4 aprile 2013

RIUNIONE DEL 4 APRILE 2013 PRESSO IL MIUR

IL MIUR PRENDE L'IMPEGNO DI ACQUISTARE NUOVI SERVIZI DI PULIZIA A GARANZIA DEL SALARIO DEI MESI DI APRILE,MAGGIO FINO AL 9 GIUGNO 2013 (garantiscono la retribuzione ai lavoratori delle 35/36 ore settimanali fino all'inizio dei periodi di cassa integrazione a zero ore), NEL RISPETTO DI QUANTO DECISO ALL'INCONTRO DEL  4 MARZO 2013.
In pratica confermano quanto avevano già deciso nell'incontro del  4 marzo 2013.

NO COMMENT !!!!!

2 commenti:

  1. Questo è quello che si legge nel verbale, quello che gli zerbini della triade divulgano invece è : all'incontro non si è potuto discutere d'altro perché non c'erano le persone preposte!!!??? Anzi... andremo avanti con le 36 ore fino a Dicembre 2013, no... fino a Dicembre 2014 si... però 30 ore per 10 mesi l'anno, ma da Gennaio 2014 subentra la CONSIP, però avremo 125 euro in più al mese (facendo meno ore)? Si e poi sarà tre volte Natale, e dal cielo pioveranno polpette, aggiungo io. Scusate ma sono proprio rassegnato, ma come è possibile dare credito a queste cose (ebbene si, i nostri colleghi ci credono) ma se non c'erano "PREPOSTI" da dove le tirate fuori queste cose? Ma non fareste meglio a stare zitti? Invece di creare false aspettative tra i lavoratori? E poi accusate USB di essere catastrofico, pessimista, bugiardo? Io so solo che mentre voi ci vendevate aria fritta l' USB ci preannunciava con ANNI di anticipo quello che ci aspettava e quello che purtroppo per noi, si è puntualmente verificato. Certo non mi aspetto che possiate fare un mea culpa per come avete maciullato una categoria, ma almeno cercate di essere onesti e per una volta, dite come stanno realmente le cose.
    ciro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la verità in questo ventennio e, che qualcuno a tirato i fili, come marionette, sia dal punto di vista politico, ed anche economico,mi riferisco a tutte quelle persone che girano intorno ai vari gruppi politici, ed anche sindacali,che, ora si trasformano in benefattori, ora in imprenditori,sono come i camaleonti cambiano a secondo le situazioni. in verità i 60 milioni di euro (soldi del ministero delle pubblica istruzione e dei contribuenti italiani) sono tanti soldi per non far gola ai, consorzi ( ciclat ,manital, miles, cns). e le 5O cooperative , si le cinquanta cooperative di tutti i colori politici, che operano sul territorio per eseguire i lavori( sulla carta) , ma non fanno niente perchè ,tutto rimane a carico dei lavoratori. ORA, IO MI CHIEDO. di fronte a queste armate, di strutture organizzate,noi lavoratori, siamo di poco peso,perchè siamo facilmente manovrabili sembra inverosimile ma è cosi.la soluzione a tutto questo e sicuramente una decisione che avvenga al di fuori di queste parti interessate, per esempio un decreto legislativo. perchè solo il parlamento può mettere fine a questo spreco di risorse umano ed economico,ciao da giovanni italiano da milazzo (me). ci vediamo a roma il 7 maggio

      Elimina

Si è verificato un errore nel gadget