26 aprile 2009

"BONUS ELETTRICO" proroga di altri 2 mesi dal 30 APRILE al 30 GIUGNO 2009

“Bonus elettrico” entro il 30 giugno per fare domanda di retroattività 2008. Il "bonus elettrico", che garantirà uno sconto sulle bollette compreso tra i 60 e i 150 euro l'anno alle famiglie a basso reddito, specie se numerose, e agli ammalati costretti a utilizzare apparecchi elettrici salva-vita. Il bonus elettrico è retroattivo da gennaio 2008 e il termine per ottenere la retroattività è stato prorogato al 30 GIUGNO 2009. Per maggiori informazioni cliccare sotto “Normative e siti utili” - Bonus elettrico 2009

184 commenti:

  1. Da Enrica, buon giorno a tutti
    buon inizio settimana e buon fine mese aprile e se ne andato pure un'altro mese.
    ho appena finito di leggere i commenti sull'altro blog era da tempo ke nn andavo a farmi il giretto di là. Mah !
    Avevo deciso di postare qualcosa ma nn ne vale la pena (a mio parere)
    Niente,
    X i calabresi
    giorno 30 maggio alle ore 11.00 si riunirà il Consiglio Regionale, ordine del giorno : discussione sul piano di dimensionamento scolastico.
    Buona giornata a tutti
    particolarmente ai miei fantasmini
    ciao

    Enrica

    RispondiElimina
  2. Grazie mille dell'informazione. Ne avevo sentito parlare ma non avevo capito che la scadenza era così vicina.

    RispondiElimina
  3. Ho inviato quasi trenta lettere, speriamo bene.
    saluti a tutti i colleghi.
    ciao rosy............

    RispondiElimina
  4. Salve sono di bari e seguo il vostro blog da diverso tempo, sono felice di avervi conosciuto in bocca al lupo a noi tutti.

    RispondiElimina
  5. Ciao a tutti.Siamo solo all'inizio ma credo che ce la faremo a portare avanti la nostra battaglia. Ha ragione Luisa un grosso in bocca al lupo a tutti noi che ce lo meritiamo dopo tanti anni di sacrifici. Avanti tutta come diceva Arbore.
    un bacio da Rosy

    RispondiElimina
  6. Dopo mesi di Mobilitazione, proteste e Lotte:
    Arrivano i Soldi !

    Approvata la Legge che contiene le risorse per il 2009.

    La scorsa settimana il Senato ha approvato il Decreto Legge che riguardava le “misure urgenti a sostegno dell’industria”.
    Nel Decreto (D.L. 5/2009) tramutato in Legge è contenuto l’emendamento approvato dalla Camera in cui vi sono le risorse utili (soldi) per il proseguo delle attività svolte dai Lavoratori exLSU per il 2009.

    Questo è uno dei tanti risultati dell’ostinazione dei lavoratori e delle numerose mobilitazioni costruite, in questi “difficili” mesi, in tutte le Regioni dai Sindacati di Base RdB-CUB, Cobas ed SdL.

    Tuttavia questo stanziamento, che ribadiamo assicura solo la continuità lavorativa per il 2009 (31/12/2009), contiene ancora delle ambiguità nell’articolo della Legge:

    • insieme ai soldi per i servizi svolti dai lavoratori ex LSU ci sono anche risorse per non meglio specificati “eventi celebrativi” per il 2009 (a partire dai buffet per il G8 della Maddalena);
    • il reale stanziamento delle risorse è rinviato ad un apposito Decreto del Presidente del Consiglio di concerto con il Ministro Tremonti.

    Cosi come formulato l’articolo della Legge ci obbliga a mantenere alta l’attenzione affinché siano erogati, da subito, le risorse cosi da permetterci di aprire la vertenza ben più impegnativa della re-internalizzazione del servizio.

    Oggi l’internalizzazione del servizio (vera stabilizzazione) resta l’unica possibilità di economizzare i costi (375 milioni di euro all’anno alle Ditte a fronte di 850 €uro al mese ai Lavoratori) ed inoltre riconoscere le professionalità acquisite e le mansioni effettivamente svolte in tanti anni come collaboratori scolastici.
    Insomma ci sarà ancora bisogno di tutto il vostro impegno perché tante sono le insidie che ci aspettano per prima cosa bisognerà evitare che sulla pelle dei lavoratori ci siano accordi scellerati tra il padronato e i sindacati amici.

    Per questo bisogna rilanciare sulla intera vertenza chiedendo da subito:
    1) al Ministero dell’Economia e Finanze ed alla Presidenza del Consiglio di erogare subito le risorse utili in maniera che si eviti che i Consorzi e le loro dittarelle creino ritardi nei pagamenti delle retribuzioni, cosi come accaduto con le mensilità di gennaio-febbraio;
    2) al Ministero dell’Istruzione di aprire da subito il “tavolo tecnico” cosi come annunciato dallo stesso Ministero nel comunicato del 10 marzo.

    Nonostante le tante parole rassicuranti e la copertura economica per il 2009, confermiamo la necessità di mantenere alta l’attenzione e rilanciare
    le mobilitazioni in attesa di atti concreti e soluzioni adeguate,
    esaurienti che vadano verso la internalizzazione del servizio.
    Perché dicembre è vicino!

    RispondiElimina
  7. X LA DOMANDA DEI 24 MESI NOI NON LA POSSIAMO FARE PERCHE NON SIAMO STATI ALLE DIPENDENZE DELLO STATO

    RispondiElimina
  8. Ha sicuramente ragione il comunicato che ha postato luisa dicembre è vicino ragazzi dovremmo fare qualcosa di concreto al piu' presto altrimenti ci ritroveremo a dicembre a combattere ancora per i rifinanziamenti.

    RispondiElimina
  9. Da Enrica

    Buon giorno a tutti !

    X la cronaca
    ancora ad oggi nessuno mi ha risposto, speriamo solo che almneno vengano prese in considerazioni le nostre richieste !!!!!!
    Non molliamo e continuiamo a tempestare e scrivere.
    Buon lavoro a tutti
    ciao
    Enrica

    RispondiElimina
  10. Spero che le cose si possano mettere bene x noi e che qualcuno che sta nella stanza dei bottoni si decida a porre fine a questo nostro calvario che ci costringe a vivere una realta indegna, che poco si addice ad un paese che vuole dirsi civile.

    Presto saremo di nuovo costretti a scendere in piazza per elemosinare un tozzo di pane,
    UN PANE CHE NON RIESCE A DARE NE SAZIETA E NE DIGNITA.

    Un saluto a tutti i fantasmi.
    SIGNOR G

    RispondiElimina
  11. qualcuno sa dirmi se possiamo fare la domanda x i 24 mesi come colla scol hanno scritto che non la possiamo fare qualcuno sa qualcosa il tempo stringe

    RispondiElimina
  12. La domanda dei 24 mesi come collaboratore scolastico va fatta se si è gia' presenti in 3° fascia ATA.
    Se la domanda dei 24 mesi ,per qualsiasi motivo, non vi viene accettata, dovete rivogervi ad un legale e perseguire lo stesso percorso dei colleghi di Spoleto,in poche parole a noi serve il pretesto per poi fare causa al MIUR per mancata chance, e ottenere il riconoscimento dell'anzianita di servizio prestata da lsu.
    Questo mi è stato consigliato da un sindacato scuola, fatela tentar non nuoce.
    Saluti.

    RispondiElimina
  13. Da Enrica

    buon giorno a tutti stamttina sn andata a fare un giro sull'altro blog e avavo tentato di postare senza risultati xke ormai bisogna essere registrati. va bè fa niente. Penso ke quello ke ho da dire là interessera tutti
    X Dodi
    Mi dispiace sinceramente ma io faccio parte della categoria delle persone messe a tacere dai sindacati nelle nostre riunioni locale sindacato-lavoratore, ma nn x questo c'è l'ho con loro xke ritengo ke dipenda dal soggetto. c'è la persona ke s'impegna veramente, e c'è quella persona ke nn ci capisce una h.

    X Beppe,

    Ricordo di aver firmato un documento nel 99, però nn mi risulta ke venivamo gestiti dal provveditorato, a noi ci dissero semplicemente ke firmando quel documento rimanevamo nella scuola. Qualcuno (dipendente del comune) ci anticipò la possibilità di entrare a far parte delle coop.
    Va bene ke all'epoca eravamo più ingenui e tante cose nn le sapevamo anke se devo dire ke dove sto io c'è l'hanno x abitudine il fatto di nascondere le cose. Direi quasi ke c'è la psicosi del mutismo.
    Ti salutooooooo

    Un ciao a tutti i miei fantasmini
    Nn so se mi collegherò stasera xke ho delle cose da fare.,

    Ciao a Mauruzio, Mimmo Ela..................

    Enrica

    RispondiElimina
  14. x enrica da noi venivamo gestiti dal provveditorato infatti quando abbiamo messo il legale ci ha chiesto i certificati di servizio fino al 1999 c'e li a rilasciati il comune gli altri due anni 1999 2001 li a rilasciati la scuola, quindi venivamo gestiti dal provveditorato.
    poi parli del'altro blogs che dici che x postare bisogna registrarsi tu al posto della coord che avrest fatto? dopo aver letto tutte quelle schifezze su di me la stessa coord ed alcuni colleghi? evidentemente tu non sai che cosa avevano scritto, pero volevo ricordare a quei signori senza una corretta alimentazione i vari blogs moriranno lentamente e tutto questo a nostro discapito se non ci saranno i blogs mi dici come ci organizzremo x dicembre x reichiedere i rifinanziamento? poi se volevi postare bastava che ti registravi ogni notizia e utile e smettiamola con questi sindacati pensiamo al nostro problema, la mia non e una polemica facciamoci tutti un esame di coscienza.
    ex lsu beppe calabria

    RispondiElimina
  15. x BEPPE
    Quando posti sul blog di maria che qualcuno pensava che la domanda 24 mesi si poteva fare è palese che ti riferisci a noi(qualcuno)...abbiamo il nome scritto anche sul blog.
    Evidentemente però tu leggi solo i tuoi post e non quelli degl' altri ,perche altrimenti avresti letto che io piu' di una volta ho spiegato che il nostro è solo un pretesto per inoltrare poi una causa contro il MIUR regionale.
    Questo è quanto mi è stato consigliato da un sindacato scuola e da un avvocato.
    Non era certo mia ambizione essere assunto per 24 mesi come ata.
    Caro beppe predichiamo bene ma poi razzoliamo male! Invochi continuamente all'unione, dici che ti interessa una corretta alimentazione dei due blog e poi sei sempre pronto a criticare quello che diciamo nel nostro blog?
    E passiamocela questa mano sulla coscienza!!!

    RispondiElimina
  16. caro maurizio siamo alle solite quel qualcuno non era riferito a voi del blogs ma ad alcuni amici che su msn si ponevano questa domanda mi dispiace io non critico nessuno sono del parere della unione e dei vari blogs se no non postavo sul tuo ogni piccola scusa e buona x fare polemiche

    RispondiElimina
  17. X beppe
    Mi auguro sinceramente che sia cosi' come dici, le polemiche non servono in questo momento.
    Bisogna usare tutte le energie per lottare per la stabilizzazione ATA e non per fare stupidi complotti a favore di uno dei blog.
    Con questi presupposti sei sicuramente il benvenuto in questo blog.
    Nella speranza che si capisca una volte per tutte che è da stupidi essere i nemici di noi stessi, saluto tutti i colleghi.

    RispondiElimina
  18. maurizio sbagli a dire che dobbiamo usare tutte le energie per la stabilizazione ti ricordo stiamo perdendo solo del tempo dobbiamo organizzarci il da farsi ma leggo che tu vedi solo la stabilizazione cosi non andiamo da nessuna parte bisogna lottare in primis x il rifinanziamento e poi viene la stabilizazione, ti faccio una domanda da ottobre che chiederai il rifinanziamento, o il pasaggio ata?
    tony (napoli)

    RispondiElimina
  19. Ad ottobre putroppo combattero' per il rifinanziamento, perchè non siamo riusciti ad organizzare niente di buono.
    Ma è quello che stiamo dicendo da mesi, se non reagiamo adesso ci ritroveremo tutti a novembre a lottare per il rifinanziamento.
    Se invece fossimo riusciti a fare gruppo, staremmo già lottando per la stabilizzazione, organizzando manifestazioni e altre cose utili allo scopo.
    Poi tony per me la stabilizzazione non è una fissazione per me è l'unica cosa sensata da chiedere.

    RispondiElimina
  20. allora mi chiedo a che serviva il 2 blogs?
    tony

    RispondiElimina
  21. ciao a tutti e' da molto che nn commento ma continuate ad attaccarvi x sciocchezze io sono una di quelle che ha fatto la domanda dei 24 mesi xche'mi sono stati rionosciuti gli anni lavorati nelle scuole quindi ho avuto xsone che mi hanno saputa consigliare x quanto riguarda la stabilizzazione e' giusto SPERARCI dopo tutto lo dovremmo meritare o sbaglio baci a tutti e crediamo negli altri ok ciao Ela un saluto particolare a Mimmo,Maury,Max,Enrica e tutte le xsone che credono in me.

    RispondiElimina
  22. Dovete scusarmi ma è più forte di me,ogni qualvolta che assisto a travisamenti di fatti,a distorsioni della verità e così via,non riesco proprio a rimanere indifferente. E dato che ho tollerato già altre volte che venissero fatte delle affermazioni puramente gratuite su nostri atteggiamenti passati ed eventualmente futuri come in questo caso, non posso tacere ulteriormente. Se non altro,per non incassare altri schiaffi che non meritiamo. Mi riferisco al post di Tony da Napoli,il quale ci chiede in modo provocatorio se a ottobre prossimo rivendicheremo il rifinanziamento o la stabilizzazione. Rispondo con un’altra domanda: Per te è meglio rimanere relegato a vita nel tuo orticello,fatto di umiliazioni e sfruttamento,oppure ambire a spazi molto più ampi,dove vivere una condizione economica ed umana di gran lunga migliore?.
    Voglio rispondere anche a quelli che hanno ,anche in altri contesti,affermato erroneamente che noi prima del rifinanziamento(vale a dire gennaio/febbraio),codardiamente non chiedevamo la stabilizzazione,bensì il rifinanziamento. Ai colleghi che volessero accertare la verità,li pregherei di controllare i post di quel periodo sul blog exlsuscuola,si renderanno conto che abbiamo solo ed unicamente invocato la stabilizzazione,perché siamo convinti che solo questa potrà risolvere definitivamente la nostra questione. Buona serata.

    RispondiElimina
  23. E lo sapevo tony ,scemo io che mi ero illuso che fossi venuto sul blog per un confronto leale.
    Invece come al solito sei venuto solo a provocare e a fare la difesa dell' altro blog.

    RispondiElimina
  24. NO MAURIZIO SEI STATO TU A CREARE LO SCONTRO IO TI AVEO FATTO SOLO DELLE SEMPLCI DOMANDE NON MI PAREVA IL CASO DI AGITARTI QUANDO PARLO DEI VARI BLOGS

    RispondiElimina
  25. comunque sia mi pare logico che si cerchi la stabilizzazione prima di ogni altra cosa, anche perchè ci spetta dopo tanti anni di sopprusi,di ingiustizie nei nostri confronti (ho detto nostri cioè tutti) e partendo da questo presuposto che almeno si spera che tutti noi combattiamo insieme.male che vade si tiene elta la tensione al governo affinchè non si venga messi nel dimenticatoio.vi ricordo che comunque sia tra qualche anno molti di noi andranno in pensione e le nostre forze si indeboliranno sarà così piu facile per loro scaricarci.
    max70

    RispondiElimina
  26. Da Enrica

    Buongiorno a tutti i colleghi

    Credo ke ognuno du noi nel suo piccolo si sia organizzato per sensibilizare, politici, testate giornalistiche, assessorati provinciali e regionali, vari comitati ecc...
    Piano piano stiamo scoprendo nuove scuole dove ci sn ex lsu come noi e passo per passo stiamo cercando di diffondere la voce.
    Sn fermamente convinta ke nn passeremo inosservati, tuttociò nn bisogna lasciare la presa ma continuare a pressare e kissà magari si arriverà a qulche movimento concreto sul terreno.
    Apriamo bene gli occhi e prepariamoci a nuove battaglie, anke perchè cn l'arrivo del federalismo fiscale le cose si complicheranno maggiormente, in modo particolare nel nostro caro e tanto disastrato sud.
    Compagni e colleghi non dfisperiamo e prepariamoci per una lunga battaglia !!!!!!

    "in fondo ad ogni lotta, esiste una giustizia e non ci si batte mai invano"
    Ingrid Betancourt.

    Un grande CIAO carico di affetto a TUTTI

    Ela...................

    Enrica.

    RispondiElimina
  27. l ideale sarebbe riuscire ad avere degli incontri diretti tra noi (creando dei delegati per ogni regione) e il sotttosegretario pizza in modo da poter avanzare le nostre proposte ed essere partecipi in prima persona su quello che riguarda il nostro futuro. ciao giancarlo

    RispondiElimina
  28. Buongiorno a tutti. Ho letto un pò di posts e come facevo nell'altro blog ho tratto le mie conclusioni. Ad Ela vorrei chiedere come mai ti sono riconosciuti gli anni lavorati nella scuola, cosa ti hanno consigliato di fare? Se ce lo puoi dire crederemo in te ancor di più. Poi x Maurizio che se nn sbaglio è Siciliano, io la penso allo stesso modo tuo e quindi sono per la STABILIZZAZIONE
    perchè oltre che conveniente per noi lo è ancor di più x l'intera comunità che risparmierebbe tanti soldoni coi quali poter fare altro. Quindi come dice l'amico Tony è sicuro che noi dovremo lottare x il rifinanziamento ma così facendo lotteremo di conseguenza anche x le cop. infatti i soldi del rifinanziamento li daranno solo a loro e nn a me o te o altri lavoratori e mentre noi loteremo per il rifinanziamento le ditte lotteranno anzi già lottano x farci diminuire le ore e a far questo credimi nn è solo una piccola cop. ma tutte. Per quanto riguarda i blogs 1 2 1000 servono solo a farci avere notizie tra noi quindi ben vengano ma nn devono servire a farci tirare chi verso un verso chi verso un altro e credetemi nn pensate che il blog è la nostra salvezza può esserci solo di aiuto nella nostra lotta. Una cosa buona da fare spece in questo periodo di elezioni è il mandare a chiunque conti (politici, stampa, ministri, ecc. ecc.) la lettera scritta se nn sbaglio da Maurizio quella si che può aiutare. Chiedo infatti se qualcuno sa come è andata a finire quella faccenda che riguardava una giornalista della stampa che se nn sbaglio aveva preso a cuore la nostra vicenda. Se qualcuno sà qualcosa mi piacerebbe sapere. Grazie. Vi saluto e auguro a Voi tutti una buona giornata e mi raccomando vogliamoci bene e quindi lottiamo per quello che è meglio x noi fregandocene di quello che dicono gli altri.

    RispondiElimina
  29. BRAVO MOCETOR BEL POST CONTINUA COSI TI TROVERAI BENE MA LA PROSSIMA VOLTA FIRMATI NON MOLTI CAPISCONO CHE IL POST DELLE 10 39 E TUO CIAO
    TONY

    RispondiElimina
  30. AVETE CENTRATO IN PIENO IL NOSTRO PROBLEMA DA OTTOBRE SIAMO TUTTI A RICHIEDERE IL RIFINANZIAMENTO NEL BENE O NEL MALE SENZA IL RIFINANZIAMENTO NON SI VA DA NESSUNA PARTE QUALCUN DICE ALMENO CHIEDENDO LA STABILIZAZIONE TENIAMO IN ALLERTA IL MINISTERO FIGURATEVI SE HANNO PAURA DI NOI VEDI GLI SCIOPERI SEMPRE LE SOLITE PERSONE SIAMO 15000 MA IN OGNI SCIOPERO NON ERAVAMO PIU DI 1000 PERSONE QUINDI !!!!!!!!!!!!!!!!
    CERCHIAMO DI PORTARE UN PEZZO DI PANE A CASA POI ALLA FINE CON TUTTA QUESTA CRISI POSSIAMO RITENERCI FORTUNATI ALMENO SI LAVORA IO PERSONALMENTE ALLA STABILIZAZIONE NON CI CREDO PIU TROPPE DELUSIONI TROPPI SOLDI SPESI E I VARI LEGALI E ALLA FINE CHE ABBIAMO CONCLUSO NIENTE DI NIENTE RAGAZZI SE CI VOLEVANO STABILIZZARE NON PENSATE CHE LO AVREBBERO GIà FATTO RICORDATEVI QUALSIASI GOVERNO GLI STANNO BENE I CONSORZI
    TERESA DA LENTINI

    RispondiElimina
  31. per Ela:
    ti prego di dirmi come hai fatto a farti riconoscere il servizio svolto. Io ho sempre fatto domanda ma sono stato inserito sempre in riserva. Non ho motivo di dubitare, quindi se è vero spiegamelo in quanto martedì dovrò spedire la mia domanda.
    Oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  32. X oronzino
    Il riconoscimento del servizio avuto da Ela e da molti altri, lo avrai facendoti fare un certificato di servizio dalla scuola, dove devi fare specificare con mansioni di collaboratore scolastico.
    Questo pero', mi hanno detto alcuni sindacati scuola, difficilmente ti verrà riconosciuta in prima fascia, ecco perche' il sindacato scuola mi ha proposto di fare la domanda 24 mesi per poi fare il ricorso.
    Se vai da un qualsiasi sindacato scuola ti spiegherà quanto ti ho detto.
    Per l' amico anonimo sono di Napoli.

    RispondiElimina
  33. x oronzino l'attestato di servizio te lo deve rilasciare la scuola dove hai prestato servizio ma x la domanda dei 24 mesi non la possiamo fare x che non eravamo alle dipendenze dello stato penso che sono stato chiaro
    tony

    RispondiElimina
  34. vedrete che tra un po tutti saremmo uniti come prima x chiedere solo il rifinanziamento quei signori che chiedono in primis la stabilizazione nel mese di gennaio se la facevano sotto avevano paura di essere licenziati parlavano già di mobilita
    anastasia

    RispondiElimina
  35. Ma il controsenso creato dal riconoscimento in terza fascia ti da' la possibilita' di fare la domanda in 1 sei 24 mesi e attuare un ricorso.
    Per poi perseguire lo stesso percorso dei colleghi di Spoleto.
    Penso che sono stato chiaro anche io.
    E con questo non mi pronunciero' piu' sull'argomento ogniuno è libero di fare quello che vuole.

    RispondiElimina
  36. ciao se rispondo e' solo xche' sono una xsona educata dover rispondere a xsone che si firmano ononino mi fan girare le p....... comuque mi sono stati riconosciuti gli anni lavorati e che nei certificati di servizio risultavo come coll scol presentando tali certificati sia quelli con il comune sia con la provincia sia un anno con il provveditorato sto in 3 fascia ok? cioa a tutti Ela ciao enricaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  37. Ok Maurizio hai ragione, sono Stella. Scusami ma per me non è abbastanza chiaro, abbi pazienza. Se capisco bene tu hai prodotto domanda in terza fascia e ti è stato riconosciuto i servizio prestato come lsu. Questo pressupposto ti dà adito poi a vantare lo stesso diritto in prima fascia. Alla domanda va allegato il certificato di servizio aggiornato ad oggi?
    Ora invece ti spiego la mia posizione: ho prodotto domanda in terza fascia avendone i titoli, a questo punteggio ho aggiunto quello relativo al servizio prestato. Bene in terza fascia ci sono perchè ha i titoli, il servizio mi è stato cancellato. A tutti i miei colleghi infatti non essendo in possesso dei titoli ma solo del servizio, la domanda è stata rigettata. Per quanto riguarda la prima fascia invece così come l'amico Oronzino ho sempre aggiornato la mia domanda che puntualmente viene accolta ma con riserva. riserva tra l'altro mai sciolta. Nessun sindacato tra l'altro mi ha consigliato come agire,ti dirò di più spesso quando capiscono che sei lsu ti snobbano dicendo di non aver avuto nessun rapporto di lavoro alle dipendenze dello Stato.
    Ela chiedo a te chi è stato così magnanimo da consigliarti per il verso giusto? Help!
    ciao e grazie

    RispondiElimina
  38. X stella
    Se tu sei già presente in 1° fascia come riserva, a mio parere potresti già perseguire il percorso di Spoleto.
    In ogni caso, se vuoi chiedere all' avv. che ha seguito le cause di Spoleto, in privato posso darti il numero.
    Per il resto io come molti altri non abbiamo mai fatto domanda in 1° fascia, dalle nostre parti la 3° fascia non viene proprio chiamata, quindi non abbiamo i presupposti per inoltrare alcuna causa.
    Dobbiamo necessariamente fare quindi la domanda in 1° , al rifiuto fare causa , questo è quanto mi è stato detto dai sindacati scuola e questo vi dico.
    Scusatemi, ma spero di non dover tornare piu' sull' argomento.
    Un saluto a Stella
    ti lascio dove puoi contattarmi per il numero di riommi: maurizionapoli1@live.it

    RispondiElimina
  39. MINIMI TABELLARI DAL 1/01/2008 (escluso gli integrativi territoriali)
    livello parametro Retribuzione E.D.R. EDAR Indennità di Totale
    tabellare da Contingenza mensile
    1/1/2008
    Q 220 1.068,12 10,35 20,18 532,06 1.630,72
    7º 201 975,88 10,35 18,44 532,06 1.536,73
    6º 174 844,78 10,35 15,96 524,77 1.395,86
    5º 140 679,72 10,35 12,84 518,53 1.221,45
    4º 128 621,45 10,35 11,74 517,50 1.161,04
    4º 125 606,90 10,35 11,47 517,50 1.146,22
    3º 118 572,90 10,35 10,83 515,42 1.109,50
    2º 115 558,34 10,35 10,55 515,42 1.094,66
    2º 109 529,21 10,35 10,00 513,96 1.063,52
    1º 100 485,52 10,35 9,17 512,71 1.017,75
    NB: il 2º livello parametro 115 riguarda gli ausiliari scolastici e sanitari

    RispondiElimina
  40. Grazie Maurizio, io sapevo questo ma alcuni colleghi sotto consiglio di un sindacato invece sostengono che il parametro a noi applicabile è il 115.

    RispondiElimina
  41. x salvo da ragusa anche da mee sucesso la stessa cosa piu di un mese fa ci chiama il segretario (un po rinbabito) e ci fa dovete darmi il vostro codice fiscale che lo devo mandare al ministero insieme hai vostri dati anagrafici abbiamo chiesto il perche e ci a fatto leggere la circolare ma parlava solo dei coco co, noi abbiamo dato il nostro numero di codice fiscale facendo finta di niente la circolare non lo potuta leggere con calma che succede ora questo non lo so ma al mnistero ora risultiamo dei coco secondo te maurizio ora che succede visto che non siamo coco grazie
    dolce bimbo

    RispondiElimina
  42. Ragazzi se volete la mia , io penso che tra i 20.000 precari che verranno assunti nella scuola ci siano anche i co.co.co ,la famosa dichiarazione che fece il Ministro Gelmini.
    Assumeremo i precari nelle scuole ,era rivolta ai co.co.co in quanto precari a differenza nostra che nel bene e nel male siamo dipendenti.

    RispondiElimina
  43. ciao a tutti.. mi dipiace darti ragione maurizio ma credo che sia proprio come dici tu...almeno a parer di logica..loro sono precari noi "ex lsu stabilizzati" siamo in un tunnel dove non si vede più l'entrata e tantomeno l'uscita...spero che la nostra unione e determinazione ci porti alla luce..
    saluti
    antonio

    RispondiElimina
  44. ciao a tutti come va? stiamo a maggio e' quasi finito l' anno.Che dite un po' di riposo ce lo meritiamo? Vabbe' che a sentir dire siamo famtasmi,ma anche i fantasmi si riposano o sbaglio? Ragazzi cerchiamo di essere uniti tra 6 mesi si ripete la tarantella.Consegnata la domanda 24 mesi? chi mi vuole mi cerchi:elamonella69@hotmail.it BACIO A TUTTI
    in particolare ad Enrica ciao a tutti ELA

    RispondiElimina
  45. cara ela beata te che tra poco ti riposi io non penso propio solo le ferie che mi tocano gli ata sono già in agguato quindi x me devo aspettare agosto x riposarmi il mio preside a gia chiamato all mia ditta x mandargli un macchinario speciale x la pulizia pavimenti la mia scuola mi sa che a fatto la 1 guerra mondiale potete immagginare un po ok ela detto questo ti aguro buon riposi c'e lo meritiamo sempre chi puoi la fortuna non e di tutti ciao ela
    dolce bimbo

    RispondiElimina
  46. se il tavolo del 21 prossimo darà risultati negativi, propongo che tutti gli amici che hanno scritto sino a questo momento, smettano di scrivere. Vediamo se tutti gli anonimi, tutti quelli che sono solo capaci di leggere i messaggi, tutti quelli che sino ad adesso non hanno inviato nemmeno un messaggio ai vari politici ecc. ecc. continueranno a piangere o inzieranno a darsi da fare.
    oronzino da Maglie

    RispondiElimina
  47. sarebbe bello andare a Roma tutti insieme senza sigle sindacali a chiedere l'assunzione ata.L'assunzione e' il raggiungimento dell'obbietivo minimo dopo tanti anni di sfruttamento che dobbiamo chiedere.e' un diritto maturato dopo tanti anni di sopportazioni e umiliazioni,lasciati in mano negli ultimi 8 anni a coop che anno fatto i loro interessi con il consenzo dei governanti.E'ora di svegliarci, mi rivolgo ai colleghi della sardegna cercate di essere piu' partecipi alle iniziative che si portano avanti,solo cosi si puo' raggiungere l'obbietivo: l'inserimento nel peronale ata paolo pilia ex lsu ogliastra

    RispondiElimina
  48. E ORA DI SVEGLIARCI LASCIARE PERDERE LE SIGLE SINDACALI ANDARE A ROMA DA SOLI 14500 PERSONE CON RISPETTIVE FAMIGLE UNA VERA CORAZZATA E SECONDO ME QUANDO CI VEDRANNO ARRIVARE CI RICEVERANNO SUBITO, NON COME OGNI VOLTA CHE SE NON SI FANNO LE 12 NON SE NE PARLA DI SALIRE QUEI 4 GRADINI DEL MINISTERO SPIEGARE AL MIUR CHE E UN NOSTRO DIRITTO SACRO SANTO PASSARCI ATA, C'E LO SIAMO GUADAGNATI CON ENORMI SACRIFICI SULLE NOSTRE SPALLE E NON COME ALCUNI COLLABORATORI CHE IL POSTO LO HANNO AVUTO TRAMITE RACCOMANDAZIONI QUALCHE REGALINO PER LE FESTE PENSATECI CARI COLLEGHI QUESTA E LA RICETTA GIUSTA PER IL NOSTRO PROBLEMA.
    PER IL LAZIALE: SECONDO TE TUTTI I COLLABORATORI D'ITALIA SONO DIPLOMATI? SECONDO ME NON HANNO NEANCHE LA 5 ELEMENTARE MA SONO DIPLOMATI PER COME RUBARE UN POSTO DI LAVORO.

    RispondiElimina
  49. SALVE , SECONDO ME QUESTA VOLTA DOBBIAMO ESSERE UNITI , E CHIEDERE NON L'ELEMOSINA (CIOE' IL RIFINANZIAMENTO) MA LA STABILIZZAZIONE INTERNALIZZANDO IL SERVIZIO.
    SONO SICURO CHE C'E' LA POSSIAMO FARE VISTO CHE LORO CON LA NOSTRA INTERNALIZZAZIONE HANNO SOLO DA GUADAGNARCI, RISPARMIANDO 85 MILIONI DI EURO L'ANNO.
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  50. parole parole parole ...parole soltanto parole parole tra noi ....che cosa sei che cosa sei cosa sei....scupator...

    RispondiElimina
  51. non cambi mai non cambi non cambi mai...caramelle non ne voglion piu ...

    RispondiElimina
  52. NO IO VOGLIO FATTI, GUARDATEVI QUESTO VIDEO, QUESTE SONO LE LOTTE CHE A NOI INTERESSANO IL RESTO, A ME PERSONALMENTE NON INTERESSA, OGNUNO E' LIBERO DI SCEGLIERE LA SUA LOTTA:

    http://www.youtube.com/watch?v=Dypeh-hL6Yk&feature=channel_page

    RispondiElimina
  53. wwwwwwwweeeeeeeee maurizio sono maria rosaria

    RispondiElimina
  54. PENSATE SE IN QUESTO VIDEO CHE HO VISTO ERAVAMO TUTTI LI 15.000 LSU.
    BEH A QUEST'ORA SAREMMO STATI STABILIZZATI.
    RIFLETTIAMOCI UN PO' SU.
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  55. SONO DACCORDO CON MOCETOR SPERO CHE DOPO UN ANNO PASSATO CON TUTTA LA BUONA VOLONTA A SENSIBILIZZARE I COLLEGHI AD INFORMARLI CON IL GIORNALINO ECC.. E DI QUESTO RINGRAZIO MAURIZIO E MIMMO FINALMENTE LA GENTE SI RENDA CONTO CHE CI CUOLE LA LORO PRESENZA E NON CONTINUANO A PENSARE.."IO RESTO A CASA TANTO CI VANNO GLI ALTRI" OGNUNO DI NOI NEL SUO PICCOLO PUO FARE LA DIFFERENZA...
    BUONA DOMENICA A TUTTI
    ANTONIO

    RispondiElimina
  56. salvo Palermo04/10/09, 21:50

    Saluto tutti i collehi della Sicilia , tutti uniti in 23\10\09 a Roma

    RispondiElimina
  57. ciao a tutti vi leggo per la prima volta
    vorrei sapere vivete solo di fantasia? o pesate anche di fare qualcosa di possibile?
    da quello che leggo state fantasticando.
    noi seviamo a dare un cotributo statale a tutti i sindacati come si fa con i partiti politici le testate giornalitiche le televisioni e quantaltro quindi non iteressa allo stato risparmiare stabilizzandoci ma serviamo a dare da mangiare alla politica sindacale (di sinistra )che ci ha volutamente messo in questo sistema di "lavoro" precario alla faccia di tutti quelli che ci vogliono male destra sistra e centro saluti e baci

    RispondiElimina
  58. quindi anonimo delle ore 16,41, secondo te siamo destinati a rimanere a vita in questo casino ogni anno a lottare x i rifinanziamenti?

    RispondiElimina
  59. Forse noi viviamo di fantasia, ma almeno a noi piace lottare e provare a cambiare le cose, forse ci riusciremo, forse no, ma a differenza tua NOI non vivremo di rimpianti perchè se male dovesse andare potremmo dire di averci provato, tu invece ti sei lasciato andare al tuo destino in pratica è come se fossi già morto, un morto vivente uno ZOMBI, e allora ti chiedo di unirti a noi e sforzarti di credere che diventare ata è possibile. Ma per fare questo amico dobbiamo lottare insieme contro tutti e denunciare ai midia quest' imbroglio. Certo che il Governo è consapevole del risparmio ma finchè noi non faremo casino mettendoli davanti all' evidenza faranno sempre finta di non saperlo.Il 23 ottobre andremo a Roma a denunciare questo, vieni con noi c'è bisogno di tutti e vedrai che non potranno per sempre far finta di niente.

    RispondiElimina
  60. IO NON MI ARRENDERO' MAI, NEANCHE A UN MESE DALLA PENSIONE.
    E' UNA QUESTIONE DI PRINCIPIO, DI ONORE ,E DI DIGNITA'.
    LORO NON CI POSSONO TRATTARE COSI COME SE FOSSIMO DEI SCHIAVI, PER CUI LOTTIAMO FINO ALL'ULTIMO SENZA SE, E SENZA MA.
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  61. LA GARANZIA LAVORATIVA LA OTTERREMO SOLO SE RIUSCIAMO A DIVENTARE ATA, NELLE COOPERATIVE NON C'è GARANZIA LAVORATIVA E QUESTO AVREBBE DOVUTO CONFERMARVELO I LICENZIAMENTI COLLETTIVI CONTINUI E LE CONTINUE FINANZIARIE CHE PUNTUALMENTE NON COPRONO L'APPALTO.
    QUANDO CE NE FAREMO UNA RAGIONE , QUANDO CI MANDERANNO A CASA? O CREDIAMO DI ESSERE MIGLIORE DEGLI OPERAI DELL' ALITALIA E DI POMIGLIANO ECC. CI RITENIAMO TANTO INDISPENSABILE DA NON TEMERE IL PEGGIO ?
    NELLA STORIA DELLE DITTE DI PULIZIA GLI APPALTI NEL TEMPO SONO ANDATI SEMPRE A PEGGIORARE, NON HO CONOSCENZA DI APPALTI DI SERVIZI DI PULIZIA CHE NEL TEMPO SIANO MIGLIORATI, VOI SI?
    DOBBIAMO USCIRE DA QUESTO APPALTO E PRETENDERE DI ESSERE ASSUNTI DAL MIUR. ABBIAMO GLI STESSI DIRITTI DEGLI ALTRI EX LSU , PERCHE' DOBBIAMO VEDERE COLLEGHI IMPIEGATI AL COMUNE O ALLA REGIONE O ALLA PROVINCIA E NOI DOBBIAMO RIMANERE IN QUESTO LETAMAIO ? IO NON MI RASSEGNO A QUESTO E LOTTERO' FINCHE' POSSO PER CAMBIARE LE COSE.

    RispondiElimina
  62. ciao a tutti
    sono l'anonimo che a postato ieri alle 16,41
    intanto vi ringrazio per avermi risposto la mia
    voce è rabbia e delusione di tanti anni di lotta in prima fila e di esperienza vissuta in una azienda di stato chiusa per volere dei compagni comunisti e sindacali.
    non sono io a tirarmi idietro ma vorrei sapere da chi siamo rappresentati a livello ministeriale politico e da chi siamo rappresentati alivello sindacale e quali sono i nostri obbiettivi da chi vengono discussi nel tavolo di trattativa consideranno che la nostra storia e assai nota a tutte le forze politiche sindacali di tutti i colori cotro chi manifestiamo MPI, MEF, MDL considerando che nello scorso governo il nosrtro eletto era l'ON.BERTINOTTI e dopo lelezioni si è scordato degli ex lsu è non abbiamo saputo organizzare nessuna manifestazine ora siamo sicuri di avere dei referenti a cui manifestare i nostri diritti sacro santi per ottenere cio che vogliamo LA STABILIZZAZIONE
    saluti e baci

    RispondiElimina
  63. SEGNALAZIONE ARTICOLO DEGLI EX LSU COCOCO

    http://www.catanzaroinforma.it/pgn/incalabria.asp?M1=1&news=3936

    RispondiElimina
  64. Rappresentanze Sindacali di Base
    Federazione del pubblico impiego,servizi,industria e settore privato.
    Aderente alla Confederazione Unitaria di Base
    Comunicato lsu – ex lsu
    Alla crisi economica, che il governo vuole far pagare ai lavoratori e ai settori sociali più deboli, rispondiamo il 23 ottobre 2009 con lo sciopero generale, per il lavoro e il salario che serve.  
    Gli effetti dei provvedimenti già approvati dal ministro Brunetta rimandano alla volontà delle amministrazioni locali la stabilizzazione dei lsu/lpu ma senza prevederne le risorse necessarie all’assunzione e alla copertura contributiva; il salario dei precari lsu è rimasto invariato e getta nella miseria centinaia di lavoratori; il mancato riconoscimento del rapporto di lavoro e della professionalità affogano le legittime attese di migliaia di lsu che hanno visto solo i piani di stabilizzazione, ma non il contratto di lavoro.
    La RdB/CUB, con le mobilitazioni degli ultimi mesi ha impedito la totale cancellazione dei precari voluta dal Governo a cominciare con il monitoraggio (costretti dalla nostra autodenuncia precaria) per continuare con la Beata Assunta che ha fatto il miracolo delle slittamento del blocco previsto a dicembre 09.

    Ma per 40 mila lavoratori delle scuola, cacciati vergognosamente dopo 15 anni di precariato, la perdita del lavoro è drammatica realtà. Oggi si stanno organizzando con noi.

    Questo dimostra che solo la lotta e la partecipazione dei lavoratori paga e smaschera le menzogne dei sindacati collaborazionisti, assurti a pacificatori delle tensioni sociali, oggi invece più che mai giuste e inevitabili.
    Gli stessi sindacati, hanno firmato accordi per le stabilizzazioni con esternalizzazione dei servizi pubblici e delle scuole a società e cooperative, mandando ai reparti confino migliaia di lsu che ogni giorno rischiano il posto di lavoro (senza stipendio da mesi), perché le società fantasma erano costruite ad hoc per cacciare i lsu dagli enti pubblici.
    Occorre, quindi, mettere al centro le lotte di quanti vivono l’attacco al diritto al lavoro, al salario, al reddito minimo, ai diritti sindacali, alla casa, alla scuola pubblica, alla pensione per costruire un alternativo e concreto strumento in mano alle lavoratrici e lavoratori

    Per la regolarizzazione del lavoro nero di Stato; aumenti consistenti di salari e pensioni; introduzione di un reddito minimo garantito per tutti/e; aggancio dei salari e pensioni al reale costo della vita; assunzione a tempo indeterminato dei precari e reinternalizzazione dei servizi; contro l’aumento dell’età pensionabile per le lavoratrici della Pubblica Amministrazione; ritiro della riforma Brunetta; difesa del diritto di sciopero; fine del monopolio oligarchico di CGIL, CISL, UIL sulla rappresentanza e i diritti sindacali; pari diritti per tutte le organizzazioni dei lavoratori, 
    Scioperiamo tutti e partecipiamo in massa VESTITI DI NERO alla Manifestazione Nazionale di Roma.
    23 ottobre Ore 10.00 Piazza della Repubblica

    RispondiElimina
  65. RAGAZZI ERAGAZZE EX LSU sono rientrata da poco a casa dalla scuola dove ascolto laradio ed ho sentito una cosa importante da parte della GELMINI che non vogliono piu' le ditte private nelle scuole eche le pulizie sono i bidelli che le devono fare ed ha aggiunto che non è scritto da nessuna parte che i bidelli non debbano fare le pulizie , questo da FEBBRAIO io non voglio fare allarmismo spero che qualcuno abbia ascoltato cio' penso che domani sarà scritto sui giornali vi saluto LAZIALE.

    RispondiElimina
  66. NON SO SE QUESTO PUO' ESSERE UN'INIZIO:
    Scuola, sentenza del giudice del lavoro: «Indennità di carriera anche ai precari»
    Accolta la causa presentata da 300 persone contro «l'abuso di contratto a tempo determinato»
    TREVISO - I precari della scuola - insegnanti, ma anche personale amministrativo, tecnico ed ausiliario assunti per un lungo periodo con contratti a tempo determinato all'inizio di ogni anno scolastico - hanno diritto all'indennità di carriera: in caso contrario lo Stato deve risarcirli della parte non ricevuta con i dovuti interessi. A stabilirlo è stato il giudice del lavoro di Treviso, che ha così reputato pertinente la causa presentata al ministero dell'Istruzione dai legali della Uil Scuola locale per tutelare i diritti di 300 lavoratori scolastici a seguito di quello che hanno definito un «abuso di contratto a tempo determinato» perpetrato nei loro confronti. La sentenza del giudice non lascia spazio ad interpretazioni ambigue e «condanna il Ministero - si legge nella sentenza - a risarcire in favore della parte ricorrente il danno da individuarsi nella differenza fra quanto è effettivamente percepito e quanto avrebbe dovuto percepire se i periodi di lavoro effettivamente prestati fossero stati da subito regolati secondo la disciplina del contratto a tempo indeterminato».

    ADEGUAMENTO - Si tratta di personale scolastico che lavora nella scuola da diverso tempo: molti da 5, 10 e addirittura 20 anni. Non avendo potuto presentare domanda di "ricostruzione di carriera", possibilità riservata per legge solo a chi ha sottoscritto un contratto a tempo indeterminato, si sono rivolti così al giudice del lavoro chiedendo un adeguamento dello stipendio con le stesse modalità. Adeguamento che a questo punto dovrebbe essere riconosciuto, salvo improbabili sorprese, anche agli altri 270 docenti ed Ata. Altri 200 precari, stavolta solo collaboratori scolastici, hanno preferito ricorrere per chiedere di essere risarciti per i mesi di luglio ed agosto indebitamente sottratti, sostengono, poiché i posti su cui sono stati nominati erano privi di titolare. La sentenza del giudice del lavoro dovrebbe essere emessa nei prossimi giorni.

    PRECEDENTE - Qualora la sentenza dal giudice del lavoro veneto dovesse essere confermate (è probabile che il Miur ricorra) potrebbe creare un precedente importante: sarebbe infatti potenzialmente "allargabile" ad un quantità di precari molto più corposa: ogni anno oltre 100.000 docenti e 60.000 Ata firmano un contratto a tempo determinato sino al termine delle attività didattiche o alla fine dell’anno scolastico.
    saluti Mocetor

    RispondiElimina
  67. leggete la gelmini cosa ha detto.



    http://www.corriere.it/cronache/09_ottobre_07/gelmini-bidelli-puliscono-scuole_72c2bbd4-b36a-11de-b362-00144f02aabc.shtml

    RispondiElimina
  68. La Gelmini: «Puliscano i bidelli»
    «Spreco di risorse pubbliche appaltare le pulizie all'esterno»


    Il ministro Gelmini (Infophoto)
    MILANO - «Sono contraria al fatto che i bidelli non puliscano le scuole e si appaltino le pulizie all'esterno. È uno spreco di risorse pubbliche». Lo ha detto, durante la sua audizione alla commissione Cultura della Camera, il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini. Soffermandosi sulle carenze di fondi da parte delle scuole e ricordando che le spese di funzionamento sono state tagliate (530 milioni di euro) dal precedente Governo (in conseguenza del meccanismo della clausola di salvaguardia), il ministro ha fatto notare che un primo intervento di recupero, 200 milioni di euro, rispetto alla cifra tagliata, è stato già fatto. «Stiamo lavorando in questi giorni con il Tesoro e sono certa che questo Governo sarà in grado di mettere a disposizione una cifra cospicua per le spese di funzionamento». «Abbiamo un sistema d'istruzione nel quale - ha osservato il ministro - vanno individuati gli sprechi e le sacche di inefficienza». E a questo proposito Mariastella Gelmini ha sottolineato che «ci sono dirigenti scolastici capaci di fare il proprio mestiere, e quindi anche di garantire scuole pulite, e altri che non sono capaci. È arrivato il momento dunque di affrontare il tema del reclutamento e della valutazione per vedere chi vale e chi no».

    RispondiElimina
  69. UFFA BASTA TUTTO DA COPIONE SE VI RICORDATE ANCHE UN ANNO FA DISSERO LA STESSA COSA VI RICORDATE L'ARTICOLO CHE CI HANNO DEFINITO DROGATI CARCERATI TUTTO DA COPIONE

    RispondiElimina
  70. LA MARIA STELLA SI DEVE DECIDERE CHE CAZZO FARE, IO CREDO CHE NEMMENO LEI SA COME AFFRONTARE IL PROBLEMA PER CUI IO MANDEREI A CASA LEI E TUTTA LA SUA BANDA .
    LEI E INCOMPETENTE NON SA NULLA DELLA GIUNGLA SCOLASTICA E DEI SUOI SVARIATI MISTERI E PROBLEMI PER CUI SI DOVREBBE DIMETTERE SUBITO , LEI E IL BERLUSCA.
    FAREBBERE UN FAVORE E LI RICORDEREMO COME DEI MARTIRI CHE SI SONO DIMESSI PER SALVARE UN PAESE ORMAI IN DECLINO.

    RispondiElimina
  71. La comunicazione della Gelmini rispecchia esattamente quello che noi abbiamo sempre evidenziato, motivo per cui si rende necessario la partecipazione di tutti i colleghi ex lsu e cococo il 23 ottobre per lottare tutti insieme per l'internalizzazione del servizio di pulizia (l'assunzione ata) smettetela di rincorre la stabilizzazione nelle cooperative (le 40 ore), l'attuale situazione economica del paese rende utopistica il proseguire per questa strada, untitevi mai come ora alla nostra lotta,perchè in un clima di crisi internazionale è l'unico percorso fattibile.

    RispondiElimina
  72. A tutti i colleghi è ora di muoverci tutti andiamo a roma siamo giunti ad un punto di svolta è ora di gridare forte i nostri diritti è ora di dire che non siamo fantasmi!!!
    tutti uniti adesso... sono 14 anni che lavoriamo nella scuola e per la scuola!!! non aspettate la manna dal cielo che tanto non arriva
    saluti
    Antonio

    RispondiElimina
  73. ciao sono grazia, leggete sul corriere della sera di oggi l' articolo che ci riguarda. valutiamo cosa si può fare anche in termini di risposte nei giornali nazionali e locali. siamo sempre in bilico e sempre più considerati abusivi nelle scuole, cercano ogni anno di cambiare qualcosa nelle metrature e il lavoro è sempre più pesante, i sindacati la uil in testa ci attacca nella ns scuola la segretaria uil scuola va u giorno si e uno no a chiedere un aumento di lavoro perchè i bidelli fanno già la vigilanza e puliscono i pianerottoli delle scle e sono stanchi. abbiamo tutto il lavoro sulle ns spalle ma siamo giuridicamente deboli. é così che ci definiscono e ci calpestano. dov è il sindacato?

    RispondiElimina
  74. PERCHè NON PROVIAMO HA DIRE IL NOSTRO PROBLEMA AL PROGRAMMA FORUM DI RITA DELLA CHIESA?

    RispondiElimina
  75. PERCHE' INVECE IN QUESTO MOMENTO NON CI ADOPERIAMO PER GIRARE SULLE SCUOLE A CONVINCERE I COLLEGHI DI PARTECIPARE IN MASSA IL 23 OTTOBRE A ROMA ,NON C'E' TEMPO PER LE TRASMISSIONI TELEVISIVE L'INSERIMENTO NEI PALINSESTI IMPLICA TEMPO, SCRIVIAMO AI GIORNALISTI E AI POLITICI AVENDO PERO' L'ACCORTENZA DI NON CHIEDERE LA STABILIZZAZIONE NELLE COOPERATIVE MA PIUTTOSTO L'ASSUNZIONE ATA, CI TROVEREMMO COSI' IN LINEA CON LA GELMINI, DIMOSTRANDOGLI UN EFFETTIVO RISPARMIO CHE CI SAREBBE CON LA NOSTRA ASSUNZIONE DIRETTA AL MIUR CREEREMO LE CONDIZIONI PER UN TAVOLO DI TRATTATIVA.
    SE IN QUESTO MOMENTO NON DIAMO UNA RISPOSTA CHIARA E DECISA (ANDANDO IN MASSA IL 23 A ROMA)CREDO CHE AVREMO SERI PROBLEMI A GENNAIO.

    RispondiElimina
  76. CONCORDO INFORMATE I COLLEGHI DELLE ULTIME NOTIZIE MUOVETEVI!!!!! DEVONO SCENDERE DAGLI ALLORI DEVONO CAPIRE CHE SIAMO NELLA MERDA!!!

    RispondiElimina
  77. QUESTA VOLTA SE PERDIAMO QUESTO TRENO MI SA CHE RIMANIAMO A PIEDI, PER SEMPRE. PER CUI SPARGIAMO LA VOCE PIU' POSSIBBILE CHE LO SCIOPERO DEL 23 E' IMPORTANTISSIMO E PIU' SIAMO MEGLIO E'.
    ORGANIZZIAMOCI ANCHE SENZA SINDACATI, LA VERA LOTTA ADESSO LA DOBBIAMO FARE NOI, CON LA NOSTRA PRESENZA FISICA A ROMA.
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  78. VI RICORDATE LA FLAVIA AMABILE?
    PROVATE A DARE UN'OCCHIATA A QUESTO LINKhttp://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=124&ID_articolo=734&ID_sezione=&sezione=

    RispondiElimina
  79. se avete dificolta ad aprire il link andate su google digitate flavia amabile e cliccate il link l'italia alla rivoluzione

    RispondiElimina
  80. “Le pulizie ai collaboratori scolastici, cioè ai bidelli? Impensabile” risponde così Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil, alla proposta del Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini che per ridurre le spese del settore scolastico e migliorarne l’efficienza, vuole interrompere gli appalti alle cooperative di pulizie assegnando il servizio ai collaboratori scolastici.
    “In alcune scuole, non in tutte quindi, da circa 5 anni, il servizio di pulizia, viene affidato, tramite appalto, ad alcune cooperative che svolgono tale attività con lavoratori e lavoratrici esterni. Ma in queste scuole, negli ultimi 5 anni, i collaboratori scolastici sono stati ridotti dal 60 al 40%” precisa Martini. “I bidelli, tra l’altro, devono continuare a svolgere le loro mansioni di supporto all’organizzazione della scuola: accoglienza, assistenza, sorveglianza e controllo, mansioni indispensabili per il corretto funzionamento delle attività. Non possono sobbarcarsi delle pulizie, che comprenderebbero, non solo aule e corridoi, ma anche palestre, giardini e sale riunioni”.
    Sono oltre 25000 i lavoratori che svolgono i servizi di pulizia nelle scuole, di cui 14000, nel mezzogiorno, tutti ex Lsu (lavoratori socialmente utili), lavoratori cioè che, dopo un periodo di cassa integrazione sono stati inseriti nuovamente nel mondo del lavoro.

    “Inoltre” prosegue Il segretario della Filcams “in questo modo, verrebbero calpestati degli accordi recenti tra Ministero e sindacati, con i quali lo stesso Governo aveva garantito tali posti di lavoro.”

    RispondiElimina
  81. Avete visto la Gelmini vuole interrompere il rapporto lavorativo con le cooperative, perché gli appalti costano molto allo Stato. Io non ho capito se vuole mandare a casa noi lavoratori, oppure vuole mandare a casa le cooperative, assorbendo noi come personale ATA. riducendo i costi. Questa dichiarazione della Gelmini è un po’ ambigua, e magari i sindacati confederali ci giocheranno molto come il solito ci coinvolgeranno per aiutarli a difendere i loro interessi e non i nostri
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  82. ANCHE UN ANNO FA SU TUTTO SCUOLA LA GERMINI FECE UNA DICHIARAZIONE DEL GENERE SPERIAMO E COME DICI TU COLLEGA DEL POST ORE 21,08 CHE LA GERMINI VUOLE MANDARE A CASA LE COOP PER ASSUMERE NOI ATA, MA MI SBAGLIERO MA FINO AL 2011 LA GERMINI UN ANNO FA FIRMO UN ACCORDO CON LE COOP E ADESSO DICE CHE COSTIAMO TROPPO LO SAPEVA UN ANNO FA QUANDO A FIRMATO IL FATTO COME FUNZIONA UNA SCUOLA NON ENE CAPISCE NIENTE

    RispondiElimina
  83. cari colleghi buona sera sono alex dalla provincia di messina ,vorrei chiedere a maurizio ,ma tu pensi che la gelmini sappia della nostra esistenza ,penso proprio di no ,perchè se no sarebbe come un annuncio di un licenziamento anticipato,siamo arrivati al capo linea ,come ha lasciato a casa i docenti precari e il personale precario ata,farà con noi ,mi domando se sa il ministro che noi è dal 1996 che lavoriamo nelle scuole come tutto fare per conto degli enti locali poi i bidelli comunali tutti invalidi ,inabili al lavoro sono passati con lo stato e noi lsu siamo stati venduti come prosciutti ai consorzi di pulizie amici della sinistra. E ora non sappiamo di che morte moriamo !!!vergogna.

    RispondiElimina
  84. ciao alex, il tuo è un tono di rassegnazione e se i precari lavoravano a tratti e quando servivano noi lo facciamo in modo continuativo da 14 anni quindi se dobbiamo morire venderemo cara la pelle...a buon intenditor poche parole!

    RispondiElimina
  85. e' vero la gelmini parla di mandare a casa le imprese di pulizia, non si capisce se noi siamo compresi nel pacchetto.certo ne facciamo parte, pero' e' anche vero che la dentro ci hanno sbolognato loro. mandare a casa pure noi? siamo tanti e credo sia arrivata l'ora di "arrabiarci" veramente.sardegna

    RispondiElimina
  86. IO DICO SOLO UNA COSA , ARRIVATI A QUESTO PUNTO A GENNAIO,O INTERNALIZZATI COME ATA O PREFERISCO IL LICENZIAMENTO. E FAFFANCULO LE COOP, E FAFFANCULO I CONSORZI, E VAFFANCULO LA GELMINI E TUTTO IL GOVERNO SIA DESTRA E SINISTRA FAFFANCULO TUTTI.
    SALUTI MOCETOR (SICILIA)

    RispondiElimina
  87. “Le pulizie ai collaboratori scolastici, cioè ai bidelli? Impensabile” risponde così Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil, alla proposta del Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini che per ridurre le spese del settore scolastico e migliorarne l’efficienza, vuole interrompere gli appalti alle cooperative di pulizie assegnando il servizio ai collaboratori scolastici. “In alcune scuole, non in tutte quindi, da circa 5 anni, il servizio di pulizia, viene affidato, tramite appalto, ad alcune cooperative che svolgono tale attività con lavoratori e lavoratrici esterni. Ma in queste scuole, negli ultimi 5 anni, i collaboratori scolastici sono stati ridotti dal 60 al 40%” precisa Martini. “I bidelli, tra l’altro, devono continuare a svolgere le loro mansioni di supporto all’organizzazione della scuola: accoglienza, assistenza, sorveglianza e controllo, mansioni indispensabili per il corretto funzionamento delle attività. Non possono sobbarcarsi delle pulizie, che comprenderebbero, non solo aule e corridoi, ma anche palestre, giardini e sale riunioni”. Sono oltre 25000 i lavoratori che svolgono i servizi di pulizia nelle scuole, di cui 14000, nel mezzogiorno, tutti ex Lsu (lavoratori socialmente utili), lavoratori cioè che, dopo un periodo di cassa integrazione sono stati inseriti nuovamente nel mondo del lavoro. “Inoltre” prosegue Il segretario della Filcams “in questo modo, verrebbero calpestati degli accordi recenti tra Ministero e sindacati, con i quali lo stesso Governo aveva garantito tali posti di lavoro.” “Le pulizie ai collaboratori scolastici, cioè ai bidelli? Impensabile” risponde così Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil, alla proposta del Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini che per ridurre le spese del settore scolastico e migliorarne l’efficienza, vuole interrompere gli appalti alle cooperative di pulizie assegnando il servizio ai collaboratori scolastici. “In alcune scuole, non in tutte quindi, da circa 5 anni, il servizio di pulizia, viene affidato, tramite appalto, ad alcune cooperative che svolgono tale attività con lavoratori e lavoratrici esterni. Ma in queste scuole, negli ultimi 5 anni, i collaboratori scolastici sono stati ridotti dal 60 al 40%” precisa Martini. “I bidelli, tra l’altro, devono continuare a svolgere le loro mansioni di supporto all’organizzazione della scuola: accoglienza, assistenza, sorveglianza e controllo, mansioni indispensabili per il corretto funzionamento delle attività. Non possono sobbarcarsi delle pulizie, che comprenderebbero, non solo aule e corridoi, ma anche palestre, giardini e sale riunioni”. Sono oltre 25000 i lavoratori che svolgono i servizi di pulizia nelle scuole, di cui 14000, nel mezzogiorno, tutti ex Lsu (lavoratori socialmente utili), lavoratori cioè che, dopo un periodo di cassa integrazione sono stati inseriti nuovamente nel mondo del lavoro. “Inoltre” prosegue Il segretario della Filcams “in questo modo, verrebbero calpestati degli accordi recenti tra Ministero e sindacati, con i quali lo stesso Governo aveva garantito tali posti di lavoro.” VERGOGNOSO dalla stampa

    RispondiElimina
  88. scusatemi,ho copiato 2 volte stesso articolo

    RispondiElimina
  89. mocetor molti di noi con questo misero stipendio tirano avanti non tutti hanno il 2 lavoro da come lo hai tu da come scrivi sembra che tu hai un 2 lavoro percio modera le parole

    RispondiElimina
  90. assunti come ATA costereste di + (vedi spese di gestione del personale)o si è dimenticata che esistete oppure a casa, insieme alle coop, vuole mandare anche voi.
    Ma quando lo fate un pò di serio casino?

    RispondiElimina
  91. Stiamo aspettando un luminare come te anonimo delle 11,23 per attivarci, uno che sa farsi i conti bene come li sai fare tu.
    Quindi in poche parole hai dei dati diversi dai nostri, ci potresti dimostrare tecnicamente con numeri, non chiacchiere, perchè costeremo di piu'al Ministero?
    Noi i nostri dati li abbiamo dichiarati sul blog puoi fare altrettanto?
    Spero che tu ci possa dare risposte serie, pendiamo dalle tue labbra.

    Ps. per i colleghi: la dichiarazione della Gelmini in effetti è quanto noi già dichiariamo da tempo, vi prego di non vedere a tutti i costi sempre il bicchiere mezzo vuoto invece che mezzo pieno, bisogna a mio parere lavorare sulla dichiarazione della Gelmini chiedendo un tavolo tecnico al piu' presto per discutere dell' internalizzazione del servizio, state agitati ma non disperati, non credo che l'intenzione è mandare a casa gli ex lsu perchè dovrebbero comunque rimpiazzarci poi con personale esterno tipo precari ata e quindi che senso avrebbe, la Gelmini a mio parere ha solo denunciato un anomalia nei costi e nella gestione degli appalti nella scuola, è palese che gli appalti sono incompatibili con la gestione ministeriale e quindi dichiara che la pulizia nella scuola va internalizzata. Piuttosto questo deve esserere motivo di riflessione per chi perseguiva il percorso della stabilizzazione nelle cooperative perchè è chiaro che dalla dichiarazione della Gelmini esce fuori che la strada fattibile è quella che noi proponiamo L'ASSUNZIONE ATA.Quindi se fossimo tanto intelligenti di cavalcare la tigre volendo usare una metafora la dichiarazione della Gelmini verrebbe certamente a nostro vantaggio. Allora in parole semplici io credo che mai come ora bisogna scrivere all'impazzata denunciando la nostra volonta' ad essere internalizzati e allo stesso tempo creare i presupposti per l'apertura di un tavolo tecnico al Ministero che si muova unicamente in questa direzione.

    RispondiElimina
  92. maurizio hai ragione ma bisogna che veniamo convocati subito dal ministro del lavoro,dal miur,e dal ministro dell istruzione,che ce lo dicano cosa vogliono fare di noi!!!

    RispondiElimina
  93. ho letto la risposta del segretario filcams Franco Marini.La paura del segretario non e' quella di salvare posti di lavoro,ma solo l'ennesimo aiuto alle coop,sue amiche e compiacenti, che con il loro tacito consenso hanno ricattato operai e stato.Ancora oggi con le lettere di mobilita'cercano di avere dallo stato un ulteriore finanziamento cosi' da poter sfruttare meglio gli ex lsu(vedi metraggio) con la contentezza degli ata, anche precari (non tutti) che scelgono le scuole dove ci sono le imprese di pulizia cosi' da potersi "GRATTARE".Mi rivolgo al segretario franco marini come iscritto filcams:non hai qualche volta provato a immedesimarti nei lavoratori ex lsu per vedere come sono trattati,altrimenti se non l'hai mai fatto, cerca di ascoltare almeno tutti gli ex lsu,non solo i tuoi para...vedresti una realta' diversa da quella che forse tu credi.Ti ricordo che la soluzione migliore e' l'inserimento nel personale ata. paolo pila ex lsu ogliastra

    RispondiElimina
  94. La Gelmini ha ragione e dice ora quello che noi diciamo dal 2001 e cioè che lo stato sperpera denaro pubblico. Quindi cari colleghi dobbiamo attivarci sin d'ora per far capire che lo stato deve, per risparmiare, mandare a casa le ditte e farci passare come personale ata unirci insieme alla maggiorparte dei collaboratori scolastici e farci pulire sia noi che loro quando lo ritengono più opportuno ma per risparmiare questa è l'unica via disponibile. Facciamo molta attenzione che i SINDACATI TUTTI ciò non lo vogliono e attenzione anche con lo sciopero del 23 non penso riguardi solo noi ben venga invece se riusciamo a sfruttarlo per far primeggiare le nostre ragioni cioè quelle dell'assunzione diretta. Diamoci da fare ora più che mai scriviamo a tutti politici e non sopratutto alla ministra Gelmini per far capire che noi la pensiamo come lei solo che manca nel suo pensiero la nostra assunzione per compensarci coi bidelli anche come numero. Grazie Ministra ancora un piccolo sforzo e sarai il nostro ORGOGLIO. Colleghi diamoci da fare CIAO

    RispondiElimina
  95. Salve ,io ho scritto alla Gelmini allegando la lettera di Mimmo fatelo tutti chiedendo che fine faremo, e dicendoci che ha pienamente ragione, via le COOP.
    Ecco il numero del fax della segreteria del Ministro:065813515 spero che lo facciate tutti .
    Saluti Mocetor

    RispondiElimina
  96. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  97. Sono APOLITICO. E' vero che il nostro sfruttamento e per colpa dalla triade sindacale, (CGIL, CISL, UIL ), ma e anche vero che la legge è stata architettata a regola d’arte da parte d’alcuni politici per la gioia delle sue famiglie e dei suoi amici. Noi sappiamo a quale schieramento politico appartengono questi politici, (PD, e sinistra radicale), e non per caso nelle ultime elezione sono stati castigati dai lavoratori. Gli appalti costano molto allo Stato, però i soldi fanno a finire ai COMPAGNI delle COOP ROSSE e non a noi. Siamo in 15.000, coinvolgendo parenti, amici, conoscenti, simpatizzanti, ect. e facendoci magari sentire con azione eclatante di protesta civile come hanno fatto alcuni operai in questi ultimi tempi, potremmo far conoscere lo stato di sfruttamento che hanno congeniato questi politici che militano in un partito che dovrebbe essere da parte dei lavoratori Noi potremmo raggiungere un bel numero di votanti simpatizzanti, capace di ribaltare alcuni risultati elettorali nelle prossime elezioni. Nell’elezione 2006/2008 il governo Prodi vinse le elezioni con uno scarto di 20.000 voti, noi possiamo fare di più, basta essere uniti fra noi. Questo mio discorso non è un ricatto politico elettorale verso alcun politico, o partito, però qualcuno potrebbe intervenire in nostro aiuto perché noi potremmo essere in certi casi il perno della bilancia.

    Un saluto a voi CIAOO

    RispondiElimina
  98. SN CATMAR, SERA A TUTTI! è LA PRIMA VOLTA KE ENTRO IN QUESTO BLOG è DOPO AVER LETTO I VOSTRI COMMENTI MI KIEDO E VI KIEDO RICORDATE KE LA GELMINI HA GIA' DIKIARATO KE I COLLAB SCOLASTIC SN PIU DELLE FORZE ARMATE!? QUINDI FIGURATEVI SE è NEI SUOI PENSIERI LA NOSTRA ASSUNZIONE COME ATA! SN UN EX LSU DELLA PROV DI ME

    RispondiElimina
  99. Da: SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA (noreply@quirinale.it)
    Inviato: venerdì 9 ottobre 2009 19.44.16
    A: PINOIMPERATORE@HOTMAIL.IT

    COLLEGHI SCRIVETE ANCHE VOI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA IO LO APPENA FATTO NON SI SA MAI UN MODO CI DEVE PUR ESSERE PER IL NOSTRO PROBLEMA
    BEPPE

    RispondiElimina
  100. SN CATMAR !BUONA SERA, SE CI SEI VORREI COMUNICARE CN TE IN TEMPO REALE

    RispondiElimina
  101. ciao katmar sei molto intraprendente il 23 partiamo pre roma tu ci sei?

    RispondiElimina
  102. Amici carissimi,tutti noi abbiamo avuto modo in questi giorni di commentare le notizie sulle note vicende Gelmini-Miur-appalti e poi in ultimo Gelmini-Miur-precari scuola. Nel primo caso,la minaccia del Ministro di eliminare gli appalti dalla scuola,potrebbe a prima vista lasciarci sgomenti,indurci a chiederci:"ma allora che fine faremo?", ma poi riflettendo con calma,si può intravedere con un pò di coraggio lo spiraglio di una nuova possibilità per noi. Come diceva anche Maurizio,il fatto che il Miur si possa essere reso conto degli sprechi, non è da escludere. Allora amici,questo è il momento di "CHIEDERE" la stabilizzazione, di prendere le distanze dalle cooperative,loro non si sono mai fatto scrupoli per noi,ci hanno solo sfruttati e usati come scudo per proteggere i loro affari. E' arrivato il momento di rendere pan per focaccia a questi parassiti.
    Il secondo caso,quello del Tar che condanna il Miur a risarcire i docenti esclusi dalle graduatorie e a rimettere tutto a posto entro 30 gg.,pena il commissariamento del Ministero,mi dà un'altra conferma di quello che noi in questo blog andiamo dicendo da mesi. Dagli articoli che abbiamo letto sui giornali, si evince chiaramente che a determinare la decisione del Tar è stato l'alto numero di docenti che si sono rivolti alla giustizia,circa 7.500. Avrete già capito a cosa voglio arrivare: Ci stiamo sgolando in questi mesi,fino allo sfinimento, per convincervi a fare la cosa più giusta...compilare il questionario!!! sembra quasi che dobbiate fare un piacere ad altri. Vi rendete conto che è per noi stessi??...dopo questi fatti siete convinti che il numero in questi casi è importantissimo??...noi siamo 14.500, più del doppio di quei docenti, ma forse non ne valiamo nemmeno un decimo di loro. Non offendiamoci colleghi, è l'amara verità.
    L'abbiamo ripetuto fino a stancarvi e a stancare noi stessi: L'azione legale collettiva è l'unica strada che alla fine paga. Facciamo vedere che siamo tanti a presentare il tentativo di conciliazione attraverso il questionario...vedrete che saranno loro a tremare per una volta, altrimenti saremo noi a tremare per la paura di perdere il posto di lavoro e quel poco che abbiamo...Il 31 dicembre è già quì.

    RispondiElimina
  103. Se, facciamo causa comune la possiamo spuntare per farci assumere come personale ATA. Si parla di compilare il questionario dell'avv. Mantovani, ma dove lo si deve mandare dopo averlo compilato? Ho visto che non tutti hanno fiducia in questo avvocato che cerca anticipatamente dei soldi. Se ci sarebbe la certezza di vincere la causa non sarebbe un guaio anticipare dei soldi. Io ho pensato se daremmo l'incarico all'avv. Ruffolo,( se lui lo accetta), quello della trasmissione televisiva "Mi Manda RAI Tre". Una persona seria e preparata, voi cosa ne pensa ! Mi rivolgo maggiormente a Mimmo e Maurizio di intraprendere questa iniziativa
    Questo è un suggerimento ma io penso di continuare con la RdB e l'avv. Mantovani.
    I questionari compilati dove si devono spedire?

    RispondiElimina
  104. MA PERCHE NON MANDIAMO UNA DELEGAZIONE DEI NOSTRI, DALL'AVV. MANTOVANI COSI POSSIAMO TOGLIERCI I TANTI DUBBI.terence ex lsu sicilia

    RispondiElimina
  105. DETERMINANTE è CIO CHE IN QUESTI GIORNI CI SFUGGE.

    I NOSTRI APPALTI SONO AD ESAURIMENTO NON SERVE TOGLIERE I FONDI SI ASCIUGANO DA SOLI MAN MANO CHE SI ASCIUGHERANNO LE NOSTRE FORZE(PURTROPPO)

    RispondiElimina
  106. PER L'ANONIMO DELLE 11.38 QUESTA RASSEGNAZIONE TIENILA PER TE! FORTUNATAMENTE NON LA PENSIAMO TUTTI COME TE C'è CHI TRA DI NOI è STATO SEMPRE COMBATTIVO NOI LOTTEREMO SEMPRE!!!
    BUONA DOMENICA

    RispondiElimina
  107. Colleghi riguardo alla causa pensavo fosse chiaro a tutti che sia io che Mimmo siamo già andati a Roma a parlare direttamente con l' avvocato Mantovani.
    Dici che qualcuno non ha fiducia in Mantovani collega, ma guarda caso questi qualcuno si sono proposti personalmente di ritirare loro i questionari e di portarli dal loro avvocato di fiducia o dal loro sindacato, questo la dice lunga, in poche parole collega succede che addirittura nostri stessi colleghi cercano di speculare sulla categoria per interessi personali pur di guadagnarsi favori. Facendo questo potrebbero mettere chiaramente in pericolo, come ho già detto in passato, l' esito favorevole della causa se queste cause fatte da altri avvocati produrrebbero esiti negativi, perchè oggi c'è la possilità di avvantaggiarsi di una sentenza favorevole, già vinta, che attualmente esiste, (i giudizi dei giudici tendono in successive cause ad accodarsi ai giudizi precedenti siano essi positivi o negativi).
    In ogni caso poi la scelta fatta di attuare un causa collettiva nazionale era sicuramente piu' vincente di tante piccole cause sparse con piccoli gruppi di colleghi, chiedete ad un qualsiasi avvocato se è vero o no. Detto questo non capisco la necessità di contattare Ruffolo o altri avvocati conosciuti perchè se RdB ha già fatto questo percorso ed ha vinto per 25 nostri colleghi e allora mi domando perchè non dovrebbero farlo anche per altri ?
    Mi preoccuperei piuttosto di affidarte la causa ad avvocati non in possesso della sentenza e quindi non a conoscenza del percorso da perseguire. Anche perchè i tempi sono molto stretti e per novembre bisogna avviare i tentativi di conciliazione.

    RispondiElimina
  108. Scriviamo dalla Sicilia, siamo tre ex LSU in servizio presso un'istituto scolastico di Ragusa. Spero proprio che questa volta sia veramente quelle buona. Speriamo che la paura di essere esclusi dal mondo del lavoro sia un incentivo per lottare veramente con rabbia e determinazione contro lo sfruttamento da parte delle coop, dello stato, dei sindacati e persino delle direzioni scolastiche che, con il tacito consenso dei capi delle cooperative, e con il ricatto degli assurdi mq.da pulire stabilite dai contratti ci hanno costretti a fare di tutto. Parlo di manutenzione, sorveglianza ed altre mansioni come trasferimenti di banchi e armadi che il personale ata (bidelli) non era in grado di svolgere perchè composto da gente anziana. Ora ci vogliono liquidare con un calcio in c... dicendo che non siamo necessari e costosi. E dire che di soldi ne hanno risparmiati. A nostre spese, evitando di pagare gli staordinari ai bidelli perchè la sera, abbiamo adempito noi alla chiusura della scuola e essendo presenti nell'istituto in orario pomeridiano, abbiamo svolto anche mansioni di sorveglianza durante le attività di rientro degli insegnanti.
    Spesso riflettiamo su questo e ci sentiamo sempre più arrabbiati. Questa volta a Roma andremo anche noi!!

    RispondiElimina
  109. Ciao a tutti,sono anche io ex lsu e vi scrivo dalla provincia di Teramo,da pochi giorno viaggio su internet (ANCHE AVENDO POCO TEMPO) e sono contenta di condividere con voi i problemi che fino ad oggi pensavo fossero solo i miei.Purtroppo in questi giorni siamo un pò disorientati ,io personalmente spero che le coop spariscano! Non bastava essere sotto la direzione della cooperativa e dell'Istituto Comprensivo ma purtroppo siccome la sede della coop è molto distante una mia collega è stata incaricata coordinatrice! Vi rendete conto? Oltretutto questa persona mi sta dando molti problemi perchè le sono antipatica. Avete capito di che sto parlando? LEI si gratta tutto il giorno e io sono costretta a fare anche il suo! è BRUTTO da dire ma spero che la situazione cambi oppure è meglio che finisca tutto!CIAO E A PRESTO.

    RispondiElimina
  110. FORSE MAURIZIO HA RAGIONE SE VOGLIAMO INTRAPRENDERE LA STRADA VIA LEGALE LO DOVREMMO FARE CON UN SOLO AVVOCATO TROPPI RICORSI NON FAREBBERO BENE ALLA NOSTRA SITUAZIONE MAURIZIO HA RAGIONE O CHIESTO AD UN AVVOCATO CHE NON E DEL SINDACATO E MI HA DETTO SE SIETE IN TANTI CON LO STESSO AVVOCATO AVETE PIU POSSIBILITA E POI DICEVA ANCHE SE SIETE IN TANTI DOVRESTE ANCHE GUADAGNARE QUALCOSA E ANDATO CONTRO I SUOI INTERESSI.ALLORA PROVIAMOCI PER QUANTO RIGUARDA IL RIFINANZIAMENTO IO CREDO ALLA FINE LO FARANNO

    RispondiElimina
  111. RIBELLATEVI AI SOPRUSI!!! DENUNCIATE LE ANOMALIE NON FATE LE PECORE PRIMA DI TUTTO LA DIGNITA COLLEGHI NESSUNO E MEGLIO DI NOI SFIDO CHIUNQUE A VIVERE QUELLO CHE ABBIAMO VISSUTO E VIVIAMO NOI FACCIAMOCI SENTIRE IN OGNI MODO NON FACCIAMOCI SCHIACCIARE IL 23 VENITE A ROMA!!!

    RispondiElimina
  112. Caro collega Maurizio io ho il questionario dell'avv. Mantovani sono d'accordo con te ad affidare l'incarico a lui, anche se ci sono dei costi da sostenere da parte nostra l'importante e andare avanti. Però dove si deve mandare questo questionario dopo averlo compilato?

    RispondiElimina
  113. VORREI SCUSARMI CON TUTTI VOI IN QUANTO NON MI SONO PRESENTATO, OGGI DOPO AVERVI SEGUITO DA 1 PAIO DI GIORNI HO DECISO ANCHIO DI POSTARE,E CONTINUERO A FARLO FINO A QUANDO CI SARA' UNITA' D'INTENTI,SONO PER LA STABILIZZAZIONE ATA, PER LA CAUSA COLLETTIVA DA MANTOVANI,E PER CONOSCERE E' UNIRE TUTTI I COLLEGHI SPARSI IN TUTTE LE REGIONE.UN SALUTO A TUTTI DA TERENCE EX LSU SICILIA

    RispondiElimina
  114. Colleghi se non dite chi siete e da dove ci scrivete io non riesco a darvi risposte, se vogliamo organizzare qualcosa dovete almeno dirci qual'è la vostra regione e se non volete dire il vostro nome vero datevi un nome di fantasia, ciao.
    I questionari ad esempio possono ritirali i nostri referenti di regione.

    RispondiElimina
  115. Io sono dalla Sicilia, della provincia di RG e non so chi sia il mio refernte e quanto sono quelli che hanno aderito per la causa

    RispondiElimina
  116. ciao ragazzi voglio solo dirvi è il momento giusto x tutti anche coloro che fin ora sono stati dietro le quinte.Il governo ha bisogno solo di vedere la nostra reazione x sistemarci definitivamente, questo lo saputo da persone molto vicine a loro.Propongo di contarci x roma uniti tutti x la stabilizzazioneeeeeeeeeee.ciao antony

    RispondiElimina
  117. Dò il benvenuto ai tre colleghi della prov. di Ragusa, così come alla collega della prov. di Teramo e a tutti quelli che si sono aggiunti di recente.
    E condivido pienamente i loro sacrosanti risentimenti. D'altra parte questo blog è nato proprio dietro l'esigenza di combattere i soprusi o almeno di denunciarli,oltre che per puntare alla stabilizzazione. Tutti noi subiamo quotidianamente delle ingiustizie,ma oggi siamo a conoscenza di realtà fotocopie della nostra,grazie al confronto continuo con colleghi di altre regioni. La situazione è sempre la stessa: ovunque troviamo condizioni di svantaggio per gli Ex Lsu,troviamo bidelli che non svolgono i loro compiti,troviamo colleghi che non appena ricevono incarichi di responsabile si trasformano in aguzzini dei loro stessi compagni,troviamo dirigenti scolastici che osannano i bidelli,pur sapendo che se non fosse per gli Ex lsu le scuole sarebbero dei porcili...potrei andare avanti all'infinito, ma non direi niente di nuovo. Quello che vorrei dire invece, è che dei lavoratori con alle spalle una lunga storia di sfruttamento, devono ancora sopportare di leggere articoli come quello di tuttoscuola, postato gentilmente dalla collega Angela, dove si scrivono impunemente le opinioni scellerate di certi sindacalisti da quattro soldi sulla questione della Gelmini-bidelli-appalti, opinioni favorevoli all'eliminazione degli appalti,espresse a cuor leggero,senza nemmeno porsi il problema che in tutto questo marasma verrebbero stravolte 15.000 vite umane.
    Alla Gelmini vorrei dire (e lo stò facendo preparando una lettera che a breve invierò) che noi non abbiamo alcuna intenzione di dichiarare una guerra tra poveri, ma se ci costringeranno a farlo saremo pronti a tutto. Non s'illudano che staremo a guardare mentre ci sbatteranno fuori per riaprire i cancelli agli ata annuali che sono rimasti fuori,come vorrebbero quei sindacati scuola che ho già menzionato. Se lo possono scordare,il 2001 non tornerà più amici...non ci faremo più trovare impreparati! Se il Ministro vuole risparmiare, si tolga dai piedi gli intermediari e i caporali intanto,poi equiparando le nostre mansioni a quelle da bidello, tapperà la bocca a tanti dirigenti che lamentano carenze di personale. Preghiamo il Ministro Gelmini di prendere nota,grazie.

    RispondiElimina
  118. buonasera da barcellona ,non penso che dall oggi al domani ci mandano a casa ,però è pure vero che questo nodo prima o poi veniva al pettine,quindi succederà qualcosa sicuramente ,da una parte non ci potrebbero buttare fuori ,dall altra parte è impensabile che ci stabilizzino tutti i 15000 in una volta come ata,tanto la gelmini può dire quello che vuole poi fà quello che dice tremonti e berlusconi.e berlusconi lo sa che al sud e in sicilia ha tanti voti se sbaglia è fregato.cmq è vero non è facile uscire da questo pasticcio che ha combinato la sinistra nel 2001 e a pagare saremo sempre noi.ciao salvo

    RispondiElimina
  119. Ciao Salvo, se fossi in te non dormirei sonni tranquilli,pensando come hai detto "non penso che dall'oggi al domani ci mandino a casa". E neppure confiderei sul fatto che Berlusconi si faccia problemi di voti al sud...credimi di questi numeri non glie ne può fregar di meno e poi sà che alla fine di questo mandato (se riuscirà a portarlo a termine)non ci sarà pane per lui e la sua banda, ne ha combinate troppe. non è nemmeno del tutto vero che sia solo la sinistra che ha combinato questo pasticcio. I quattro consorzi infatti rappresentano quattro correnti politiche diverse,in pratica hanno suddiviso la torta in parti uguali,altro che cooperative rosse,come qualcuno afferma. Ma aldilà del discorso politico,perchè secondo te non potremmo essere stabilizzati tutti in una sola volta? è vero o non è vero che i soldi vengono già spesi da anni per noi e in misura maggiore x via della presenza delle coop? per quale tua logica, credi che si possano continuare a spendere (o sprecare) in questo modo,mentre non si possa farlo in misura minore internalizzando noi?...questa me la devi spiegare Salvo.ciao

    RispondiElimina
  120. PER MIMMO NON SO SE E VERO ASPETTO LA CONFERMA DA TE GLI RDB DI CATANZARO MI HANNO DETTO CHE POSSIAMO CONSEGNARE I QUESTIONARI NELL'ASSEMBLE CHE STANNO FACENDO IN CALABRIA NOI DOVREMMO AVERE UNA RIUNIONE CON GLI RDB IN QUESTA SETTIMANA PARE CHE CONSEGNERANNO I QUESTINARI A QUELLI CHE NON NE SONO IN POSSESSO POI DOPO AVER FATTO L'ULTIMA RIUNIONE A REGGIO C, FARANNO UN'ALTRA RIUNIONE CON NOI SUPPONGO PER CONSEGNARE I QUESTINARI DAMMI CONFERMA GRZ
    EX LSU CATANZARO

    RispondiElimina
  121. Per Ex Lsu Catanzaro.

    Io posso solo darti due date sicure di mia conoscenza: La prima assemblea l'ho organizzata io e si svolgerà il 28 ottobre alle ore 16,00 a Trebisacce prov. di Cosenza,vi pateciperà Elisabetta Callari del direttivo RDB Roma e l'avv. Ruggero Mantovani di Latina.
    La seconda assemblea si farà a Reggio Calabria il 29 ottobre alle ore 10,00 ed avrà gli stessi interlocutori. Quindi sia da noi che a Reggio si raccoglieranno i questionari con certezza. Per Catanzaro...non sono certo ma mi pare che si nominava piu che altro Lamezia Terme, ma ripeto non sono certo. Se saprò qualcosa te lo farò sapere. Inoltre se non avete ancora il questionario scrivimi a questo indirizzo.. penserò io ad inviarvelo cosi lo potete stampare e distribuire ai compagni di lavoro.Ciao,a presto. mimmo_ju@hotmail.it

    RispondiElimina
  122. PER IL COLLEGA DA CATANZARO LA PROV DI CATANZARO FARà UN UNICA ASSEMBLEA A LAMEZIA TERME GIORNO 15 OTTOBRE ORE 17 AL TEATRO UMBERTO (VICINO CHIESA SAN DOMENICO.)CREDO CHE FARANNO UNA SECONDA ASSEMBLEA SEMPRE A LAMEZIA PER RACCOGLIERE I QUESTINARI.

    RispondiElimina
  123. BUON GIORNO, STAMATTINA HO SENTITO CHE IL GOVERNO (BERLUSCA) STANZIA 60 MILIONI DI EURO PER I PRIMI AIUTI ALLA SICILIA NIENTE INCONTRARIO ANZI, PERò MI VIENE UN DUBBIO CON QUALI SOLDI? NON VORREI CHE IL BERLUSCA SI FACESSE IL SALVATORE DELLA PATRIA CON I SOLDI CHE ERANO DESTINATI A NOI? STARE CON GLI OCCHI APERTI

    RispondiElimina
  124. Per i colleghi siciliani:
    vi do l' e-mail di alcuni colleghi a cui potete recapitare i questionari:

    mocetor@hotmail.it (agrigento)
    cetty103@live.it (enna)
    linus6811@hotmail.com (siragusa)

    mettetevi in contatto con loro anche per altre iniziative nella vostra regione.

    RispondiElimina
  125. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  126. Vi invito a leggere l' articolo della Corradini non tanto per il contenuto ma per la denuncia che fa nei confronti dei Confederali e lo Snals che a suo parere sono collaborazionisti del governo, dei padroni tutto a discapito degli iscritti siano essi operai,impiegati,ecc.
    Quello che diciamo anche noi! E guarda caso fa anche lo stesso nostro invito di dismettere le deleghe sindcali.
    SAREBBE NECESSARIO CHE TUTTI I COLLEGHI EX LSU MINACCIASSERO DI TOGLIERE LE DELEGHE SINDACALI AI CONFEDERALI E UGL E ALTRI SINDACATI CHE SONO SULLA LINEA DELLA STABILIZZAZIONE NELLE COOPERATIVE SE NON LOTTANO DA OGGI PER LA VERA STABILIZZAZIONE "L'ASSUNZIONE ATA".
    OBBLIGHIAMOLI A LOTTARE PER QUELLO CHE NOI VOGLIAMO NON PER QUELLO CHE VOGLIONO LORO.

    Link articolo Corradini:
    http://ascuoladibugie.blogosfere.it/

    RispondiElimina
  127. PAROLE SANTE VALGONO PER LORO MA ANCHE PER NOI

    http://www.youtube.com/v/eI56Te2zY6M&hl=it&fs=1&

    RispondiElimina
  128. E DAL PRIMO GIORNO CHE SONO NATI I BLOG CHE DICO DI TOGLIERE LE DELEGHE AI CONFEDERALI, E PER QUESTO SONO STATO ATTACCATO PIU' VOLTE , MA IL TEMPO MI HA DATO RAGIONE.
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  129. A SCUOLA DI BUGIE. LEGGETE BENE NON E'LA FRANCA MA UN COMITATO PRECARI, CHE INVITA A TOGLIERE LE DELEGHE MA NON A TUTTI I SINDACATI. PARLA DI CISL UIL SNALS E GILDA
    MEDITATE GENTE MEDITATE

    RispondiElimina
  130. La Meridionale Servizi ha comunicato, a mezzo fax, che le retribuzioni del mese di SETTEMBRE verranno erogate nella misura del 50% il giorno 15 ottobre, mentre il saldo non appena sarà in possesso della provvista finanziaria, cioè non si sa quando!!!!.



    Non è più possibile ne eticamente plausibile che si possa continuare su questa strada



    Sono diversi anni (per la precisione dal 1999) che questa organizzazione sindacale negli incontri Ministeriali, sui volantini, sulla stampa e soprattutto con e tra i Lavoratori ribadisce che con l’esternalizzazione degli appalti per le pulizie nelle Scuole si “spendono” una enormità di soldi lasciando nella precarietà, di vita e di lavoro, migliaia di famiglie e lavoratori.





    Nel 2001 il Ministero dell’Istruzione faceva “transitare” migliaia di lavoratori, che fino ad allora erano Lavoratori Socialmente Utili, verso l’esternalizzazione delle pulizie con l’affidamento a 4 Consorzi nazionali che avrebbero gestito i servizi di pulizie.



    Un affidamento diretto che faceva “intascare” ai 4 Consorzi gli sgravi fiscali e il “bonus” economico (circa 18 milioni di lire per lavoratore assunto) e gli garantiva tra i 2.000 ed 2.300 euro procapite per lavoratore impegnato a fronte di 800 euro mensili che i Lavoratori percepiscono.

    Insomma lo Stato rinunciava a gestire il servizio di pulizie utilizzando l’intermediazione di manodopera (di questo si tratta) dei Consorzi con le loro dittarelle e cooperative.



    Cosi, allo sfruttamento a cui sono sottoposti da 7 anni, gli ex LSU gabbati con false stabilizzazioni pagate a caro prezzo dallo Stato, rischiano di trovarsi in mezzo ad una strada (ribadiamo 15.000 lavoratori con le loro famiglie). A questo va aggiunto che numerose Ditte-Coop. in questi giorni stanno avviando ingiustificate ed illegittime “procedure di licenziamento”.



    NON NE POSSSIAMO PIU’ di tutto questo e alla Ministra GELMINI, che ieri a mezzo stampa gridava allo “scandalo”, ribadiamo che il VERO scandalo sta nel fatto di far “sfruttare” questi lavoratori ad “imprenditori” solerti solo a batter cassa.



    Oggi alla Ministra confermiamo che il vero risparmio è l’internalizzazione dei servizi, che garantirebbe un rilevante risparmio in termini economici, pari al 40 – 50 % in meno rispetto all’attuale costo dei servizi, e darebbe serenità e sicurezza (quella di arrivare a fine mese) a migliaia di famiglie.



    Sui questi temi, in primo luogo la lotta al precariato e alle privatizzazioni, che rappresentano i veri sprechi della Pubblica Amministrazione, il Patto di Base - che vede riuniti RdB, Cobas e Sdl Intercategoriale, hanno indetto uno

    SCIOPERO GENERALE

    Venerdi 23 Ottobre

    con MANIFESTAZIONE NAZIONALE a ROMA

    P.zza della Repubblica ore 9.30





    RdB-CUB Federazione di Benevento

    RispondiElimina
  131. Salve a tutti sono Cetty, Maurizio ha inserito il mio contatto, per questo vi chiedo di contattarmi, soprattutto ho necessità di parlarecon tutti i miei isolani, ma soprattutto imminentemente con i colleghi di Ragusa e provincia, anche se io sono di Enna, devo informarvi di una situazione quindi urge il vostro contatto. Ripeto il mio contatto è cetty103@live.it fatevi sentire. Ciao e grazie

    RispondiElimina
  132. Manutencoop, in mobilità 115 lavoratori molisani
    2009-10-12 17:14:46
    di FRANCO SPINA* - La Società Cooperativa MANUTENCOOP operante con appalto ministeriale nel settore del pulimento di alcuni edifici scolastici nazionali e regionali, con propria nota del 30 settembre u.s., ha avviato le procedure per porre in mobilità 972 lavoratori in Italia e 115 nel Molise.


    Come ben noto, dal lontano 2005, in alcune Regioni (tra cui il Molise), il Ministero dell'istruzione ha aggiunto alla funzionalità ordinaria, la terzializzazione del servizio di pulizie in alcuni edifici scolastici, mediante l'utilizzo di lavoratori ex LSU (D.I. 20 aprile 2001 n° 65).
    In base all'art.78 comma 31 della legge 388/2000, ogni anno, sono previste nelle finanziarie coperture economiche al fine di garantire la prosecuzione del collaudato servizio.
    Per il 2009, dopo vari incontri e azioni di protesta, il Ministero in luglio aveva reperito le risorse necessarie fino al 31 dicembre p.v. .
    La decisione della Manutencoop, scaturisce dalla mancanza di certezze sui finanziamenti futuri da parte del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca tali da garantire i servizi di pulimento nelle scuole anche in futuro.
    Di fatti, nonostante le denuncie avanzate dalla FILCAMS CGIL nazionale e dalle altre organizzazioni sindacali all'indirizzo del Ministro Gelmini e del Ministro Tremonti ed i relativi impegni assunti dagli stessi, ad oggi non è stata predisposta alcuna programmazione che garantisca anche in futuro, l’utilizzo di questi lavoratori professionalizzati nel servizio di pulimento.
    La FILCAMS CGIL Molise, ritiene grave l’avvio delle procedure per mobilità avanzate dalla Manutencoop, così come è preoccupata per la mancata programmazione del Governo nazionale che continua in una politica dei tagli indiscriminati in settori strategici per il nostro Paese. Il risanamento non passa attraverso l'azzeramento dei servizi che funzionano, così come la ripresa economica non si riattiva smantellando posti di lavoro utili.
    Di fronte all’annunciato taglio di ulteriori 115 posti di lavoro che equivalgono ad altrettante famiglie a rischio, la FILCAMS CGIL del Molise comunica che domani alle ore 10,00 presso la sala Gialla della Provincia di Isernia, si svolgerà una conferenza stampa alla presenza di alcuni lavoratori, per fare il punto e illustrare le iniziative da intraprendere con immediatezza a difesa del lavoro.

    *Per la FILCAMS CGIL Molise

    RispondiElimina
  133. maurizio oggi ho saputo da fonde sicura che le ditte hanno preso appalto con altre 300 scuole in campania con lo stesso numero di ex lsu gia operante cio significa che il lav aumentera e ci saranno piu parimetria accordata....

    RispondiElimina
  134. e ancora un altra cosa ..a gragnano il consiglio di circolo i genitori con le rappresentanze scolastiche hanno chiamato una ditta esterna di pulizia x pulire e hanno chiesto di far uscire i lsu dalle scuole ...sta cosa sta divulgando da esempio x altri circoli didattici..e pare che sono lusingati x il risparmio avvenuto...

    RispondiElimina
  135. per il collega di gragnano non lo possono fare perche la scuola a firmato un contratto fino al 2011 o volere o volare non possono fare uscire gli ex lsu non e legale

    RispondiElimina
  136. si ma il direttore non paghera alla ditta e non e una novita ...come tanti istituti scolastici che non stanno pagando e dicono che il nostro servizio non e soddisfacente ..

    RispondiElimina
  137. se la notizia del post delle 21.27 corrisponde a verita per noi e la fine i sindacati ci hanno rivenduto se qualche collega della canpania puo confermare quello che diceva il collega del post delle ore 21 27? se sarebbe vero dobbiamo bloccare immediatamente le scuole non deve entrare nessuno non ne possiamo piu

    RispondiElimina
  138. non credo che sia il direttore a dire che il servizio non e sodisfacente e poi dal 2001 se ne accorgono adesso

    RispondiElimina
  139. ragazzi e vero e successo propio oggi..i colleghi sono della mundial pulimento... la scuola e di gragnano i genitori e il direttore hanno fatto intervenire una ditta esterna ..

    RispondiElimina
  140. Verifichero' quanto dite contattero' Gragnano e vi faro' sapere.

    RispondiElimina
  141. per maurizio puoi confermare quello che dice il collega del post ore 2127? grazie se corrisponde a verita per noi e la fine

    RispondiElimina
  142. ______________________


    Rappresentanze Sindacali di Confederazione Unitaria di Base
    Via dell'Aeroporto, 129 - 00175 - tel. 06/762821 - Fax 06/7628233 - sito www.rdbcub.it - e.mail info@pubblicoimpiego.rdbcub.it


    Alle Segreterie Generali
    Comuni della Calabria
    Loro Sedi

    Ai responsabili Uffici Personale
    Comuni della Calabria
    Loro Sedi

    A TUTTI I LAVORATORI PRECARI
    LORO SEDI

    GIORNO 15 OTTOBRE 2009
    ORE 17,00 - TEATRO UMBERTO LAMEZIA TERME ASSEMBLEA DEI LAVORATORI PRECARI
    Contro la precarietà , per un salario dignitoso, la sicurezza nei luoghi di lavoro, la continuità del reddito, l’introduzione di un reddito minimo garantito a tutti/e ………………………….

    Parteciperanno all’assemblea:
    Elisabetta Callari Federazione Nazionale RdB
    Aurelio Monti Responsabile Lavoratori Precari Calabria
    Antonio Fragiacomo Federazione Regionale Calabria.




    Federazione Regionale Calabria

    RispondiElimina
  143. In riferimento alla notizia delle Scuole del comune di Gragnano (NA) che secondo alcuni avevano dismesso l'appalto agli ex lsu:
    ho telefonato ad uno dei circoli di Gragnano precisamente al 2° circolo e ho chiesto notizie a riguardo e loro SMENTISCONO LA NOTIZIA cioè le pulizie vengono svolte sempre dagli ex lsu.

    RispondiElimina
  144. SONO UN CO.CO.CO. DM 66 ASS. AMMINISTRATIVO DELLA PROVINCIA DI NAPOLI MI CHIAMO ANTONIO , VORREI ENTRARE IN CONTATTO CON TUTTI GLI ALTRI COLLEGHI DI NAPOLI E PROVINCIA PER CONTARCI E CONTATTARCI... PUO' ESSERE UTILE QUANDO PRIMA ..STO PRESSO L'ITC "ANNIBALE GIORDANO " SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA) CONTATTO MAIL:NATD320006@ISTRUZIONE.IT

    RispondiElimina
  145. 12/10/2009
    ANIP FISE – ANCST LEGA COOP – FEDERLAVORO CONFCOOPERATIVE
    Pulizia scuole: le imprese chiedono incontro al ministro Gelmini

    leggete l'articolo dell'avvenire:
    http://www.avvenire.it/GiornaleWEB2008/Templates/Pages/ArticlesInItaliaCresce.aspx?IdArticolo=8dc1e661-655d-4b75-996a-490eed7ab61f

    RispondiElimina
  146. ex lsu catanzaro13/10/09, 19:03

    per maurizio ma e vero che in canpania le ditte stanno prendendo altre scuole da pulire? peggio degli schiavi ci stanno trattando mi aguro che la notizia mom corrisponde a verita

    RispondiElimina
  147. QUALCUNO L'ALTRO GIORNO PARLAVA DELL'AVVOCATO MANTOVANI, DEL SUO RICORSO E DELLA SUA PARCELLA.POTRESTE DIRMI A QUANTO AMMONTA? SONO STANCO DEI SOPRUSI DEI DIRIGENTI,DEI BIDELLI..RISPONDETEMI

    RispondiElimina
  148. HO LETTO L'ARTICOLO DEL GIORNALE "L'AVVENIRE".
    ANCORA INSISTONO E MINACCIANO , SI DOVREBBERO VERGOGNARE, MA LORO QUESTA PAROLA LA SCONOSCONO.

    RispondiElimina
  149. ciao maurizio sono maria rosaria ho sentito anche io la notizia delle scuole prese in campania e lo saputo nel pomeriggio propio dal braccio destro della dita e tu sai a chi mi riferisco...ed e sicuro a 100x100.poi ne parliamo da vicino..e poi il fatto dei direttori che hanno fatto pulire la scuola da persone esterne none gragnano ma castellamare ...ciao..a giovedi..

    RispondiElimina
  150. visitate questo sito www.robimania.blogspot.com

    RispondiElimina
  151. Sono la laziale di sempre ho letto su quello che hanno scritto i colleghi di napoli anch'io sto con la Mondial Pulimento e oggi abbiamo preso lo stipendio mentre gli altri mesi abbiamo aspettato parecchi giorni .NESSUNO sa darci ragguagli sulla continuazione del nostro lavoro,non una parola su di noi .Voglio dirvi pero' a riguardo dello sciopero del 23 che noi passeremo inosservati perchè tutto sarà puntato sui precari ATA E nessuno parlerà di noi nemmeno i sindacati sanno cosa succederà.

    RispondiElimina
  152. visitate il mio sito e kapirete xk la storia si sta ripetendo...
    www.robimania.blogspot.com

    RispondiElimina
  153. ciao laziale sono di torre del greco della mundial pulimeno...come vanno le cose da voi come e diviso il lav e shi e il vostro cordinatore

    RispondiElimina
  154. robimania non si entra nel tuo blog

    RispondiElimina
  155. Sono della provincia di Ragusa ed insieme con altri ex lsu stiamo organizzarci per incontrarci e conoscerci di presenza per discutere sulle ultime dichiarazioni della ministra Gelmini, sul questionario dell'avv. Mantovani Chi della provincia di Rg vuole partecipare a questo incontro, può mettersi in contatto con

    pieranton@live.it

    RispondiElimina
  156. Rispondo volentieri al collega oalla collega di TORRE DEL GRECO .QUELLO CHE MANCA QUI DA NOI è LA SERIETà ,LA DITTA NON HA UN UFFICIO ha incaricato delle persone in pratica colleghe di sorvegliarci ma tra queste c'è chi vorrebbe fare carriera perchè amolte ha fatto mandare dalla ditta lettere di richiamo in pratica siamo ancora piu' in caos di prima non siamo sostenuti dalla ditta nè tanto meno dai sindacati.Se nella scuola ci dicono di pulire altre stanze noi lo dobbiamo fare non siamo tutelati da nessuno Per carità si lavora per uno stipendio se meglio non possiamo avere pazienza ma con questa crisi non possiamo aspettarci di meglio .Ho letto poco fa su un sito delle ditte che hanno fatto i contratti con le scuole fino al 2011 sempre pero' finanza permettendo La Laziale

    RispondiElimina
  157. se e vero come si dice che in canpania le ditte stanno prendendo altre scuole dove non ci sono ex lsu e tutto preparato sono già daccordo su tutto miur e sindacati allora perche non lo dicono? non trovono le parole?
    il 23 dobbiamo farci sentire spero solo che non si debba fare la guerra tra poveri.

    RispondiElimina
  158. PROVATE QUESTO VIDEO E VI RILASSATE UN PO'
    http://www.youtube.com/watch?v=kpJkfcvZo7A
    SALUTI MOCETOR

    RispondiElimina
  159. QUESTO VIDEO E DEDICATO A TUTTI I PRECARI NON PERDETELO.
    http://www.youtube.com/watch?v=q4lS5eb_dvo&feature=related
    CIAO MOCETOR

    RispondiElimina
  160. IERI HO SAPUTO CHE LA SUPERFULGIDA HA INIZIATO LE PROCEDURE DI LICENZIAMENTO PER TUTTO IL PERSONALE DELLA PROVINCIA DI TRAPANI A PARTIRE DAL 29/09/09, SIAMO ALLE SOLITE.SALUTI DA TERENCE,EX LSU SICILIA

    RispondiElimina
  161. COMUNICAZIONE AI COLLEGHI
    Entro lunedì/martedi massimo, bisogna inviare alle vostre sedi regionali RdB oppure ai responsabili RdB la lista delle persone che aderiscono allo sciopero(per chi vuole venire con gli autobus che fornirà la RdB), quindi a questi colleghi consiglio di cominciare a scrivere una lista dei nominativi dei partecipanti da ora.
    Naturalmente dopo la comunicazione della Gelmini ci si aspetta una forte adesione a Roma degli ex lsu, serve necessariamente una nostra risposta chiara e decisa
    Credo che in questo momento cosi' delicato è di fondamentale importanza la partecipazione alla lotta di tutti gli ex lsu.

    RispondiElimina
  162. Buon giorno, stamattina a scuola è arrivata una circolare per lo sciopero del 23 a tutto il personale scuola ata e insegnanti poi ho chiesto che anche noi aderivamo allo sciopero loro hanno risposto che la circolare era solo per il personale scuola, quindi per la scuola noi dobbiamo essere in servizio, come ci dobbiamo comportare? stasera chiamero il responsabile di zona degli rdb.
    beppe

    RispondiElimina
  163. E' chiaro che la comunicazione delle scuole non riguarda noi, per nostra sfortuna non siamo ancora dipendenti della scuola, come vi dicevo nel mio precedente commento, dovete stilare la lista di chi aderisce allo sciopero e comunicare chiaramente anche l'azienda di appartenenza, meglio anche indirizzo e fax dell' azienda ed rdB farà comunicazione alla vostra ditta chiedendo l'individuazione dei servizi essenziali.
    Per altre problematiche inèrente lo sciopero chiedete alla vostra piu' vicino sede RdB.

    RispondiElimina
  164. CIAO SN KATMAR ! LO SCIOPERO CARO MAURIZIO è STATO INDETTO PRIMA DEI NOSTRI PROBLEMI ORA DOVREMMO AGGREGARCI IN MODO ABUSIVO X INCORRERE A SANZIONI, FORSE DIMENTIKI KE NN POSSIAMO NN GARANTIRE I SERVIZI ESSENZIALI. ASP RISP SUL DA FARSI. PENSIAMO AD UNA SOLUZIONE DA SUGGERIRE AI SINDACATI PIUTTOSTO.CIAO COLLEGHI

    RispondiElimina
  165. non impazziamo più ragazzi ormai hanno deciso ,ci rimane solo incatenarci a roma davanti il ministero dell istruzione !!!!

    RispondiElimina
  166. ANSA, Ultimo aggiornamento: 14/10/2009Lavoratori occupano Comune toscano
    Protesta ad Aulla per stop attivita' ditta e sos licenziamenti



    ANSA

    (ANSA) - AULLA (MASSA CARRARA), 14 OTT - Protesta in Comune ad Aulla dei dipendenti della Costa Mauro di Albiano, ditta che si occupa di trattamento di rifiuti.Alcuni lavoratori sono entrati nella stanza del sindaco Roberto Simoncini per discutere della situazione, altri sono saliti sul tetto e altri ancora hanno occupato la sala del Consiglio comunale. I 57 dipendenti temono il licenziamento dopo il divieto imposto all'azienda di trattare i rifiuti provenienti dalla Spezia

    RispondiElimina
  167. katamar ti ringranzio per il caro, non ritengo di dover trovare nessuna soluzione perchè non vedo il problema, non mi sento abusivo e in ogni caso le sanzioni sono a carico del sindacato non del lavoratore, per i servizi essenziali non dimentico niente leggiti bene il mio commento collega, dovete comunicare al sindacato e il sindacato comunica all' azienda, collega stiamo parlando di uno sciopero generale cmq non di categoria.

    RispondiElimina
  168. ciao sn Katmar, il mio voleva essere solo un modo affettuoso x rivolgermi a te, cmq prego.la soluzione ke ti kiedevo nn era x lo sciopero del 23 bensi' x il problema ke ci riguarda a noi addetti ai servizi nonke' ex art 23 passati lsu , cmq io il problema lo sento visto ke questo governo quando decide di mandare a casa i poveri lavoratori nn fannuloni lo fa senza preoccuparsi del numero o dei disagi causati dalla mancanza di quest ultimi.

    RispondiElimina
  169. ma katmar sei troppo affettuosa con le persone ,ci scommetto che sei di sinistra!!!! ciao salto!

    RispondiElimina
  170. x maurizio...ma scusa l'ignoranza se lo sciopero del 23 e la maggior parte del personale ata cioe precari e altri ma che c'entriamo noi ..non e'che con la nostra presenza rafforziamo la loro protesta ..non meglio organizzarci da soli con la nostra protesta e solo con i nostri problemi cioe''un solo grido..assunzione ata...

    RispondiElimina
  171. Collega ANONIMO delle 21,30 lo sciopero generale non l'ho organizzato io ma RdB.
    Credo comunque che il messaggio che in questo momento bisogna dare sia soprattutto un messaggio politico e lo sciopero generale ha anche questo valore.
    Ritengo poi che in presenza di uno sciopero del genere lasciare solo voce ai precari sia pericoloso e quindi preferisco essere al loro fianco che non esserci proprio. Organizzare uno sciopero solo di ex lsu è possibile, successivamente potremmo anche farlo, anche perchè non crediate che basti questo , il 23 quindi sarà occasione anche per verificare la nostra forza ci servirà per futuri scioperi.
    Il grido collega sarà unanime ASSUNZIONE ATA tranquillo, siamo lì per questo.

    RispondiElimina
  172. se andiamo a Roma facciamo il gioca dei bidelli precari dobbiamo organizzare uno sciopero solo per noi ex lsu.

    RispondiElimina
  173. Rappresentanze Sindacali di Base RdB-Cub
    Federazione del pubblico impiego,servizi,industria e settore privato.
    Aderente alla Confederazione Unitaria di Base
    Comunicato lsu – ex lsu privatizzati
    Le scelte dei Governi che si sono susseguiti sulla vicenda del lavoro nero di stato fin dalla sua nascita nel 1996 ad oggi si sono limitati a poche autorizzazioni all’assunzioni vere, ma piuttosto hanno scelto deliberatamente di eliminare il problema delle assunzioni, attraverso appalti milionari a società e consorzi di cooperative di dubbia provenienza e costituite allo scopo di accaparrarsi soldi pubblici per assunzioni precarie, salvo rispedirli a fine finanziamento nel limbo della disoccupazione e di altro lavoro nero. Questo non è accaduto per caso o perché i lavoratori lo hanno scelto, la cacciata dei lsu è stata studiata a tavolino con il consenso di Cgil Cisl e Uil, ben contenti di farlo attraverso loro società cooperative e consorzi di affari (l’appalto di pulizia delle scuole per 375 milioni di euro ne è valido esempio).
    Il mancato riconoscimento del rapporto di lavoro, della professionalità e della anzianità di servizio affogano le legittime attese di migliaia di lsu vittime di finte stabilizzazioni con i privati, cacciati dall’ente che ha sfruttato la loro attività e ne ha tratto un indebito arricchimento.
    E le condizioni dei lavoratori dei servizi privatizzati?
    •Sottoposti al ricatto del rinnovo dell’appalto e condotti con bus pagati dai consorzi- sindacati a manifestare per garantire la torta ai padroni.
    •Confinati in reparti ghetto e resi innocui alle proteste con il dono dell’inattività lavorativa perché le società non hanno nessun servizio da garantire, se non quello di riciclaggio dei politici nei consigli di amministrazione.
    •Tolti di mezzo dagli enti pubblici per assunzioni più appetibili dal punto di vista elettorale e delle spartizioni sindacali.
    Nella sola Regione Lazio tutte le società costituite o sono fallite (Multiservizi Valle Aniene , Coop. Service a Terracina, Consorzio S. Gallo a Nettuno, la società di Pomezia, la Multiservizi di Priverno) altre sono sulla strada del fallimento (Multiservizi Frosinone) altre giacciono improduttive (Risorse Sabine e Rieti Turismo). Tra l’altro la recente riforma delle società pubbliche ne prevede la privatizzazione con conseguente immaginabili per i lavoratori (licenziamenti, contratti a ribasso, meno diritti e garanzie, ecc)
    A questo scandalo e a chi continua a caldeggiare la cacciata dei lsu dai servizi pubblici rispondiamo il 23 ottobre 2009 con lo sciopero generale, per la reinternalizzazione di tutti i servizi della pubblica amministrazione appaltati, vergognoso regalo a imprenditori e politici che mantengono il loro tenore di vita e di potere senza alcun rischio, grazie ai soldi pubblici di tutti, anche dei precari ex lsu che lavorano per loro.
    Scioperiamo tutti e partecipiamo in massa alla Manifestazione Nazionale di Roma.
    23 ottobre Ore 10.00 Piazza della Repubblica

    RispondiElimina
  174. Carissimi ho letto pochi minuti fa quello che stanno facendo le imprese e chi le rappresenta, stanno chiedendo un appuntamento con la ministra Gelmini che ora ci dà ragione dicendo adesso quello che noi diciamo dal 2001 cioè che lo stato sta buttando denaro pubblico dandolo alle ditte. Come vedete loro si stanno dando da fare subito andando alla base della questione e andandogli a dire il falso, infatti loro dicono che grazie alle ditte le scuole sono più pulite (cosa nn vera perchè molte ditte nn comprano manco il materiale adatto a fare ciò), lo stato ha risparmiato evitando la nostra assunzione diretta (cosa nn vera per quanto riguarda il risparmio ma assunzione resa possibile dai sindacati) dicono anche che hanno investito in formazione del personale, in attrezzature e macchinari ed anche questo come voi sapete è falso l'unico problema è che solo voi ed io sappiamo ciò e siccome noi a differenza di loro non abbiamo nessuno che ci rappresenta degnamente come facciamo a far sapere alla Gelmini che quello che dicono le imprese nn corrisponde a verità? Secondo me in ciò non può esserci d'aiuto neanche lo sciopero del 23 che non sposa la nostra causa ma quella del precariato e noi non siamo precari anzi se stabilizzano noi vanno contro i precari che nn sarebbero più assunti annualmente. Quindi cari amici colleghi penso che dobbiamo cercare in tutti i modi di arrivare anche noi alla fonte e far di tutto x far capire che lo stato può risparmiare solo assumendoci. Tentiamo di fare qualcosa anche nelle nostre città oltre che, sempre se convenga, anche a Roma. Ho letto anche sul blog degli indirizzi dove mandare le nostre richeste penso sia una cosa buona e spero che molti di noi lo facciano perchè anche questo può essere un modo per far arrivare quello che è il giusto a chi di dovere. Comunque speriamo x il bene e sopratutto se a qualcuno dovesse venire qualche buona idea la suggerisca che ne abbiamo bisogno. Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  175. ciao a tutti ma non si era detto niente sigle sidacali? come mai compare sempre sta rdb in tutto quello che si tenta di fare per il questionario addirittura chiedete le tessere più soldi euri 100 per gli iscritti euri 250 peri non isritti ma dovera finoto rdb lo scorso governo quando aveva isuoi massimi esponenti al governo vedi bertinotti giodano e company io ho la tessera rdb dal 1998 e da 3 anni che nn sapevo che fine avessero fatto sono venuti a cercarmi dei soldi per il questionario 2settimane fà la stessa rdb fra il 2001/2003 mi aveva estordo altri soldi sempre con la promessa di assunzione come personale ata con altre procedure legali continuo a tuttooggi apagare la tesseraperchè continuano a farci sognare questa benedetta stabilizzazione ata sempre chiedendo soldi?
    spero che qualche esponente nazionale rdb sia in grado di ripondermi
    P.S. ho tutte le ricevute di pagamento e anche la tessera se volete ve li posto
    saluti e baci

    RispondiElimina
  176. Siamo alle solite, ma quando la finirete di fare sempre e solo ustruzionismo su ogni iniziativa, state sempre a lamentarvi, prima volevate andare a Roma, adesso non ci volete andare,trovate mille scuse pur di distruggere ogni iniziativa evidentemente a voi sta bene che le cose rimangano cosi' come sono, be allora statevene a casa a noi non servono lamentosi servono persone decise e incazzate che a Roma si facciano valere. Voi volete solo usare il blog come una valvola di sfogo per scaricare il vostro stress e le vostre insoddisfazioni, mi dispiace ma non abbiamo tempo per fare anche i psicologhi.
    Ora vi posto un articolo che ha scritto Mimmo per inviarlo agli indirizzi sotto riportati, fatelo anche voi invece di lamentarvi solo ATTIVATEVI:

    RispondiElimina
  177. Lettera aperta a Maria Stella Gelmini da parte del movimento coordinatore degli Ex Lsu Ata

    Onorevole Ministro,

    Questa lettera rappresenta per noi la chiusura del cerchio, è dal primo giorno che siamo entrati nella scuola (1996) che abbiamo iniziato a scrivere a chiunque potesse rappresentare per noi una speranza, la speranza di essere finalmente presi in considerazione, ma è stato tutto inutile!....Nessun politico, nessun giornalista, nessuna trasmissione televisiva, nessun dirigente scolastico, nessun sindacato confederale….NESSUNO ci ha mai ascoltato, il MIUR meno di tutti.
    La nostra è sempre stata considerata una categoria inferiore, la sigla LSU ATA alla quale siamo stati assoggettati, è diventata per noi come il marchio per il bestiame. Una bella mandria di 17.000 capi (ora scesi a 14.500) resa disponibile dal governo e che poteva essere usata e sfruttata da chi ne avesse avuto necessità nell’ambito scolastico, con poca spesa e molta resa. Si perché a noi hanno fatto il piacere di farci lavorare ed era già tanto, a noi non serviva la contribuzione e nemmeno una retribuzione decente, eravamo schiavi (animali). I primi a cogliere questa ghiotta occasione nel 1996 furono Comuni e Province che allora erano tenuti a fornire il personale ATA alle scuole, è lì che comincia il calvario degli utilizzi in modo improprio. Lei Ministro, è forse un tantino giovane, certo non si ricorderà delle nostre vicissitudini. A quell’epoca forse era una ragazza spensierata che non seguiva questo tipo d’ingiustizie sociali, ma deve sapere che gli Lsu Ata, per diversi anni hanno tolto le castagne dal fuoco agli enti locali e al Ministero della Pubblica Istruzione. All’epoca non vi erano bidelli sufficienti nelle scuole, specialmente in quelle del centro-sud, così idearono l’escamotage degli Lsu, che dovevano essere figure di supporto nella scuola, per 12 mesi al massimo e non come poi è stato: Supplire a carenze di organico per cinque anni. Ministro, controlli pure, ci sono leggi che vietano di utilizzare Lsu a questo scopo, non Le mancano certo i mezzi per informarsi. Abbiamo sopportato anche il lavoro nero di Stato pur di guadagnarci il diritto di poter un giorno entrare come personale della scuola. Ma tutto questo non è bastato ai politici ingordi e ai loro amici sindacalisti confederali, hanno voluto anche speculare sulla nostra sacrosanta stabilizzazione, vendendoci in massa alle lobby dei Consorzi di cooperative che fino ad oggi continuano a sfruttarci.
    Lei ha detto una cosa giustissima in questi giorni…”fuori gli appalti dalla scuola” ma per rendere perfetta questa affermazione dovrebbe dire,” fuori i Consorzi dalla scuola”!!! ma non chi è stato costretto col ricatto ad accettare di essere assunto da questi intermediari di manodopera, dopo cinque anni di servizio come collaboratore scolastico.Oggi se venissero meno gli Ex Lsu Ata nelle scuole,con i tagli già apportati al personale Ata, si creerebbe una situazione ingovernabile. Come pensate di risolvere il problema? riaprendo le graduatorie per beffarci ancora una volta???
    C’è un limite a tutto caro Ministro, questo non lo tollereremo, abbiamo il diritto di restare al nostro posto e Vi chiediamo pubblicamente di rispettare la legge, assumendoci come doveva essere stato fatto nel 2001. Tra non molto le procure di mezza Italia riceveranno i ricorsi di migliaia di LSU ATA, abbiamo ragioni da vendere, ci dovrete risarcire di tutto.


    firma il,...............

    RispondiElimina
  178. INVIA LA LETTERA AGLI INDIRIZZI
    RELATIVI LA TUA REGIONE
    INDIRIZZI E-MAIL PER REGIONE :
    Seleziona e copia con il tasto destro l’elenco dei destinatari della TUA regione.
    Abruzzo
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-abruzzo@istruzione.it, giovanni.chiodi@regione.abruzzo.it, paolo.gatti@regione.abruzzo.it
    Basilicata
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-basilicata@istruzione.it, presgiun@regione.basilicata.it, ass_formazione.lavoro@regione.basilicata.it
    Calabria
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-calabria@istruzione.it, g.tedesco@regcal.it, d.cersosimo@regcal.it
    Campania
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-campania@istruzione.it, segr.presidenza@regione.campania.it, ass.gabriele@regione.campania.it
    Lazio
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-lazio@istruzione.it, presidente@regione.lazio.it, scosta@regione.lazio.it
    Molise
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-molise@istruzione.it, segreteriaparticolare@regione.molise.it, assessoratoarco@regione.molise.it
    Puglia
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-puglia@istruzione.it, presidente@regione.puglia.it, assessore.istruzione@regione.puglia.it
    Sardegna
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-sardegna@istruzione.it, presidente@regione.sardegna.it, pi.assessore@regione.sardegna.it
    Sicilia
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, governosicilia@virgilio.it, assessorebca@regione.sicilia.it
    Toscana
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-toscana@istruzione.it, claudiomartini@regione.toscana.it, gianfranco.simoncini@regione.toscana.it
    Umbria
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-umbria@istruzione.it, prgiunta@regione.umbria.it, formazione@regione.umbria.it

    RispondiElimina
  179. Non voglio fare politica, voglio rispondere a Maurizio su un suo commento che ha scritto, giorni fa, sul blog che i consorzi appartengono a tutte le aere politiche. Sarà vero, ma chi ci ha venduto ai consorzi è stato un governo di centro sinistra, (Prodi, D’Alema, D’Amato,1996/2001). Poi sono ritornati insieme alla sinistra radicale, (2006/2008), e non cambiato niente. Ho più paura di un lupo travestito d’agnello che da 1000 lupi messi insieme. Dalle mie parte si dice: meglio avere mille nemici conosciuti che un solo amico nemico. Se, la sinistra, un partito dei lavoratori si comporta come la destra perché dovremmo votare centro sinistra o addirittura sinistra

    RispondiElimina
  180. E meno male che non volevi fare politica, anonimo delle 20,04...(ultimamente nessuno si qualifica,forse bisognerebbe incominciare a pensare su una possibile registrazione, prima di far postare) va bè,chiusa parentesi.
    Noi non siamo qui per cercare dei colpevoli,questo non ci aiuterebbe a raggiungere il nostro obiettivo, ma creerebbe ulteriori discrepanze al nostro interno, per via dei modi di intendere la politica di ognuno di noi. Qui in una sola cosa dobbiamo convergere tutti...la stabilizzazione, tutto il resto è superfluo.
    Corre comunque l'obbligo di darti qualche risposta. Se proprio volessimo essere fiscali e precisi, il momento della nostra firma con le coop, coincideva col passaggio dello scettro al governo Berlusconi, perchè questi non hanno fermato tutto?
    E poi...sei di destra e vuoi sembrare di sinistra,o sei di sinistra e vuoi sembrare di destra?. Oppure sei uno di quelli che è convinto che le cooperative sono tutte rosse?
    Amico caro,guardiamo ai fatti nostri, perchè questi vanno tutti a braccetto...in barba agli ingenui che disputano tra loro in difesa di questa o quell'altra corrente politica.
    Buona sera a tutti.

    RispondiElimina
  181. ALTRI INDIRIZZI PER REGIONE:
    Liguria
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-liguria@istruzione.it, presidente.giunta@regione.liguria.it, vicepresidenza@regione.liguria.it
    Lombardia
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-lombardia@istruzione.it, maria_pia_colombo@regione.lombardia.it, gianni_rossoni@regione.lombardia.it
    Marche
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-marche@istruzione.it, segreteria.presidenza@regione.marche.it, stefania.benatti@regione.marche.it
    Molise
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-molise@istruzione.it, segreteriaparticolare@regione.molise.it, assessoratoarco@regione.molise.it
    Piemonte
    segreteria.pizza@istruzione.it, gelmini_m@camera.it, mgdutto@istruzione.it, cimettolafirma@gmail.com, direzione-piemonte@istruzione.it, presidente@regione.piemonte.it, assessore.formazioneistruzione@regione.piemonte.it

    RispondiElimina
  182. Il personale in esubero, DICE, IL Presidente ANCST Lega COOP, farebbe pressione per essere assunto dalle scuole dove era già impiegato, determinando una situazione difficilmente governabile per lo Stato.

    QUINDI STO TUMINO DICE" CARO MINISTRO GELMINI, VI CONVIENE A FACCI MAGNA,
    'CHE SENNO STI 15000 PEZZENTI SI IMBESTIALISCONO ED ESSENDO CHE Sò 13 ANNI CHE SUBISCONO E SOPPORTANO
    NON SI Sà CHE PUò SUCCEDERE,
    E POI NON VI PREOCCUPATE CARO MINISTRO, CHE SU TUTTO IL RESTO UN ACCODO SI TROVA, TANTO QUESTI MICA SANNO FARE DI CONTO.


    VERGOGNA
    VERGOGNA
    VERGOGNA

    RispondiElimina
  183. Oggetto: Comunicazione – PROCLAMAZIONE STATO DI AGITAZIONE - Mancato pagamento del 50% delle retribuzioni mensilità di Settembre 2009 – lavoratori exLSU/ATA.


    La Federazione Provinciale RdB-CUB di Benevento, confederazione sindacale maggiormente rappresentativa componente del CNEL;

    PREMESSO CHE:

    - in data 09/10/2009, la Meridionale Servizi comunicava alle OO.SS., tra cui alla scrivente O.S. , che “ le retribuzioni del mese di settembre ai dipendenti ex lsu saranno pagate nella misura del 50% il giorno 15/10/2009 ed il saldo sarà corrisposto non appena in possesso della necessaria provvista finanziaria” e che il tutto è dovuto al “ mancato pagamento da parte degli Istituti Scolastici i quali lamentano la mancanza dei fondi da parte del MIUR”;

    - in data 6 ottobre 2009, la scrivente inoltrava al MIUR una nota in cui si chiedeva un incontro per affrontare la questione nella sua complessità viste le criticità intervenute;

    - in data 12 ottobre 2009, sempre la scrivente RdB/CUB, rappresentava al MIUR; agli USR della Campania, Puglia e Calabria; nonché ai 4 Consorzi CICLAT, MILES CNS E MANITAL, che alla luce delle disposizioni governative intervenute, allo stato non sussistono i motivi che ritardano il pagamento, e/o le dilazioni, delle retribuzioni mensili di cui all’oggetto, richiedendo un loro intervento per far rispettare i termini previsti dai CCNL;




    PRESO ATTO CHE

    nonostante le richieste avanzata, ed in ultimo anche in quella avanzata al MIUR del 6/10/2009 tesa ad ottenere un incontro volto all’avvio di una discussione complessiva inerente la questione, ad oggi nessuna comunicazione/o riscontro è intervenuta rispetto alle richiesta avanzate;


    TENUTO CONTO ALTRESI’

    che tale situazione è divenuta sistematica, tant’è che già nel recente passato si sono verificate analoghe situazioni, anche con lo slittamento di oltre un mese del pagamento della 14^ mensilità, la quale sempre per le stesse motivazioni - ovvero per il mancato soddisfacimento del pagamento del lavoro reso da parte degli istituti scolastici, è stato possibile solo ad inizio settembre, anziché nel mese di luglio come da contratto, e per tali motivi i lavoratori divengono le vittime sacrificali, dovendo soccombere alle inerzie non da loro causate;

    COMUNICA

    Alle SS. LL, così come scaturito dall’assemblea dei lavoratori tenutasi in data odierna - assemblea regolarmente convocata ai sensi delle vigenti normative - la proclamazione dell’immediato stato di agitazione, con l’avviso che se entro il 18/10/2009 non saranno effettuati i pagamenti delle retribuzioni della rimanente somma del 50% relative al mese di settembre, a far data dal 19 /10/2009 le attività lavorative saranno espletate esclusivamente per i servizio riconducibili a quelli minimi ed essenziali.

    Si comunica, infine, che il perdurare di tale situazione di criticità, ovvero l’omesso pagamento delle retribuzioni -nonostante la mancanza dei presupposti -, per la data così come richiesto, ci vedrà costretti ad attivare iniziative di protesta più incisive rappresentando sin d’ora che si attiverà un presidio con SIT-IN sotto la Prefettura di Benevento già a partire da MARTEDI’ 20 OTTOBRE P.V. con inizio alle ore 10,00

    Al Sig. Prefetto, cui la presente è pure diretta, si chiede un urgente incontro per affrontare la delicata questione che di per se, ormai, è divenuta di tipo sistematica.

    Benevento 15 ottobre 2009

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget