottime per essere adibite a Istituti Scolastici.Questi Confederali devono ringraziare i poveri Lavoratori che hanno perso la Vita nelle battaglie dei Diritti e la Dignità e di questi martiri che subentra la loro fortuna.

    RispondiElimina
  57. via i confederali cancellatevi adesso siamo ancora in tempo per vincere la battaglia

    RispondiElimina
  58. Le vostre spacconate non le scrivete sul blog IO QUI...IO QUA ma fate ridere se siete cosi' forti dato che siete cosi bravi date le soluzioni giuste e noi vi seguiremo .EX LSU

    RispondiElimina
  59. ecco la prima soluzione convinci piu persone possibili a cancellarsi dalla ficams cgil ed e gia un grosso risultato.

    RispondiElimina
  60. Io direi aiuta i colleghi a capire cosa è scritto nei documenti e fatti portavoce di ciò che i confederali tramano alle nostre spalle. La reazione verrà da sè.

    RispondiElimina
  61. ciao a tutti sono un x lsu scuola della provincia di salerno precisamente colliano volevo sapere la sede del USB piu vicino al mio paese ve ne sarei grato per l'informazione.

    RispondiElimina
  62. Caro maurizio un preside si puo' rifiutare di fare ste benedette gare! e se e si!! che fine fanno gli ex-lsu che da anni sono stati in quella scuola? per favore rispondi o tu , o qualche altro che mi sappia dare sta risposta , grazie .

    RispondiElimina
  63. Per il collega di colliano delle 23:45 basta cliccare sul web usb salerno ed avrai le informazioni che desideri. Con l'occasione ti informo che proprio sabato 26 marzo un gruppo di ex lsu scuola tra cui anche una rappresentanza della tua zona (presenti anche alle riunioni di Colliano che abbiamo organizzato purtroppo senza molto successo non molto tempo fa) ha avuto un incontro con Maurizio Napoli coofondatore del blog ex lsu ata ed attuale responsabile usb.
    Posso assicurarti che è stata una esperienza positivissima (chiedi ai tuoi colleghi che mi hanno dato la soddisfazione di aderire all'invito di partecipare a detto incontro) altro che le deludenti e inconcludenti rarissime assemblee che abbiamo con il
    nostro COMITATO D'AFFARI CGIL.
    Caro collega sono sicuro che venti giorni fa eri presente anche tu, allora accendemmo una fiammella che fortunatamente qualcuno di noi ha tenuto ancora accesa vi esorto tutti.per il ns bene e dei ns figli.a far si che questa fiammella diventi un fuoco.
    SVEGLIAMOCI organizzando delle ns riunioni e confrontiamo le ns proposte, sicuramente avremo risultati migliori di quelli ottenuti fino ad ora.
    P.S. Maurizio è sempre disponibile.
    buonanotte da arturo della prov. di salerno

    RispondiElimina
  64. Grazie per la risposta Maurizio cmq vi posto l'articolo letto dal GIORNALE DI SICILIA.IT/SCUOLA
    Una setenza del tribunale di Genova apre la strada ad una raffica di causa. Il ministero dell'Istruzione dovrà stabilizzare in Liguria 15 addetti e pagare un maxi risarcimento.
    PALERMO. Una sentenza del Tribunale di Genova apre la strada ad una raffica di cause per i precari della scuola. In Sicilia sono già pronte 2500 domande. Mezzo milione di euro a quindici precari della scuola ligure come risarcimento per la mancata stabilizzazione dopo molti anni di contratti a termine: una sentenza record (il maggiore risarcimento mai pagato in Italia) che rischia di aprire una maglia gigantesca nella vicenda degi precari storici che occupano cattedre e posti da ausiliari. Nell'Isola la scuole del governo ha falcidiato posti di docente e Ata: per il prossimo anno scolastico previste 2534 cattedre e 1600 posti Ata in meno. E ci sono già 2500 richieste presentate alla Flic Cgil per proporre un ricorso
    mi firmo ex lsu in pensione

    RispondiElimina
  65. SEGUE ARTICOLO DA UN ALTRO GIORNALE
    ROMA - Il tribunale del Lavoro di Genova ha stabilito che lo Stato dovrà risarcire con 500.000 euro 15 precari della scuola che avevano fatto causa per la loro mancata stabilizzazione, attraverso l'azione legale promossa dalla Uil. A ognuno dei lavoratori è stato riconosciuto un risarcimento di 30 mila euro, come si legge nel dispositivo 520/2011 della sentenza, pari a 15 mensilità dello stipendio più diversi arretrati. La cifra è stata calcolata in base al percorso di carriera e all'anzianità professionale dei ricorrenti, e all'illegittimità dei contratti a cui sono stati costretti i precari (tre annualità di contratto a termine per coprire sedi vacanti).

    "È una sentenza fondamentale nel panorama del precariato – ha detto l'avvocato, Massimo Pistilli – perchè afferma l'illiceità della reiterazione di contratti a termine rinnovati per almeno tre anni finalizzati a coprire sedi vacanti. Riguarda, quindi, circa l'80% dei 140mila precari della Pa".

    La sentenza del Tribunale di Genova fa leva sulla direttiva 1999/70/Ce, che fissa alcuni principi comuni a tutti gli Stati Ue in materia di lavoro a tempo determinato. Se un risarcimento di questo genere dovese essere pronunciato per solo 100mila precari l'esoborso per lo Stato sarebbe di circa tre miliardi. "In Liguria – ha spiegato Corrado Artale, segretario generale della Uil Scuola Liguria – hanno presentato ricorso circa 450 lavoratori": c'è tempo fino al 31 dicembre.

    RispondiElimina
  66. volevo sapere cosa centriamo noi con queste circolari ,riguardanti i precari di genova?

    RispondiElimina
  67. X il collega di Colliano (SA)
    ti scrivo la mia e-mail per scambiarci per posta elettronica i nostri numeri telefonici:

    maurizionapoli1@live.it

    ti suggerisco collega inoltre di cogliere quanto ti ha proposto Arturo...è utile che in questo mmomento vi riuniate per organizzare iniziative utili a migliorare le condizioni lavorative di noi ex lsu.
    Come diceva Arturo, mi rendo disponibiloe a presenziare riunioni da voi organizzate.

    Ringrazio Arturo, Nicola e tutti i colleghi che hanno partecipato alla riunione di sabato.

    saluti

    RispondiElimina
  68. mi chiedo e vi chiedo se è possibile che ancora oggi, dopo dieci anni, ancora non sapete a quale categoria appartenete.
    Il ricorso vinto a Genova di cui si sta tanto ciarlando, (e con falsi entusiasmi), purtroppo non riguarda la nostra categoria, ma i soli precari della scuola. Per chi non la vuole ancora capire, noi siamo solo e soltanto ex lsu, i precari sono quelli che hanno o hanno avuto contratti a tempo determinato con la scuola, (quelli che hanno diritto a fare domanda di inserimento in graduatoria). Purtroppo, questa è la dura realtà.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  69. Penso e ripenso alla riunione di lavoratori ex LSU che si è svolta a Maglie giorno 25 di Marzo dove erano presenti i rappresentanti sindacali più rappresentativi. Ascoltando le loro parole è sentirsi dire che qualcosa deve cambiare altrimenti succederà una "guerra civile" mi viene da pensare quanto si stanno preoccupando per davvero questi signori, ora che stiamo quasi alla frutta. E’ veramente vergognoso che non si faccia più informazione ma solo pappagallismo. E’ inconcepibile che un sindacato nato per difendere i lavoratori non dica le cose veramente come stanno. Non è giusto che si parli di 26.000 LSU della scuola, quando siamo appena 12,500 persone, senza nulla togliere agli appalti storici che sono cosa differente dalla nostra, noi tutti non siamo un peso per la società, non è
    giusto ripetere che i LSU sono dei semplici disoccupati senza esperienze di
    lavoro e che soprattutto comportano un grave esborso per lo Stato di svariati mila euro l'anno.
    Un Ministro della Repubblica non può affermare che le aule sono sporche pur pagando le imprese di pulizia, se non verifica di persona cosa hanno prodotto questi LSU in tutti questi anni. La verità in questa faccenda è un’altra, lo Stato è l’unico che ci guadagna con questa condizione di precariato, infatti, sfrutta 26.000 cittadini italiani, pagandoli una miseria, non garantendo nemmeno i contributi,
    Diciamocelo francamente per il governo questo è solo uno dei tanti affari, che
    gli consentono in oltre di tenere sempre sotto pressione l’elettorato, vedasi le
    scadenze delle proroghe nel tempo.
    Io credo che il Signor Ministro della Pubblica Istruzione conosca la verità insieme ai confederale CGIL, CISL e UIL.
    Invito dunque tutti i lavoratori, ad affrontare i problemi dei EX LSU con maggiore maturità e serietà e non superficialmente così come si è
    fatto sino ad oggi, cioè facciamo ancora in tempo a ritirare immediatamente con un telegramma le deleghe ai confederali e dare spazio a chi mette nero su bianco, sperando in una rapida quanto seria soluzione di questo precariato mi auguro che coscienziosamente tuti voi lo facciate, grazie a tutti gli EX LSU, perchè un giorno pure noi possiamo dire che ce l'abbiamo fatta.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  70. Ma questi precari di Genova erano ex lsu oppure altro ,poiche', si noi siamo precari ma con un contratto non so se noi ex lsu possiamo fare una richiesta di risarcimento.EX LSU LAZIO

    RispondiElimina
  71. vi seguo da tanto tempo e ho deciso di scrivervi, sono anche io en ex lsu ata e lavoro in un liceo da 1995 e anche io dal 2001 sono alle dipendenze di una ditta locale della mia citta'naturalmente per conto della ciclat. ora mi chiedo: negli ultimi mesi abbiamo sempre parlato di questo famoso piano di ottimizzazione(tra l'altro c'era anche un verbale che cvonfermava tutto) ora la direttiva 103, ma insomma a cxhi dobbiamo credere? a cosa serve adesso fare una protesta domani al provveditorato?(credo si faccia in ogni capoluogo) i sindacati continuamente fino a pochi giorni addietro addirittura parlavano anzi ne erano certi che c'era la copertura fino a dicembre, e credetemi la gente ci crede.quando io spiego quello che leggo sul blog mi prendono per uno che dice frottole. ci vuole chiarezza. ci sono moltissimi problemi con le ditte locali.ho provato a scriverlo facendo anche nomi e cognomi ma mi cancellate subito i miei commenti. perche' non posso parlarne liberamente? ormai le ditte locali si sono defilate anche per quanto riguarda il rifornimento dei dsetersivi. perche? non posso dirlo e fare anche i nomi? gentilmente qualcuno mi risponda.grazie

    RispondiElimina
  72. a brindisi e provincia gli ex lsu sono sono sempre all'oscuro di tutto, mai una convocazione per uno sciopero o una protesta(e non e' colpa delle scuole) addirittura alcuni ex lsu ata sono dei sindacalisti e dal 2001 nemmeno si presentano al lavoro daccordo con le ditte, fino a pochi giorni fa' secondo loro andava tutto bene ora all'improvviso una convocazione per domani sotto al provveditorato agli studi. ormai sara' scontro si ma con loro. se qualcuno e' interessato posso fare i nomi e naturalmente anche il mio

    RispondiElimina
  73. Carissimo amico delle 18.15 non credere a quello che dicono i sindacati confederali, ci hanno venduto dal 2001 dal 1 Luglio siamo fottuti.
    (Galatina è presente)
    http://www.febearadio.it/area-news/8275-calabria-il-ministero-dice-no-alla-mediazione-pi-di-1-000-nelle-scuole-calabresi-i-posti-di-lavoro-a-rischio-il-consigliere-regionale-gianluca-gallo-sollecita-lintervento-della-giunta-regionale/

    RispondiElimina
  74. Nadia(LAZIO)28/03/11, 18:49

    Vedo che le contraddizioni di CGIL,CISL e UIL stanno uscendo fuori.E' vero, fino a ieri,per loro, tutto era a posto mentre, proprio sulla direttiva 103, l'USB il 15 febbraio era in sciopero con i lavoratori in tante regioni del centro-sud, Sicilia e Sardegna, per allertare tutti i politici e i prefetti territoriali dell'enorme taglio che subiremo dal 30 di giugno.C'è chi oggi inizia a capire...non è tardi ragazzi...ancora oggi la linea confederale non è chiara: oggi,in provincia di Frosinone la Cisl ha detto a delle colleghe che il 5 si va a Roma perchè la situazione è gravissima, la proroga non può essere data per legge(era la loro richiesta il 22 Marzo all'incontro con il Miur) e quindi c'è bisogno della manifestazione del 5 per chiedere gli ammortizzatori sociali (luglio e agosto). Io mi auguro che non mi abbiano riferito esattamente le cose, però vorrei sapere: COSA VANNO A CHIEDERE I CONFEDERALI IL 5 APRILE A ROMA? Se non possono chiedere la proroga degli appalti COSA CHIEDERANNO? Certo se portano i lavoratori a chiedere gli ammortizzatori sociali significa che PER LORO LA PARTITA E' CHIUSA... Qualcuno può dire qualcosa di più? VORREI, A QUESTO PUNTO CONOSCERE LA PIATTAFORMA PER IL 5 APRILE DI CGIL,CISL e UIL...ciao NADIA

    RispondiElimina
  75. che dal 2001 sulla nostra pelle di ex lsu hanno mangiato sia i consorsi che le ditte locali con il subappalto e' chiaro a tutti noi,ci sono realta' locali(ditte) che risparmiano su tutto ormai nemmeno piu' detersivi e noi comunque dobbiamo pulire e loro ingrassano. sono loro la nostra rovina. ormai lo sanno tutti pero' non si puo' parlare perche' i sindacati non ce lo permettono e sono daccordo con le ditte locali. in fondo c'e' veramente un grande spreco di risorse a danno di noi che guadagnamo 800 euro al mese. queste ditte ci hanno rovinati a tutti sarebbe ora di gridarlo ad alta voce facendo anche i nomi. ha ragione l'amico di brindisi e' uno schifo. e' questo il vero problema e se veramente dovremo pagare sulla nostra pelle in molti pagheranno con noi in fondo per tantissimi di noi e' l'unico lavoro e alla nostra eta'(visto che i piu' giovani di noi hanno 45 anni)trovare un nuovo lavoro sara' quasi impossibile quindi sara' scontro durissimo tanto non habbiamo piu' niente da perdere

    RispondiElimina
  76. o sentito che vogliono la proroga di un altro anno, poi non si sa..............

    RispondiElimina
  77. All'anonimo delle 18,15
    Carissimo collega ..anzitutto voglio tranquillizzarti che noi non cancelliamo alcun commento, e per quale motivo poi dovremmo farlo. Succede alle volte che il blog stesso avendo un sistema di protezione anche per lo spam, consideri il tuo commento una minaccia e quindi te lo elimina autonomamente, ma tu fai in questo modo salvati sempre il commento prima di postarlo sul blog e se vedi che si cancella tu ripostalo fino a quando il blog non te lo prende...succede anche a me personalmente non sei il solo.
    Per quanto riguarda l'ottimizzazione quella rimane...la subiremo a settembre con l'applicazione della gara provvisoria infatti abbiamo spiegato più volte che con l'applicazione della direttiva 103 non solo avremo una riduzione del salrio , ma avremo anche un aumento dei carichi di lavoro (l'ottimizzazione del servizio) e chi dovrà essere spostato verrà spostato.
    Per quanto ti riferiscono i confederali NON COMMENT non farmi ripetere cosa penso di loro ormai credo sia chiaro....saluti.

    RispondiElimina
  78. Napoli ore 9 del 29/03/2011 manifestazione piazza garibaldi

    RispondiElimina
  79. per l'amico delle 18,15 anche io sono di brindisi e i nomi li metto io. domani FERNANDO TOMA E PINO BARI NE DOVRANNO RISPONDERE PERSONALMENTE DELLE CHIACCHERE CHE DICONO. la gente capira' a chi si e' affidata e devono sapere che non si scherza sulla pelle degli altri.

    RispondiElimina
  80. all'amico delle 20.01 se state vicino al porto buttateli in mare
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  81. Trovo vergognoso che i lavoratori debbano trovarsi a lavorare in una condizione assurda, senza certezze future, senza alcuna garanzia.Trovo scandaloso che le nostre istituzioni ci ritengano invisibili, al punto di snobbare ogni nostra richiesta.
    Oggi,visto il perdurare di questa situazione,vista la totale mancanza di volontà nel voler affrontare la questione, sarò costretto a esprimere con un gesto estremo tutto il disagio mio, dei miei colleghi e delle nostre famiglie.Dobbiamo incatenarci sotto la sede del Miur,in via Trastevere a Roma,e qui rimarrò fino a quando le mie istituzioni non mostreranno sensibilità nei confronti di tutti i lavoratori Exlsu.Colleghi è arrivato il momento ultimo di scaricare tutta la ns. rabbia accumulati in tanti anni,in primis verso i sindacalisti che ci girano attorno e che dobbiamo prendere x la gola violentemente e senza pietà,questi ci hanno tolto tutto anche questo poco che avevamo,ed ora non resta che portarli alle strette.....exlsu disperato pronto a tutto.

    RispondiElimina
  82. Amen collega delle 20.58 dobbiamo fare cosi il 5 andiamo la sotto al miur non c'è ne fotte della sigla sindacale incateniamoci facciamo succedere il finimondo solo cosi ci vedranno!!!

    RispondiElimina
  83. sono rino alla busta di questo mese troveremo allegato le lettere di mobillità.il 5 forse cè lo siopero a roma uniamoci tutti mettetevi i cashi da motocicletta adesso adesso andiamo a fare la guerra , la defono finire con la nostra pelle basta ,portatevi le scope come mazze,poi vedrete che parleranno anche la rai di noi ,incendiamo roma la gelmini deve trovare un rimedio per noi ci anno rotto il cazzo lo stato i sindacati i politici andiamo a parlare noi con la miur senza sindacati .

    RispondiElimina
  84. la mico di brindisi percaso sei iscritto con la csl .

    RispondiElimina
  85. Hai ragione rino si andiamo la e facciamo vedere che esistiamo! hanno rotto il cazzo veramente ci stanno facendo vivere di crepacuore sti figli di puttana
    mario ex lsu provincia di napoli

    RispondiElimina
  86. sono rino tanto che abbiamo da perdere ci stanno togliendo il piatto di pasta ci stando mandando a la rovina a dimenticavo mettetevi i para colpi con il poresterolo fate i triscioni e poi dobbiamo scidare contro i ai sindacati merda siete e merda resterte ,ci vuole un grido un grido come la curva dello stadio di napoli e noi pugliesi vistiamo accanto

    RispondiElimina
  87. il 5 tutti a roma le sigle sindacali non ci interessano dobbiamo salvare il nostro lavoro e a chi dice di non partecipare allo sciopero il 5 a altri interessi PERSONALI

    RispondiElimina
  88. Non avete capito un cazzo...
    Se volete andarci a Roma andateci non il 5 ma un giorno quando decidete voi ma se andate il 5 fate il gioco di cgil-cisl e uil E VI FOTTONO !!!!
    MA CHE CAZZO FREQUENTATE QUESTO BLOG DA ANNI E NON AVETE CAPITO UN CAAAAZZZZZZOOOO!!!

    LASCIATELI SOLI ALLE LORO MANIFESTAZIONI SOLI CON I LORO DELEGATI CHE POI SONO ANCHE RESPONSABILI AZIENDALI CHE GUARDA CASO SI STANNO PRODIGANDO TANTISSIMO A MOBILITARE LE PERSONE MA SOLO PER SALVARE IL CULO AI CONSORZI.....SVEEEEEGLIAAAAAA!!!!!!

    RispondiElimina
  89. Ragazzi! Da tutta Italia tempestiamo di e-mail Santoro di Annozero.
    Chiediamo di fare una trasmissione in contraddittorio con la Gelmini.
    Facciamo sapere a tutti gli italiani chi siamo, cosa facciamo ma soprattutto quanto guadagnamo! Noi che, con pochi attrezzi e senza stipendio, GARANTIAMO QUOTIDIANAMENTE L'APERTURA DEI CANCELLI DI TUTTE LE SCUOLE DELLA REPUBBLICA ITALIANA.

    Forza ragazzi da domani mattina tempestiamo di e-mail Santoro.
    2CircoloUsb

    RispondiElimina
  90. ma dove cazzo andiamo da soli come si organizza se manco l'usb porta piu di 150 persone cosa pensi che possiamo fare qual'è l'alternativa?
    il 5 tutti a roma non importa la sigla sindacale ma nn restiamo ad aspettare che ci distruggano inermi

    RispondiElimina
  91. ciao Arturo grazie per i tuo sugerimento. si a quelle riunioni c'ero anch io ma come hai potuto costatare tu stesso i colleghi del circolo di colliano e dintorni hanno paura perche i sindacati in qualità della CGL che ha la maggioranza delle tessere li ha minacciati di nonn assisterli più se partecipavano a quelle riunioni. io vorrei che una delegazione degli USB facesse un giro nelle nostre scuole per far capire la gravita della situazione in cui ci troviamo perche la CGL sta solo raccondando un sacco di fesserie. ciao a presto collega di COLLIANO.

    RispondiElimina
  92. Siete dei sindacalisti del cazzo confederali che postate sul blog
    colleghi non dategli retta che lo prendessere a quel posto , devono rimanere soli il 5 soli con i loro lecchini che ci hanno portato a questo punto...
    l'alternativa è usb ma se ANDATE SEMPRE CO STI CAZZO DI CONFEDERALI E' NORMALE CHE USB NE PORTA POCHI!!!
    MOBILITIAMOCI CON IL SINDACATO USB PER MANDARE A CASA I CONSORZI!!!!

    RispondiElimina
  93. Colleghi in questo momento fate l'esatto contrario di quello che vi dicono di fare CGIL CISL E UIL

    2CircoloUsb

    RispondiElimina
  94. la usb cosa ci propone?

    RispondiElimina
  95. Nadia(Lazio)28/03/11, 23:23

    INSISTO....VOGLIO SAPERE CON QUALE RICHIESTA CGIL, CISL e UIL PORTANO IL 5 APRILE I LAVORATORI A ROMA...LA PROROGA NON LA POSSONO PIU' CHIEDERE PER LEGGE...COSA PENSANO DI CHIEDERE IN ALTERNATIVA ALLA DIRETTIVA 103? CE L'HANNO 1 PROPOSTA DA FARE? L'UNICA PROPOSTA ALTERNATIVA E'LA NOSTRA ASSUNZIONE NEL PERSONALE ATA...MA NON PORTANO QUESTA RICHIESTA AL MIUR...CHIEDERANNO GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI...

    RispondiElimina
  96. Cosa ci propone?

    La stabilizzazione!

    2CircoloUsb

    RispondiElimina
  97. All'inizio di Apile uscirà il comunicato USB sulle azioni sindacali da intraprendere
    intanto l'usb sono mesi che sciopera e propone di seguirlo per l'ASSUNZIONE ATA e ora non è che perchè lo dicono cgil,cisl e uil dobbiamo come i pecoroni seguirli
    vi lamentate, li considerate dei venduti e poi ogni volta vi fate infinocchiare dalle parole che vi dicono MA CHE CAZZO VI IPNOTIZZANOOOO ????

    RispondiElimina
  98. Nadia. Lasciali perdere Cgil Cisl e Uil loro lottano per non perdere i loro privilegi, i loro interessi ecc. ecc.
    "CircoloUsb

    RispondiElimina
  99. Nadia(LAZIO)28/03/11, 23:38

    L'USB SA CHE I GIORNI CHE MANCANO AL 30 GIUGNO SONO GLI ULTIMI GIORNI POSSIBILI PER LOTTARE E OTTENERE LA NOSTRA ASSUNZIONE...L'USB STA AGGREGANDO I LAVORATORI; PUNTA AD UNA FASE DI RIVENDICAZIONE VERA....SARETE TUTTI CHIAMATI,CONOSCENDO ESATTAMENTE LA RICHIESTA DA PORTARE,CON LA FORZA DI OGNUNO DI NOI,FINO ALLE DELICATISSIME ORECCHIE DEL MINISTRO GELMINI...ASSUNZIONE!!!!

    RispondiElimina
  100. "Ciò che più importa è che il popolo, gli uomini tutti perdano gli istinti e le abitudini pecorili che la millenaria schiavitù ha loro ispirato ed apprendano a pensare e ad agire liberamente." (lapide nel giardino comunale sul posto di Pozzuoli).

    2CircoloUsb

    RispondiElimina
  101. all'anonimo delle 21,40 l'amico di brindisi dice che la tessera sindacale e' stata annullata gia' nel 2001 in occasione dell'inizio di questa farsa,altro che cisl.non serve andare a roma, bisogna cominciare gia' domani sotto i provveditorati

    RispondiElimina
  102. Nadia(Lazio)28/03/11, 23:51

    Io so bene come ci hanno "rappresentato"in questi anni...ma ai lavoratori, che in questi giorni vengono chiamati per il 5, dicono solo:siete licenziati,dobbiamo andare a Roma a salvare "la pagnotta"...magari otteniamo gli ammortizzatori per luglio e agosto.CHE VOR DI'. Questi, se così è,non hanno più proposte per salvarci.Potrebbero solo chiedere l'assunzione e non lo faranno mai...e proprio adesso decidono di fare una manifestazione...proprio adesso che non stanno chiedendo niente.Per gli ammortizzatori è pensiero del MIUR, non ci servono loro. MA SE PARLANO DI AMMORTIZZATORI vuol dire che non portano i lavoratori a Roma CONTRO LA DIRETTIVA 103...Significa che l'hanno accettata, tanto il 22 sono riusciti ad ottenere garanzie per le ditte e tanto basta...è una NAUSEA infinita

    RispondiElimina
  103. Nadia non ti arrabbiare. Iniziamo a creare problemi alle scuole.
    Non aspettiamo a giugno perchè poi sarà troppo tardi per attuare una qualsiasi azione.
    2CircoloUsb

    RispondiElimina
  104. Ragazzi iniziamo a lasciare i locali delle scuole sporchi. Noi valiamo meno dei Russi degli Ucraini, dei Rumeni? E' ora di dire basta.

    RispondiElimina
  105. mi auguro che gia' domani sia battaglia ai provvedirtorati,ma non tutti sanno e i sindacati prenderanno in giro tutti. come sempre

    RispondiElimina
  106. Piero
    Cari colleghi io e Giuseppe un altro ex LSU abbiamo spedito una lettera alle varie trasmissioni TV, ad alcuni giornali e giornalisti. Alcuni giornali la lettera l’hanno pubblicata. Io invito tutti voi di fare come noi. Io posto la lettera sul blog in tre tempi perché è lunga. Ognuno di voi può scrivere quello che vuole l’importante che la sostanza è identica e far conoscere il nostro dramma ai mass-media. Segue lettera.

    RispondiElimina
  107. PRIMA PARTE Piero

    Al Signor Giornalista o Direttore chiunque sia
    I veri schiavi moderni di una lobby di potere economico, politico, sindacali.
    La vera verità degli appalti di pulizie delle scuole
    La preghiamo di non cestinare questa lettera, e di rendere pubblica la nostra disperata situazione. Siamo 14.000 famiglie sull’orlo della disperazioni
    Scrivo per denunciare la nostra situazione, a noi nessuno ci ascolta, siamo come dei fantasmi, eppure esistiamo. Noi siamo gli schiavi moderni di certi poteri che invece di stare dalla parte degli operai, sono diventati i nostri sfruttatori. La nostra storia incomincia negli anni novanta alcune scuole erano gestite dalle Provincie e dai Comuni. In quegli anni i Comuni, le Provincie con progetti di LSU hanno assunto dei disoccupati per impiegarli a coprire i posti vacanti dove c’era bisogno di personale. Molti di queste unità, (15.0000), furono impiegati nelle scuole, per sostituire il personale Ausiliario, Assistenti, ATA, Custodi, Sorveglianti, ect.
    Sostituivamo il personale mancante nelle varie mansioni che avevano uno stipendio di 1.600.000 -1.800.000 lire il mese e in più i contributi versati all’INPS. Il nostro stipendio, di LSU, che ci veniva versato come un sussidio, era di 800.000 lire il mese e non eravamo ingaggiati, cioè lavoravamo al nero per conti degli Enti Pubblici, facevamo funzionare le scuole, con un enorme risparmio per le casse dei Comuni e delle Provincie, lavoravamo volentieri, sia per mancanza di lavoro, sia perché ci dicevano che alla fine ci regolarizzavano.
    Nel 2000 tutte le scuole passano sotto la gestione dello Stato. I signori del governo fanno una legge ad Hoc, quella di esternalizzare i lavori di pulizie delle scuole affidandole alle coop. Noi diventiamo vittime della complicità del potere, di alcuni politici dei sindacati CGIL, CISL, UIL, di famigliari, parenti e amici che sono a capo delle cooperative, gli vengono dati in affidamento gli appalti di pulizia, delle scuole di tutto il Centro Sud dell’Italia.

    RispondiElimina
  108. TERZA ED ULTIMA PARTE Piero
    La cosa che ci sconcerta è che di fronte a tutto ciò il Sottosegretario alla Pubblica istruzione On. Pizza e il Ministro Gelmini, preferiscono tagliare il lavoro e il servizio e difendere i buoni rapporti con le gerarchie sindacali e i potentati economici, anziché pensare alla collettività e ai lavoratori. Quella degli ex lsu ATA è la più grossa e la più inutile privatizzazione del mondo della scuola, ma anche la più sprecona! Abbiamo, infatti, dimostrato, dati alla mano, che l’assunzione diretta a tempo indeterminato del personale Ex LSU ATA, oltre ai numerosi vantaggi da un punto di vista della gestione legati alla tipicità del lavoro nelle scuole, avrebbero comportato e comporterebbe un risparmio sugli attuali costi pari a 74 milioni di euro annui, che consentirebbe l’assunzione anche di altro personale precario, il tutto, semplicemente eliminando la costosa intermediazione di manodopera rappresentata dalle aziende aderenti ai Consorzi nazionali aggiudicatari dell’appalto.
    La politica governativa di tagli alla Scuola e la linea di Cgil Cisl e Uil che difende a spada tratta il servizio in appalto e gli interessi delle aziende a continuare a gestire quest’affare di circa 400 milioni di euro, rischiano di
    diventare una formidabile pressa che schiaccerà i lavoratori anziché eliminare gli sprechi e dare stabilità al lavoro e qualità al servizio. La preghiamo in un suo interesse, siamo 14.000 più altre 12.000 famiglie sull’orlo di un vero e proprio dramma umano. NON CI ABBANDONA,
    Nella speranza di un Vostro interessamento vi porgiamo cordiali saluti.

    RispondiElimina
  109. Ragazzi! Da tutta Italia tempestiamo di e-mail Santoro di Annozero.
    Chiediamo di fare una trasmissione in contraddittorio con la Gelmini.
    Facciamo sapere a tutti gli italiani chi siamo, cosa facciamo ma soprattutto quanto guadagnamo! Noi che, con pochi attrezzi e senza stipendio, GARANTIAMO QUOTIDIANAMENTE L'APERTURA DEI CANCELLI DI TUTTE LE SCUOLE DELLA REPUBBLICA ITALIANA.
    Forza ragazzi tempestiamo di e-mail Santoro.


    http://www.annozero.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-5e39f909-2a39-4b2a-bb7d-002e4dc375b1.html

    2CircoloUsb

    RispondiElimina
  110. •per il servizio di pulizia esternalizzato, facendo seguito alla direttiva 103, sarà a giorni trasmessa una nota di chiarimenti operativi, comprensiva di facsimile di capitolati di appalto, sulle proroghe dei contratti e per consentire alle scuole interessate di procedere alla stipulta dei nuovi dal 1 settembre 2011 al 30 giugno 2012, nell'attesa che dal 2012 si provveda a livello nazionale.
    Bastardi di confederali vi odio, trattate la gente come capre BASTARDI ragazzi i giochi sono fatti.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  111. sono con rino ,al dila dei sindacati di apparteneza,giornno 5 andiamo a roma a fare casino,ribbeliamo roma e arrivato il momento,facciamolo per i nostri figli,qui va di mezo il pane.

    RispondiElimina
  112. ex lsu deluso29/03/11, 09:29

    sono daccordo con rino al dila delle sigle sindacali giorno 5 tuti uniti a roma anche se i giochi sono stati fatti NOI NON CI ARRENDIAMO

    RispondiElimina
  113. Buondi, leggendo vari commenti sul blog sono con il collega pensionato che diceva di informare le comunità religiose della nostra situazione perchè il "PAPA" sta dicendo diciamo politicamente che non vuole precariato e precari vediamo se gli arriva un valanga di lettere se anche LUI non si muove per noi è veramente la fine
    Se qualcuno di voi può avere indirizzi del
    Vaticano Vescovi ecc.. non mi sembra una cattiva idea tempestare nostri cari religiosi che durante le loro messe divilgano il vangelo vediamo se per la nostra categoria lo possono attuare
    IO nel mio piccolo lo sto facendo informando il mio parroco al limite provare non costa niente.
    Un saluto e vi augoro un buona giornata
    EX LSU ABRUZZO

    RispondiElimina
  114. Nadia(Lazio)29/03/11, 10:12

    Scusate...ma io proprio non ce la faccio a ignorare certi commenti...troppo ingenui. Che significa il 5 andiamo a Roma, non è importante la sigla sindacale? MA SE I CONFEDERALI NON CHIEDONO L'ASSUNZIONE, NON POSSONO PIU' NEANCHE CHIEDERE LA PROPROGA, E VISTO CHE VANNO A TRATTARE SULLA DIRETTIVA 103 E NON CONTRO QUESTA DIRETTIVA....MI FATE CAPIRE COME FATE A DIRE, ANDIAMO A ROMA, L'IMPORTANTE E' LOTTARE? E' IMPORTANTE ANCHE LA DELEGAZIONE CHE VA A TRATTARE CON IL MINISTERO, O CHE VI PENSATE COME FUNZIONA? Se siamo divisi è proprio sulle proposte...insomma,ma che tra noi ci stanno ancora creature che non riescono a vedere la differenza? Più di 60 anni fa o stavi con i fascisti o con i partigiani....mica era la stessa cosa...e meno male che non esistevano gli exlsu ata: SAI CHE CONFUSIONE!!!( l'esempio citato è solo sulla divisione delle idee, non è un riferimento politico),come dire ,io sono contro il nucleare e il 12 giugno vado a votare...non si può dire che votare SI o votare NO sia la stessa cosa...SOSTENETE L'ASSUNZIONE NEL PERSONALE ATA....SULLA DIRETTIVA 103 NON SI TRATTA...CHIEDIAMO L'ANNULLAMENTO DELLA DIRETTIVA 103.Nadia.

    RispondiElimina
  115. Nadia è vero quello che dici, pensi che facciamo in tempo a far ritirare questa direttiva? pensi se tutti gli iscritti si cancellassero in massa quanto sarebbe bello.
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  116. Beati loro, hanno lottato e hanno vinto.
    (Galatina è presente)

    http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=26615

    RispondiElimina
  117. Nadia sei troppo forte!
    Gli infiltrati sindacalisti nel blog si stanno affannando a pubblicizzare lo sciopero dei confederali ogni volta la stessa storia quando fanno lo sciopero loro commentano TUTTI A ROMA NON IMPORTA LA SIGLA SINDACALE,quando lo fa USB invece girano tra i lavoratori e dicono di non aderire allo sciopero bene IO MI AUGURO CHE I LAVORATORI VI OCCUPINO LE SEDI SINDACALI VI MERITATE QUESTO ED ALTRO VENDUTIIII!!!!

    RispondiElimina
  118. Ma come si fa a chiedere l'assunzione nel personale ATA se a Settembre rimarranno a casa altrettanti collaboratori scolastici?Non credete che se avessero voluto ci avrebbero assunto gia'nel 2001?Io sono d'accordo con chi dice di andare a Roma indipendentemente dalle sigle sindacali,se non altro x una civile protesta,x renderci visibili,x far sapere all'ITALIA INTERA la nostra triste situazione..,al momento opprtuno si faranno le dovute rese dei conti..,adesso bisogna lottare,FAR CAPIRE CHE NOI ABBIAMO I NOSTRI DIRITTI,AL DI LA' DEGLI SPRECHI CHE CI SONO STATI IN QUESTI ANNI,CHE NE ERAVAMO TROPPI lo si sapeva gia' dal 2001,nessuno ha provveduto a porvi rimedio..,adesso ne paghiamo le nefaste conseguenze..!!

    RispondiElimina
  119. cara nadia noi andiamo a roma per protestare contro la direttiva 103,e a protergerci quel misero stipendio che abbiamo,non credere alla germini quanto dice che soldi non cene sono,basta vedere i soldi che stanno utilizzando per accogliere gli exstra comunitari,e basta vedere come anno fatto uscire i soldi per il cinema,e tutta una manovra politica,indubbiamente la crisi ci sara pure,ma per il momento vediamo di salvare il salvabbile,perche se da luglio non percepiamo piu stipendio significa che siamo fuori definitivamente,per questo aderiamo alllo sciopero a romma ma per creare caos.

    RispondiElimina
  120. Nadia(LAZIO)29/03/11, 11:13

    Solo negli ultimi 15 mesi avresti avuto modo, di sostenere "gli sprechi" degli appalti in almeno una decina d' iniziative USB,scioperi nazionali...manifestazioni ecc. E CARTA CANTA. APPALTI =SPRECHI lo trovi scritto SOLO sui verbali, volantini e richieste USB. Se fossi bene informato, ma a questo punto visto che già ho spiegato la nostra piattaforma sul blog, dovrei dire...SE leggessi con più attenzione i post...avresti capito che noi accantoniamo il 25% dei posti dell'organico ATA. SE sviluppiamo 11800 a 36 ore...per le ore dei nostri contratti attuali(gli storici hanno contratti anche a 18 ore) otteniamo 18000 posti...facendo anche i prepensionamenti, con i 300 milioni stanziati e cacciando i consorzi possiamo essere assunti. I posti ci sono: sono quelli del 25%...non fate i fessi...sappiate almeno dire le cose come stanno.

    RispondiElimina
  121. ma perche non la finite di infiltrarvi nel blog come state ragionando voi e mi riferisco all anonimo delle 11 si capisce o che siete iscriti alla cgil o siete confederali ormai anche per voi e finita non vi crede piu nessuno

    RispondiElimina
  122. Un invito a PIERO..guarda che la seconda parte della lettera non c'è. E' venuta meno o è tutta postata? Grazie

    RispondiElimina
  123. Per il 2 usb le mail a santoro sono state mandate e nn hanno sortito nessun effetto se volete proprio vi ho già detto dovete andare vicino agli studi del programma solo così vi ascolteranno ma per far questo caro collega devi interpellare i colleghi del paese dove vi è lo studio ma sappi che se lo studio è a Roma troverai molti problemi nell'organizzare ciò e questo perchè a questi colleghi piace solo parlare e agire solo per portare deleghe e questo diglielo tu, a discapito di noi lavoratori. A buon intenditor poche parole.

    RispondiElimina
  124. x NADIA E COLLEGHI

    cacciamo da questo blog gli infiltrati sindacalisti confederali

    VIAAAAAA

    A ROMA NON CI VENIAMO VENDUTIIIIII!!!!

    ANDATECI CON I RESPONSABILI CHE POI SONO PURE SINDACALISTI E GUARDA CASO SOLO DI UGL-CGIL-CISL-UIL-ORSA
    NON CONOSCO UN SINDACALISTA DEL SINDACATO USB CHE SIA DIVENTATO
    RESPONSABILE AZIENDALE
    COME MAI ?????

    PERCHE' NON SONO VENDUTI COME VOIIIIIII!!!!

    RispondiElimina
  125. SALVE COLLEGHI,COME ORMAI SI PUò INTUIRE DAI POST CHE SI LEGGONO NEL BLOG,SIAMO CON I PIEDI NELLA FOSSA,AVREI UN IDEA PERCHè NON TRASFORMIAMO ROMA IN UNA LAMPEDUSA SIAMO 14000 PENSO CHE CI VEDRANNO,QUANTO MENO CI DARANNO DA MANGIARE PER UN PAIO DI GIORNI,E MAGARI CI DANNO PURE UNA CASA VISTO CHE SE RESTEREMO A CASA NON POSSIAMO PIù PAGARE I MUTUI,LA FINANZIARE LE BOLLETTE,VIVERE.UN NOSTRO COLLEGA EX LSU ATA PER DARE DA MANGIARE AI FIGLI E PAGARE IL MUTUO,LA NOTTE FA IL PANETTIERE,IN NERO NATURALMENTE.LA GELMINI DOVREBBE IMPARARE DA QUESTE PERSONE.LEI TANTO CON 12MILA EURO AL MESE NON PUò CAPIRE MINIMAMENTE COSA POSSONO ESSERE 900 EURO AL MESE FISSE PER UNA PERESONA NORMALE CHE DEVE MANGIARE E PAGARE TUTTO.CIAO ALEX (PA)

    RispondiElimina
  126. BARI, 28 MAR - Il governatore della Puglia, Nichi Vendola e l'assessore regionale alle Politiche della salute, Tommaso Fiore, hanno incontrato nel pomeriggio rappresentanti delle segreterie confederali di Cgil, Cisl e Uil "sulla questione delle internalizzazioni del personale precario delle società esterne operanti nelle Asl". E' detto in una nota della Regione. "Con i sindacati - rileva Fiore - abbiamo discusso del percorso per la riattivazione delle procedure per le internalizzazioni".Ora tocca a noi...............vai con la guerra colleghi,ormai non abbiamo più nulla da perdere....dobbiamo creare un guerriglia sociale fuori e dentro le scuole in modo da farci vedere e sentire.....

    RispondiElimina
  127. cari colleghe/i c'è una trasmissione su rai 3 la domenica in prima serata,REPORTER facciamoci sentire anke da loro,già una volta si sono accupati degli allora articolisti e confrontavano il nostri stipendi con gli impiegati regionale (sicilia)dciamogli ke togliendo i nostri stipendi non risolveranno i problemi ,ma togliendo gli stipendi d'oro dei cari ministri si,ad esmpioo BERTOLASO (protezione civile)il suo stipendi annuo è di 850 mila euro l'anno(dovremmo fargli l'elemosina mi sa) vogliono la guerra? è guerra sia

    RispondiElimina
  128. udite..udite... a brindisi abbiamo trovato i carabinieri gia' pronti ad intervenire naturalmente contro di noi ex lsu. E' FINITA PER DAVVERO

    RispondiElimina
  129. siamo un gruppo di ex lsu operanti nel vallo di diano vorremmo sapere come contattare usb per poterci iscrivere ferdinando da sala consilina

    RispondiElimina
  130. la parola d'ordine é:

    LOTTARE PER L'INTERNALIZZAZIONE

    Tutto il resto sono chiacchiere

    RispondiElimina
  131. Ai colleghi di Vallo di diano
    Riguardo al contatto con USB vi scrivo la mia e-mail contattatemi

    maurizionapoli1@live.it

    ci scambiamo i numeri di telefono per posta elettronica e ci organizziamo.

    Per il collega TATONNO.....
    azzz e dove eri fino ad ora ???
    ahahah certo collega tutto il resto sono chiacchiere buone per i servi dei padroni!

    saluti

    RispondiElimina
  132. scriviamo ai sindaci, ai prefetti, ai presidenti delle regioni e delle provincie bombardiamo di richieste il ministro dell'istruzione, il presidente della repubblica, della camera, del senato affinche ci sia un tavolo di discussione sulla internalizzazione.
    16 anni sono tanti. La gavetta l'abbiamo già fatta. Adesso è ora di dire basta un avolta per tutte. Per tutti coloro che si sentono lesi da cgil, cisl e uil: disdettate le tessere. Disdettate le tessere! senza alcuna paura: disdettate le tessere! Non togliete il cibo dalla bocca dei vostri figli per darli a questi La..oni

    RispondiElimina
  133. CARI AMICI EX LSU E TUTTI I DISOCCUPATI.... ISCRIVIAMOCI TUTTI ALLA U.S.B. CHE CI FARA' DIVENTARE TUTTI DIPENDENTI PUBBLICI.........CREDETE ANCORA ALLA BEFANA ALLA VOSTRA ETA'?
    SE LE COOPERATIVE FACESSERO I CONTROLLI SULL'ORARIO,SAREMMO TUTTI NELLA STESSA CONDIZIONE DI QUEI 7 DI CASAMASSIMA ... RINGRAZIALE

    RispondiElimina
  134. ma vattene a fare in culo anonimo delle 16,09
    tu e i tuoi amici confederali...


    un solo grido ASSUNZIONE ATA!!!

    VIA LE DITTE DENTRO GLI EX LSU!!!

    RispondiElimina
  135. è tutta politica come fate a non rendervi conto i consorzi se appartenevano a lega o pdl avrebbero messo piu soldi di prima noi siamo solo delle pedine internalizzarci certo ma figurati chi non lo vuole ma se neanche legalmente 10 anni fa ci hanno riconosciuto per loro cioe lo stato è assistenzialismo

    RispondiElimina
  136. A Catania un dipendente pulitore di 50 anni e padre di 4 figli si è suicidato, perhè era stato licenziato dalla ditta di pulizie dove lavorava. Cio dovrebbe far riflettere a tutti i politici e sindacati di qualsiesi colore fino a che punto può arrivare la disperazione di un uomo. che cercava solo un lavoro misero ma onesto e non disonesto e farabutto come sono loro

    RispondiElimina
  137. Guardate cosa fà la disperazione?????

    http://www.leggo.it/articolo.php?id=113946

    RispondiElimina
  138. Giuseppe

    Ecco alcuni indirizzi E-Mail :

    Ballarò ballaro@rai.it Cercare anche il sito di G. Flores

    Michele Santoro Cercare il sito ufficiale di M. Santoro

    Fabio Fazio raitre.chetempochefa@rai.it

    Luciana Littizzetto raitre.chetempochefa@rai.it

    Antonio Albanesi raitre.chetempochefa@rai.it
    RAI TRE Che Tempo fa

    raitre.chetempochefa@rai.it

    Porta a Porta portaaporta@rai.it

    Marco Travaglio cercare il sito del giornale Il Fatto Quotidiano

    Gad Lerner cercare G. Lerner il blog del Bastardo

    Milena Gabanelli report@rai.it

    Presa.diretta@rai.it

    Segue lettera. In tre Parti

    RispondiElimina
  139. Prima Parte Giuseppe
    Al Signor Giornalista, giornale, politico chiunque sia
    I veri schiavi moderni di una lobby di potere economico, politico, sindacali.
    La vera verità degli appalti di pulizie delle scuole
    La preghiamo di non cestinare questa lettera, e di rendere pubblica la nostra disperata situazione. Siamo 14.000 famiglie sull’orlo della disperazioni
    Scrivo per denunciare la nostra situazione, a noi nessuno ci ascolta, siamo come dei fantasmi, eppure esistiamo. Noi siamo gli schiavi moderni di certi poteri che invece di stare dalla parte degli operai, sono diventati i nostri sfruttatori. La nostra storia incomincia negli anni novanta alcune scuole erano gestite dalle Provincie e dai Comuni. In quegli anni i Comuni, le Provincie con progetti di LSU hanno assunto dei disoccupati per impiegarli a coprire i posti vacanti dove c’era bisogno di personale. Molti di queste unità, (15.0000), furono impiegati nelle scuole, per sostituire il personale Ausiliario, Assistenti, ATA, Custodi, Sorveglianti, ect.
    Sostituivamo il personale mancante nelle varie mansioni che avevano uno stipendio di 1.600.000 -1.800.000 lire il mese e in più i contributi versati all’INPS. Il nostro stipendio, di LSU, che ci veniva versato come un sussidio, era di 800.000 lire il mese e non eravamo ingaggiati, cioè lavoravamo al nero per conti degli Enti Pubblici, facevamo funzionare le scuole, con un enorme risparmio per le casse dei Comuni e delle Provincie, lavoravamo volentieri, sia per mancanza di lavoro, sia perché ci dicevano che alla fine ci regolarizzavano.

    RispondiElimina
  140. Seconda Parte Giuseppe

    Nel 2000 tutte le scuole passano sotto la gestione dello Stato. I signori del governo fanno una legge ad Hoc, quella di esternalizzare i lavori di pulizie delle scuole. Tutti gli LSU che lavoravano nelle scuole, 14.000 unità, sono verbalmente minacciati a firmare con le coop, anche persone invalide che non potevano svolgere lavori manuali ed erano stati assunti con altre qualifiche, chi si rifiutava di firmare veniva licenziato. Tutti gli altri LSU d’Italia negli anni a venire venivano stabilizzati definitivamente dagli Enti Pubblici, che li avevano utilizzati. Nel 2001 entrano a fare parte della graduatoria del personale ATA persone che avevano lavorato solo un mese nelle scuole, mentre noi che avevamo lavorato come LSU a nero per 5- 10 anni e abbiamo fatto funzionare le scuole siamo stati buttati fuori con un lavoro precario e part-time con 700/800 euro il mese, mentre le cooperative intascano dallo Stato 2.500 euro il mese.
    Un giorno andremo in pensione, con una pensione da fame per i contributi part-time, versati. C’è una legge che dice che il 30% di noi, (LSU) ogni anno dovrebbe entrare a far parte del personale ATA , legge che non è mai stata applicata. Nel 2003 la Moratti prova ad applicare la legge del 30%, ma ci fu una vera e propria rivolta dei sindacati e non se ne fece niente.Noi non siamo né carne né pesce i nostri anni di servizio non ci sono riconosciuti, non fanno punteggio in qualsiasi graduatoria.

    RispondiElimina
  141. Terza Parte Giuseppe

    Per il governo attuale i 14.000 ex LSU ATA costano, molto, 400 MILIONI DI EURO ALL’ANNO un vero spreco per un paese in cui la crisi è pagata con i soldi dei contribuenti. Infatti, lo Stato per ognuno di noi paga alle coop ogni mese paga 2.500 euro, mentre il nostro stipendio è di 700/800 euro il mese, i signori delle coop senza fare niente, guadagnano più di noi, una vera ingiustizia sociale. Noi costiamo e lavoriamo il doppio di un collaboratore scolastico, per guadagnare molto di meno. La cosa che ci sconcerta è che di fronte a tutto ciò il Sottosegretario alla Pubblica istruzione On. Pizza e il Ministro Gelmini, preferiscono tagliare il lavoro e il servizio e difendere i buoni rapporti con le gerarchie sindacali e i potentati economici, anziché pensare alla collettività e ai lavoratori. Quella degli ex lsu ATA è la più grossa e la più inutile privatizzazione del mondo della scuola, ma anche la più sprecona! Abbiamo, infatti, dimostrato, dati alla mano, che l’assunzione diretta a tempo indeterminato del personale Ex LSU ATA, oltre ai numerosi vantaggi da un punto di vista della gestione legati alla tipicità del lavoro nelle scuole, avrebbero comportato e comporterebbe un risparmio sugli attuali costi pari a 74 milioni di euro annui, che consentirebbe l’assunzione anche di altro personale precario, il tutto, semplicemente eliminando la costosa intermediazione di manodopera rappresentata dalle aziende aderenti ai Consorzi nazionali aggiudicatari dell’appalto.
    La politica governativa di tagli alla Scuola e la linea di Cgil Cisl e Uil che difende a spada tratta il servizio in appalto e gli interessi delle aziende a continuare a gestire quest’affare di circa 400 milioni di euro, rischiano di
    diventare una formidabile pressa che schiaccerà i lavoratori anziché eliminare gli sprechi e dare stabilità al lavoro e qualità al servizio. La preghiamo in un suo interesse, siamo 14.000 più altre 12.000 famiglie sull’orlo di un vero e proprio dramma umano. NON CI ABBANDONA,
    Nella speranza di un Vostro interessamento vi porgiamo cordiali saluti.

    RispondiElimina
  142. giuseppe le abbiamo provate tutte ma siamo risultati sempre invisibili proviamo come dici tu ancora con le lettere ma secondo me per farci sentire bisogna occupare le scuole chiudersi dentro tu mi dirai MA QUESTO E ILLEGALE, scusa giuseppe e quello che stanno facendo su di noi e legale? non aspettiamo giugno poi le scuole chiudono e continueremo ad essere invisibili

    RispondiElimina
  143. Questa è, vera e propria, MAFIA, CAMMORRA, NDRANGHETA, DI STATO. Un vero dramma per noi se dovessero licenziare.

    RispondiElimina
  144. partecipiamo alla manifestazione del 5 gridando con i megafoni l internalizzazione alla faccia delle confederazioni

    RispondiElimina
  145. IL VERO POBBLEMA CHE I FEDERALI HANNO GIA SALVATE I CONSORZI PER UN ANNO ANCORA CON QUELLO OTTENUTO IL 22 I CONSORZI SI ORGANIZZERANNO CHE LE SOCIETA SIANO PROVINCIALI CHE RISPETTANO I CONTRATTI LORO NON INTERESSANI I TAGLI PERCHE NON SONO PER I CONSORZI MA SOLO PER I LAVORATORI CHE SARANNO COSTRETTI A lavorare QUASI GRATIS NON CI SONO MOLTE SOLUZIONI MA UNA SOLA FERMARE IMMEDDIATAMENTE E CREARE UNA NUOVA LAMPEDUSA SOLO CHE NON GLI STRANIERI MA CON NOI

    RispondiElimina
  146. Ragazzi voi lo stipendio lo state prendendo? Noi della Superfulgida fino a oggi non abbiamo ancora preso la mensilità di febbraio!
    Siamo nella m...a!

    RispondiElimina
  147. scusate ma se già è tutto scritto perchè non ci fermiamo ora che ancora cè scuola,non so 3 giorni ,almeno solleviamo il problema cosa aspettiamo non capisco!ma perchè voi andreste a lavorare per 500 euro al mese?.io ho una dignità lotterò fino alla fine ma mi non calerò le mutande davanti a questo ricatto.io valgo molto di più di 500 euro.e credo anche molti di voi.abbandoniamo le scuole tutti insieme per 3 giorni diamoci un appuntamento.una data .ciao salvo (me)

    RispondiElimina
  148. In campania oggi si manifestava?
    (Galatina è presente)

    RispondiElimina
  149. dai fermiamo le scuole

    RispondiElimina
  150. Secondo me ha ragione anonimo delle 22.37.
    Iniziamo a protestare!
    Creiamo disagio agli istituti, facciamogli sapere che esistiamo anche noi. I consorzi e Cgil Cisl e Uil, ci vogliono strumentalizzare! Non facciamo il loro gioco.
    Lottiamo per l'internalizzazione.

    Cari (per modo di dire) consorzi pagate gli stipendi, tfr, ferie ecc. e scomparite! Andate viaaaaa.
    Ci avete dissanguato!!! Parassitiiii voi e chi vi sostiene.

    RispondiElimina
  151. d'accordo con fermare i lavori da questo momento dai facciamolo ke ci costa tanto.......

    RispondiElimina
  152. ciao a tutti.
    volevo dire ai colleghi di colliano, valva, laviano, castel nuovo di conza, santomenna, oliveto citra, campagna, eboli, e buccino. colleghi svegliamoci e uniamoci tutti in sieme perche giugno e vicino non stiamo a sentire le fesserie dei nostri sindacati perche loro non sono dalla nostra parte ma ci stanno vendendo come bestie per l'ennesima volta, e noi facciamo sempre il loro sporco gioco. diciamo loro basta non vi vogliamo più! pensiamo al nostro futuro e a qullo dei nostri figli perche mai come adesso c'e in gioco il nostro stipendio e di conseguenza il pane per i nostri figli. e allora apriamo gli occhi e le orechie e ascoltiamo a chi veramente e dalla nostra parte perche sono X LSU come noi!
    PS. E MI RIVOLGO SOPRATUTTO AI COLLEGHI ISCRITTI CON LA CGIL NON ASCOLTATE A CHI VIENE NELLE NOSTRE SCUOLE A BUTTARCI POLVERE NEGLI OCCHI E A VENDERCI CHIACCHIRE PERCHE LUI PERSONALMENTE NON E NESSUNO! VOI SAPETE A CHI MI RIFERISCO.
    CIAO A TUTTI (COLLEGA DI COLLIANO)

    RispondiElimina
  153. 2circoloUsb30/03/11, 00:38

    Smantelliamo questo sistema parassitario che per anni ha impoverito noi e le nostre famiglie. Mandiamoli via a calci nel culo.
    Disdettate le tessere da tutti i sindacati che sostengono i consorzi; Disagio serio nelle scuole (tanto non ci stanno pagando); facciamo causa ai consorzi per i mancati pagamenti e per i ritardi delle mensilità chiedendo che venga applicata la PENALE PREVISTA NEL CONTRATTO; e ...... per finire la parola santa: I N T E R N A L I Z Z A Z I O N E a tutti i costi!!

    RispondiElimina
  154. Ai colleghi di Nocera: non mettetevi paura della referente aziendale. Non fatevi intimidire è solo una povera illusa. Mandiamo via le imprese di pulizia e automaticamente come per magia sparirà anche lei

    RispondiElimina
  155. ma quale disagi?con questi colleghi parassiti non si puo fare niente tanto e vero malgrado la grave situazione non vogliono scioperare come hanno sempre fatto in questi anni anzi fanno pure di peggio mentre gli altri scioperano loro vanno a pulire cosa ne pensate?vi saluto .

    RispondiElimina
  156. i vari salvo da ragusa, i vari beppe, i vari giancarli, i vari mimmmo che fine hanno fatto forse la gelmini gli a dato il posto fisso, detto questo volevo dire sono daccordo con bloccare le scuole già da subito giugno e vicino diamo la colpa alla triade che ci hanno venduto e continuano a farlo ma come mai gli usb non prendono una forte decisione di bloccare le scuole una cortesia non voglio essere frainteso ho citato gli usb perchè loro sono dalla nostra parte

    RispondiElimina
  157. 2CircoloUsb30/03/11, 08:13

    E' ora di smettere di pensare!
    Bisogna passare ai fatti! Attuiamo l stato di agitazione!

    Ma cosa si aspetta giugno per caso? Quando ormai sarà troppo tardi?
    Avanti Popolo alla risc.....

    RispondiElimina
  158. Non hanno ancora pagato lo stipendio febbraio Bastardiiiiii!!!!
    Forza ragazzi non puliamo a dovere creiamo disagi facciamoci capire chi siamo

    RispondiElimina
  159. Provo ad immaginare chi si trova per caso a visitare il blog, magari per la prima volta, ma anche il visitatore abituale che ha un po’ di sale nella zucca. Resterà certamente disgustato nel leggere tanti commenti di altrettanti individui, che si esibiscono in una gara a chi è più scurrile. I gravi problemi lavorativi che stiamo attraversando non ci autorizzano ad esprimerci in modo cosi volgare, specie in presenza di una così nutrita compagine di donne. Volendo trarre delle conclusioni : “se la nostra categoria è composta da tanti imbecilli e non solo per le parolacce che dicono, ma anche per l’ottusità mostrata davanti alle mille spiegazioni ricevute dalla solita squadra che si sgola inutilmente, vuol dire che ciò che avremo sarà il giusto corrispettivo che ci meritiamo”.

    RispondiElimina
  160. ma e possibbile che nessuna sigla sindacale mette un piano di agitazione per tutti gli ex lsu perchè non mandano a tutte le scuole che operano gli ex lsu un fax dichiarando lo stato di agitazione mandano solo i fax per manifestare a roma BISOGNA LASCIARE LE SCUOLE SPORCHE SCIOPERO BIANCO non credo che sia cosi difficile le scuole interessate sono 4000 vi immagginate il casino che si crea 4000 scuole sporche la notizia arrivera alla nostra cara ministra come diceva il collega POPOLO EX LSU ALLA RISC

    RispondiElimina
  161. Ai colleghi di Nocera fregatevene della referente. Corre voce che i BUONI PASTO SE LI SONO SPARTITI TRA DI LORO.

    RispondiElimina
  162. al'anonimo delle 8.33

    Anzichè fare il moralista di turno, dicci chi sono gli scurrili.

    RispondiElimina
  163. Ragazzi secondo me non ce più tempo per aspettare. Dobbiamo dare il via alle nostre poteste pacifiche ma incisive.
    Tutti i lavoratori della superfulgida non avendo ricevuto lo stipendio sono invitati a NON garantire il servizio di pilimento al 100% e ad attivarsi legalmente per il recupero del crediti compresi gli interessi; allo stesso modo i consorzi e consorziati devono VIAAA come gia proposto da 2circolousb

    RispondiElimina
  164. 2CircoloUsb30/03/11, 11:01

    Mobilitazione di massa adesso! Subito!
    Lasciamo che siano i dirigenti scolastici a lottare per noi. Come? Non effettuando le pulizie, e se necessario bloccando tutte le 4000 scuole del territorio.
    Invito tutti i colleghi di postare fuori le scuole, striscioni di protesta, facendo sapere alla popolazione il dramma del licenziamento per circa 16000 lavoratori

    RispondiElimina
  165. Anonimo delle 9.52
    Parli di fax e di fogli di carta come tanti altri colleghi/e siamo a oggi e tanti dicono di aspettare giugno e poi vedere cosa fare.Dopo tutto quello che si è scritto ,letto ,fatto cosa bisogna ancora dire x far capire a ki nn vuol sentire o nn se nè frega.La situazione è critica ,drammatica dal primo luglio ke sarà di noi? E dopo?Molte scuole sono già in agitazione da settimane anche la mia e ti garantisco senza foglio di carta prendiamoci le nostre responsabilità nn aspettiamo ki lo fà x noi.parliamo di sigle il sindacato ci deve cautelare ma il sindacato siamo noi.Se nn creiamo problemi a roma nn arriva niente e di conseguenza nn si muove niente. Il prossimo passo sarà bloccare solo così ci sarà qualke smossa.Da come parlano le carte ormai tutto è fatto ma noi dobbiamo andare avanti nn dobbiamo lasciare niente di intentato.La lotta è dura.Riguardo all'agitazione tutti parlano vogliono fare e poi si tirano indietro,noi abbiamo fatto una riunione tra di noi abbiamo deciso di nn lavorare si sono chiariti dei punti lo facciamo ma tutti si prendono le proprie responsabilità senza poi al primo problema come fanno di solito (me lo ha detto).Alla fine sono andata dalla preside e le ho detto da oggi siamo in agitazione garantiamo la pulizia dei bagni e lo svuotamento dei cestini per adesso.Alla sua domanda perchè? Perchè a giugno siamo fuori.
    AC Pomigliano d'arco

    RispondiElimina
  166. Gennaro a detto:
    seguo da tanto il blog ma è la prima volta che scrivo voglio fare una mia considerazione,dopo potete anche non condividere: chiunque di noi che viene a leggere su questo blog che ha un minimo di cultura ha ben capito le cose come stanno, ora che il blog si appoggia al sindacato di base che giustamente ha denunciato lo spreco e come unica forma per salvaguardare il nostro posto di lavoro sarebbe l'internalizzazione togliendo di mezzo tutti gli intermediari questo e evidente. Ora considerato che il numero di iscritti e il numero di lavoratori presenti alle varie manifestazioni USB non è molto cospicuo e che questi signori per ascoltarci vogliono i disordini perchè non andiamo tutti approfittando della manifestazione del 5 ma con i proprio striscioni con le proprie richieste alla fine se questa barca affonda saremo senza lavoro tutti indipendentemente dal sindacato di appartenenza.
    Ora arriveranno le solite frasi noi non andremo a roma per chiedere il rifinanziamento ecc... e allora cosa si fa si aspetta e ci si mobilità in 4 gatti? è ora di prendere coscienza di approfittare della organizzazione del 5 ma di imporre una volta la le nostre richieste quelle dei lavoratori e non quelle di nessun sindacato ci hanno rotto il cazzo tutti.
    vogliono la guerra lo avete capito o no?
    e se a roma ci andremo come usb da soli e con 200 persone con tutte le buone intenzioni non ci cagheranno!!!!

    RispondiElimina
  167. 2CircoloUsb30/03/11, 11:34

    Meno 92 giorni al patibolo.

    RispondiElimina
  168. 1. Comunicato Associazioni Sindacali e Associazioni Datoriali. 23 marzo 2011
    2. Dal sito della Filcams Nazionale.
    3. Pulizie scuole: forte delusione nessuna soluzione concertata. Disattesa nostra disponibilità Federlavoro e Servizi Confcooperative – Legacoop Servizi – Anip Fise Confindustria, Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltrasporti UilIl
    4. Ministero disattende le aperture iniziali, ora aspettiamo risposte concrete dalla politica«Esprimiamo tutto il nostro disappunto sulla linea assunta dal MIUR di adottare per il prossimo anno scolastico 2011/2012, negli appalti delle attività esternalizzate dei servizi di pulizia, la procedura del cottimo fiduciario, la cui gestione sarà delegata a ciascun singolo istituto scolastico. Mettiamo in dubbio la regolarità e la trasparenza di tale operazione di frazionamento del mercato, che interessa ben 4000 istituti scolastici, e che mette a repentaglio l’occupazione della stragrande maggioranza dei 26.000 addetti ai servizi di pulizia nelle scuole». È il commento di Federlavoro e Servizi Confcooperative – Legacoop Servizi – Anip Fise/Confindustria, Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltrasporti Uil dopo il tavolo tecnico svoltosi al MIUR con il Direttore Generale Filisetti e il Dirigente Pinneri in rappresentanza del MIUR e di Palmisano in rappresentanza del Ministero degli Affari Regionali.«Oltre ai problemi di trasparenza delle gare e di qualità dei servizi, vi è grande preoccupazione – si legge nella nota – per l’effettiva applicabilità delle clausole sociali, in quanto la fase transitoria comporta la cessazione dei rapporti di lavoro già dal 30 giugno, interrompendo la continuità lavorativa e ledendo i diritti conseguenti». Con questa impostazione qualora fosse definitivamente adottata, nessun lavoratore, avrebbe la garanzia di poter riprendere il proprio lavoro alla ripresa dell’attività scolastica a settembre.«Dopo gli impegni e le finalità stabilite, anche attraverso il verbale di incontro del 3 marzo scorso, constatiamo con profonda delusione che il confronto è stato di fatto impedito da un atteggiamento di chiusura precostituita dalla rappresentanza tecnica del MIUR stesso che non ha permesso di tenere in considerazione nemmeno i «percorsi di ottimizzazione finalizzati a salvaguardare da un lato le prospettive occupazionali degli attuali addetti e dall’altra a continuare a garantire un’alta qualità dei servizi»«Facciamo appello al Governo – concludono le Organizzazioni datoriali e sindacali – affinché si trovino, con responsabilità, soluzioni efficaci atte a garantire l’occupazione e il reddito delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti, nonché la qualità dei servizi alle scuole. Non esiteremo a organizzare momenti di civile protesta».
    Questa, purtroppo, è la dura realtà che ci aspetta a luglio.
    5. La mia domanda a tutti voi è la seguente: se nonostante dagli ultimi incontri Miur – sindacati (e parlo dei sindacati nazionali), è palese che il governo non vuole tornare indietro e che, purtroppo a fine giugno sapete che fine faremo, mi dite cosa aspettate a muovervi e a finirla di parlare…parlare…parlare… io la mia linea di lotta l’ho indicata, ma vedo che sono il donchisciotte di turno che si batte contro i mulini al vento.
    6. L’unica cosa che ritengo giusta, da quello che leggo è che l’USB, in qualità di sindacato a cui molti fanno riferimento deve iniziare ad agire, non basta solo dire cancellatevi dai confederali, è troppo poco, si deve assumere, magari, qualche responsabilità, e preparare urgentemente una linea di lotta e non delegare ai singoli l’iniziativa (e la responsabilità). Continuando così si arriverà a fine giugno, quando ormai sarà troppo tardi.
    7. Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  169. le scuole le faranno pulire ai bidelli anche se puliscono alla meno bene per i presidi va benissimo ma la volete capire che anche a recupero lo faranno le puliranno in un ora e ne segneranno 2 in estate i presidi non li vogliono tra i piedi anzi i presidi alcuni ...... faranno di tutto per non fare la gara la guerra non è ancora incominciata

    RispondiElimina
  170. sono rino gardate che il collega che si chiama gennaro a rogione ,al di la della sigla sindacale che ci sono dei contraposti che noi tutti sappiamo ce un poblema che riguarda noi tutti ,solo con i numeri e dirdini si puo ettenere qualcosa ,tanto voi lo sapete che nei provvedorati ci sona dieci sindacati uil,csl, cgl, snai coons coobas ecc,ecc,sono stati tutte le categorie a salvaguardare dei precari ,ma non di noi.

    RispondiElimina
  171. Il tempo stringe bisogna agire.
    Come dice "Ac Pomigliano D'Arco" io personalmente sono daccordo anzi daccordissimo. Se i sindacati CGIL CISL e UIL non intervengono cosa facciamo aspettiamo di andare al patibolo calmi e tranquilli come se nulla stesse succedendo?
    Per prima cosa DISDETTATE LE TESSERE toglietegli il pane!
    Uniamoci tutti! Compatti senza "se..." e senza "ma..." attuiamo la protesta senza farci togliere un'euro dalla busta. NON GARANTIMOGLI PIù IL SERVIZIO!!!
    Le cose si conquistano con le "lotte" (civili) assumiamoci ognuno le proprie responsabilità.
    Forza colleghi diamo inizio. Ormai ....è guerra!

    RispondiElimina
  172. e finalmente bravo oronzino hai detto una cosa giusta non basta gridare hai 4 venti CANCELATEVI DALLA TRIADE BRUCIATE LE TESSERE LORO CI HANNO VENDUTO ma cosa stanno facendo gli usb? servono i fatti e non mi venite a raccontare che state chiedendo il pasaggio ata figurati se quei signori vi ascoltano state facendo il loro gioco sai cosa diranno lo lascio immagginare a voi SERVONO I FATTI BLOCCARE LE SCUOLE E GLI USB SE TENGONO VERAMENTE A NOI EX LSU INCOMINCIANO A DARSI DA FARE BLOCCARE LE SCUOLE SCUSATE PER LO SFOGO

    RispondiElimina
  173. I Presidi fingono di non avere problemi. Non è veroooo.
    Sono nella C...a se non puliamo. Il personale a disposizione in servizio negli istituti non basterebbe. Non pagherebbero 2 mesi di straordinario! Dovrebbero ridistribuire in altro modo il fondo d'istituto Ci sono plessi con 3 sezioni di scuola primaria con un solo bidello
    Senza contare quanti di loro si ribellerebbero dovendo pulire fino a giugno.

    RispondiElimina
  174. parole solo parole bla bla bla Fermiamo ogni attività didattica e non
    prima che sia troppo tardi. Forza mobilitiamoci ognuno nel proprio istituto.

    RispondiElimina
  175. Amico delle 12,11. Questo tipo di sfogo, fallo a casa tua..non qui dove c'è gente che si stà dannando da anni con gente come te, che è solo capace di pretendere senza fare mai nulla. Vuoi spiegarmi cosa deve fare di più USB?...quale sindacato può agire da solo, senza l'appoggio dei lavoratori interessati? COMINCIA TU A MUOVERTI...USB lo sta già facendo, anche senza di te...che a quanto sembra sei solo capace di lanciare invettive al vento. POVERI NOI!!!!

    RispondiElimina
  176. AMICONE DELLE 12 39 A QUANTO PARE TUTTI UGUALI VI TIRATE L'ACQUA AL PROPIO MULINO BASTA CHE PARLANO MALE DEGLI USB VI RISCALDATE AL MASSIMO NON SIETE PER I DIRITTI DEI LAVORATORI ANCHE VOI IL VOSTRO BIETTIVO TESSERE TESSERE E SOLO TESSERE

    RispondiElimina
  177. Si dice che alla manifestazione del 29/03/2011 a Napoli, il corteo partito da piazza Garibaldi e arrivato sotto ai palazzi della regione Campania, abbia raggiunto circa 2000 partecipanti.
    Una delegazione di manifestanti insieme a rappresentanti sindacali è stata ricevuta dai funzionari della regione, senza però ricevere alcuna rassicurazione sul loro futuro.
    Dato il malessere diffuso in Campania causato dalle recenti disposizioni della direttiva Gelmini sulle nuove gare d’appalto che non assicurano la piena occupazione per tutti,
    si spera in un accordo tra le parti durante lo sciopero generale che si terrà in data 5 aprile a Roma.

    RispondiElimina
  178. dispiace dirlo ma in mezzo agli ex lsu ci sono molti rappresentanti sindacali a cui le ditte (gia'lo facevano come lavoratori socialmente utili dal 1995)permettono dal 2001 di non partecipare ai lavori di pulizia nelle scuole a danno degli altri lavoratori naturalmente essendo pagati normalmente quindi ogni azione volta a mettere in difficolta' le scuole sara' sempre osteggiata da loro. purtroppo usb non la conoscono tutti e se si dovra' fare una protesta non ce lo permetteranno. dovrebbero arrivare i fax ad ogni scuola e allora si' che tutti sarebbero daccordo a sospendere le pulizie. solo cosi' ci possiamo riuscire. aspettare il 30 giugno vorra' dire che accettiamo tutto quello che ci vogliono fare. anche andando tutti a roma non si risolvera' niente, non dimentichiamo che anche gli studenti a roma sono stati caricati dalle forze dell'ordine senza pieta' e ieri ai provveditorati erano gia' pronti ad intervenire. speriamo bene ma io credo che ormai indietro non si torna.

    RispondiElimina
  179. anna prov sa30/03/11, 14:21

    All'anonimo delle 13 e 55 BRAVO hai detto una cosa santa.

    I nostri referenti aziendali vengono pagati per fare le pulizie nelle scuole come tutti noi.
    Solo che con la complicità dei sindacati, queste persone come per magia si sono auto esonarati dal servizio e noi ci siamo dovuti sobbarcare anche il loro lavoro.
    Cosa voglio dire? I primi parassiti sono loro.
    I primi che dovrebbero andare a casa sono loro.

    RispondiElimina
  180. so che ci sono colleghe non ricordo se a pagani o a scafti che si sono messe contro i referenti anno avuto le contestazioni con le multe

    RispondiElimina
  181. come diceva qualcuno tappezziamo di striscioni dentro e fuori le nostre scuole. Diamo atto alla nostra protesta lasciamo le scuole sudice. vedrai se ci pensano o no.

    RispondiElimina
  182. 2CircoloUsb30/03/11, 14:40

    Chiedete ai vostri sindacalisti quali sono gli obiettivi che loro intendono raggiungere poi.... meditate, poi..... valutate.. poi.... ma attenzione: perchè il 30 giugno è vicino.

    RispondiElimina
  183. PANARIELLO30/03/11, 14:47

    Iniziamo a lasciare le scuole zozze La primavera è entrata il 21 di marzo SVEGLIAAA POSSIBILE CHE DORMITE ANCORA MA IL VOSTRO LETARGO QUANTO DOVRA' DURARE ANCORA?
    MOBILIZZAZIONE DI MASSA OKKUPIAMO LE SCUOLE RISVEGLIAMO L'OPINIONE PUBBLICA. COME DICEVA I COLLEGHI SOPRA

    RispondiElimina
  184. All'anonimo delle 13,55
    non sono d'accorso: gli studenti sono tutti giovani e non d'accordo con una riforma della scuola se permetti è leggermente diverso da una donna quasi di 60 anni o un padre di famiglia che non vuol morire di fame perdendo questo misero stipendio andiamo a roma poi ci facciano pure vedere come ci attaccano le forze dell'ordine x fortuna siamo in europa e un po devono dar conto del loro operato
    se il 5 non si raggiunge un accordo le scuole le occupiamo ci blindiamo dentro
    altro che non pulirle
    lsu napoli

    RispondiElimina
  185. panariello lascia perdere tu già stai pe fatti tuoi

    RispondiElimina
  186. noi non potremo mai e in nessun modo occupare le scuole dovete capirlo. saremmo malmenati e denunciati immediatamente.possiamo solo sospendere le pulizie naturalmente essendo presenti,ma gia' dal 6 aprile dopo lo sciopero farsa

    RispondiElimina
  187. una domanda per 2 circolo usb vi chiedo e possibbile mandare ad ogni singola scuola un fax dove dice lo stato di agitazione degli ex lsu e da stamatina che lo sto dicendo ma nessuno pare che vuole sentirci spero che tu 2 circolo usb mi possa rispondere

    RispondiElimina
  188. 2CircoloUsb30/03/11, 16:32

    All'anonimo delle 16:09.

    Io, essendo un lavoratore, presumo come te; non posso farlo. Chiediamolo ai vertici dell'organizzazione.
    Si rigira la domanda ai responsabili USB: -è possibile mandare ad ogni singola scuola un fax dove dice lo stato di agitazione degli ex lsu-

    RispondiElimina
  189. speriamo che questa volta ci rispondono grazie 2 circolo usb

    RispondiElimina
  190. cari colleghi ce poco da fare. E' inutile fare gli ipocriti. La maggior parte dei colleghi sono donne e , quasi tutte ( ho detto quasi non vi scaldate) hanno il doppio stipendio. (i loro mariti lavorano ) per cui la mancanza dello stipendio, pesa in modo minore ma molto minore rispetto chi vive solo di questo. Non temo smentite

    RispondiElimina
  191. oggi alla nostra scuola è arrivato un fax dell'incontro di ieri all'ufficio scolastico di Brindisi e c'era scritto che x le ditte Euroservizi Ancora e un'altra di cui non ricordo il nome il 30 aprile finisce e invieranno le lettere di mobilità. Ma qualcuno mi può spiegare cosa intendono x lettere di mobilità?

    RispondiElimina
  192. Vorrei porre alla vostra attenzione un problema che non sarà il più immediato per noi ma direi ha la sua importanza. Se il 30 giugno saremo licenziati dovremo godere obbligatoriamente delle ferie maturate, e verosimilmente durante tutto giugno,e quindi il ministero si è creato un problema già da solo, oltre quelli che ovviamente gli creeremo molto prima noi. Lo dico perchè dalle mie parti a chi ha posto questo problema, dei delegati dei confederali, hanno detto che le ferie o le pagano o se ne parla dopo settembre, cosa sapete dirmi su questo argomento? Giacomo

    RispondiElimina
  193. Carissimi colleghi…
    io penso che in questo momento dobbiamo preoccuparci di organizzare iniziative che abbiano un risultato vincente rispetto a quelle precedentemente messe in atto. Purtroppo i tempi corti e la gravità della nostra situazione lavorativa ci costringe a dover necessariamente alzare il tiro.
    La proposta di occupazione delle scuole è chiaramente la più incisiva per cercare di evitare che si attui quanto si prospetta per gli ex lsu.
    Un occupazione però va organizzata , anzitutto non sarebbe possibile occupare tutte le scuole, ma bisognerebbe individuarne alcune e concentrare tutta la forza degli iscritti su di esse, oppure bisognerebbe individuare obiettivi diversi dalle scuole ma che creino cmq attenzione e allo stesso tempo però, bisognerebbe garantire una tutela lavorativa ai protagonisti di tali azioni, in quanto coloro che sarebbero coinvolti, dovrebbero cmq giustificare l’assenza dal lavoro per tutto il tempo necessario al raggiungimento dell’obiettivo preposto, quale ad esempio un tavolo politico SERIO che ad oggi il MIUR non ci ha dato.
    Diverso sarebbe se ad occupare le scuole sarebbero tutti o la stragrande maggioranza degli ex lsu.

    In questo momento USB si sta concentrando sull’aggregazione e sulla promozione di riunioni con i lavoratori, riunioni in cui si stanno spiegando i fatti e si sta preparando i lavoratori alla messa in pratica di azioni che si decideranno alla riunione del 4 aprile (in questa giornata è stata proclamata una riunione di tutto il DIRETTIVO NAZIONALE sindacale USB).

    Questo per dire che il sindacato USB non è in questo momento con le mani in mano…non lo è mai stato e lo dimostrano i numerosi scioperi fatti in tutti questi mesi, si sta soltanto prendendo il tempo necessario per garantire la riuscita delle iniziative da mettere in atto.

    Il consiglio che posso dare, nell’interesse di tutti quelli che credono nell’intenalizzazione,è di concretizzare e passare dalle parole ai fatti…va bene l’incitazione sul blog, va bene la telefonata che molti mi fate di sfogo, ma a patto che poi agiate!!

    Vi consiglio di promuovere riunioni con i vostri colleghi e di invitarci a presenziarle per organizzarci e prepararci alle azioni che si decideranno di attuare dopo il 4 aprile…sfruttiamo queste riunioni per suggerire anche obiettivi.


    saluti

    RispondiElimina
  194. secondo me, per non essere piu invisibili bisogna organizzare in tutte le scuole scioperi detti bianchi, andare a lavorare senza pulire niente questo per attirare l'attenzione del ministero su di noi operai. E da come stanno le cose bisognerebbbe iniziare il piu presto possibile simultariamente in tutte le scuole ,dove lavoriamo.E CHE DIO CE LA MANDI BUONA .......

    RispondiElimina
  195. Invito nuovamente i colleghi di Vallo di diana a mettersi in contatto com me vi scrivo nuovamente la mia e-mail per scambiarci i numeri di telefono:

    maurizionapoli1@live.it

    nelle vostre zone sono in programma alcune riunioni da me presenziate.....saluti.

    RispondiElimina
  196. Lasciamo le scuole sporche

    RispondiElimina
  197. diamo inizio alle nostre proteste altrimenti sono solo chiacchiere

    RispondiElimina
  198. Ragazzi la verità, d’informazione su di noi, non verrà mai a galla perché siamo tra l’incudine e il martello. La destra ci vuole licenziati, la sinistra non vuole far perdere i favolosi guadagni ai suoi amici e noi moriamo di fame. Per salvarci, ci vuole un intervento politico a livello nazionale. Noi facciamo una lotta a senso unico, tutti a dosso a questo governo di centro destra e ai sindacati senza capire che per trovare una vera e propria soluzione il centro sinistra devi uscire allo scoperto e assumersi le loro responsabilità devono mollare gli appalti. Inutile nascondersi dietro il dito, la maggior parte di noi è di sinistra e non abbiamo il coraggio di sputtanare la sinistra in quale guaio ci hanno. Non dimentichiamo, che Italia Lavoro e la legge di esternalizzare i servizi delle scuole sono state fatte nel 1999/ 2.000 dal governo di centro sinistra di Prodi, D’Alema, D’amato. Signori miei, io e la mia famiglia da generazioni siamo stati sempre di sinistra e nessuno mi può rimproverare niente, perché abbiamo dato tanto a costo zero e non mi vergogno di incolpare la sinistra della nostra schifosissima situazione, dello sfracello che sta succedendo in Italia. Berlusconi non esisterebbe se in Italia ci fosse un’altra sinistra. La vera sinistra in Italia è morta con Berlinguer. Chi ha fatto politica sa a quali partiti vanno i voti dei tesserati dei confederali. I voti della CGIL all’ex PCI, poi ULIVO, poi PD, i voti della CISL alla sinistra dell’ex DC, poi margherita, poi ULIVO poi PD, i voti dell’UIL all’ex PSI, poi SDI del centro sinistra. Damiano, Cofferati, ex CGIL, Benvenuti ex UIL, etc, etc,la lista è lunga, adesso sono tutti deputati del PD. E poi la Legacoop e company e i consorzi non mi dite che sono di destra? Infatti, nessun on. di sinistra ha intervenuto per la nostra internalizzazione, ma solo per la continuazione del rinnovo degli appalti. Mentre vanno nei vari programmi TV a difendere la miseria e la disperazione degli immigrati, ignorando la nostra miseria e disperazione di cui loro sono i veri responsabili.

    RispondiElimina
  199. Infatti la triade dell'Ulivo che ci ha messo nei guai corrisponde alla triade sindacali. Prodi: DC CISL, Margherita,Ulivo, PD. D'Alema: PCI CGIL,Ulivo, PD. D'Amato: PSI UIL, Ulivo,PD. E' vero dovremmo prendercerla, oltre ai confederali anche con questi signori e il suo partito. Da soli è difficile farcela se non abbiamo un appoggio politico. Il centro sinistra ha a cuore gli immigratie non gl'italiani, per questo motivo al nord gli operai votano Lega. Gl'immigrati ci fanno concorenza e ci levano il lavoro. Questo centro sinistra mai si ha preso al cuore i problemi degli operai italiani, anzi con l'esternalizzazione dei servizi di quasi tutti gli enti pubblici ci ha sfruttati e ci ha guadagnato. Loro tramite le COOP hanno più conflitto d'interesse di Berlusconi, per esempio lo dimostra il nostro lavoro per questo non hanno fatto la legge quando avevano la possibilita di farlo. Se ci sarebbe un vero centro sinistra in Italia come ai tempi di Berlinguer, con tutta sta caciara di casino che sta combinando Berlusconi, il PDL non esestirebbe e neanche il suo fondatore. Il PDL esiste perchè esiste il PD. I sindacati dovrebbero essere dalla parte dei lavoratori e perchè la sinistra da quale parte dovrebbe essere? Le lotte operaie sono state fatte insieme. Il PD e tanto colpevole quando i confederali.

    RispondiElimina
  200. la proposta di bloccare le scuole e una buona idea, neanche difficile da organizzare basta solo che qualche sigla sindacale avvisi le 4000 scuole dichiarando lo stato di agitazione poi ogni singola scuola occupera le loro scuole di appartenenza dove ci sono più plessi basta bloccare la sede centrale secondo anche secondo me sarebbe una buona idea bastera solo un giorno e il problema arrivera a roma

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget