30 ottobre 2013

INCONTRO DEL 29 OTTOBRE FRA LA SEGRETERIA DEL MIUR E IL SINDACATO USB


Ieri 29 ottobre si è svolto l'incontro al MIUR tra il sindacato USB e la segreteria del MIUR. Nel richiamare il precedente verbale del 1 ottobre in cui la USB richiedeva la necessità di aprire un tavolo politico sulla problematica degli ex lsu, il Direttore Filisetti ci riferisce che il 24 ottobre si è avuto un primo incontro a Palazzo Chigi che ha informato la Presidenza del Consiglio delle problematiche che affliggono la vertenza degli ex lsu ata e delle nostre proposte risolutive.  Entro e non oltre la prima settimana di novembre si svolgerà un successivo tavolo politico a Palazzo Chigi in cui si cercherà di dare risposta a quanto dai sindacati evidenziato....tale incontro, a nostro avviso, farà slittare le date degli incontri previsti presso il Miur e l'Ufficio del Lavoro (mi riferisco alle date del 4 e 5 novembre). La USB ha ribadito nuovamente all'incontro che con la gara Consip il MIUR acquistera' un pacchetto di pulizia economico che in realtà non è esaustivo alle vere esigenze della scuola è ha ancora una volta espresso la propria contrarietà all'avvio della gara Consip perchè si creeranno solo disagi alla scuola e ai lavoratori addetti alla pulizia che si vedranno ridurre drasticamente il proprio salario. In conclusione la USB ha chiesto poi al MIUR di rappresentare a Palazzo Chigi la volontà di essere presente all'incontro per meglio spiegare le problematiche e le soluzioni. In riferimento poi all'assegnazione dei lotti della nuova gara Consip il MIUR conferma ancora la non assegnazione al momento dei lotti della Campania, Calabria e Sicilia, ci riferisce che su un lotto del Lazio c'è stato un ricorso al TAR ad opera di una ditta che provocherà l'attesa della decisione sulla sospensiva e che la prima stipula dei contratti avverrà nella regione Puglia (in pratica la Puglia sarà la prima regione che partirà con la gara Consip). PER QUANTO SOPRA LA USB MANTIENE LO STATO DI AGITAZIONE E COMUNICHERA' A BREVE AI LAVORATORI SUCCESSIVE INIZIATIVE SINDACALI DA METTERE IN ATTO.

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget